CTRL-ALT-CANC

Il mondo parla di Berlusconi. Credetemi, perfino per me è spiacevole constatare che continua a parlarne male. Berlusconi è al vertice di una piramide che rappresenta tutti gli italiani, uno per uno. Non serve dire io non mi sento rappresentato: una società è un sistema composto da individui raggruppati in base a criteri ben definiti, che non si esprimono in maniera caleidoscopica e frammentata, ma eleggono un portavoce che parla a nome e per conto della collettività. Di fronte al resto del mondo, noi siamo tutti Berlusconi.

Il vero problema è questo. Non siamo stati capaci di esprimere una classe dirigente adeguata a questo periodo storico. Abbiamo politici vecchi, arretrati e incapaci di pensiero innovativo. Ce li abbiamo perchè ce li abbiamo messi noi: li abbiamo votati.
L’America ha dimostrato di saper cambiare, di essere in grado di rompere con gli schemi tradizionali, di saper guardare avanti utilizzando modelli e concetti nuovi. Barack Obama si è rivolto agli americani. Li ha coinvolti uno per uno, ha parlato loro attraverso la rete. Per la prima volta le elezioni politiche del più grande paese democratico sono state vinte attraverso l’utilizzo sapiente e pervasivo di internet. La rete cambia il mondo.

Noi invece abbiamo Luca Barbareschi che dichiara che internet va regolamentata, che non capisce che è proprio la rete, al contrario, che si autoregola. In rete emergono i contenuti migliori a discapito di quelli inaccettabili. Questo è possibile grazie al concetto di intelligenza distribuita. Dal crollo della Torre di Babele in poi, il più grosso problema dell’uomo è stata la comunicazione. Le parole e le idee hanno sempre sofferto della mancanza di circolazione, del tentativo di strumentalizzazione, della censura. Oggi invece abbiamo un fenomenale strumento grazie al quale tutto è confrontabile. Le singole faziosità, le strumentalizzazioni… tutto si può mettere a confronto perchè ognuno di noi abbia la capacità di scegliere liberamente.

Oggi possiamo cambiare il mondo. Yes we can!
Per farlo, dobbiamo esprimere coraggiosamente nuovi talenti che abbiano internet, l’open source e il copyleft nel sangue, il cui dna contenga geni dedicati alla comprensione e allo sviluppo dello streaming video, della banda larga, dei comuni trasparenti, delle webcam in h24. La nuova rivoluzione si combatte online.

Dobbiamo mandare a casa questi vecchi mafioburocrati che non sanno cosa significa cut&paste, drag&drop, tag, blog, feed e sostituirli con una nuova generazione di giovani appassionati, idealisti, pieni di talento e nati con le mani sulla tastiera.

Se vogliamo portare quest’italietta nel futuro, la soluzione è una sola: CTRL-ALT-CANC.

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

27 risposte a CTRL-ALT-CANC

  • 15
    caterina

    Ciao Claudio, come al solito bellissimo post.

    Per fortuna non è vero che per gli esteri noi siamo tutti Berlusconi: nel sito del NYT, dove hanno aperto un blog subito dopo l’ennesima ucita infelice di Mr. B., c’erano più di 1000 commenti – molti di italiani che si scusavano e molti di madrelingua inglese che rispondevano che conoscono l’Italia e che sanno che noi non siamo tutti come lui. Alcuni ci auguravano di sbarazzarcene presto…

    Comunque, va bene che lui "si faccia conoscere" anche all’estero per il buffone che è, così qualcosa di rimando arriva anche a noi, e magari qualcun altro si convince.

    Il reset è da tempo dovuto, e arriverà sempre troppo tardi. ma non credo ci sia un modo pacifico per arrivarci, perché la casta si autoalimenta, si autoassolve, si autolegittima. E a monte c’è l’informazione malata, che guida le scelte di troppi che preferiscono non pensare con la propria testa.

    Ergo: con i canali pacifici e democratici, secondo me la rivoluzione non riusciremo mai a farla.

  • 14

    hai perfettamente ragione!

     

  • 13
    Guido

    Pensavo no si potesse postare dei link, ma ho visto che altri l’hanno gia fatto.

    Vi voglio risparmiare un pò di fatica. I video di cui ho parlato nel mio precedente commento sono i seguenti

    http://www.youtube.com/watch?v=MouUJNG8f2k

    http://www.youtube.com/watch?v=e-KJCMWcoms

    prima e seconda parte. Claudio sarebbe bello sentire un tuo commento a questo proposito. Ciao Guido

  • 12

    Condivido… quasi tutto!

    $ sudo apt-get remove –purge pdl pd-l

    Ciao e complimenti!

     

  • 11

    Condivido… quasi tutto!

    $ sudo apt-get remove –purge pdl pd-l

    Ciao e complimenti!

     

  • 10

    Condivido… quasi tutto!

    $ sudo apt-get remove –purge pdl pd-l

    Ciao e complimenti!

     

  • 9

    Ed a proposito di dirette in streaming…

    Oggi c’è stato un corteo partecipatissimo, a Napoli, che ha visto l’adesione non solo degli studenti, ma anche dei precari, del personale amministrativo, di docenti e di movimenti ambientalisti.

    Dato che il corteo passava sotto il mio ufficio, ne ho approfittato per effettuare una diretta, andata in onda sul sito http://stopgelmini.org, corredata di interviste, di cui vi propongo la registrazione: cliccate qui.

     

  • 8
    emilianobruno

    Come sempre un ottimo articolo. Effettivamente è il tipo di politica che ormai deve cambiare. C’è la necessità di nuove proposte, di nuove opportunità di vita. Io con molta fatica ed un impegno che dura da quindici anni, finalmente sono in grado di proporre una nuova politica che si occupi della gente non di come andare al governo. La rivoluzione deve partire dal nostro impegno quotidiano a migliorare la società incominciando ognuno a migliorare se stesso. Qualcosa di interessante potete incominciare a vedere nel sito unviveremigliore.eu ma soprattutto potete incominciare a fare proposte, esprimere idee "per fare qualcosa di utile per tutti". Basta inveire contro Tutti!! Non che non ci siano i motivi. Serve solo per lamentarsi. Incominciamo, insieme, dalla Rete a costruire un idea di futuro migliore e portiamola poi fuori tra la gente.

    In alto il cuore, sempre, emiliano bruno

     

     

  • 7
    Alberto

    http://www.youtube.com/watch?v=6QfnkbfluzE&feature=email

    E’ un video di analisi che mi sembra pertinente e stimolante.

    Alberto
     

  • 6
    Guido

    Ho trovato questo interessantissimo articolo di Michele Altamura che parla proprio di Obama e l’uso di internet e youtube da parte sua http://italia.etleboro.com/?read=15197 Ciao

  • 5
    SplendidoMelo

    Il problema e’ che ancora oggi, in Italia, uno come Obama verrebbe strozzato nella culla.

    Berlusoni vuole collaborare con Obama?

    Allora Obama, se davvero vuole dimostrare di essere in gamba, dovrebbe dire a berlusconi le seguenti parole:

    "Sig, Silvio Berlusoni, le chiederei di farsi processare. Quando il processo sara’ terminato, solo allora, potremmo parlare di un’eventuale rapporto di collaborazione. Per il momento, sono spiacente, ma ho deciso che non voglio avere nulla a che fare con chi sfugge alla giustizia. Distinti saluti.

    Barak Obama"

  • 4
    sinapsee

    Uno dei post più belli che abbia mai letto!

    Solo al pensiero di fare un minimo paragone tra i 2 premier, fra le 2 libertà, fra le 2 democrazie, mi verrebbe da piangere; per fortuna però, anche a loro…che facce avevano i nostri mafiostipendiati in questi giorni…gli "abbronzati" erano loro!

    Mi fanno pena, non gli è rimasto altro che dar del "c*****ne" a quei pochi giornalisti che fanno il loro lavoro fino in fondo.

    Mi dispiace solo che i nostri tele/giornali schiavi abbiano fatto ciò che il loro padrone voleva: spostare l’attenzione dall’uomo che cambierà il mondo (o almeno ci proverà) all’uomo che lo affosserà (o almeno ci proverà).

    Non mollerò mai!

    Continua così Claudio!

  • 3
    luigi

    Ciao CTRL+ALT+CANC si usa nei sistemi windows nei sitemi open souce tipo linux non esite questo comando!!!!! Io direi di di fare un bel reset con il bottone.

    Usate sistemi liberi c’è tutto da guadagnare……………………….

    Ciao Gigi

  • 2
    Roberto

    Concordo al 100% con ciò che dici.

    Pensa che alla domanda posta a Vittorio Feltri (direttore del giornale "LIBERO" e di molte altre testate in precedenza) su cosa ne pensasse dell’uso fatto di Internet da Obama nella sua campagna ha risposto: "io non uso Internet, il massimo della tecnologia per me è la penna a sfera, anzi non so usare nemmeno bene il computer".

    Che tristezza, e poi ci lamentiamo che l’Italia non cambia mai e non fa mai un passo avanti, per fortuna c’è Di Pietro che (almeno lui) ha capito l’importanza della rete. Spero che lo aiuti ad emergere e ad ottenere ottimi risultati come Obama.

    Ciao Claudio, sei un grande, ti seguo sempre.

  • 1
    max

    bellissima e giustissima frase. complimenti.

  • 0

    Pardon, il sito internet è http://www.stopgelmini.org

  • -1
    Marco aka Shaovel

    Sono pienamente d’accordo con te, è proprio questo ci vorrebbe alla Nostra Italia, il problema più grande è proprio, secondo me, l’arretratezza soprattutto nel campo della politica, son d’accordo sul fatto che abbiamo politici fin troppo "vecchi", obsoleti, non capacità di pensare al domani, person fin troppo egoiste, capaci di pensare solo ai propri affari.

    L’America rispetto a noi, diciamolo, è tutto un altro mondo…chissà perchè, sono evoluti, più avanzati.

    I nostri politici sono OBSOLETI, come un vecchio apparecchio: funzionante si, ma non da il massimo delle proprie caratteristiche!

    CTRL+ALT+CANC!!!!!!!!!!!!!

  • -2
    marco

    CTRL+ALT+CANC????? cos’è lavorate ancora in winzozz??? Allora format+c è il comando e poi installi LINUX!!! :-)

  • -3
    Sophyl

    Si, è vero, ma poi bisogna agire, la rete non basta, le parole, l’ipertesto, non bastano.Indignarsi non basta. Bisogna agire e organizzarsi sul territorio, con costanza. Portare i giovani alla "politica", all’attivismo civico, perchè questa è la nostra Italia cribbio! Se tutto rimane a parole non basta. I Vday, bellissimi, non hanno cambitao molto.. Io non so che altro debba sapere la gente, i giovani soprattutto, perchè agiscano.. 

  • -4
    Guido

    Non è forse un bene che i poitici stiano lontani da internet?? Infesterebbero con il loro modo di fare anche l’unico mezzo che abbiamo per informaci e comunicare! Dovunque un politico mette le mani rovina.  Avendo ormai capito che i politici sono tutti dei servi delle grosse corporazioni e dei banchieri che ci schiavizzano con il signoraggio, volete che prendano il controllo anche di internet? Volete che il loro modo di influenzare l’opinione pubblica si estenda oltre alla televisione e alla stampa tradizionale anche ad internet?  O forse tu vorresti politici diversi, che informino la gente, che vogliano interagire per vedere come la pensiamo per fare il nostro bene. Ma non esistono questi politici e mai esisteranno perchè la loro forza è dovuta all’ignoranza in cui tengono la gente e la manipolazione del pensiero della stessa. Obama ha usato internet per prendere dei soldi in più per la sua campagna e per illudere la gente che non crede più alla televisione. Claudio, ringrazia il cielo che i politici non sanno fare copy & paste. "Al contadin non far sapere com’è buono il formaggio con le pere".

  • -5
    fabio

    Ciao Claudio,

    ti leggo da qualche mese ed ormai ogni giorno faccio un giro nel tuo sito.. inutile dire, bravo!

    Era da un po’ che volevo scrivere un commento ed oggi, a chiosa dell’argomento che tu tratti, non ho potuto esimermi… purtroppo Berlusconi è l’immagine dell’Italia nel mondo ma il cambiamento che tu auspichi credo sia ormai inarrestabile; l’esperienza di Grillo, i vari Travaglio, i molti "eroici" blogger (tu tra questi), la conoscenza partecipata, l’uso estensivo della rete… tutto il mondo è ormai 2.0

    La politica ancora una volta invece che indicare la direzione si troverà costretta a seguirla, per non essere distrutta completamente dalla rivoluzione.

    In fondo sono ottimista.. Berlusconi, con il suo inglese patetico e la scarsa conoscenza reale della realtà in cui vive, è ormai (in compagnia comunque di buona parte della classe poltica anche di sinistra) preistoria.

    E’ la macchina da scrivere contro il computer, la pellicola fotografica contro il digitale.. non ci sarà nemmeno guerra, si scioglieranno perchè annichiliti da una forza molto più grande

    Il tuo blog è un’esempio concreto di quello che accade/accadrà: prima di te e di quelli che come te fanno informazione libera ogni giorni io aprivo repubblica.it o siti simili

    E’ da mesi che non lo faccio più

  • -6
    Guido

    Che cambiare la nostra situazione politica sia assolutamente necessario sono daccordo, ma che gli americani lo abbiano fatto con Obama è la più grossa eresia mai sentita. Forse ci si riferisce al colore della pelle che sembra più scura dei precedenti presidenti usa. Per il resto è anche lui un burattino posto li a fare il suo lavoro come quasi tutti gli altri presidenti usa. Se volete informarvi su chi realmete è dietro Obama cercate su youtube: "The men behind Barack Obama" dello storico Webster Tarpley e capirete che questa gente è molto più pericolosa di Bush e dei neocons. L’america purtroppo ha influenzato il nostro sistema politico in tutti i sensi. Il veltrusconianismo è nato in america dove entrambi i candidati alla presidenza sono finanaziati dai banchieri e dalle corporazioni che poi li controllano. Anche il fatto della massoneria è direttamente copiato dal’america dove i presidenti, banchieri e uomini dell’alta finanza sono membri delle stesse società segrete. Se continuiamo a vedere l’america come esempio non arriveremo mai a niente. L’america, o meglio chi è dietro al governo americano è la causa di tutte le disgrazie del mondo. Guardate Zeitgeist e anche l’addendum e capirete come funziona il tutto.

    Caro Claudio, apprezzo molto il tuo lavoro e sono iscritto al tuo blog, ma sull’america simbolo di democrazia non sono assolutamente daccordo con tè.

    Ciao Guido

  • -7
    babaciu

    Condivido al 90% ciò che hai scritto:non è vero che i politici italiani rappresentano tutti gli italiani dal momento che una parte di cittadini,me compreso,scelgono di non sottostare a quella farsa che sono le elezioni.Io penso che il mio voto sia prezioso e lo userò il giorno in cui potrò scegliere a chi darlo,se e quando ci sarà un candidato meritevole.Perchè devo sciegliere tra veltroni e berlusconi?I politici pretendono di fare i loro comodi e se vengono criticati si nascondono dietro il fatto che la gente li ha votati.Ecco,se ci fosse una maggioranza di non votanti cadrebbe quella foglia di fico e si troverebbero nudi.P.S. Se fossi Obama,pensando all’italia,mi verrebbe da ridere:il primo ministro gli dà dell’abbronzato ed il capo dell’opposizione(?) si definisce l’Obama italiano…

  • -8
    Samuele

    Il Metro di Dublino (Irlanda) ieri ha dedicato l’intera prima pagina all’articolo "The Italian Gob" in riferimento alla faccenda Berlusconi – Obama, facendo il verso al famoso film, peccato che "gob" sia interpretabile anche come un affettuoso modo per dire "c**zaro". Dopo aver letto l’articolo, imbarazzato com’ero per l’accaduto, ho subito lasciato un messaggio di scuse al neopresidente Obama attraverso il suo sito, chiedendo di interpretarlo come un messaggio di scuse ufficiale della Repubblica Italiana, perché benché residente all’estero da pochi mesi ne ho comunque conservato la cittadinanza. Il problema è quindi subito rientrato anche se non ho ancora ricevuto mail di risposta da parte del suo staff. Per quanto riguarda il resto, purtroppo attualmente non posso che ipotizzare un yes we could.

    Grande staff del blog di Claudio Messora, continuate così e non censuratemi i messaggi, cinque stelline.

  • -9

    Guido,

     io non ho detto che l’America è il simbolo della democrazia, ma che è "il più grande paese democratico". Vedila anche in senso "esteso".

    Per quanto riguarda la democrazia, ti suggerisco questo intervento:
    http://www.byoblu.com/67859249-8ed1-4ce6-8257-70b3e8ac550b/post.aspx

     

  • -10
    Danilo

    ah

    un PS:

    CTRL + ALT + CANC !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • -11
    Danilo

    Claudio,

    sei semplicemente un fenomeno…

    un vero peccato che gente come te non sia conosciuta dalla maggior parte della "gente comune" , lobotomizzata dai vai reality e dai giochi a premi della TV…

    immagino una nazione dove tu sia ministro dell’interno, travaglio ministro della giustizia e grillo ministro dell’ecomonia, altro che tVemonti…

    con tutti i vari blogger alle altre cariche ( vedi alessando tauro, piero ricca, daniele martinelli e molti altri… )

    grazie di esistere a voi tutti !!!

    verrano travolti da internet questi vecchi rinc*****niti !!!

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Miracolo della Boldrini: riesce a farmi dare ragione a Pierluigi Battista

Pierluigi Battista - Fake News - Fake What di Pierluigi Battista Peccato, che delusione. Questo dibattito sulla «post-verità», sulle fake news , sul mare di bufale che si amplificano sulla Rete ha preso una brutta piega, persino un po’ paranoica. Peccato, perché da interessante discussione sul valore e la qualità dell’informazione, il nuovo...--> LEGGI TUTTO

Gianluca Ferrara: Trump? Non cambierà niente. Ecco perché.

Trump Gianluca Ferrara - Play di Gianluca Ferrara 26.172, sono il numero di bombe che gli USA hanno sganciato soltanto nel 2016 su sette paesi. Una media spaventosa di 3 ordigni ogni ora. E Dinnanzi a questa ipocrisia che ruotava intorno al Premio Nobel per la pace Barack...--> LEGGI TUTTO

Quando non paghi nulla per l’informazione, ricorda che la merce sei tu!

Valerio Lo Monaco - Se per il tuo media non paghi nulla, la merce sei tu Quanto accaduto a Claudio Messora e al suo sito Byoblu di informazione indipendente è la prova provata di due cose importanti. Google ha deciso unilateralmente e irrevocabilmente di rimuovere tutte le procedure di monetizzazione attraverso gli annunci ADSense sul sito di Byoblu, sistema utilizzato da Byoblu...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Oggi attaccano Byoblu.com. Ma sarà presto un attacco contro tutti i dissidenti.

di Pino Cabras su MegaChip Fa molto bene Claudio Messora a sottolineare che il vero obiettivo della campagna contro le 'fake news' non erano certo quei cialtroni che infestano il web di notizie false, razziste e irresponsabili per acchiappare clic, che pure ci sono e da chissà...--> LEGGI TUTTO

Anche il ministro del Tesoro UK, contro la Brexit, adesso passa tra i grandi speculatori

Ministro del Tesoro UK - Non voleva la Brexit - Ora passa in BlackRock Un altro leader politico europeo (cfr: "E Barroso passa a Goldman Sachs! Taaaaac!") imbocca la cosiddetta “porta girevole” dell’alta finanza. George Osborne, per sei anni ministro del Tesoro britannico fino al referendum sull’Unione Europea del giugno scorso, ha accettato un’offerta della BlackRock per diventare consulente del...--> LEGGI TUTTO

Le fake news su Trump di Repubblica e la post-verità di Michele Serra

di Massimo Mazza L’amaca di Michele Serra è finita in cima alla prima pagina di Repubblica, ma questo non ha evidentemente incentivato il giornalista a migliorare la qualità della sua striscia quotidiana, che oggi registra l’ennesimo scivolone figlio d’approssimazione e ignoranza dei temi...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Beppe Grillo a Sanremo 1989 – Le penali se dico che i socialisti rubano

Beppe Grillo Sanremo 1989 play Beppe Grillo a San Remo 1989, comunica il suo compenso in diretta e legge le penali previste dal contratto se dice che i socialisti che rubano....GUARDA

Fake news e post-verità: a chi conviene?

fake news post-verità icon play Fake news e post-verità: ormai non parlano d'altro. In Germania, dove presto ci saranno le elezioni, Facebook incarica una organizzazione (finanziata tra gli altri da George Soros) di marchiare a fuoco le notizie ritenute inattendibili. Ma "Fake news", "post-verità" e "debunker" sono solo neologismi, è la neolingua per...GUARDA

Sovranità vs Inflazione – Scontro plastico tra Marco Mori e Salvo Cozzolino

Mori Vs Cuzzolino - Sovranità vs InflazioneMarco Mori vs Salvo Cozzolino è uno scontro che mette in scena il classico campionario degli argomenti contro la sovranità monetaria: inflazione, debito, helicopter money e tutto il resto. Solo una precisazione aggiuntiva per Cozzolino: qualcuno gli dica che dal 1946 al 1970 l'economia andava bene, anche in condizioni di...GUARDA

Lupi ai Cinque Stelle: il referendum sull’euro non lo farete mai. Solo demagogia!

Maurizio Lupi, durante le dichiarazioni di voto per la fiducia alla Camera sul Governo Gentiloni, si rivolge ai Cinque Stelle accusandoli di demagogia, e spiega perché il referendum sull'Euro non si può fare....GUARDA

CARLO SIBILIA: LA PSICOSI DEL MOVIMENTO 5 STELLE

"Io questa psicosi non la capisco: volere necessariamente addossare delle responsabilità al Movimento 5 Stelle, che ce le ha, se le stra prendendo, sta lavorando, abbiamo già fatto delle cose nel Comune di Roma e saranno i cittadini, quelli che sono deputati a decidere. È chiaro che noi...GUARDA

E PERFINO IL DIRETTORE DE L’ESPRESSO, TOMMASO CERNO, DIFENDE M5S: SOVRANITÀ AL POPOLO!

Tommaso Cerno, direttore de L'Espresso, si accalora e sostiene con passione la causa della sovranità popolare e del diritto dei cittadini di esercitarla attraverso il voto, e difende anche la posizione del Movimento 5 Stelle rispetto alla lotta che sta conducendo dentro e fuori dal Parlamento...GUARDA

TUTTI GLI UOMINI DEL PRESIDENTE… DEL PRESIDENTE PRECEDENTE – Walter Rizzetto alla Camera

Il discorso di Walter Rizzetto a Paolo Gentiloni per la fiducia del Governo Gentiloni alla Camera: "Il Partito Democratico incarica il Partito Democratico di formare un nuovo Governo del Partito Democratico, dopo le dimissioni del Governo del Partito Democratico per il referendum del Partito Democratico. Tutti...GUARDA

Come salveranno MPS passo passo, fino al decreto Gentiloni, spiegato da Dino Pesole del Sole24Ore

MPS Pesole Mes Come salveranno MPS e (probabilmente) invocheranno il Fondo Salva Stati (MES) con la scusa di mettere una pezza ai bilanci delle banche, spiegato da Dino Pesole del Sole 24 Ore.  (altro…)...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>