Il caffè rende schiavi


Dal 1980 al 2002 il prezzo del caffè crudo è diminuito del 70%. Nei primi anni ’90, il valore commerciale globale del caffè era di circa 30 miliardi di dollari, di cui 12 miliardi rimanevano ai paesi d’origine. Tra il 2000 e il 2001 era arrivato a 65 miliardi, di cui solo 5,5 miliardi restavano ai paesi produttori: 25 milioni di piccole aziende familiari che devono vivere con una media di 220 dollari all’anno.
Nel 2003, il prezzo della qualità arabica sul mercato internazionale era di 40 dollari per cento libbre, meno della metà dei costi medi di produzione, circa 90 dollari. Il Commercio equo-solidale nello stesso anno lo pagava più di tre volte tanto, 141 dollari per 100 libbre.

Il caffè è l’alimento per il quale maggiore è il deficit tra energia impiegata per ottenere la bevanda medesima, ed energia assunta dal consumatore.
Per ottenere una tazzina di caffè si deve coltivare la pianta e procedere al raccolto, dopodiché si deve tostare il chicco. Il procedimento è lento ed estremamente dispendioso dal punto di vista energetico, perché lo si deve scaldare parecchio e per parecchio tempo. Poi si passa alla macinazione dei chicchi, per ottenere l’equivalente di una farina. Le normali farine come il frumento vengono però utilizzate al 100% nella preparazione di pietanze, e cioè vengono ingerite completamente dal consumatore. La farina di caffè invece si sfrutta pochissimo: solo una minima parte di sostanze viene asportata dall’acqua calda. Il resto, il cosiddetto fondo di caffè, viene gettato nell’immondizia.

Tuttavia, essendo il costo di un kg di caffè molto basso, tutti possono permetterselo. Peccato sia così basso perché le multinazionali che lo coltivavano hanno sempre utilizzato mano d’opera pagata praticamente zero, in gran parte costituita da bambini schiavi.

Mi scrive Gianni Girotto, 40 anni, una laurea in Giurisprudenza, impiegato in una normale azienda privata. Da più di 20 anni è iscritto ad Amnesty, Mani Tese, all’Avis, Aido, Admo.. E’ socio Altroconsumo, di Banca Etica e di AFI famiglie, di Altreconomia e della Cooperativa Pace e Sviluppo. Un tipino informato, difficile da prendere per il culo.

Ha realizzato un piccolo libro descrivendo i gironi di questo inferno globale in cui ci dibattiamo istericamente. Nel tentativo di bucare le coscienze e avvicinare i giovani, l’ha fatto in stile avventuroso e stimolante, con linguaggio fresco, che descrive le avventure di un ragazzino delle favelas, Josè, che si trova invischiato in una storia che parla di clima, ambiente, tecnologie, realtà virtuale, inquinamento, credito etico, diritti umani, sfruttamento, multinazionali, e-goverment ed altre amenità globali.

E’ solo un pretesto, un modo di veicolare quelle informazioni che ritengo ognuno di noi dovrebbe conoscere, almeno a grandi linee.
Tale scritto non è pubblicato, ma gira solo in formato digitale, e personalmente non mi interessa affatto sfruttarlo commercialmente, anzi è Open Source: chiunque lo può modificare come meglio crede. L’ho realizzato solo per scopi informativi, perchè vorrei che i giovani (ma non solo loro ovviamente), capiscano in che situazione ci troviamo e cosa presumibilmente ci aspetta se le cose non dovessero cambiare.

Glielo invio nella speranza che Lei o naturalmente qualcuno di Sua fiducia possa trovare il tempo di leggerlo, e se lo ritenete opportuno, utilizzarlo pure come meglio credete.”

Gianni Girotto. Un modo per essere cellula operosa e metabolizzare il mondo circostante.

Lo metto a disposizione per le cellule che lo volessero scaricare, leggere, divulgare e diffondere. Se vi è piaciuto, venite a tirare una riga qui sotto.

Parla anche di caffè.

 

Allegati

 

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

30 risposte a Il caffè rende schiavi

  • 14

    Complimenti come sempre, ottimo lavoro.Per gli affezionati del caffè, quelli che non riescono a rinunciarvi, il minimo che possano fare è comprare caffè equo e solidale.E’ davvero vergognoso che chi compra i prodotti della terra per rivenderli, per aumentare i suoi profitti schiacci nella miseria intere popolazioni.E succede anche da noi, in maniera più blanda. Perchè i nostri coltivatori vengono pagati sempre meno, mentre i prezzi al dettaglio aumentano sempre più. Questa speculazione fa arricchire i distributori. Sarebbe proprio il caso di cambiare sistema e iniziare ad avere un rapporto più diretto con chi coltiva la terra, con chi produce quello che siamo abituati a comprare al supermercato, passando di mano a chi, con poco sforzo, si arricchisce alle spalle di chi lavora sul serio.

  • 13

    Massimiliano, mi sembra un’ottima idea!Ti contatto, nel frattempo vai avanti.Claudio

  • 12

    Anche Pina andava bene, purchè colada.

    Ah no, cacchio… bevanda tipicamente sudamericana… :-(

  • 11

    Ciao Claudio, scusa l’OT… Volevo solo dirti che ti ho inviato un’email su una proposta di collaborazione “multimediale”. Te lo dico qui nel caso si fosse persa nei meandri del probabile spam… :-)A presto!

  • 10

    l’ho sempre detto che il caffè fa male,molto male,ovviamente preso in dosi esagerate.Dal trattamento delle maestranze è chiaro che dovrebbe andarci di traverso,specie in paesi come l’Italia dove il caffè è sacrogabrybabelle

  • 9
    marina

    come si fa’ aspiegare tutte ste cose a chi vive senza rendersi conto nemmeno di essere idiota?scusate…..mi spiego meglio:quando tento di parlare di questi argomenti con amici, conoscenti o con chi capita,mi rispondono dicendomi “si ma che ci posso fare io?”con una strafortenza che mi lascia senza basita…..e non sapete quanti sono gli idioti di cui vi parlo!!sono veramnete demoralizzata

  • 8

    ciao, bel sito, ti andrebbe uno scambio link?

    fammi sapere sul mio blog ;-) grazie!  apresto

  • 7

    Consiglio a tutti di vedere il film di 20 minuti di Annie Leonard, La Storia Delle Cose, che parla proprio di come i nostri prodotti a basso costo abbiano in realtà un enorme impatto ambientale e sociale nei cosiddetti paesi "in via di sviluppo".

  • 6

    E’ più facile pagare il giusto prezzo, come per tutte le cose che valgono e che hanno un così ricco mercato!Non credo che per ancora molto tempo gli occidentali riusciranno a mantenere in piedi regimi guidati da personaggi corrotti che svendono le risorse dei propri paesi.Più tempo passa nello sfruttamento e più caro sarà il prezzo che pagheranno gli occidentali in futuro quando in questi paesi si affermeranno leader meno malleabili di quelli attuali.

  • 5
    massimiliano ge

    ciao claudio,ho scaricato l’e-book,l’ho leggicchiato al volo,bello,aggiungerò il link ad un volantino che stavo preparando per un concerto contro la pena di morte a sgonico (ts)…io queste cose le sapevo da anni,prima di partire per il militare facevo l’operatore in una bottega di commercio equo e solidale…ti volevo chiedere una cosa,io di mestiere faccio il finanziere di mare ma ho continuato a fare ”volontariato”,anzi,mi considerano pure uno un pò esagerato,lo faccio in vari modi,ho un laboratorio che uso per aiutare associazioni e persone più o meno bisognose a risolvere problemi pratici,tipo riparazioni gratis…impresto casse,luci,microfoni per manifestazioni di volontariato,qualche volta ho insegnato a persone che non trovavano lavoro per avere qualche opzione in più,spesso a persone ”difficili”,recentemente uno me l’hanno arrestato in laboratorio…ma ora é fuori,anche se ancora indagato…ho,oltre quelle del laboratorio una vetrina in affitto che uso per fare animalismo o per segnalare manifestazioni di volontariato…mi sono preso anche un duecento e passa euro di verbale per offesa al pudore,726 depenalizzato…e sono in ”rete” con altri ”manovali” per riuscire a far meglio e di più insieme…arrivo al puntoun mesetto fà ho aperto un blog con l’idea di fare una cosa come la tua,ho fatto anche qualche filmato ma,ovviamente,il tempo é tiranno,sono un novellino delle nuove tecnologie e ritengo più costruttivo divulgare il buon lavoro degli altri che non arabattarmi impelagandomi in un vietnam virtuale fine a se stesso…però sono un mago dei lavori manuali e ho più attrezzature e competenze di chi ne ha meno di me ; ) …INSOMMA,posso pubblicizzare il tuo lavoro?posso farlo autonomamente o se hai tempo e preferisci posso stampare dei poster con quello che tu preferisci…tipo se mi rispondi subito ti aggiungo al volantino che darò domani…se non mi rispondi subito ti metterò lo stesso ma se poi mi sgridi non lo farò più,forse…ti mando la bozza così ti fai un’idea…il link del libro lo aggiungo più tardi,comunque BRAVO per il lavoraccio che fai! PROVIAMO A FARE RETE AD UNIRCI PER UN FUTURO COMUNE E SOSTENIBILE IMMAGINA CHE DA DOMANI,SINGOLI ED ASSOCIAZIONI SI METTANO D’ACCORDO SU ALCUNI PUNTI,CHE METTANO INSIEME LE LORO FORZE,MAGARI DI VOLTA IN VOLTA SOLO SU OBIETTIVI CHE CONDIVIDONO…DA UN PROBLEMA PRIVATO A UNA MANIFESTAZIONE DI VOLONTARIATO CON STAND E CONCERTI……IMMAGINA CHE SE TI SERVONO UNA MANO,CONSIGLI,AVERE QUALCUNO CHE TI SPIEGA QUALCOSA CHE NON SAI,ATTREZZI,UN COMPUTER AGGIORNATO, FURGONI, LUCI, MICROFONI ,CASSE, TAVOLI, SEDIE, CUSCINI, GAZEBO, PANNELLI, PROIETTORI, GENERATORI,POSTI PER RIUNIRSI,MAGARI CUCINANDOSI QUALCOSA INSIEME…BASTA CHIAMARE UNO DI NOI ED IN UN MODO O NELL’ALTRO QUALCOSA SALTA FUORI…NON SAREBBE POI BELLO METTERE IN RELAZIONE CHI DI NOI GIA’ COLTIVA UN PO’ DI TERRA O LO VORREBBE FARE,GIOVANI FUORI E GIOVANI DENTRO PER CERCARE DI PRODURCI UN PO’ DI FRUTTA ED UN PO’ DI VERDURA,TENERE QUALCHE ANIMALE DA CORTILE…AVER LUOGHI FACILMENTE RAGGIUNGIBILI PER PASSARE UN BEL POMERIGGIO MAGARI MANGIANDOSI UN DUE FICHI ANCORA CALDI DI SOLE,IMPARARE A RICONOSCERE LE PIANTE DEL CARSO E LE LORO PROPRIETA’,FARE LA PASSATA DI POMODORO PER TUTTO L’ANNO IN COMPAGNIA…E L’INFORMAZIONE?SEI SODDISFATTO DI GIORNALI E TIVU’?SAI APPROFONDIRE CON INTERNET,CON YOU -TUBE?CONOSCI LE REALTA’ LIBERE CHE VI SI STANNO SVILUPPANDO?PENSI CHE SIA DIFFICILE APRIRE UNA ”TIVU”’ SU INTERNET?UN BLOG LOCALE?UN FOGLIO QUOTIDIANO ON-LINE CON CONTENUTI LINKABILI STAMPABILE E FOTOCOPIABILE?PENSI SIA DIFFICILE AVERE DELLE BACHECHE PER CITTA’ DOVE POTER FARE ”ALTRAINFORMAZIONE”?PROVIAMO A PARLARNE,MAGARI TUTTO E’PIU’ FACILE DI QUELLO CHE SEMBRA…MAX,3281805023-3290049904PERCHE’?…PERCHE’ L’UNIONE FA’ LA FORZA E DEL RESTO LE INNUMEREVOLI STELLE DEL CIELO,COSI’ COME NOI,SONO COMPOSTE DA INNUMEREVOLI ATOMI DANZANTI…GLI STESSI DA CUI FIORISCONO I NOSTRI PENSIERI ,LE NOSTRE PAURE ED I NOSTRI SOGNI…

  • 4
    massimiliano ge

    ok!

  • 3

    Io sono stata a Panama quest’anno e ho visto con i miei occhi le famiglie “schiave” che lavoravano nelle coltivazioni di caffè dei latifondisti…molti dei quali stranieri.A Panama credo comunque che la situazione sia migliore di quella di altri paesi…quindi lascio a voi immaginare.Nonostate questo io al caffè non ho saputo rinunciare…sono schiava anche io!!

  • 2
    Claudio(bis)

    Ciao "omonimo"…(ma tu ho letto che sei mooolto piu giovane di me…e in questo ti invidio, eheheh)

    Aggiungo un mio commento…per farti anche da parte mia i complimenti…

    Sei un Grande (ma davvero con la G maiuscola)…

    Credo che meriteresti molto di più che solo un blog…non ti è mai venuta  l’idea di un programma televisivo? Comunque ora c’è Internet, è la tv del futuro, mi dispiace solo che tanti Italiani non seguano Internet, e tante cose non le sanno, perchè col cavolo le tue notizie passano sui canali nazionali, altrimenti credo fermamente che tante cose cambierebbero…invece, eccoci ancora qui con i nostri ormai soliti e vecchi problemi…

    P.S.: Ho visto la tua confessione sul voto dato a Berlusconi, beh, anche se hai detto di averlo votato due volte, avrai avuto in fondo i tuoi giusti motivi per farlo…

     

  • 1

    ciao In passato ho lavorato per una piccola e dopo per una grande torrefazione italiana . e anche se ero un semplice dipendente ho presto intuito che i guadagni, sia per la piccola che per la grande azienda , dovevano essere notevoli, dato che forse non tutti sanno che questa aziende per fare i clienti (specialmente bar e supermercati ) offrono aiuti economici e spesso forniscono ai loro clienti , insegne luminose macchine espresso , tavolini sedie bicchieri tovaglioli zucchero ecc… il lavoro dell’azienda non stà tanto nella qualità del prodotto (che è mediamente buono) ma nella competizione per la migliore offerta al cliente. che poi viene vincolato da un contratto che lo obbliga a comprare una quantità di prodotto superiore al proprio consumo settimanale effettivo, per molti anni(anche se non viene consumato,( il consumo settinanale di un bar si puo presto calcolare ) , insomma un vero prestito vincolante (mi chiedo che fine faccia il caffè non venduto dei bar , forse va ad alimentare un piccolo mercato nero , per pochi intimi.eletti..amici o parenti di baristi ………?). il caffè crudo costa davvero pochissimo e solo dopo la lavorazione che avviene sempre nei paesi consumatori il prezzo aumenta vertiginosamente , anche se come dice byo la tostatura è un processo dispendioso, di macchinari e di energia, ma il prezzo ne vale la candela ugualmente. c’è poi da dire che il caffe, nel mondo è sovraprodotto, in certi paesi come il brasile , dove si coltiva la qualità santos che è anche la piu usata come base ,per le miscele. spesso i loro magazzini sono stracolmi da decenni e se conservato bene il caffè crudo si mantiene per molto tempo e pensate i topi non lo mangiano. in certi casi e stato usato anche come inerte per l’asfalto , nel senso che mischiato con il catrame al posto della ghiaia , si ottiene un normale asfalto . il problema del caffe ,secondo me sta nel fatto , che è sempre stato il prodotto coloniale per eccellenza , i paesi produttori hanno agevolato una politica sistematica di deforestazione compiuta da poveracci che si sono dati alla coltivazione selvaggia , come in preda alla febbre dell’oro, e di tutto quel caffe non sanno cosa farsene (questo ovviamente è provocato) dato che se un contadino coltiva in caffe , prima deforesta e bonifica il terreno (gratis) . poi ci sono anche le realtà di manodopera sfruttata, ma la realta del caffe e varia dato che viene coltivato in asia america e africa e le condizioni di sfruttamento sono piu o meno le stesse. personalmente io non bevo caffe preferisco l’orzo che in tempo di guerra era il caffe dei poveri, mi piacerebbe che qualcuno mi spiegasse perche al bar oggi costa piu del caffè. ciao

  • 0
    rocco.s

    Ciao Claudio… io vivo in Brasile e ti assicuro che so benissimo di cosa parli, provo tanta rabbia e molta impotenza dinanzi allo sfruttamento produzione caffé ma ve ne é un´altro di sfruttamento molto piú crudele ed é quello della canna da zucchero che viene tagliata e raccolta con le mani da milioni di persone che si ammalano soccombendo al passaggio degli aerei che lanciano disserbanti e veleni vari perché la prossima colletta possa nascere piú veloce e “sana??”, cosí per il riso, la soja, etc.

  • -1
    Fabioromeo

    Piena non pina scusate -_-

  • -2

    OK va tutto bene, sono convintissimo che la schiavitù è una cosa abominevole, quindi?Non mangiamo più nulla della ferrero Non indossiamo nike Non beviamo Coca ColaNon andiamo da McDonaldNon regaliamo più gioielli alle nostre fidanzateNon usiamo più i computer e tutto cio che è tecnologia perchè esiste anche il commercio illegale di coltan (essenziale l’Ipod)I computer diventano sempre più più piccoli e conseguentemente l’energia che serve è maggiore, e non mi dilungo perchè la lista è molto lunga.Non vi è equilibrio nel benessere se la cosiddetta civiltà occidentale puo permettersi di avanzare il cibo nel piatto e gettare il superfluo, il terzo mondo deve morire di fame, regalarci il petrolio, il caffe , il coltan, il lengo, i diamanti, la vita.Quei bambini non sono sciavi del loro paese, indirettamente sono i nostri schiavi.Non basta comprare il caffe equo.solidale dobbiamo cedere parte delle nostre ricchezze al terzo mondo, ma questo non è ancora possibile perchè siamo profondamente egoisti e carogne

  • -3

    La maggioranza delle persone di questo mondo sono tenute sotto scacco da una una minoranza che mette i freni al loro evolversi sociale, culturale e, naturalmente, consumistico. Eppure quando raramente questa maggioranza ci riesce, spesso lo fa in maniera molto più ‘sana’ di noi.L’occidente opulento e strafottente è dominato culturalmente, politicamente ed economicamente da uomini senza scrupoli, i quali inventano bisogni effimeri che si spingono ben oltre le reali necessità di nutrizione, socialità, sicurezza e vita di gruppo ‘moderna’.Ogni giorno, a fine giornata, proviamo a chiederci quante persone hanno subito angherie, si sono ammalate e, spesso sono anche morte, per consentire ad ognuno di noi di passare la giornata così come l’abbiamo passata (anche bevendo CAFFE’).Tutto questo in molti non l’hanno voluto, non lo vorrebbero: gli è stato imposto facendolo passare come “la normalità” e mai come “l’anomalia”.E’ normale che milioni di bambini, donne e uomini muoiano per malattia quando la stessa in altri posti è curata e magari con un solo farmaco brevettato da Big Pharma.E’ normale che la maggior parte del nostro ‘superfluo’ sia figlio di una lunga catena di sfruttamento delle persone.E’ normale aver sempre sotto gli occhi false figure portate a modello da imitare.E’ normale mangiarsi il mondo e non pensarci.E’ normale, come bere un CAFFE’.

  • -4

    Purtroppo qualsiasi cosa provenga dai paesi in via di sviluppo segue quest’iter. Anche le scarpe di marca, gli scooter "made in Italy" che di italiano hanno l’ultimo adesivo… per cinquant’anni ci siamo serviti di mano d’opera a bassissimo costo per ingrassare l’industria nazionale e come noi hanno fatto gli altri paesi "civilizzati".

    La tanto odiata Cina di cui adesso ci piace parlar male perchè comunista e militarista nei confronti dell’ex Birmania, era ben più comunista 20 o 30 anni fa, ma a quell’epoca ci faceva comodo che lo fosse… perchè le braccia dei cinesi a un dollaro al giorno erano ORO. Oggi che hanno iniziato a rivendicare la loro umanità e diritto alla proprietà ed al consumismo (tutte cose che gli abbiamo insegnato noi), ci stanno sulle balle perchè inquinano e tengono i monaci sotto chiave.

    Ma gli Stati Uniti, autoproclamatisi polizia del mondo, impegnati in una trentina di guerre "preventive" o missioni di pace volute dall’Opec, son forse migliori? Vanno a cercare le armi nucleari dove le hanno messe 10 anni prima (se mai ce le hanno messe) sversando ettolitri di sangue civile, ma loro non ci stanno sulle balle. Perchè non vanno in sudamerica a combattere la schiavitù invece che in medio oriente a presidiare i pozzi?

    La verità è che se ci piace come viviamo, è anche grazie alla schiavitù degli altri paesi… cambiare si può, ma temo ci sarà da rinunciare a parecchie cose. Prima fra tutte la nostra "amicizia" forzata con gli USA.

  • -5

    Marina, eppure basterebbe così poco. Basterebbe semplicemente essere informati, creando così “opinione”. Quando si muove l’opinione pubblica è una forza schiacciasassi che spiana qualsiasi strada. E’ necessario diffondere le informazioni in maniera semplice, accessibile, possibilmente accludendo qualche azione pratica, fattibile in maniera semplice, dove l’impegno sia numerabile grazie a siti web nei quali i risultati vengono comunicati e aggiornati in tempo reale. Così, con un manuale “fai qualcosa anche tu” for dummies, è possibile arrivare in profondità nel tessuto sociale.Questo anno sarà essenziale per la libera informazione in rete. Lavoriamo sodo.

  • -6
    Fabioromeo

    Uno degli argomenti peggiori che esistano (nell’elenco delle miriadi di cose che non vanno nel mondo), da debellare alla radice, anchio bevo Caffè, da oggi non volentieri come ieri…

    PS: Volevo fare i complimenti a Massimiliano GRANDE!! Condivido il tuo pensiero al 100%

    PPS: Pina solidarietà al pensiero di Nedo B. , sante parole !

     

  • -7

    Fabio, nel post sulla Fine della Pubblicità avevo allegato il video La Storia Delle Cose, che trovo estremamente utile.

    Si trova a questo link: "La Fine Della Pubblicità"

  • -8

    Complimenti!Era ora che qualcuno parlasse dello sfruttamento dei paesi non sviluppati.Il caffè ma non solo, anche il cacao.Pensate che con 7 grammi di caffè, al bar si riscuotono 80 e più centsimi di euro!Non so quanto cacao mettono nella cioccolata, ma so per certo che è pochissimo.Poi ci sono i diamanti, l’oro e altro.Sono tutti prodotti che valgono moltissimo sul mercato ma che vengono pagati molto poco perchè la manodopera è pagata veramente una miseria!

  • -9

    Ciao, ti ho scoperto solo ora ma mi piace il tuo blog e vorrei proporti lo scambio link. Se accetti, ti aspetto da me. Ho bisogno pure di alcuni consigli sulla mia nuova grafica se ti va. Grazie già da ora! 

  • -10

    basta rendere illegale anche il caffè (o meglio renderlo nuovamente illegale come era secoli fa) e migliorerà immediatamente la qualità di vita dei coltivatori…

  • -11
    gianluca ricci

    Per quanto posso cerco di comprare caffè equo-solidale.Ma milioni di italiani se ne fregano e continuano ad alimentare questo mercato perverso.Abbiamo/avete una soluzione?Io no ma non dispero, dentro di me c’è ancora un lumicino acceso che mi aiuta a cercare….Gianluca.www.grilliviterbesi.it

  • -12
    gianluca ricci

    Per quanto posso cerco di comprare caffè equo-solidale.Ma milioni di italiani se ne fregano e continuano ad alimentare questo mercato perverso.Abbiamo/avete una soluzione?Io no ma non dispero, dentro di me c’è ancora un lumicino acceso che mi aiuta a cercare….Gianluca.www.grilliviterbesi.it

  • -13
    gianluca ricci

    Per quanto posso cerco di comprare caffè equo-solidale.Ma milioni di italiani se ne fregano e continuano ad alimentare questo mercato perverso.Abbiamo/avete una soluzione?Io no ma non dispero, dentro di me c’è ancora un lumicino acceso che mi aiuta a cercare….Gianluca.www.grilliviterbesi.it

  • -14
    federico baldan

    Ma quanti dovremmo essere per trasformare queste GOCCE in un MARE D’INFORMAZIONE. Sembra sempre una guerra IMPARI. Con fiducia guardo un futuro un po’ lontano. SALUTI

  • -15

    Sono i coltivatori che devono allearsi in consorzi e cooperative al fine di eliminare i passaggi inutili.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

In India schedature biometriche di massa ed eliminazione del cash oltre le 500 rupie.

india schedatura di massa e via i contanti La demonetarizzazione dell'India Lo scorso 8 novembre il nuovo primo ministro indiano Narendra Modi dichiarava fuori corso le banconote da 500 e 1000 Rupie, responsabili di circa l'85% del cash in circolazione in India. Sarebbe come se in Europa venissero eliminate in poche ore le banconote da...--> LEGGI TUTTO

La violazione della legge sulla propaganda elettorale. Registrate e denunciate.

Registra e denuncia violazione della legge sulla propaganda elettorale Ancora adesso, mentre scrivo, a votazioni in corso, se aprite i social network vi potete imbattere facilmente nella propaganda a favore del Sì al Referendum Costituzionale. La campagna per il Sì in rete è stata invasiva e ai limiti dell'illegalità. Cosa dice la...--> LEGGI TUTTO

Grazie Giorgio Napolitano!? Chapeau!? Si sono bevuti il cervello!?

M5S Grazie Giorgio Stiamo parlando di Giorgio Napolitano? Quello che nel 2011 ha spianato la strada alla troika del governo Monti? Quello che ha firmato qualunque cosa? Quello che nel 2013, quando c'erano le consultazioni per formare un nuovo governo, ha chiamato al Quirinale Pdl e Pd ignorando il...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Il terribile errore: “È il momento più pericoloso per l’umanità: le élite imparino ad essere umili”. Stephen Hawking

stephen hawkings attente elite di Stephen Hawking, fisico teorico e scrittore Essendo un fisico teorico che vive a Cambridge, ho vissuto la mia vita in una bolla di eccezionale privilegio. Cambridge è una città insolita, tutta incentrata su una delle grandi università del pianeta. All'interno di questa...--> LEGGI TUTTO

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

La lobby dello zucchero uccide – i nuovi documenti tenuti nascosti

la lobby dello zucchero uccideNEW YORK: Decine di scienziati, negli Anni 60, furono pagati dall'industria americana dello zucchero per sminuire il collegamento tra consumo di zucchero e problemi cardiaci e spostare così l'attenzione sui grassi saturi. A rivelarlo sono una serie di nuovi documenti scoperti recentemente da un ricercatore della University of California di...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Come funziona l’Italia: noi siamo quelli con il fiore in mano

Come funziona l'ItaliaCome funziona l'Italia Ecco come funziona la nostra società. Questa è l'Italia. E, ...caso mai cercaste il pallino "voi siete qui", in questo disegno noi siamo quelli con il fiore in mano....--> LEGGI TUTTO

I nanorobot a controllo mentale che vi osserveranno.

I NANOROBOT A CONTROLLO MENTALE CHE VI OSSERVERANNOPer la prima volta, una creatura vivente è stata controllata dall'uomo utilizzando esclusivamente il pensiero, grazie a nanorobot che hanno rilasciato all'interno di alcuni scarafaggi dosi programmate di farmaci, in risposta all'attività cerebrale di chi ha condotto l'esperimento. Una tecnica che - sostengono già alcuni - potrebbe essere molto utile per il trattamento...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Rosi Bindi: sono i Cinque Stelle a volere il vitalizio!

Rosi Bindi Rosi Bindi: sono i Cinque Stelle che vogliono il vitalizio!...GUARDA

Roberto Fico (M5S): basta con gli uomini soli al comando!

Roberto FicoRoberto Fico, deputato M5S a capo della Commissione di Vigilanza Rai, risponde sulla questione della legge elettorale e sulle voci di una sua candidatura alla guida di un possibile Governo a 5 Stelle. ...GUARDA

Renzi si è dimesso: il video dell’annuncio in diretta dal Quirinale

renzi-dimissioni-quirinale Matteo Renzi ha dato le dimissioni. Aperta la crisi di Governo. L'annuncio in diretta dal Quirinale, dopo il colloquio con Sergio Mattarella. Da domani alle 18 partono le consultazioni. Il calendario sarà reso disponibile dall'ufficio stampa del Quirinale....GUARDA

Referendum: vinta una battaglia, ma la guerra continua – Diego Fusaro

fusaro-vinta-la-battaglia-ma-non-la-guerra "L'élite mondialista tornerà presto o tardi ad attaccare la Costituzione e lo Stato sovrano nazionale. Il suo obiettivo è quello della distruzione degli stati sovrani nazionali, che dopo il 1989 sono i soli ancora a resistono come luoghi del primato della politica sull'economia. La battaglia è...GUARDA

Attenzione: ecco come vogliono ribaltare l’esito del referendum

come-ti-ribalto-il-referendumATTENZIONE: ieri sera ho fatto questo video. E stamattina... zac: La Stampa conferma tutto: Padoan vuole chiedere aiuti all'ESM. Sapete cosa significa? Significa RIBALTARE IL NO AL REFERENDUM e prendersi in casa la Troika. QUESTO NON DEVE ACCADERE. Non c'è nessun Governo legittimo attualmente nel Paese, e qualunque decreto legge...GUARDA

La vittoria dell’informazione e i pericoli del dopo Renzi

claudio messora Il No al referendum costituzionale è la vittoria dell'informazione contro chi pensava che per convincere gli italiani a votare basta una comunicazione semplificata, comprensibile a un bambino delle scuole medie. La sconfitta di Renzi passa anche per una ipersemplificazione della Comunicazione che non ha convinto e...GUARDA

Barbareschi ai giovani: “Siete superficiali! Avete votato no per ribellarvi al paterno!”

Barbareschi ai giovani: "Siete superficiali! Avete votato no per ribellarvi al paterno!" Luca Barbareschi traccia un quadro deprimente dei giovani che hanno votato no al referendum: sarebbero disinformati, superficiali, privi di strumenti, e con un grosso problema con il paterno, che li induce a ribellarsi contro qualsiasi cosa senza mai entrare nel merito....GUARDA

Barbareschi: siamo ascoltati e spiati da tutti i telefonini.

barbareschi-siamo-tutti-spiati-icona-play Luca Barbareschi, il popolare showman ora direttore del Teatro Eliseo a Roma, ha un'idea ben precisa sulla società della comunicazione digitale. A RaiNews24, il giorno dopo del voto al referendum, dice: "Siamo in democrazia... Capisco che ormai siamo ascoltati e spiati...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>