Adesso vogliono privatizzare anche la Rai? Magari la diamo a Soros?

Lo ha appena detto il conduttore Fabio Fazio, riferendosi alla Rai: «ci sono Paesi che hanno dismesso o venduto le reti. Non è detto che l’assetto attuale sia quello giusto. Si può discutere, ma per farlo bisogna essere in buona fede».

Fazio Gentiloni

Cos’è.. adesso buttiamo le basi anche per la privatizzazione della Rai? Magari la vendiamo a Soros? È per questo che si è fatto una birra con Gentiloni? E poi cosa vi venderete? Il Colosseo? Il brevetto della pizza? Quand’è che i respiri verranno tariffati da una società quotata in borsa a seconda della cubatura, cosicché gli sportivi e i bambini pagheranno uno sproposito e i fannulloni e gli anziani saranno finalmente considerati virtuosi?
Fazio accusa la politica di essere troppo ingerente, e per questo chiede alla politica di vendere la televisione di stato? Con lo stesso ragionamento, se la criminalità organizzata opprime un esercente, non si sgomina la banda, ma è l’esercente che piuttosto dovrebbe chiedere al capo bastone di rilevargli il bar?

D’accordo che la Rai è in mano a Monica Maggioni, che viene riportato sia alla guida della Commissione Trilaterale, tenendo riunioni a porte chiuse con persone che formano nell’ombra i futuri ministri (e questo a Fazio va benissimo?), ma se la televisione pubblica è preda della politica, si fa una nuova legge e la si mette a disposizione dei cittadini, non la si consegna nelle mani di nessun editore privato, magari quelli stessi che finanziano le ONG e le primavere colorate in giro per il mondo.

6 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Caro Claudio
    io credo che il sistema migliore per gestire la RAI pubblica sia di tornare al “Manuale Cencelli”: “l’assegnazione di ruoli politici e governativi ad esponenti di vari partiti politici o correnti in proporzione al loro peso”.
    Oggi la Rai è il megafono del pensiero unico dominante.
    Immaginatevi un Tg1 del Centro Sinistra, il Tg2 del Centro Destra e il Tg3 del M5S.
    E ognuno dei 3 TG con le varie sfumature interne di corrente o di partito.
    Solo così Libertà di stampa e d’informazione sarebbe garantita.
    Ovviamente sarebbe auspicabile che ogni partito mettesse dentro la Rai le sue menti migliori.
    Bene o male un tempo lo facevano
    Il Tg1 democristiano, il Tg2 socialista, il Tg3 comunista garantivano un’informazione più completa e differenziata.
    Oggi tutti e tre dicono le stesse cose, mandano gli stessi servizi e inculcano lo stesso pensiero.
    Ovviamente l’ipotesi “privatizzazione” non la prendo neppure in considerazione: LA RAI DEVE RIMANERE PUBBLICA.

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi