Una lezione da imparare – Mauro Scardovelli

 

Lectio magistralis di Mauro Scardovelli cui è quasi impossibile dare un titolo, perché tocca ogni radice profonda della nostra vita e mostra con la chiarezza di una giornata di sole come e perché i nostri tempi siano sospesi in un grande incantesimo collettivo.

 Un video da guardare tre volte al giorno, tutti i giorni, per restare svegli e vigili, fino a completa guarigione.
—————————————————-
Dona oggi, resta libero: https://goo.gl/MHigmg
—————————————————-

7 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • insieme al il mio apprezzamento di passaggi come i seguenti,

    27 “lo svarai”
    “la psiche non nasce unitaria come pensava cartesio, ma nasce schizofrenica, come diceva loriel, maestro di jung, la psiche nasce tutta fatta di pezzi, e poi pian pianino se siamo fortunati si genera all’interno della psiche un centro di aggregazione, un centro di gravità, che fa sì che le altre istanze pian pianino comincino a farsi guidare da questa, perché la riconoscono più grande”

    31
    “quando un io si mette al servizio della propria scintilla interiore […] questo è ciò che dà all’uomo la massima gioia […] patologico […] forme mentis che vedono nel conflitto l’unica possibilità della vita […]

    34 “la risonanza”

    anche però ci sono aspetti per me repellenti; come lo è, ad esempio, il vezzo di Scardovelli di utilizzare il proprio apprezzamento della figura di platone (va notato che Scardovelli parla del filosofo, mentre io invece soprattutto guardo il personaggio storico). Al riguardo di platone la mia valutazione è diametralmente opposta, rispetto a quella di Scardovandi: io guardo ai fatti di platone, e sulla base di essi poi valuto le sue parole, per coglierne il loro più autentico significato: l’intendimento (desumendolo dai fatti di platone). I fatti di platone furono soprattutto la sua opposizione alla democrazia ateniese, la sua personalissima stasis contro coloro che la stavano governando; ma soprattutto il suo disprezzo di quel governo in quanto fu espressione di consenso di un intero popolo; per contro, può anche venire constatato lo strenuo tentativo di platone di contribuire fattivamente all’ideale da egli più auspicato: governo dei migliori (nella sua fattispecie: governo elitario di filosofi – di una ristretta élite che, nell’interesse ‘superiore’, dovrebbe governare a prescindere dal consenso del proprio popolo). I fatti a mio parere normalmente parlano chiaro, ma soprattutto lo fanno parlando di platone: egli mi pare, con buona ragione, possa venire definito come il primo ideologo fascista; in pratica, platone incarnò l’ideale che distinse i greci dorici, caratterizzandoli all’opposto rispetto ai greci ionici, soprattutto in relazione all’antinomia aristocrazia/democrazia (significativo è anche a mio parere il fatto che nella lingua di platone ‘aristoi’ significò ‘migliore’)

  • La scienza oggi è davvero “scientifica”? Non proprio… Ecco perchè.

    Il fatto denunciato è che la maggior parte della ricerca scientifica moderna risulta non essere riproducibile

    le spiegazioni del fatto denunciato sono però tutte affatto ingannevoli, e a mio parere ciò è un fatto intenzionale – il solito tentativo di alleviare un’evidenza ‘alleggerendone’ l’interpretazione

    l’evidenza della ragionevolezza del sospetto di malafede a mio pare soprattutto sta nella banalità della trascuratezza della possibilità di valutare l’opposto simmetrico, rispetto al fatto denunciato (il campo discusso e ‘palliativamente’ denunciato): esiste una grande quantità di ricerca facilmente riproducibile ma regolarmente screditata, in ogni caso in cui si abbi indagine scientifica che contraddice il paradigma della Scienza

    Quando io scrivo ‘Scienza’ lo faccio con intendimento – intendendo il campo dell’ultima religione affermatasi; ovvero, la religione dei ‘moderni’: la Scienza.

    Scienza è religione di scientisti; ovvero, di coloro che nell’Ottocento aderirono all’ideale per cui non vi sarebbe limite al campo dell’indagine scientifica.

    Il paradigma prevede conoscenza umana valida se e solamente in quanto espressione deterministica. Deterministico lo è solamente ciò che possa venire descritto mediante forma algoritmica. Quanto viene descritto da algoritmo in nessun caso può agire liberamente e/o intenzionalmente.

    Intelligenza vorrebbe che a quanto è algoritmico non possa venire attribuita alcuna possibilità d’intendere e volere (nessuna possibile intelligenza dovrebbe venirgli attribuita); eppure gli scientisti ciò lo fanno continuamente – facendo esattamente l’incontrario, specialmente mediante il loro entusiastico ed ‘entusiasmante’ vezzo d parlare di intelligenza artificiale.

    Essere scientisti vuol dire soprattutto essere schierati contro la filosofia. Lo scientismo nacque come reazione alla filosofia. A mio parere fu reazione inizialmente valida, ben motivata ed ampiamente condivisibile: fu reazione soprattutto all’idealismo dilagante. Il risultato prodotto dalla reazione fu però un cancro. Tra i primi a soffrirne gravi conseguenze vi furono, tra tanti altri, anche e soprattutto Einstein e Schrödinger – tra lo scherno ed il dileggio degli scientisti vennero infatti emarginati, tra i paria della Scienza (un’ombra di un tale fatto (oggi disdicevole e normalmente occultato) è reperibile in “un universo senza stringhe”, di Lee Smolin.

    La Scienza degli scientisti è intollerante: l’unico paradigma valido è il paradigma della Scienza; la teoria scientifica non è valida teoria, qualora contraddica il paradigma della Scienza.

    Il risultato è che dire ‘scienziato’ oggi quasi equivale a dire ‘idiota’. È ‘scienziato’ colui che venne sufficientemente catechizzato in istituzione accademica

  • Il problema fondamentale di questo paese è ovviamente il pd, un partito marcio che ha rovinato questo paese e continua… Forza 5stelle, unica vera speranza per questo paese rovinato dal maledetto pd infame.

  • Cambiamento, risveglio, consapevolezza, conscio, inconscio, inconscio collettivo, non più spazio e tempo ma eterno qui e adesso, non più dualismo non più polarità ma unica essenza divina, tu sei creatore, tu sei in Dio e Dio è in te praticamente sei Dio e tutto ciò che avviene nella tua vita te lo sei creato da te stesso, risonanza, luce , frequenza, vibrazioni, fotoni quark, stringe, onde, energia… …..ribaltamento del paradigma, non più causa ed effetto ma crea nella mente l’effetto e si manifesteranno le cause che realizzeranno (creeranno) concretamente l’effetto, magie, guarigioni ,miracoli,…fate voi
    Vediamo di capirci qualcosa cominciamo dal principio……
    La Fisica Quantistica
    Ecco l’esempio di una piccola infinitesima informazione a riguardo spero di stuzzicare la curiosità e di spingervi ad approfondire, in YouTube esistono migliaia di video a riguardo AFFASCINANTE

    https://www.youtube.com/watch?v=wJSFFAF8jXQ

  • QUANDO CULTURA E GENIALITA’ SI SPOSANO… ascoltare una persona che esprime ciò che da sempre pensi e senti dentro di te come una verità assoluta, fa bene al cuore. Sento parlare spesso di incontri esoterici per raggiungere l’illuminazione, il pensiero di Mauro Scardovelli è l’illuminazione da mettere in pratica, non ci occorre altro.
    Persone così ti migliorano la vita.

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi