Lorenza Carlassare furiosa con Rondolino sul Referendum Costituzionale

Lorenza Carlassare furiosa a La Gabbia Open con Fabrizio Rondolino che non la lascia parlare, sul Referendum Costituzionale.

5 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Io non so come si possa dare a questo signore la penna per scrivere sul giornale di Gramsci! Un imbecille perfetto,un fazioso,un cretino che insulota una costituzionalista e non la lascia parlare sotto gli occhi compiaciuti di tal Alessia Morani che nel dire di aver studiato (?????)sui libri della Carlassare cerca solo l’appiglio per invocare l’endorsement al sì di Sabino Cassese,illustre giurista mio conterraneo peraltro,al solo fine di mostrare che anche loro hanno i dotti parrucconi dalla loro parte

  • Non so se Rondolino abbia mai studiato il diritto costituzionale. Se lo ha fatto, allora è affetto da analfabetismo giuridico di ritorno. Bene ha fatto la Prof. Carlassare a dirgli che chi non conosce l’ordinamento costituzionale farebbe meglio a stare zitto. Da parte mia richiamo l’attenzione sul concetto, importantissimo, che la Prof. Carlassare spiega al minuto 2 circa del video: l’appartenenza al popolo della sovranità significa permanenza della stessa nel popolo. Essa è il contrassegno essenziale ed ineliminabile del regime democratico e significa che l’esercizio dei poteri più elevati, cioè quelli che condizionano la direzione e lo svolgimento degli altri, è attribuito al popolo in modo ineliminabile, sicché questo non possa esserne spogliato nemmeno attraverso procedimenti di revisione costituzionale. Il diritto del popolo di partecipare alle supreme decisioni politiche rientra cioè fra i diritti inalienabili di cui al successivo art.2, restando così sottratto al potere di revisione . Da ciò, tra l’altro, dipende l’illegittimità costituzionale delle cessioni di sovranità (che non sono affatto le “limitazioni” di cui all’art. 11 Cost.) agli apparati di comando (BCE, Commissione Europea, Consiglio) ademocratici ed antidemocratici dell’Unione Europea, mediante le quali il popolo italiano è stato espropriato del potere di assumere (tramite i suoi rappresentanti) tutte le decisioni riguardanti la politica monetaria, fiscale, di indirizzo economi e di bilancio, cioè le decisioni più elevate e condizionanti che l’art. 1 Cost. attribuisce al popolo in modo permanente ed ineliminabile.

  • Ho seguito in diretta la trasmissione e vorrei invitare il conduttore della Gabbia Open e tutti coloro, che abbiano o non abbiano già visionato il video, a farlo con molta attenzione fino all’ultimo minuto. Alla fine Paragone chiede di togliere l’audio a Rondolino, per coprire la sua giusta replica al gravissimo errore sull’elezione dei sindaci, che la grande costituzionalista Carlassera attribuisce ai consiglieri comunali nell’attuale legislatura. L’errore appare ancor più grave se si ascolta l’ammissione della Carlassera che dicbiara sorridendo:
    – Non lo sapevo.-
    Queste parole evidenziano la saccenza, l’ignoranza e il mancato esrcizio xel diritto-dovere all’esercizio del voto da parte della grande costituzionalista Lorenza Carlassera.
    Ci si può fidare di questo personaggio? Quanto può valere il suo convinto NO alla riforma costituzionale, in difesa della democrazia?

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi