Marco Montemagno: con la storia delle Fake News, torniamo a 20 anni fa!

Le sempre interessati riflessioni di Marco Monty Montemagno sulla trappola delle fake-news che Google ha grossolanamente fatto scattare su Byoblu, nel video qui allegato: https://www.facebook.com/montemagno/videos/1268093706591777/
Marco Montemagno sul caso Google Fake News Byoblu
 
p.s. tra i commenti del video, alcuni tirano fuori Butac e la sua lista di bufale. Se Michelangelo Coltelli, così come Bufale.Net e ogni altro sedicente detentore di liste di proscrizione pubbliche non cessano immediatamente la loro opera di diffamazione nei confronti di questo blog, saranno querelati, e secondo la legge italiana chiunque amplifichi un contenuto diffamatorio, per esempio ripostandolo a sua volta, si rende a sua volta corresponsabile di diffamazione. Attribuire un’etichetta infamante a un blog che opera con serietà, sacrifici e successo da dieci anni è mancare di rispetto e infamare non soltanto l’autore, ma anche le centinaia, migliaia di intervistati eccellenti, tra giornalisti, economisti, docenti, filosofi, reduci di guerra, politici e intellettuali di primo piano che nel tempo hanno costituito l’ossatura, il dna del blog, così come schernire le centinaia di migliaia di persone che con il loro interesse hanno contribuito a generare decine di milioni di visualizzazioni video, decine di milioni di pagine viste, decine di milioni di contenuti condivisi sui social e così via.
 
Non sono più disposto a permettere che tutte queste persone vengano infangate in maniera capziosa al solo fine strumentale di perseguire i propri interessi.

3 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • La verità proviene sempre da chi la strilla più forte, da chi spara l’ultimo colpo, da chi scrive, ovviamente da vittorioso la storia delle proprie gesta criminali.Anche la matematica, parola di Bertrand Russell, è cristallinamente affidabile solo quando non si sa di cosa si sta parlando. Infatti 7 mesi non sono maggiori di 2 anni nonostante il 7>2. Poi c’è il tema linguistico nel senso in cui la correttezza sintattica e grammaticale sono garanzia di verità nonostante sillogismi infognati nell’assurdo dell’inversione tra l’effetto e la causa. La verità vera è quella fisica ma proprio in quanto universalmente accettata non interessa a nessuno dopo la prima esperienza come, ad esempio,; oppure , . Di fronte a: oppure apriti cielo.

  • Montemagno ha centrato il problema, in tutte le sue innumerevoli sfaccettature.
    Ma il “problema” che si sta creando ha origini ben più lontane. Lotta agli ebrei, caccia alle streghe, controllo della stampa e delle associazioni (sindacali,pubbliche etc;) sono tutte forme autoritarie di censura attuate nel tempo dai più svariati tipi di governo (statale come religioso) fino ai giorni nostri.
    Oggi, in quello che tutti (o quasi) definiamo il “modello democratico occidentale” palesare una nuova censura verso chi “rema contro” sarebbe troppo audace, controproducente direi.
    Ecco allora che per realizzare le loro contromisure le èlite delle democrazie liberiste devono trovare una scusa accettabile sia per la loro coscienza (se ne hanno una) che per l’opinione pubblica; in questo caso individuata nei fastidiosi siti delle”fake news”. Se poi tra quelli da loro individuati, molti(ssimi) non ne fanno parte o addirittura, per chi li segue, sono ben più seri dei quotati siti (giornalistici, governativi o altro) attualmente imperanti sul web questo non importa perchè, d’altronde, ….chi può ritenersi così “perfetto” da essere certo della propria infallibilità nel colpire solo i siti di “fake news”?
    Per sentirsi ancora più “puliti” hanno demandato il compito di “santa inquisizione” ai motori di ricerca, appunto, così da lavarsene, anche se solo apparentemente, le mani (Ponzio Pilato insegna..)
    Ora la domanda successiva da porsi, a mio parere, è questa : Come possono ritenersi così infallibili nelle scelte operate i motori-di-ricerca-censuratori ?
    Tante risposte le da Marco Montemagno nel video postato, ossia NON POSSONO, O meglio, non potrebbero, ma di sicuro sono infallibili a colpire quelli segnalati da “delatori accidentali”. E qui rientrano in gioco le èlite oligarchiche occidentali che “velatamente” segnalano le “anomalie” presenti nella rete.
    Insomma, la caccia alle streghe è ripartita e difendere la libertà di pensiero (alla faccia degli illuministi) sarà cosa sempre più ardua.
    Paitenrico (The Captain)

  • montemagno fa i soldi con chi ha problemi . ognuno è libero di farlo ma personalmente non sarei cosi felice e mi darei delle arie . chi crede che LUI sia il detentore del verbo sul marketing …. credo che finirà in braghe di tela. come del resto finirono tutti quelli che giocarono in borsa leggendo altroconsumo negli anni ’90 ’00.

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi