Gladiatori a Palazzo di Giustizia

Mediolanum. Un tardo pomeriggio estivo. Sotto alle mura del palazzo. In lontananza, in cima alla monumentale scalinata, un gruppo di guardie del re osserva pigramente la scena. Sembrano leoni nell’afa di una pianura africana. La gente si affolla dinnanzi a un capannello di cittadini con i vessilli in mano. L’atmosfera è quella immota che precede il temporale. C’è un senso come di attesa. Hanno vagato per mesi, dopo la disfatta del loro esercito. Hanno visto i loro amici cadere sul campo, hanno ancora negli occhi una domanda senza risposta. Il loro re ha firmato la resa. Pacatamente. Serenamente. Loro no!


C’è un uomo tra loro. Sembra portare nel cuore il peso più grande. Non piange la perdita della sua casa, o della sua famiglia, no. Esterrafatto, assiste alla profanazione del tempio. Vede l’invasore vilipendere i valori con i quali è stato cresciuto, saccheggiare la propria terra, schernire gli dei, bestemmiare sui testi sacri. La canicola estiva imperla la sua fronte. Ha chiamato a se i suoi vecchi amici, e ora loro sono lì. Attendono. Sotto il sole. Per quanto grande sia il dolore, più grande è l’orgoglio del nome che porta. Un lampo di fierezza gli illumina il volto, e allora si erge, posando lo sguardo silenzioso suoi suoi compagni, uno ad uno. E inizia a chiamarli.
Dall’alto di quelle mura, sessant’anni di storia della Costituzione li guardano. Un imperativo morale che non si può tradire. Così, ecco i testimoni dei fratelli caduti rivendicarne l’eroismo, impugnare l’elsa delle spade inerti ed iniziare a brandirle, perchè nessun sacrificio fosse stato vano. E ancora, ecco strateghi ed esperti delineare il profilo del nemico, individuarne il tallone d’Achille, suggerire strategie e stendere piani d’azione. E poi gli oracoli, i profeti, i guerrieri. Eccoli prendere la parola a turno, brandire le mazze, lanciare urla di guerra, incitare e spronare gli astanti. Qualcosa è inziato. Una scintilla mai sopita, forse creduta spenta, tuttavia costantemente protetta e conservata come atto di fede prende improvvisamente a brillare. E’ pronta per incendiare gli animi.

L’uomo, lo sguardo di pietra incastonato tra lineamenti rocciosi, alza una mano e prende a parlare. Sono parole che nascono incerte, forse incredule, ma che diventano via via più corpose con l’avvicendarsi dei pensieri. E sono pensieri arditi, immagini potenti. Nascono dall’abisso dove era sprofondato il cuore e si fanno più spaventose e prolifiche con l’emergere di una nuova consapevolezza. La voce sprofonda e tuona cavernosa, arricchendosi di sonorità ancestrali cui fanno eco le lance sbattute a terra, in sintonia con il ritmico cadenzare dell’inconscio tribale.

Ora gli uomini e le donne respirano all’unisono, e sono divorati dalla stesso desiderio, ma non è vendetta quella che vogliono. E’ solamente giustizia.

E la avranno. Se continueranno a credere.

 

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

151 risposte a Gladiatori a Palazzo di Giustizia

  • 149

    Grazie byoblu per le riprese e l’audio!

  • 148

    allucinante questo contributo video.Allucinante!Chi non si indigna, non conosce i principi della democrazia. Non è degno di viverci.

  • 147

    #@hug.”le cose detto sui giudici non sono soltanto vere, sono sacrosante”.E tu, invece.. tu: non sei fazioso? Non ti poni neppure il problema di mettere in discussione il lavaggio continuo del cervello che mr. B. ti fa. Prendi per buone le sue parole. Non ti interessa che una carica istituzionale così alta sia entrato in possesso della Mondadori grazie alla corruzione di giudici (c’è una sentenza definitiva), per esempio.Non te ne frega niente che stia per subire una condanna che sta cercando di evitare grazie da un decreto blocca processi che metterà in ginocchio la magistratura.Secondo me posizioni come le tue si spiegano solo con l’ignoranza totale del funzionamento di una democrazia liberale, che si base sulla separazione tra i poteri.Il potere legislativo deve essere completamente separato dal potere esecutivo così come da quello giudiziario.E altrettanta netta separazione ci deve essere con il quarto potere: l’informazione. Perchè se l’informazione è controllata allora è logico che le persone, e tu ne sei un esempio, siano portate a ritenere vero quello che “sentono”.Per te non conta niente questa definizione di democrazia?E se credi nella separazione dei poteri, come puoi, anche solo “cerebralmente” e non “con il cuore” (lui è un’ottimo demagogo comunicatore), ritenere candidabile una persona proprietaria di tre televisioni e della maggior parte della carta stampata che conta?E’ una contraddizione in termini. Non è questione di ossessione, E’ questione di portare l’Italia sul rispetto dei principi democratici che altrove nel mondo è dato per scontato.Se smetti di guardare RAI.SET e ti informi sulle altre reti europee (lo sai l’inglese?) la tua visione delle cose cambia.Accetta un consiglio: non credere a me. Fatti un giro in europa, leggi i giornali e guarda la televisione.

  • 146

    Non è necessario essere politicamente schierato a sinistra per dichiararsi contrario ai provvedimenti che il governo Berlusconi sta attuando.Non è necessario essere contro Berlusconi per capire quanto siano catastrofici questi provvedimenti. Si può essere anche di destra e non accettare questo modo di fare politica. In Italia è difficile che si possa pensarla cosi.Ma se c’è chi, politicamente schierato a destra, accetta tutto quello che un governo di destra, anche quello peggiore possibile, propone, allora il problema è culturale. Una cultura da tifoso di calcio, come se riconoscersi in un lato politico possa essere di per se l’accettazione in toto dei programmi che provengano dal proprio lato politico, come, per l’appunto, uno che tifa la sua squadra, sia pure essa la più scorretta e antisportiva esistente.Sarebbe ora di crescere, di uscire dalle gabbie che ci imprigionano in uno schifoso schierantismo da cui io mi sento molto lontano.

  • 145

    Secondo me il problema del video sono quelle bandiere lì dietro… nulla da ridire per l’IDV, ma RF? Dov’ è il signor Bertinotti? E allora ‘ste bandiere strumentalizzano una manifestazione CIVICA. Se vogliamo più gente, se si vuole un movimento, non facciamo gli errori fatti e rifatti. Parliamo alla gente comune, non alle nicchie partitiche. Convinzione sì, intelligenza anche. Ricordiamoci che sono lupi. Basta una bandiera per farsi dare un nome al tg. Con il nome ci fregano.

  • 144

    se avessi guardato piu spesso il tg4 sicuramente la notizia di questa manifestazione non mi sarebbe sfuggita !!!

  • 143

    Bravi RICORRERE PRESSO LA COMMISSIONE EUROPEARIBELLARSI!prima di abituarsiprima che sia troppo tardiprima di non accorgersi più di niente”C’è un solo modo per vedere realizzati i propri sogni: SVEGLIARSI!Bandiera bianca MAI!!!Chi ha paura della verità e della giustizia?I LADRII BUGIARDII CORROTTII CORRUTTORII MAFIOSII COLLUSIGLI ASSASSINI

  • 142

    “Una cosa è il consenso, un’altra sono le regole” parole sante! Ma piuttosto, parole da prima elementare, che qui in Italia siamo costretti ad usare contro dei cafoni furbi che stanno facendo regredire l’intelligenza degli italiani. Allora, segueno la logica Berlusconiana, siccome egli è stato eletto dal popolo può anche uccidere un passante, tanto gli italiani l’hanno votato e lui è autorizzato a fare di tutto!P.S. Perchè hai messo quel sottofondo fastidioso ossessivo a Piero Ricca?? ;p

  • 141
    rebecca

    xhug.Beh, senza MR B vivremmo sicuram. in un paese normale, come il resto d’europa. Ossessionato è il tuo padrone, ma dai giudici,vedi FAMIGLIA CRISTIANA, non l’UNITA’. …PAPA..eh, mi spiace ma nn è possibile, x fortuna! Presidente della repubblica, invece…Cosa ha detto,il tuo capo,”i giudici sono il cancro della società“?Non tutti, squillante, ad es. no…Detto ciò aggiungo che berlusc. sarebbe anche simpatico, ma il berlusc. politico…è una delle 7 piaghe d’egitto…

  • 140

    Peccato quello bandiere con la falce e il martello sullo sfondo … riescono a dare una “mezza ragione” a quelli che denunciano la politicizzazione della Magistratura. Per il resto un plauso a quei pochi italiani che ancora riescono a levare una voce di democrazia contro una politica che ormai è solo oligarchia… se l’Unione Europea svolgesse correttamente il proprio lavoro, i nostri “politici” non potrebbero continuare a fare un uso privato della cosa pubblica.

  • 139

    Dahttp://current.com/items/89045786_gladiatori_a_palazzo_di_giustizia_milanoNon mi interessa fare un dicorso politico, e dal mio punto di vista non sempre sono d’accordo con claudio.Ritengo però che nella sezione news sia giusto ed auspicabile che ci siano pod che si occupano di politica.La politica, che ci piaccia o meno è parte integrante della nostra società e dobbiamo confrontarci per cercare di capire come stanno lavorando le persone che ci rappresentano.Che poi se ne occupino in maniera più o meno faziosa dovrebbe servire a valutare anche opinioni diverse dalle nostre. Utopia?Per questo voto ok.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

La violazione della legge sulla propaganda elettorale. Registrate e denunciate.

Registra e denuncia violazione della legge sulla propaganda elettorale Ancora adesso, mentre scrivo, a votazioni in corso, se aprite i social network vi potete imbattere facilmente nella propaganda a favore del Sì al Referendum Costituzionale. La campagna per il Sì in rete è stata invasiva e ai limiti dell'illegalità. Cosa dice la...--> LEGGI TUTTO

Grazie Giorgio Napolitano!? Chapeau!? Si sono bevuti il cervello!?

M5S Grazie Giorgio Stiamo parlando di Giorgio Napolitano? Quello che nel 2011 ha spianato la strada alla troika del governo Monti? Quello che ha firmato qualunque cosa? Quello che nel 2013, quando c'erano le consultazioni per formare un nuovo governo, ha chiamato al Quirinale Pdl e Pd ignorando il...--> LEGGI TUTTO

Ce lo chiede Beppe

Ce lo chiede Beppe Quindi, ricapitolando, il "collegio dei probiviri" di un movimento di democrazia diretta come il M5S è composto da tre nomi fatti per intero dal capo politico, senza che la "rete" possa nominarli non dico tutti, ma almeno un paio o anche uno solo. Peggio del direttorio dove...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

La lobby dello zucchero uccide – i nuovi documenti tenuti nascosti

la lobby dello zucchero uccideNEW YORK: Decine di scienziati, negli Anni 60, furono pagati dall'industria americana dello zucchero per sminuire il collegamento tra consumo di zucchero e problemi cardiaci e spostare così l'attenzione sui grassi saturi. A rivelarlo sono una serie di nuovi documenti scoperti recentemente da un ricercatore della University of California di...--> LEGGI TUTTO

Caro M5S, volete allargare il direttorio? Bene, ma dovreste fare così…

votazione online democrazia direttaBarbara Lezzi, senatrice M5S, ha rilasciato un'intervista al Fatto Quotidiano sulle questioni romane. L'ipotesi, che alcuni organi di stampa dicono condivisa anche dalla Casaleggio Associati, è quella di allargare il direttorio a 30/40 persone. Una vera e propria struttura di intermediazione (di quelle che ancora oggi non sono previste dal "Non...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Come funziona l’Italia: noi siamo quelli con il fiore in mano

Come funziona l'ItaliaCome funziona l'Italia Ecco come funziona la nostra società. Questa è l'Italia. E, ...caso mai cercaste il pallino "voi siete qui", in questo disegno noi siamo quelli con il fiore in mano....--> LEGGI TUTTO

I nanorobot a controllo mentale che vi osserveranno.

I NANOROBOT A CONTROLLO MENTALE CHE VI OSSERVERANNOPer la prima volta, una creatura vivente è stata controllata dall'uomo utilizzando esclusivamente il pensiero, grazie a nanorobot che hanno rilasciato all'interno di alcuni scarafaggi dosi programmate di farmaci, in risposta all'attività cerebrale di chi ha condotto l'esperimento. Una tecnica che - sostengono già alcuni - potrebbe essere molto utile per il trattamento...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

La vittoria dell’informazione e i pericoli del dopo Renzi

claudio messora Il No al referendum costituzionale è la vittoria dell'informazione contro chi pensava che per convincere gli italiani a votare basta una comunicazione semplificata, comprensibile a un bambino delle scuole medie. La sconfitta di Renzi passa anche per una ipersemplificazione della Comunicazione che non ha convinto e...GUARDA

Barbareschi ai giovani: “Siete superficiali! Avete votato no per ribellarvi al paterno!”

Barbareschi ai giovani: "Siete superficiali! Avete votato no per ribellarvi al paterno!" Luca Barbareschi traccia un quadro deprimente dei giovani che hanno votato no al referendum: sarebbero disinformati, superficiali, privi di strumenti, e con un grosso problema con il paterno, che li induce a ribellarsi contro qualsiasi cosa senza mai entrare nel merito....GUARDA

Barbareschi: siamo ascoltati e spiati da tutti i telefonini.

barbareschi-siamo-tutti-spiati-icona-play Luca Barbareschi, il popolare showman ora direttore del Teatro Eliseo a Roma, ha un'idea ben precisa sulla società della comunicazione digitale. A RaiNews24, il giorno dopo del voto al referendum, dice: "Siamo in democrazia... Capisco che ormai siamo ascoltati e spiati...GUARDA

Massimo D’Alema: è grazie a noi se M5S non ha vinto da solo!

Massimo D'Alema Massimo D'Alema fa la sua analisi del voto del referendum. Parla sarcasticamente delle rottamazioni di Matteo Renzi e afferma che se non ci fossero stati loro, il M5S avrebbe vinto da solo. ...GUARDA

I Cinque Stelle alla stampa: ora elezioni subito!

m5s-conferenza-stampa-iconaLa conferenza stampa del Movimento 5 Stelle alla Camera dei Deputati dopo la vittoria del No al Referendum Costituzionale. Davanti ai giornalisti, a tarda ora, dopo le dimissioni di Matteo Renzi, si sono presentati Vito Crimi, Danilo Toninelli, Alessandro Di Battista e Giulia Grillo, per dire al Presidente della Repubblica...GUARDA

Brunetta canta vittoria: Renzi ora si dimetta!

Renato Brunetta Brunetta canta vittoria: Renzi ora si dimetta!...GUARDA

Galloni e Rinaldi al Quirinale: ora Mattarella stralci il Pareggio di Bilancio

Galloni Rinaldi Quirinale Nino Galloni e Antonio Rinaldi salgono al Quirinale per chiedere simbolicamente a Mattarella che ora rispetti la volontà del popolo e si adoperi per rispettare la Costituzione italiana, stralciando subito il Pareggio di Bilancio ora Mattarella stralci Pareggio di Bilancio...GUARDA

Salvini – Vittoria del popolo contro i poteri forti di tutto il mondo

Salvini referendum La prima dichiarazione dopo gli Exit Poll che danno la vittoria del No a 55%-59% è di Matteo Salvini, che parla testualmente di "una vittoria del popolo contro i poteri forti di gran parte del mondo"....GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>