ABBIAMO DAVVERO ESAGERATO – Alberto Bagnai

Torna Alberto Bagnai su Byoblu, per la prima volta da Senatore della Repubblica. Sinistra, Euro, Europa e censura dell’informazione sotto la falsa bandiera delle Fake News, che ha ormai raggiunto un tale livello da non lasciare dubbi: abbiamo davvero esagerato. Ma il censore perde, sempre. Così come la lezione appresa in questi ultimi anni di battaglia contro il pensiero unico conduce a una certezza: non c’è bisogno di prostituirsi, perché si può fare politica dicendo di no e difendendo la verità contro il muro dei media e dei mediocri.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Mi e’ sembrato di capire che se la Germania non esce dall’euro noi non saremo in grado di farlo, quindi una uscita unilaterale….boh la vedo dura che i crucchi smantellino il loro giochino….Speriamo che Bagnai e Borghi riescano ad avere il peso politico per gestire i ministeri importanti che tutti vorremmo….

    • Non c’e niente di sicuro e tutto è estremamente fluido. Dobbiamo fare attenzione a cosa sta succedendo al di fuori dell’Europa , perchè la GermaniCon l’ingresso dei dazi imposti da Trump, potrebbe succedere di tutto , anche che alla Germania convenga per prima uscire dalla moneta unica o dall’Europa. L’Europa fra l’altro non esiste, esiste solo un’accozzaglia di stati sovrani incaXXati con l’unica cosa in comune che è l’EURO. Quindi Il resto dei paesi che una volta erano considerati emergenti e che oggi sono diventati da un lato fondamentali per l’economia , dall’altro concorrenti sleali perchè vivono (come la Cina) con un piede in una scarpa e l’altro in una scarpa un bel po diversa.

    • Hai ragione Giancarlo.
      Il nuovo governo dovrà essere CENTRO DESTRA – M5S.
      Il 70% degli Italiani lo ha chiesto con il proprio voto.
      I 2 programmi son più vicini di quanto si possa immaginare.
      M5S: Reddito di Cittadinanza per non lasciar nessuno indietro
      CD: piena occupazione garantita con tante piccole opere pubbliche e rafforzamento del pubblico impiego (forze dell’ordine, scuole, ospedali, guardie forestali-ambientali…)
      in fondo i due punti di programma dicono la stessa cosa, portano allo stesso risultato finale.
      In tal governo un Bagnai Ministro ci starebbe benissimo
      e farebbe molto bene all’Italia e agli Italiani

      • In fatti è come dici tu, si dovrebbe discutere su come approvare un programma condiviso , ed è per questo che un’alleanza col PD , la vedo una debolezza .C’è un purtroppo e un per fortuna. Purtroppo vedo lontana la possibilità di un confronto fra i due programmi più votati ma per fortuna sarà lontana anche la probabilità di un governo protempore o tecnico.

      • Anch’io sono contrario al Reddito di cittadinanza
        preferisco la piena occupazione con lo Stato “datore di lavoro di ultima istanza”.
        E’ quello che fece Roosvelt in America con il New Deal seguendo i consigli di Keynes.
        E’ quello che faceva l’Italia con l’IRI fino al Divorzio Banca Italia-Tesoro e le Privatizzazioni.
        E’ quello che vuole oggi il CD con Borghi e Bagnai in testa.
        Il problema si risolve con la Piena Occupazione, l’importante è nel frattempo non lasciar morir di fame nessuno.
        Nessuno vuol mantenere a vita le persone a far niente, nemmeno il M5S con il Reddito di Cittadinanza.
        Ma nello stesso tempo non possiamo avere un esercito di disoccupati.
        La soluzione è la stessa trovata negli anni ’30:
        LAVORO, LAVORO PER TUTTI.
        E SE NON CI RIESCE IL MERCATO
        LO DEVE DARE LO STATO.

  • professore, lei è una persona per bene ed io l’ho sempre ammirata e l’ammiro. Ma come spiega la sua vicinanza, lo stare dentro uno schieramento (CDX) insieme al condannato Berlusconi e i suoi ladroni???? Io non l’avrei fatto!!!!

    • La tua domanda e il tuo dubbio, credo siaquello di molti e credo sia presente ovunque , anche nello stesso schieramento di CDX. <ci sto riflettendo e una risposta certa non l'ho trovata , c'è sempre un dubbio che mi si para davanti. Credo però che queste cose iportanti, saranno superate solo se saranno prese in esame e se ne dovrà discutere , altrimenti c'è il rischio tuttaltro che remoto che il cambiamento finisca per essere inquinato e rovinato dall'interno , a prescindere da come sarà cambiata l'Europa con i suoi trattati. Attenzione , perchè la tua domanda è tutt'altro che banale;-)

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi