L’ombra sulla rete

 
Ricevo e pubblico questa lettera che mi invia Enzo Di Frenna, scrittore, giornalista e blogger.

 

Lettera di Enzo Di Frenna
A chi stai dando fastidio? Chi controlla la rete?

Ebbene sì: gli ultimi video dall’Abruzzo di Byoblu danno fastidio a qualcuno. A chi? Ma certamente alla struttura segreta che, in qualche appartamento di Roma, o in un uffico distaccato a Milano, sta monitorizzando la Rete, l’unica vera fonte d’informazione ancora libera in una Italia ad un passo dal golpe democratico.

Immagina la scena, caro Claudio: alcuni giorni fa hai pubblicato su You Tube una video intervista ad una donna abruzzese che spiega come si è salvata dal terremoto, grazie all’amicizia personale di Giampaolo Giuliani, il tecnico esperto di radon. Non hai violato nessun copyright. Non hai pubblicato immagini di altri se non materiale partorito dalla tua telecamera. Ma quel video dava fastidio. You Tube lo elimina, indicando una generica “violazione delle norme” della community.
Faccio una domanda: qualcuno ha telefonato all’ufficio milanese di Massimiliano Magrini, country manager di Google Italia (proprietaria di You Tube) dicendo che il tuo video andava elimininato perché violava qualche norma? Mi sembra difficile pensarlo, e se fosse possibile, sarebbe davvero molto grave. Allora perché a Milano qualcuno ha segnalato il tuo video per censurarlo? Dico Milano, perché l’America neppure sa di te e Giuliani: alla sede centrale di You Tube non può certo essere arrivata nessuna segnalazione. E allora: perché togliere quel video che parla di prevenzione in Abruzzo? La risposta ufficiale non credo che arriverà mai. Ma proviamo a ragionare: quel video dava fastidio a chi manovra il potere in Italia. E quel potere ha stanze segrete, orecchie che ascoltano, occhi che guardano: sono persone specializzate che lavorano in appartamenti anonimi. La malagestione dell’Abruzzo porta via consensi, indigna la popolazione, offre pretesti all’opposizione. Meglio tacere. E far tacere.

E veniamo agli ultimi due video di Byoblu. L’altro giorno segnalavi, attraverso un’audio intervista a Giuliani, che i livelli di radon erano in crescita a nord dell’Aquila. È una informazione. Una notizia. Ed è lecito fornirla. Prima della grande scossa che ha devastato l’Abruzzo si era verificata la stessa cosa, a quanto pare. Dunque, questo tipo di informazione potrebbe allertare chi è preposto alla prevenzione e fare così tutto il possibile per evitare eventuali rischi. Ma ecco che i principali giornali nazionali – tra cui il Corriere della Sera – ti indicano come il sito che favorisce il panico [ndr: Il Corriere della Sera ha pubblicato la smentita di Giuliani, il quale ha dichiarato che non si riferiva alla mia intervista, la quale era autentica]. Su You Tube circola anche un video manipolato, con tue immagini e un audio montato ad arte: viene immesso nella rete dei Social Network ed ecco che la voce di propaga. È un attimo. Poi quel video sparisce. Ma sono sufficienti anche solo 2 ore per propagare una notizia infondata.
Infine, nel tuo video di oggi fai luce sulla menzogna messa in giro: Giuliani dichiara e riconosce che hai fatto corretta informazione. Lo riconosce pubblcamente. E aggiunge: il video che ho denunciato in Questura era un altro. Non il tuo.
Dunque, chi ha orchestrato la manovra per screditarti? Da quale appartamento di Roma o Milano lo ha fatto? E soprattutto: perché? Anche in questo caso le risposte sono semplici: Byoblu comincia a dar fastidio. Sei monitorizzato, caro Claudio. Ti seguono. Ti leggono. Sanno che in questi giorni sei tra i primi 30 blog più letti in Italia. Dunque ci proveranno ancora. Cercheranno di screditarti, o di farti chiudere.
Chi manovra nelle stanze segrete, però, pensa con la vecchia logica del potere: basta impedire a qualcuno di parlare attraverso i giornali o la tv, e quella persona non esiste. Ma la Rete non è così. Se ci provassero, diventeresti più famoso. I professionisti della disinformazione sono bravi. È gente sveglia. Ed hanno appoggi importanti nelle stanze che contano. Nella mia video-inchiesta sulla “tv italiana gestita dagli uomini Delta” spiego come possono essere raffinate le tecniche di persuasione e di manipolazione capaci di disinformare e distrarre l’opinione pubblica dai grandi temi sociali. Chi le usa, le usa con bravura. Ma chi gestisce le stanze del potere non sa ancora gestire lo straordinario mezzo che è Internet. Ci prova, ad arginarlo, ma è completamente diverso dai vecchi mezzi d’informazione. Ha uno schermo come la tv, ma funziona con una nuova logica: ha migliaia di accessi e ognuno crea migliaia di connessioni, o mani che scrivono, o bocche che parlano. Come cavolo fermare una cosa del genere? Di fatto, è impossibile. Possono solo fare qualche legge (e ci stanno provando) per imbavagliarla. Ma a quel punto verrebbero allo scoperto. E per loro sarebbe l’inizio della fine.

Quindi credo che, dopo il grande lavoro che hai fatto nell’ultimo anno, sia arrivato il momento di pubblicare, appena possibile, il libro del blogger Claudio Messora. E continuare a fare informazione libera.

Un caro saluto,
Enzo Di Frenna
Giornalista professionista, ex redattore di cronaca giudiziaria “La Voce di Montanelli
www.enzodifrennablog.it

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

137 risposte a L’ombra sulla rete

  • 41
    Roberta

    Buongiorno a tutti.Sono entrata in questo blog, leggendo l’articolo sul Corriere. Detesto vedere politicizzare qualsiasi tipo di espressione tanto quanto detesto chi, uscendo fuori dal coro, venga messo alla gogna, venga considerato sconveniente.
    Non si riesce più ad essere se stessi, spontanei, perchè bisogna prima considerare l’effetto che si provoca per una nostra esternazione! Non si può gridare la nostra rabbia senza essere giudicati volgari. Non ci si può interessare ad un tecnico perchè non riconosciuto scienziato…..non ci si può interessare a lui, perchè hanno preso una toppa non considerandolo quella sera……Questo avviene ovunque purtroppo, senza distinzione di colore politico, sopratutto se sei uno che non conta, che non ha potere. Ci si nasconde dietro un’ideologia politica, ma in realtà è l’individualità che si vuole oscurare, per non assumersi le responsabilità e nel coro ci si mischia come le pecore in un gregge, sentendosi più forti, credendo di tramutarsi in branco di leoni.
    Buona giornata a tutti voi, Roberta.

  • 40
    Giulio

    Gentilmente, vorrei sapere se il mio commento di ieri si è perso per motivi tecnici oppure non ha visto la luce per motivi di natura differente.

    grazie

  • 39
    danimex

    Claudio, leggiti questo. Ci sono informazioni utili su come procedere in caso di oscuramento di un tuo video su YouTube.
    Non credo proprio che i video vengano tutti visionati prima di procedere. Ad Attivissimo hanno tolto un video che riprendeva il cielo…(!)

    http://attivissimo.blogspot.com/2009/04/youtube-il-copyright-come-censura.html

  • 38

    Bhe.. per arrivare ad un golpe ce ne vuole. Noi non temiamo tali controlli in quanto riportiamo ciò che gia esiste in rete e non siamo degli sprovveduti. Anche qualcuno di noi a lavorato per lo stato in ambienti molto delicati e per molti anni. Diventerebbe una lotta alla pari.. Buon lavoro quindi agli ipotetici 007, che noi pensiamo possano essere a Roma e non a Milano. Anche noi abbiamo degli spyweb..

    http://reporterpercaso.blogspot.com/

  • 37

    Bhe.. per arrivare ad un golpe ce ne vuole. Noi non temiamo tali controlli in quanto riportiamo ciò che gia esiste in rete e non siamo degli sprovveduti. Anche qualcuno di noi a lavorato per lo stato in ambienti molto delicati e per molti anni. Diventerebbe una lotta alla pari.. Buon lavoro quindi agli ipotetici 007, che noi pensiamo possano essere a Roma e non a Milano. Anche noi abbiamo degli spyweb..

    http://reporterpercaso.blogspot.com/

  • 36

    Bhe.. per arrivare ad un golpe ce ne vuole. Noi non temiamo tali controlli in quanto riportiamo ciò che gia esiste in rete e non siamo degli sprovveduti. Anche qualcuno di noi a lavorato per lo stato in ambienti molto delicati e per molti anni. Diventerebbe una lotta alla pari.. Buon lavoro quindi agli ipotetici 007, che noi pensiamo possano essere a Roma e non a Milano. Anche noi abbiamo degli spyweb..

    http://reporterpercaso.blogspot.com/

  • 35
    angel

    In attesa che venga aperto un post specifico per le domande "tecniche" (come qualcuno ha chiesto, infastidito dal fatto che si parli seriamente del problema invece di accettare le affermazioni di Giuliani come verità di fede), io dico la mia sulle domande da fare a Giuliani…

    Condivido e propongo anch’io le stesse domande già poste da topo ruggente (in risposta al post n.1), da pomik (in risposta al post n.18) e da caracuni (in risposta al post n. 32).
    Oltre a queste domande (tutte ben poste e per niente "offensive"… se Giuliani ci darà una risposta convincente, tutti saremo molto più contenti di accettare il suo metodo come valido!!), io metterei l’accento su un paio di domande un pò meno tecniche e un pò più "pratiche"…

    (1) Dove ha trovato Giuliani i soldi per pagare il brevetto dell’invenzione? Lo ha pagato di tasca sua, o è stato finanziato da qualcuno?

    (2) Perchè il brevetto è stato ritirato proprio in Giappone (nel 2006)?

    La domanda su cui porrei maggiormente l’accento, e che più di ogni altra potrebbe aiutare a dissipare i dubbi, è quella in cui si chiede a Giuliani di farci vedere più dati, in modo da stabilire con più chiarezza la correlazione esistente tra picchi di radon e scosse successive. In particolare, un pò di grafici relativi a giornate "normali" (senza terremoti) sarebbero estremamente interessanti…
    Proporrei a Giuliani (se fosse possibile) di darci due grafici temporali relativi a un mese di rilevamenti: il primo, che corrisponda ad un mese durante il quale ci sono state scosse; il secondo, corrispondente ad un mese durante il quale non ci sono state scosse.

    In generale, la cosa che mi lascia più perplesso sono affermazioni come quella fatta da byoblu nel suo commento al post n. 39:

    "A quanto ho capito, su una sequenza di 28 misurazioni, tutte e 28 hanno evidenziato correlazioni fortissime. Oltre l’80% di accuratezza. Il restante 20% pare che fosse legato non al non verificarsi di un sisma, ma all’incertezza nello stabilire a priori se si sarebbe trattato di una unica scossa o magari di più di una che si sommano, di cui evidentemente è impossibile stabilire epicentro e magnitudo singole."

    Ok, se così fosse saremmo tutti molto contenti, ma perchè Giuliani non ci fa vedere i DATI relativi a questa "sequenza di 28 misurazioni"? Perchè ce li racconta solo a parole? Dati e grafici alla mano, potremmo credergli partendo da qualcosa di più tangibile e non soltanto per verità di fede…

    • 35.1

      questa è l’intestazione quando si inserisce un commento:

      Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu:
      Non sono consentiti:
      * messaggi non inerenti al post
      ecc…

      è al punto 1!
      sui vari blog/forum gli OT sono tollerati, ma non devono sviare l’intera discussione dall argomento.
      mai sentito parlare di netiqette?
      qui sembra che il rispetto degli utenti e sopratutto del padrone di casa siano un optional!
      specifico che non sono infastidito dal discorso tecnico ma dalla MALEDUCAZIONE!!

    • 35.2
      angel

      Va bene, interrompo qui il discorso tecnico (mannaggia, proprio ora che stava diventando interesante e che cominciavano a venir fuori i dubbi SERI…) per riprenderlo se e quando verrà aperto un post apposito. L’educazione prima di tutto….

      Solo una domanda, per finire il discorso, a chi ha scritto il commento immediatamente qui sopra… poco fa, tu hai scritto (testuali parole):

      "OK OK
      i documenti non bastano MAI ai debunker."

      Allora io ti chiedo: tu ritieni che i documenti finora presentati da Giuliani (sempre che tu li abbia letti, come ho fatto io e come hanno fatto altri che sono intervenuti in questa discussione), dimostrino CHIARAMENTE e senza lasciare alcun dubbio il fatto che la sua strumentazione sia in grado di prevedere i terremoti? Tu ritieni che non sia necessaria nessun’altra prova o, quantomeno, chiarimento?

      Io, che scrivo articoli scientifici di continuo perchè lavoro nel campo della ricerca (e che qualche volta ho anche revisionato articoli scritti da altri), ritengo che ci sia ancora molto da chiarire.
      Non è un problema di essere debunker, è una questione di FATTI.
      Nella scienza seria le chiacchiere contano zero, i fatti contano tutto.
      Poi, se proprio la cosa ti fa piacere, continua pure a parlare di "depistaggi", "complotti" ed altre amenità del genere… mi dispiace, ma non è un tipo di discorso in cui mi piace avventurarmi.

      Saluti.

    • 35.3
      topo.ruggente

      28 misurazioni nell’arco di?

      Sono stati fatti test per assicurarsi che il fenomeno non sia
      a) Localizzato
      b) Temporale
      c) Casuale

  • 34
    caterina

    Non so se sia un caso, ma da ieri è inaccessibile il blog di Martinelli. Prima c’era una specie di pagina pubblicitaria, ora dà "operazione completata" ma la pagina rimane bianca.

  • 33
    enzo caro

    Caro emilio e cari liberi informati, Vi scrivo per esprimere il mio rammarico. Parliamo di etica, di morale, di legalità, di diritti e poi tutti pronti a trasformare una tragedia in un teatrino sconcertante su giuliani si o giuliani no. Gente, al posto di pendere dalle labbra di chi afferma di fare informazione e poi non esita a tuffarsi (in buon stile vespaiolo) su false e stupide scoperte, navigate su internet e visitate il sito dell’UGSV, vi renderete conto che la scossa del 6 aprile non è stata di 5,8 di magnitudo, bensì secondo l’istituto americano di 6,3. Sapete che significa? Sappiate che quando il terremoto è d’intensità superiore al 6 % lo stato è tenuto a risarcire il 100%. Non è più interessante dibattere e cercare di capire come mai si sia potuta verificare una differenza tale tra due istituti geofisici? Ma evidentemente a voi interessa di più fare "informazione" e quindi continuate pure con il teatrino giuliani si giuliani no… 

    • 33.1

      Caro Enzo,
      personalmente ti ringrazio della segnalazione, il blog è anche questo, e grazie a te, potremo forse meglio esplorare l’aspetto di una sicura divergenza delle magnitudo e verificare la possibile falsificazione dei numeri del sisma al ribasso per i motivi che hai esposto

      Per certo Giuliani ha portato a galla un problema. Indipendentemente dal giudizio sul suo sistema. Questo paese è fin troppo superficiale nelle valutazioni, nella prevenzione, nei piani di intervento. Tutto ciò è chiaramente emerso.
      Diciamo pure che Giuliani è stato più "buon padre di famiglia" che scienziato. Bene. Si è comportato da padre di famiglia proprio mentre chi doveva provvedere alla nostra tutela non lo ha fatto. Ed è stato diffamato e denunciato per questo.
      Pertanto sento due obblighi, entrambi dovuti a senso di verità e giustizia.
      Il primo è quello di ripristinare il buon nome di Giuliani, i suoi buoni intenti, la saggezza dei suoi avvertimenti.
      Il secondo è chiedere  chi è pagato e ha il dovere di proteggerci
      il conto del suo operato – specialmente nei giorni che hanno preceduto il disastro. Credo siano stati imprudenti, negligenti e forse perfino incompetenti.

      Perciò con buona pace tua (che spero anzi muti presto in sostegno e simpatia per questo filone d’indagine) auspico che l’inchiesta di Byoblu che da varie puntate è stata lanciata su questo fronte continui. Magari parallelamente alla tua proposta.

      Un saluto,
      cs

  • 32

    A PROPOSITO DI COMPLOTTI… un momento di riflessione!

    CHI dice che la tal IPOTESI sia un complotto… e quindi, secondo il sentir comune, una falsita’?? una esagerazione?? una invenzione… ecc…ecc… ??

    Di solito proprio chi difende le solite "verita’ ufficiali"…. che mai e poi mai qualcuno puo’ permettersi di mettere in discussione… pena la forca!!!

    Un complotto… in realta’, o presunto tale, nasce per comodo! diventa un ottimo sistema per nascondere la verita’… racconti una palla, la fai raccontare a tutti… la fai scrivere su tutti i giornali… e, di colpo, quella palla diventa UNA VERITA’ inconfutabile ed indiscutibile!

    Questo sistema funziona con tutto!!! anche il "presunto" complottismo relativo al controllo occulto della rete e’ una realta’ nascosta!

    Si potra’ pensare, magari, che LE ISTITUZIONI non permetterebbero mai un fatto simile… PALLE… questi meccanismi sono messi in atto proprio da loro!

    E per far notare che dopotutto cio’ che dico non e’ una idiozia… vi invito alla visione di questo video:

      http://www.youtube.com/watch?v=Qslx5XZp2vI&feature=channel_page

      PRIMA di dire che sono matto… GUARDATE… e poi chiedetevi…

      MA ALLORA… cosa ci hanno raccontato in questi anni?? SOLO PALLE???

      … no, non solo palle… ANCHE DI PIU’…

      E QUINDI, prima di bollare questa o quella "ipotesi" come complottismo… un attimo di silenzio, e riflettete!!!!!

  • 31

    A noi sembra che la cosa sia più grave di una qualche entità segreta. L’entità e bella visibile ed è il parlamento europeo che vuole controllare la rete..

    Leggi articolo:

    http://reporterpercaso.blogspot.com/2009/05/bavaglio-europeo-alla-rete.html

  • 30

    Volevo fare un’osservazione: la censura, voluta o meno, del video ormai noto, c’è stata, la reazione della rete anche. Ma diamo il giusto peso a questa cosa. Ho letto il post, questa lettera pubblicata da Enzo Di Frenna, e mi è parso per un attimo lo sfogo di un complottista. Non so se fosse ironico in certi passaggi, ma anche dai commenti vedo prendere forma un ambiente da scie-chimiche. Dai, siamo seri, non sto dicendo che non ci sia stata volontà di colpire Byoblu, ma calcare troppo sulla vicenda, prospettando task force segrete che vigilano su facebook e youtube mi sembra un po’ azzardato e soprattutto controproducente. Già li vedo, i detrattori della rete: "Avete visto? Pensano che ci sia un complotto governativo contro quel blog!". Reagire sì, ma occhio alla misura… ci sono cose che sarà sempre molto difficile provare.

    In sintesi: pieno concordo col commento #31

    Enjoy

  • 29
    fansss

    … 01/05/2009 ore 23 circa… volevo rivedere un mio preferito: "piero ricca su ferrara/aborto", ma scopro che questo come altri video di blogosfere è stato disattivato… tutto sotto controllo infame, nn è così?

  • 28
    Bluca

    ByoBlu (più singolare di un semplice Claudio),
    qualunque computer collegato in rete può essere un valido server. Le ditte specializzate usano apparecchiature e connessioni appropriate a una moltitudine di blog ed altro, una connessione ADSL è sufficiente anche per un blog come il tuo, permettendo di non dipendere da YouTube od altri (pur potendo continuare ad usarli).
    Se hai un Mac il sw (server Apache) è già preinstallato e di utilizzo banale.
    OT: sarebbe interessante vedere come e perché questa pratica viene osteggiata, in particolare da Fastweb.

    • 28.1
      topo.ruggente

      Claudio, la web farm principalmente serve per accogliere molteplici siti.

      Ti servirebbero
      1) Connessione con ip pubblico statico
      2) Un paio di pc (un P4 andrebbe più che bene)
      3) Quattro schede di rete e un po’ di cavi

      Telefoni al LUG della tua città e vedrai che saranno ben felici di crearti un mini cluster di due web server in grado di sopportare il tuo blog, con abbastanza ridondanza (2 macchine) da assicurare un decente uptime.

      Due punti rimarrebbero fuori dalla possibilità di controllo
      1) La corrente elettrica
      2) La connessione ADSL
      se manca una delle due saresti down.

    • 28.2

      Sì, Bluca, però solo una webfarm ti può garantire la banda necessaria e soprattutto l’affidabilità e l’up-time del sistema.

    • 28.3

       Un Mac è per sempre 

  • 27

    stai diventando importante dunque….

  • 26

    stai diventando importante dunque….

  • 25

    stai diventando importante dunque….

  • 24
    BLuca

     Il giornalismo ha dei costi (non ultimo quello eventuale di un avvocato per difendersi da false accuse), se aggiungi la possibilità di contributi senza carta di credito, p.e. postali, io e forse altri potremmo aiutarti non solo a parole.

  • 23

    Nedo, scusa… ma chi mai ha chiesto a Claudio di produrre articoli scientifici??!

    Claudio ha chiesto domande specifiche da rivolgere a Giuliani, punto!

    Nessuno chiede nulla di piu’ a Claudio… CI MANCHEREBBE!!!! cioe’, chiede, lo ha chiesto lui  

    E poi, se si puo’ approfondire la vicenda a te dispiace??

    • 23.1

      Mi riferivo anche a commenti nei post precedenti, in cui si faceva esplicita richiesta agli utenti ed anche all’admin di postare (termine odioso, avevo preferito sostituirlo con un non precisamente corretto &quot;produrre&quot;) articoli scientifici che parlassero dell’attivit&agrave; di Giuliani. Qualcosa di riconosciuto dalla comunit&agrave; scientifica cosiddetta, insomma.<br /> Da li la mia considerazione: per quale ragione io, admin e giornalista freelance o semplice lettore, devo postare una cosa del genere quando l’oggetto del topic &egrave; l’intervista ad un signore che fa un determinato lavoro e sostiene delle tesi UNICAMENTE per dargli voce quando i media tradizionali gliel’hanno tolta si dica pure in virt&ugrave; di scarso approfondimento o disinteresse del tema?<br /> Dovrei forse, secondo tale assunto, dedurre che ad ogni intervista del TG1 o del TG4 siano seguite produzioni di prove talquali da parte dell’audience per una tacita legge che prevede l’obbligo di intervistare solo qualcuno di cui si sa vita morte e miracoli?<br /> <br /> Concordo comunque nel dire che la rete &egrave; grande proprio per questa sua ambivalenza, per la quale ad un’informazione POSSA seguire un approfondimento che provenga da molte fonti, ma non per questo accuserei l’admin di dare troppo credito ad una persona senza produrre (o &quot;postare&quot;) il suo curriculum vit&aelig; per intero… se quella persona si riveler&agrave; in futuro un cialtrone, sar&agrave; la persona stessa a doverne pagare le conseguenze… altrimenti si fa garantismo sempre e solo verso gli inquisiti e si nega la fiducia agli incensurati.<br /> <br /> ;-)

    • 23.2

      Uhm… pare che ci sia stato un casino di codice html nel mio commento… che lo rende quasi illeggibile. provo a ripostarlo:

      Mi riferivo anche a commenti nei post precedenti, in cui si faceva esplicita richiesta agli utenti ed anche all’admin di postare (termine odioso, avevo preferito sostituirlo con un non precisamente corretto "produrre") articoli scientifici che parlassero dell’attività; di Giuliani. Qualcosa di riconosciuto dalla comunità; scientifica cosiddetta, insomma.
      Da li la mia considerazione: per quale ragione io, admin e giornalista freelance o semplice lettore, devo postare una cosa del genere quando l’oggetto del topic è l’intervista ad un signore che fa un determinato lavoro e sostiene delle tesi UNICAMENTE per dargli voce quando i media tradizionali gliel’hanno tolta si dica pure in virtù; di scarso approfondimento o disinteresse del tema?
      Dovrei forse, secondo tale assunto, dedurre che ad ogni intervista del TG1 o del TG4 siano seguite produzioni di prove talquali da parte dell’audience per una tacita legge che prevede l’obbligo di intervistare solo qualcuno di cui si sa vita morte e miracoli?
      Concordo comunque nel dire che la rete è grande proprio per questa sua ambivalenza, per la quale ad un’informazione POSSA seguire un approfondimento che provenga da molte fonti, ma non per questo accuserei l’admin di dare troppo credito ad una persona senza produrre (o "postare") il suo curriculum vitæ; per intero… se quella persona si riveler&agrave; in futuro un cialtrone, sarà la persona stessa a doverne pagare le conseguenze… altrimenti si fa garantismo sempre e solo verso gli inquisiti e si nega la fiducia agli incensurati
      ;-)

    • 23.3

      Penso che tu, topo.ruggente e angel possiate ben porre le vostre domande.
      Penso anche che ciò potrebbe dare valore aggiunto a Byoblu e ai byobluers, aumentando il coefficiente tecnico (sono sicuro, senza diventare un sito per esperti della materia).

      So per certo che Claudio è molto impegnato e ha una sua linea editoriale.

      Penso che una maggiore iniziativa e una maggiore responsabilità darebbe più sostanza ai vostri propositi e risulterebbe più fruttuosa per questo blog.

      Avanzo quindi la proposta che vi organizziate attivamente come gruppo di interesse per stendere una lista organica di domande da porre a Giuliani. Secondo me sarebbe utile accorciare la catena delle comunicazioni (anche perchè Claudio potrebbe avere alcune difficoltà nell’interpretare tecnicamente il senso delle vostre domande meglio di voi.

      Che te ne pare?

      Un saluto,
      cs

  • 22
    Fabioromeo

     Io stò con Claudio al 100% e creedo che da questa faccenda Ci siamo solo rafforzati e siamo più forti di prima, Vai così Claudio 

    Meetup di Beppe Grillo La Spezia

  • 21

    @angel

    non sono un fisico nucleare, come la maggior parte delle persone presenti.
    e non mi intendo di misurazioni delle particelle.
    la risposta alla tua domanda e si, penso che bisogna approfondire le questioni "tecniche" anche in un discorso pubblico (come questo) ma senza i pregiudizi velatamente presenti in alcune "insistenze" domande reiterte e che sottintendono l’inaffidabilità di un uomo (non presente)che finora, in pubblico ha rilsciato interviste di tipo divulgativo, e quindi per loro stessa natura non esaustive.
    se poi volete proseguire la chiacchierata "tecnica" fatelo pure non sarò io a impedirvelo.
    ma non potevo tacere la violazione del topic
    Claudio ha anche "concesso" questa violazione, ma a cose fatte.
    e stata comunque una forzatura nei suoi confronti.
    depistaggi conplotti & co purtroppo sono una realtà e il nostro claudio (come dimostra anche ATTIVISSIMO) non e l’unica vittim dell’avvelenamento della rete.
    parlare di conplottismo et simila (come ha fatto qualcuno) fuori dal contesto in esame è fuorviante e scorretto.
    salute.
    MX.

  • 20
    Parmenide

    Sulla questione Giuliani:

    Ho letto che possiamo suggerirti delle domande da "girare" a Giuliani, se le riterrai interessanti.

    Caro Messora, il punto non è intervistare Giuliani, cosa pure leggittima, ci mancherebbe altro ..

    ..il punto è che Giuliani -se non si vuole mettere nei guai per procurato allarme- ha solo una strada: esplicitare il metodo che Giuliani utilizza per passare dalle rilevazioni dei suoi strumenti al modello predittivo. Oltre che poter essere pubblicato su una rivista scientifica -un tale articolo che illustri il suo metodo- deve rispondere ai canoni della scienza.

    Quando Einstein disse -per la prima volta- che il tempo non scorreva sempre allo stesso modo (ad esempio in un orologio su un laboratorio ancorato alla superficie terrestre e un altro orologio per esempio su un aereo) … lo presero per pazzo.

    Però pubblicò la deformazione temporale che il suo modello prevedeva e quindi quando si fecero le misure sperimentali e si verificò che il modello era esatto -> Einstein divenne il può grande scienziato che la storia dell’umanità abbia avuto (e non solo per la questione del tempo, ma -in specie- per la formula di conversione massa energia).

    Nel caso di Giuliani urge una cosa analoga: necessita un modello matematico (magari probabilistico). Se Giuliani è un "praticone" e non sa realizzare il modello -da sé- consigliagli di farsi aiutare, ma il modello va esplicitato -> altrimenti lo manderanno (quasi sicuramente) in galera, per procurato allarme, appunto.

    Se vi serve la mia collaborazione, essendo io ingegnere e specializzato in teoria della misura, collaborerò volentieri (gratuitamente) al comitato scientifico che io invito Giuliani a organizzare con persone di sua fiducia.

    Hai la mia casella di posta.

    Auguri,

    L

  • 19

    scusatel’inutilita di questo post….nell altro thread non riuscivo a postare..veiamo se funge….

  • 18
    topo.ruggente

    Si potrebbe usare google docs o roba simile, stendere un documento a 18000 mani.

    Chi è tecnico aggiunga la parte tecnica, chi non lo è, ma è interessato aiuti comunque, che più sono i cervelli meglio è.

    Alla fine Claudio potrà consegnare il documento conclusivo a Giuliani.
    Credo che sarebbe bello avere una lista di domande della gente comune con risposte per la gente comune.

  • 17

    Nessuno ci impedisce di fare entrambe le cose!

    ANZI!!!

    Pero’… devi vedere con esattezza a quala scala si riferisca!!!

    Perche’, esiste la Magnitudo Richter che conosciamo tutti… e qui dovremmo stare sui 5,8 o 5,9 … e ne esiste un altra (di cui io, francamente, ignoravo l’esistenza) che e’ una evoluzione della Richter… per la quale staremmo sui 6,3!!

    Che poi lo stato cerchi di avere dei motivi per non pagare… CAPIRAI CHE NOVITA’…

  • 16
    Renzo M

    Caro Byoblu e cari bloggers,

    Ho rivisto ora il mio commento #38 ed i successivi.
    Anche se vedo che qualcuno ha ripreso i miei temi (#47 per le informazioni di Paolo Attivissimo su come procedere in caso di oscuramento) (#40-05 e #46 , 46-03 e #50 per la sensibilità/specificità ed una richiesta a Giuliani dei suoi dati) temo di essere stato da altri assai frainteso.
    Qualcuno ha citato la netiquette, dandomi forse del maleducato e due voti negativi. Apprezzo Roberta #41 che detesta “chi, uscendo fuori dal coro, venga messo alla gogna e considerato sconveniente”.
    Forse ho usato espressioni troppo dure, l’ho scritto di getto al rientro di una giornata di duro lavoro ed esprimendo senza mezzi termini tutto il mio disappunto. Se Byoblu si è sentito offeso gli chiedo scusa. Non era nelle mie intenzioni offenderlo, ma solo esprimere con una certa rabbia la mia contrarietà a come vengono affrontati certi argomenti, nella maniera più sbagliata (e nel momento più sbagliato).

    Soprattutto mi riferisco alla sconsiderata denuncia fatta dal Giuliani. Ma ditemi voi come fa una persona presumibilmente onesta ed in buona fede, nella sua attuale situazione di attenzione dei media, a lanciare una denuncia “contro ignoti” per una presunta intervista manipolata “vista su internet” senza citare ne il link ne gli autori salvo poi correggersi dicendo che il video era “un altro”, ben sapendo che questo avrebbe potuto danneggiare Bioblu, fargli chiudere il sito e magari beccarsi una bella denuncia per procurato allarme? Mi pare sia questa azione, più di qualunque “allarme” (dovuto presumibilmente a chi accedeva ai grafici nel suo sito) a generare tutto l’attuale carosello mediatico.
    Possibile che nessuno di voi si sia chiesto o voglia rispondermi/si a una semplice domanda:
    Qual’è una spiegazione plausibile ad una azione del genere?
    Non so a voi ma, nella mia modesta opinione, questo purtroppo rafforza la sensazione di scarsa affidabilità che ho già espresso nei post precedenti citando affermazioni di Giuliani (tutte documentate da video su YouTube) nei quali egli affermava cose diametralmente opposte: es: in una che lo sciame dal 15 gennaio era anomalo, e in un’altra che non era affatto anomalo, in una che la notte del terremoto era in casa e l’ha vista torcersi, in un’altra che era fuori casa con tutta la famiglia ecc. ecc.

    Saluti

    • 16.1

      Può anche darsi che il Sig. Giuliani non conosca queste tacite regole del web percui si debba salvare un link, scaricare un documento, etc. E’ un signore dell’età di mio padre e forse più, il quale ha lavorato per 30 anni davanti ad un PC limitandosi ad utilizzarlo per le operazioni che gli servivano per lavoro, se gli dici "link" quello alza un sopracciglio… parlo di mio padre eh, che non è uno sprovveduto, era un quadro direzionale di una nota banca tra le più sane. ;-)

      Probabilmente Giuliani ha agito in modo sconsiderato agli occhi di un utente della rete, ma in modo assolutamente normale di fronte ad un documento prodotto da ignoti (certo, poteva salvarsi il nickname di YT di chi ha postato il video contraffatto ma… come sopra…), anche un filo esausto di vedere la sua figura professionale continuamente oggetto di manipolazioni.

      Non credo che volesse far ricadere volutamente le colpe sul Messora, a dimostrazione del fatto che abbia poi rilasciato lui una smentita celere ed argomentata e che nella denuncia, appunto, non ne abbia mai fatto il nome pur conoscendolo.

  • 15

    Ora faccio una domanda un po’ stupida, ma mi viene da ridere:

    non si fa altro che mettere in discussione Giuliani ad ogni sua sillaba da qualche giorno, fra i commenti, e ciò potrebbe essere molto costruttivo se ne nascesse in effetti un’indagine approfondita… ma noto che lo si fa senza una qualifica, senza un nome e cognome, senza una controtesi attendibile, unicamente alzando polverone con dubbi (leciti per l’amor di dio) e domande a raffica.
    Domande rivolte peraltro a gente come me che di lavoro fa tutt’altro che il sismologo e che sta qua dentro unicamente per sentire la voce di chi è stato cassato dall’informazione pubblica.

    Trovo abbastanza inutile continuare a chiedere a Claudio o ai suoi lettori (tra cui io) di INDAGARE su Giuliani quando non lo si è fatto per tutta la vita assistendo alle interviste delle trasmissioni TV o leggendole sui giornali convenzionali. Cos’è, per ottenere credibilità almeno paritaria al TG4 (e quindi di livello piuttosto infimo) Claudio deve farsi sette volte il giro del mondo sugli alluci quando agli altri non è richiesto?

    Si tratta per lo più di acquisire le informazioni che Claudio ci fornisce e (se ci va) approfondirle, non vedo proprio perchè qua dentro si dovrebbero produrre articoli scientifici a sostegno di un’intervista. Il sig. Giuliani risponde per se stesso anche troppo, mi pare di vedere.

    Non lo so, ho la sensazione che così non si vada da nessuna parte. Il modo in cui io (personalissima opinione) utilizzo questo blog è quello di immagazzinare informazioni da fonti alternative alla divulgazione standard. Credere o meno alle previsioni di uno che fa il sismologo da qualche decennio o meno, sta solo ed unicamente a me… dov’è la disinformazione nel DARE un’informazione?

  • 14
    dan

    Premesso che credo nella buona fede di Giuliani e nella validità (anche se solo preliminare) della sua attività di ricerca. Peccato sia un "cane sciolto" e che i nostri illustri istituti di ricerca abbiano altro a cui pensare…
    Una cosa però mi piacerebbe chiedergli: se e come è possibile distinguere tra gli aumenti di radon (tipo quelli del 6 aprile) che sono stati seguiti da una sola forte scossa e gli aumenti di radon (tipo quelli del 27) che invece sono stati seguiti da numerose e piccole scosse.
    E poi: ma è vero che parte dei suoi strumenti sono andati distrutti? Gli aumenti del 27 da quanti strumenti sono stati osservati?

    Ciao e complimenti per il blog

  • 13

    claudio… giuro che non avevo visto il commento(renzo) sopra il mio….
    non avevo nessun intento polemico, ho riletto solo ora i commenti e l’ho visto.
    lascio al giudizio dei lettori ogni conclusione sulla questone posta da renzo.

«12

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Gianluigi Paragone si toglie qualche sassolino dopo la chiusura de La Gabbia

Gianluigi Paragone Andrea Salerno Intendiamoci: La Gabbia era pur sempre una trasmissione televisiva. E come tutte le trasmissioni televisive, ne rispettava il linguaggio, i tempi, le liturgie e i limiti. Quelli che internet era nata per travalicare. Tuttavia, tra tutte le trasmissioni televisive era certamente la più libera. E Paragone,...--> LEGGI TUTTO

Giulietto Chiesa: siamo stati formattati

Giulietto Chiesa - Siamo Stati Formattati - Play Intervento di Giulietto Chiesa al primo congresso fondativo di "Attuare la Costituzione", tenutosi a Napoli. Giulietto parla di come l'informazione sia la prima battaglia da combattere per rientrare in una democrazia compiuta.  (altro…)...--> LEGGI TUTTO

La Glaxo nel 2015 ha dato 11 milioni di euro a medici e ricercatori italiani

Glaxxo La EFPIA (European Federation of Pharmaceutical Industries and Associations) è una associazione delle industrie farmaceutiche che incoraggia i propri affiliati alla trasparenza. Per ottemperare alle sue richieste, la Glaxo-Smith-Kline ha reso pubblici, fra le altre cose, anche gli elenchi dei medici italiani che nel 2015 hanno ricevuto finanziamenti...--> LEGGI TUTTO

Cedere sovranità è reato! A dirlo finalmente è un tribunale.

Marco Mori - Cedere sovranità è reato - Play Marco Mori, avvocato di Genova, spiega un decreto del Tribunale di Cassino che afferma finalmente a chiare lettere che cedere sovranità è reato! Sulla base di questo decreto si aprono praterie giuridiche, e soprattutto si potranno chiamare criminali coloro che, a qualunque titolo, hanno invocato, invocano o...--> LEGGI TUTTO

La crisi della sinistra, spiegata dal grande vecchio socialdemocratico, Klaus von Dohnanyi.

La crisi della sinistra europea klaus Von Dohnanyi è un giurista nonché uno storico membro dell'SPD. Dal 1971 al 1974 è stato ministro della cultura, nonché parlamentare tra il 1969 e il 1981, poi sindaco di Amburgo dal 1981 al 1988. È stato uno dei protagonisti della vita politica tedesca nel periodo...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Gli esperti di diritto sulla Catalogna? Sono dei pirla.

Catalogna Governo centrale di Paolo Becchi Eccoli alla carica sui giornaloni gli esperti del diritto, e più sono esperti e più sono dei pirla. Fantozzi docet. Il referendum per l’indipendenza della Catalogna è «illegale». Sì, lo è: è contro la Costituzione spagnola, contro l’«unità indissolubile» dello...--> LEGGI TUTTO

Due piantine di Cannabis per lenire dolori atroci: in prigione a 63 anni!

prigione malato cannabisTRENTO. Il ricorso in Cassazione è stato rigettato. L'uomo di 63 anni che a Trento era stato trovato in possesso di due piante di marijuana che coltivava per uso personale, per lenire i dolori atroci della sua malattia, è stato giudicato colpevole in via definitiva. Andrà in prigione. ...--> LEGGI TUTTO

L’ideologo di Putin: in Europa sarà presto caos, guerra civile, distruzione.

Dugin ideologo Putindi Giulio Meotti Roma. Europa e Stati Uniti hanno spesso ricambiato il favore ad Aleksandr Dugin. Un anno fa, il famoso politologo russo è stato messo alla porta in Grecia. Accompagnato dal patriarca di Mosca Kirill per una conferenza sul Monte Athos, Dugin...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Guest post

Realizzata la prima video chiamata quantistica intercontinentale al mondo

Chiamata quantisticaIl satellite cinese Micius torna a far parlare di sé e stabilisce un nuovo record, quello della prima videochiamata quantistica della storia tra Vienna e Pechino. Circa tre settimane è avvenuto un evento eccezionale che modificherà totalmente il sistema di comunicazioni come lo...--> LEGGI TUTTO

Il Messico a meno di 40 euro al giorno!

Messico Amo il Messico. E' pieno di vibrazioni, è un paese meraviglioso, pieno di gente amichevole, con una energia speciale che vi fa riscoprire l'amore per la vita, con un'architettura spettacolare, con una storia che affonda le radici nelle profondità dei millenni e... con un cibo davvero...--> LEGGI TUTTO

Negli Uffizi dei Medici: itinerario mediceo all’interno della Galleria più famosa di Firenze.

Scoprire Firenze La Galleria degli Uffizi è il sito museale più famoso di Firenze, nonché uno dei più frequentati d’Italia: quelli che riescono a superarlo per visitatori, infatti, si contano sulle dita di una mano. Gran parte dei turisti scelgono un hotel su portali come expedia proprio per...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Rimozione forzata. La libera rete chiude!

Rimozione forzata - la libera rete chiude - Play ORE 19. Live su Salvo 5.0, con Claudio Messora, Antonio Rinaldi, Tommaso Minniti e Salvo Mandarà....GUARDA

Becchi: è l’era delle piccole patrie. Me ne batto il ca@@o di quanti hanno votato al referendum catalano.

Becchi Referendum Catalogna Matrix Becchi a Matrix perde le staffe sul referendum in Catalogna. "Al di sopra di ogni Costituzione ci sono due diritti fondamentali. Il diritto di resistenza e il diritto di secedere. Non sappiamo come andrà a finire, ma la responsabilità di una guerra civile...GUARDA

Il giorno in cui la democrazia in UE gettò la maschera

Il vero volto della democrazia nell'Unione Europea Il giorno in cui la democrazia in UE gettò la maschera, e apparve finalmente a tutti, solare, radioso, il suo vero volto....GUARDA

E dopo le “primarie” M5S, il PD torna in testa: 1,2 punti in meno.

Sondaggio M5S 25 settembre - play Sorpresa: dopo le "primarie" del Movimento 5 Stelle, Di Maio perde subito 1,2 punti percentuali e torna in testa il PD. A darne notizia, Mentana al TG7. Il calo, e il sorpasso del Partito Democratico, vengono attribuiti al modo in cui le cosiddette primarie sono state...GUARDA

Becchi: e adesso in Parlamento arriva CasaPound

Becchi - Movimento 5 Stelle - CasaPound A Omnibus (LA7) questa mattina, Di Pietro spiega che, secondo lui, il Movimento 5 Stelle in realtà non vuole affatto governare, perché non gli conviene, e Becchi prevede che, grazie all'abbandono della critica forte su Euro, Europa e finanza, e al rigetto dell'etichetta di "populismo", avremo...GUARDA

Pigi Battista a Paragone: i bambini non sono proprietà dei genitori.

Paragone Pigi Battista Nell'annoso dibattito sui vaccini, ci sono i Free Vax, i No Vax, e poi i Pigi Battista. Quelli che "i bambini non sono di proprietà dei genitori". Certamente non sono una proprietà, così come si intende un oggetto acquistato e privo di diritti. Ma il sottinteso...GUARDA

Rula Jebreal a Porro: tu, uomo bianco sessista!

PORRO VS RULA Scontro tra Rula Jebreal e Nicola Porro: "tu uomo bianco sessista che punti il dito contro una come me"....GUARDA

Barbara Lezzi maltratta Luigi Marattin a Omnibus

Barbara Lezzi Luigi Marattin Barbara Lezzi (M5S) si confronta duramente con Luigi Marattin, consigliere economico della Presidenza del Consiglio, sui dati della disoccupazione che vede l'Italia, nonostante la "cura Renzi", aumentare il distacco rispetto alla media europea. Ricordati di VOTARE Byoblu ai Macchianera Internet Awards...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>