Silvio e Mubarak: a scuola di regime!

Lo giuro! Io volevo smetterla di parlare di Berlusconi, ma non posso.. Non posso proprio! Perchè questa volta è quasi più imbarazzante del solito!
Sentite cosa dice a Mubarak durante la conferenza stampa del 4 di giugno tenutasi a Palazzo Madama per ufficializzare il partenariato strategico rafforzato tra l’Italia e l’Egitto.

“Presidente, le chiedo scusa ma.. anche lei avrà delle questioni interne ogni tanto, e verrò a scuola da lei per sapere come riesce a superarle, visto i suoi quasi trent’anni di permanenza alla guida del suo paese.”


Giusto. Come riesce a superarle, Mubarak, le sue crisi interne? Vediamo da chi vuole andare a scuola Berlusconi.

Mubarak è il quarto presidente egiziano. In carica dal 14 ottobre 1981, dopo una brillante carriera militare, in parte dovuta alla sua permanenza nella Scuola Sovietica di Addestramento Piloti, nella Repubblica Sovietica di Kyrgyzstan.

Capo della delegazione militare egiziana in URSS dal 1964. Capo di Stato Maggiore delle Forze Aeree Egiziane durante la guerra dell’attrito tra l’Egitto e Israele (1967 – 1972) voluta dal Presidente Nasser. Viceministro della Guerra dal 1972, arrivò fino alla posizione di vicepresidente, ma è solo con l’assassinio dell’allora Presidente Sadat che assurse alla più alta carica dello stato.
Anwar Sadat. Quello che a Cmap David firmò il trattato di pace con Israele, per il quale insieme a Begin vinse il premio Nobel per la pace nel 1978. Quello che diceva:

There can be hope only for a society which acts as a one big family,
not as many separate ones

(ndr: Può esserci speranza solo per una società che si comporta come un’unica grande famiglia, non come tante famiglie divise).

Quello, appunto, assassinato dai fondamentalisti durante una parata al Cairo, il 6 ottobre 1981.

Otto giorni dopo, il 14 ottobre 1981 Mubarak diviene Presidente della Repubblica Araba d’Egitto, e viene rieletto altre quattro volte: nel 1987, 1993, 1999 e nel 2005, nel corso di elezioni molto strane, criticate dagli osservatori internazionali. Quando dico strane, intendo che nessuno, a parte lui ovviamente, aveva potuto parteciparvi, a causa di speciali restrizioni costituzionali.

Il 26 febbraio 2005, a seguito di forti pressioni interne e internazionali, Mubarak chiede alla stampa, a lui asservita, e al Parlamento, a lui asservito, di modificare la Costituzione per permettere un’elezione multi partitica, garantendosi prima però la nomina, sanzionata in un referendum privo di opposizioni.

le istituzioni elettorali e l’apparato di controllo sono sotto la cappa presidenziale, così come gli strumenti di comunicazione di massa ufficiali: tre quotidiani governativi e la televisione di stato che si esprimono all’unisono.
Così, il 7 settembre 2005, data delle elezioni, gli osservatori neutrali segnalano migliaia di voti falsificati a favore di Mubarak, attribuiti a elettori non registrati, che non potevano votare!
Un candidato di un partito avverso, il dottor Nur, si azzarda a contestare i risultati elettorali e chiede la ripetizione delle elezioni. Poco dopo viene pretestuosamente arrestato.

Tutto qui? Macchè!

Circola voce che Mubarak, avviando il processo di privatizzazione, abbia favorito uno dei suo figli, Alà. Una cosa che, non so perchè, mi fa pensare alla storia degli incentivi statali sui decoder per il digitale terrestre, all’epoca del governo Berlusconi, quando si scoprì che il fratello Paolo aveva una percentuale proprio in una società che commercializzava decoder.
Per onorare la tradizione faraonica, quella della linea dinastica di origine divina, per intenderci, sembrerebbe che alla guida dell’Egitto si prepari una successione in pectore dell’altro figlio di Mubarak, Jamal.

Insomma, un regime, quello egiziano, con i fiocchi e con i controfiocchi, dove i bloggers finiscono in galera, sotto il forte peso dell’apparato militare. E ve lo dice uno che in Egitto, c’è nato!

Silvio.. Silvio, dammi retta! Se proprio vuoi tornare a scuola alla tua età, vieni qui in rete: te lo facciamo noi un bel corso di Democrazia Avanzato.

Le riprese visibili nel video sono state effettuate il 7 settembre 2005, con i cellulari, di nascosto, dai blogger egiziani durante le elezioni vinte come sempre da Hosni Mubarak. e mostrano le evidenti falsificazioni ad opera dei burocrati del potere.
Un disperato tentativo di lanciare un messaggio in bottiglia affinchè altri sapessero, e i capi di governo agissero.
In tutta risposta il popolo italiano, per bocca del suo Premier, dichiara di voler imparare da Hosni Mubarak come si prende e si mantiene il potere in una repubblica.

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

173 risposte a Silvio e Mubarak: a scuola di regime!

  • 106

    che domanda del c**zo. Se Silvio fa scuola da Mubarak, vorrà dire che quelle di Aprile sono state le ultime elezioni. Come ha fatto Muby a stare li per 30anni? semplice, ha usato il bastone no?

  • 105

    MarcoFriendino parla del mondo che vorrebbe.Youcanbl0wme parla del mondo che c’è.

  • 104

    Il conflitto d’interessi che con Berlusconi assume dimensioni enormi è un problema gravissimo della nostra democrazia che l’unica in occidente ad avere questa situazione, impegno civile significa parlarne e proporre soluzioni finchè non verrà risolto. Sfiorando la discussione fuori tema: ma di televisione ggggiovane non c’era già Mtv? Sarebbe inutile cercare di duplicare i suoi spot “eticamente impegnati” ed i suoi concorsi per registi in erba. Spero che current riesca a concentrarsi maggiormente sulla qualità dei contenuti, non sulla moda.

  • 103

    Su Padre Pio, ho trovato un libro, chiamato “Santo Impostore” (lo so che questo non è un campo di dibattito religioso, ma…), sul quale ti chiederei di informarti. Io l’ho ordinato, assieme ad altri libri, ma il postino non dice niente ancora sull’ordine.

  • 102

    “praticamente è la realtà“E i libri? I giornali? Le riviste? Internet? Il cinema? No, pensare che ciò che in tv non esiste è una visione limitante.Ribadisco: ciò che è su internet rimane su internet, lasciare internet per andare in TV è come se durante una guerra cambiare bandiera per allearsi con il paese più grosso, quando i più lungimiranti si sono accorti che quel paese è destinato a perdere la guerra.”praticamente è la realtà“Realtà che puoi cambiare.

  • 101

    @marcofriendino”Continueremo solo a fare circolare l’idea che se le cose non sono in TV non esistono”..praticamente è la realtà..non è questione di far circolare l’idea…e figurati in italia c’è chi ancora non c’ha l’adsl!!Che poi una cosa non escluderebbe l’altra.Il vero problema credo sia il PERCHE’ queste cose NON POSSONO andare in televisione.

  • 100

    di primo acchito avrei voluto scrivere solo “super super super servizio”!!! poi sono incappato in questa polemica dei 4-5 post precedenti al mio. non voglio alimentare l’incendio… mi limito ad esprimere un parere personale riguardo contenuti e forma. personalmente non amo lo stile di ripresa e men che meno il blu o green screen o luma key che sia… ma durante e dopo il servizio non mi è passato neanche per l’anticamera parlare di questo nel voler commentar quanto visto. in sintesi… se ti piace metterci il faccione (per parafrasare chi ti attacca), metticelo pure, basta che continui a sfornare contenuti. personalemente do un attenzione incredibile all’estetica, la forma e, spero, sempre anche ai contenuti nei miei lavori, di qualsiasi natura essi siano; ma stimo qualsiasi lavoro che mi da informazioni e contenuti interessanti a prescindere dallo stile o dall’inquadratura (sennò tanto varrebbe guardare in loop vallette con le chiappe al vento… come già siam bravi a fare in italia). è ovvio che in motli casi, da spettatore con cognizione di causa, farei diversamente da quanto vedo. credo infine sia ipocrisia additare chiunque dicendo che il servizio è una scusa per apparire… sono impegnato nel sociale (faccio quanto posso per rompere le balle a quelli che quotidianamente tentano di fregare i singoli!) ma ammetto senza problemi che una parte delle ragioni che mi spingono a fare quel che faccio sono egoistiche… se durante questo processo informativo (o artistico che sia) riesco a fare del bene… tanto meglio!! byoblu… ascolta un cretino… continua così!

  • 99

    Berlusconi è solo una grossa Cotoletta alla Milanese con Limone a spicchi di condimento!Di Cotolette alla Milanese come te, caro Silvio (amico di porchi quali Mangano, Dell’Utri, Craxi, Bush, Putin), me ne mangio di tanto in tanto nei ristoranti, come nella pizzeria sotto paese.Byoblu: il video è bellissimo!

  • 98

    MarcoFriendino parla del mondo che vorrebbe.Youcanbl0wme parla del mondo che c’è.

  • 97

    “praticamente è la realtà“E i libri? I giornali? Le riviste? Internet? Il cinema? No, pensare che ciò che in tv non esiste è una visione limitante.Ribadisco: ciò che è su internet rimane su internet, lasciare internet per andare in TV è come se durante una guerra cambiare bandiera per allearsi con il paese più grosso, quando i più lungimiranti si sono accorti che quel paese è destinato a perdere la guerra.”praticamente è la realtà“Realtà che puoi cambiare.

  • 96

    in molti paesi serve un controllo maniacale sul territorio! pensate che sia facile tenere l’egitto sotto controllo???

  • 95

    Bioblu sei un mito!!!

  • 94

    > fra poco emanerà una nuova legge: “la legge sono io e basta.”. Mi hai fatto piegare. Davvero. A quest’ora mi ci voleva. Grazie :)

  • 93

    “Continueremo solo a fare circolare l’idea che se le cose non sono in TV non esistono”..praticamente è la realtà..non è questione di far circolare l’idea…e figurati in italia c’è chi ancora non c’ha l’adsl!!Che poi una cosa non escluderebbe l’altra.Il vero problema credo sia il PERCHE’ queste cose NON POSSONO andare in televisione.

  • 92

    IL nano appartiene alla vecchia scula !!!!!L’inizio è formidabile fra poco emanera una legge : la lagge sono io è basta NO intercettazioni SI Corruzione e spreco di danaro pubblico !!!!Cosa dovremmo insegnare ai nosrti figli i valori si rovesciano, siamo persi TONTI svagliatevi aprite il cervelloFORZA ITALIA

  • 91

    Sei semplicemente un grande Byoblu! Anche perchè stai facendo quello che molte persone cercano di fare. E cioè fare in modo che tutti sappiano chi è veramente Berlusconi così che la gente si ribelli alle sue parole e non applauda sempre come pesci lessi.Byoblu hai molte persone dalla tua parte. grazie

  • 90

    Mi si è gelato il sangue…. è davvero un’affermazione pesante questa. Dobbiamo restare tutti uniti per contrastare tutta questa schifezza…

  • 89

    gran bel video , molto interessante , complimenti a ki lo ha fatto!!!ciao

  • 88

    Berlusconi non la deve passare sempre liscia!!!

  • 87

    Bellissimo servizio!

  • 86

    Caro primipiani, io credo che l’equivoco su Current derivi dal fatto che io nasco su YouTube, dove ho cominciato a realizzare piccoli interventi con la telecamerina puntata, quindi nulla che avesse a che fare con l’artisticità e la tecnica del mondo delle riprese. Quello che facevo e faccio là è divulgare idee.Poi semplicemente ho iniziato a migliorare dal punto di vista estetico i servizi: meglio vedere una foto come sfondo che i panni stesi della camera. :)Non sono un regista, non un produttore, non uno sceneggiatore.. niente. Sono un editorialista.Quando è nata Current ho inziato a postare anche qui. Ho trovato parecchio interesse, ma alcuni intendono Current esclusivamente come luogo quasi accademico sulle tecniche di realizzazione di filmati.Non è il senso di questo mio esserci. E del resto Current dice a più riprese che non vuole la perfezione nelle riprese, ma vuole una maniera di raccontare storie dinamica e personale.. Non ci ho ancora visto nessuna contraddizione con i miei interventi.Che poi dal punto di vista formale siano meno che amatoriali siamo tutti daccordo.Spero di poter risolvere questo equivoco prima o poi.

  • 85
    hug

    Ciao byoblu, soltanto alcuni chiarimenti per collocare le cose che diciamo in una corretta dimensione di confronto. Io sono intervenuto perché avendo seguito tempo fa la discussione con la redazione per i tuoi post, mi sono ritrovato il tuo intervento all’interno dei pod, dove è ancora, e non tra le news. Da qui secondo me la necessità di sottolineare l’importanza della forma e del linguaggio, considerato che Current Italia è stata presentata, male, come un possibilità di fare televisione. Tutte le altre considerazioni, soprattutto quelle di tipo politico, sinceramente mi interessano molto poco e sono fermamente convinto che la linea editoriale di Current Italia dovrebbe finalmente uscire da uno stato confusionale, tangibile in tutta l’organizzazione del sito, per favorire contatti e sinergie con videomaker in grado di inviare pod con una maggiore qualità. In sintesi si tratta di chiarire in via definitiva se questo spazio è un altro spazio costituito esclusivamente da blogger che amano discutere e commentare, sempre e solo da un angolo visuale, che si aggiunge ai tanti altri spazi simili che esistono in rete, oppure se si tratta di un contenitore “produzioni televisive indipendenti” che nascono e vengono realizzate per provare a fare televisione con nuovi strumenti, dimostrando che è possibile realizzare buoni prodotti anche con pochi mezzi. Se a voi piace discutere di Berlusconi siete liberissimi di farlo. Lasciatemi soltanto dire che a me la cosa non interessa, non solo, sono fermamente convinto che tali discussioni rechino un danno irreparabile alla possibilità che Current Italia riesca a fare qualcosa di buono. Tutta la costruzione politica che hai elaborato a partire da una “battuta” detta probabilmente più per formale cortesia che per reale convinzione, non è nemmeno “notizia”, non è “informazione”, non è “giornalismo partecipativo”. E’ soltanto la tua personale opinione, legittima ma personale. Capisco che chi condivide le tue opinioni si senta gratificato dai tuoi interventi. Non discuto questo perché prima di pormi il problema se intervenire nel merito del contenuto io sostengo che non può essere questa la sede giusta per farlo, che non si può costruire un progetto televisivo – di questo stiamo parlando o no – con tifoserie di parte e chiacchere politiche da bar sport. Questo piace solo ad una certa categoria di blogger, che in rete è maggioritaria, ma che è assolutamente marginale rispetto alla possibilità reale che Current Italia riesca a fare televisione innovativa. Se si continua così penso che diventerà soltanto una grande occasione persa. Mi fermo qui per non citare altri interventi, sempre in confusione tra “notizia”, “informazione” e “video produzione”, come quelli relativi all’esaltazione di Travaglio oppure di Grillo, ecc. Sono 15 anni che in Italia si discute di Berlusconi. Basta ! Su Berlusconi si è detto scritto almeno 10 volte di più di qualsiasi altro personaggio pubblico. Ormai non si resiste più a questi “contenuti”, come li chiamate voi. Se anche il progetto Current Italia si deve occupare di Berlusconi è meglio lasciar perdere. Proviamo a fare finalmente televisione, se siamo capaci, altrimenti voi continuerete all’infinito ad occuparvi di Berlusconi ed i videomaker cercheranno altre strade. Per fortuna che Berlusconi ha iniziato a fare politica attiva soltanto a 56 anni. Provate ad immaginare la quantità di dibattiti inutili che ci sarebbe piovuta addosso, se avesse iniziato quando ancora portava i pantaloni corti, come ha fatto ad esempio Veltroni o Dalema o Fini. Se volete davvero che Current abbia qualche possibilità, bloggatevi tra di voi, ma lasciate spazio alla produzione audiovisiva di chi con una telecamera sa lavorare.

  • 84

    Grazie mille Claudio grazie. Ho scritto un commento anche sul tuo canale

  • 83

    chi persiste al potere per 30 anni è senza dubbio un dittatore, anche se fosse Padre Pio!!!Figuriamoci Mubarak

  • 82

    bel video, bravo come sempre!il mondo che la massa pensa ci sia non esiste…wake up slaves!!

  • 81

    Se Berlusconi è una cotoletta, dev’essere molto indigesta. Io ce l’ho qui sullo stomaco da 15 anni! (Porcoquìeporcolà!!)

  • 80

    grazie del video*__^

  • 79

    Non e che noi siamo tanto lontano, ansi forse più vicino di come la pensiamo. non so chi sei, ma sei un grande subito l’iscrizione diretta. Ciao.

  • 78

    Gran video. Di bene in meglio. Non è che silvio abbia ancora molto da imparare…in cinque anni ha tutto il tempo che vuole per superare il suo “maestro”…che situazione raccapricciante…mi chiedo come abbiamo fatto a permettere tutto ciò…

  • 77

    Grande Byoblu!! ti seguo sempre, vai avanti!!andres

  • 76

    Prima cosa,ripeto che andare in tv non comporta il fatto di andarsene da’internet’mentre x te sembra una legge matematica: non lo è.Quindi byoblu potrebbe benissimo stare su tutte e 2;la cosa che non capisco è tutta sta ostinazione,sembra quasi che ti dispiaccia.Per quanto riguarda i giornali,guarda i nomi dei prorietari e chiediti se puoi aprirne uno tu e dire quello che vuoi:la risposta è NO.Si parla di un mondo che non esiste e lo spazio per RIFLESSIONI DI QUESTO TIPO appunto viene negato. ..poi lascia sta gli esempi cola guerra che è meglio coso,e poi “Realtà che puoi cambiare.”: si infatti la cambio con l’idea della petizione e il fatto di volere in tv gente così che parla con questo tono e con quest’ottica.C’hai qualche problema con me o con byoblu in tv?Dai se ci riesco al massimo cambi canale quando và in onda!e lo vieni a vedere su ‘internet’ se preferisci.”MarcoFriendino parla del mondo che vorrebbe.Youcanbl0wme parla del mondo che c’è”:penso che byoblu ha detto tutto!

  • 75

    “Silvio, Silvio, dammi retta: se proprio vuoi tornare a scuola, alla tua età, te lo facciamo noi un bel corso di democrazia avanzata…’NKK ‘NKK”Ahah, ho riso come un matto! :DComplimenti Byoblu, i tuoi video sono sempre ottimi: sia per quanto riguarda i contenuti e le tematiche, sia per la costruzione del video stesso! Continua così, siamo in tanti a seguirti ;)

  • 74

    Basta! Mi state facendo venire fame.. :)

  • 73

    @hug a te sembra marginale il problema di vivere in un paese dove la chi ti racconta le cose (stampa e giornali) ha una forte commistione con chi le cose le fa (i politici). Quindi vivi la cosa come un continuare a rimestare nello stesso calderone. Hai ragione: è come se in Cina si dicesse ad alcuni dissidenti di smetterla di parlare sempre della censura e del regime cinese. C’è altro a cui pensare. Detto questo. per quanto riguarda Current, innanzitutto leggi quello che ho risposto a PrimiPiani (non mi va di ripeterlo) più su. Qui si stava parlando dei contenuti espressi dal servizio fino a che non sei arrivato tu a dire la tua filologicamente su un argomento che non c’entra niente ma proprio niente con il topic, per di più aggiungendo che del topic non sei interessato minimamente. Questo sai come si chiama? Si chiama essere OFF-TOPIC. Continuo a non capire come mai te la prendi tanto con Current. Cosa dovrebbe fare Current: censurare il mio intervento? Current non nasce solo come piattaforma di filmmakers, ma è stata anche presentata come televisione democratica. Funziona così: uno posta, la gente vota. Se votano in tanti (e dunque democraticamente), mi spiace se il singolo disapprova, ma la maggioranza vince. Succede anche in parlamento. Solo che là si comprano i voti. Qui è più difficile. Poi Current si riserva di filtrare alla fine gli interventi da passare in TV. ED E’ QUELLO CHE FA. Infatti nonostante parecchie volte io sia finito in HomePage, gli interventi non sono mai stati selezionati per la televisione. In televisione ci vedi i POD che tu ami tanto, con lo stile giusto (o comunque in quella linea). Quindi di cosa ti lamenti? Vorresti forse che Current togliesse arbitrariamenti i contenuti dal sito? O che almeno li declassasse arbitrariamente? Ma ti rendi conto di quello che dici? Ti rendi conto che la rete funziona in maniera esattamente opposta alla tua rivisitazione dello strumento censorio applicato su tutti i media tradizionali? Mi spiace se Current non è esattamente come la vuoi tu, ma anche questo è la rete: accettare che i contenuti (perlomeno qui) vengano valutati dagli utenti, e non dai “dirigenti”. E poi stai parlando di Current quasi come di un esperimento fallito. Current ha a malapena un mese di vita, e tu la dai già per defunta? Rilassati. p.s. Se Berlusconi avesse cominciato a fare politica con i pantaloncini corti (ammesso che avrebbe fatto carriera), non avremmo il problema che abbiamo oggi, perchè non avrebbe tre televisioni private, più il controllo della televisione di stato, più la Mondandori rubata (con sentenza scritta e definitiva) a De Benedetti. Quindi non sarebbe così protetto dai media, ragion per la quale non ti accorgi di vivere in una democrazia apparente e vivi con irritazione l’argomento.

  • 72
    scarlett

    a hug: dici che non lo conosci,che non è un attacco personale, ecc., e poi lo insulti. con quali argomentazioni? arrampicandoti sugli specchi, non potendo attaccarlo diversamente.Prova a ribattere punto su le sue ragioni, con argomenti opportuni, però!!Ti sfido! Cuba, la Cina…ma l’italia di berlusconi ha fatto e fa un sacco di affari con la cina… e anche gli USAdi bush, suvvia…poi:”battuta detta per formale cortesia” …ma scherziamo?E’ il capo del governo italiano che parla,in un consesso pubblico, e non pinco pallino al mercato o al bar!!!…. Ma non è che sei un po’ invidioso? Capisco che tu non voglia che si parli di berlusconi, lo capisco benissimo!!!!

  • 71

    Ah davvero, Gottifredi? ahahah… Meno male che le cotolette che mangio io, almeno non sanno di Previti, di Arcore o di Craxi (o anche, volendo, della presunta “cordata Alitalia” ;) ). Poi dipende da come sono fatte, se sono fatte da Mangano o dala pizzeria sotto paese menzionata…

  • 70

    poveri noi.speriamo che qualcuno secchi silvio…che gran grigliata che mi faccio il giorno che crepa…lo aspetto con ansia

  • 69

    ottimo servizio, c’è tutto: piglio giornalistico, contenuti, preparazione.. bello.

  • 68
    anonimo

    Grandissimo bioblu, ottimo video!!!

  • 67

    questo sig berlnesssuno cerc a sempre il modo che si parla sempre di lui ma e’ solo un essere dagli annunci facili.non portera’ mai niente di utile alla nazione che lui si illude che l’unico capace,io sto’ aspèettando ancora isuoi famosi (1.000.000 posti di lavoro).vi do’ una notizia il sito su chiaiano non lo faranno .

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Vaccini: la Corte Costituzionale boccia il ricorso della Regione Veneto

Corte Costituzionale La Corte Costituzionale boccia il ricorso della Regione Veneto sull'applicazione del Decreto Lorenzin riguardo all'obbligatorietà dei vaccini. Questo il testo diramato dall'ufficio stampa. Ufficio Stampa della Corte costituzionale Obbligo...--> LEGGI TUTTO

Vaccini: la Corte Costituzionale rinvia la sentenza sul ricorso della Regione Veneto a domattina

Vaccini Corte Costituzionale Roma Byoblu Roma - 21 settembre 2017 - Manifestazione dei Gruppi Uniti contro il Decreto Vaccini davanti alla Corte Costituzionale, in attesa della sentenza sul ricorso presentato dalla Regione Veneto. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

Salvini mostra il video di Byoblu su Bukovsky ai giovani della Lega.

Salvini mostra video di Byoblu - Play Oggi Matteo Salvini ha chiuso il suo intervento alla scuola di formazione politica della Lega con il video del dissidente politico Vladimir Bukovsky, tradotto e sottotitolato da Byoblu due anni fa su questo blog. Mi fa piacere che quel video, illuminante e anticipatorio dei gulag intellettuali...--> LEGGI TUTTO

Deficit Strutturale? Avevo ragione: nient’altro che numeri arbitrari.

Gutgeld - Deficit Strutturale parametro arbitrario Il 17 gennaio, durante un'intervista rilasciata a Giulietto Chiesa, vi raccontavo di come funziona quella particolare branca della disciplina economica che attraverso la Commissione Europea ci impone regole severe e inappellabili. Si tratta di assiomi (principi veri a priori, dogmi ritenuti religiosamente inoppugnabili) che la corte dei...--> LEGGI TUTTO

Che cos’è il sovranismo? – di Paolo Becchi

bandiera italiana di Paolo Becchi Il “ritorno” degli Stati-nazione. Si dice che dopo Donald Trump il mondo sia destinato a cambiare. Ma il mondo, in realtà, è già cambiato. Se lui, infatti, è diventato il Presidente degli Stati Uniti d’America non è...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Gli esperti di diritto sulla Catalogna? Sono dei pirla.

Catalogna Governo centrale di Paolo Becchi Eccoli alla carica sui giornaloni gli esperti del diritto, e più sono esperti e più sono dei pirla. Fantozzi docet. Il referendum per l’indipendenza della Catalogna è «illegale». Sì, lo è: è contro la Costituzione spagnola, contro l’«unità indissolubile» dello...--> LEGGI TUTTO

Due piantine di Cannabis per lenire dolori atroci: in prigione a 63 anni!

prigione malato cannabisTRENTO. Il ricorso in Cassazione è stato rigettato. L'uomo di 63 anni che a Trento era stato trovato in possesso di due piante di marijuana che coltivava per uso personale, per lenire i dolori atroci della sua malattia, è stato giudicato colpevole in via definitiva. Andrà in prigione. ...--> LEGGI TUTTO

L’ideologo di Putin: in Europa sarà presto caos, guerra civile, distruzione.

Dugin ideologo Putindi Giulio Meotti Roma. Europa e Stati Uniti hanno spesso ricambiato il favore ad Aleksandr Dugin. Un anno fa, il famoso politologo russo è stato messo alla porta in Grecia. Accompagnato dal patriarca di Mosca Kirill per una conferenza sul Monte Athos, Dugin...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Guest post

Realizzata la prima video chiamata quantistica intercontinentale al mondo

Chiamata quantisticaIl satellite cinese Micius torna a far parlare di sé e stabilisce un nuovo record, quello della prima videochiamata quantistica della storia tra Vienna e Pechino. Circa tre settimane è avvenuto un evento eccezionale che modificherà totalmente il sistema di comunicazioni come lo...--> LEGGI TUTTO

Il Messico a meno di 40 euro al giorno!

Messico Amo il Messico. E' pieno di vibrazioni, è un paese meraviglioso, pieno di gente amichevole, con una energia speciale che vi fa riscoprire l'amore per la vita, con un'architettura spettacolare, con una storia che affonda le radici nelle profondità dei millenni e... con un cibo davvero...--> LEGGI TUTTO

Negli Uffizi dei Medici: itinerario mediceo all’interno della Galleria più famosa di Firenze.

Scoprire Firenze La Galleria degli Uffizi è il sito museale più famoso di Firenze, nonché uno dei più frequentati d’Italia: quelli che riescono a superarlo per visitatori, infatti, si contano sulle dita di una mano. Gran parte dei turisti scelgono un hotel su portali come expedia proprio per...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

L’ex capo di Stato Maggiore in Iraq: “Bush Jr e Berlusconi erano nella stessa loggia massonica, ma salvarono Nassiriya”.

NICOLO GEBBIA - L'invasione degli Ultra Massoni - Video Il Generale in pensione dell'Arma dei Carabinieri, Nicolò Gebbia, parla della pervasività delle infiltrazioni massoniche, a tutti i livelli, e rivela che persino durante la guerra del Golfo, la città di Nassiriya venne risparmiata grazie al fatto che Silvio Berlusconi e Bush jr. appartenevano alla stessa...GUARDA

Antonio Ingroia: “Fuori dai trattati, costi quel che costi”.

INGROIA - FUORI DAI TRATTATI - 1280 Per Byoblu, da Roma, Eugenio Miccoli Oggi alla Camera dei Deputati, Antonio Ingroia e Giulietto Chiesa hanno presentato “Lista Del Popolo”, un’alleanza della società civile per il ripristino della sovranità nazionale, l’attuazione della Costituzione, la rinegoziazione o lo stralcio dei trattati europei, l’abolizione del Fiscal...GUARDA

Giulietto Chiesa: “La Mossa del Cavallo”

GIULIETTO CHIESA - LA MOSSA DEL CAVALLO Per Byoblu, da Roma, Eugenio Miccoli Oggi alla Camera dei Deputati, Giulietto Chiesa ha presentato "Lista Del Popolo", un'alleanza della società civile per il ripristino della sovranità nazionale, l'attuazione della Costituzione, la rinegoziazione o lo stralcio dei trattati europei, l'abolizione del Fiscal Compact,...GUARDA

Capocciate e Generali

Pappalardo Giornalisti OstiaGiornalisti che si prendono le capocciate dai capetti di Ostia... E Generali dell'Arma che se la prendono con i giornalisti che si prendono le capocciate... ...GUARDA

“Stretta di Putin sulla rete!”, ma i media non vi dicono che…

Stretta di Putin sulla rete Tutti i media denunciano la stretta di Putin sulla rete, ma di quello che varerà lunedì la Camera non vi dicono niente... (altro…)...GUARDA

Ecco chi sono gli europeisti “de coccio”, che vogliono gli Stati Uniti d’Europa subito.

STATI UNITI D EUROPA Ecco chi sono gli europeisti de coccio, che ancora adesso, ancora e sempre, nonostante tutto, e anche a queste condizioni attuali, continuano a volere a tutti costi gli Stati Uniti d'Europa. Le prossime elezioni politiche si giocheranno su questa battaglia esiziale. Mi piacerebbe...GUARDA

Il Generale Pappalardo contro tutti, anche in Tv.

pappalardo Dalla Vostra Parte Rete4 Il Generale Pappalardo contro tutti a "Dalla Vostra Parte", di Maurizio Belpietro, andato in onda stasera su Rete4....GUARDA

Rimozione forzata. La libera rete chiude!

Rimozione forzata - la libera rete chiude - Play ORE 19. Live su Salvo 5.0, con Claudio Messora, Antonio Rinaldi, Tommaso Minniti e Salvo Mandarà....GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>