Silvio e Mubarak: a scuola di regime!

Lo giuro! Io volevo smetterla di parlare di Berlusconi, ma non posso.. Non posso proprio! Perchè questa volta è quasi più imbarazzante del solito!
Sentite cosa dice a Mubarak durante la conferenza stampa del 4 di giugno tenutasi a Palazzo Madama per ufficializzare il partenariato strategico rafforzato tra l’Italia e l’Egitto.

“Presidente, le chiedo scusa ma.. anche lei avrà delle questioni interne ogni tanto, e verrò a scuola da lei per sapere come riesce a superarle, visto i suoi quasi trent’anni di permanenza alla guida del suo paese.”


Giusto. Come riesce a superarle, Mubarak, le sue crisi interne? Vediamo da chi vuole andare a scuola Berlusconi.

Mubarak è il quarto presidente egiziano. In carica dal 14 ottobre 1981, dopo una brillante carriera militare, in parte dovuta alla sua permanenza nella Scuola Sovietica di Addestramento Piloti, nella Repubblica Sovietica di Kyrgyzstan.

Capo della delegazione militare egiziana in URSS dal 1964. Capo di Stato Maggiore delle Forze Aeree Egiziane durante la guerra dell’attrito tra l’Egitto e Israele (1967 – 1972) voluta dal Presidente Nasser. Viceministro della Guerra dal 1972, arrivò fino alla posizione di vicepresidente, ma è solo con l’assassinio dell’allora Presidente Sadat che assurse alla più alta carica dello stato.
Anwar Sadat. Quello che a Cmap David firmò il trattato di pace con Israele, per il quale insieme a Begin vinse il premio Nobel per la pace nel 1978. Quello che diceva:

There can be hope only for a society which acts as a one big family,
not as many separate ones

(ndr: Può esserci speranza solo per una società che si comporta come un’unica grande famiglia, non come tante famiglie divise).

Quello, appunto, assassinato dai fondamentalisti durante una parata al Cairo, il 6 ottobre 1981.

Otto giorni dopo, il 14 ottobre 1981 Mubarak diviene Presidente della Repubblica Araba d’Egitto, e viene rieletto altre quattro volte: nel 1987, 1993, 1999 e nel 2005, nel corso di elezioni molto strane, criticate dagli osservatori internazionali. Quando dico strane, intendo che nessuno, a parte lui ovviamente, aveva potuto parteciparvi, a causa di speciali restrizioni costituzionali.

Il 26 febbraio 2005, a seguito di forti pressioni interne e internazionali, Mubarak chiede alla stampa, a lui asservita, e al Parlamento, a lui asservito, di modificare la Costituzione per permettere un’elezione multi partitica, garantendosi prima però la nomina, sanzionata in un referendum privo di opposizioni.

le istituzioni elettorali e l’apparato di controllo sono sotto la cappa presidenziale, così come gli strumenti di comunicazione di massa ufficiali: tre quotidiani governativi e la televisione di stato che si esprimono all’unisono.
Così, il 7 settembre 2005, data delle elezioni, gli osservatori neutrali segnalano migliaia di voti falsificati a favore di Mubarak, attribuiti a elettori non registrati, che non potevano votare!
Un candidato di un partito avverso, il dottor Nur, si azzarda a contestare i risultati elettorali e chiede la ripetizione delle elezioni. Poco dopo viene pretestuosamente arrestato.

Tutto qui? Macchè!

Circola voce che Mubarak, avviando il processo di privatizzazione, abbia favorito uno dei suo figli, Alà. Una cosa che, non so perchè, mi fa pensare alla storia degli incentivi statali sui decoder per il digitale terrestre, all’epoca del governo Berlusconi, quando si scoprì che il fratello Paolo aveva una percentuale proprio in una società che commercializzava decoder.
Per onorare la tradizione faraonica, quella della linea dinastica di origine divina, per intenderci, sembrerebbe che alla guida dell’Egitto si prepari una successione in pectore dell’altro figlio di Mubarak, Jamal.

Insomma, un regime, quello egiziano, con i fiocchi e con i controfiocchi, dove i bloggers finiscono in galera, sotto il forte peso dell’apparato militare. E ve lo dice uno che in Egitto, c’è nato!

Silvio.. Silvio, dammi retta! Se proprio vuoi tornare a scuola alla tua età, vieni qui in rete: te lo facciamo noi un bel corso di Democrazia Avanzato.

Le riprese visibili nel video sono state effettuate il 7 settembre 2005, con i cellulari, di nascosto, dai blogger egiziani durante le elezioni vinte come sempre da Hosni Mubarak. e mostrano le evidenti falsificazioni ad opera dei burocrati del potere.
Un disperato tentativo di lanciare un messaggio in bottiglia affinchè altri sapessero, e i capi di governo agissero.
In tutta risposta il popolo italiano, per bocca del suo Premier, dichiara di voler imparare da Hosni Mubarak come si prende e si mantiene il potere in una repubblica.

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

173 risposte a Silvio e Mubarak: a scuola di regime!

  • 164

    era atta proprio ad evidenziare la contraddizione della finta democrazia in egitto. Quello che a me fa tristezza dunque e’ la strumentalizzazione e la demonizzazione di questo episodio al fine di favoreire una massa di consensi basandosi su eventi irreali e su questo odio che, purtroppo molti hanno, un po per invidia, un po per fazione politica nei confronti di Silvio. Si puo’ essere di tutti i colori, ma un giornalismo serio non accetterebbe mai un servizio come questo…ecco perche’ tu non sarai mai un giornalista serio. Vuoi scovare la verita’, ricerchi la notizia la dove la notizia e la verita’ non ci sono. Inoltre, un buon blogger e un bravo giornlista non dovrebbe mai censurare ne bloccare coloro che scrivono commenti non conformi alle loro idee… purtroppo anche in questo tu pecchi, eliminando i miei commenti e bloccandomi… ma come vedi la liberta’ trove sempre il suo spazio… se hai le palle tieni queste mie frasi, altrimenti, cancellale pure.

  • 163

    ben detto, fila a studiare!ma da dove viene ‘sto frustrato di frao? un consiglio che ti do e’ di provare a trombare di piu’, magari ti rilassa frao, rigidone che non sei altro…

  • 162

    si, era ironico, come quando ha detto che i giornalisti si beccheranno 5 anni di carcere se pubblicheranno documenti pubblici quali le intercettazioni fatte dal potere giudiziario, o quando ha gestito il G8, ho quando ha fatto il gesto del mitra con l’amico Putin (altro ironico democratico, peccato che in Russia ci siano centinaia di giornalisti morti ammazzati ogni anno, chissa’ da chi, come Anna Politkovskaya). Vai a studiare, ignorantello, e guarda meno TV… ora via, a fare i compiti! :D

  • 161
    FabioR

    Grande sei un mito, sei una di quelle persone che mi fanno pensare al futuro con ottimismo, Tu Grillo Daniele Martinelli e Travaglio & C.Non dare retta a quelli che ti offendono, hanno solo gli occhi chiusi, anchio ero cosi fino a qualche mese fà , ma poi ho aperto gli occhi, mi sono INFORMATO DEMOCRATICAMENTE in RETE ed eccomi quà senza fette di prosciutto sugli occhi! Spero che sempre più fette di prosciutto vengano rimosse dagli occhi degli italiani, ognuno di noi è in dovere di farlo fare a più persone possibili, per la NOSTRA nazione, ce la stanno distruggendo!!!

  • 160

    In questo video ti 6 superato. Specialmente quando mostri le riprese fatte con i cellulari delle schede falsificate. Questo a dimostrazione ke non può succedere “solo in Egitto”! Con quanta facilità si possono cambiare le sorti d un’ intera nazione. Byoblu non mollare, spero tu possa trovare alleati, ne avrai bisogno se attiri attenzione. Sforzati d non scegliere vie semplici nella tua vita, è dura lo so, ma subirai pressioni e “tentazioni”. La scelta finale rimarrà sempre e solo la tua.

  • 159

    frao.. innanzitutto mi chiami “pseudo” e già questo non mi sembra un complimento. E’ come se io ti dicessi “pseudo” commentatore di YouTube. Poi in altri post mi hai dato del **cogl____** (non lo scrivo perchè se no dovrei autocancellarmi da solo, visto che rimuovo i commenti volgari che non portano nessun valore aggiunto).Poi parti da premesse sbagliate. Oggi la politica è “tifo da squadre”. Si perde di vista il senso della critica costruttiva, e si appoggia o si demonizza in toto.Questo porta spesso a entrare ideologicamente ed etichettare tutti come “comunisti di mer_a”, oppure “fascisti del c__o”. Ho sempre scoraggiato questo metodo un po’ infantile e dannoso. Anzichè confrontarsi, si chiude subito la porta e ognuno resta della sua idea, con un aggravante: uno strano mix di odio e scherno crescente. La democrazia e il senso di civiltà di questo paese ne fanno le spese.Io sono per un abbattimento delle categorie “destra” e “sinistra”. Io sono per la valutazione delle idee, guardandolo in faccia ad una ad una. Valutandole indipendentemente da chi le ha espresse. Non solo è come dovrebbe essere davvero, ma è la sola cosa giusta da fare.Partendo da queste premesse, trovo molte dichiarazioni di Berlusconi non appropriate ad uno statista quale egli ambisce ad essere. Trovo inoltre la commistione informazione-politica inaccettabile per una democrazia che si basa sulla separazione tra i poteri come qualsiasi democrazia liberale moderna. La separazione include anche il quarto potere (la stampa). Se i cittadini non sono informati “lealmente” non potranno mai formarsi un’opinione che a priori è sgombra da qualsiasi manipolazione. E’ un concetto universale. Non si può contestare questo. Talmente universale che io (e qui ti stupirò) che una volta votavo Berlusconi (quindi non mi dare del comunista), oggi non lo posso più fare, proprio per una scelta ragionata. hai visto, quindi, che non siamo tutti “comunisti”? Non è un difetto solo tuo, ma di molte persone. Chi è di sinistra si preoccupa solo di denigrare e trovare spunti, a torto o a ragione. Chi è di destra spesso arriva e spara a zero. Nessuno discute civilmente e con mente aperta rispetto agli argomenti, ciò che in effetti dovrebbe essere il sale della democrazia. E’ per questo che siamo indietro rispetto a molti paesi del nord Europa. E’ in questo che siamo una nazione di cialtroni. Vogliamo davvero cambiare? Impariamo a non fare il tifo. Impariamo a prendere le distanze dalle persone in quanto “miti” o “dei” (vale per Berlusconi come per Grillo). Impariamo a valutare ogni singola idea nel suo contesto, con la nostra testa.Poi perchè mi dai dello “pseudo”giornalista?Io non sono un giornalista. Sono un cittadino. Utilizzo la rete per comunicare. E comunico le mie idee. Sono disposto a cambiarle, se è per questo. Basta convincermi. Ma per sostenerle, porto tesi, argomenti.Mi faccio un c**o così insomma per cercare di partecipare alla vita democratica con le garanzie e gli strumenti di cui essa dispone. Cosa c’è di sbagliato in questo? Se fossero già tutti daccordo su quello che dico, non avrebbe senso dirlo. Ma se non sei daccordo non delegittimare l’opinione screditando chi la adduce. Critica l’argomentazione. Proponi la tua versione. Se non riuscirai a convincere del tutto, magari peoò contribuirai ad allargare la visione del problema.Sono convinto che, posta in questi termini, la questione apparirà ragionevole anche a te.Quindi con questo spirito d’ora in poi, se vorrai, ti attendo sui miei post. Se qualcuno ti offende grauitamente non te ne crucciare, questa è casa mia e decido io chi sono invitati a parlare, e la mia regole è: tutti, tranne quelli che mi insultano non costruttivamente. Se mi offendi in maniera “civile” e argomentata hai tutto il diritto di restare.Ciao.

  • 158

    sei un grande!

  • 157

    ma io veramente non ho offeso…al massimo ti ho chiamato testa a pinolo… ma sai perche’, caro pseudo giornalista della rete? perche’ purtroppo, tu , come gli altri che ho incontrato nella mia permanenza qua su yt vi salite sull’onda dell’odio nei confronti di Berlusconi e quasi sempre lo fate basandovi su frasi e concetti pretestuosi e facilmente attaccabili. Ecco, contesto questo metodo vigliacco, falso e scorretto. In questo caso, la frase del Presidente era di chiaro stampo ironico, anzi,

  • 156

    Dovremmo darci tutti una svegliata e capire che il passo è breve, da una “democrazia” (e che democrazia…) ad una dittatura totalitaria…Ricordate il ventennio, rileggete i modi subdoli con cui Mussolini cominciò ad appropriarsi del potere…Ora e sempre: RESISTENZA!!!

  • 155

    Ma guarda un po’!Mubarak è ospite di Silvio proprio in questi giorni.

  • 154

    “Davanti a una strada in discesa e a una in salita scegli sempre la seconda, ti troverai meglio..e saprai guardarti allo specchio quando TUTTO il resto non ci sarà piu. Quando ci sarai solo TU.”(T. Terzani)

  • 153

    senti, c*****ne, non lo capisci che Berlusconi era ironico e diceva quella battuta proprio per sottolineare l’incongruenza del “regime” egiziano? Ma perche’ non ci sei rimasto in egitto? chi ti vuole? poi c’hai una voce fa spavento…ma una mentina??no, eh?

  • 152

    vabbè ma che in italia nn ci sia una democrazia lo dice anche l’onu e la freedom house

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Gianluigi Paragone si toglie qualche sassolino dopo la chiusura de La Gabbia

Gianluigi Paragone Andrea Salerno Intendiamoci: La Gabbia era pur sempre una trasmissione televisiva. E come tutte le trasmissioni televisive, ne rispettava il linguaggio, i tempi, le liturgie e i limiti. Quelli che internet era nata per travalicare. Tuttavia, tra tutte le trasmissioni televisive era certamente la più libera. E Paragone,...--> LEGGI TUTTO

Giulietto Chiesa: siamo stati formattati

Giulietto Chiesa - Siamo Stati Formattati - Play Intervento di Giulietto Chiesa al primo congresso fondativo di "Attuare la Costituzione", tenutosi a Napoli. Giulietto parla di come l'informazione sia la prima battaglia da combattere per rientrare in una democrazia compiuta.  (altro…)...--> LEGGI TUTTO

La Glaxo nel 2015 ha dato 11 milioni di euro a medici e ricercatori italiani

Glaxxo La EFPIA (European Federation of Pharmaceutical Industries and Associations) è una associazione delle industrie farmaceutiche che incoraggia i propri affiliati alla trasparenza. Per ottemperare alle sue richieste, la Glaxo-Smith-Kline ha reso pubblici, fra le altre cose, anche gli elenchi dei medici italiani che nel 2015 hanno ricevuto finanziamenti...--> LEGGI TUTTO

Cedere sovranità è reato! A dirlo finalmente è un tribunale.

Marco Mori - Cedere sovranità è reato - Play Marco Mori, avvocato di Genova, spiega un decreto del Tribunale di Cassino che afferma finalmente a chiare lettere che cedere sovranità è reato! Sulla base di questo decreto si aprono praterie giuridiche, e soprattutto si potranno chiamare criminali coloro che, a qualunque titolo, hanno invocato, invocano o...--> LEGGI TUTTO

La crisi della sinistra, spiegata dal grande vecchio socialdemocratico, Klaus von Dohnanyi.

La crisi della sinistra europea klaus Von Dohnanyi è un giurista nonché uno storico membro dell'SPD. Dal 1971 al 1974 è stato ministro della cultura, nonché parlamentare tra il 1969 e il 1981, poi sindaco di Amburgo dal 1981 al 1988. È stato uno dei protagonisti della vita politica tedesca nel periodo...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Gli esperti di diritto sulla Catalogna? Sono dei pirla.

Catalogna Governo centrale di Paolo Becchi Eccoli alla carica sui giornaloni gli esperti del diritto, e più sono esperti e più sono dei pirla. Fantozzi docet. Il referendum per l’indipendenza della Catalogna è «illegale». Sì, lo è: è contro la Costituzione spagnola, contro l’«unità indissolubile» dello...--> LEGGI TUTTO

Due piantine di Cannabis per lenire dolori atroci: in prigione a 63 anni!

prigione malato cannabisTRENTO. Il ricorso in Cassazione è stato rigettato. L'uomo di 63 anni che a Trento era stato trovato in possesso di due piante di marijuana che coltivava per uso personale, per lenire i dolori atroci della sua malattia, è stato giudicato colpevole in via definitiva. Andrà in prigione. ...--> LEGGI TUTTO

L’ideologo di Putin: in Europa sarà presto caos, guerra civile, distruzione.

Dugin ideologo Putindi Giulio Meotti Roma. Europa e Stati Uniti hanno spesso ricambiato il favore ad Aleksandr Dugin. Un anno fa, il famoso politologo russo è stato messo alla porta in Grecia. Accompagnato dal patriarca di Mosca Kirill per una conferenza sul Monte Athos, Dugin...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Guest post

Realizzata la prima video chiamata quantistica intercontinentale al mondo

Chiamata quantisticaIl satellite cinese Micius torna a far parlare di sé e stabilisce un nuovo record, quello della prima videochiamata quantistica della storia tra Vienna e Pechino. Circa tre settimane è avvenuto un evento eccezionale che modificherà totalmente il sistema di comunicazioni come lo...--> LEGGI TUTTO

Il Messico a meno di 40 euro al giorno!

Messico Amo il Messico. E' pieno di vibrazioni, è un paese meraviglioso, pieno di gente amichevole, con una energia speciale che vi fa riscoprire l'amore per la vita, con un'architettura spettacolare, con una storia che affonda le radici nelle profondità dei millenni e... con un cibo davvero...--> LEGGI TUTTO

Negli Uffizi dei Medici: itinerario mediceo all’interno della Galleria più famosa di Firenze.

Scoprire Firenze La Galleria degli Uffizi è il sito museale più famoso di Firenze, nonché uno dei più frequentati d’Italia: quelli che riescono a superarlo per visitatori, infatti, si contano sulle dita di una mano. Gran parte dei turisti scelgono un hotel su portali come expedia proprio per...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Rimozione forzata. La libera rete chiude!

Rimozione forzata - la libera rete chiude - Play ORE 19. Live su Salvo 5.0, con Claudio Messora, Antonio Rinaldi, Tommaso Minniti e Salvo Mandarà....GUARDA

Becchi: è l’era delle piccole patrie. Me ne batto il ca@@o di quanti hanno votato al referendum catalano.

Becchi Referendum Catalogna Matrix Becchi a Matrix perde le staffe sul referendum in Catalogna. "Al di sopra di ogni Costituzione ci sono due diritti fondamentali. Il diritto di resistenza e il diritto di secedere. Non sappiamo come andrà a finire, ma la responsabilità di una guerra civile...GUARDA

Il giorno in cui la democrazia in UE gettò la maschera

Il vero volto della democrazia nell'Unione Europea Il giorno in cui la democrazia in UE gettò la maschera, e apparve finalmente a tutti, solare, radioso, il suo vero volto....GUARDA

E dopo le “primarie” M5S, il PD torna in testa: 1,2 punti in meno.

Sondaggio M5S 25 settembre - play Sorpresa: dopo le "primarie" del Movimento 5 Stelle, Di Maio perde subito 1,2 punti percentuali e torna in testa il PD. A darne notizia, Mentana al TG7. Il calo, e il sorpasso del Partito Democratico, vengono attribuiti al modo in cui le cosiddette primarie sono state...GUARDA

Becchi: e adesso in Parlamento arriva CasaPound

Becchi - Movimento 5 Stelle - CasaPound A Omnibus (LA7) questa mattina, Di Pietro spiega che, secondo lui, il Movimento 5 Stelle in realtà non vuole affatto governare, perché non gli conviene, e Becchi prevede che, grazie all'abbandono della critica forte su Euro, Europa e finanza, e al rigetto dell'etichetta di "populismo", avremo...GUARDA

Pigi Battista a Paragone: i bambini non sono proprietà dei genitori.

Paragone Pigi Battista Nell'annoso dibattito sui vaccini, ci sono i Free Vax, i No Vax, e poi i Pigi Battista. Quelli che "i bambini non sono di proprietà dei genitori". Certamente non sono una proprietà, così come si intende un oggetto acquistato e privo di diritti. Ma il sottinteso...GUARDA

Rula Jebreal a Porro: tu, uomo bianco sessista!

PORRO VS RULA Scontro tra Rula Jebreal e Nicola Porro: "tu uomo bianco sessista che punti il dito contro una come me"....GUARDA

Barbara Lezzi maltratta Luigi Marattin a Omnibus

Barbara Lezzi Luigi Marattin Barbara Lezzi (M5S) si confronta duramente con Luigi Marattin, consigliere economico della Presidenza del Consiglio, sui dati della disoccupazione che vede l'Italia, nonostante la "cura Renzi", aumentare il distacco rispetto alla media europea. Ricordati di VOTARE Byoblu ai Macchianera Internet Awards...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>