Pigi Battista a Paragone: i bambini non sono proprietà dei genitori.

Nell’annoso dibattito sui vaccini, ci sono i Free Vax, i No Vax, e poi i Pigi Battista. Quelli che “i bambini non sono di proprietà dei genitori“. Certamente non sono una proprietà, così come si intende un oggetto acquistato e privo di diritti. Ma il sottinteso di Pigi Battista, che non si smentisce mai, è che la patria potestà è un concetto relativo.

E se non sono di proprietà dei genitori, Pigi, dimmi: di chi sono i bambini? Dello Stato? Cosa ci differenzia dunque da uno Stato totalitario, o dalla Cina che portava via il secondogenito, dopo avere stabilito che ogni coppia non poteva avere più di un figlio a testa?

“Ragione di Stato”, pare meditare Pigi Battista. Come quando lo Stato ti portava via i figli e li mandava in guerra (mentre i capi di Stato aspettavano il momento migliore per svignarsela alla chetichella). E se i comunisti i bambini li mangiavano, Pigi invece vuole solo giocarci a freccette e restituirteli tutti sforacchiati. Un vero liberale.

Una volta si cantava:”Ninna oh, Ninna oh, questo bambino a chi lo do? Lo daremo all’uomo nero, che se lo tiene un anno intero. Lo daremo alla befana che se lo tiene una settimana“. Ebbene finalmente abbiamo una nuova strofa: “Lo daremo a Pigi Battista, che lo porta dal farmacista“.

 

25 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Non posso dare torto a Pigi in quanto se una madre non vuole bene ai propri figli può causare loro dei danni (basti pensare ai genitori drogati di stupefacenti, alcool, tv, ignoranza consapevole…). In quel caso lo Stato deve intervenire in quanto viviamo in una comunità che ha delle responsabilità e delle regole che vanno rispettate. Se non le si vuole rispettare allora si esce dallo Stato e si vive in autonomia.
    Il punto fondamentale (che nel video è stato trattato solo alla fine) però è quella della mancanza di sicurezza (per cui lo Stato si sostituisce ai genitori senza la certezza di innocuità ma solo con una sperimentazione su vasta scala) e la menzogna (l’emergenza che non esiste per mascherare un affare per GSK) per cui il vaccino è stato imposto.
    Non posso dare torto a Battista, ma Paragone ha ragione da vendere (ma che l’interlocutore non vuole comprare).

  • Non si può dare torto a Battista solo per il profilo che riguarda i genitori degeneri: alcolisti, drogati e violenti. Ma l’argomento di discussione qui, è altro. Per il resto i figli sono di chi li fa e li cresce. Lo stato non può sostituirsi ai genitori in nessun modo!
    I bambini hanno bisogno di coccole, di affetto, di abbracci e di AMORE, e queste cose, solo un genitore le può dare.
    Lo stato non è un Padre e non è una Madre.

  • Ma infatti! che vergogna!
    I miei figli sono miei, posso farci quello che voglio!
    Ma stiamo scherzando?
    – obbligo scolastico
    – obbligo vaccinale
    – divieto di usare violenza su di loro!

    Se voglio curargli una otite pregando il padreterno sono libero di farlo, anche se con le urla di un bambino con l’otite non so se il padreterno mi sente, ma va bene uguale!

    sono miei, li faccio e li disfo come mi pare!

  • Sono contento di sapere, da Battista “che la patria potestà è un concetto relativo”. Quindi quando c’è da pagare o rispondere in negativo diventa un concetto ASSOLUTO in una unica e ben precisa direzione : i genitori.Allora , dato che , secondo lui, tutto è relativo, anche il dovere di pagare le tasse entra nella relatività?

  • D’altronde in uno stato fascista come questo il ragionamento di Battista non fa una piega….qui non c’è più democrazia….e il fascismo peggiore (come sempre nella storia) sta annidato nella “sinistra”. Quando riusciremo a capire questo allora forse potremo sperare di poter cambiare le cose…fino ad allora continuiamo pure a masturbarci mentalmente con tutti i nostri talkshow. W Paragone !

    • ^^ Paragone. A me proprio non piace. Così come nessun esponente leghista. Talvolta la pensiamo allo stesso modo, ma mai nello stesso modo squadrista. Oggi di interessante c’è stata nuova informazione su “Poul Thorsen who?”. In pratica, di costui wikipedia informazioni darne NON VUOLE; eppur lo cita, quale coautore della contro informazione ‘statistica’ (truffaldina) BigPharma finalizzata alla diffamazione di Wakefield.

  • Anchio l’avevo notato ieri sera e la cosa mi ha fatto orrore!

    Altra cosa orribile: sentire 2 giorni fà, un giornalista sky nel TG24 definire i bambini non vaccinati “bambini non a norma!”

    Stiamo perdendo il senso della misura e sopratutto se si voleva dividere ultriormente i cittadini con questa questione si è ottenuto questo risultato!

  • I figli non sono proprietà dei genitori né tantomeno dello Stato. Sono persone, titolari di diritti essi stessi, il cui esercizio è in capo ai genitori fintantochè questi agiscono nel loro interesse e a loro tutela. Proprio questi due aspetti sono assai dubbi quando un genitore “no vax” decide non per sè stesso ma per il figlio minore. Allo stesso modo del Testimone di Geova quando decide di non far fare una trasfusione al proprio figlio, su cui interviene l’autorità giudiziaria.

  • Condivido assolutamente la frase di Paragone ” una scienza che si arroga il diritto di mettere il punto ad una discussione non è scienza”. La manderei ad ognuno di questi nuovi inquisitori che si definiscono scienziati ma che in realtà sono pseudo tali. Nascesse di nuovo Galileo (il formalizzatore del metodo scientifico) questi lo tratterebbero peggio di come lo trattó l’establisment di allora

  • Qualcuno ha poi spiegato cosa sia cambiato perché sia diventato necessario introdurre l’obbligo di vaccinazione contro 10 malattie?
    Fino a l’altro ieri tutto andava bene seza ques’obbligo e ora, tutto d’un tratto, si scatena il finimondo.

    E qualcuno ha poi spiegato chi ha dato a questa gente il diritto di prendere queste decisioni? Chi è ‘sta bella gente? Chi rappresenta?

    Secondo la logica di Pigi Battista i bambini sono di proprietà di chi può permettersi di decidere se vaccinarli o meno. I bambini sono quindi di questo para-stato illegale.

    Ci si deve opporre senza mezzi termini, senza annacquare le proprie posizioni in merito. Perché se passa questo allora passa l’idea di proprietà delle persone da parte dello “stato”.
    Pigi Battista non ha usato parole a caso.
    Se lasciamo che infilino questo cuneo nella nostra mente dopo sarà impossibile richiudere la porta.

  • Battista vatti a nascondere. I bambini non sono una proprietà. Punto. Sono solo un bene per chi li ama. Solo nella schiavitù e nelle guerre diventano proprietà di qualcuno. Una legge non può violare la libertà di scelta di un genitore responsabile.

  • Chi dice che i bambini sono dello stato e non dei genitori non capisce niente perché ogni persona e libera e chi afferma il contrario è un gran ignorante ……

  • Ovviamente il motivo del decreto infame è tutto economico, non certo sanitario, infatti non esiste alcuna emergenza sanitaria. Ma il decreto è molto utile alla glaxo…

  • Quando ero piccolo il bambino con il morbillo si metteva insieme agli altri bambini per farli “ammalare” e immunizzarsi per sempre dalla malattia. Una settimana a letto e si tornava a scuola più sani e forti di prima. Il sistema immunitario del nostro corpo possiede già questa funzione ma ora le multinazionali farmaceutiche si sono sostituite al Creatore e diffondono il loro credo a suon di milioni. Il vaccino è utile solo a chi fa quegli enormi profitti, per i poveri bambini è solo un veleno pericoloso che può causare danni irreversibili e comunque in questo modo si sta ottenendo una generazione di persone deboli e malaticcie, ottime cavie per BigPharma e Glaxo. Le condizioni di vita sono migliorate non per i vaccini, ma per le diverse condizioni igieniche, per le fogne e l’acqua corrente nelle case. Andate negli sperduti villaggi africani a vaccinare, con la merda degli animali e delle persone fuori dalle capanne, calpestata dai bambini, con le zanzare ed altri animali parassiti a trasmettere malattie e constatare te che i vaccini non hanno alcuna utilità e come dicevo sono dannosi. Questa verità verrà scoperta fra qualche anno dal Galileo di turno, con tanto di laurea in medicina, perché se lo dice un autodidatta che usa il suo cervello per ragionare e studiare il problema, non va bene…E badate bene che queste cose le dicono Ippocrate, Galeno, Pitagora, l’abate kneipp, khune, Preissntz, padre Taddeo da Wisenthal, Lezaeta, Bircher Brenner, Shelton, Gerson, fino a Campbell del famoso China Study. Andatevi a leggere la medicina naturale alla portata di tutti di Lezaeta e capirete il significato profondo dell’igienismo naturale, 500 pagine di cultura medica “democratica” e non imposta dall’alto, una frustata severa e circostanziata alla cosiddetta medicina ufficiale, prona alle lobby farmaceutiche.

    • Bravo anzi bravissimo.
      Perfetta analisi.
      Io lo dico da tempo ma vengo subito assalito da tutti sui social network dai soliti imbecilli (per non parlare di Burioni e i suoi adepti), con la solita frase : sei un medico ? sei un laureato in medicina ? e allora zitto che non capisci nulla !!!
      Come se usare il cervello, leggere articoli, informarsi compiutamente contasse più di chi viene indottrinato dalle nostre Università sponsorizzate da BigPharma & Co ?
      Oltretutto ho letto che i bambini vaccinati rischiano di farla lo stesso la malattia e da adulti, proprio quando è più pericolosa !!!

  • ma battista se avessi cambiato le batterie al cervello prima di venire in trasmissione avresti evitato di far morire che pochi neuroni che ti trovare evitare di dire cazzate che poi tanto cazzate non sono perché mi fanno rabbrividire sapendo che in giro ci sono giornalisti come te vergognati impiccati che è meglio

  • il 17 Stefano (Montanari?) … in tal caso: tutta la mia stima

    il mio commento:

    beh, che dire … dunque lasciamoli alla Glaxo (ma sì, ne facciano pure “carne da macello” …) !!!

    che importa se le poche statistiche esistenti (proibite da BigPharma) dicono che salute non vaccinati, al confronto di quella dei vaccinati, è salute (nei nostri giorni) sovrumana (veri e propri superman … i non-vaccinati!)? che importa se statistiche ufficiali USA (dal 1900 ad oggi); UK (dal 1901 ad oggi); Australia (dal 1898 ad oggi) implicano evidenza che vaccinazioni non determinarono alcun cambiamento nel corso declinante di tutte le malattie epidemiche (poiché la ‘sconfitta’ delle malattie epidemiche dipese pressoché esclusivamente da questioni di igiene e profilassi (ad esempio, nel caso della difterite pare che chi si lava quotidianamente i denti proprio non possa ‘prendersela’ … (vaccinazioni fai da te? Ahi, ahi, ahi, AHIII!!! nobbuono; noGlaxooo!!!)? che importa se le statistiche evidenziano correlazione impressionante tra curva esponenziale dell’autismo e curva esponenziale delle vaccinazioni di massa? che importa se statistiche USA implicano che in una classe di scuola elementare USA oggi nella media non possa venir trovato un solo bimbo sano (così come normalmente lo furono i bambini di soltanto 30 anni fa)? Ma sì, lasciamoli alle cure della Glaxo (mediante la Lorenzin e gli ‘onorevoli’ che in Parlamento ci ‘rappresentano’).

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi