L’EURO È UNA SCIAGURA – Valerio Malvezzi

Valerio Malvezzi, economista e professore di Comunicazione Finanziaria all’Università di Pavia, reduce dal successo straordinario ottenuto al convegno “ECONOMIA, BANCHE E LAVORO” di Siena, accanto ad Alberto Bagnai e Claudio Borghi (qui il suo intervento), è venuto nello studio di Byoblu per raccontare, intervistato da Claudio Messora, quella che lui ama definire come “la grande balla dell’economia“.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Complimenti, dovresti solo invertire i ruoli, L’intevista di Costanzo dovrebbe stare qui e tu con le tue inteviste, dovresti stare su Canale 5…

  • Che bello ho appena letto “L’incredibile storia del banchiere più grande del mondo”.
    Sembra fantascenza, ed invece è una storia vera.
    Sono commosso.

  • Mi dispiace, ma non concordo perché manca di attenziione verso un punto base. Non ho visto i filmati, perch* mi basta il titolo…
    Come da sempre scrivo e sostengo, per me non è l’euro ad essere il colpevole, ma chi lo ha da subito manipolato a fini lucrosi ed ha permesso quell’ingiustificato rialzo non coerente! Fate un calcolo di quello che si sono rubati e vdrete quanti miliardi spariti! Se oggi il pane costa 1000 Lire/kg e domani 1 euro/kg non noti una differerza data dal cambio male impiegato? Usando quele cifre, chi si è rubato quella differenza di 936.27 Lire/kg? Chi si preoccupava già allora di quel cambiio anomalo? Chiediamo spiegazioni a quelli! Alcuni dicono poi che i politici riubano da quando c’è l’Euro è pure inesatto perché lo facevano già da molto tempo prima e con le Lire. Gli esempi ci sono anche nel passato “remoto”. Dunque non è della valuta impiegata la colpevolezza, ma di chi la gestisce/manipola apportando calcoli inesatti o meglio dire truffaldini.

    • …… ma forse è il caso che ti guardi il video così capirai perchè l’Euro non funziona. Se poi sei mosso solo da indiscutibili ideologie o da utopici scenari allora non c’è più speranza….

    • ciao, incredibile leggere quello che scrivi dopo tutto quello che e stato spiegato e detto chiaramente piu volte. Sei ancora fermo al cambio iniziale! Per favore documentati e diffondi quello che hai appreso grazie

  • Grande Malvezzi ed emozionante anche il suo articolo su “il banchiere più grande del mondo”. Grande Claudio con i suoi post…ho appreso molto di più da questo blog in pochi anni che dalla tv in decenni

  • Buongiorno
    Tutto ben spiegato ed interessantema ai fini pratici per noi cittadini comuni non avremo soluzioni.Come sempre aggiungo…siamo iper informati,siamo a conoscenza di tutti gli artefatti e le persone che vi hanno partecipato ma…sempre un ma…Non possiamo fare nulla per cambiare le cose.
    Nel piccolo possiamo gestire o influire sulle scelte dei poteri comunque rispetto a ciò che viene gestito sono granelli di sabbia.
    Forse fossimo più uniti noi cittadini e fatti i doverosi controlli,non ci sarebbe nemmeno l’intenzione di fare ciò che è stato fatto. I poteri forti alla fine sono collusi tra di loro e fanno il bello e il cattivo tempo
    Purtroppo….

  • Nel programma che la City di Londra ha dettato al ragazzotto rampante, Luigi Di Maio, vi è la riduzione del contante in circolazione, a cui si opposero quando fu presentata in parlamento come proposta di legge. Dopo il tentativo di entrare nel gruppo ultra liberista dell’ALDE diventò chiaro come la posizione antieuropeista fosse stata usata come specchietto per le allodole. Infatti non si è fatta attendere l’apertura di Di Maio alla sinistra più fortemente europeista per una grande coalizione.
    Il loro compito sarà quello di portare in fondo l’agenda liberista. Dobbiamo tener presente che il destino che quest’agenda tiene scritto per noi è quello stesso della Grecia. Il paese sarà svenduto ai fondi di investimento, compreso il patrimonio artistico. Quello che resta delle aziende a partecipazione statale sarà divorato dalla Francia e dalla Germania, e saremo fortunati se la Cina si farà avanti perché la sua politica win-win ci lascerebbe ancora qualche margine; resteremo ingabbiati dalle normative europee che metteranno il definitivo lucchetto con il MES e con l’unione fiscale; poi con la riduzione del contante il valore legale della moneta pubblica sarà abolito e appaltato al 100 % ad un cartello di banche private che emetterà moneta elettronica che genera debito.

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi