Diego Fusaro vs Klaus Davi: il pensiero contro il vuoto cosmico

Diego Fusaro si scontra con Klaus Davi sui diritti dei lavoratori, sui sindacati, su precari e capitalismo. E il pensiero risuonò nel vuoto cosmico. (p.s. ma questo Klaus Davi sarebbe un esperto di comunicazione?).

14 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    • Per poter avere il reddito di cittadinanza, occorre che lo stato sia sovrano… in tutti i sensi.
      In particolare deve avere la sovranità monetaria…
      Cosa che molti partiti politici…si fa per dire, sfuggono come la peste.
      Del resto, sig. Tarcisio, come diceva un economista che potrebbe essere definito eretico, ma di cui non ricordo più il suo nome scrisse un articolo molti anni fa a cui io ho dato seguito: CHI NON CAPISCE IL SISTEMA MONETARIO, NON CAPISCE IL MONDO IN CUI VIVE. Lei vuole capirlo?

  • Si parla di problemi seri come se si fosse al bar, così tanto per parlare. Klauss Davis o come si chiama questo omino, ma di cosa parla.

  • ..e’il bello dei tempi che viviamo, tutti sono obbligati ad uscire alo scoperto, e mostrare il proprio vero volto, nel bene e nel male.
    Propongo contratto a tempo determinatissimo per K.Davi a 50 EurCent/Ora, magari poi capisce 🙂
    Messora, complimenti per il grande e ottimo lavoro.

  • Claudio, so che ora penserai “ma questo deve sempre rompere le scatole su questo blog” (anche se dal numero di post che non commento, ne potrai dedurre il fatto che lavori ottimamente) ma…

    Pensavo che avresti centrato un post sull’intervento del tipo che parlò ieri sera, a La Gabbia, dicendo che abbiamo la sfortuna di vivere in un mondo in cui la tecnica e l’empatia viaggiano su due rette parallele disgiunte, e, sfortuna delle sfortune, la tecnica viaggia in maniera molto più veloce.
    Questo fatto ci ha portato quindi a vivere in un mondo colmo di bruttezza, in un mondo pieno di mostri, proprio perchè siamo carenti di quell’empatia, che ci consentirebbe di usare al meglio la tecnica avanzata di cui disponiamo, siamo carenti proprio di quell'”umanità”, parola abusata ed usata come sproloquio in quest’era dell’illusione, semmai possa aver avuto un significato in passato e tutt’oggi.

    Il discorso non è tanto il pensiero o il vuoto cosmico, se la tecnica (le teorie di Marx, o l’informatizzazione, i mercati e la grande speculazione) è troppo avanzata rispetto alla nostra empatia, la capacità di saper usare bene, di non usare per scopi malvagi, di non abusare delle tecniche che abbiamo, facciamo la fine della Cina, dove lo schiavismo è mascherato da comunismo, dove i dirigenti del partito fanno sfoggio di ricchezze a fronte di tanta povertà nel loro paese (povertà umana, quindi) e gli basta esibire l'”etichetta” del Partito Comunista, per illudere il proprio popolo; finiamo per fare la fine della periferia dell’Unione Sovietica, per esempio l’Ucraina, che da granaio dell’Europa, è finita ad arrostire “agnellini” decapitati, come tu stesso, Claudio, hai riportato in un tuo post su questo blog.

    Ci manca l’empatia, siamo deficienti in tal senso e questo porta ad una spirale negativa, dove anche chi ne ha un po deve fronteggiare con brusche maniere le bestie, per non esserne sopraffatto.

    • Caro Illaeli,
      questo tecnicamente non è un post con mie valutazioni estese (il classico post di opinione), ma più che altro un video-post dove vi mostro l’intervento di Fusaro (certo, dal titolo si evince da che parte sto). Se noti, il testo è brevissimo e si limita a poche righe di contestualizzazione (e il post stesso si trova graficamente nella colonna sull’estrema destra che elenca i post “video”).

      Questo per dire che non sempre esprimo il mio pensiero, un po’ per carenza di tempo o un po’ perché il video è “parlante”.

      Gustatevi il video e approfittate questo spazio libero di commenti dove ognuno può aggiungere le proprio osservazioni, così come magistralmente hai fatto tu.

  • egr dott. Fusaro, finalmente qualcuno dice come stanno le cose. un accenno a monte paschi, la prima banca al MONDO, verrà presto venduta a quei delinquenti di N.S. …dovrebbe essere nazionalizzata perchè è un patrimonio italiano!

  • Il “non ci sono i soldi” di Klaus Davi è l’emblema della disinformazione che (in buona o mala fede, poco importa) questi “comunicatori” continuano a fare. I soldi, cioè il metallo non nobile, la carta e gli impulsi elettronici, sono merce rara? Sono come i tartufi? Se il metallo, la carta e gli impulsi elettronici sono diventati merce rara è perché qualcuno o qualcosa, per scelta politica e non tecnica, li ha fatti diventare tale. Mi riferisco ovviamente al “divorzio” Tesoro-Banca d’Italia del 1981, con il quale lo Stato ha rinunciato al suo potere sovrano di emettere denaro senza debito (o, alternativamente, di disciplinare il suo debito stabilendo un tasso di interesse negativo in termini reali), rendendosi così dipendente dal “potere monetario” (come lo chiamava Beniamino Andreatta), ovvero la grande finanza speculativa. E mi riferisco agli art.li da 127 a 133 del TFUE, che rendono irreversibile il “divorzio”, con i devastanti effetti, per gran parte della popolazione, che esso comporta. Sopra la banca lo Stato campa, sotto la banca lo Stato crepa, Sig. Davi. Torni ad occuparsi di gossip. Questi argomenti proprio non le si addicono.

    • Sono pienamente d’accordo con Lei.
      Purtroppo la gente e, in questo caso i giovani, sono degli ignoranti pazzeschi.
      Non ci vuole un genio informarsi, ma questi si divertono solamente con giochini elettronici.
      Chissà se tra un po, questi se saranno commestibili?

    • la maggior parte dei commenti entrano automaticamente in coda di moderazione (è necessario per tenere il blog pulito anche dai tanti “robot” che diversamente lo infesterebbero di pubblicità cammuffata da commenti). Devono quindi essere approvati “fisicamente”, e per fare questo io devo accorgermene ed avere il tempo di farlo. In questi giorni sono stato un po’ impegnato, tutto qui. Ora il tuo commento è pubblicato.

  • Mi sembra, che il punto principale sia stato evaso… Finché, non si parlerà di ripristino della sovranità monetaria, della nazionalizzazione delle banche, del rifiuto della globalizzazione, cui Fusaro ha appena appena accennato, non se ne esce.
    Poi questo Davi, ci ha messo del suo per far deviare l’attenzione. Ovvero si è ben guardato di andare a fondo, sempre sul lato monetario, ma si è concentrato sugli effetti.
    Gli effetti sono una cosa, le cause sono altre…. Confonderli o si è sciocchi oppure lo si fa apposta.

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi