Giulietto Chiesa: ultima chiamata contro il commissariamento

Giulietto Chiesa parla del dopo Renzi, richiama l’attenzione sulle insidie del ricorso al fondo salva stati (volgarmente detto Esm o Esm) e lancia la sua proposta per impedire ai ladri di sovranità di portare a termine i loro piani sulla pelle dei cittadini.

2 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Chi critica il M5S è patologicamente legato alla delega verso il Partito è il Suo capo. Fico ha fatto una sintesi perfetta di come i cittadini si devono evolvere dalla delega patologica Politica di dare ad ogni forma di autorità il potere di governarli. Il M5S e un grande esperimento UMANO di cambiamento radicale che è chiaro non viene capito da chi da millenni non è capace di autogovernare la propria vita individuale e collettiva. Il M5S come ha detto Fico si fonda sui cittadini non sul capo dei cittadini, come tale i cittadini votano il programma e il portavoce deve mettere in pratica è applicare il programma. Non ci vuole un genio per capirlo. Le democrazie tradizionali non lo capiscono, come in passato ogni tentativo evolutivo non veniva capito da chi deteneva il potere e usava ogni mezzo per difendere il suo sistema patologico, da chi lo voleva abbattere. Oggi, sta avvenendo che il m5S e un tentativo, una possibilità che ogni componente di un sistema patologico non può capire è tutti insieme faranno di tutto per difendere il sistema in cui credono perché gli consente di esistere è soddisfare il loro bisogno patologico che mettono al primo posto, tradendo ogni giorno il loro ideale sbandierato ai cittadini per avere il loro consenso di rappresentarli in ogni sua forma sociale e politica. E dunque chiaro perché siete spaventativi, a voi questo sistema vi piace e spaventa solo l’idea che possa finire perché finirebbe il vostro patologico mondo.

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi