Le vostre domande a Giuliani

 

Un paio di giorni fa vi avevo chiesto di raccogliere su Facebook e su YouTube le domande che avreste voluto fare a Giuliani, assente giustificato da Byoblu.Com per una buona parte del mese di agosto.

Abbiamo provato a fare un livestream con QIK, ma si è interrotto perché è arrivata una telefonata. Miglioreremo la tecnica. Da bravo blogger previdente, mi ero premunito di far registrare il tutto anche con la videcamera, ed ecco qui il risultato: venti minuti di chiaccherata per quelli che ce la faranno ad arrivare fino in fondo.

Le riprese di Internet For Giuliani mi assorbono completamente. Chiedo scusa se l’avventura, in questi giorni, sta monopolizzando il blog, ma credo che sia un progetto importante, che può dimostrare che la rete è cresciuta e che può provare ad andare sulle sue gambe.

Domani pomeriggio arriverà Piersanti, dell’INGV, che ho invitato a confrontarsi con Giuliani. Li chiuderò a chiave dentro il laboratorio di Giuliani e riprenderò ogni cosa. Se non ci vedete uscire ora di notte, chiamate la polizia. Anzi no, altrimenti arriva Bertolaso…

Vi chiedo di avere un po’ di pazienza… In fin dei conti, stiamo provando a riscrivere le regole del gioco, no?

Ecco la trascrizione dell’intervista, che alcuni valorosi di voi, menzionati nell’albo d’onore in calce al post, hanno coraggiosamente affrontato e risolto.

 

LE VOSTRE DOMANDE A GIULIANI

L’Aquila – 26 agosto 2009

Messora: Giampaolo, un saluto da tutti quanti…

Giuliani: Un saluto a tutti, buonasera.

Messora: Da quanto tempo che non ci si sente. Spieghiamo un po’ come mai. C’è stata grossa ansia intorno a quella che molti hanno definito una piccola scomparsa.

Giuliani: Ho semplicemente preso 5 giorni di relax. [indicando la vallata sotto di lui] Vedi? Questa che abbiamo qui giù è la Valle Aterno che scorre verso di noi e scende giù verso Est.

Giuliani: Questa vallata, appena qualche secondo dopo il terremoto, era piena di una nuvola di gas che era fuoriuscita dalla terra con il terremoto: radon, metano, solfuri, anidride carbonica, monossido di carbonio, tutti elementi che vengono accelerati ad uscire fuoi dalla crosta terrestre dall’onda sismica che avanza dall’ipocentro verso la superficie della terra.

Messora: Ci sono molte persone che sostengono di aver sentito degli odori molto forti in prossimità di eventi sismici, prima o subito dopo, e quindi è possibile che questo meccanismo sia alla base di questa sensazione olfattiva.

Giuliani: Non era radon…

Messora: Perché il radon è inodore.

Giuliani: Inodore, incolore ed insapore. In realtà, subito dopo il terremoto, tutti coloro che sono usciti hanno osservato un fortissimo odore di metano. Ed è il metano che si sprigiona dal sottosuolo e viene trasportato dalle onde sismiche… oltre al metano delle tubature che si sono lesionate con l’onda sismica, con il terremoto stesso. Ma non è soltanto metano, ma sono, come vi dicevo prima, solfuri, monossido di carbonio, anidride carbonica, tutti elementi gassosi che sono contenuti all’interno della terra.

Messora: Ci chiamano, ad esempio, da L’Aquila, da Sulmona, da Rieti, da Antrodoco, da Cittareale, Monti Reatini, Avezzano, dalle Marche perfino. Vogliono sapere che cosa devono aspettarsi. In particolare molte persone da Sulmona. Ecco, ci puoi dare un quadro della situazione? Quali sono le aree più pericolose e, nelle zone che ti ho citato, se poi non te le ricordi te le ripeto, che tipo di pericolosità possiamo aspettarci.

Giuliani: Dunque, al momento, la situazione sismica più intensa diciamo va scemando, abbiamo solo eventi di livello strumentale. Qualcosa è avvertibile dalle popolazioni, qualche 3° grado ogni 4-5 giorni, ma tutte la di sotto di magnitudo 3. Diciamo comunque che siamo ancora interessati da un’altissima frequenza di eventi a livello strumentale, qualcosa come 30-40 eventi per giorno di piccola intensità, qualcuno avvertibile dalla popolazione un po’ più sensibile; non propriamente nell’aquilano è rimasta un’attività strumentale abbastanza intensa sul territorio dei monti Reatini e dei monti della Laga, qualcosina più piccola sull’Aterno, sul Velino e, diciamo che attualmente la situazione del radon è tranquilla, nel senso che è sul suo giusto livello stagionale, quindi non possono essere previste scosse di intensità troppo forte.

Messora: Ricordiamo, sempre per quanti magari se lo scordano facilmente, scosse tra le 6 e le 24 ore.

Giuliani: Sì, noi possiamo prevedere scosse tra le 6 e le 24 ore. Non solo. Ma il raggio di azione degli strumenti va dai 120 ed i 150 km di raggio. Consideriamo che, in questo momento sono in funzione 3 strumenti. Due online ed uno no, bisogna recuperare ogni tanto i dati.

Messora: Qual è? Quello di Fagnano?

Giuliani: Quello di Ripa Fagnano sta funzionando ma è offline. Mentre bisogna ancora costruire, pensavamo di poterlo fare prima, ma ancora non ci siamo riusciti, accendere e mettere online anche quello di Magliano dei Marzi, però i due strumenti, quello del Gran Sasso e quello di Coppito funzionano perfettamente bene e ci danno informazioni giorno per giorno su quello che è l’andamento dell’attività sismica sul territorio dell’aquilano e ci mermettono di moritorare, tenere sotto controllo, i monti del reatino, in particolare tutta la zona che va verso il Cicolano, verso i monti della Laga, diciamo verso verso il basso Aterno, anche se a Sulmona si dovessero verificare degli allarmi sismici, se fossero di una certa intensità noi riusciremmo a vederli perché Sulmona rimane solo in linea d’aria solo qualcosa come 50 km dalla posizione dei nostri rivelatori. Quindi diciamo che in questo momento, siamo ad Agosto, l’attività è pressoché calma e tranquilla, se non interessata da quest’alta frequenza di eventi strumentali e che, comunque, non è normale perché, dopo un forte evento, un mese o due mesi, tutta l’attività sismica, l’energia che è stata rilasciata dal forte evento e dalle scosse di assestamento dovrebbe essersi consumata. In realtà così non è, nel senso che abbiamo ancora un residuo abbastanza intenso di scosse giornarliere strumentali registrate e che spesso producono ancora paura alle persone che le osservano

Messora: Quindi, diciamo che nelle ore che l’arco previsionale consente di valutare, non sono previste scosse forti.

Giuliani: No, in questo momento ci sono delle scosse, ma tutte quante vanno dal 2.5, massimo 2.6, fino all’1.8.

Messora: Va bene. C’è qualcuno che ci chiede che probabilità avrebbe un ipotetico ponte sullo stretto di Messina di venire danneggiato da movimenti tellurici di quelli che allontanano la Sicilia dal resto del contintente.

Giuliani: Ho letto dei progetti che sono stati realizzati e presentati sul ponte dello Stretto, e credo che sia stata tenuta in considerazione la possibilità che se un forte evento, addirittura 7°-8° grado di magnitudo, dovesse interessare il ponte questo ponte dovrebbe reggere ad un terremoto di forte intensità. E’ stata prevista una forte oscillazione campale, è stato previsto anche lo spostamento dei punti di appoggio tra la Calabria e la Sicilia perché potrebbe verificarsi, almeno così è stato nel terremoto del 1908, uno spostamento considerevole delle rocce tra la Sicilia e la Calabria. Credo che tutto questo sia stato previsto e sicuramente è stato fatto uno studio che abbia tenuto in considerazione proprio l’eventualità che possa verificarsi un forte terremoto e, quindi, il disastro che potrebbe capitare.

Messora: Giampaolo, ci chiedono se per caso hai ricevuto delle proposte di finanziamento e, nel caso, se si tratta di privati cittadini, di enti, e da quali paesi effettivamente arrivano.

Giuliani: Sì, ne abbiamo ricevute tante ultimantente e ne stiamo ricevendo tante. Sono stati dei privati cittadini che ci hanno detto di volerci aiutare in tutti i modi ed impegnarsi a darci dei finanziamenti per continuare la nostra ricerca. Abbiamo detto a tutti di attendere che si plachi questa situazione, questo impatto mediatico perché noi comunque continueremo, avremo bisogno del loro appoggio in modo particolare per finanziare la nostra ricerca; intendiamo farlo nel modo più trasparente, migliore possibile, dando la possibilità a tutti di collaborare con noi e di venirci incontro, anche dall’estero abbiamo avuto richieste perché volevano prendere in considerazione la possibilità di installare la loro strumentazione sui territori a rischio sismico di altri paesi, ed anche a loro abbiamo detto che prenderemo in considerazione la possibilità di presentare dei progetti ad hoc per quei paesi.

Messora: C’è un un ingegnere minerario che sostiene che, dopo il terremoto de L’Aquila, in realtà L’Aquila sia una delle zone che possono stare più tranquille riguardo a nuove scosse, in quanto l’energia accumulata è già stata scaricata? Ti risulta?

Giuliani: Dovrebbe essere così, una volta che è stata scaricata tutta l’energia, dovrebbe tornare a diventare una zona sismogenetica calma ma, in realtà, da Gennaio ad oggi si sono verificate più di 40.000 scosse. Da Aprile ad oggi abbiamo avuto un accumulo di energia che si è scaricato con tutti gli eventi che si sono prodotti dal forte terremoto ad oggi, che ha superato sicuramente l’energia del forte terremoto, quindi: sì, è vero, in tantissimi casi, in tantissime circostanze è stato rilevato che, dopo il forte terremoto, l’energia dissipata è tale che la zona diventa calma, però storicamente noi sappiamo che nella nostra città, sul nostro territorio, L’Aquila è stata distrutta ben quattro volte, questa è la quarta volta che L’Aquila. Negli altri periodi in cui subì lo stesso fenomeno e la stessa distruzione, gli eventi sismici hanno interessato il territorio anche per più di un anno.

Messora: Quindi ci si può aspettare che, se la statistica si ripete…

Giuliani: Se la statistica si dovesse ripetere si potrebbe produrre un nuovo evento sismico di una certa intensità ma non è detto che ciò accada, ma sicuramente possiamo essere interessati giornalmente da una frequenza sismica a livello strumentale e di terremoti udibili dalle persone non così pericolosi come lo è stato in precedenza. Questo può dipendere anche dal fatto che la morfologia del nostro territorio è tale per cui qualsiasi evento in questo momeno, anche piccolo, inneschi un effetto di risonanza e mantenga ben sveglie le nostre faglie e produca quindi altri piccoli fenomeni, per questo motivo ci vuole anche un tempo maggiore per calmare tutta la situazione di quest’attività sismica che ancora stiamo subendo.

Messora: C’è qualcuno che ci ricorda che in un’intervista da te rilasciata all’inizio di Maggio avevi detto che, probabilmente, il terremoto entro la fine di giugno avrebbe registrato un forte decremento in fatto di scosse ed eventi sismici. Questo poi forse non è stato perché nel corso dell’estate abbiamo rilevato degli eventi sismici di un certo grado. Come puoi analizzare questa situazione?

Giuliani: E’ vero ma, in realtà, da Giugno, anche se non si è notato, c’è stata una diminuzione sull’andamento sismico che avevamo avuto in precedenza. Prima di Giugno contavamo fino a 90-100 scosse giornaliere tra strumentali e udibili, oggi siamo scesi ad una frequenza di 15-20 scosse giornaliere. E’ vero che c’è stata una forte diminuzione da Giugno, fino ad arrivare all’attuale situazione di oggi in cui si verificano scosse osservabili dalla popolazione, intorno al 3-3.2 massimo, ed è anche vero che la popolazione spesso sente un 2.2-2.5 ma l’epicentro dell’evento è molto vicino alla popolazione per cui sembra quasi che l’evento possa essere più forte di quanto effettivamente sia. E’ da notare che da Giugno ad oggi c’è stato un forte decremento sull’attività sismica, quindi stiamo andando verso una diminuzione ulteriore che dovrebbe essere per tutto il periodo di Agosto e una parte almeno per il periodo di Settembre. Poi dopo il 15 Settembre questo è tutto da verificare e da vedere.

Messora: Ricordiamo sempre che questo non fa assolutamente parte del tuo progetto di ricerca che si occupa della prevedibilità del sisma nell’arco delle 6-24 ore, ma è l’opinione di uno studioso…

Giuliani: E’ l’opinione che mi sono fatto in base all’esperienza cumulata con tutto questo evento che si è prodotto da Gennaio ad oggi e che è stato, credo per la prima volta al mondo, un laboratorio che ha portato delle informazioni scientifiche che, fino ad oggi, non erano sicuramente possedute.

Messora: Ma per chiarire al pubblico che magari non è così addentro nei dettagli tecnici, specifichiamolo bene: un conto è la tua ricerca che consente di prevedere un sisma in un dato luogo ad una data ora e di una certa magnituto e dirlo in un arco di 6-24 ore, un conto è dire che il terremoto sta per finire o continuerà…

Giuliani: Questo non è possibile, Giuliani non può dire se avverrà un forte terremoto a 15-30 giorni di distanza o a più di 150 km. Nel modo più assoluto non possiamo dirlo. Ribadiamo che il nostro raggio di azione è 120-150 km per rivelatore. Non solo. Ma 6-24 ore per eventi di media intensità (fino ad una magnitudo 4-4.5). Oggi siamo in grado di dire che un evento forte, dal grado 5-5.5 in poi, è possibile prevederlo anche con 48-50 ore di anticipo.

Messora: In più potete registrare magari eventi lontani se sono molto forti di magnituto, però senza una localizzazione precisa.

Giuliani: Esatto. Questo fa parte della ricerca che stiamo portando avanti e le correlazioni tra radon e terremoti che avvengono a distanze grandissime, però bisognerebbe entrare nel merito di quest’argomento e dare delle spiegazioni scientifiche più dettagliate, spiegare lì dove avviene un terremoto di magnitudo superiore al 6°-7° grado Richter e spiegare poi perché è possibile rilevarlo con la nostra strumentazione. In quel caso, anche se noi avessimo una maglia di 10 rivelatori distribuiti tra di loro tra 50 ed 80 km di distanza, un evento che dovesse avvenire a 7000 km è osservabile, però non sarebbe possibile predire né la localizzazione dell’evento né il grado sismico perché è come se avessimo in quel caso un unico rivelatore che dice che nel suo raggio di azione avverrà un forte terremoto.

Messora: Giampaolo, l’ultima domanda è questa: c’erano state molte speranze perché già dalla fine di Luglio o metà Agosto fosse online il tuo sistema che allertasse i cittadini e permettesse a ciascuno di verificare puntualmente qual era lo stato del radon, quali le previsioni. Ci sono delle difficoltà, dei ritardi? Dovuti a cosa? E quando possiamo attenderci finalmente il tuo sito?

Giuliani: E’ vero. Ci sono dei ritardi dovuti al fatto che a lavorare siamo pochi, molto pochi. Ho due ragazzi che stanno lavorando sulla preparazione del nuovo sistema che darà online gli allarmi, c’è da lavorare su tutta la parte informatica e ti posso garantire che non è semplice. Terzo, stiamo lavorando sulle pubblicazioni scientifiche, quindi stiamo scrivendo praticamente la scienza che deve essere pubblicata e la stiamo pubblicando in questo momento, per cui stiamo preparando tutti questi progetti. Se lavoriamo da una parte non possiamo lavorare dall’altra. Ripeto, siamo in pochi a lavorare, siamo 4-5 persone e ognuno è addetto ad un certo compito: Magliano dei Marsi entrerà in funzione, forse porterò un mese o un mese e mezzo di ritardo, ma entrerà in funzione. Con l’entrata in funzione di Magliano dei Marsi entrerà in funzione anche il sistema online che darà l’allarme online a tutti i cittadini che vorranno osservare. Ci vorrà del tempo. Datecelo perché, tra l’altro, nessuno ci sta finanziando e andiamo avanti con le nostre forze, le nostre possibilità, lavorando anche notte e giorno.

Messora: Adesso c’è il DVD e speriamo che con questo contributo la rete possa dare un aiuto anche alla tua ricerca.

Giuliani: Speriamo. Quello che vogliamo dire a tutti è cercare di portare un’informazione nuova che, storicamente fino ad oggi, non è mai stata data e portata: che cos’è un terremoto. Attraverso tutte le mie (se posso dirlo) informazioni, interviste, il libro che sta uscendo a giorni (il 30 dovrebbe uscire il libro di Giuliani), tutto tende a far conoscere alle persone che ancora non conoscono bene, non hanno ben capito cos’è un terremoto, come bisogna comportarsi con un terremoto perché in realtà poi il terremoto non è così pericoloso, ma è forse l’uomo più pericoloso del terremoto.


Grazie a Danilo Freiles, che è stato il primo questa mattina a inviarmi la trascrizione del video.

Grazie anche a Massimo Romanelli che ci ha lavorato sodo.

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

69 risposte a Le vostre domande a Giuliani

  • 31
    sminch
     ragazzi io ultimamente mi sono interessato parecchio di terremoti e mi sono fatto una piccola cultura, x come la vedo io con tutta umiltà, credo che il sisma di x se stia andando a morire non ci sono nemmeno eventi da 3°(siamo oltre i 4-5 giorni di prima) grado da un po’ di giorni, + preoccupante invece è la situazione intorno alla sicilia non solo l’etna ma anke il tirreno meridionale scosse +ttosto intense e con un alta frequenza!L’unico pericolo x l’aquilano è che  eventi sismici anke molto distanti (come il tirreno merid.) possano riagitare le faglie aquilane molto sensibili a questi eventi!. Per ora vedo la situazione molto tranquilla, riguardo al lago di campotosto so ke è una zona decisamente sismica molto studiata anke dai geologi, le stesse popolazioni del luogo sono preoccupate(sono stato a Cagnano Amiterno come volontario ho sentito molte persone preoccupate), ma riguardo alla faglia io non ho avuto news a riguardo!L’unico vantaggio( se si può definire vantaggio) nell’aquilano che se dovesse avvenire un evento sismico forte avremo varii preavvisi(almeno a livello storico è così): aumento delle scosse strumentali,scosse + forti, e eventualmente (x chi ci crede) Giuliani ci avvertirebbe! Io direi che per ora possiamo tornare a fare sogni tranquilli, infine volevo dire che la faglia di campotosto +ttosto legata ai reatini x ora pare molto tranquilla , visto ke la zona dei reatini è calma!X ora recuperate le ore di sonno perse in abbondanza ad aprile e giugno!
  • 30
    Vorrei chiedere al Signor Giuliani che cosa pensa della relazione tra H.A.A.R.P. (scie chimiche incluse) e terremoti. E’ a conoscenza degli studi della scienziata statunitense Rosalie Bertell sui sismi artificiali? E delle ricerche del professor Alessio Di Benedetto su tale questione? Qual è la relazione tra il terremoto a L’Aquila ed il laboratorio del Gran Sasso? Gradirei un parere, anche sotto forma di risposta personale.
     
    Un approfondimento:
     
    Cordialità
  • 29
    Piergiorgio
    Direi che è stato fatto un piccolo, ma significativo, passo avanti. Continuo ad avere molto perplessità, ma ora sono convinto che Giuliani meriti fiducia e "sostegno". Sposiamo il principo confuciano per cui è meglio accendere un la candela che maledire il buio.
    Aggiungo che la spiegazione di come una rete assai più estesa potrebbe "percepire" un sisma di elevata intensità, senza identificarne però la collocazione, mi ha suggerito che potrebbe essere di natura non corpuscolare, bensì ondulatoria, il principio dietro la teoria di Giampaolo Giuliane. Che dire? Bene, sono soddisfatto.
    • 29.1
      Focaccia
      … di natura ondulatoria.
       
      In realtà Giuliani ha provato a spiegarcelo già in altri interventi.
      Non so se hai visionato il suo intervento presso un istituto di Teramo, quando parlava proprio di onde prodotte nel mantello che schiaffeggiavano la crosta terrestre dal basso.
  • 28
    elle
    hahhahah
    credo che l’appellativo di "noto disinformatore" lo metterò nel mio curriculum :p
     
    Ci rendiamo conto? un fa di tutto, si preoccupa, pone questioni scientifiche, domande che poi sono state, haimè non tutte, a Giuliani.
     
    Poi non capisco bene come fai a dirlo mi farebbe davvero piacere saperlo!
     
    cmq grazie davvero, simpatico come compliemento!
     
     
    • 28.1
      Focaccia
      Va bè.
      Allora fai il noto informatore ; non mi hai ancora spiegato il fatto del piombo radioattivo delle scatole di Giuliani.
      O devo chiederlo a Piergiorgio ? Ah, ah, ah .
      Scherzi a parte, ci terrei a capire.
       
      Ciao.
  • 27
    Fighter, quando citi presunte dichiarazioni della nasa, come MINIMO devi citare anche la fonte, cioè dove hai preso la notizia.
     
    Altrimenti sei poco credibile, visti anche i parere contrastanti su queste scie chimiche.
     
    Grazie
  • 26
    DANILO
    buona sera…L’aquila e sempre stata una terra ad alto rischio sismico e nella storia si ricorda sempre di scosse molto violente…e vero che dopo una scossa di forte entita c’e il rischio che dopo diversi mesi se ne verifichi un’altra chiamata "gemella" ovvero di pari o superiore intensita???????? attendo risposta grazie e a presto
  • 25
    elle
    Focaccia, permettimi di farti una domanda, è peculiare la tua attitudine a dire cose molto molto sensate riguardo quelli che sono gli apparati di Giuliani, compreso quello che dici tu riguardo le energie associate ai vari decadimenti…. ma permettimi di dire che davvero non pensavo tu potessi ignorare un fatto che conoscono un po’ tutti i giovincelli di un corso universitario a carattere tecnico-scientifico, ovvero della radioattività residua del piombo.
     
    Se permetti però io non ritengo giusto dovermi affidare a spiegazioni relative all’apparato di Giuliani che mi fornisci tu, come chiunque altro, perchè esse non sono pubbliche e Giuliani non ha mai fatto in modo che esse lo siano.
     
    comunque sia, credo che continuare a dare spiegazioni, scusa il termine "fantasiose", anche a seguito di una serie di post di una ricercatrice del CERN sia un puro esercizio dialettico e non scientifico.
     
    Al momento, a meno di distruggere completamente la fisica a partire dalla prima legge della dinamica in poi, non vedo altro modo per spiegare un fenomeno che, ripeto, pare verificarsi solo nello scantinato del negozio di computer di Giampaolo Giuliani.
     
    riguardo il software, glisso, hai detto tu che ipotizi una cosa del genere, ti assicuro che è impossibile seguire una linea di decadimento con 2 o anche 4 fotomoltiplicatori e con un numero di decadimenti così alto come ben espresso dai famosi "counting rate" che Giuliani spesso cita.
     
    C’è una frase che cito spesso, "il sonno della ragione genera mostri" i mostri sono i falsi miti di chi con estrema ingenuità cerca di credere in qualcosa sensa affidarsi alla ragione.
     
    Nessuno acriticamente giudica Giuliani, ma esortazioni anche personali e richieste di spiegazioni, nel corso degli ultimi anni, anche molto prima del 6 aprile, non sono mai andate a buon fine.
     
    • 25.1
      Focaccia
       
      Ciao Elle.
       
      Riemergo solo per un pò dal mio "sonno della ragione".
      Mi accorgo di dover chiarire un pò di cose.
      Non sono come hai potuto credere, purtroppo, un giovincello universitario ed il campo tecnico-scientifico… non è il mio campo perchè nella vita faccio tutt’altro.Questa faccenda di Giuliani mi ha dato lo stimolo per andare a studiacchiare velocemente quanto potesse essere attinente.Diciamo che assumo questo atteggiamento un pò per tutto ciò che mi capita di voler capire perchè raramente accetto le cose così come mi vengono presentate senza verificarne un minimo di attendibilità o di funzionalità in questo caso.Come mi sono trovato a dire in altre circostanze, fino a qualche tempo fa sapevo che esistevano gli atomi, che si legavano tra loro in vari modi, che qualcuno era nobile…e basta.La tanto discussa e temuta radioattività non essendo essenziale per il diesel della mia vecchia auto l’ho sempre trascurata fino a quando non si è cominciato a parlare di questo radon che sulle prime pensavo fosse una trovata dei cartoni animati giapponesi.Scherzi a parte, sono un autodidatta in questo campo insomma, e tante cose le ho imparate anche grazie a scambi avuti su questo blog ; anche a te come a Fit tizio ed altri ho chiesto dei chiarimenti.
      Veramente della ricercatrice del CERN che tu citi senza nominarla non ho avuto modo di leggere niente mentre quello che so degli strumenti di Giuliani viene da ben altre fonti.
      Comunque mi fa piacere sapere che seguivi la vicenda di Giuliani già prima del 6 aprile perchè da ciò si evince che non sei un lettore qualsiasi del blog ma hai avuto modo di maturare in tempi non sospetti la tua posizione, deluso, come dici, dai mancati chiarimenti che avevi chiesto proprio a Giuliani personalmente.
      Ti ringrazio per le nozioni riguardanti la radioattività residua del piombo comune perchè sono ad ogni modo cose in più che mi ritrovo a conoscere per quanto non possa pretendere di arrivare ad abbracciare in forma universitaria certi concetti.
      Vorrei, nella stessa ottica, rinnovarti la richiesta dell’altro commento riguardo alle energie associate ai gamma di piombo 210 e bismuto 210, perchè credo che per te sia più facile trovarle magari su testi a tua disposizione.
      Poi un’ultima cosa : vorrei chiederti, così come l’ho inquadrato il sistema di Giuliani nell’ultimo commento ritieni che sia praticamente impossibile che possa funzionare ?
       
       
      Grazie Elle.
      Aspetto una risposta.
      A presto.
       
       
       
       
    • 25.2
      Focaccia
      Scusa ancora Elle.
       
      Ho voluto rileggere il tuo commento (27) e ti dirò che mi hanno colpito due frasi che con una prima veloce interpretazione non avevo soppesato opportunamente.
      Mi hai accusato se ben intendo di stare a praticare un esercizio dialettico utilizzando delle nozioni che di scientifico avrebbero ben poco.Scusa ma non mi sembra garbato per quanto ti sia sforzato/a di farlo "delicatamente"; é come dire che butto li delle chiacchiere per riempire uno spazio nel post.Nel primo periodo invece dici che la mia peculiarità è dire cose molto sensate sugli aggeggi di Giuliani ; ti andava di sfottere allora ? Oppure il tuo esercizio prediletto è la contraddizione ?
      Se credi che le mie esposizioni sul funzionamento del sistema Giuliani siano erronee e fantasiose perchè non ti sforzi di contraddirle passo passo indicandomi le motivazioni scientifiche che le invaliderebbero ?
      Tu hai fatto presente il problema del piombo "non morto radiattivamente" ed io andando a leggere l’articolo da te indicato ti ho esposto la mia interpretazione in virtù di quello che ho capito degli strumenti di Giuliani.Mi dispiace ma tu non fai altrettanto perchè ti limiti ad affermare che non funziona e basta risentito a quanto pare soprattutto perchè non hai sortito effetti nel chiedere delucidazioni e perchè non esiste una pubblicazione in merito, sforzandoti di associare ai quei rivelatori vizi tecnici che puoi solo ipotizzare e sottovalutando le potenzialità di chi forse quei problemi li affronta praticamente, concretamente, e non solo teoricamente.
      Caro/a Elle, la tua, sonno o non sonno, ragione o non ragione, a me sembra una posizione preconcetta.No, non ti sto dando del disinformatore, ma è chiaro che il tuo sforzo è votato a combattere il mostro che forse non c’è.
      Abbiamo entrambi una pentola con coperchio davanti e mentre io dico che "può" essere piena d’acqua tu dici che è sicuramente bucata senza poter indicare il foro.
      E’ chiaro che non voglio essere il detentore dei segreti dei "cubi di Giuliani", ne ho da guadagnarci qualcosa nel difenderlo.Cerco di capirne sempre di più con quel poco che ci è dato sapere ma ti assicuro che non ho messo da parte la ragione come temi tu ; sono pronto a parlare come te qualora dovessero emergere evidenti contraddizioni tecniche.Se fossi stato affetto da un coinvolgimenti di tipo fideistico non sarei certo andato a studiarmi decadimenti, radioattività, emivite, ecc. sia pur a livello "amatoriale", bastava bendarsi di incondizionata fede nell’eore Giuliani e nei suoi cubi magici ; la fede prescinde dalla conoscenza.
      L’altra affermazione che mi ha dato da pensare è quella che vedrebbe tutta la fisica rivoluzionata dal fenomeno Giuliani a partire dal primo principio della dinamica.Ma come, Giuliani ha spiegato la sua teoria sulla genesi dei terremoti proprio applicando le leggi della meccanica universalmente riconosciute ; ha spiegato il funzionamento dei suoi strumenti passando per la fisica delle particelle ben condivisa.All’università di Napoli, per quanto in disaccordo, Giuliani e gli eminenti fisici presenti parlavano la stessa scienza, tanto che il prof. Gasparini è arrivato ad ammettere che secondo lui i rivelatori funzionavano, che misuravano davvero il radon… o forse dormiva a ragion perduta ?
       
      Ciao Elle.
  • 24
    Focaccia, il 911, gli autoattentati del 11 settembre 2001
  • 23
    Antony1985
    ragazzi nelle ultime ore c’è un incremento dell’attività sismica, secondo voi è preoccupante?
  • 22
    Danilo Freiles
    No, Claudio, grazie a te. 
  • 21
    Avviso ai naviganti: elle e fittizio (nomen omen) sono noti disinformatori, tra l’altro fiancheggiatori dei creatori di questi falsi. Non rispondete loro: si infiltrano dovunque per seminare discordia.
     
    • 21.1
      Focaccia
       
      Ciao.Fit.
       
       
      Come ho già detto non dò molto peso a questa vicenda, tutti assolti (per autonomina a giudice superparts).
      Solo che Piergiorgio dava da pensare.Non può non apparire strano se io attacco Fit tizio e Piergiorgio dice "allora ce l’hai con me !".
       
      In effetti ho chiesto a Fighter di dettagliare le sue asserzioni.
       
       
      Riguardo alle scie… non ho tempo ! Vorrei seguire tutto leggere tutto ma ho da vivere o meglio da campare.Forse più in la…
      Le equazioni differenziali però non me le voglio perdere, anche solo vagamente le voglio spulciare.
       
       
      Ciao.
      A presto.
    • 21.2
      FitTizio
      Ciao Focaccia,
      grazie per l’assoluzione
      In effetti l’accusa infamante di essere un "noto disinformatore" avrebbe potuto causarmi seri danni ai muscoli facciali per il troppo ridere
      Riguardo alle scie fai benissimo. Inutile perdere tempo con le teorie fasulle.
      Per quanto riguarda la teoria del caos, è molto interessante. Può anche avere attinenza con le ricerche di Giuliani che tanto ti appassionano. Per non dover entrare troppo nei dettagli matematici ci sono in giro dei buoni libri divulgativi.
      Buon divertimento!!
    • 21.3
      FitTizio
      Ciao Focaccia,
      vedo che non sei scettico quanto me sulla esistenza di queste scie chimiche…
      Poco male, quando avrai il tempo di approfondire questa teoria ne riparleremo e ti dirò le motivazioni che mi spingono a giudizi tanto sommari.
      Ciao ciao
    • 21.4
      FitTizio
      Caro Focaccia,
      mi sembri una persona ragionevole e dotata di cervello per cui parlerò con te visto che Fighter… Beh, trovo la cosa imbarazzante. L’ultima volta che mi è capitato che qualcuno non volesse più parlare con me ero forse in prima o seconda elementare… Mi sa che il buon Fighter non è cresciuto molto da questo punto di vista.
      Comunque, ti assicuro che io non c’entro nulla né con Piergiorgio né con Elle, non ho il piacere di conoscerli. Ne deduco che Piergiorgio parlasse per se. Credo abbia messo in dubbio un paio di volte in precedenza l’esistenza di queste famose scie chimiche e per questo abbia pensato di trovarsi dalla parte dei disinformatori (nel cervello di Fighter, ovviamente), esattamente come siamo stati etichettati io ed elle.
      Non so tu come la pensi al riguardo. Io ho un background scientifico e sulla base delle mie conoscenze valuto la probabilità che esista un tale complotto (scie chimiche+signoraggio+….) tranquillamente approssimabile allo zero. Sul signoraggio sono sicuro al 100% che sia un impostura, una "bufala internettiana" come l’ha definita Beppe Scienza in un video su youtube che ho visto tempo fa. Sulle scie chimiche la mia sicurezza scende allo 99,99999% visto che non ho fatto particolari ricerche in proposito. Inoltre ho provato ad intavolare una discussione con Fighter ma mi ha snobbato adducendo scuse francamente ridicole. Però sarai d’accordo con me che se vuoi che io creda ad affermazioni di gravità inaudita devi anche provare a convincermi portando delle prove consistenti. Il nostro Fighter però è convinto che non ci sia bisogno di questo. Bisogna credere alle sue parole sulla fiducia. Trovo tutto questo molto ridicolo, per non parlare di questo ultimo avviso ai naviganti! Sto scrivendo piegato in due dalle risate. Pensavo onestamente che il buon Fighter fosse dotato di un migliore senso dell’umorismo…
      A presto
    • 21.5
      Focaccia
      Ciao FitTizio.
       
      Ok.Quindi non siamo in presenza di una realtà trina.
      Non voglio assolutamente far riferimento a chissà quale organizzazione dedita alla mistificazione, però ho assistito a passaggi curiosi e non ho resistito a dire la mia.
      Comunque, mi rimane strano che Fighter abbia esluso dal suo "allarme" Piergiorgio che ugualmente risentito risponde, come potrebbe sembrare strano che al mio chiedere spiegazioni allo stesso Piergiorgio rispondi tu che forse avresti dovuto giustamente smentire direttamente le presunte illazioni.
      Comprenderai che avendo con te ed Elle scambiato un bel po di vedute potrebbe apparimi angosciante pensare che qualche personalità si possa sdoppiare.
      Va bene, in ogni caso non ci vedo nulla di rilevante anche se devo dire che pur non conoscendovi tra voi fate un buon gioco di squadra ah, ah, ah.Scherzo.
      Vorrei a questo punto fare invece un appello a Fighter.
      Vorrei sapere cosa lo ha portato ad additare Elle e FiT tizio ; si diceva che li avesse rilevati in altri blog : con gli stessi nicknames?
      Piergiorgio è davvero una sorpresa oppure era… in scia ?
       
      Riguardo alle scie chimiche vorrei dire che sicuramente certe cose vanno provate e non bastano sia pur evidenti osservazioni.Però, pensatela come volete, ritengo che se oggi con tutte le conoscenze e le tecnologie a disposizione, nel mondo non ci fosse qualcuno in grado di manipolare chimicamente certe manifestazioni metereologiche sarei molto ma molto sorpreso.Sarebbe come, che ne so, mi viene un paragone stupido, un automobilista su una Ferrari che non spinge mai oltre i 50 km/h.
      Insomma secondo me è tecnicamente possibile ed eticamente affidato a chi non farà certo dei referendum per chiedere approvazioni.
      Ragazzi, siamo tutti su quella Ferrari e chi guida potrebbe essere sbronzo !
       
    • 21.6
      Focaccia

      Ciao Fit.

      Beh, guarda che ridere non fà mai così male come temi, anzi.
       
      Riguardo alle scie devo chiarire la mia posizione : non è che voglia snobbare l’argomento, semplicemente non posso seguirlo decentemente in questo momento ; istintivamente credo che un qualche fondo di verità ci sia, fosse solo per tutte le vicende che in passato sono nate come leggende e poi si sono drammaticamente manifestate nella loro concretezza.
       
      Devo dire che mi dai da pensare.Hai spesso, giustamente esaltato il metodo scientifico come unica via per rendere accettabili le teorie che si dovessero avanzare.Tutto va mostrato e dimostrato da chi si propone perchè esista veramente.Mi chiedo allora perchè riesci a sbilanciarti in giudizi assoluti senza a tua volta avere prove ; non sarebbe più auspicabile una posizione scientificamente scettica ma non severamente risolutiva.Cioè, non trovi che invece di parlare di teorie fasulle andrebbe semplicemente detto che si tratta di cose da dimostrare ?Se Fighter ti parla di scie chimiche gli chiedi di dimostrarlo, mentre se tu dici che non esistono senza poterlo a tua volta provare nonostante certe curiose manifestazioni visive in posti e condizioni strane, noi tutti dovremmo tranquillizzarci.Siamo sicuri che non si tratti di supponenza ?
       
      E’ chiaro che una certa riconosciuta formazione intellettuale porta a guardare le cose in maniera più fiera e lucida ma spesso dall’alto si rischia di non cogliere certe sfumature, e di questo anche la gente più preparata ne dovrebbe tener conto se non vuole confinarsi in una orgogliosa coscienza autoreferenziale.
       
      Il mondo reale è fuori, e non è così pulito come si evincerebbe da accademiche visioni che non tengono conto del peso che soldi, potere e politica possono follemente esercitare sulla realtà e sulla verità, o peggio ancora, possono finire assoggettate ad esse.
       
      … Lo so, è tutto da dimostrare.
       
      Ciao Fit.
    • 21.7
      Focaccia
      Per Piergiorgio.
       
      Fammi capire, che centri tu con Elle e Fittizio ?
      Se centri perchè hai bisogno di servirti di più Nicknames ?
      Curiosa situazione questa. 
       
    • 21.8
      Piergiorgio
      Fighter, dai, non esagerare. Temo che tu ormai sia convinto, e mi dispiace, che io sia un MIB o un funzionaro del Ministero per la Disinformatia, però, pur temendo, altrettanto, di non riuscire a convincerti del contrario, sappi che sono cresciuto a pane e, vado random, Peter Kolosimo, Roberto Pinotti, Lorenza Foschin e, giusto per proeseguire, X-Files. Riformulo: le "scie chimiche" mi fanno sorridere (pur conoscendo la De Simone e Cento) ma non per questo non credo che "in cielo e terra ci sono più cose di quante la filosofia possa spiegare". Aggiungo di avere molta fiducia, relativamente a molti temi, nel nuovp presidente USA, sempre che non sia anche lui un rettiliano… Scherzo, scherzo.
      Un post scriptum necessario e per nulla polemico: piantala con gli insulti che "er poro Claudio" ha già i suoi piccoli guai.
       
    • 21.9
      Piergiorgio
      > Comunque, mi rimane strano che Fighter abbia esluso dal suo "allarme"
      > Piergiorgio
       
      Il post nel quale Fighter non tratteneva gli insulti (oggettivamente tali) alla mia persona è stato, su mia richiesta, rimosso, senza per questo nulla togliere ad un confronto dialettico, seppur acceso, nei limiti della buona creanza. Portiamo argomenti, non polemiche.
       
    • 21.10
      Focaccia
      Per PIergiorgio
       
      … boh !
       
      Resta il fatto che stavolta non ti citava nemmeno.
    • 21.11
      FitTizio
      Ciao Focaccia,
      "Comunque, mi rimane strano che Fighter abbia esluso dal suo "allarme" Piergiorgio che ugualmente risentito risponde"
      A leggere cosa dice Piergiorgio deve essere esistito un commento di Fighter molto offensivo nei suoi confronti. Purtroppo (o per fortuna!) questo commento è stato cancellato prima che io e te potessimo leggerlo. Quindi non è così strano. A me ed Elle Fighter ha dedicato un commento ridicolo, a Piergiorgio uno offensivo. A quel punto, non potendo rispondere al commento cancellato, non mi sorprende che Piergiorgio abbia risposto ad un altro commento di Fighter, forse scegliendo quello più simile a quello incriminato.
      "potrebbe sembrare strano che al mio chiedere spiegazioni allo stesso Piergiorgio rispondi tu che forse avresti dovuto giustamente smentire direttamente le presunte illazioni"
      Qui ti potrei obiettare che in realtà è Fighter che avrebbe dovuto provare le sue illazioni. Dimmi tu come potrei provare di non aver mai fatto qualcosa che non ho fatto senza portare come esempio tutte le cose che ho fatto!! E’ lui che avrebbe dovuto esibire uno straccio di prova. Non lo ha fatto perché non può farlo, è ovvio. E’ come con le scie chimiche. Gli ho chiesto di portare delle prove a sostegno delle sue tesi. Tutto quello che ho ricevuto sono tante chiacchiere, ma di prove nemmeno l’ombra.
      "ritengo che se oggi con tutte le conoscenze e le tecnologie a disposizione, nel mondo non ci fosse qualcuno in grado di manipolare chimicamente certe manifestazioni metereologiche sarei molto ma molto sorpreso"
      C’è un problema molto serio dietro questa tua affermazione. Lo stesso problema che è dietro alla enorme difficoltà di fare previsioni metereologiche accurate. Il problema è che il clima è un sistema caotico. Il ché in pratica significa che è sufficiente non conoscere perfettamente le "condizioni iniziali" (ovvero lo stato iniziale del sistema, il valore numerico delle variabili al momento dato o, nel caso particolare, i valori di pressione, temperatura, umidità, ecc. per un numero abbastanza alto di punti e con un grado sufficiente di precisione) per rischiare di fare errori enormi nella previsione. Per informazioni più accurate leggiti http://it.wikipedia.org/wiki/Teoria_del_caos (richiede però sapere anche solo vagamente cosa sono e a che servono le equazioni differenziali).
  • 20
    elle
    Bravo messora, da bravo giornalista ometti sempre le domande chiave a Giuliani. Hai valanghe di post con decadimenti radioattivi e trattazioni serie di fisica atomica, ma, ripeto, da pravo giornalista non le hai mai poste a Giuliani, devo dire che la scuola di giornalismo Berlusconiano funziona benone, visto che la tecnica è quella, fare domande che fanno comodo all’intervistato.
     
    Complimenti ancora.
     
    Aggiungo che Piersanti è un geologo e ha certo una conoscenza approfondita della fisica nucleare, pertanto il tuo documentario verterà completamente sul radon senza rimarcare che L’APPARATO DI GIULIANI, E SU QUESTO MI CI GIOCO TUTTO(!!!!!!!!!!!!!!!) NON MISURA IL RADON, NON LO MISURA E BASTA, CAxxO QUI SI PARLA DI ALTRO, tu da bravo giornalista ogni volta te lo dimentichi, Giuliani glissa e tu te lo "scordi", quell’oggetto non misura il radon e la spiegazione è in decine di altri post scitti non solo da me.
     
    • 20.1
       Tu invece, da bravo qualunquista che scrivi senza seguire, non sai che questa intervista è la diretta conseguenza della richiesta specifica di formulare domande, lanciata due giorni fa su Facebook, a tutte le persone che avevano bisogno di avere informazioni, dopo tanto silenzio, principalmente sui livelli di radon e così via. Non è un’intervista "scientifica".
       
      Viceversa, ma ovviamente scrivendo senza informarti non sai neppure questo, è in produzione un DVD che andrà approfonditamente a illustrare più nel dettaglio la ricerca di Giuliani.
       
      Ci sono contesti e contesti. Non ti chiedi cosa faccio. Non ti chiedi come lo faccio. Non ha la più pallida idea di cosa sono (non sono un giornalista) e non segui le iniziative del blog, ma entri lancia in resta e spari a zero.
       
      Complimenti a te.
      Buonanotte.
    • 20.2
      Focaccia
      Ciao Elle.
       
      Volevo chiederti, secondo te se gli strumenti di Giuliani non misurano radon (indirettamente), allora cosa diavolo misurano ?
      E’ indubbio che all’uscita di questi strumenti c’è una lettura di un qualcosa che varia nel tempo.Cos’è allora ?
  • 19
    elle
    Focaccia
     
    basterebbe banalmente fare un test del chi-quadro fra i dati di Giuliani e una distribuzione costante di probabilità….. ovvero rispetto a dei numeri random. Qui si ripetono sempre le stesse cose, oscillazioni massime dell’1% su un valore di fondo, non sono a casa mia dei "picchi".
     
    Vuoi sapere cosa misura quella macchina? Beh te lo dico, ma tanto è come fare l’arte dei pazzi, siamo arrivati a confutare le basi di TUTTA LA FISICA affermando che il RADON ATTRAVERSA 6cm di piombo…..
     
    Ti dico cosa "potrebbe" misurare, visto che lo "scattolo" è segreto….
     
    Misura decadementi provenienti direttamente dallo "scattolo" in piombo, oltretutto una bella quantità visto che è abbasatanza massivo lo "scattolo" (non credo di dover spiegare che il piombo non è "morto" ma contiene elementi spuri radioattivi…)
     
    misura i raggi cosmici, quelli più energetici passano la schermatura, ma ci sono anche fenomeni di scattering fra i raggi cosmici e il piombo che compone lo "scattolo" (non credo ti debba spiegare i fenomeni di scattering)
     
    misura del normalissimo rumore elettrico, visto che è un’oggetto umano e non divino…
     
    Quindi io ho una barca di ipotesi, invece qui ci troviamo di fronte a gente, scusa Focaccia, che preferisce al metodo scientifico un modello black-box.
     
    Se vuoi misuriamo fino alla settima cifra decimale la temperatura di un cinghiale bianco… ti assicuro che le fluttuazioni che ne uscirebbero prevederebbero qualunque cosa.
    • 19.1
      Focaccia
      Ciao Elle.
       
      Io sento di poter escludere il normale rumore elettrico perchè Giuliani per quanto lo vogliamo immaginare sprovveduto non può non essere in grado di valutare questo banale inconveniente che dovesse intervenire ad inquinare le misurazioni.
      Come tecnico-ricercatore del Gran Sasso voglio supporre che un minimo di cognizione riguardo ai disturbi esterni alla misura ce la debba avere.
      Se dice di aver isolato diverse componenti del segnale all’uscita dei rilevatori vuoi che non sia capace di isolare un disturbo regolare in fondo come quello elettrico ?
       
      Dicevi che il piombo non è "morto" ma contiene elementi spuri radioattivi e siccome non ho conoscenze approfondite in questo campo ti chiedo di chiarirmi questo concetto, anche per renderlo ad altri che seguono questa vicenda sul blog.Parli forse di parti di piombo non ancora stabile, di isotopi radiattivi che si ritrovano nella fusione ?
       
      Per quanto riguarda i raggi cosmici ed i vari effetti scattering, Compton, ecc. Giuliani ha detto di essere cosciente della loro azione.Tra l’altro gli accorgimenti adottati nella realizzazione del sistema sembrano proprio voler isolare queste interferenze, anche se qui la storia si fa lunga e spero che il DVD renda finalmente chiarezza in merito.
       
      Circa il radon che attraversa il piombo io continuo a pensare ad una infelice esposizione di Giuliani ed anche qui mi aspetto che vengano fugati tutti i malintesi e le perplessità che ammetto abbia prodotto quell’affermazione.
       
      Poi riguardo a Piersanti, sarà pure solo un geologo, ma davvero pensi che sia così sprovveduto da trovarsi in balia della fisica nucleare di Giuliani ?
      Come minimo nel frattempo avrà consultato decine di fisici se non ha conseguito qualche laurea per la circostanza.Stai tranquillo, la vedo più dura per Giuliani.
       
      Aspetto una tua.
      A presto.
       
  • 18
    baby chicchi
    Grazie!!! Grazie per averci fatto ascolatare ancora la voce di Giuliani, ma devo fare un rimprovero quanto meno a chi ha trascritto l’intervista…come è possibile dopo tanto tempo che parlate della nostra città che ancora si deve leggere ACQUILA e ACQUILANO con CQ ??? E’ una questione di cultura conoscere l’esatto nome delle città italiane ma dopo tanto tempo passato a parlare de L’AQUILA credo si tratti di ignoranza. Caro Claudio fai tante belle cose ma la grammatica ha pur sempre la sua importanza!!! Occhio quando sciverai il tuo libro. Non voglio criticare ma solo raccomandarti di dare uno sguargo prima di mandare in rete.
    Comunque in bocca al lupo per il DVD e…forse Silvio ne sa qualcosa della querela??!!….. 
    • 18.1
      Ti ringrazio per avermi avvisato. Purtroppo, come immaginerai, non ho il tempo di controllare materialmente ogni singola riga della trascrizione. Avevo chiesto a qualche valoroso di tirare già il testo (venti minuti di parlato ti posso assicurare che ti portano via molto ma molto tempo), proprio per l’impossibilità di farlo personalmente.
      Posso solo ringraziare chi vi si è cimentato, dando in questo modo un prezioso contributo al blog e a tutti quelli che hanno bisogno di informazioni.
      Del resto.. la rete è anche questo: chi filma, chi fa intervista, chi trascrive.. e chi corregge, che in questo caso sei stata tu con la tua segnalazione.
       
      Forse dall’esterno non è comprensibile la mole di lavoro che fa condensare il lavoro di tre o quattro giorni in sole 24 ore.
      Saluti,
      Claudio
  • 17
    sminch
     cmq secondo me la storia è il dato + sicuro ke abbiamo, da lì possiamo capire FORSE come può evolvere questa situazione!
  • 16
    sminch
     bell’intervista anche se in un post precedente credo che tu abbia corretto il titolo, o una cosa simile xkè sembrava che finanziavi Giuliani!
     
  • 15
    Publio Valerio
    … detto questo, per il resto condivido le critiche a Piero Angela, che ormai da anni è un prezzolato della RAI, che ha fatto parecchia disinformazione filogovernativa (es,. Centrali Nucleari, Inceneritori, Terremoti, ecc. ecc.).
     
    • 15.1
      Focaccia
      Dunque, ricapitoliamo, la scienza non s’improvvisa ma chi la detiene con titoli riconosciuti e validi ne fa un uso improprio… non abbiamo scampo !?!
  • 14
    Renzo M
    Caro Byoblu,
     
    Mah… Scusa se te lo dico senza peli… sulla tastiera, ma più ascolto le tue interviste a Giuliani più non posso fare a meno di notare la grande approssimazione che c’è un po’ in tutte le sue affermazioni. Anzitutto parla di "odore di metano". Il metano è inodore. E’ per questo (il “grisù”) che i minatori si dotavano di speciali lampade. Ed è per questo che nel gas di città devono odorizzarlo con i mercaptani.
    Poi dice che la valle era "piena di una nuvola di gas" (tutti invisibili e tossici) oltre al radon e li elenca. E’ plausibile, ma come fa a dirlo? D’altra parte nessuno potrà mai verificarlo, salvo che se la loro concentrazione fosse stata significativa ci sarebbero stati casi di intossicazione.
    Poi insiste con discorsi a sostegno della sua tesi che le scosse vanno scemando. Ovviamente dopo un grande terremoto prima o poi smetterà… (su un rifugio al passo del Bernina è scritta una previsione che ci prende sempre: “Se oggi seren non è, domani seren sarà. E se non sarà seren, si rasserenerà”) Ma possibile che di tutte le scosse più recenti, non tutte strumentali ed alcune fino a 3.1-3.5 (vedi ad es: http://www.gazzettadisondrio.it/22983-la_tragedia_d_abruzzo__l_elenco_delle_scosse_in_.html  ) non ci sia mai stata l’evidenza di una previsione 6-24 ore prima, del suo metodo a suo dire "preciso all’80%"?
     
    E’ encomiabile il tuo sostegno appassionato. E vanno bene i libri sul terremoto ed il DVD. Ma, PRIMA di consacrare l’attendibilità di un personaggio (diventato per ora famoso grazie a una denuncia ed una previsione che egli stesso rinnega… mentre sul resto si è più volte contraddetto) il metodo non andrebbe validato, da un ente indipendente? NB: Le pubblicazioni scientifiche sono una condizione necessaria, ma non sufficiente. Ogni metodo è perfettibile proprio confrontandolo e mettendolo seriamente in discussione, da più istituti scientifici.
    In questo blog su questo oggetto ho l’impressione che stia prevalendo invece un approcio “fideistico”, pieno di aspettative. Quello che porta a rifiutare, scartare o interpretare a rovescia tutti gli elementi contrari ad una tesi precostituita. Spero di sbagliarmi ma (a parte le tue accuse a Piero Angela chi mi hanno fatto girare i c…ni) mi permetto ancora di consigliarti più prudenza.
    Saluti
     
    • 14.1
      Io faccio prevalere un atteggiamento "informativo". Parte della comunità internazionale scientifica lo reputa già attendibile, e sarà ospite al più importante congresso di San Francisco sui terremoti in dicembre.
      Qua non lo invitano neppure in uno studio televisivo.
       
      Le pubblicazioni stanno arrivando e l’altro giorno Giuliani le ha mostrate a Piersanti. Sto cercando di favorire proprio quell’incontro tra due mondi che fino ad ora non si sono affatto parlati.
       
      Il DVD ha uno scopo divulgativo. Superquark lo ignora nonostante sia considerato, nel mondo, molto interessante? Bene: facciamolo noi un documentario su Giuliani. Questo è lo spirito.
       
      Quindi, ripeto, il mio approccio è "informativo". Se altri ne hanno uno "fideistico" esula dalla mia responsabilità.
       
      Ciao!
      Claudio
  • 13
    Sulla relazione tra ionosfera (bombardata con H.A.A.R.P.) e terremoti, ecco che cosa afferma la N.A.S.A.
     
     
     N.A.S.A.: i terremoti sono prevedibili
     
    WASHINGTON, U.S.A. — La N.A.S.A. scende in campo con un annuncio rivoluzionario sulle previsioni sismiche. Secondo Stuart Eves, che lavora presso l’agenzia americana, vi sarebbe sempre una stretta correlazione tra i terremoti che superano il quinto grado della Scala Richter e particolari perturbazioni che avvengono nell’atmosfera più alta, la ionosfera.
    • 13.1
      Saki
      Ciao Fighter, io penso che ai giorni nostri, volendo, si possa anche ricreare un terremoto artificiale, ma tu non credi che questo (in quanto tale) non sarà preannunciato da alcun evento? Invece ho letto di persone che hanno visto il cielo tingersi di rosso e sentito strani odori, altri che hanno visto lombrichi spuntare a migliaia, altri che hanno notato uno strano sovrannumero di gechi, altri ancora dicono di essere stati tirati giù dal letto dal proprio cane o allarmati dallo strano comportamento del proprio gatto. Infine c’è il Tecnico G.Giuliani che prima del sisma rileva anomali incrementi di radon!
      Insomma non è strano che un terremoto artificiale sia preannunciato da continui micro-spostamenti che poi si evidenziano con le più disparate manifestazioni?
  • 12
    Glutters
    Credo che sia giusto dare una voce a tutti, ma vi sono molte interviste del famigerato Giuliani che dicono tutto e il contrario di tutto. La verità è che non lo sa nemmeno lui se la sua macchina funziona o meno. Io studio e ho studiato materie scientifiche che poco hanno a che fare con il tema di cui si discute, ma so come funziona la comunità. Caro sig. Giuliani, esponga le sue ricerche se è giunto ad una conclusione, pubblichi qualcosa di verificabile, ma fino a quel momento la prego di non dire più nulla, perchè la sua voce non è mai coerente, visto l’argomento di natura così aleatorio ( per chi di matematica ne mastica). Premetto che NON sono un berlusconiano e non lo sono mai stato, ma io temo molto che parte della gente che l’appoggia lo fa con un secondo fine prettamente politico, come più volte mi pare di aver capito. Se non è sciacallaggio anche questo, non so come definirlo.
    Saluti,
    Gianfranco M.
     
  • 11
    Ecco la fonte:
     
     
    Mi raccomando: depurate l’acqua, quella poco che rimarrà, fonte o non fonte.
     
     
     
    • 11.1
      Era Superquark. Mistero ha avallato la tesi ufficiale sul 911.
    • 11.2
      Focaccia
      Scusa, spiegami il 911, non riesco a ricordare.
    • 11.3
      Focaccia
      Ciao Fighter.
       
      Sai che qualche sera fa a "mistero" o "misteri", quel programma condotto da Ruggeri su ita1, hanno mandato un servizio che voleva sfatare le varie leggende a partire dalle scie chimiche per finire proprio con Giuliani ?
       
       
  • 10
    Antony1985
    Grazie mille..
  • 9
    Publio Valerio
    Questa battaglia pro giuliani non la condivido. Io sono uno dei piu agguerriti critici contro le fandonie del governo e l’alzata di scudi contro Giuliani. Tuttavia non mi pare che Giuliani abbia strumenti adeguati e rigorosi per poter affrontare la questione su basi scientifiche. Per strumenti non intendo solo materiali, ma anche in merito alla sua preparazione, non avendo una laurea specifica.
     
    Questa è una grave carenza, perche non solo ha una visione parziale dell amateria, ma non podroneggia una metodologia scientifica rigorosa e corretta. Tanto per dire le numerose interviste rilasciate presentano racconti raffazzonati e a volte in contrasto, sugli accadimenti prima del terremoto. I Documenti messi a disposizione sul web non hanno valenza scientifica. Non esistono ricerche pubblicate su riviste peer reviewed, come dovrebbe essere. Inoltre Giuliano non puo’ definirsi a nessun titolo "Ricercatore", perche’ tale è solo un laureato che ha fatto un preciso percorso di crescita. Cosi come non puo’ definirisi "medico" un tecnico di laboratorio di microbiologia, o un odontotecnico, ecc. ecc.
    La scienza non si improvvisa.
    • 9.1
      Sono daccordo su molto di quello che dici.
       
      Tuttavia Giuliani sostiene di essere in procinto di pubblicare le sue ricerche su riviste, appunto, reviewed. Come tu sai, conoscendo l’argomento, pubblicare un articolo per una rivista del genere può facilmente richiedere mesi, in alcuni casi anche anni, ed è una cosa che si fa a ricerca completa. Se la correlazione fra le rilevazioni dei suoi strumenti ed un evento "maggiore" è necessaria a completare la ricerca, si può dire che la ricerca è conclusa, o almeno, sostenibilmente comprovata, a partire dal sei aprile. E fra l’altro, Giuliani ha avuto altro a cui pensare oltre alla pubblicazione dei risultati in termini scientifici su riviste reviewed; ad esempio, preparare la sua difesa nel processo per procurato allarme. Insomma… direi che almeo per sei mesi, il beneficio del dubbio glielo si può concedere.
       
      Per quanto riguarda la preparazione scientifica, che questa si possa imparare solo affrontando una laurea è una posizione quantomeno curiosa.
       
      Anzi, in molti ambiti, la laurea è qualcosa da guardare con estremo sospetto. Come ad esempio, la laurea in informatica, soprattutto quella breve, così come viene trattata in Italia. E credimi, ne so qualcosa (dal lato docente).
       
      Sulla valenza del termine ricercatore, non si può che essere concordi: se nell’accezione comune "ricercatore" è colui che compie una ricerca, nell’accezione scientifico-accademica è colui che, terminato un corso di laurea, si accinge a svolgere una ricerca al fine di conseguire un dottorato.
       
      TUTTAVIA, mi chiedo se sia etimologicamente, semanticamente, moralmente corretto che il mondo accademico rivendichi l’esclusiva dell’uso della parola "ricercatore". Potremmo dire di sì, per evitare confusione e mistificazioni che in Italia non mancano mai, ma allora dobbiamo trovare un termine non generico e, tutto sommato, riduttivo, come ad esempio "tecnico / tecnico di laboratorio", per chi compie ricerche di valenza scientifica al di fuori dell’ambito accademico.
       
  • 8
    piratbay
    A proposito di decadimento degli eventi e della loro intensità riferita al mese di Luglio, Giuliani risponde a Messora
     
     
     
    [quote] Messora: C’è qualcuno che ci ricorda che in un’intervista da te rilasciata all’inizio di Maggio avevi detto che, probabilmente, il terremoto entro la fine di giugno avrebbe registrato un forte decremento in fatto di scosse ed eventi sismici. Questo poi forse non è stato perché nel corso dell’estate abbiamo rilevato degli eventi sismici di un certo grado. Come puoi analizzare questa situazione?
     
     
    Giuliani: E’ vero ma, in realtà, da Giugno, anche se non si è notato, c’è stata una diminuzione sull’andamento sismico che avevamo avuto in precedenza. Prima di Giugno contavamo fino a 90-100 scosse giornaliere tra strumentali e udibili, oggi siamo scesi ad una frequenza di 15-20 scosse giornaliere. E’ vero che c’è stata una forte diminuzione da Giugno, fino ad arrivare all’attuale situazione di oggi in cui si verificano scosse osservabili dalla popolazione, intorno al 3-3.2 massimo, ed è anche vero che la popolazione spesso sente un 2.2-2.5 ma l’epicentro dell’evento è molto vicino alla popolazione per cui sembra quasi che l’evento possa essere più forte di quanto effettivamente sia. E’ da notare che da Giugno ad oggi c’è stato un forte decremento sull’attività sismica, quindi stiamo andando verso una diminuzione ulteriore che dovrebbe essere per tutto il periodo di Agosto e una parte almeno per il periodo di Settembre. Poi dopo il 15 Settembre questo è tutto da verificare e da vedere. [/quote]
     
     
    Ci siamo scordati di due eventi:
     
    1) 3 luglio 2009 ore 05.07 magnitudo 4.0
    2) 12 luglio 2009 ore 13.03 magnitudo 4.1
     
     
    NON RACCONTATE FALSITA’, o meglio, ATTENETEVI A DATI RISCONTRABILI.
     
  • 7
    michelino70
    Scusate avete sentito qualcosa sulla situazione della faglia di campotosto.
    Pare che la protezione civile sia molto preoccupata perchè sembra che stia caricando molta energia.
    Se avete qualche notizia fatemelo sapere.
    Grazie
  • 6
    Sudboy
    Bel servizio complimenti Claudio, utile e interessante!
  • 5
    shake
    Ma non doveva esserci anche un esperto dell’INGV?
    saluti,
    shake
  • 4
    elle
     
    leggi qui è un bell’articolo e spiega bene ilperché il piombo in natura è leggermente radioattivo.
     
    Ciao e scusa, mi ero dimenticato di risponderti
     
    Elle, il "noto disonformatore"
    • 4.1
      Focaccia
      Ciao Elle.
       
      Allora riguardo all’articolo che mi hai proposto mi pare che si possa dedurre che il principale inconveniente sia la potenziale presenza nei blocchi di piombo utilizzati per schermare strumenti di misura della radioattività di piombo 210 che ha emivita di circa 22,3 anni e che quindi può inflenzare notevolmente la bontà delle misurazioni pur avendo bassissima concentrazione.
      Attraverso costose e complesse lavorazioni si arriva a produrre piombo in qualche modo purificato destinato proprio a quell’uso.
      Quindi ritengo che Giuliani essendo dell’ambiente dovrebbe sapere di come stanno le cose e che presumibilmente deve aver utilizzato piombo a bassissima radioattività endogena.
      Il piombo 210 decade beta negativo in bismuto 210 ed effettivamente produce radiazioni gamma che possono raggiungere le parti sensibili dello strumento, come a sua volta fa il bismuto 210 che però ha un’emivita di soli 5 giorni.C’è da dire però che lo scintillatore all’interno delle scatole di piombo è caratterizzato da una finestra d’energia delimitata dai valori corrispondenti a piombo 214 e bismuto 214, per cui a meno di particolari effetti dovute ad interazioni tipo l’effetto Compton che dovessero ridurre l’energia di radiazioni al di sopra di tale finestra e farla rientrare tra i valori limite, si può assumere che lo scintillatore stesso dovrebbe restare insensibile a radiazioni contraddistinte da valori non compresi nell’intervallo impostato.Per la verità non sono riuscito a sapere i valori di energia associati a piombo 210 e bismuto 210 e anzi ti sarei grato se potessi tu farmeli conoscere ; io mi apetto che siano al di fuori della finestra piombo 214-bismuto 214.
      In ogni caso gli strumenti di Giuliani sono corredati di un software che permette di rilevare in cascata il decadimento del piombo 214 e quello del bismuto 214 che sono separati da un tempo ben preciso ; in pratica un computer fa si che vengano contati solo i fotoni emessi dallo scintillatore distanti tra loro un certo tempo ben stabilito, per cui tutti gli altri fotoni vengono esclusi dal conteggio non avendo statisticamente dei fotoni corrispondenti in quella che è la logica d’impostazione del sistema.Tale procedura è notevolmente agevolata, credo, dal fatto che le due emivite di piombo 214 e bismuto 214 sono molto vicine ( 27 e 19 minuti circa).Ne deduco che le radiazioni sono sottoposte a due successivi processi di "filtraggio" che dovrebbero ridurre l’errore notevolmente.D’altra parte sia il piombo 210 che il bismuto 210 sono comunque presenti nell’ambiente di misura poichè seguono piombo 214 e bismuto 214 nella catena di decadimento dell’uranio 238, e sarebbero comunque un problema anche non essendo parte integrante del piombo dei cubi.
      Volevo poi far presente che le variazioni significative della concentrazione di radon in corrispondenza di particolari situazioni sismogenetiche rilevate da Giuliani non sono così minime come come dicevi tu.
      Giuliani ha mostrato un grafico relativo a misurazioni condotte in maniera continuativa per un anno e l’andamento in relazione all’alternarsi delle stagioni dei valori medi riscontrati seguono proprio ciò che nell’ambiente scientifico ci si aspetta, per cui credo che il radon lo misuri veramente.Io potrei avere delle perplessità circa la reale possibilità di prevedere terremoti, ma nella bontà dello strumento ripongo una significativa fiducia.
       
      Ciao.A presto.
       
       
    • 4.2
      Focaccia
      Ok.Grazie.
       
       
  • 3
    A livello informativo, qualcuno sa indicarmi dove siano reperibili i dati di Giuliani, mi riferisco ai picchi del radon, grafici, numeri, quello che volete, che vorrei pubblicarli sul sito http://www.6aprile2009.it. Mi riferisco anche agli eventi pre 6 aprile ovviamente, e vorrei analizzarli con i dati sulle scosse fornite dall’INGV, per farmi un’idea migliore su quanto dice Giuliani.
     
    Per Claudio, che mi auguro non abbia troppi problemi sui sequestri in corso, un paio di dubbi:
    1. Non vorrei che questo documentario nascesse solo per motivi economici, e mi auguro che faccia un’informazioni corretta e scientifica. Di verifica dei dati forniti da Giuliani, di "previsioni" che ha fatto, di riscontri oggettivi ecc. Ho l’impressione che non sia così ma è quello che, secondo il mio parere, servirebbe su questi argomenti (il terremoto dell’Aquila è già stato troppo spettacolarizzato)
    2. Dato il contatto che hai con Giuliani, e visto che le sue previsioni sono attendibili nell’arco di 6-24 ore ed entro il raggio di azione che indica, potresti gentilmente chiedergli di non fare "previsioni" quantomeno oltre questi valori, che il più delle volte sono state contraddette con gli eventi successivi (ricordo ancora quando al capoluogo.it, giornale online dell’Aquila) disse che il sisma andava scemando entro fine marzo…e ce ne sarebbero altre da citare.
     
    Comunque la si pensi su Giuliani, cerchiamo di dare un’informazione precisa, scientifica possibilmente (vedo molte lacune, come evidenziato da molti commenti), basata su dati, riscontri oggettivi, e meno su racconti, ipotesi, prese di parte pro/contro a priori.
     
    Patrizio
    • 3.1
      shake
      Patrizio, ti suggerisco questo post se non lo hai gia’ letto/visto:
      ed anche un po’ di pazienza perche’ presto Giuliani avra’ tutti gli strumenti per tornare online. Da quanto dice rendera’ disponibili a tutti i dati tanto attesi e le relative istruzioni per interpretarli da soli senza che qualcuno lo faccia al nostro posto oppure, ancora peggio, ci speculino sopra (vedi la vicenda di Sulmona).
    • 3.2
      No, Patrizio. Mi spiace che tu lo abbia anche solo pensato. Non nasce "solo" per fini economici. Ciononostante: non aspettarti troppo. Un conto è una pubblicazione scientifica, un conto è un DVD di due ore, che oltre alla storia di Giuliani, all’illustrazione delle sue ricerche, oltre al "mostrare" i suoi laboratori, come lavora etc… darà spazio anche all’INGV, al confronto tra Giuliani e Piersanti e così via… 
      Sarà divulgativo. Sarà quello che avrebbe dovuto essere fatto in trasmissioni di divulgazione scientifica altisonanti del servizio pubblico. Niente di più. I dati, l’altro giorno, Giuliani li passerà a Piersanti.
       
      Per quanto riguarda il secondo punto, non preoccuparti che è quello che gli ripeto costantemente. E lui costantemente se ne scorda.
    • 3.3
      shake
      Una riflessione:
       
      Giampaolo Giuliani ha sempre fortemente sosntenuto che le sue previsoni sono attendibili per le 6-24 ore prima del presunto evento sismico, cioe’ lui puo’ dare un allarme di presunto terrmoto in avvicinamento al massimo (nella migliore delle ipotesi) 24 ore prima del verificarsi dello stesso.
       
      Qualuque altra forma di previsione che vada oltre questo intervallo temporale non e’ da considerarsi valida e dunque nemmeno evinta dal suo metodo.
      Lo stesso Giuliani, quando ha detto che a fine marzo gli eventi sarebbero andati scemando (e purtroppo cosi’ non e’ stato…), non stava facendo previsioni con il suo metodo (che abbiamo capito bene non e’ applicabile oltre le 24 ore!) ma semplicemente stava dando delle indicazioni come sismologo tradizionale, uno di quelli che si basa su osservazioni presenti, passate e da analisi statistiche.
       
      Ma questa e’ solo la mia opinione.
    • 3.4
      Non vorrei andare per le lunghe, né criticare o meno il metodo di Giuliani.
      Lui stesso parla di attendibilità nell’arco delle 6-24 ore. Sulle previsioni da qui a xx giorni tutti possono farsi un’opinione, chi parla da "scienziato, ricercatore, esperto, tecnico" o come si voglia, prima di tranquillizzare (o allarmare) deve essere certo di quello che dice, altrimenti non dica niente.
       
      Giuliani è sicuro delle previsioni a 24 ore ?
      Benissimo, che gli costa avere un sito web (anche byoblu andrebbe bene), dove giorno per giorno inserisce due righe sul giorno successivo ?
       
      Su http://www.6aprile2009.it abbiamo potuto monitorare soltanto alcune delle sue previsioni giornaliere; vorrei avere maggiori dati a disposizione per analizzare anche quelle precedenti, ma non riesco a trovare niente.
       
      Se qualcuno li ha, anche in forma anonima, gli chiederei di inviarmeli tramite il link che segue http://www.6aprile2009.it/?page_id=441, in quanto mi interessa analizzarli "senza preconcetto alcuno".
      In particolare, sono interessato a verificare i valori del radon rilevati con le scosse di magnitudo maggiori di 3, ed individuare se esiste una correlazione esatta, i falsi positivi (allarmi ingiustificati), i falsi negativi (scosse non previste).
       
      Patrizio
    • 3.5
      shake
      Sinceramente di dati vecchi non saprei cosa farmene…
      Non mi fiderei di dati risalenti a Marzo, Aprile, etc… e che magari sono stati pure ritoccati a piacimento…
      Dunque come ti dicevo, quello che mi aspetto non e’ una analisi dei grafici dei precursori sismici a posteriori; cosi’ son capaci tutti!
       
      Quello che mi aspetto dal sito sono dati freschi ed in tempo reale che mi permettano di dire tra N ore ci sara’ un evento di magnitudo X ed epicentro stimato nella zona di latitudine U  e longitudine V.
       
      Io non credo che Giuliani possa scrivere ufficialmente sul sito le previsioni dei terremmoti, altrimenti lo oscurerebbero in mendo di 24 ore. Quello che invece potrebbe fare e’ fornire dati e metodo interpretativo da applicare ai dati. Nulla di piu’ nulla di meno.
       
      Chi si aspetta un sito di chiarovegenza secondo me rimarra’ profondamente deluso.
    • 3.6
      @snake
      Grazie, conoscevo il link, ma non mi è chiaro se saranno disponibili anche i dati passati, senza i quali non sarei in grado di fare valutazioni precise.
      Eppure, su altri forum leggevo di commenti di qualcuno che scrive di aver visto i dati.
      Sono impaziente ? Sono passati quasi 5 mesi dal 6 aprile, e ancora non ho visto niente da poter analizzare.
      Se ci sono dei dati sarei grato che qualcuno (magari lo stesso Giuliani) per piacere li condivida,  altrimenti mi domando di cosa stiamo parlando…
      Dati: non ci sono
      Previsioni: ci sono, sporadicamente e non si capisce con quale logica
       
      Non mi sembra di chiedere troppo; si può discutere quanto si vuole, ma senza dati condivisi ed utilizzabili da tutti non ne vedo l’utilità (e questa reticenza a condividerli, sinceramente, non la capisco proprio).
       
       
      Un saluto
      Patrizio
       
       
  • 2
    sminch
     allora tra ieri e oggi abbiamo la valle dell’aterno più agitato del solito…cmq oggi sono stato a l’aquila e c’erano delle persone che volevano andare in zona rossa…il loro capo li ha dissuasi(o almeno ci provava) xkè dice ke non voleva responsabilità xkè il rischio del 5° grado c’è sempre…beh a parte questa notizia che mi ha gelato il sangue mi chiedo come possa andare avanti sto terremoto così a lungo, secondo me(non voglio fare allarmismi sia chiaro) ma x avere ancora così tanta energia da scaricare ancora c’è qualcosa che non torna, cioè la situazione delle varie faglie nell’aquilano evidentemente non è stabile come si ritiene oramai…mah?!?!?
  • 1
    Ha un pò glissato sulla toppa che prese sullo scemare dell’attività sismica di fine Giugno, tuttavia mi sento anch’io di dare fiducia a Giuliani, almeno finchè non ci sarà la prova inconfutabile del contrario.
     
    Anche perchè l’alternativa ufficiale mi semba un pò carente…
     
    OT: sullo sfondo c’è anche il mio paese.
  • 0
    marcosolare
    anche il METANO è un gas inodore: affinchè sia percepibile un odore deve essere legato allo Zolfo. Quindi evenualmente è il mercapto-metano è stato quello percepito
     
    (quello presente in piccolissima quantità nel gas da cucina per intenderci, altrimenti sarebbe molto pericoloso perchè appunto senza odore e non percepibile in caso di perdita dalle tubature)
     
    giusto per precisare, ma comunque OTTIMO SERVIZIO !!!!
     
    IN BOCCA AL LUPO x Il POTENZIALE SEQUESTRO
     
    SIAMO TUTTI CON TE!!!
     

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Grazie Giorgio Napolitano!? Chapeau!? Si sono bevuti il cervello!?

M5S Grazie Giorgio Stiamo parlando di Giorgio Napolitano? Quello che nel 2011 ha spianato la strada alla troika del governo Monti? Quello che ha firmato qualunque cosa? Quello che nel 2013, quando c'erano le consultazioni per formare un nuovo governo, ha chiamato al Quirinale Pdl e Pd ignorando il...--> LEGGI TUTTO

Ce lo chiede Beppe

Ce lo chiede Beppe Quindi, ricapitolando, il "collegio dei probiviri" di un movimento di democrazia diretta come il M5S è composto da tre nomi fatti per intero dal capo politico, senza che la "rete" possa nominarli non dico tutti, ma almeno un paio o anche uno solo. Peggio del direttorio dove...--> LEGGI TUTTO

Vota Byoblu ai Macchianera Internet Awards 2016. Mancano poche ore! Hai votato!?

macchianera internet awards 2016 vota byblu Vuoi contribuire in qualche modo a far conoscere questo blog? Ci sono tre giorni di tempo per votare Byoblu ai Macchianera Internet Awards 2016. Votate per almeno 10 categorie e usate un vostro indirizzo email reale, altrimenti il vostro voto sarà nullo. Byoblu si trova nella categoria "30....--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

La lobby dello zucchero uccide – i nuovi documenti tenuti nascosti

la lobby dello zucchero uccideNEW YORK: Decine di scienziati, negli Anni 60, furono pagati dall'industria americana dello zucchero per sminuire il collegamento tra consumo di zucchero e problemi cardiaci e spostare così l'attenzione sui grassi saturi. A rivelarlo sono una serie di nuovi documenti scoperti recentemente da un ricercatore della University of California di...--> LEGGI TUTTO

Caro M5S, volete allargare il direttorio? Bene, ma dovreste fare così…

votazione online democrazia direttaBarbara Lezzi, senatrice M5S, ha rilasciato un'intervista al Fatto Quotidiano sulle questioni romane. L'ipotesi, che alcuni organi di stampa dicono condivisa anche dalla Casaleggio Associati, è quella di allargare il direttorio a 30/40 persone. Una vera e propria struttura di intermediazione (di quelle che ancora oggi non sono previste dal "Non...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Come funziona l’Italia: noi siamo quelli con il fiore in mano

Come funziona l'ItaliaCome funziona l'Italia Ecco come funziona la nostra società. Questa è l'Italia. E, ...caso mai cercaste il pallino "voi siete qui", in questo disegno noi siamo quelli con il fiore in mano....--> LEGGI TUTTO

I nanorobot a controllo mentale che vi osserveranno.

I NANOROBOT A CONTROLLO MENTALE CHE VI OSSERVERANNOPer la prima volta, una creatura vivente è stata controllata dall'uomo utilizzando esclusivamente il pensiero, grazie a nanorobot che hanno rilasciato all'interno di alcuni scarafaggi dosi programmate di farmaci, in risposta all'attività cerebrale di chi ha condotto l'esperimento. Una tecnica che - sostengono già alcuni - potrebbe essere molto utile per il trattamento...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Renzi vs Gruber: volata finale sul Referendum

Renzi Gruber Referendum Otto e 1/2 Sintesi dell'intervento di Matteo Renzi, questa sera, a Otto e Mezzo, per la volata finale sul Referendum Costituzionale....GUARDA

La Santanché furiosa sui pallisti Pd diventa una bestia

la santanche furiosa sui pallisti pd diventa una bestia Daniela Santanché si infuria a Coffee Break sul voto di Forza Italia alla Camera sulla Riforma Costituzionale, e chiede il fact checking. Guarda anche: ...GUARDA

Referendum: le COJONATE di Franceschini e Poletti sulle ragioni del Sì

Referendum: le COJONATE di Franceschini e Poletti sulle ragioni del Sì Le cojonate di Franceschini e Poletti, ministri della cultura e del lavoro, a Tribuna Politica di Semprini, nel tentativo imbarazzante di difendere le ragioni del sì al Referendum Costituzionale, fanno sembrare le forziste Laura Ravetto e Anna Maria Bernini due emerite costituzionaliste. Tante fesserie tutte insieme...GUARDA

Scontro Berlusconi Berlinguer sul Referendum: “Qualcos’altro da aggiungere?”. “Sì: sarebbe un regime!”

Berlusconi Berlinguer Referendum Scontro tra Silvio Berlusconi e Bianca Berlinguer, che non gli permette di elencare le ragioni del No al Referendum Costituzionale. - "Ha qualcos'altro da aggiungere?". - "Sì... Sarebbe un regime!"....GUARDA

Fusaro: se vince il No, arriverà un governo tecnico guidato da Mario Draghi

Fusaro: se vince il No, arriverà un governo tecnico guidato da Mario Draghi Diego Fusaro: "Se al Referendum Costituzionale vince il sì, come vogliono le élite, distruggono la Costituzione, desovranizzano lo Stato e impongono l'Unione Europea come Banca Centrale che decide per tutti. Se vince il no l'élite ha pensato anche al piano B, perché il popolo si sta...GUARDA

MELONI A RENZI: SCIOCCATA DA QUANTO SEI BUGIARDO!

giorgia meloni vs matteo renzi sei un bugiardo Giorgia Meloni si scontra violentemente con Matteo Renzi, durante la campagna per il referendum costituzionale, sul Porcellum e sulle liste bloccate, che Renzi sostiene di avere tolto dall'Italicum....GUARDA

Silvio Berlusconi su Beppe Grillo: “Non posso parlarne bene”.

Berlusconi su GrilloSilvio Berlusconi su Beppe Grillo a Matrix: "Mi piace parlare delle persone quando posso parlarne bene. Quando devo parlarne malissimo, ...evito". ...GUARDA

Nino Galloni mena schiaffoni anche alla Presidenza del Consiglio

galloni marattin Nino Galloni si scontra con Luigi Marattin, consigliere economico della Presidenza del Consiglio di Matteo Renzi, su banche, Referendum, privatizzazioni, debito pubblico, mercati e scenari catastrofici....GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>