Il crollo dei titoli

Nel tentativo di snellire le operazioni di videoediting, ogni tanto cercherò di realizzare brevi interventi in livestreaming, magari utilizzando un cellulare. La tecnologia è fantastica. Quando funziona.

l flash di oggi prende spunto da un articolo del Corriere della Sera di qualche giorno fa. Quando leggo i giornali, la mia barba assume inquietanti tonalità camaleontiche. Se vedete in giro uno che sembra pitturato di colori rossi, di tonalità accese e che si illumina come una lampadina, sono io dopo una scorsa dei principali quotidiani nazionali.

Il 18 agosto, a pagina 49 delle cronache di Milano, un titolo a caratteri cubitali catturava la mia attenzione: CROLLANO LE NASCITE. “EFFETTO CRISI”. La maggior parte dei (pochi) lettori rimasti ai giornali scorre velocemente le pagine e si fa suggestionare dai titoli. Ma noi no. Noi siamo quelli che prendono la lente di ingrandimento e analizzano parola per parola quello che c’è scritto.

Così, scopriamo che nei primi sette mesi del 2009, alla clinica Mangiagalli di Milano sono nati 94 bambini in meno rispetto a tutto il 2008. Quando, esattamente, la diminuzione di un valore può spaventare al punto da essere definita “crollo”? Sicuramente per tutti quei valori che vanno dal 50 al 100%. Ma anche una riduzione del 40, del 30, e perché no, del 20, 25% può essere allarmante. Bene, tenetevi forte perché il dato è questo: alla Mangiagalli, l’anno scorso, sono nati 6700 bambini.

Per quanti di voi non vanno d’accordo con la matematica, il dato che sta inquietando il Corriere della Sera si colloca a poco più dell’1% del totale. L’unopercento!
La statistica è una bestia strana. Funziona egregiamente sui grandi numeri. Su quelli piccini non ha praticamente senso. Una fluttazione di percentuali anche molto più elevate non significa assolutamente niente, se non inquadrata in un contesto di lungo termine. Ma se parliamo dell’1%….. se parliamo dell’unopercento e titoliamo “CROLLO”, allora i casi sono due: o chi ha deciso il titolo non ha letto bene l’articolo – ci credete? – oppure è in cattiva fede.

I giornali usano l’opinione pubblica come un bambino di tre anni gioca con il piccolo chimico. Fanno esperimenti, cercano di produrre risultati strani, effetti sorprendenti.
L’unico crollo che vedo non è quello delle nascite, ma quello dei titoli, pericolanti e spericolati. I titoli degli articoli e quelli delle quotazioni in borsa dei grossi gruppi editoriali.

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

11 risposte a Il crollo dei titoli

  • 4
    Piergiorgio
     ISTAT: INIZIO 2009, DI NUOVO MENO BIMBI IN CULLA Tornano a diminuire le nascite in Italia. Nei primi due mesi 2009, le iscrizioni all’anagrafe sono state 89.854, meno 4.472 rispetto agli stessi mesi del 2008. E’ la conferma, osserva l’Istat, di un dato già riscontrato a gennaio quando per la prima volta si è avuto un calo delle iscrizioni, contrariamente al 2008. Malgrado ciò, la popolazione residente in Italia alla fine di febbraio 2009 è leggermente in crescita per l’apporto degli stranieri. Nel nostro Paese vi sono 60.088.880 abitanti.
  • 3
    Testi divaganti per teste non pensanti.
     
    Cordialità
  • 2
    Rebel
    Lo stesso modo di fare notizia circa l’influenza: ogni anno in Italia muoiono per influenza e comlicazioni ad essa legate circa 9000 persone.Sono morte circa 400 nel mondo con questa influeza e si parla di pandemia? Il vaccino obbligatorio?
  • 1
    L0cutus
    che usi Claudio come cell/sw ?
    sto addocchiando shozu che penso sia un coso simile a cio’ che usi tu no ?
     
    Fammi sapere grazie!
  • 0
    Anubi
    E’ da un pezzo che non compro e leggo più i giornali.
    Ormai preferisco la rete fra cui questo blog.
    Sò più cose e mi sento meno rimbambito.
  • -1
    Guastatore1986
     I giornali ormai, sia per leccaculismo che per soldi, fann ormai delle notizie che non hanno ne capo ne coda!!!!!!!
  • -2
    “Come nei giorni di Noè mangiavano, bevevano, si sposavano e davano in matrimonio, finché venne il diluvio e travolse tutti […]" (Mt 24,37-44)
     
    Le scie tossiche sono sempre lì, ma l’opinione pubblica va distratta con le statistiche, spesso manipolate. Bene!!! Tra un po’ sarà distrutta.
     
    “Come nei giorni di Noè mangiavano, bevevano, si sposavano e davano in matrimonio, finché venne il diluvio e travolse tutti […]" (Mt 24,37-44)
     
     
     
     
  • -3
    Alessandra
    Forse, da una che ha studiato sociologia, con tanto di corso di statistica e applicazione per la stesura e la lettura di tabelle e grafici attendibili (con tutti gli annessi e connessi per smascherare tutti i numeri e le percentuali non attendibili) una frase del genere non dovrebbe venire, ma… l’ISTAT è da un po’ che ha smesso di fare statistica disinteressata.
    I suoi valori non sono più analizzati nel dettaglio, l’analisi che accompagna i numeri carichi di mistero e significato è sempre più superficiale, semplificata a uso e consumo di giornalisti che di statistica non capiscono un emerito nulla. Ma si sa, quei giornalisti pagano per poter pubblicare i dati. Qualunque cosa vogliate dal sito dell’istat, dal numero più piccolo a quello più grande, dovete pagare. Dunque, se pagate, volete anche un prodotto (la statistica) che sia "consumabile" e rispondente ai vostri interessi.
    Magia: la statistica si fa semplice, chiara, inopinabile. Suona bene anche nei titoli/slogan. È un miracolo. Peccato che a morire sia sempre la sostanza delle cose.
    Anche il più sprovveduto può permettersi di "leggere" tabelle generate da chissà cosa e come. E vicino ai numeri, si sa, una bella etichetta ci sta sempre bene. Vicino a un segno meno come resistere alla tentazione di mettere una parolina simpatica come "crisi" o "crollo"?
     
    Tutto questo è scientificamente ingiustificato, inaudito, ma che importa? Che forse gli italiani capiscono la statistica? Non sia mai detto. Vanno male in matematica elementare, ma non è un problema, tanto l’importante è che sappiano il dialetto, ignorando il sostrato concettuale che silenziosamente quelle etichette, in italiano standard, evocano loro.
    Inconsapevoli sentimenti di angoscia sorgono negli animi, fraintendimenti su errori si accumulano nelle menti, si confondono e si fondono alle verità assodate, filano un impalpabile velo davanti agli occhi: il filtro è fatto, la realtà (per quanto non oggettiva) è distorta.
     
    Sebbene l’Eurostat (l’istituto di statistica europeo) non sia sempre attendibile (in quanto rileva la maggior parte dei suoi dati paragonando le statistiche degli istituti nazionali – come l’ISTAT -, che non sempre adottano criteri di analisi comparabili tra loro), ultimamente mi sembra che sia molto più affidabile di quello nostrano. Forse perchè il margine di errore e inattendibilità dell’istituto europeo mi è noto, so di dover prendere con le pinze i suoi numeri. Mi suona più onesto.
  • -4
    Alberto M
    Penso stia tutto nella volontà del giornale di creare un qualche ‘caso’ per far chiacchierare i lettori. Capita con molti titoloni, spesso o esagerati o addirittura in contrasto con quanto effettivamente riportato nell’articolo…
    Spetterebbe al giornalista di buonsenso indicare oltre al dato assoluto quello relativo, ma probabilmente si ispira alla politica contemporanea, dove ognuno spara dei numeri, parla di crolli o di successi senza che venga mai smentito da chicchessia…
     

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Pepe (ex M5S) scatena l’inferno su vaccini e autismo al Senato. Che lo censura.

vaxxed vaccini autismo bartolomeo pepe Vaxxed, la prima europea del film sui vaccini messo alla berlina Il 4 ottobre 2016, Bartolomeo Pepe (senatore ex Movimento 5 Stelle), doveva presentare "Vaxxed - from cover up to catastrophe", il film documentario di Andrew Wakefield sulla discussa relazione tra la vaccinazione contro morbillo, parotite e rosolia e l'autismo. Il...--> LEGGI TUTTO

Tutti gli statuti del Movimento 5 Stelle

ma-quanti-statuti-ha-il-movimento-5-stelledi Paolo Becchi Mentre la stampa è occupata dal gossip a 5 stelle su telefonate in punto di morte tra l’Ayatollah e il guru e dalla kermesse che si è aperta a Palermo per la quale oggi è annunciata l’esibizione di Raggi-o di luce che canterà "Io...--> LEGGI TUTTO

Come mai Jp Morgan, proprio adesso, vuole più deficit?

JP MORGAN AUSTERITY VS SPESA PUBBLICAGli economisti di JP Morgan, la grande banca d’affari Usa, segnalano che per la prima volta dal 2009 tutti i bilanci pubblici dei governi nelle zone industrializzate, Europa, Usa, Giappone e Regno Unito, daranno un contributo positivo alla crescita globale. Merito, secondo loro, di un aumento della spesa pubblica in tutte...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

La lobby dello zucchero uccide – i nuovi documenti tenuti nascosti

la lobby dello zucchero uccideNEW YORK: Decine di scienziati, negli Anni 60, furono pagati dall'industria americana dello zucchero per sminuire il collegamento tra consumo di zucchero e problemi cardiaci e spostare così l'attenzione sui grassi saturi. A rivelarlo sono una serie di nuovi documenti scoperti recentemente da un ricercatore della University of California di...--> LEGGI TUTTO

Caro M5S, volete allargare il direttorio? Bene, ma dovreste fare così…

votazione online democrazia direttaBarbara Lezzi, senatrice M5S, ha rilasciato un'intervista al Fatto Quotidiano sulle questioni romane. L'ipotesi, che alcuni organi di stampa dicono condivisa anche dalla Casaleggio Associati, è quella di allargare il direttorio a 30/40 persone. Una vera e propria struttura di intermediazione (di quelle che ancora oggi non sono previste dal "Non...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Come funziona l’Italia: noi siamo quelli con il fiore in mano

Come funziona l'ItaliaCome funziona l'Italia Ecco come funziona la nostra società. Questa è l'Italia. E, ...caso mai cercaste il pallino "voi siete qui", in questo disegno noi siamo quelli con il fiore in mano....--> LEGGI TUTTO

I nanorobot a controllo mentale che vi osserveranno.

I NANOROBOT A CONTROLLO MENTALE CHE VI OSSERVERANNOPer la prima volta, una creatura vivente è stata controllata dall'uomo utilizzando esclusivamente il pensiero, grazie a nanorobot che hanno rilasciato all'interno di alcuni scarafaggi dosi programmate di farmaci, in risposta all'attività cerebrale di chi ha condotto l'esperimento. Una tecnica che - sostengono già alcuni - potrebbe essere molto utile per il trattamento...--> LEGGI TUTTO

Come fare soldi con un blog

Innanzitutto, come "non" fare soldi con un blog Se vuoi fare soldi con un blog, non aprire un blog di informazione. Tantomeno libera. Se poi vuoi fare un blog di informazione indipendente, inizia a cercarti su AirB&B un paio di metri quadri ancora disponibili, a prezzi stracciati, sotto a qualunque ponte...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Alfano: M5S peggio di fascisti e comunisti

ALFANO: M5S PEGGIO DI FASCISTI E COMUNISTI"Alcuni dirigenti M5S hanno la cecità ideologica di alcuni vecchi comunisti e la feroce violenza di alcuni primi fascisti". Così Angelino Alfano ieri al Corriere della Sera. Di seguito, nel video, la replica di Di Battista: ...GUARDA

Donald Trump Vs Hillary Clinton – Il primo confronto TV Integrale

Donald Trump Vs Hillary Clinton - Il primo confronto TV IntegraleDonald Trump e Hillary Clinton si sono sfidati questa notte nel primo confronto tv delle presidenziali Usa 2016. Ecco il video integrale. ...GUARDA

Di Battista e Di Maio vs Lucia Annunziata al Foro Italico di Palermo

Di Battista e Di Maio vs Lucia Annunziata al Foro Italico di Palermo L'intervista di Lucia Annunziata, a In Mezz'ora, dal Foro Italico di Palermo, ad Alessandro Di Battista e Luigi Di Maio....GUARDA

Sgarbi caga sulla Swiss Air

Vittorio Sgarbi caga sulla Swiss Air Sgarbi "caga" sulla Swiss Air, le hostess gli chiedono di uscire a metà: quello è un bagno di prima classe. Immaginate il seguito (la questione nasconde una discussione sui diritti sottostante: di fronte alle emergenze, è possibile che valga la distinzione "prima classe/seconda classe"?):...GUARDA

USA: la polizia fredda un altro afroamericano, Terence Crutcher

terence-crutcher omicidio polizia USA In Oklahoma la polizia ha ucciso un altro afromericano. Una lunga sequela di uccisioni che dal 2015 porta a 400 l'elenco delle vittime. Gente freddata spesso senza alcuna ragione apparente. (altro…)...GUARDA

Becchi: la stampa contro al M5S? Ma se il blog di Grillo ormai è il Corriere della Sera!

BECCHI: STAMPA CONTRO AL M5S!? MA SE IL BLOG DI GRILLO ORMAI È IL CORRIERE DELLA SERA!Paolo Becchi a Checkpoint parla del grande colpo di stato dell'Euro, dei rapporti tra la stampa e il M5S e del grande spettacolo politico della Casaleggio Associati. ...GUARDA

Roma: Nino Galloni assessore al Bilancio nella giunta Raggi?

Nino Galloni - Io assessore al Bilancio del Comune di Roma, nella giunta di Virginia Raggi? Nino Galloni, ospite a Tagadà su LA7, risponde alle domande sulla sua candidatura ad Assessore al Bilancio e al Patrimonio del Comune di Roma, nella giunta di Virginia Raggi. (altro…)...GUARDA

Matteo Renzi sfotte Paola Taverna: “complotto su Roma”.

matteo renzi sfotte paola taverna su roma complotto Matteo Renzi sfotte Paola Taverna: "ci fanno il complotto su Roma"....GUARDA

Film, libri e Dvd

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>