Beatrice Borromeo alla notte bianca

Il sistema non è una persona. Il sistema non ha confini. Il sistema è inodore e insapore. Il sistema è una forma di adattamento spontanea che ognuno di noi attua per averne un vantaggio. Tutte le volte che non difendiamo un amico in difficoltà per non essere identificati con il suo pensiero di minoranza, noi contribuiamo ad alimentare il sistema. Tutte le volte che non chiediamo lo scontrino a un panettiere che prende i soldi e fa finta di niente, per paura magari di essere considerati dei seccatori, noi siamo parte del sistema stesso. Ogni volta che andiamo a lavorare, e alla macchinetta del caffè fingiamo di non essere la stessa persona che il giorno prima ha partecipato a una manifestazione di piazza, noi siamo i principali artefici del sistema. I giornalisti di Rai3, che hanno effettuato 45 minuti di riprese a Stefania Pace dopo aver visto la sua intervista su Byoblu.Com e hanno acconsentito a rifare il montaggio per ben tre volte fino a ridurre l’intervento a una manciata di secondi per compiacere la dirigenza Rai, sono essi stessi il sistema. La giornalista de La Stampa che si era interessata al caso, e che dopo una chiaccherata col suo direttore si è dissolta nel nulla, è a tutti gli effetti un componente attivo del sistema. Chiunque non abbia il coraggio di divulgare e difendere la propria opinione non è altro che una propaggine del sistema.

Il sistema siamo noi. Il sistema è Daria Bignardi che intervista Vauro e Beatrice Borromeo, poi si consulta con Antonio Marano e nello spazio di appena un’ora decide di non mandare in onda la registrazione. Il sistema sono i giornali che si interessano di gossip politico e non parlano di debito pubblico, delle responsabilità delle banche, delle bombe al fosforo bianco in Iraq. Il sistema sono i giornalisti sdraiati davanti al Premier, che hanno paura di non essere inclusi nella lista delle nomine che si fanno a casa sua. Il sistema sono gli elettori che vanno in cabina elettorale pensando al posto di lavoro che un losco faccendiere ha promesso a loro figlio. Il sistema è Filippo Facci che sa benissimo di non poter scrivere quello che vuole su Il Giornale, ma continua a lavorarci. Il sistema sono perfino quei blogger che per campare accettano di prendere soldi da chi manovra la rete, sottomettendosi in questo modo ad un regime di libertà di informazione sotto tutela.

L’onestà intellettuale costa cara. Se è totale, può anche costare la vita.

Pubblico il video e la trascrizione dell’intervento di Beatrice Borromeo alla notte bianca di Roma, l’8 luglio 2009.

Aiutami a continuare a fare informazione libera

BEATRICE BORROMEO
Roma, 8 luglio 2009 – Notte Bianca

L’intervista a me e a Vauro non è andata in onda in una maniera veramente grottesca. Su richiesta di Antonio Marano, oggi vicedirettore della Rai ma all’epoca direttore di Rai2, quell’intervista non fu mandata in onda. Ovviamente Marano ci riuscì perché Daria Bignardi gliel’ha lasciato fare, perché gli ha lasciato lo spazio per prendere una decisione che è totalmente inaccettabile da un punto di vista giornalistico, e di portarla avanti senza alzare la testa, senza dire niente. Il punto che secondo me è importante é che quell’intervista non conteneva assolutamente nulla di eccezionale, nulla di rivoluzionario. Era un’intervista normale, in cui si parlava di Noemi, di Casoria, perché era poco dopo quella meravigliosa intervista che Berlusconi aveva rilasciato a Porta a Porta, per esprimere il suo punto di vista con il solito immaginabile contraddittorio. Il fatto che sia stato impedito di mandare in onda un’intervista a me e a Vauro dove non dicevamo un granché è preoccupante proprio perché non gliene fregava niente, non cambiava niente. Hanno usato una scusa, quella della par condicio, per non mandarla in onda. Poi, per non essere accusati di essere dei censori, hanno fatto sapere che l’intervista sarebbe andata in onda subito dopo le elezioni europee. Che io mi ricordi, da qualsiasi semplice ricerca sull’Ansa o sulle agenzie, la par condicio è stata violata tutte le volte, in tutte le campagne elettorali, ma soltanto a favore del Pdl. Dopo le elezioni europee ho mandato un messaggino alla Bignardi, per chiedere se l’intervista sarebbe andata in onda nell’ultima puntata dell’Era Glaciale, e lei mi ha fatto rispondere da un suo collaboratore, in questo modo: “come lei dovrebbe sapere, tra poco tempo ci sarà il ballottaggio per il Presidente della Provincia, di conseguenza la par condicio è ancora in vigore e l’intervista andrà in onda nell’autunno dell’anno prossimo“.
Mi chiedo se è normale che non succeda niente neanche quando ci tolgono i diritti più elementari? E’ normale avere una Rai che è completamente lottizzata, avere Rai2 che appartiene alla Lega e che quindi, per prendere meriti, decide se mandare in onda o no un pezzo? E’ normale che Berlusconi dica a una giornalista ‘stai attenta perché le nomine RAI si fanno a casa mia‘? Sì, è questo che ha detto il Presidente del Consiglio, in un silenzio tombale, passando totalmente inosservato. Io mi aspettavo che per ognuno degli scandali di questo periodo scoppiasse un gran casino. Se ora io chiedo a ciascuno di voi se questa storia delle prostitute a Palazzo Grazioli sia un motivo più che sufficiente per far dimettere un Presidente del Consiglio; se vi chiedo se sia più che sufficiente a decidere che Berlusconi debba dimettersi dopo che è dimostrato che sono state pagate delle puttane per andare a Palazzo Grazioli, ballare con lui davanti alle guardie del corpo, dormire lì… uno schifo totale! E’ tollerabile? La mia risposta sapete qual è? Sì! Perché tutto quello che è successo prima dello scandalo delle prostitute non era meno peggio. Lo scandalo di Mills non era meno peggio, il fatto cioè che sia stato condannato un uomo per essere stato corrotto da Berlusconi. Non era meno peggio. Quando Berlusconi ha detto che Mangano è un eroe in campagna elettorale, alla luce delle ultime rivelazioni sui rapporti di Berlusconi con i mafiosi, non era meno peggio. Il fatto che il Presidente del Consiglio sia sotto ricatto dai mafiosi non è meno peggio. Lo scandalo di una minorenne raggiunta a Napoli da questo Presidente, e che lei stessa raggiungeva a Milano, a Roma, in Sardegna non è meno peggio. E’ una cosa gravissima. Il fatto soprattutto che lui abbia mentito, abbia detto bugie, spudoratamente, una dopo l’altra e che noi gliel’abbiamo fatte passare tutte, e invece di aggiungere uno scandalo all’altro, di sommarli, li abbiamo praticamente inglobati come se quello successivo annullasse quello precedente e ci dovessimo occupare soltanto di quello che c’è nell’imminenza… non è meno peggio.
E’ sbagliato. Ed è sbagliato non solo perché questi scandali non fanno parlare di problemi non dico ‘reali’ – perché questi sono problemi reali – però di problemi che magari influiscono sulla quotidianità della gente molto di più, ma perché fanno passare sotto silenzio delle cose scandalose come quest’ultima introduzione del reato di immigrazione clandestina, che è una cosa assolutamente vergognosa. E’ una cosa che è stata permessa proprio dalla stampa negligente, perché noi abbiamo dei giornali che tutti i santi giorni se un clandestino, se un immigrato, se uno straniero commette un reato te lo sbatte in prima pagina; se invece un italiano commette un reato se ne frega. La priorità delle notizie che vengono date dai giornali è completamente falsata. Io credo sinceramente che chi oggi non combatte contro l’introduzione del reato di immigrazione clandestina domani si vergognerà profondamente, perché sono queste le cose che noi guardiamo, quando guardiamo il fascismo e vediamo le leggi razziali e ci vergogniamo per loro. Un domani ci sarà chi si vergognerà per noi, perché lasciamo fare queste cose a un governo irresponsabile che sta creando soltanto l’ennesimo clima di razzismo.”

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

20 risposte a Beatrice Borromeo alla notte bianca

  • 10
    neralba
    molti non sanno cosa stà succedendo, l’unica informazione a cui accedono è la televisione , anche sui blog la stessa bisogna andarsela a cercare. è naturale che in un contesto di ignoranza totale degli avvenimenti si continui a guardare oltre le malefatte di berlusconi . a molti sembra il meno peggio di un’opposizione inesistente , rissosa , arrogante e divisa.
  • 9
    Tony
    Io l’ho vista l’intervista la hanno mandata alla 2 di notte una 10na di giorni fà lei e Vauro sono stati grandi, la bignardi invece cercava di parare in qualche modo berlusconi, ha detto addirittura che le mancava Mavalà Gedini per fare il contraddittorio!
  • 8
    Piergiorgio
  • 7
    Magara
    Qualcuno mi illumini, cosa avrebbero detto di così scomodo durante la puntata de ‘l’era glaciale’ lei e Vauro? L’ho appena guardata e non ho sentito nulla di grave , probabilmente  il concetto di ‘libertà d’espressione in questo paese deve combaciare con il ‘politically correct’ e con battute che si limitino alle caratteristiche fisiche dei soggetti in questione.
    Tutto il resto viene considerato voyeurismo ed invidia, come se evidenziare degli aspetti illegali ( vedi voli a carico dei contribuenti ) e quantomeno opinabili dal punto di vista etico rientrasse più che nell’ambito politico in una sorta di delirio da reality. ‘Reality’ di cui siamo tristemente spettatori nel momento in cui ci soffermiamo a guardare non la luna ma il dito ( vedi osservazione di Vauro riguardo alle sparate sui posti per soli milanesi in metro).
    Flavio
  • 6
    candy
    bellissimo pezzo, sig. Messora lei ha mille volte ragione, ma non dimentichi per favore ch spesso dalle nostre scelte ed azioni non dipende soltanto la nostra vita.
     
    Per inciso, non essendo io purtroppo Beatrice Borromeo, manco le somiglio per scarogna, il sistema da da mangiare a mia figlia tramite stipendio da anni.
     
    Non sono felice di scrivere questo, ma e’ necessario riletterci su per capire in che prigione viviamo.
     
     Un caro saluto, Mara
  • 5
    Piergiorgio
     Beatrice Borromeo è iscritta all’Albo?
  • 4
    Sì chiaramente Drey, poi come tu ineccepibilmente aggiungi c’è da controllare che le tasse siano bene amministrate e ben spese e con finiscano in tangenti (altri 60 mld di euro, stessa fonte). E non è un problema secondario. Non che io non abbia proposte per risolverlo, ma sono piuttosto drastiche. Eliminare totalmente la privacy per i funzionari pubblici. Per contratto.
    Se questo ti interessa di più, io sono totalmente d’accordo.
    Un saluto,
    cs
    • 4.1
      Drey
      Eliminare totalmente la privacy magari no, però cose tipo che le spese degli aerei di stato siano controllati, e che soprattutto sia disponibile una lista dei nomi di chi ci è salito si, perchè in fondo ci sale a spese dell’Italia. Poi io toglierei ai politici tutte le mille cose gratis che hanno:
      cinema
      ristorante
      teatro
      mille altre cose totalmente gratis
       
      poi io gli taglierei lo stipendio minimo del 50%. MINIMO.
       
      A quel punto sarebbe già un’altra cosa e sarei più daccordo con l’iva. Ma fino a quel momento per me è solo un furto da parte di gente che è già ricca.
       
      già se la gente smettesse di fumare e prendere gratta e vinci sarebbe un’altra cosa (visto che quelli sono tutti soldi che dai al governo…).
       
      Poi toglierei il canone rai, perchè c’è gente che della rai non gliene frega assolutamente nulla (tipo me). In fondo la rai è la televisione dello stato e dovrebbe essere finanziata con le tasse, se queste non fossero prese quasi tutte dagli stipendi dei politici.
       
      Togliendo queste cose rimarrebbero soldi per le scuole, per gli ospedali, per aiutare situazioni come l’Aquila più velocemente, per finanziare la ricerca e lo sviluppo ed anche le centrali elettriche solari.
       
      fino a quel momento le tasse sono un furto…
  • 3
    candy
    b
  • 2
    Paolo
    Wake up, Neo…
     
  • 1
    "Tutte le volte che non chiediamo lo scontrino a un panettiere che prende i soldi e fa finta di niente, per paura magari di essere considerati dei seccatori, noi siamo parte del sistema stesso"
     
    BIRRA = PREZZO 6 EURO
    1. in nero: guadagno = 6 euro meno costo
    (vogliamo fare 5 euro netti in tasca?)
     
    2. regolare: 6euro – iva 20% (1 euro) – circa 45% sul restante tra IRPEF, INPS, IRAP (2 euro abbondanti) – costo
     
    differenza tra 1 e 2: più di 3 euro
    Ritenete del tutto ragionevole (dal punto di vista dell’evasore) che:
    – il gestore non vi faccia lo scontrino
    – il gestore si arrabbi molto (almeno in cuor suo) se gli chiedete lo scontrino
     
    Info importante: lo scontrino non deve essere richiesto dal cliente, ma fa parte degli obblighi automatici del commerciante nella transazione commerciale (e della sua professionalità e serietà nel suo insieme).
     
    Approfondimenti:
     
    • 1.1
      Mi sono dimenticato di dire che concordo pienamente con l’affermazione del post.
       
      Chi non chiede lo scontrino fiscale, ora che sa che evasione procura (100 mld di euro mancanti all’appello nell’area dell’autotassazione – impresa e lavoro autonomo per intenderci secondo la relazione della Corte dei conti al Rendiconto generale dello Stato di pochi giorni or sono), entra in una relazione, anche amicale col gestore (eh, si capisce) ma personalmente e sfavorevole per sé e svantaggiosa per il proprio sistema sociale.
    • 1.2
      "Sono però convinto che le immense risorse che abbiamo siano in grado di soddisfare i bisogni per una vita dignitosa di molte persone, potremmo contarle a milioni,"
       
       
       
      concordo pienamente. Fidandoci delle stime riferite dalla Corte dei Conti 160 mld in più , (stiamo parlando di gnttito, non di imponibile!!) intanto
      se entrassero farebbero molto comodo. Dobbiamo intanto farle entrare. Stiamo difendendo non solo ragioni di economia ma soprattutto la legalità contro la criminalità. Parola d’ordine monitoraggio maniacale delle transazioni economiche: è come per l’eccesso di velocità: sai che qualsiasi irregolarità contro la società è rilevata, sanzionata, giudicata. Bisogna solo ridimensionare un abusatissimo diritto alla privacy che non ha nessuna ragion d’essere. 1^ tranche di truffatori servita!
       
       
      "ma vengono quotidianamente delapidate sotto varie forme quando convogliate nella pubblica amministrazione, concentrate nelle mani di grandi gruppi finanziari o lasciate i mano alla criminalità (l’infausta novità è che le tre cose si sono ormai intrecciate in una maniera gigantesca)"
       
       
      concordo pienamente dal momento che le risorse entrano seguiamo chiunque le maneggia e come le maneggia. Anche qui, stiamo solo difendendo non solo ragioni di economia ma soprattutto la legalità contro la criminalità. Qui il controllo di cui sopra è aumnetato e c’è anche quando vai al gabinetto. Nessun uomo politico e/o amministratore pubblico ha privacy. Lo accetta per contratto. Poi faccia quello che vuole, le conseguenze le paga lui. E lui che ha responsabilità verso la collettività.
       
      2^ tranche di truffatori servita!
       
      Servi tu o servo io?

      Yes, we can!!
       
       
      "Insomma, l’uno senza l’altro non credo sia di possibile attuazione: quello spirito ‘truffaldino’ …"
       
       
      Concordo e sottoscrivo, basta che il principio non comporti la seguente implicazione: "cominciamo dall’alto". "No, perchè senza il basso non si può fare." "va bene allora cominciamo dal basso". "No, credo che sia meglio cominciare dall’alto". "Facciamo insieme?" "Si, ma nello stesso istante però, mi serve un orologio atomico, perchè il grado di accuratezza… Aspetta che lo ordino". "Allora?" "eh non c’è l’hanno in casa, rimandiamo, va". Il tempo delle scuse e dei furbi deve finire (segnalo odierno articolo di Zagrebelsky su repubblica http://www.repubblica.it/2009/07/sezioni/politica/ddl-sicurezza-8/commento-zagrebelski/commento-zagrebelski.html  sull’essere buoni ma fino a un certo punto).
       
       
       
      "Quale che sia la strada non sarà mai quella che possono pospettarci le attuali composizioni politiche …"
       
       
      Alt! Per favore. basta così. Non se ne parla nemmeno…, al solo sentirle nominare sto male.
       
      Beh, se i principi sono condivisi, manca solo una classe politica che li porti avanti. Con il nostro incessante fiato sul collo su diessa … Perchè, viste le statistiche su gli abusi di chi gestisce il potere, si può avere
      rispetto per tutti ma siamo tutti autorizzati a non dare la nostra fiducia a nessuno, tanto meno se incondizionata.
       
       
      Ciao,
      cs
    • 1.3
    • 1.4
      @godot,
      al momento si sa che appartengono all’area dell’autotassazione (3 mln di contribuenti); per la cronaca ricordo che 170 mld di gettito all’anno sono garantiti da redditi con ritenuta alla fonte – pari a 28 mln. di contribuenti. E chiedo se a questo punto è giusto.
      Io ho prova che molti esercenti evadono. E che questo non è giusto.
      Se però vogliamo, come pure e forse più ingiusto, affrontare le questioni riguardanti la grande impresa, per me va benissimo. Non vedo una contrapposizione. Non vorrei che per i piccoli malintenzionati fosse un alibi per non pagare dazio (qui non c’è nemmeno metafora).
       
      Personalmente sono un po’ stanco di dover chiedere scontrini per assicurare a me e agli altri solo l’applicazione dell’art. 53 della costituzione.
      Inoltre il fenomeno dell’evasione spicciola se economicamente pesa meno, sul piano del malcostume sociale pesa di gran lunga di più.
      Insomma stabiliamo delle priorità ma partiamo e non facciamo amnistie.
      Un saluto,
      cs
    • 1.5
      Saluti a te.
       
      La vedo un pò come il gatto che si morde la coda. I due scenari sono comunque espressioni dello stato di malattia in cui versa l’intero sistema-paese in Italia. Sono però convinto che le immense risorse che abbiamo siano in grado di soddisfare i bisogni per una vita dignitosa di molte persone, potremmo contarle a milioni, ma vengono quotidianamente delapidate sotto varie forme quando convogliate nella pubblica amministrazione, concentrate nelle mani di grandi gruppi finanziari o lasciate i mano alla criminalità (l’infausta novità è che le tre cose si sono ormai intrecciate in una maniera gigantesca) . Riappropriarsi di queste risorse e rimetterle in gioco per la comunità, Per il Bene Comune amo dire io, potrebbe ottenere tanti effetti, tra cui maggior potere d’acquisto e minor pressione fiscale. Ma vanno ben spesi. Abbattendo i vari cartelli, quando non monopoli, le speculazioni dei troppi intermediari sulla distribuzione, salterebbero ancora altre ‘tasse’ indirette. Insomma, l’uno senza l’altro non credo sia di possibile attuazione: quello spirito ‘truffaldino’ che, come tutti abbiamo prova, aleggia tra i commercianti, gli artigiani e i singoli professionisti non potrebbe venir meno senza la percezione che si inizi e si inizi per tutti, magari partendo proprio dall’alto, in cima alla catena che è poi quella che fa il bello e il cattivo tempo.
      Quale che sia la strada non sarà mai quella che possono pospettarci le attuali composizioni politiche per manifesto conflitto di interessi o curiosi travestimenti da agnelli per celare i tanti lupi. Sono sempre là, loro su sessanta milioni di persone tra cui si celano le migliori ed oneste menti pensanti: se non raccogliamo e mettiamo al lavoro loro non vedo come si possa uscire da questo pantano in cui ci siamo cacciati.
    • 1.6
      Ripeto, ditemi se è credibile. Sicuramente hanno tutti tante bocche da sfamare e se pagano le tasse sbroccano.
       
       
      Io preferisco pensare che il bisogno è invocato anche per farsi la barca, che di malizia in circolazione ce sia è molta più di quella che immaginiamo.
      cs
    • 1.7
      Drey
      Senti, se non ci fossero dei ladri a governare l’italia potrei anche essere daccordo col fatto che le tasse possono servire, ma visto che un buon 80% va nei loro stipendi e un altro 10% chissà dove direi che l’iva se la possono mettere lì….
    • 1.8
      Credo sarebbe utile vedere la composizione di qui 100mld citati. Per capire, ad esempio, quanto quella mancanza è da imputare al "bar sotto casa" e quanto ad altri; dove per "altri" si intendono società operanti in Italia ma con sede a partire da San Marino, passando per Svizzera, Lussemburgo, per arrivare alle varie Cayman del giro; o ancora i miliardi dei videopoker, o quelli delle speculazioni finanziarie sempre più fumose che arricchiscono alcune persone, con una sproporzione delirante rispetto alla realtà quotidiana dei milioni di sudditi che ci mettono i soldi. Quelle sulle partite perolifere, con giri del mondo di cambi di mano e "sgonfiamento" delle imposte (perchè, ad esempio,  vendiamo il nostro petrolio Lucano ai Turchi?!?)
      Stiamo a riempire quest’immenso tavolo verde su cui si giocano le partite del "gabbare" lo Stato e chi è costretto a vedersi mangiare le proprie fatiche da imposte e giochetti per lo più messi in piedi dai gruppi finanziari.
      Il barista… dipende da quante birre vende e quante bocche ha da sfamare.
  • 0

    Il fatto soprattutto che lui abbia mentito, abbia detto bugie, spudoratamente, una dopo l’altra e che noi gliel’abbiamo fatte passare tutte, e invece di aggiungere uno scandalo all’altro, di sommarli, li abbiamo praticamente inglobati come se quello successivo annullasse quello precedente e ci dovessimo occupare soltanto di quello che c’è nell’imminenza… non è meno peggio.

     
    trovo che questo sia l’argomento degli argomenti. L’ultimo fatto non oscura i precedenti, ma li amplifica, se M = misfatto scegliete voi l’algoritmo dell’indice di indecorosità dell’uomo politico.<
    – M1 + M2 + … + Mn
    – M1 x M2 x … x Mn
    – M1 ^ M2 ^ … ^ Mn
     
    ma non fatelo scegliere all’allegro stregone matematico Berlusconi. Capce che quello-.. 2+2 fa 1
     
    Sull’argomento della cancellazione psicologica della serie temporale dei misfatti segnalo questo bell’articolo di Barbara Spinelli su La Stampa http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplRubriche/editoriali/hrubrica.asp?ID_blog=40
    Ciao,
    cs
     

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Miracolo della Boldrini: riesce a farmi dare ragione a Pierluigi Battista

Pierluigi Battista - Fake News - Fake What di Pierluigi Battista Peccato, che delusione. Questo dibattito sulla «post-verità», sulle fake news , sul mare di bufale che si amplificano sulla Rete ha preso una brutta piega, persino un po’ paranoica. Peccato, perché da interessante discussione sul valore e la qualità dell’informazione, il nuovo...--> LEGGI TUTTO

Gianluca Ferrara: Trump? Non cambierà niente. Ecco perché.

Trump Gianluca Ferrara - Play di Gianluca Ferrara 26.172, sono il numero di bombe che gli USA hanno sganciato soltanto nel 2016 su sette paesi. Una media spaventosa di 3 ordigni ogni ora. E Dinnanzi a questa ipocrisia che ruotava intorno al Premio Nobel per la pace Barack...--> LEGGI TUTTO

Quando non paghi nulla per l’informazione, ricorda che la merce sei tu!

Valerio Lo Monaco - Se per il tuo media non paghi nulla, la merce sei tu Quanto accaduto a Claudio Messora e al suo sito Byoblu di informazione indipendente è la prova provata di due cose importanti. Google ha deciso unilateralmente e irrevocabilmente di rimuovere tutte le procedure di monetizzazione attraverso gli annunci ADSense sul sito di Byoblu, sistema utilizzato da Byoblu...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Oggi attaccano Byoblu.com. Ma sarà presto un attacco contro tutti i dissidenti.

di Pino Cabras su MegaChip Fa molto bene Claudio Messora a sottolineare che il vero obiettivo della campagna contro le 'fake news' non erano certo quei cialtroni che infestano il web di notizie false, razziste e irresponsabili per acchiappare clic, che pure ci sono e da chissà...--> LEGGI TUTTO

Anche il ministro del Tesoro UK, contro la Brexit, adesso passa tra i grandi speculatori

Ministro del Tesoro UK - Non voleva la Brexit - Ora passa in BlackRock Un altro leader politico europeo (cfr: "E Barroso passa a Goldman Sachs! Taaaaac!") imbocca la cosiddetta “porta girevole” dell’alta finanza. George Osborne, per sei anni ministro del Tesoro britannico fino al referendum sull’Unione Europea del giugno scorso, ha accettato un’offerta della BlackRock per diventare consulente del...--> LEGGI TUTTO

Le fake news su Trump di Repubblica e la post-verità di Michele Serra

di Massimo Mazza L’amaca di Michele Serra è finita in cima alla prima pagina di Repubblica, ma questo non ha evidentemente incentivato il giornalista a migliorare la qualità della sua striscia quotidiana, che oggi registra l’ennesimo scivolone figlio d’approssimazione e ignoranza dei temi...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Beppe Grillo a Sanremo 1989 – Le penali se dico che i socialisti rubano

Beppe Grillo Sanremo 1989 play Beppe Grillo a San Remo 1989, comunica il suo compenso in diretta e legge le penali previste dal contratto se dice che i socialisti che rubano....GUARDA

Fake news e post-verità: a chi conviene?

fake news post-verità icon play Fake news e post-verità: ormai non parlano d'altro. In Germania, dove presto ci saranno le elezioni, Facebook incarica una organizzazione (finanziata tra gli altri da George Soros) di marchiare a fuoco le notizie ritenute inattendibili. Ma "Fake news", "post-verità" e "debunker" sono solo neologismi, è la neolingua per...GUARDA

Sovranità vs Inflazione – Scontro plastico tra Marco Mori e Salvo Cozzolino

Mori Vs Cuzzolino - Sovranità vs InflazioneMarco Mori vs Salvo Cozzolino è uno scontro che mette in scena il classico campionario degli argomenti contro la sovranità monetaria: inflazione, debito, helicopter money e tutto il resto. Solo una precisazione aggiuntiva per Cozzolino: qualcuno gli dica che dal 1946 al 1970 l'economia andava bene, anche in condizioni di...GUARDA

Lupi ai Cinque Stelle: il referendum sull’euro non lo farete mai. Solo demagogia!

Maurizio Lupi, durante le dichiarazioni di voto per la fiducia alla Camera sul Governo Gentiloni, si rivolge ai Cinque Stelle accusandoli di demagogia, e spiega perché il referendum sull'Euro non si può fare....GUARDA

CARLO SIBILIA: LA PSICOSI DEL MOVIMENTO 5 STELLE

"Io questa psicosi non la capisco: volere necessariamente addossare delle responsabilità al Movimento 5 Stelle, che ce le ha, se le stra prendendo, sta lavorando, abbiamo già fatto delle cose nel Comune di Roma e saranno i cittadini, quelli che sono deputati a decidere. È chiaro che noi...GUARDA

E PERFINO IL DIRETTORE DE L’ESPRESSO, TOMMASO CERNO, DIFENDE M5S: SOVRANITÀ AL POPOLO!

Tommaso Cerno, direttore de L'Espresso, si accalora e sostiene con passione la causa della sovranità popolare e del diritto dei cittadini di esercitarla attraverso il voto, e difende anche la posizione del Movimento 5 Stelle rispetto alla lotta che sta conducendo dentro e fuori dal Parlamento...GUARDA

TUTTI GLI UOMINI DEL PRESIDENTE… DEL PRESIDENTE PRECEDENTE – Walter Rizzetto alla Camera

Il discorso di Walter Rizzetto a Paolo Gentiloni per la fiducia del Governo Gentiloni alla Camera: "Il Partito Democratico incarica il Partito Democratico di formare un nuovo Governo del Partito Democratico, dopo le dimissioni del Governo del Partito Democratico per il referendum del Partito Democratico. Tutti...GUARDA

Come salveranno MPS passo passo, fino al decreto Gentiloni, spiegato da Dino Pesole del Sole24Ore

MPS Pesole Mes Come salveranno MPS e (probabilmente) invocheranno il Fondo Salva Stati (MES) con la scusa di mettere una pezza ai bilanci delle banche, spiegato da Dino Pesole del Sole 24 Ore.  (altro…)...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>