E dopo le “primarie” M5S, il PD torna in testa: 1,2 punti in meno.

Sorpresa: dopo le “primarie” del Movimento 5 Stelle, Di Maio perde subito 1,2 punti percentuali e torna in testa il PD. A darne notizia, Mentana al TG7. Il calo, e il sorpasso del Partito Democratico, vengono attribuiti al modo in cui le cosiddette primarie sono state gestite.

Il sondaggio è stato realizzato tra venerdì 22 e domenica 24 settembre. Hanno risposto 1652 persone. L’1,2% significa 20 individui. Di contro, alle politiche del 2013 hanno votato circa 29 milioni di persone. L’1,2% sono 348 mila elettori. Con 20 telefonate hanno stabilito che 350 mila persone hanno cambiato idea.

Cantava Pippo Franco:
“Ah.. la statistica, che bella scienza, che tutto calcola con diligenza.

Oh, che tormento! Oh, che tormento!
Oh, che tormento sapere che
la mia signora già mi tradisce
con un adultero virgola 3!
È quella virgola che mi tortura
ed è quel 3 che mi mette paura
oh, triste sorte di tutti i mortali
aver le corna con i decimali!”

11 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi