Berlusconi editore liberale o illiberale?

Dobbiamo ammetterlo: Silvio Berlusconi è un grande comunicatore.
Quando parla, risulta convincente! Usa scrivere con una penna su un foglio di carta, anche se spesso la telecamera inquadra scarabocchi senza senso, al solo scopo di trasmettere un senso di sicurezza, come a dire sono perfettamente in grado di governare la situazione, e in questo modo ricrea l’illusione di basare i suoi ragionamenti su dati precisi.
Fa battute per intrattenere i suoi interlocutori; la butta sul calcio per portare il clima su una più cordiale e goliardica atmosfera da bar.

Sì, Silvio Berlusconi, a differenza di molti altri leader, sa il fatto suo. E i risultati di certo lo premiano.

Ma alle sue affermazioni corrispondono sempre fatti concreti? Prendiamone in considerazione una. L’avrete di certo sentita, dato che ama ripeterla spesso.

“Io sono l’editore più liberale che sia mai comparso sulla scena editoriale italiana. Lo domandi a tutti i direttori e i giornalisti di Mediaset e della Mondadori. Si ricordi cosa disse Montanelli.”

Bello. Sembra un sogno. Tuttavia, siccome per essere cittadini liberi dobbiamo prima di tutto essere cittadini informati, abbiamo il dovere di verificare tale affermazione.
E allora, visto che i giornalisti non sembrano interessati a questa verifica, facciamola noi, facciamola insieme.
Andiamo a chiedere a Montanelli, di cui Berlusconi è stato editore, se quello che dice il nostro premier è vero.

Io ho conosciuto due Berlusconi. Il Berlusconi imprenditore privato che comprò il Giornale (e noi fummo felici di venderglielo perchè non sapevamo come andare avanti) su questo patto: “Tu Berlusconi sei il proprietario del giornale; io, direttore, sono il padrone del Giornale, nel senso che la linea politica dipende solo da me.”
Questo fu il patto fra noi due.

Quando Berlusconi mi annunziò che si buttava in politica io capii subito quello che stava per succedere. Cercai di dissuaderlo, d’accordo (ecco, questo è un piccolo segreto che rivelerò) con Confalonieri e con Gianni Letta: nemmeno loro volevano che il Cavaliere entrasse in politica, ma tutto fu inutile! Dal momento in cui lo decise, mi disse: “ora il giornale deve fare la politica della mia politica”. E io gli dissi “non ci pensare nemmeno”.

Allora lui riunì la redazione, come ha raccontato Travaglio, e gli disse “d’ora in poi il giornale seguirà…”, e questo lo fece a mia totale insaputa, disse: “d’ora in poi il giornale farà la politica della mia politica. In quel momento me ne andai.. Cosa dovevo fare?

[…] Non dico che sia colpa di Berlusconi. Fa parte del ritratto di Berlusconi. Come imprenditore privato io credo che sia un grosso imprenditore, anche comprensivo, intelligente, eccetera. Come capo politico è quello che io ho conosciuto in quei brutti giorni in cui scorrettamente, nella maniera più scorretta e più volgare, saltandomi, lui radunò la redazione del giornale per dirgli “qui si cambia tutto”, all’insaputa del direttore.

Se questo sembra a Feltri un modo di procedere, diciamo, democratico e civile, è affar suo.

(Indro Montanelli)

Vorrei che tutti, elettori di centrodestra, elettori di centrosinistra e astensionisti, commentassero con onestà e spirito costruttivo questo spunto di riflessione.
Questo non è un tribunale, è solo una piazza. Siete tutti i benvenuti!

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

215 risposte a Berlusconi editore liberale o illiberale?

  • 146

    ciao Ti ricordo che nonostante il controllo di televisioni e stampa, almeno per come la vedi tu, il grande comunicatore Silvio ha perso due volte su due con quel tipo chiamato mortadella!

  • 145

    Eh eheheh, c’è rimasto un diritto, uno… il voto… guarda che uso ne facciamo! Itaaaaaaaalianiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii! Caro byoblu io non bevo ma penso che morirò di cirrosi perchè ogni giorno mi faccio un fegato…

  • 144

    Direi che il tuo succinto commento riesce a richiamare la politica del dittatore Berlusconi.Combattiamo la disinformazione con l’informazione, ma non mettiamo alla gogna tutti i giornalisti.Io ho partecipato attivamente al V2-day vicino casa mia, ma non vuol dire che metterei alla berlina tutti i giornalisti. Testa d’asfalto è consapevole che il giornalismo è il 4° potere (che poi in Italia direi che è il primo), quindi cerca di affossarli a un esercito di sudditi obbidienti.Saluti

  • 143

    Bel video, da divulgare: il problema, è che continua ad avere 3 reti (di cui una sanzionata) e che, peggio ancora, non esiste opposizione (leggasi ex-governo Prodi&Co)

  • 142

    lo trovo vero ma sono cose conosciute purtroppo testa d’asfalto mente da sempre sapendo di mentire,fottento gli elettori italiani che per l’ennesima volta lo hanno votato

  • 141

    Cosa dovrei dire? Il mondo dell’informazione italiana è tutta siciliana: nulla saccio, e nulla voglio dirti.

  • 140

    Cosa scriverà su quel block notes?

  • 139

    Molti dicono che Fox ha molta influenza Repubblicana… Forse la differenza è che i giornalisti hanno più libertà e si premia il coraggio e non le amicizie…

  • 138

    Berlusconi è solo un fantoccio, chi tira i fili sono i poteri “occulti”

  • 137

    Spesso quando dico che Berlusconi controlla gran parte dell’informazione italiana mi si ribatte, proprio come ha fatto Leviatano, che in fondo non è vero, che ci sono tanti giornali di sinistra, etc etc…ci sono stati già molti interventi interessanti che hanno spiegato l’influenza del controllo pubblicitario, del caso europa7, che spiegano perfettamente che l’influenza “culturale” del “sistema berlusca” non riguarda solo i suoi giornali controllati direttamente da lui. Vorrei aggiungere che anche tra quei giornali in elenco ci sono molti “simpatizzanti” di berlusconi. E infine vorrei dire che possiamo anche illuderci che la stampa possa avere una certa influenza, ma in realtà è la televisione che forma le idee della gente, i telegiornali tutti uguali, le trasmissioni inutili…e la televisione è tutta in mano al nostro Presidente del Consiglio. Ci potranno anche essere giornali di sinistra, ma quelli li leggono le persone di sinistra: la popolazione in generale, sia di destra che di sinistra che di centro, guarda la tv che è solo di destra oramai (a parte rai tre e qualche programma di La7). Le vere informazioni vanno cercate su Internet, e per questo faccio un enorme in bocca al lupo a Current Tv!

  • 136

    io NON ho votato Berlusconi.Berlusconi NON è il mio presidente. Per fortuna.

  • 135

    Bel filmato:)

  • 134

    Apprezzo il lavoro che sta facendo. Mi sembra importante e interessante. Grazie. Nel mio piccolo cercherò di diffonderlo.

  • 133

    chi l ha votato?

  • 132

    Anche se una goccia nel mare, spero vivamente che Current.Tv sia la prima avvisaglia di qualcosa che nello strapotere mediatico, nell’accentrazione informativa, stia davvero iniziando a cambiare. E mi auguro che i contenuti che “passano” siano davvero quelli “decisi” dalla gente, senza filtri politici. Questo potrebbe essere di buon auspicio.

  • 131

    ho letto gli altri commenti più o meno e devo dire che secondo me c’è gente che non vuole vedere ho non crede a niente. in effetti il berlusca è un piazzista nato. esistono in america certe persone che insegnano ai politici il tipo di comportamento da usare di fronte alla gente durante le elezioni,non solo parole ma anche le gestualità (vedere berlusconi che fa i disegnini). io sono sempre stato di destra ma una destra siociale non liberalista come vuol far credere il cavaliere. finisco con una citazione; quello che conta alla fine sono i fatti non le parole. ps. gli Italiani hanno quello che si meritano.

  • 130

    Anche a me la storia del “grande comunicatore” ha un po’ stufato. “Hey, è un politico corrotto e un demagogo di prima categoria” “Sì, però è un gran comunicatore…” @ fradiavolo: Un po’ più di ottimismo sui numeri di Current, dai :) Negli Stati Uniti ha un pubblico leale e appassionato, in UK è in forte crescita e da noi è appena arrivato! C’è tanta gente che ancora deve scoprirlo, ma il potenziale c’è, eccome!

  • 129

    @ leviatano Berlusconi controlla il 90% del mercato pubblicitario, semplicemente se un giornale va troppo oltre il consentito non gli arriva pubblicità, che viene dirottata verso altro canali, quotidiani o TV (magari suoi). E’ proprio questo il conflitto di interessi (o meglio questo ne è solo un aspetto). Non è affatto un atteggiamento liberale, ma anzi, da feudatari

  • 128

    Esatto! Concordo pienamente con neo9074. Il problema più grave è il modello craxiano-berlusconiano, che, in quasi tren’anni di indottrinamento aculturale, ha plasmato un modo di essere italiani assolutamente osceno. È normale che in questo sistema di valori lui sia lo stereotipo del vincente, quindi, è banalmente chiaro che vinca. Grande comunicatore? Macchè. Silvio risponde ai bisogni che il suo modello spaccia da anni. Non illudiamoci che riducendo il suo strapotere mediatico le cose possano migliorare in tempi brevi. Detto ciò esiste un problema che va giuridico. Il caso “Europa7” è un sopruso degno del più feroce Stalin. Questa è una causa da sostenere. Facciamo un po’ di casino vecchia maniera. Cacciamo le palle.

  • 127

    Secondo me il conflitto di interesse non è importante e tanto meno è un problema per il popolo italiano. Cosa importa se Berlusconi ha più televisioni? Non è lui a presentare i telegiornali, non è nemmeno lui a dirigere le redazioni dei giornalisti. Non è Berlusconi che decide quale servizio mandare in onda nei telegiornali. Ma se così fosse, il problema sarebbero i giornalisti. Allora bisognerebbe mettere in dubbio la moralità, l’etica e la professionalità dei vari Mimum, Mulè e Mentana, e di tutti i giornalisti delle varie testate. E’ mai possibile che tutti i giornalisti si prestino a “distorsioni” della relata per il vile guadagno?

  • 126

    Io vorrei sapere perchè nessuno ha il coraggio di sbattere in faccia a Berlusconi questi documenti; perchè non si fa una bella puntata di annozero e ad un certo punto santoro non tira fuori queste prove schiaccianti? Ma con che coraggio dice tutte quelle palle!

  • 125

    diciamolo………è verissimo!!!!!!!!!

  • 124

    Non credo il conflitto di interessi sia una questione non conosciuta o a questo punto rilevante, ma piuttosto quello che bisogna analizzare è se il modello di comunicazione adottato dal gruppo Mediaset abbia, dopo piu di 15 anni dalla scesa in campo di Berlusconi, influenzato sul lungo periodo la nostra visione di vedere e definire ‘l’informazione’ piu come uno strumento di ‘marketing politico’ invece che il mezzo con il quale prendere coscenza del mondo che ci circonda.Quello che ci è mancato è una televisione di Stato slegata dai Partiti e dalle logiche politiche, attenta più a seguire la propria maggiore concorrente che guardare fuori e capire cosa voleva o vuole la gente

  • 123

    Beh anche io sono un giornalista, non me la prendo con i miei colleghi, ma con quelle sottospecie di trilobiti che si spacciano per giornalisti. Ed essendo facilmente governabili da terzi, arrivano a ricoprire sempre cariche di notevole importanza, dalla quale fanno quel che vuole il loro padrone.Lo vedo tutti i giorni nel lavoro. Più sei incompetente e stupido più ti fanno fare carriera. Chi invece non si piega resta a pulire i cessi e se precario viene “non rinnovato”, tanto un’altro si trova

  • 122

    Non ho mai creduto che fosse l’editore più liberale…

  • 121

    non riesco a spiegarmi perchè tutti sapiano chi è berlusconi e nessuno faccia nulla per cacciarlo fuori dalle istituzioni!!significa negare l’EVIDENZA!!!

  • 120
    Virgilio

    Berlusconi appartiene a quella schiera di persone che ritengono che il fine possa e debba essere perseguito con ogni mezzo! Pertanto egli ritiene giustificato passare sopra a qualunque incoerenza, contraddizione, bugia, pur di raggiungere ii suo scopo primario: la conquista ed il mantenimento del potere. Ritengo che la sua più grande soddisfazione, probabilmente prima della ricchezza e del sesso, sia l’esercizio del potere in quanto tale. La sua incoerenza, la sua contraddizione, la sua menzogna, inoltre, sembrano non preoccuparlo minimamente, anche e soprattutto perchè egli detiene saldamente il controllo dell’informazione in Italia. Pertanto, a passare, è la sua immagine televisiva, la sua sicurezza, la facilita di linguaggio, la gestualità, il sorriso e tutto quanto attentamente studiato a tavolino serva a renderlo “perfettamente credibile” agli occhi dell’ignaro telespettatore. Non saranno certo poche persone come noi, consce del suo trucco a modificare la percezione che la gente ha di lui, ne ad agitare i suoi sonni. Un perfetto PREMIER VIRTUALE.Un saluto.

  • 119

    in america un proprietario di televisioni imprenditore non può entrare in politica

  • 118

    Raqgazzi ma cosa leggete per informarvi? Paperino? Chi di voi conosce il caso ” europa 7 ” Se non lo conoscete , come la maggior parte degli italiani , ( in quanto la televisione censura , apparte annozero, questa informazione) allora non sapete fino a che punto si spinge il Conflitto di interessi. Ve lo dice uno che ha votato destra per 12 anni e solo l’anno scorso , ha aperto gli occhi . Informatevi su internet , e scoprirete quanto poco sapete sul tema e di come queste schifose televisioni private , e pubbliche ci abbiano fatto il lavaggio del cervello. Io come voi me ne sbattevo se Berlusconi aveva tre reti. Ero uno degli italiani che diceva che ” se sa governare bene che me ne frega se ha tre reti private?” be dopo aver approfondito il caso di “EUROPA 7 “ho capito che il vero conflitto di interessi esiste e come!!!!!!! Aprite gli occhi , è difficile e faticoso crederci , è più comodo e semplice non sapere , ma è molto più Liberatorio conoscere la verità fidatevi , ve lo dice uno che lo ha provato.

  • 117

    grande Di Pietro, io non voto x questo

  • 116

    il più l’hai già detto te.. il cainano mente ormai convinto di essere onesto.. basta contare i giorni ogni settimana ne spara almeno una grossa..

  • 115
    dario

    L’avvocato Sivio Berlusconi (non capisco perchè non lo si chiami “avvocato” invece di “dottore” come usano sempre i giornalisti) è una persona MOLTO altruista (infatti da ragazzo faceva pagare ai suoi compagni i compiti di scuola). Da un po’ di tempo (solo 16 anni, lui che dice degli altri polici “essere dei mestieranti”) è in politica per il nostro bene. Nei suoi discorsi ricorre spesso l’avverbio ASSOLUTAMENTE (sono assolutamente certo ecc….). Cosa volete che pensi la gente di un così grande personaggio. Se poi riesce a far in modo che le VERE notizie non escano sui giornali e nei telegiornali ecco che la gente che segue il “grande fratello” o trasmissioni simili non può far altro che votarlo. Vorrei fare una domanda.” qual’è uno dei giornali con più copie stampate”. Se è vero che è “La gazzetta dello sport” allora non meravigliamoci se la cultura degli italiani è quella che è.

  • 114

    Sì, ma piantiamola anche con la storia del “grande comunicatore”. Per me un grande comunicatore resta chi riesce a far passare contenuti pesanti o almeno *utili* in modo chiaro e diretto. Piuttosto qui siamo davanti a un fenomeno di affermazione di concetti futili, semplici semplici, completamente slegati dai fatti, tramite la ripetizione ad libitum. L’ideale per l’ascoltatore distratto. Tutto l’opposto del lettore/spettatore di Current insomma :). D’altra parte se Mediaset fa 15 milioni di persone ogni sera e Current 15 e basta un motivo ci sarà!

  • 113
    gerardo

    ciao claudio,ti ho mandato un video di risposta.non e’ collegato al tuo documento,ma non sapevo come collocarlo.questo e’ il mio piccolo lavoro per il momento.le idee c’e’ l’ho ma devo imparare molte cose ancora per cercare di comunicare con le persone di internet.ciao.

  • 112

    PaoloDwichagi, evidentemente conosci poco il mondo della televisione. Di tutto quello che vedi, di spontaneo e naturale c’è ben poco.. Tutto è preparato, concordato, scritto dagli autori, studiato per fare audience. Nessuno (che conti qualcosa) viene massacrato. Anche la presenza di Sgarbi ad Annozero era sicruamente studiata a tavolino..

  • 111

    Nulla di nuovo in vista. Siamo un paese dove ci si scontra muro contro muro tra piccoli o grandi poteri nel quale sembra che non si può fare a meno di prenderne parte. Diventa tutto una divisione tra “giusto” e “sbagliato”, tra “bene” e “male”, o se volete da tifoserie da calcio. Purtroppo c’è il grande dramma culturale che è quello che ognuno si fa prima di tutto (per non dire solo) i fatti propri, dal micromondo di ognuno di noi ai massimi sistemi dello stato. Berlusconi? E’ quello che è solo grazie al paese che abbiamo.

  • 110

    secondo me chi non si accorge del marcio che c’e’ dietro Berlusconi e’ ,perche’ non vuole aprire gli occhi o gli fa comodo che certe cose stiano così. ci aspettano 5 anni di bugie , ho visto i ministri ho tremato,per primo finisce che ci buttano fuori dall’europa, auementera’ il divario tra poveri e ricchi, distruzione dello stato sociale ,immigrati capi espiatori dei problemi di sicurezza che non viene affrontata(leggi non applicate,processi che non finiscono mai,etc,etc). Berlusconi mente sapendo di mentire ;questo sopratutto questo dovrebbe far aprire gli occhi ,ma invece ,l’idea che hanno le persone e’ che sia capace perche’ ha tanto successo senza sapere da dove nasce tutto questo successo.

  • 109

    la coerenza e la sincerità no è affare della politica giusto o sbagliato lo hanno deciso chi ogni elezione va a votare.

  • 108

    esatto. il problema sono i giornalisti. Uno se ne andò, quando gli fu detto cosa doveva scrivere. Si chiamava Montanelli (vedi http://it.youtube.com/watch?v=g0yMHAB6N-0) Cosa ti fa pensare che chi dirige le reti e le testate non sia lì perchè fa comodo? >Allora bisognerebbe mettere in dubbio la moralità, l’etica e la professionalità dei vari Mimum, Mulè e Mentana, e di tutti i giornalisti delle varie testate Esatto. :) So che, visto che è un problema che non ti sei mai posto, ti può sembrare eccessivo. Il cambiamento e la presa di coscienza è un processo graduale. Non ti chiedo di crederci ora, sul momento. Ti invito a ritenerlo una cosa possibile, e ad informarti. La tua opinione si farà da sola. C.

  • 107

    Non ho mai votato berlusconi,non lo voterò mai,conosco benissimo la sua storia di imprenditore e di mafioso.I voti che ha preso sono di mafiosi, e di quelle persone ai quali nulla si può addebitare perchè evidentemente sono dei disperati come tanti Italiani che si attaccano alle sue false promesse.P.S. costruisco cavalletti, per cui sono a disposizione di chiunque ne faccia richiesta per un giusto utilizzo.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Traditi Sottomessi Invasi – Antonio Socci

Antonio Socci - traditi sottomessi invasi Antonio Socci, saggista e giornalista, autore su "La Verità" di un articolo dal titolo: "La religione civile della moneta unica cappio al collo della nostra sovranità", convertito sulla via di Damasco, dall'idea che lo stato fosse il problema e il mercato fosse la soluzione, alla piena...--> LEGGI TUTTO

CASSANDRO CROSSING: SALTATE GIÙ DAL TRENO – Rocco Bruno

CASSANDRO CROSSING: SALTATE GIÙ DAL TRENO - Rocco Bruno C'era una volta una società pacifica e in connessione profonda con il senso delle cose e della sua esistenza, che era ancora capace di attribuire grande importanza alla sperimentazione dell'Otium, in contrapposizione al Negotium. Poi, l'Uomo di Neanderthal fu conquistato e distrutto dall'Homo Sapiens, che poi...--> LEGGI TUTTO

Con le bombe o con i cambi fissi – Sergio Cesaratto

Sergio Cesaratto - Con le bombe o con i cambi fissi Come costringere l’Italia a ridurre il suo debito pubblico, costi quel costi? L’ossessione di Merkel e Macron emerge chiara, ancora una volta, dal documento firmato da quattordici economisti franco-tedeschi finanziati dal centro studi CEPR. Sergio Cesaratto, docente di "Politica Economica ed Economia dello Sviluppo" all'Università di...--> LEGGI TUTTO

Il totalitarismo che verrà – Maurizio Blondet

Maurizio Blondet - Il Totalitarismo che verrà Esclusiva intervista al grande vecchio eretico del giornalismo italiano, Maurizio Blondet, seguitissimo in rete, autoesclusosi dal circo mediatico italiano a causa della sua natura ostinatamente in direzione contraria e delle sue idee politicamente scorrette per antonomasia. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

Vogliono Abolire le News – Giulietto Chiesa

VOGLIONO ABOLIRE LE NEWS yt Giulietto Chiesa, giornalista e politico, torna sull'argomento delle Fake News e sulla nuova linea di Facebook, che da un lato assegna a "Pagella Politica" il ruolo di determinare se una notizia è vera o falsa, inserendo il famigerato bottone rosso, e dall'altro penalizza le pagine di...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

False Fake News: iniziano a fioccare le querele

difesa contro le false fake newsL'avvocato Giuseppe Palma ha appena inviato una diffida legale all'Huffington Post, che lo aveva citato contestualmente a un articolo dove si parlava di presunte "bufale" dei movimento contrari all'Euro. Il mercato delle cosiddette "fake news", inaugurato da Hillary Clinton e gonfiato ad arte dall'area progressista (in Italia con il...--> LEGGI TUTTO

Gli esperti di diritto sulla Catalogna? Sono dei pirla.

Catalogna Governo centrale di Paolo Becchi Eccoli alla carica sui giornaloni gli esperti del diritto, e più sono esperti e più sono dei pirla. Fantozzi docet. Il referendum per l’indipendenza della Catalogna è «illegale». Sì, lo è: è contro la Costituzione spagnola, contro l’«unità indissolubile» dello...--> LEGGI TUTTO

Due piantine di Cannabis per lenire dolori atroci: in prigione a 63 anni!

prigione malato cannabisTRENTO. Il ricorso in Cassazione è stato rigettato. L'uomo di 63 anni che a Trento era stato trovato in possesso di due piante di marijuana che coltivava per uso personale, per lenire i dolori atroci della sua malattia, è stato giudicato colpevole in via definitiva. Andrà in prigione. ...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Il gioco responsabile al tempo del mobile

casino mobile La crescente diffusione delle nuove tecnologie ha radicalmente modificato gli stili di vita e le abitudini degli individui, contribuendo alla formazione di una cultura sempre più digitale. Dal 13° rapporto Censis-Ucsi sulla Comunicazione (2016) emerge che il 74% della popolazione italiana ha libero accesso ad una...--> LEGGI TUTTO

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Guest post

La storia degli appendiabiti

quadro appendiabiti cappotto cappello Si possono appendere le scarpe al chiodo quando si smette di giocare a pallone. Si possono appendere i panni al sole, le speranze a un filo, i quadri al muro, i condannati a un legno e i festoni sulle porte. Poi si possono appendere i vestiti...--> LEGGI TUTTO

Realizzata la prima video chiamata quantistica intercontinentale al mondo

Chiamata quantisticaIl satellite cinese Micius torna a far parlare di sé e stabilisce un nuovo record, quello della prima videochiamata quantistica della storia tra Vienna e Pechino. Circa tre settimane è avvenuto un evento eccezionale che modificherà totalmente il sistema di comunicazioni come lo...--> LEGGI TUTTO

Il Messico a meno di 40 euro al giorno!

Messico Amo il Messico. E' pieno di vibrazioni, è un paese meraviglioso, pieno di gente amichevole, con una energia speciale che vi fa riscoprire l'amore per la vita, con un'architettura spettacolare, con una storia che affonda le radici nelle profondità dei millenni e... con un cibo davvero...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Vi spiego Casapound – Marco Mori

Vi spiego Casapound - Marco Mori Marco Mori, avvocato ligure noto per le sue battaglie in difesa della Costituzione, spiega a Byoblu il programma di Casapound Italia e perché ha accettato di candidarsi.  (altro…)...GUARDA

Sei contro l’Europa? Non lo sai, ma in realtà ne vuoi di più! Rocco Buttiglione

Sei contro l'Europa? In realtà non sai che vuoi di più! - Rocco Buttiglione Alla presentazione del libro "Ordoliberismo e Globalizzazione", Rocco Buttiglione sostiene che la gente è contro l'Europa perché non c'è abbastanza Europa, ma che se ci fosse più Europa la gente invece sarebbe contenta. (altro…)...GUARDA

Il plusgodimento erotico del neolibertino sessuale – Diego Fusaro

Diego Fusaro - Il plusgodimento erotico del neolibertino sessuale C'è un nesso tra la disarticolazione dei rapporti tra i cittadini e lo Stato e la disgregazione delle strutture sociali in cui la sessualità si esprime? Esiste una forma di relazione possibile tra i contratti occasionali prediletti dal neoliberismo economico e il sesso occasionale, di una...GUARDA

Debunker di Stato: la conferenza stampa di Minniti e Gabrielli sui nuovi poteri della polizia postale

DEBUNKER DI STATO Sintesi della conferenza stampa di ieri, a Roma, del Ministro dell'Interno Marco Minniti e del capo della polizia Franco Gabrielli, che presentano il nuovo nucleo operativo di debunking della Polizia Postale, la quale avrà il potere di verificare e certificare le notizie, e anche di chiedere...GUARDA

Diego Fusaro su Papa Francesco: ispirato da George Soros

Diego Fusaro su Papa Francesco - Ispirato da Goerge SorosDiego Fusaro, filosofo noto ai dibattiti televisivi, critico sulla globalizzazione e sulle élite che la sostengono, analizza e critica il discorso di Papa Francesco sull'accoglienza dei migranti. ...GUARDA

Diego Fusaro contro il Black Friday: l’apice della mondializzazione, come Halloween.

Diego Fusaro - Black Friday no grazie Analisi lucidissima e impietosa di Diego Fusaro sul Black Friday...GUARDA

L’ex capo di Stato Maggiore in Iraq: “Bush Jr e Berlusconi erano nella stessa loggia massonica, ma salvarono Nassiriya”.

NICOLO GEBBIA - L'invasione degli Ultra Massoni - Video Il Generale in pensione dell'Arma dei Carabinieri, Nicolò Gebbia, parla della pervasività delle infiltrazioni massoniche, a tutti i livelli, e rivela che persino durante la guerra del Golfo, la città di Nassiriya venne risparmiata grazie al fatto che Silvio Berlusconi e Bush jr. appartenevano alla stessa...GUARDA

Antonio Ingroia: “Fuori dai trattati, costi quel che costi”.

INGROIA - FUORI DAI TRATTATI - 1280 Per Byoblu, da Roma, Eugenio Miccoli Oggi alla Camera dei Deputati, Antonio Ingroia e Giulietto Chiesa hanno presentato “Lista Del Popolo”, un’alleanza della società civile per il ripristino della sovranità nazionale, l’attuazione della Costituzione, la rinegoziazione o lo stralcio dei trattati europei, l’abolizione del Fiscal...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>