Noi non dimenticheremo

La rete li attacca, li minaccia, li costringe a difendersi. E loro attaccano la rete, la minacciano, e la costringono a difendersi.
Questa è una guerra, ha le sue strategie, i suoi colonnelli, i suoi arsenali e i suoi eserciti. Loro non molleranno mai, noi neppure. Nel frattempo, l’informazione muore.

Muore perchè nessuno ha il tempo di occuparsi di lei. Levi, la Carlucci, D’Alia, Barbareschi, Alfano sparano. Grillo, Travaglio, Byoblu, Martinelli, Di Frenna, Punto Informatico contrattaccano. Tonnellate di carta. Di cellulosa quella dei DDL, digitale quella dei blog. Fiumi di caratteri spesi in trincea. Per le notizie, quelle vere, lo spazio si riduce. Lo scopo è raggiunto. La gente non vuole più scendere in piazza per manifestare contro il portatore sano di pedocrazia, per chiedere le dimissioni di un governo che ha messo cittadini in divisa a pattugliare le strade, che respinge e affonda imbarcazioni di disperati, che mette fuorilegge i giornali, che espone l’Italia al ludibrio internazionale, che accoglie dittatori con tutte le onorificenze. La gente ormai scende in piazza solo per non divenire muta, sorda e cieca.

Se le leggi fossero fatte dai cittadini per i cittadini, con l’intento di dare un servizio, sarebbero frutto di un confronto. Sarebbero il condensato delle proposte migliori, e non dell’ignoranza di pochi. Vogliamo estendere una legge del 1948, pensata per un mondo dove nessuno aveva la televisione, dove il telefono aveva le dimensioni di un frigo bar e per andare in America ci volevano settimane di navigazione? Vogliamo prenderla tale e quale ed applicarla al mondo iperconnesso, all’era di internet, dei social networks, dei cellulari sottili come un bigliettino da visita, delle carte di credito, dei supercomputer e degli aerei Milano – Londra a 29 euro? Neppure un boscimano o un uomo di Neanderthal riportato alla vita con la tecnica del DNA arriverebbe a realizzare uno scempio simile.

La blogosfera è il luogo delle rettifiche per eccellenza! Si vive immersi in un fuoco incrociato di informazioni che nascono, si evolvono e muoiono come organismi autosufficienti, in risposta ad altre informazioni a loro volta cresciute in armonia o in dissonanza con informazioni precedenti. A cosa serve un meccanismo ad ingranaggi ottocentesco, da azionare con leve e pulegge? Qual è il vostro problema? Non sapete aprirvi un blog a costo zero? Non sapete scrivere un commento a un post? La tastiera vi confonde? Non sapete programmare neppure un videoregistratore? Non c’è problema. Quanto costa una raccomandata con ricevuta di ritorno? Allo stesso prezzo, potete recarvi in un internet point e chiedere al commesso di inserire una rettifica alla tal informazione che reputate lesiva della vostra dignità. Un internet point farà le vostre veci informatiche, per legge. Esattamente come un avvocato fa le vostre veci legali, o come ci si reca da un notaio per certificare un qualsiasi atto. A una frazione infinitesimale del costo dei suddetti professionisti. Al costo, cioè, della raccomandata con ricevuta di ritorno che avreste dovuto inviare all’autore del blog.

Se l’esigenza fosse quella di dare un servizio, basterebbe mettere insieme dieci persone di buon senso e fare quattro ragionamenti in croce. Una leggina di mezza paginetta da promulgare in un paio di giorni. Ma l’esigenza è quella di dare alla rete qualcosa a cui pensare, per evitare che pensi troppo a ciò che non la riguarda. Per evitare che, con questa storia dell’informazione libera, si esageri troppo.

I grandi dittatori, di cui Berlusconi è amico e dai quali, al contrario dei leader europei, è rispettato e stimato, sono già un passo avanti. Hanno cominciato prima. Nel Myanmar le reti 3G erano state chiuse, per evitare che venissero mostrate al mondo le violente repressioni dei monaci. In Iran Ahmadinejad è appena stato rieletto. Siccome sono state elezioni libere, la voce degli oppositori e di milioni di cittadini che gridavano ai brogli elettorali è stata tacitata mettendo fuori uso internet e i cellulari per interminabili ore. Hanno spento tutte le reti. Altrimenti gli iraniani, che usano Facebook per restare in contatto, si sarebbero potuti organizzare. In Cina sappiamo tutti come funziona e, in Egitto, Mubarak incarcera i blogger.

In Italia, il più sudamericano dei paesi finiti in Europa per sbaglio, è in atto una feroce guerra mediatica, sotto gli occhi inconsapevoli degli italiani inebetiti dalle trasmissioni RaiSet. Internet sta crescendo, fa passi da gigante, presto raggiungerà e surclasserà il piccolo schermo. YouTube ha appena creato una versione del suo portale pensata appositamente per le televisioni domestiche, per i salotti. Un domani non troppo lontano, le massaie potrebbero guardarsi i video di tutti gli informatori liberi di questo paese comodamente sdraiate sul loro divano. Potrebbero scoprire che il TG4 è diretto da Emilio Fido, che Berlusconi era il Discepolo 1816 di Licio Gelli, che non è vero che Giuliani aveva predetto un forte sisma a Sulmona. Potrebbero scoprire di essere stati presi per i fondelli e diventare essi stessi la rete.

E, come dice qualcuno, se questa legge passa «non dimenticheremo chi l’ha firmata, chi l’ha votata e chi, eventualmente, la controfirmerà. La Rete non è un ballo delle debuttanti, questi golpisti se ne accorgeranno. Loro non si arrenderanno mai (ma gli conviene?). Noi neppure

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

20 risposte a Noi non dimenticheremo

  • 13
    Necronomicon
    Stanno chiudendo l’ultima valvola di svogo dell’italiano consapevole e coscente della disastrosa situazione attuale. Se si toglie il salvagente al naufrago, affoga e muore. Ma una volta morto, non ha piu niente da perdere. Nel gioco famoso di SimCity 4 che succedeva se aumentavi le tasse, diminuivi i servizi, toglievi gli edifici di intrattenimento e lasciavi i disastri provocati al tempo inesorabile?
    La gente se ne andava in massa. IN MASSA. Svuotando l’intera città.
    Quindi o si emigra in massa facendogli sentire solo l’eco delle piazze vuote alle prossime elezioni oppure, (mi spiace dirlo e immaginarlo perchè non hanno preso in considerazione i preziosi errori del passato) si ricorre alla guerra civile. La reazione di un popolo davvero inc**zato che crea movimenti sismici, quasi pari a quelli naturali capitati di recente, davanti i palazzi governativi, non puo essere fermato da niente e da nessuno. E la storia insegna. Ma loro non l’hanno capita.
    Come sempre.
  • 12
    Dobbiamo creare una resistenza non violenta e coinvolgente.
    Partiamo con il creare delle associazioni per la diffusione di una vera cultura democratica. Partecipate se volete in questo comitato telematico che presto si trasformerà in comitati territoriali.
    Marco Costanzo
  • 11
    neralba
    perchè la carlucci non ha continuato a fare la sottospecie di velina? continui pure a spendere il suo tempo a plasticarsi quel tr…..!
  • 10
    acquario85
    ragazzi, putroppo tra le leggi di bavaglio per rete e giornalisti e le ronde verdi e nere, temo che siamo messi peggio del previsto. Se adesso mi sembra solo un brutto incubo, temo di svegliarmi in una realtà ancora peggiore.
  • 9
    Egisto Beri
    Leggo tanti paroloni nella blogosfera… paroloni come "noi non dimenticheremo", oppure il più sibillino "golpisti" come se ci fosse gente disposta (e capace, non di meno!) a far chissà che se la legge verrà infine firmata da Napolitano.
     
    Ebbene a tutti questi finti eroi della rivoluzione (mediatica?) è giusto chiarire un concetto principe:
     
    -Non siamo in un paese dove si può organizzare un rovesciamento del potere facendo leva sui partiti, perché i partiti li controllano 5 persone.
     
    -Non siamo in un paese dove si può fare resistenza civile, perché si finisce in galera e buttano la chiave.
     
    -Non siamo in un paese dove i diritti democratici sono garantiti per chi è definito "anarchico" o "terrorista", quindi non sperate di scendere in piazza a protestare perché nel migliore dei casi sono ossa rotte e nel peggiore una pallottola in testa.
     
     
    Oggi vedo tanti, tantissimi blogger e "opinionisti liberi" scandalizzati, ma questa legge è in forno da un anno e passa, che cuoce, cuoce e lievita.
    Napolitano ormai non conta un’H, non sperate che eviti di firmare perché proprio non può.
    E non sperate in Grillo: lui è miliardario e fa spettacolo, al primo accenno di problemi se ne può andare in Svizzera (nel suo blog l’ha già annunciato tempo addietro…) voi invece avete due scelte: rispettare la legge o finire in galera.
     
     
    Quindi in sintesi: quando leggo questi post a me si accappona la pelle per il ribrezzo.
    Parole, parole, parole ma mai, mai una volta che si veda qualche faccia in piazza a protestare, mai che si veda gente nelle urne (tutti al mare il fine settimana delle europee, vero?) mai che si senta parlare di iniziative concrete.
     
     
    Fatevene una ragione: tra poco l’alternativa, se volete tenere un blog d’informazione, sarà tra chiuderlo e postare in modo anonimo da un server estero. Se ne siete capaci.
     
     
    Saluti ai "resistenti" o finti tali.
    • 9.1
      Singsonghio
      Grazie e ricambio i Saluti  "ai rassegnati" .  Un Re-esistente….più  palle  ragazzo, PIU’  PALLE…!!!!
  • 8
    Singsonghio
    La Libertà conquistata con sacrifici non si tocca.  Creiamo un punto di unione in caso di necessità . Ciao , Buon Proseguimento
  • 7
    Superkon
    patetico non trovate?, non possiamo vivere sereni per colpa di un puffo malefico…

     
    l’italia dove il popolo e descrito come i 3 pagani fulminati da dio,
    il primo sordo, il secondo muto ed infine il terzo cieco
     
    un signore ma detto di non fidarmi mai di nessuno =) ,peccato che ogni cosa che voi dite continuo a viverla sulla mia pelle…parte integrante di un meccanismo quale il governo di destra
     
     
     
    ed avete sentito in Lombardia…. le ronde Nere??….
    per loro è davvero normale =)
    che schifo mi fanno schifo…..eppure sono italiani uguali a me…..ma cosa ci rendera mai diversi, dove e quando sono e saranno migliori di me persone cosi…..un fascista come fa a pensare d’essere migliore di me?
    IO SCENDEREI TUTTI I GIORNI IN PIAZZA… da 17 enne i ragazzi se lo fanno gran parte non hanno idea del loro significato…
    una guerra solitaria dove ogni individuo deve pensare per se….
    un nemico cosi arrogante persiste …..spero che tutto finira un giorno…..quando verra il momento quando ce ne sarà la nacessità….quando quelle due persone sceme in politica si coalizeranno per combattere il tiranno…li niente ci fermera u.u
     
    Combattere parola molto presa con leggerezza parliamo di un semplice voto che farebbe bella l’italia^^’
     
    entrare in merito per me credo sia impossibile troppe cose troppa rabbia,
    deve solamente finire questo grande Bordello.
     
     
    spero che sia idoneo non credo d’aver usato linguaggio offensivo , forse una grammatica pessima XD
     
    Mi fai sempre riflettere più che adorare stimo molto quello che fai^^
     
    trovate razzista odiare berlusconi ?? XD se no dovreste cancellarmi l’account xp
    Grazie e buon lavoro byoblu
     
    Carlo delitala
  • 6
    Hai perfettamente ragione Claudio: è scoppiata una guerra.
    Ma, parafrasando Winston Churchill, potevano  scegliere tra il disonore e la guerra. Hanno scelto il disonore, e avranno la guerra. Vediamo chi rimarrà in piedi alla fine. (<a href="http://manublog.org/2009/berluskane/ddl-intercettazioni-la-guerra-e-iniziata-disubbidienza-civile.html">La guerra è iniziata</a>)
     
    Un saluto!
  • 5
    zichichi
     
    e ora che la gente si svegli e che capisca in che mani si sono messe credendo a silvio e company reagite come potete peche qiui nessuno lo ha votato ma ha il massimo dei consensi grazie ai smidollati che che non sanno pensare se non al pallone o alle cose frivole delle reti mediaset e programmi flop della rai
    comperate e regalate compiuter e fate vedere dove le informazioni vere vengono e sono proposte e discusse
  • 4
    Voglio scappare da quasto paese che di democratico non ha più nulla, anzi, la Germania nazista di Hitler era meno xenofoba!!!
     
    Penso che andrò a vivere in Argentina oppure in Australia.
    Ciao
  • 3
    acquario85
    Una domanda tecnica a Byoblu: se a causa di ripetute violazioni di questa legge il tuo sito venisse oscurato (e non sarebbe l’unico temo) come possiamo organizzarci noi cittadini al computer per ricevere e diffondere informazioni? Che alternative abbiamo per "fare resistenza civile"? Lo chiedo perchè sono molto preoccupata, ma voglio essere preparata al peggio e cercare di fare qualcosa per contrastare questa situazione. Grazie.
  • 2
    è veramente un ingustizia, mi sento veramente mortificato di essere rappresentato da un governo del genere.
    ma la gente non se ne starà ferma dovra agire come ha fatto negli anni 60 oppure come i francesi di 10 anni fa che ha bloccato un paese.
    questa casta di nuovi aristocratici (o presunti tali) dovranno pagare uno scotto e anche molto salato a quello che ci stanno facendo come popolo italiano, in primis a quel corrotto e criminale del presidente del consiglio dei ministri! e ora che mi chieda pure il diritto di rettifica perche si senta offeso nell’onore, ma dar del criminale a un criminale se arriva una richiesta di rettifica cosa si deve fare se si dicono robe vere?
  • 1
    merit
    E’ assurdo. Dopo la scuola, il blog. Fra poco sarò disoccupata grazie alla riforma schifo della scuola. Ed allora…che si fa? Si continua a parlarne? Si continuano a fare manifestazioni pacifiche che non servono a nulla? Non siete stanchi delle chiacchiere? 
    • 1.1
      monica
      Cavolo se sono stanca!!!!!! Ma davvero non so più cosa fare, le uniche voci di protesta le trovo sulla rete, ma io ho voglia di marciare verso palazzo Chigi e buttarli fuori a calci nel sedere, ma mi sa che non si può vero?
      Però un presidio di protesta con tanto di cartelli e urla contro questi criminali fino a sfiancarli?????
       
  • 0
    Sono curioso di vedere cosa avrà da dire l’on Cassinelli su questo scempio e su cosa ha fatto per impedirne l’attuazione da parte del suo partito, non si può tenere il piede in due scarpe…
     
  • -1
    Jessica
    Io non mi sento italiano,ma [per fortuna o] purtroppo lo sono.
     
    Lo scrisse Gaber.
  • -2
    Necronomicon
    Il sottile confine tra guerra a colpi di parole e fatti, e guerra a colpi di mortaio veri è diventato molto più sottile di quanto si possa immaginare. Grillo e Byoblu hanno ragione. Cittadini con l’elmetto. Io sono un soldato vero. Ma sono dalla vostra parte. Diserzione? Non me ne frega un c**zo. Devo difendere la patria non i mafiosi.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Gianluigi Paragone si toglie qualche sassolino dopo la chiusura de La Gabbia

Gianluigi Paragone Andrea Salerno Intendiamoci: La Gabbia era pur sempre una trasmissione televisiva. E come tutte le trasmissioni televisive, ne rispettava il linguaggio, i tempi, le liturgie e i limiti. Quelli che internet era nata per travalicare. Tuttavia, tra tutte le trasmissioni televisive era certamente la più libera. E Paragone,...--> LEGGI TUTTO

Giulietto Chiesa: siamo stati formattati

Giulietto Chiesa - Siamo Stati Formattati - Play Intervento di Giulietto Chiesa al primo congresso fondativo di "Attuare la Costituzione", tenutosi a Napoli. Giulietto parla di come l'informazione sia la prima battaglia da combattere per rientrare in una democrazia compiuta.  (altro…)...--> LEGGI TUTTO

La Glaxo nel 2015 ha dato 11 milioni di euro a medici e ricercatori italiani

Glaxxo La EFPIA (European Federation of Pharmaceutical Industries and Associations) è una associazione delle industrie farmaceutiche che incoraggia i propri affiliati alla trasparenza. Per ottemperare alle sue richieste, la Glaxo-Smith-Kline ha reso pubblici, fra le altre cose, anche gli elenchi dei medici italiani che nel 2015 hanno ricevuto finanziamenti...--> LEGGI TUTTO

Cedere sovranità è reato! A dirlo finalmente è un tribunale.

Marco Mori - Cedere sovranità è reato - Play Marco Mori, avvocato di Genova, spiega un decreto del Tribunale di Cassino che afferma finalmente a chiare lettere che cedere sovranità è reato! Sulla base di questo decreto si aprono praterie giuridiche, e soprattutto si potranno chiamare criminali coloro che, a qualunque titolo, hanno invocato, invocano o...--> LEGGI TUTTO

La crisi della sinistra, spiegata dal grande vecchio socialdemocratico, Klaus von Dohnanyi.

La crisi della sinistra europea klaus Von Dohnanyi è un giurista nonché uno storico membro dell'SPD. Dal 1971 al 1974 è stato ministro della cultura, nonché parlamentare tra il 1969 e il 1981, poi sindaco di Amburgo dal 1981 al 1988. È stato uno dei protagonisti della vita politica tedesca nel periodo...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Gli esperti di diritto sulla Catalogna? Sono dei pirla.

Catalogna Governo centrale di Paolo Becchi Eccoli alla carica sui giornaloni gli esperti del diritto, e più sono esperti e più sono dei pirla. Fantozzi docet. Il referendum per l’indipendenza della Catalogna è «illegale». Sì, lo è: è contro la Costituzione spagnola, contro l’«unità indissolubile» dello...--> LEGGI TUTTO

Due piantine di Cannabis per lenire dolori atroci: in prigione a 63 anni!

prigione malato cannabisTRENTO. Il ricorso in Cassazione è stato rigettato. L'uomo di 63 anni che a Trento era stato trovato in possesso di due piante di marijuana che coltivava per uso personale, per lenire i dolori atroci della sua malattia, è stato giudicato colpevole in via definitiva. Andrà in prigione. ...--> LEGGI TUTTO

L’ideologo di Putin: in Europa sarà presto caos, guerra civile, distruzione.

Dugin ideologo Putindi Giulio Meotti Roma. Europa e Stati Uniti hanno spesso ricambiato il favore ad Aleksandr Dugin. Un anno fa, il famoso politologo russo è stato messo alla porta in Grecia. Accompagnato dal patriarca di Mosca Kirill per una conferenza sul Monte Athos, Dugin...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Guest post

Realizzata la prima video chiamata quantistica intercontinentale al mondo

Chiamata quantisticaIl satellite cinese Micius torna a far parlare di sé e stabilisce un nuovo record, quello della prima videochiamata quantistica della storia tra Vienna e Pechino. Circa tre settimane è avvenuto un evento eccezionale che modificherà totalmente il sistema di comunicazioni come lo...--> LEGGI TUTTO

Il Messico a meno di 40 euro al giorno!

Messico Amo il Messico. E' pieno di vibrazioni, è un paese meraviglioso, pieno di gente amichevole, con una energia speciale che vi fa riscoprire l'amore per la vita, con un'architettura spettacolare, con una storia che affonda le radici nelle profondità dei millenni e... con un cibo davvero...--> LEGGI TUTTO

Negli Uffizi dei Medici: itinerario mediceo all’interno della Galleria più famosa di Firenze.

Scoprire Firenze La Galleria degli Uffizi è il sito museale più famoso di Firenze, nonché uno dei più frequentati d’Italia: quelli che riescono a superarlo per visitatori, infatti, si contano sulle dita di una mano. Gran parte dei turisti scelgono un hotel su portali come expedia proprio per...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Rimozione forzata. La libera rete chiude!

Rimozione forzata - la libera rete chiude - Play ORE 19. Live su Salvo 5.0, con Claudio Messora, Antonio Rinaldi, Tommaso Minniti e Salvo Mandarà....GUARDA

Becchi: è l’era delle piccole patrie. Me ne batto il ca@@o di quanti hanno votato al referendum catalano.

Becchi Referendum Catalogna Matrix Becchi a Matrix perde le staffe sul referendum in Catalogna. "Al di sopra di ogni Costituzione ci sono due diritti fondamentali. Il diritto di resistenza e il diritto di secedere. Non sappiamo come andrà a finire, ma la responsabilità di una guerra civile...GUARDA

Il giorno in cui la democrazia in UE gettò la maschera

Il vero volto della democrazia nell'Unione Europea Il giorno in cui la democrazia in UE gettò la maschera, e apparve finalmente a tutti, solare, radioso, il suo vero volto....GUARDA

E dopo le “primarie” M5S, il PD torna in testa: 1,2 punti in meno.

Sondaggio M5S 25 settembre - play Sorpresa: dopo le "primarie" del Movimento 5 Stelle, Di Maio perde subito 1,2 punti percentuali e torna in testa il PD. A darne notizia, Mentana al TG7. Il calo, e il sorpasso del Partito Democratico, vengono attribuiti al modo in cui le cosiddette primarie sono state...GUARDA

Becchi: e adesso in Parlamento arriva CasaPound

Becchi - Movimento 5 Stelle - CasaPound A Omnibus (LA7) questa mattina, Di Pietro spiega che, secondo lui, il Movimento 5 Stelle in realtà non vuole affatto governare, perché non gli conviene, e Becchi prevede che, grazie all'abbandono della critica forte su Euro, Europa e finanza, e al rigetto dell'etichetta di "populismo", avremo...GUARDA

Pigi Battista a Paragone: i bambini non sono proprietà dei genitori.

Paragone Pigi Battista Nell'annoso dibattito sui vaccini, ci sono i Free Vax, i No Vax, e poi i Pigi Battista. Quelli che "i bambini non sono di proprietà dei genitori". Certamente non sono una proprietà, così come si intende un oggetto acquistato e privo di diritti. Ma il sottinteso...GUARDA

Rula Jebreal a Porro: tu, uomo bianco sessista!

PORRO VS RULA Scontro tra Rula Jebreal e Nicola Porro: "tu uomo bianco sessista che punti il dito contro una come me"....GUARDA

Barbara Lezzi maltratta Luigi Marattin a Omnibus

Barbara Lezzi Luigi Marattin Barbara Lezzi (M5S) si confronta duramente con Luigi Marattin, consigliere economico della Presidenza del Consiglio, sui dati della disoccupazione che vede l'Italia, nonostante la "cura Renzi", aumentare il distacco rispetto alla media europea. Ricordati di VOTARE Byoblu ai Macchianera Internet Awards...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>