Gli stupri sono in crisi

  
Non si uccide più come una volta. Furti e omicidi a scopo di rapina negli ultimi venti anni sono diminuiti. Perfino dimezzati. Gli stupri sono in netto calo. Nel 2008 sono scesi da 5.062 a 4.637. L’ otto virgola quattro percento in meno.  Le violenze sessuali aggravate, nel triennio 2006-2008, sono entrate in profonda crisi: -16%. E gli stupri di gruppo, le cosiddette gang bang, lamentano nel 2008 una diminuzione di ben il 24,6%.

Urgono immediate misure statali per contrastare questa tendenza. A Milano, nel 2006, si stupravano 526 donne. Quarantasei di loro nel 2008 sono rimaste a secco. Il settore è sull’orlo della bancarotta anche a Bologna dove, delle 179 donne violentate nel 2006, solo 139 sono riuscite a conservare la loro posizione nel 2008.

Il mercato dello stupro, insomma, è in forte crisi. Per fortuna gli italiani sono un popolo generoso. Oltre il 60% dei maschi autoctoni stringono la cinghia, o meglio la slacciano, per tenere il settore a galla. Sono loro che aggrediscono il mercato, generano domanda e vanno a cercarsi l’offerta. I romeni si danno un gran daffare ma non riescono a superare una quota del 7,8% del transato, tallonati dai marocchini con un promettente 6,3%. E’ il cosiddetto lavoro in nero.

Aiutami a continuare a fare informazione libera

Per non generare il panico, le emittenti televisive cercano di nascondere la crisi che ha colpito la microcriminalità. Il Centro di Ascolto dell’Informazione Radiotelevisiva ha rilevato che, tra il 2003 e il 2007, i TG nazionali hanno piu’ che raddoppiato il tempo dedicato alle notizie di cronaca nera, passando dal 10% al 24%.
La stampa dal canto suo ha cercato di fare quello che poteva. Siccome uno stupro al giorno toglie le altre crisi di torno, se non c’è bisogna inventarselo.

E’ successo con il caso di Davide Franceschini, lo stupratore di capodanno che aveva trascinato una giovane in un bagno chimico per poi abusare di lei sotto l’effetto di stupefacenti. Ricorderete che la concessione degli arresti domiciliari aveva scatenato interrogazioni parlamentari e innescato la norma del carcere diretto. Oggi è stato scarcerato. Non solo la ragazza era consenziente, ma non si è consumato alcun rapporto sessuale.
E’ successo ancora con il caso dello stupro di Primavalle, il 21 gennaio scorso. Pare che la donna si fosse inventata tutto. Per giustificare la totale assenza di tracce di DNA, ha prima sostenuto di essersi lavata con l’acqua minerale (in questi casi è consigliabile la Perrier per via di tutte quelle bollicine), e poi che il suo aguzzino si fosse educatamente infilato il preservativo prima di consumare la violenza. Se la chiesa non tollera che si usino i profilattici per non morire di AIDS, forse potrebbe almeno distribuire goldoni antistupro, di cui gli energumeni si possano servire per evitare gravidanze indesiderate e soprattutto per non lasciare tracce biologiche.

Gli stupri calano ma l’attenzione dei media aumenta. Qualcosa non va. Se poi a dirlo è Filippo Facci, allora possiamo davvero crederci. Raggiunto al telefono da Giuseppe Cruciani, durante La Zanzara del 23 marzo, dichiara:

«Io non sarò un dietrologo però non sono neanche cieco. Il governo ha avuto tutti gli interessi affinchè si parlasse dell’emergenza stupri in un certo modo. La stampa legata al Governo (ndr: lui la conosce bene, dato che scrive su Il Giornale) ha cercato assolutamente di drammatizzare determinate situazioni e al tempo stesso però di specificare che si trattava di determinate situazioni e non altre, cioè ha cercato di far convivere il dato del calo degli stupri con l’emergenza invece degli stupri compiuti da stranieri. La stampa non trova di meglio, talvolta, che appunto mettere giù articoli a sensazione, in parte assolutamente giustificati, che però rendono estremamente difficile fare marcia indietro quando ci si è precipitati troppo.  Il ventiduenne, Davide Franceschini, è colpevole nei confronti di una ragazza consenziente che si è chiusa in un bagno chimico a capodanno con lui. E’ l’unico soggetto che ha permesso che si scoprisse la verità sul suo caso perchè si è costituito. Non sarebbe mai stato scoperto, perchè lei non aveva nessuna traccia di DNA addosso per il semplice fatto che il rapporto sessuale non ha avuto luogo. Lui ha avuto una defiance, che è stata la cosa che ha scatenato il suo nervosismo dopo che lei l’aveva preso in giro. Gli stessi inquirenti che sono stati durissimi in altre circostanze con i rumeni, il GIP in particolare che si è dichiarato favorevole alla liberazione del ventiduenne è una donna nota per le sue sentenze durissime. Per tre mesi nessuno l’ha tirato fuori pur se i materiali fossero a disposizione di tutti.
Tanti altri colleghi hanno cercato di parlare di questo caso, e non ci sono riusciti. Io stesso ho dovuto insistere molto, perchè c’è l’emergenza, perchè c’è la sindrome… Tra l’altro nel secondo stupro di cui è stato accusato uno dei due romeni già dichiarati innocenti, che è quello di Primavalle del 21 gennaio scorso, non solo il romeno non è colpevole neanche di quello, ma è ormai pressocchè certo che non c’è stato nessuno stupro. Pare che la donna si sia inventata tutto, visto che non hanno trovato tracce di DNA, se non quelle di una persona con cui abitualmente si intratteneva sessualmente, e visto che per giustificare l’assenza di questo DNA si è attorcigliata intorno a improbabili scuse tipo che si era lavata con l’acqua minerale e addirittura che il violentatore avesse messo il preservativo prima di violentarla, cosa che non è stata ritenuta molto plausibile.
»

Propongo nuovi ammortizzatori sociali per gli stupratori disoccupati. In fin dei conti, tengono famiglia pure loro.

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

23 risposte a Gli stupri sono in crisi

  • 13
    Darko

    attenzione il dato del 60% (questo dato si basa su denunce e arresti)  del  viminale è vero solo in parte perchè la maggior parte degli stupri non sono denunciati ….   se prendiamo i dati istat del 2007  invece risulta che quasi il 90%  sono commessi da italiani

  • 12

    Caro Claudio, permittimi di uscire un attimino dal seminato. Non entro nel discorso del bombardamento stupri che ogni tanto emerge dall’informazione petulante, sei già stato più che esauriente. Volevo piuttosto chiederti cosa ne pensi del fatto che Filippo Facci, del quale a mio rischio e pericolo leggo ogni editoriale che scarabocchia su Il Giornale, ogni tanto periodicamente piazzi, fra il milione di st****te che dice, anche qualche articoletto sostanzialmente obbiettivo, indipendente e condivisibile. Non trovi che sia una manovra per depistare i lettori meno attenti che rischiano così di scambiarlo per un "giornalista"? Non ti sembra che questo metodo sia lo stesso già usato dal suo predecessore di leccaculismo congenito e assoluto che è stato ed è Vittorio Sgarbi? Scusami la riflessione, forse fuori tema, ma tant’è, ormai vedo secondi, terzi e quarti fini dietro ad ogni cosa detta o fatta dai servitori di Arcore…
    Ciao
    http://www.pillolarossa.it

    • 12.1

      Ti stupisci pomik? io mi stupirei del contrario. Facci è un ottimo giornalista, anche io lo leggo tutti i giorni, una-due volte al mese scrive ottimi articoli, purtoppo per lui è impiegato nell’ufficio diffamazioni contro Di Pietro, Travaglio e Grillo e deve otemperare al suo contratto, costituendo una non indifferente fonte di treddito per i tre.

      Gli abituali lettori di facci, se guardi i commenti si capisce subito, non hanno bisogno di un articolo decente ognittanto per pendere dalla pena di Filippo, secondo lui vorreppe prenderein giro noi… ma mi sembra difficile. Guarda che per mettere insieme tante calunie e dargli una forma logica non è facile.

    • 12.2

      Ma e’ fuori di dubbio che il "giornalaio" in questione scriva quelle cose per depistare il lettore… ma intanto le ha scritte… e Claudio ha ironizzato non poco sulla sua buona fede!!!!!!
      E comunque… non ci facciamo mica prendere per i fondelli in questo modo…
      Lo sappiamo che Facci tutto e’ meno che un giornalista…

      Mi stupisco, si fa per dire, dell’assenza di queste "critiche" sui tg nazionali……

  • 11

    gradirei far notare che questa "strategia" della paura non e’ di certo originale… ma ampiamente usata oltre oceano… grazie alla quale sono state combattute guerre mondiali ed altro…

    Michael Moore ha trattato il problema, ma lui si e’ limitato ad una analisi superficiale del problema… ma era l’unica possibile, se vai oltre diventi poco credibile ^__^ si sa’, se dici la verita’ non fai altro che screditarti con le tue stesse mani.

  • 10
    Wil

    Ho attaccato Facci molte volte sul mio blog, alcune volte mi ha risposto con insulti.
    Certo è che a volte c’azzecca proprio. Che voglia ricostruirsi l’immagine, o comunque attutire i danni di un’informazione totalmente incoerente?

    Wil

  • 9
    Fexio

    Vorrei ribadire quello ke ha detto A.Monteverdino. Io abito a Roma e più precisamente a la Storta una delle 2 stazioni diventate famose per gli stupri avvenuti a ridosso delle elezioni. Nonostante la gestione della zona intorno alla stazione fosse responsabilità del XX° municipio definito "lo zoccolo duro della destra romana" i media fecero ricadere le colpe sull’intera gestione comunale.
    Ma il fatto principale è che parlare di cronaca nera conviene a tutti: ai politici poiché l’attenzione viene concentrata su questi fatti e ai telegiornali e ai giornali poiché l’italiano medio ha il gusto del macabro ed è attirato come api sul miele da queste notizie

  • 8

    A Roma ce fu ‘na coincidenza:
    Prima della tornata elettorale
    Scoppiò ‘mprovisa nella capitale
    ‘n’ondata criminale de violenza

    E a leggere la stampa nazionale
    Sembrava che quest’urtima indecenza
    Venisse solo dall’incompetenza
    Dell’amministrazione comunale.

    Da tempo ormai remoto la questione
    De pote’ controlla’ l’informazzione
    È er cruccio de chi vole anna’ ar governo

    Per il teorema attuale e sempiterno
    Che nella storia è stato dimostrato:
    Er popolo nun scejie, ma è guidato!

    Anonimo Monteverdino fecit in Roma
    26 marzo 2009

  • 7
    Massimo

    Ciao Claudio, ho appena sentito Facci ad Omnibus: le ultime cose che ha detto sono: dovremmo far meglio capire agli italiani cosa vuol dire custodia cautelare, che comunque non è il preludio della pena certa, che l’arresto domiciliare è un arresto, che uno è colpevole solo dopo la fine del processo. Allora ho avuto l’illuminazione: secondo me questa faccenda gli serve a spingere sulla questione che tutti sono ancora più innocenti, specialmente, per estensione del ragionamento, i politici e il suo caro capo di mediaset… E’ un sistema talmente perverso che si usa una questione come questa (che fine a se stessa sarebbe ok) per difendere sempre gli stessi…

  • 6
    davide

    (ovviamente questo commento verrà cancellato) scusa, ma i dati di cui parli nel tuo articolo dove li hai presi? gli italiani sono responsabili per il 60% degli stupri? non è che forse hai preso per buoni i serissimi dati (che vengono sbandierati su tutti i giornali) di una ricerca TELEFONICA dell’istat?

    • 6.1

      Sono dati diffusi dal Viminale. A meno che tu non ritienga il Ministero degli Interni inaffidabile, cosa del resto non così improbabile…

  • 5
    monica

    Ciao finalmente qualcuno ci racconta la verità! Ho sempre sospettato ci fosse un disegno politico dietro questi ipotetici stupri, penso che si voglia creare ad arte un clima di insicurezza e terrore per poter meglio controllare le nostre menti atrofizzate, se poi ci aggiungiamo un capro espiatorio per tutti i gusti……il gioco è fatto!! e intanto che noi stiamo paralizzati davanti alla tv i politici lavorano per renderci sempre più servi, e non mi riferisco solo ai nostri politici …..aiuto che disperazione!!!!!!!

  • 4

    Mi stupisco?!?! era ironico… non mi stupisco di nulla… 

    … ma definire Facci un "giornalista" credo sia un po’ un’esagerazione… e’ un servo!!!! e come tale va trattato!

  • 3
    beppe

     avete visto la pagina di wikipedia di facci? no? eccola:
    http://it.wikipedia.org/wiki/Filippo_Facci .
    incredibile..

    • 3.1
      Slash88

      la voce filippo facci su wikipedia risulta sospesa, ma che c’era scritto?

    • 3.2
      Slash

      Attenzione: questa pagina è stata oscurata e bloccata a scopo cautelativo a seguito di minaccia di azioni legali contro i redattori della voce e/o Wikimedia. Verrà eventualmente ripristinata alla fine della vicenda che la riguarda.   ma cosa c’era scritto?

  • 2
    Riccardo

    Io ho una spiegazione per uscite del genere da "giornalisti servi"

    Secondo me hanno pompato un po troppo "l’emergenza stupri" e simili. Ora si ritrovano con gruppi di cittadini inc**zati e pronti a linciare lo straniero di turno. Siccome una situazione del genere può portare a disordini sociali e quindi sfuggirgli di mano, ora si vedono costretti a ridimensionare un po la situazione.

  • 1
    merit

    E mica finisce qui. Fra poco si torna in campagna elettorale. Temo che ne vedremo delle…brutte.

    • 1.1
      beppe

       si si hai ragione.
      sarebbe interessante una comparazione tra allarmismo e vicinanza ai seggi..
      non so magari il minutaggio di tg e trasmissioni di approfondimento prima e dopo le elezioni.
      per me ci sarebbe da ridere..

  • 0

    Cioè… due c*****ni grossi così con sti stupri dietro ad ogni angolo per 3 mesi e i punti di partenza neppure erano veri?
    Siamo così tanto in mano loro che possono permettersi di inventare i fatti di sana pianta? Un livello superiore al distrarre con "altro" (ma pursempre un fatto), adesso siccome non succede nulla ce lo si INVENTA?

    Io i giornali non li ho mai comprati, quindi per me sarebbero tutti disoccupati da mò, ma sinceramente invito chi lo fa a smetterla… già li paghiamo con le TASSE…

  • -1

    Ottimo, davvero ottimo articolo! Ero arrivato ultimamente a sospettare che ci fosse una qualche manipolazione dietro, come se ci fosse una sorta di piano destabilizzante creato per infondere nella gente la paura; e la paura diffusa nei cittadini porta a insicurezza, convincendoli che forse tutto quello spiegamento di forze dell’ordine nelle strade (addirittura l’esercito a pattugliare le stazioni metro definite “a rischio”) non è sufficiente a fermare l’ondata di stranieri delinquenti e stupratori che invade continuamente le nostre città! E trovare così un terreno fertile sul quale varare un decreto per legalizzare le ronde cittadine…

  • -2

    Straordinario articolo!
    Lo stampo e lo metto al bar :-)

  • -3
    Lucakiri

    La faccia di Facci mette di buon umore il mio intestino pigro.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Ecco il primo governo del Movimento Cinque Stelle.

Ecco il primo governo del Movimento Cinque Stelle Nell'aprile del 2012 (5 anni fa) io partecipavo come ospite fisso a L'Ultima Parola di Gianluigi Paragone, su Rai Due. Una sera si fece uno strano esperimento... (altro…)...--> LEGGI TUTTO

Hey, Lorenzin, fai un decreto su questo! 1250 morti all’anno per il DieselGate

DieselGate - Concentrazione e MortalitàIl surplus di emissioni dei veicoli diesel, rispetto a quanto dichiarato dalle case automobilistiche, ha causato in Italia 1.250 morti all'anno. A quantificare le conseguenze del Dieselgate sono l'Istituto meteorologico norvegese e l'istituto internazionale Iiasa, in uno studio pubblicato sulla rivista Environmental Research Letters da cui emerge che il nostro...--> LEGGI TUTTO

La verità orribile che non viene detta – Gianluca Ferrara

GIANLUCA FERRARA - La verità orribile che non viene mai detta Gianluca Ferrara, direttore editoriale di "Dissensi edizioni" e blogger del Fatto Quotidiano, ha già ottenuto quasi 150 mila condivisioni con questa analisi, fatta nell'ultimo post sul suo blog. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

Crociata contro la rete. Il ministro: via i “profili sgraditi”.

Orlando - rimozione di profili sgraditi e ong governative a fare controinformazione in rete Registrazione del Facebook Live del 16 agosto 2017 Un'intervista di Andrea Orlando, sul Corriere della Sera, rivela che esiste un accordo con i social network per la segnalazione dei post e la rimozione dei profili sgraditi, e anche che il ministero ha messo delle organizzazioni a monitorare...--> LEGGI TUTTO

La vera storia di KJ2, l’orsa mamma di Francesco e Soki, del progetto Life Ursus

Un'orsa e il suo cucciolo  Registrazione del live Facebook andato in onda ieri sera KJ2 sembra il nome di una stella cadente, perfetto per la notte di San Lorenzo. Invece è caduta un'orsa, appartenente al progetto Life Ursus. Nel video qualche considerazione da fare insieme sulla vicenda, andata in onda ieri sera...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Due piantine di Cannabis per lenire dolori atroci: in prigione a 63 anni!

prigione malato cannabisTRENTO. Il ricorso in Cassazione è stato rigettato. L'uomo di 63 anni che a Trento era stato trovato in possesso di due piante di marijuana che coltivava per uso personale, per lenire i dolori atroci della sua malattia, è stato giudicato colpevole in via definitiva. Andrà in prigione. ...--> LEGGI TUTTO

L’ideologo di Putin: in Europa sarà presto caos, guerra civile, distruzione.

Dugin ideologo Putindi Giulio Meotti Roma. Europa e Stati Uniti hanno spesso ricambiato il favore ad Aleksandr Dugin. Un anno fa, il famoso politologo russo è stato messo alla porta in Grecia. Accompagnato dal patriarca di Mosca Kirill per una conferenza sul Monte Athos, Dugin...--> LEGGI TUTTO

Il TG1 censura la Raggi. Scatenate uno #ShareStorm

Molti dei lettori di questo blog trasaliranno ascoltando alcune frasi fatte del discorso che oggi Virginia Raggi ha tenuto di fronte ai leader europei. L'Europa come "progetto visionario", come "eredità gioiosa e impegnativa", che "dobbiamo realizzare noi" perché "non poteva realizzarsi in un giorno". ...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Guest post

Il gioco responsabile al tempo del mobile

casino mobile La crescente diffusione delle nuove tecnologie ha radicalmente modificato gli stili di vita e le abitudini degli individui, contribuendo alla formazione di una cultura sempre più digitale. Dal 13° rapporto Censis-Ucsi sulla Comunicazione (2016) emerge che il 74% della popolazione italiana ha libero accesso ad una...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

E dopo le “primarie” M5S, il PD torna in testa: 1,2 punti in meno.

Sondaggio M5S 25 settembre - play Sorpresa: dopo le "primarie" del Movimento 5 Stelle, Di Maio perde subito 1,2 punti percentuali e torna in testa il PD. A darne notizia, Mentana al TG7. Il calo, e il sorpasso del Partito Democratico, vengono attribuiti al modo in cui le cosiddette primarie sono state...GUARDA

Becchi: e adesso in Parlamento arriva CasaPound

Becchi - Movimento 5 Stelle - CasaPound A Omnibus (LA7) questa mattina, Di Pietro spiega che, secondo lui, il Movimento 5 Stelle in realtà non vuole affatto governare, perché non gli conviene, e Becchi prevede che, grazie all'abbandono della critica forte su Euro, Europa e finanza, e al rigetto dell'etichetta di "populismo", avremo...GUARDA

Pigi Battista a Paragone: i bambini non sono proprietà dei genitori.

Paragone Pigi Battista Nell'annoso dibattito sui vaccini, ci sono i Free Vax, i No Vax, e poi i Pigi Battista. Quelli che "i bambini non sono di proprietà dei genitori". Certamente non sono una proprietà, così come si intende un oggetto acquistato e privo di diritti. Ma il sottinteso...GUARDA

Rula Jebreal a Porro: tu, uomo bianco sessista!

PORRO VS RULA Scontro tra Rula Jebreal e Nicola Porro: "tu uomo bianco sessista che punti il dito contro una come me"....GUARDA

Barbara Lezzi maltratta Luigi Marattin a Omnibus

Barbara Lezzi Luigi Marattin Barbara Lezzi (M5S) si confronta duramente con Luigi Marattin, consigliere economico della Presidenza del Consiglio, sui dati della disoccupazione che vede l'Italia, nonostante la "cura Renzi", aumentare il distacco rispetto alla media europea. Ricordati di VOTARE Byoblu ai Macchianera Internet Awards...GUARDA

Ilaria Bifarini – L’Ocse dice che tra 60 anni siamo fritti

Ilaria Bifarini, nota al pubblico di Byoblu per la sua intervista di esordio "Neoliberismo e Manipolazione di massa - storia di una bocconiana redenta", approda a Coffee Break, su LA7. "Il modello a tendere degli economisti dell'OCSE da qui a 60 anni, in un report che ho visto personalmente, sarà sempre peggiore: salari sempre più passi e sempre più disuguaglianza". Ilaria Bifarini, nota al pubblico di Byoblu per la sua intervista di esordio "Neoliberismo e Manipolazione di massa - storia di una bocconiana redenta", approda a Coffee Break, su LA7. "Il modello a tendere degli economisti dell'OCSE da qui a 60 anni, in un report che ho...GUARDA

Diego Fusaro: il Sacro Romano Impero della finanza e delle banche

Innanzitutto siamo entrati in un Sacro Romano impero della finanza in cui il sistema bancario detta legge, e noi sventurate plebi europee dobbiamo fare i sacrifici: "sacrum facere". Appunto qualcosa di religioso in nome del sistema bancario, una divinità demiurgica: le sofferenze sono sempre quelle del sistema bancario...GUARDA

Primarie Pd: il confronto Sky tra Renzi, Emiliano e Orlando – Integrale

Confronto Sky Renzi Emiliano Renzi Primarie Pd Integrale - PlayIl confronto Sky tra Matteo Renzi, Michele Emiliano e Andrea Orlando per le primarie Pd - Versione Integrale. ...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>