Stefano Montanari: ecco perché mi hanno sequestrato tutto.

Stefano Montanari, raggiunto da Eugenio Miccoli per conto di Byoblu a Roma, racconta la disavventura del sequestro di tutte le sue attrezzature e spiega cosa c’è dietro.

6 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • E’ inopportuno dare pulpito a dichiarazioni che potrebbero essere smentite dalle indagini.
    Occorre avere fiducia nella Magistratura e attendere gli esiti degli accertamenti.
    La richiesta di aiuto, fatta a Grillo a fine 2005, per la “persecuzione” (sarà una caso, ma ciclicamente i due subiscono “persecuzioni” su argomenti che fanno audience in quel momento) subita a seguito delle nanoparticelle trovate nelle merendine, era strumentale per ottenere visibilità.
    Anzi, era proprio “una bufala”, “spettacolo concordato con Grillo” come dichiarato dallo stesso Montanari in un’intervista ad Attivissimo nell’agosto 2007.
    Da allora, i due, sempre seguendo lo stesso copione, lamentano persecuzioni e lanciano sottoscrizioni per recuperare soldi dai gonzi.

    • L’informazione dà pulpito alle dichiarazioni di chiunque, è il suo scopo.

      Inoltre Montanari si è tenuto (se davvero innocente) sin troppo diplomatico, al confronto di altri che, una volta colti con la mani nel sacco, sono partiti in quarta attaccando a destra e sinistra.

      Quindi non vedo proprio perché non pubblicare un’intervista tutto sommato innocua.

    • ricorda male! Montanari ingannò Grillo! Grillo lo aveva aiutato a raccogliere i soldi per il microscopio ed invitato ai suoi spettacoli mettendoci la faccia e anche sul palco si fece confermare da Montanari che quelli che andava dicendo erano i risultati di una ricerca. Solo quando le aziende cominciarono a chiederne conto, Montanari dichiarò che non aveva fatto una ricerca ma preso dei prodotti a caso al supermarket. Ingannò tutti e approfittò della buona fede di Grillo. Il resto sono continue menzogne!

  • seguo la storia di Montanari da prima del sequestro. Non occorre essere di parte, ne essere complottisti basta un po’ di buon senso. Non si possono avere dubbi sul fatto che questo sequestro puzza e che sia avvenuto su commissione di interessi forti. Montanari ha osato provare quello che non doveva essere provato. se qualcuno ancora crede di vivere nel mondo delle favole dove le cose sono sempre giuste e limpide… mi spiace ma avra’ delle delusioni.

  • “…avere fiducia nella Magistratura e attendere gli esiti degli accertamenti”. Adesso, in Italia? Della serie quando si dice: l’esser FRANCAMENTE “diversamente gonzi” !!!

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi