Il crollo dei titoli

Nel tentativo di snellire le operazioni di videoediting, ogni tanto cercherò di realizzare brevi interventi in livestreaming, magari utilizzando un cellulare. La tecnologia è fantastica. Quando funziona.

l flash di oggi prende spunto da un articolo del Corriere della Sera di qualche giorno fa. Quando leggo i giornali, la mia barba assume inquietanti tonalità camaleontiche. Se vedete in giro uno che sembra pitturato di colori rossi, di tonalità accese e che si illumina come una lampadina, sono io dopo una scorsa dei principali quotidiani nazionali.

Il 18 agosto, a pagina 49 delle cronache di Milano, un titolo a caratteri cubitali catturava la mia attenzione: CROLLANO LE NASCITE. “EFFETTO CRISI”. La maggior parte dei (pochi) lettori rimasti ai giornali scorre velocemente le pagine e si fa suggestionare dai titoli. Ma noi no. Noi siamo quelli che prendono la lente di ingrandimento e analizzano parola per parola quello che c’è scritto.

Così, scopriamo che nei primi sette mesi del 2009, alla clinica Mangiagalli di Milano sono nati 94 bambini in meno rispetto a tutto il 2008. Quando, esattamente, la diminuzione di un valore può spaventare al punto da essere definita “crollo”? Sicuramente per tutti quei valori che vanno dal 50 al 100%. Ma anche una riduzione del 40, del 30, e perché no, del 20, 25% può essere allarmante. Bene, tenetevi forte perché il dato è questo: alla Mangiagalli, l’anno scorso, sono nati 6700 bambini.

Per quanti di voi non vanno d’accordo con la matematica, il dato che sta inquietando il Corriere della Sera si colloca a poco più dell’1% del totale. L’unopercento!
La statistica è una bestia strana. Funziona egregiamente sui grandi numeri. Su quelli piccini non ha praticamente senso. Una fluttazione di percentuali anche molto più elevate non significa assolutamente niente, se non inquadrata in un contesto di lungo termine. Ma se parliamo dell’1%….. se parliamo dell’unopercento e titoliamo “CROLLO”, allora i casi sono due: o chi ha deciso il titolo non ha letto bene l’articolo – ci credete? – oppure è in cattiva fede.

I giornali usano l’opinione pubblica come un bambino di tre anni gioca con il piccolo chimico. Fanno esperimenti, cercano di produrre risultati strani, effetti sorprendenti.
L’unico crollo che vedo non è quello delle nascite, ma quello dei titoli, pericolanti e spericolati. I titoli degli articoli e quelli delle quotazioni in borsa dei grossi gruppi editoriali.

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

11 risposte a Il crollo dei titoli

  • 4
    Piergiorgio
     ISTAT: INIZIO 2009, DI NUOVO MENO BIMBI IN CULLA Tornano a diminuire le nascite in Italia. Nei primi due mesi 2009, le iscrizioni all’anagrafe sono state 89.854, meno 4.472 rispetto agli stessi mesi del 2008. E’ la conferma, osserva l’Istat, di un dato già riscontrato a gennaio quando per la prima volta si è avuto un calo delle iscrizioni, contrariamente al 2008. Malgrado ciò, la popolazione residente in Italia alla fine di febbraio 2009 è leggermente in crescita per l’apporto degli stranieri. Nel nostro Paese vi sono 60.088.880 abitanti.
  • 3
    Testi divaganti per teste non pensanti.
     
    Cordialità
  • 2
    Rebel
    Lo stesso modo di fare notizia circa l’influenza: ogni anno in Italia muoiono per influenza e comlicazioni ad essa legate circa 9000 persone.Sono morte circa 400 nel mondo con questa influeza e si parla di pandemia? Il vaccino obbligatorio?
  • 1
    L0cutus
    che usi Claudio come cell/sw ?
    sto addocchiando shozu che penso sia un coso simile a cio’ che usi tu no ?
     
    Fammi sapere grazie!
  • 0
    Anubi
    E’ da un pezzo che non compro e leggo più i giornali.
    Ormai preferisco la rete fra cui questo blog.
    Sò più cose e mi sento meno rimbambito.
  • -1
    Guastatore1986
     I giornali ormai, sia per leccaculismo che per soldi, fann ormai delle notizie che non hanno ne capo ne coda!!!!!!!
  • -2
    “Come nei giorni di Noè mangiavano, bevevano, si sposavano e davano in matrimonio, finché venne il diluvio e travolse tutti […]" (Mt 24,37-44)
     
    Le scie tossiche sono sempre lì, ma l’opinione pubblica va distratta con le statistiche, spesso manipolate. Bene!!! Tra un po’ sarà distrutta.
     
    “Come nei giorni di Noè mangiavano, bevevano, si sposavano e davano in matrimonio, finché venne il diluvio e travolse tutti […]" (Mt 24,37-44)

     
     
     
     
  • -3
    Alessandra
    Forse, da una che ha studiato sociologia, con tanto di corso di statistica e applicazione per la stesura e la lettura di tabelle e grafici attendibili (con tutti gli annessi e connessi per smascherare tutti i numeri e le percentuali non attendibili) una frase del genere non dovrebbe venire, ma… l’ISTAT è da un po’ che ha smesso di fare statistica disinteressata.
    I suoi valori non sono più analizzati nel dettaglio, l’analisi che accompagna i numeri carichi di mistero e significato è sempre più superficiale, semplificata a uso e consumo di giornalisti che di statistica non capiscono un emerito nulla. Ma si sa, quei giornalisti pagano per poter pubblicare i dati. Qualunque cosa vogliate dal sito dell’istat, dal numero più piccolo a quello più grande, dovete pagare. Dunque, se pagate, volete anche un prodotto (la statistica) che sia "consumabile" e rispondente ai vostri interessi.
    Magia: la statistica si fa semplice, chiara, inopinabile. Suona bene anche nei titoli/slogan. È un miracolo. Peccato che a morire sia sempre la sostanza delle cose.
    Anche il più sprovveduto può permettersi di "leggere" tabelle generate da chissà cosa e come. E vicino ai numeri, si sa, una bella etichetta ci sta sempre bene. Vicino a un segno meno come resistere alla tentazione di mettere una parolina simpatica come "crisi" o "crollo"?
     
    Tutto questo è scientificamente ingiustificato, inaudito, ma che importa? Che forse gli italiani capiscono la statistica? Non sia mai detto. Vanno male in matematica elementare, ma non è un problema, tanto l’importante è che sappiano il dialetto, ignorando il sostrato concettuale che silenziosamente quelle etichette, in italiano standard, evocano loro.
    Inconsapevoli sentimenti di angoscia sorgono negli animi, fraintendimenti su errori si accumulano nelle menti, si confondono e si fondono alle verità assodate, filano un impalpabile velo davanti agli occhi: il filtro è fatto, la realtà (per quanto non oggettiva) è distorta.
     
    Sebbene l’Eurostat (l’istituto di statistica europeo) non sia sempre attendibile (in quanto rileva la maggior parte dei suoi dati paragonando le statistiche degli istituti nazionali – come l’ISTAT -, che non sempre adottano criteri di analisi comparabili tra loro), ultimamente mi sembra che sia molto più affidabile di quello nostrano. Forse perchè il margine di errore e inattendibilità dell’istituto europeo mi è noto, so di dover prendere con le pinze i suoi numeri. Mi suona più onesto.
  • -4
    Alberto M
    Penso stia tutto nella volontà del giornale di creare un qualche ‘caso’ per far chiacchierare i lettori. Capita con molti titoloni, spesso o esagerati o addirittura in contrasto con quanto effettivamente riportato nell’articolo…
    Spetterebbe al giornalista di buonsenso indicare oltre al dato assoluto quello relativo, ma probabilmente si ispira alla politica contemporanea, dove ognuno spara dei numeri, parla di crolli o di successi senza che venga mai smentito da chicchessia…
     

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

CHIESA E MESSORA SU UE E MES: LA POLITICA NON ESISTE PIÙ.

Chiesa Messora su UE e MES - La politica non esiste piu - playGiulietto Chiesa e Glauco Benigni intervistano Claudio Messora sul MES, il Meccanismo Europeo di Stabilità altrimenti detto Fondo Salva Stati, e sul finire lanciano una proposta di giornalismo investigativo per identificare i gruppi di potere che si nascondono dietro i gruppi di lavoro nella Commissione Europea. ...--> LEGGI TUTTO

“Abbiamo fatto tremare il sistema come mai prima”…

Come tremano Dopo la colossale figura di palta, anziché una letterina di scuse per avere esposto tutto il Movimento 5 Stelle al pubblico ludibrio, a un fallimento politico colossale e avere rovinato irrimediabilmente i rapporti nel Gruppo Politico dove M5S Europa risiede, l'Efdd, arriva questo testo sul blog...--> LEGGI TUTTO

Quei gran “liberali” liberisti dell’Alde che lasciano così tanta libertà di voto.

Corriere della Sera 9 gennaio 2017 p 4In questa intervista che appare oggi sul Corriere della Sera, l'eurodeputata ALDE Sylvie Goulard, nello stesso gruppo politico europeo del noto democratico Mario Monti (con lui immortalata) chiarisce bene che tipo di "dedizione" venga pretesa da una delegazione politica che entri a far parte del gruppo ALDE. ...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Gentiloni, il Presidente del Consiglio che vuole cedere sovranità all’Europa – Diego Fusaro

Gentiloni vuole cedere sovranità all'europa di Diego Fusaro Ora è ufficiale: Sergio Mattarella ha scelto Paolo Gentiloni per formare il nuovo governo in seguito alle dimissioni di Matteo Renzi sconfitto al referendum costituzionale dello scorso 4 dicembre. Lo stallo, dunque, è superato. Mattarella ha sostenuto con enfasi, al...--> LEGGI TUTTO

Il terribile errore: “È il momento più pericoloso per l’umanità: le élite imparino ad essere umili”. Stephen Hawking

stephen hawkings attente elite di Stephen Hawking, fisico teorico e scrittore Essendo un fisico teorico che vive a Cambridge, ho vissuto la mia vita in una bolla di eccezionale privilegio. Cambridge è una città insolita, tutta incentrata su una delle grandi università del pianeta. All'interno di questa...--> LEGGI TUTTO

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Sovranità vs Inflazione – Scontro plastico tra Marco Mori e Salvo Cozzolino

Mori Vs Cuzzolino - Sovranità vs InflazioneMarco Mori vs Salvo Cozzolino è uno scontro che mette in scena il classico campionario degli argomenti contro la sovranità monetaria: inflazione, debito, helicopter money e tutto il resto. Solo una precisazione aggiuntiva per Cozzolino: qualcuno gli dica che dal 1946 al 1970 l'economia andava bene, anche in condizioni di...GUARDA

Lupi ai Cinque Stelle: il referendum sull’euro non lo farete mai. Solo demagogia!

Maurizio Lupi, durante le dichiarazioni di voto per la fiducia alla Camera sul Governo Gentiloni, si rivolge ai Cinque Stelle accusandoli di demagogia, e spiega perché il referendum sull'Euro non si può fare....GUARDA

CARLO SIBILIA: LA PSICOSI DEL MOVIMENTO 5 STELLE

"Io questa psicosi non la capisco: volere necessariamente addossare delle responsabilità al Movimento 5 Stelle, che ce le ha, se le stra prendendo, sta lavorando, abbiamo già fatto delle cose nel Comune di Roma e saranno i cittadini, quelli che sono deputati a decidere. È chiaro che noi...GUARDA

E PERFINO IL DIRETTORE DE L’ESPRESSO, TOMMASO CERNO, DIFENDE M5S: SOVRANITÀ AL POPOLO!

Tommaso Cerno, direttore de L'Espresso, si accalora e sostiene con passione la causa della sovranità popolare e del diritto dei cittadini di esercitarla attraverso il voto, e difende anche la posizione del Movimento 5 Stelle rispetto alla lotta che sta conducendo dentro e fuori dal Parlamento...GUARDA

TUTTI GLI UOMINI DEL PRESIDENTE… DEL PRESIDENTE PRECEDENTE – Walter Rizzetto alla Camera

Il discorso di Walter Rizzetto a Paolo Gentiloni per la fiducia del Governo Gentiloni alla Camera: "Il Partito Democratico incarica il Partito Democratico di formare un nuovo Governo del Partito Democratico, dopo le dimissioni del Governo del Partito Democratico per il referendum del Partito Democratico. Tutti...GUARDA

Come salveranno MPS passo passo, fino al decreto Gentiloni, spiegato da Dino Pesole del Sole24Ore

MPS Pesole Mes Come salveranno MPS e (probabilmente) invocheranno il Fondo Salva Stati (MES) con la scusa di mettere una pezza ai bilanci delle banche, spiegato da Dino Pesole del Sole 24 Ore.  (altro…)...GUARDA

Governo Gentiloni: cambiare tutto per cambiare in peggio.

La conferenza stampa di Paolo Gentiloni dopo l'incarico ricevuto da Mattarella ad esplorare la formazione un nuovo Governo. Nuovo Governo che, secondo lo stesso Gentiloni, si muoverà in continuità con il Governo precedente e con la stessa maggioranza. Un renziano al posto di Renzi. Come dice...GUARDA

Sergio Mattarella: La conferenza Stampa in diretta dopo le consultazioni

Sergio Mattarella: La conferenza Stampa in diretta dopo le consultazioni. ...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>