Il microscopio maledetto

 

I ricercatori acquistano fama e accumulano ricchezze. All’estero! In Italia, più che farsi una fama, fanno la fame. Perlomeno quelli che fanno di testa loro, come accade nell’informazione: va tutto bene, ma devi scrivere quello che ti dico io. Cos’hanno in comune Giampaolo Giuliani, Stefano Montanari e la moglie Antonietta Morena Gatti? Fanno di testa loro. Fanno bene? Fanno male? Non ne ho la più pallida idea: io sono solo un umile informatore. E faccio di testa mia.

Nel 2006 la rete comprò un microscopio elettronico a scansione ambientale a due ricercatori di Modena che pestavano piedi a destra e a manca. Avevano la mania di individuare nanoparticelle negli alimenti più comuni, rimasugli di processi industriali o frutto di contaminazioni ambientali. Stilavano elenchi, facevano nomi e cognomi, marche e prodotti, con i quali Beppe Grillo ci terrorizzava nei suoi spettacoli. Ricordo ancora quando mi accorsi con orrore che nella lista – a dire il vero non esaustiva – dei cibi a nanovalore aggiunto c’erano anche la macine. Fu allora che capii che non avrei più potuto passare sotto a un metal detector. Oggi mi accorgo con sollievo che non erano quelle del Mulino Bianco.

Aiutami a continuare a fare informazione libera

Oltre a depositarsi nei tessuti causando nanopatologie, le nanoparticelle escono allegramente dai camini degli inceneritori, come bambini all’uscita dell’asilo, e svolazzano pigramente sulle ali del vento finché non si depositano nei vostri polmoni, oppure nelle foglie verdi di una gustosa insalata.

Voi capite che una simile ricerca disturbi molti. Così, viene detto che l’Italia dei diversamente onesti, un’epidemia che sembra aver contagiato ormai quasi tutti, trovi l’escamotage burocratico per togliere il microscopio ai due ficcanaso. Montanari si rivolge a Grillo. Grillo ne fa un cavallo di battaglia e chiama a raccolta la rete. La rete mette mano al portafoglio e ricompra il microscopio a Stefano Montanari e ad Antonietta Gatti. Scroscio di applausi. Pacche sulle spalle. Come siamo bravi, come siamo belli. Foto ricordo e tutti a casa. La ricerca è salva.
Oggi, la Onlus Bortolani, cui era stato intestato il microscopio, prende  accordi con l’Università di Urbino e decide di riconvertire la preziosa attrezzatura ad altri scopi. Questa volta, Superman sembra non accorrere più in aiuto della ricerca vessata e imbavagliata: Montanari chiama Grillo, ma Grillo non è in casa.

Il microscopio è stato comprato dalla rete e regalato a Stefano Montanari e ad Antonietta Gatti. Quando fate un regalo a qualcuno, poi vi secca sapere che viene riciclato. La Onlus Bortolani è sicuramente la proprietaria legale del microscopio, ma chi potrebbe negare che questo, eticamente, appartenga alla rete? Quale che sia l’uso che i due ricercatori ne stanno facendo, è solo la rete che ha titolo per chiedere il conto alla Nanodiagnostics.

Dunque che la rete indaghi, ed emetta il suo verdetto!

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

183 risposte a Il microscopio maledetto

  • Pingback: Nanobugie | Byoblu.com

  • Pingback: Cronistoria del Movimento cinque stelle | / ca gi zero /

  • 101
    Piergiorgio
  • 100
    A. M.
    dal blog di Stefano Montanari apprendo che
    "la sig.ra Bortolani ha minacciato di querela ByoBlu."
    Quindi questa Bortolani minaccia di querelare un giornalista per un’intervista?
    Mi ricorda qualcuno questa "signora". Incredibile!!!!
    Evito di commentare il mio pensiero su questa "signora",sicuramente mi prenderei una querela e beffardamente potrei anche chiedere aiuto alla nuova iniziativa di Grillo "Lo scudo della rete", ma conoscendolo preferisco non rischiare visto anche il conflitto d’interessi.
    Spero  siano i donatori che hanno regalato il microscopio a Montanari
    a decidere,non altri.E un regalo è un regalo!
     
    Mi scusi signora Bortolani se mi sono permesso di parlare!!!
    saluti
  • 99
    Claudio.farna
     Dopo aver visto tutti e 30 e più minuti della video spiegazione su Arcoiris tv non resta che aspettare altre news (magari con documenti alla mano)…
    Tutti sappiamo cosa gira negli ambienti universitari…conosco moltissimi ricercatori 30enni emigrati all estero (e che hanno enorme successo) perchè superati dal nipote di turno….e non mi stupisce la coincidenza che Montanari spiega nel video…
    Quindi per ora , visti tutti i documenti attuali disponibili on line (intervista di Valeria, byoblu,sito Bortoloni, blog mettup, forum vari….) propendo più a credere a Montanari perchè va a toccare interessi per decine di miliardi di euro non noccioline…..e quando c’ è di mezzo il dio denaro tutto diventa inevitabilmente più torbido….
    Ma come dicevo sopra…..c’è davvero da andarsi a cercare tutto….e stare attenti anche alle virgole e all’uscita di un nuovo documento o intervista ricominciare tutto da capo….
     
    P.S Su pubmed (http://www.ncbi.nlm.nih.gov il sito di ricerca biomedica più grande ed usato al mondo)
    se digitate la ricerca per autore e inserite gatti AM escono 59 articoli scientifici pubblicati su riviste anche internazionali (molti su nanoparticelle).
    Insomma non so e sono cusioso di saperlo ma se e dico "se" Grillo ha mai detto che non sono ricercatori….ha davvero preso un abbaglio…oppure ha dato retta a qualcuno che abbia indotto a farglielo dire…….ma una ricercatrice che ha 59 articoli pubblicati e molti su riviste intenazionali eccome se è una ricercatrice…
     
     
     
     
    • 99.1
      gallucpa

      OK Claudio.farna INTERESSANTE IO NON MI INTERESSO DI MEDICINA O SIMILI E HO TROVATO DIFFICOLTA’ A TROVARE LA BIBBLIO DI GATTI … VERAMENTE INTERESSANTE, IO HO TROVATO SOLO COSE OBSOLETE OPPURE POCO ATTENDIBILI. ORA LASCIANDO DA PARTE LE FIGURA DI MONTANARI, E TRATTANDO DELLA GATTI LA DOMANDA E’ : PERCHE LA GATTI A FRONTE DELLA RICHIESTA DA PARTE DELLA ONLUS NON HA PRESENTATO LA DOCUMENTAZIONE RELATIVA AGLI ULTIMI PAPER ?… IO HO L’IMPRESSIONE CHE IL GRUPPO DI RICERCA DIETRO NANODIAGNOSTICS SRL NON SIA COSI TRASPARENTE E CHE MONTANARI NON DICA … TUTTO. CIAO LUCA. SCUSATE IL MAIUSCOLO … ciao luca.

  • 98
    thebigbug
    Mi sono letto l’articolo della giornalista Valeria Rossi che "viene raccontato" sul sito della ONLUS Bortolani (non capisco propiro perchè non sia l’avvocato Bortolani, che rappresenta l’ONLUS, ad esporre i fatti, la propria versione. Ma’).
     
    Prendendo anche per oro colato le tre motivazioni addotte, dal punto di vista etico/legale, è una porcata totale.
     
    Basta considerare che i fondi per l’acquisto, l’obiettivo da raggiungere ed i destinatari del microscopio, sono da sempre (da inizio campagna) Montanari/Gatti. Ora come si fa a vedere due persone non destinatarie di quella cosa (ONLUS/Bortolani, Grillo) decidere dove e come portare quel microscopio? E’ un metodo totalmente scorretto.
     
    Ripeto anche ammesso che Montanari abbia commesso tutti gli errori citati, Grillo e Onlus avrebbero solo DOVUTO dare voce e spazio alla loro versione per informare la gente, i donatori. SOLO questi ultimi (ammesso fosse possibile rintracciarli) avrebbero potuto eventualmente contestare qualcosa ed eventualmente decidere (se possibile) cosa fare.
     
    Le altre soluzioni sono semplicemente ARROGANZA!!!! come quella contestata e sbandierata tutti i giorni da tanti urlatori … che spessissimo URLANO A RAGIONE!!! peccato poi si contraddicano nei fatti. Dispiace.
    • 98.1
      gallucpa

      … parole come “… oro colato … “LA VERITA’ E’ DIFFICILE DA POSSEDERE, MA NELLA RETE E’ POSSIBILE DECIDERE COSA NON E’ VERO. NON LUNGHE RICERCHE MA TANTI PICCOLI PASSI, … ciao luca. PS. NEI LINK RIPORTATI ANCHE PIU’ VOLTE IN QUESTO BLOG VI SI TROVA UN SUFFICIENTE QUADRO DELLA SITUAZIONE … senza vanificare ciò che di buono è stato detto e scritto sul tema nanoparticelle. riciao a tutti, luca.

    • 98.2
      edimattioli
      aggiunte al commento di "thebigbug"
       
      SOLO questi ultimi (ammesso fosse possibile rintracciarli) avrebbero potuto eventualmente contestare qualcosa ed eventualmente decidere (se possibile) cosa fare.
       
      aggiungerei che:
      se andate alla pagina http://www.bortolanionlus.it/2006/05/24/elenco-completo-dei-donatori-che-aiutano-il-lavoro-degli-scienziati-montanari-e-gatti-contro-il-cancro/ la onlus pubblica tutti i bollettini con le iniziali dei donatori per la privacy ma possiede tutti i nomi e cognomi che poteva interpellare facilmente e preventivamente promuovere sul loro sito un sondaggio spiegando la loro versione dei fatti
       
      Basta considerare che i fondi per l’acquisto, l’obiettivo da raggiungere ed i destinatari del microscopio, sono da sempre (da inizio campagna) Montanari/Gatti. Ora come si fa a vedere due persone non destinatarie di quella cosa (ONLUS/Bortolani, Grillo) decidere dove e come portare quel microscopio? E’ un metodo totalmente scorretto.
       
      aggiungerei che:
      se i donatori durante la raccolta sapevano chi averebbe utilizzato il microscopio (Gatti/Montanari) e per quali finalità (studio delle nanopatologie ) in questa nuova situazione possono anche trovarsi a avere un danno dall’utilizzo del microscopio visto che non è possibile conoscere CHI utilizzerà e per QUALI SCOPI , l’utilizzo del microscopio a Urbino potrebbe ritorcersi contro gli interessi dei donatori e questo è già certo !!!
       
      Ripeto anche ammesso che Montanari abbia commesso tutti gli errori citati, Grillo e Onlus avrebbero solo DOVUTO dare voce e spazio alla loro versione per informare la gente, i donatori. SOLO questi ultimi (ammesso fosse possibile rintracciarli) avrebbero potuto eventualmente contestare qualcosa ed eventualmente decidere (se possibile) cosa fare.
       
      aggiungerei che:
      Grillo è stato interpellato dalla Bortolani e ASSIEME (senza interpellare Montanari/Gatti) hanno deciso di togliere loro il microscopio
      come si può vedere nei due post della Bortolani è ben evidenziato in neretto che questa operazione è stata fatta "In condivisione con Beppe Grillo" e quindi è un soggetto coinvolto in questa situazione anche, se non mi spiego a quale titolo, e quindi avrà avuto i suoi motivi e ce li deve spiegare se poi come qualcuno dice che ha parlato la Sonia Toni al posto di Grillo, nei discorsi di Sonia trovo un "astio profondo e nessun fatto concreto che riguardi la ricerca, salvo problemi personali e relazionali fra Grillo, Sonia Toni e Montanari" ma questi sono solo fatti loro e non riguardano la ricerca sulle nanopatologie !!!
       
       
       
      parliamo poi del poblema, che sembra reggere tutto l’articolo di Valeria Rossi, delle tracce di nanoparticolato inorganico trovato negli alimenti, e vi chiedo voi siete tranquilli, nel sapere che negli alimenti si possono trovare sostanze primarie inquinate, o che i macchinari possono rilasciare inquinanti durante la lavorazione?
      e se dopo aver fatto una scopera simile, si pone il problema perchè vengano presi dei provvedimenti, perchè questo non accada più, fino a voler sensibilizzare i legislatori perchè impongano, per legge, dei controlli è una colpa o un vanto ?
       
      certo che come dice il proverbio "A FARE DEL BENE AI CIUCHI SI PIGLIA LE PEDATE"
       
      per fortuna l’aria è la cosa più democratica che esista e la respirano tutti senza poterla scegliere, la respira anche chi sta contrastando con tanto risentimento queste ricerche importanti ed essenziali per contrastatre lo strapotere di chi vuole inquinare solo per il "vil denaro" o "qualche giorno di gloria" … ve lo immaginate il geologo Coccioni che prende armi e bagagli e vi viene a difendere e spiegare i danni da nanopatologie se qualche politico "che ignora =ignorante" vuol costruire qualche aggeggio per inquinare ancora e sempre di più la "democratica" aria !!!
       
  • 97
    R
    pubblicato sulla lista no inc, copio e incollo perchè utile per verificare
     
     
    Innanzitutto la storia dello "scopo di lucro" (sic)è palesemente una sciocchezza: basterebbe prendersi la brigadi andare un giorno al laboratorio o verificarne i bilanci…
     
    Chi ha scritto quell’articolo (su il Ponente) poteva prendersi la briga di leggere almeno "Il girone delle polveri sottili" prima di ritenere che le approssimazioni fossero da una parte e non da una altra.
    Se c’è qualcuno che deve spiegare certe "approssimazioni" dette in pubblico, forse, è Grillo e non Montanari (visto che lui le ha già spiegate decine di volte in decine di incontri pubblici).
    Si attende da settimane una risposta di Grillo su questa vicenda. Settimane, mesi.
    (al telefono a chi sta per essere privato di uno strumento essenziale di lavoro semplicemente non risponde. Posso intuire che dare una spiegazione non sia così semplice ma non è certo il mio parere che conta).
     
    Un effetto la Onlus Bortolani lo otterrà sicuramente con la
    annunciata querela a Montanari: di verificare (a questo punto nelle sedi più adatte) chi ha fatto qualcosa di sbagliato.
     
    Si allega anche un bel filmato "laziale" d’epoca (registrato da persone dei meetup romani):
    …rende abbastanza l’idea.
     
    Mentre su:
    si illustra la diffida alla Bortolani Onlus preparata dal Coordinamento dei Comitati di Difesa delle Valli del Metauro, Cesano e Candigliano.
     
    (peccato infine, che la Nanodiagnostics forse sarà costretta a chiudere: come tutti sanno, i tempi della magistratura in Italia non perdonano)
     
    ***
    Di seguito la comunicazione inviata dallo staff di Beppe il 9 marzo 2007 a tutti gli organizer dell’epoca dei meetup (ai tempi della fine della raccolta fondi)
    Il senso mi pare inequivoco e a prescindere dalle simpatie personali ognuno può farsi una idea sulla vicenda.
    NB la data è importante:
     
    Reggio Emilia, 8 Marzo 2007
    Carissimi, la raccolta fondi è terminata!!!
    Dopo dodici mesi l’avventura è finita e ora gli scienziati Dott.ssa Antonietta Gatti e Dott. Stefano Montanari potranno finalmente proseguire le loro ricerche senza ostacoli e senza bavagli grazie al microscopio che tutti voi avete comprato attraverso le vostre offerte.
    Inizia quindi la nuova avventura di una libera ricerca che porteranno avanti Antonietta e Stefano. Avverrà grazie a tutti voi, ma in particolare a chi un giorno, passando da Modena, non si è fatto contagiare dalla comoda indifferenza, denunciando un’anomalia tutta italiana che durava da troppo tempo.
    Un immenso grazie a Beppe Grillo!
    Se non ci fosse stato lui a promuovere la campagna e a sostenerla, oggi non saremmo certo qui a festeggiare.
    Ma anche senza tutto il popolo dei meetup di Beppe Grillo che ha risposto con offerte e passione (grazie per i bellissimi messaggi affettivi e di incoraggiamento per Stefano e Antonietta), il microscopio non sarebbe mai stato acquistato.
    L’Associazione Carlo Bortolani Onlus è diventata quindi proprietaria del microscopio a scansione Q200FEG e dello strumento accessorio di Microanalisi a Dispersione d’Energia EDS indispensabili per le ricerche sulle Nanopatologie. Proprietaria legale, in quanto “moralmente” siamo tutti proprietari di questo microscopio, tutti avremo il diritto ad essere informati sempre e tempestivamente delle ricerche scientifiche e dei risultati ottenuti tramite l’utilizzo del microscopio.
    Da domani quindi Antonietta e Stefano concentreranno i propri sforzi in un primo progetto di ricerca sui possibili effetti che l’inquinamento da polveri può avere sui bambini già dallo stato fetale. Ma non è tutto. Altri progetti sono in cantiere e verrete informati di volta in volta.
    Diversi di voi hanno continuato a fare donazioni nonostante la raccolta sia terminata da due giorni, per cui oggi abbiamo sul conto 3.947,00 euro in più. Tale importo (anche nel caso dovesse risultare maggiore) verrà utilizzato per sovvenzionare parte delle ricerche della Dott.ssa Antonietta Gatti e del Dott. Stefano Montanari. Comunque, la raccolta fondi per il microscopio lanciata da Beppe Grillo è finita, quindi NON fate più versamenti per questo scopo. Ragazzi, è stata un’esperienza bellissima! Grazie davvero di cuore anche per l’opportunità che avete dato alla Onlus di essere partecipe in questa indimenticabile avventura. Grazie quindi di cuore a tutti voi e ancora grazie a Beppe Grillo!
    Un abbraccio.
    Marina Bortolani (Presidente Associazione Carlo Bortolani Onlus)
     
    Subject : [Rete NoInc] microscopio: articolo direttrice rivista online IL PONENTE
     
     
  • 96
    NanoNano
     Alcune domande:
     
    quanti di quelli che argomentano su questo post hanno cacciato soldi per l’acquisto del microscopio? (io ho finanziato e continuo a finanziare)
     
    quanti di quelli che argomentano su questo post hanno mai assistito ad una conferenza del dott. Montanari? (io ho assistito a tre diverse conferenze)
     
    quanti di voi hanno letto, come me, il libro il girone delle polveri sottili?
     
    sapete che razza di interessi sono in gioco?
     
    sapete a chi da fastidio Montanari con le sue ricerche?
     
    Tenetevi stretto il vostro Veronesi!
     
     
    • 96.1
      gallucpa

      … deduco quindi che secondo te i titolari della Nanodiagnostics srl. sono delle vittime … … ripeto anche a te la domanda PERCHE LA GATTI A FRONTE DELLA RICHIESTA DA PARTE DELLA ONLUS NON HA PRESENTATO LA DOCUMENTAZIONE RELATIVA AGLI ULTIMI PAPER ? … visto anche che esiste la documentazione, ed è quindi vero che ha diversi lavori a più nomi (in alcuni è l’autore di riferimento) su riviste internazionali…. inoltre è anche vero che la gatti è ricercatrice presso l’università di modena e che quindi ha la possibilità volendo di far pesare il suo bagaglio scientifico.ciao luca.

    • 96.2
      edimattioli
      condivido "TENETEVI STRETTO IL VOSTRO VERONESI!" 
  • 95
    @ i vari sp****natori di mestiere (alcuni dei quali devono essere proprio in "strettissimo" contatto con Montanari, perché  lui viene a conoscenza di quello che viene scritto su questo blog e sul mio giornale in tempo reale; in alternativa, l’impegnatissimo scienziato trascorrerebbe tutte le sue giornale a leggere blog):
     
    a) la mia intervista è talmente inventata che Montanari si è precipitato a scrivermi cercando di coprire di fango – fango "privato", ovvero con fatti che non c’entrano NULLA con quanto dichiarato – il "Gianni" che me l’ha rilasciata, che ovviamente lui ha immediatamente identificato perché non è che alla Nanodiagnostisc lavorino mille persone;
    Publio Valerio, stai cadendo nel patetico.
     
    b) nella sua ultima mail (nella quale è tornato a toni civili, forse accorgendosi che con gli insulti non otteneva molto) Montanari mi spiega che "ha fatto cambiare la pagina della biografia per evitare sciocchezze come quella che spara lei" .
    Ovvero, ha sostituito il "sono stato consulente" con "mia moglie è stata consulente", e l’ha tranquillamente ammesso mentre Publio Valerio continua a parlare di mie "illazioni".
     
    Non aggiungo altro, perché al fanatismo è difficile replicare. Però le infamie sul mio lavoro non le accetto.
    Cmq io sono tuttora in contatto sia con la Onlus che con Montanari e stiamo discutendo "quasi" pacatamente di tutta la vicenda, senza i toni da stadio che si leggono qui (e non solo).
     
  • 94
    GiEmme

    Ad oggi, dopo 8 mesi, il microscopio rimane fermo ed inutilizzato.
    La mancanza di fondi, strutture, tecnici, attrezzature di controno, ecc. erano note fin da subito.

    Eppure (o, a pensare male, proprio per questo) si e’ proseguito ad espropriare Gatti e Montanari di un microscopio che ha contribuito a ricerche importanti.

    Gatti e Montanari hanno pubblicazioni internazionali, collaborazioni eccellenti con NATO, Osservatorio Militare, Commissioni Parlamentari, universita’ europee, Comunita’ Europea, ecc.

    Perche’ allora si e’ proseguito a spostare il microscopio, a renderlo inutilizzato ed inutilizzabile?

    Se coordiniamo questi fatti anche lontani, mettiamo insieme i pezzi disorganizzati e frammentari di un intero coerente quadro politico, a dirla con Pasolini, non si fa fatica a capire: “Io so. Ma non ho le prove. Non ho nemmeno indizi.”

    • 94.1
      edimattioli

      in una società che

      • da una parte, si  intitola a Veronesi  il Lungomare delle Stelle e per l’occasione e in segno di riconoscenza (sic!) “le associazioni di categoria hanno staccato un assegno da 26 mila euro da devolvere alla lotta contro il cancro che ha in Veronesi il primo alfiere
      • dall’altra: si toglie lo strumento di ricerca a Montanari e Gatti dicendo che non lo usano e poi si OFFRE, alla fine della fiera -transitando per l’Università di Urbino- all’ARPA Marche (per chinon lo sapesse le ARPA sono quelle Agenzie Ambientali  che ci tranquillizzano ogni qual volta avviene un disastro ambientale e link ) ed inoltre i “SOLITI noti/ignoti” che hanno contribuito a toglierlo a Montanari/Gatti a causa, anche,  del mancato uso, tollerano 8 (OTTO) mesi ad oggi (ma state pur certi che non saranno i soli), di INUTILIZZO totale da parte di CHIUNQUE (compresi Montanari e Gatti!!! spettava loro l’utilizzo, ALMENO una volta la settimana!!!)
      • inoltre, finalmente, QUALCUNO, ovvero il giornalista David Gramiccioli, assieme a Montanari,  dopo OTTO mesi , si è preso la briga di andare all’Università di Urbino a chidere conto del microscopio (lo aveva promesso anche Claudio Messora e poi non è mai andato!) ha ricevuto l’accoglienza documentata  in questo video
      • se per  Veronesi si stacca un assegno di 26mila euro, …  a Gatti e Montanari con un intervento , dei SOLITI noti/ignoti si “briga” per far chiudere la Onlus Riverca è Vita che in un anno ha raccolto poco più di 30mila euro e … ci si riesce link e link
      • se l’unica risposta di Grillo è rappresentata da questo video (dove di veste e si pettina Papa per creare una forte somiglianza con Montanari !!!)

      NON CI SONO DUBBI il pensiero di Pasolini è perfetto Io so. Io so i nomi dei responsabili … non ho le prove … anche se sono chiare e davanti a tutti”  ciò che sconvolge è che non tutti vogliono vedere,  eppure sarebbe nel loro interesse e soprattutto nell’interesse dei loro figli e nipoti che esistano scienziati come Montanari e Gatti,  che portano avanti la ricerca sulla patogenicità “dell’inquinamento “quotidiano”  NONOSTANTE TUTTO!!!

      Ciò che conforta (SIC!!!) è che secondo un recentissimo rapporto dell’OMS nel 2030 il cancro sarà la prima causa di morte nel mondo e già oggi in Italia la probabilità di ricevere una diagnosi di cancro nell’arco della vita (da 0 a 84 anni) riguarda ormai il 50% di noi, quindi 1 su 2 sia fra i maschi che fra le femmine si ammalerà di questa malattia e sempre più saranno colpiti giovani, donne, bambini … e che, se non verrano adottate politiche che favoriscano la prevenzione primaria e il principio di precauzione,  malattie come la “sensibilità chimica miltipla”, “malattie autoimmuni”, e tutte “le nuove patologie” , nei prossimi 10 anni interesseranno, a vario titolo e gravità, tutta la popolazione residente in aree inquinate!!!

      Grazie ai SOLITI noti/ignoti , complimenti, BEL LAVORO!!!! occorre sostenere i vari scienziati di regime, i vari Prof.ZERO!!! e creare quanti più problemi sia possibile a chi (Montanari e Gatti) porta avanti la ricerca indipendente e nell’interesse del bene comune !!!

      Grazie, soprattutto, a chi fa informazione!

       


       

  • 93
    Ivan Bortolin
    Vi invito a leggere queste due siti:
     
     
     
    Fanno un pò di chiarezza sulla vicenda
     
    • 93.1
      gallucpa

      … mi associo all’invito …LA VERITA’ E’ DIFFICILE DA POSSEDERE, MA NELLA RETE E’ POSSIBILE DECIDERE COSA NON E’ VERO. NON LUNGHE RICERCHE MA TANTI PICCOLI PASSI, … ciao luca.PS. NEI LINK RIPORTATI ANCHE PIU’ VOLTE IN QUESTO BLOG VI SI TROVA UN SUFFICIENTE QUADRO DELLA SITUAZIONE … senza vanificare ciò che di buono è stato detto e scritto sul tema nanoparticelle.riciao a tutti, luca.

  • 92
    1000ampere

    Ciao Claudio resto basito di fronte a questa intervista e segnalo che subito dopo aver visto il video sono andato sul blog di Grillo per segnalare la cosa lasciando un commento che ribadiva da subito l'ammirazione che ho per l'operato di Grillo e staff ma sottolineando che rimanevo legittimamente confuso dall'accaduto, ma dopo aver pubblicato il commento,sono immediatamente stato apostrofato da un altro commentatore che mi ha repentinamente consigliato di smetterla.L'integralismo gratuito di certe persone mi sconvolge,non si pongono o fanno finta di non porsi mai nessuna domanda,agiscono e non pensano.

  • 91
    Claudio.farna
    la rete chiede trasparenza e Montanari è pronto…
    http://www.stefanomontanari.net/index.php?option=com_content&task=view&id=1860&Itemid=1

     
     
    Ripeto io non sto a tutti i costi con lui…però voglio vedere se grillo
    e la onlus faranno lo stesso…
     
     
    Invito Valeria ad andarci….visto che ha aperto le porte a tutti..!
    Se questa non è trasparenza…voglio fare l’illazione che se uno sa di avere così tanto torto non si sbottona nemmeno così tanto, che dite?
    Cmq ripeto, ancora non si sa nulla di certo, però il comportamento più trasparente tra i 3 attori è innegabile lo stia tenendo Montanari….
    Ai Blogger…..l’ardua sentenza….
  • 90
     Volevo segnalare questo link sul caso del microscopio. Non so se siano vere o no le affermazioni riportate ma sicuramente sono da leggere.
     
  • 89
    havoc

    “…Pesaro è estremamente vicina al treno e poteva semplificare l’accesso dei due ricercatori che fino adesso hanno lavorato su questo strumento…”

    questo fra le altre cose è quanto dichiara il professore Stefano Papa, Preside della facoltà di Scienze e Tecnologie di Urbino.

    Premetto che nel mio piccolo ho contribuito anch’io a suo tempo all’acquisto del microscopio, e sono contento che oggi possa essere usato da molti più ricercatori e NON SOLO esclusivamente dal Dott. Montanari e dalla Dott.ssa Papa, oltretutto, visto che hanno dichiarato di “…averlo usato per la loro attività PRIVATA (quindi remunerata) per sostenere i gravi costi di gestione dello strumento, ORA POTRANNO CONTINUARE AD USARLO GRATUITAMENTE, visto che i costi di gestione li sosterra l’Università, insieme a decine di altri ricercatori e magari scambiarsi dati e opinioni…

    A mio parere chi ha contribuito all’acquisto lo ha fatto perchè possa progedire la RICERCA, e non 2 RICERCATORI… Ora potrà comunque essere usato per ricerche sulle Nanopatologie e mille altre cose, mentre prima non era possibile… Oltretutto penso che potrà essere sfruttato A TEMPO PIENO, non credo che Montanari lo usasse 24 ore su 24 e secondo me era uno spreco.

    CREDO CHE IL MICROSCOPIO DEBBA ESSERE USATO COME UNA RISORSA COMUNE PER IL BENE COMUNE…

    A prescindere da quali siano le ragioni che hanno indotto l’associazione Bortolani a togliere il microscopio dall’uso esclusivo di Montanari e Gatti, credo che quelle che ho appena elencato siano più che sufficienti…

  • 88
    edimattioli

    una riflessione di Ida Magli, in un suo articolo, su altra questione,  si adatta perfettamente anche allo “SCIPPO DEL MICROSCOPIO”

    ” … La cosa più grave, però, è che politici e giornalisti non permettono neanche ai singoli cittadini di discutere di questo argomento. Non appena qualcuno ci prova, scatta appunto quella STRATEGIA DEL “SILENZIO”, adottata da tutti, che è la forma moderna di censura, molto più grave e più efficace nell’attuale mondo dell’informazione planetaria, di una censura dichiarata ed esplicitamente coercitiva in quanto se una notizia non viene “raccolta” e ripetuta passando da uno strumento di comunicazione all’ altro, è inesorabilmente condannata ad una morte peggiore della morte perché, quale che sia la sua importanza, NE VIENE NEGATA L’ESISTENZA. …”

    ecco che,  l’allegra combriccola ce l’ha fatta!!! IN UN CHIASSOSO SILENZIO LO SCIPPO DEL MICROSCOPIO è AVVENUTO!!!

    E ADESSO, AL LAVORO!

    http://www.stefanomontanari.net/index.php?option=com_content&task=view&id=1924&Itemid=1

    per chi, come me, ha donato i suoi soldini perchè il micoscopio fosse utilizzato dai Dott. Montanari e Gatti per lo studio delle nanopatologie, ovvero…

    … chi non se la sente di cedere all’arroganza di chi difende interessi che non ha nemmeno il coraggio di confessare, può contribuire al finanziamento della ricerca, ricerca che ha bisogno subito di rimpiazzare la voragine acquisendo un altro microscopio. Basterà rinunciare ad una serata in discoteca o al ristorante o, magari, allo spettacolo di qualche comico.

    L’associazione Onlus Ricerca è Vita raccoglie donazioni allo scopo, e, se donare qualche Euro non è certo obbligatorio, è, però, un atto di dignità ed un rifiuto ad essere presi in giro. http://www.stefanomontanari.net/index.php?option=com_content&task=view&id=1521&Itemid=1 è il link per avere informazioni in proposito. Si sia avvertiti: stavolta il microscopio sarà intestato a noi e, sa la cosa non piace, non si doni un centesimo.

    L’ IBAN dell’Associazione Ricerca è Vita è  IT 38 L 07601 028 000000 93844736, mentre il numero di conto corrente postale è 93844736.

  • 87
    Vincenzo

    Mi spiace, ma i modi convincenti di Stefano Montanri, il suo sollevare problemi condivisibili sui rischi delle emissioni degli inceneritori hanno convinto, in buona fede, molta gente, compreso Grillo e tutti i donatori ….. inizialmente…. ma un riassunto che credo sia illminante su questa squallida vicenda lo trovate qui:

     

    http://www.savonaeponente.com/2010/01/29/microscopio-montanari-grillo-stavolta-e-finita-davvero/

     

    Io, che sono tra i donatori, mi sono fatto la mia idea. Montanari sollava problemi concreti e condivisibili, ma su questa vicenda mente spudoratamente.

     

    Saluti

     

  • 86
    CodaDilupo
     Vicenda interessante… Complimenti per il sito!!!!!!!!!!!!
    Attendo sviluppi
  • 85
    edimattioli
    per chi ancora volesse farsi un’idea legga, con attenzione, questo articolo di Marco Cedolin IL MICROSCOPIO DELLA DISCORDIA
  • 84
    newsmile
     
    Ciao. Non capisco perché tu dica che io starei intasando il blog di Grillo o che io lo stia infamando. Ho scritto solo 5 commenti (su 1500 che ne compaiono) nei quali chiedevo a Beppe Grillo, senza nessuna offesa e senza richieste fuori da chissà quale canone, di rispondere a Montanari.
    Cosa ne posso sapere io se Grillo stia preparando una risposta?
    Mi sembra che la corsa ad infamare qualcuno ce l’abbia tu con me. Io ho solo scritto che ho messo dei post che sono scomparsi.Non li ho cancellati anche perché lo scopo è proprio quello di far sapere a tutti cosa sta succedendo..proprio non avrebbe senso.
     
     
    Da ora in avanti metterò dei commenti non certificati (che non si possono cancellare) e stamperò su schermo la prova che sono stati inviati.
     
    Se tu sapessi quanto sta a cuore a me che Beppe Grillo risponda e chiarifichi questa situazione, per il bene di tutti (di certo anche il suo) non avresti scritto queste cose.
     
    D’altra parte non era una cosa di adesso, sono mesi che chiedo allo staff di grillo e sul contatto apposito messo sul suo sito, che lui dica qualcosa a riguardo, senza pensare di screditare nessuno e senza alcuna offesa. Solo domande, come si fa in un paese normale e civile.
     
    Se anche le domande vengono prese come "mira a screditare" allora qui si fa lo stesso gioco di Berlusconi che querela Repubblica.
     
    Io come molti altri, vorrei solo che il Beppe dicesse la sua e si confrontasse con Montanari, magari, e la mia speranza maggiore è proprio questa, riavvincinandosi e dandogli una mano a portare avanti la ricerca.
    • 84.1
      gallucpa

      ciao, se hai dato una occhiata ai link ti renderai conto che in effetti grillo in questa vicenda non deve poi spiegare molto, … ha solo cercato, e vi è riuscito, ad aiutare , promuovere la raccolta di fondi per una giusta ricerca, se alcuni, e io sono daccordo, hanno dubbi sui risultati della ricerca effettuata da … Nanodiagnostics srl. discutiamo di questo…. ritengo che le risposte, anche diverse, grillo, i meetup, sonia ( ex moglie di grillo) e altri a vario titolo le abbiano date, non da oggi ma sin dal 2008 … . grillo a mio avviso non è in discussione … ciao luca.

  • 83
    GrazianoF
    Dal blog di Montanari: 
    "Ieri la sig.ra Bortolani ha minacciato ByoBlu di querela. Nel mondo dei bavagli era la sola cosa che ci si potesse aspettare."
     
    Claudio, è vero?
     
    Se si, mi pare ci sia rimasto poco su cui discutere o avere dubbi.
     
     
  • 82
    Il punto sul “caso Montanari” e sul microscopio elettronico
     
    questi sono i dati di fatto:
     
    a) il dottor Montanari lamentò la sottrazione di un microscopio che in realtà era ancora in uso a sua moglie per le proprie ricerche;
    b) raccontò a Beppe Grillo la storia delle merendine inquinate e permise a Grillo di basare, su questa “scoperta” che in realtà non aveva alcun fondamento scientifico, una serie di spettacoli mirati alla raccolta di fondi per un nuovo microscopio;
    c) a raccolta terminata e microscopio acquisito, negò la validità delle ricerche sulle merendine attribuendo a Grillo la responsabilità di aver “capito male, perché non era uno scienziato”.
     
    • 82.1
      jhon
      D) le spese di mantenimento del microscopio sono state indicate da Montanari in 90.000 euro/anno; ma anche questo costo è stato smentito dalla ditta produttrice, che invece le ha quantificate in circa 25/30.000 euro/anno.

       
       
      Praticamente, quel furbetto del Montanari faceva la cresta anche sulle spese di manutenzione.
      PS. montanari smentisca l’articolo di Valeria Rossi punto per punto se ne è capace.
       
    • 82.2
      edimattioli
      NON SOLO RISULTA STRAVOLTA  ma potrebbe configurarsi in un "effetto boomerang" per chi (privati, comitati, ditte, etc) che contribuirono all’acquisto del microscopio,  perchè NESSUNO dice CHI e  COME  utilizzerà il microscopio !!!
      l’unica cosa che è già  sicura è  che finisce in mano a personaggi  che
      — o si occupano di ricerche che non hanno nulla a che fare con le nanopatologie  mediche umane
      — o che sono contro gli interessi di chi ha finanziato il microscopio !!! 
    • 82.3
      Eccoti la(le) risposta(e).
       
      LA RICERCA SULLE NANOPATOLOGIE RESTA SENZA MICROSCOPIO
      Guarda il filmato
       
      Stefano Montanari racconta come e perchè il microscopio elettronico che fu acquistato nel 2007 con i fondi di una raccolta popolare iniziata l’anno prima gli sarà tolto.
      La motivazione della raccolta appoggiata da Beppe Grillo fu quella di dotare gli scienziati Antonietta Gatti e Stefano Montanari di un microscopio elettronico in sostituzione di quello la cui disponibilità era stata loro tolta. Ora, a distaza di qualche anno, la ragione della raccolta risulta stravolta.
       
  • 81
    Andrea T
    Ciao Claudio,
    sarebbe opportuno leggere anche la risposta su
     
    Da ciò che scrivono non sembrerebbe che Montanari avesse tutte queste ragioni, anzi!! Avrebbe preso in giro non solo Beppe Grillo ma anche tutti coloro che hanno fatto le donazioni per l’acquisto del secondo microscopio senza contare che sua moglie continua ad usare il primo senza grossi problemi.
    Beppe Grillo si è riservato di rispondere a breve con un comunicato ed evitare di creare polemiche inutili.
    Urge un chiarimento da tutte le parti prima di sparare sentenze.
  • 80
    newsmile
    ..ah scusate, il mio ultimo post era rivolto come risposta a jhon.
     
  • 79
    carletto m
    ragazzi andate a questo link :;
     
     
    é la ex moglie di grillo che ha convinto Montanari a entrare in politica in un partito il cui direttore Angelo Mancini era in realtà il coordinatore regionale emilia-romagna di idv !
  • 78
    Publio Valerio
    L’articolo di Valeria Rossi è molto carente e incompleto. E contiene anche delle inesattezze, che ho provveduto a segnalare alla Rossi.
     
     
  • 77
    Publio Valerio
    L’articolo di Valeria Rossi è molto carente e incompleto. E contiene anche delle inesattezze, che ho provveduto a segnalare alla Rossi.
     
     
  • 76
    Publio Valerio
    L’articolo di Valeria Rossi è molto carente e incompleto. E contiene anche delle inesattezze, che ho provveduto a segnalare alla Rossi.
     
     
  • 75
    GiEmm

    Ad oggi, dopo 8 mesi, il microscopio rimane fermo ed inutilizzato.
    La mancanza di fondi, strutture, tecnici, attrezzature di controno, ecc. erano note fin da subito.

    Eppure (o, a pensare male, proprio per questo) si e’ proseguito ad espropriare Gatti e Montanari di un microscopio che ha contribuito a ricerche importanti.

    Gatti e Montanari hanno pubblicazioni internazionali, collaborazioni eccellenti con NATO, Osservatorio Militare, Commissioni Parlamentari, universita’ europee, Comunita’ Europea, ecc.

    Perche’ allora si e’ proseguito a spostare il microscopio, a renderlo inutilizzato ed inutilizzabile?

    Se coordiniamo questi fatti anche lontani, mettiamo insieme i pezzi disorganizzati e frammentari di un intero coerente quadro politico, a dirla con Pasolini, non si fa fatica a capire: "Io so. Ma non ho le prove. Non ho nemmeno indizi."

  • 74
    Le mie
    10 domande a Beppe Grillo sulla vicenda microscopio/Bortolani/Montanari:
     
     
     
    1 – Aveva mai sentito parlare di inceneritori, termovalorizzatori, nanoparticelle, nanopatologie, prima di sentir parlare di Stefano Montanari?
     
    2 – Cosa la convinse a contattare Montanari e a usare la storia del microscopio scippato all’interno dello spettacolo?
     
    3 – Ritiene che la storia del microscopio scippato abbia incrementato la visibilità del suo blog e/o la vendita dei suoi spettacoli e prodotti? In sostanza, al netto dello spettacolo donato al microscopio, ritiene di avere beneficiato economicamente della storia o di averci rimesso soldi e popolarità?
     
    4 – Prima di presentare la storia delle merendine al suo spettacolo era al corrente che Montanari non aveva direttamente informato le aziende produttrici?
     
    5 – Ritiene che prima del suo spettacolo le aziende produttrici fossero a conoscenza dei risultati delle indagini sulle merendine o comunque, ha provato lei o uno dei suoi collaboratori a contattare anche solo uno dei produttori citati nella documentazione Montanari prima di raccontarne la storia nel suo spettacolo?
     
    6 – Come avvenne la scelta della Bortolani Onlus quale destinatario delle donazioni?
     
    7 – Dal momento della donazione ha mai verificato o chiesto informazioni sul lavoro di Gatti/Montanari?
     
    8 – Quale è stata la sua parte nella decisione della Bortolani di donare il microscopio alla Università di Urbino?
     
    9 – Ritiene che sia casuale la contemporaneità della decisione di rendere difficili e lente le ricerche Gatti/Montanari e la progettata costruzione di svariati nuovi termovalorizzatori in varie regioni italiane?
     
    10 – Ritiene che lo spostamento del microscopio a Urbino faciliti le ricerche sulle nanopatologie, che le renda più efficaci, che in questo modo le persone che fino ad ora si sono rivolte alla Nanopatology abbiano una possibilità in più di ottenere analisi gratuite, di capire i loro problemi, di essere aiutate a trovare la causa dei problemi, di trovare una soluzione?
     
  • 73
    Publio Valerio
    MONTANARI QUI  risponde punto per punto a tutte le accuse.
     
     
    L’articolo di VALERIA ROSSI contiene delle falsità:
    E’ vero che la dott.ssa GATTI è a capo di due progetti di ricerca finanziati dalla CE, mentre Valeria scrive che Montanari avrebbe millantato posizioni ufficiali in questi progetti.
     
    Tuttavia quando ho chiesto alla ROSSI dove Montanari avrebbe millantato questo , mi ha mandato un link della casa editrice di Montanari con una scheda biografica dove si dive semplicemente che La Gatti (in compagnia del marito) lavora per la CE.
     
    QUINDI ATTENZIONE! VALERIA ROSSI O NON E’ ATTENDIBILE O DEVE COMPLETARE IL SUO ARTICOLO GRAVEMENTE CARENTE (CI SONO ALTRE INESATTEZZE)
     
    CIAO
     
  • 72
    marcosolare
  • 71
    fabio.cherchi
    Beppe Grillo è l’unico in Italia a riuscire a combattere lo strappotere di Berlusconi. Ora, metti pure che abbia commesso una c**zata anche grossa (ancora tutto da verificare), quale sarà il primo effetto se Beppe Grillo perde la sua credibilità? Chi ne trae maggior vantaggio se non proprio Berlusconi e la casta? Non siate precipitosi! Su questo fatto, la verità è ancora lontana, mentre è molto più facile far perdere la credibilità a Grillo. Attenzione agli effetti!
  • 70
    Claudio.farna
     Mi sto accorgendo a causa di questo episodio come sia estremamente difficile farsi delle idee chiare in merito a "tutto" anche in rete….è vero che nella rete non puoi mentire (parafrasando un detto di Beppe Grillo)..ma è altrettanto vero che è pieno di trash e mezze verità che confondono solo le idee e spesso non ti aiutano a cercare la verità (se mai esiste) ma ti confondono solamente.
    Ahime, rileggere  quel bellissimo articolo di Claudio riguardo alle persone collegate in rete è stato deprimente…perchè nei prossimi decenni vedo un futuro nebuloso….vedo si milioni e miloni di persone collegate  ma quale irrilevante % di queste avrà :
    1)il tempo  2)la voglia 3) la criticità necessaria   per districarsi da questo universo di incertezze quale è la rete e farsi un opinione basata su fatti e non parole (parole in rete).
    Questo caro Claudio sarebbe un tema veramente interessante di discussione  e credo risponda anche alla questione sull’intasamento del Blog di Grillo….ormai in rete ci sono individui che si fermano alla prima, seconda fonte…. io per quest’episodio ho perso almeno un ora ieri girando tutti i link postati qui all’interno dei commenti….e ancora non riesco a farmi un idea "esatta" di come le cose siano andate.
    Questo sviscera un grossisimo problmema e limite della rete…:"l’attendibilità"…. perchè domani ci saranno 10-1000-100 000   Claudio Messora con altrettanti Blog e altrettante notizie….  e se  è vero che la rete con il sistema dei feed etc..farà emergere i più rilevanti…è altrettanto vero che mancherà il tempo fisico e la voglia credo di perdere mezze giornate alla ricerca della fonte più attendibile…..
    La conclusione non so quale sia……certo è che avremmo davvero bisogno di un organo ufficiale realmente indipendente (o almeno il più possibile) che dia l’informazione….(Europa 7 sarebbe stato un buon inizio)…..
  • 69
    Fabio Paonessa
    la bortolani non sa fare altro che querelare ahahahah.
    è un’ulteriore prova della sua malafede.
    bortolani? bortolani? perchè non si fa fare un’intervista da byoblu così da poter rispondere a quella di montanari?
    ma si… questa domanda non riceverà risposta…
  • 68
    newsmile
    INCREDIBILE!!
     
    Dopo aver messo un po’ di commenti sul blog di Grillo scrivendo dell’intervista apparsa su Byoblu…questi sono "magicamente scomparsi"!!
     
    Spero che si tratti solo di un problema tecnico..ma non mi era mai successo prima.
     
    Oggi non riesco addirittura più a pubblicare nessun commento.
    Possibile che sia censura nel blog di chi dice che la Rete è democrazia?
    Ovviamente nei commenti non c’era alcuna offesa, c’erano solo il link all’intervista apparsa qui su Byoblu  e la richiesta di fare chiarezza sul caso.
     
    Cosa ne pensa Claudio Messora?
    • 68.1
      Benvenuto nel mondo reale!
    • 68.2
      jhon
      caro newsmile, tu e i tuoi soci siete solamente dei provocatori. se le tue richieste nel blog di Grillo non sono più visibili, questo non lo devi imputare ne a beppe ne tantomeno al suo staff. il blog di beppe consente agli utenti certificati di cancellare i posts non graditi. vista la tua /vs. insistenza nel chiedere lumi  a grillo riguardo al microscopio, in tanti hanno risposto che Grillo stà preparando un post a riguardo . pertanto non capisco perchè continuiate ad intasare il blog con la solita richiesta. allora, non lamentarti se vieni considerato inopportuno dagli altri utenti.
      Per quanto riguarda il video qui sopra, considerato che montanari accusa grillo, senza fare i nomi delle altre persone che lo avrebbero ostacolato,  prima di pubblicarlo mi sarei almeno chiesto il perchè montanari sia omertoso a riguardo, e per completezza di informazioni avrei perlomeno sentito le altre parti interessate. Ma forse lo scopo è solo quello di cercare di imfamare Grillo.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

La verità orribile che non viene detta – Gianluca Ferrara

GIANLUCA FERRARA - La verità orribile che non viene mai detta Gianluca Ferrara, direttore editoriale di "Dissensi edizioni" e blogger del Fatto Quotidiano, ha già ottenuto quasi 150 mila condivisioni con questa analisi, fatta nell'ultimo post sul suo blog. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

Crociata contro la rete. Il ministro: via i “profili sgraditi”.

Orlando - rimozione di profili sgraditi e ong governative a fare controinformazione in rete Registrazione del Facebook Live del 16 agosto 2017 Un'intervista di Andrea Orlando, sul Corriere della Sera, rivela che esiste un accordo con i social network per la segnalazione dei post e la rimozione dei profili sgraditi, e anche che il ministero ha messo delle organizzazioni a monitorare...--> LEGGI TUTTO

La vera storia di KJ2, l’orsa mamma di Francesco e Soki, del progetto Life Ursus

Un'orsa e il suo cucciolo  Registrazione del live Facebook andato in onda ieri sera KJ2 sembra il nome di una stella cadente, perfetto per la notte di San Lorenzo. Invece è caduta un'orsa, appartenente al progetto Life Ursus. Nel video qualche considerazione da fare insieme sulla vicenda, andata in onda ieri sera...--> LEGGI TUTTO

OneBarter: l’era del baratto high tech

OneBarter - Nico Allegretti Nico Allegretti, presidente di OneBarter, racconta come il baratto, nella sua nuova forma tecnologicamente assistita, possa contribuire ad abbattere la necessità delle imprese di finanziarsi con linee di credito bancarie, e possa rilanciare gli scambi e l'economia. Un settore, quello del barter (cioè "comprare pagando vendendo",...--> LEGGI TUTTO

Vota Byoblu ai Macchianera Internet Awards 2017

Vota Byoblu ai Macchianera Internet Awards 2017Anche quest'anno avete inserito Byoblu in nomination nella categoria "27. Miglior sito Politico-d'Opinione" dei Macchianera Internet Awards. Si tratta degli Oscar della Rete, dove ognuno segnala i migliori siti in ogni categoria, e i primi dieci in tutta Italia entrano nella fase finale.Come tutti i premi, il suo valore è simbolico....--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Due piantine di Cannabis per lenire dolori atroci: in prigione a 63 anni!

prigione malato cannabisTRENTO. Il ricorso in Cassazione è stato rigettato. L'uomo di 63 anni che a Trento era stato trovato in possesso di due piante di marijuana che coltivava per uso personale, per lenire i dolori atroci della sua malattia, è stato giudicato colpevole in via definitiva. Andrà in prigione. ...--> LEGGI TUTTO

L’ideologo di Putin: in Europa sarà presto caos, guerra civile, distruzione.

Dugin ideologo Putindi Giulio Meotti Roma. Europa e Stati Uniti hanno spesso ricambiato il favore ad Aleksandr Dugin. Un anno fa, il famoso politologo russo è stato messo alla porta in Grecia. Accompagnato dal patriarca di Mosca Kirill per una conferenza sul Monte Athos, Dugin...--> LEGGI TUTTO

Il TG1 censura la Raggi. Scatenate uno #ShareStorm

Molti dei lettori di questo blog trasaliranno ascoltando alcune frasi fatte del discorso che oggi Virginia Raggi ha tenuto di fronte ai leader europei. L'Europa come "progetto visionario", come "eredità gioiosa e impegnativa", che "dobbiamo realizzare noi" perché "non poteva realizzarsi in un giorno". ...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Lettere al blog: bimbi dimenticati in auto? L’idea semplice di una nonna.

bimbi auto Lettera al blog di Stefania Gentile Sig. Claudio, seguo il suo blog su "youtube" e la ringrazio per le tante cose che si imparano. Questa mattina ho ascoltato il pezzo sulla tragedia, fortunatamente solo sfiorata, per l'ennesimo bambino lasciato in macchina dalla mamma....--> LEGGI TUTTO

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Ilaria Bifarini – L’Ocse dice che tra 60 anni siamo fritti

Ilaria Bifarini, nota al pubblico di Byoblu per la sua intervista di esordio "Neoliberismo e Manipolazione di massa - storia di una bocconiana redenta", approda a Coffee Break, su LA7. "Il modello a tendere degli economisti dell'OCSE da qui a 60 anni, in un report che ho visto personalmente, sarà sempre peggiore: salari sempre più passi e sempre più disuguaglianza". Ilaria Bifarini, nota al pubblico di Byoblu per la sua intervista di esordio "Neoliberismo e Manipolazione di massa - storia di una bocconiana redenta", approda a Coffee Break, su LA7. "Il modello a tendere degli economisti dell'OCSE da qui a 60 anni, in un report che ho...GUARDA

Diego Fusaro: il Sacro Romano Impero della finanza e delle banche

Innanzitutto siamo entrati in un Sacro Romano impero della finanza in cui il sistema bancario detta legge, e noi sventurate plebi europee dobbiamo fare i sacrifici: "sacrum facere". Appunto qualcosa di religioso in nome del sistema bancario, una divinità demiurgica: le sofferenze sono sempre quelle del sistema bancario...GUARDA

Primarie Pd: il confronto Sky tra Renzi, Emiliano e Orlando – Integrale

Confronto Sky Renzi Emiliano Renzi Primarie Pd Integrale - PlayIl confronto Sky tra Matteo Renzi, Michele Emiliano e Andrea Orlando per le primarie Pd - Versione Integrale. ...GUARDA

Fusaro Vs Friedman – L’immigrazione è deportazione di massa: nuovi schiavi contro vecchi schiavi.

Fusaro Vs Friedman Diego Fusaro: "La storia delle ONG che vanno a prendere i poveri migranti che rischiano di annegare è la grande narrazione edulcorante con cui si mettono in pace le coscenze. Il compito della filosofia però è pensare altrimenti e criticare l'esistente, rovesciando le mappe dominanti. Continuiamo...GUARDA

Sgarbi vs Telese: Io non me ne vado, te ne vai tu!

Sgarbi Vs TeleseVittorio Sgarbi manda a quel paese la Costamagna e Luca Telese, e all'invito a lasciare lo studio risponde al conduttore di andarsene lui. Il tema è quello della legittima difesa dagli intrusori in ambito domestico. ...GUARDA

Becchi: la prova che la Germania ha creato l’euro per metterla in quel posto a noi

BECCHI PROVE EURO GERMANIA Paolo Becchi esibisce le prove in diretta tv del fatto che la Germania sapeva che grazie all'Euro "lo avrebbe messo in culo agli italiani". Potremmo svalutare la nostra moneta, e dunque tornare ad essere competitivi, ma ecco pronta la replica: svalutando crescerà l' inflazione. Vale...GUARDA

Diego Fusaro: ma quale new economy? Si chiama lavorare per niente!

Fusaro Diego Fusaro sulla cosiddetta "new economy". Dal caso Amazon in poi, è chiaro che si tratta di un nuovo sistema di sfruttamento dei lavoratori. Il lavoro prevede che ci siano dei diritti e che il lavoratore venga considerato alla stregua di un essere umano portatore di dignità e...GUARDA

Beppe Grillo a Sanremo 1989 – Le penali se dico che i socialisti rubano

Beppe Grillo Sanremo 1989 play Beppe Grillo a San Remo 1989, comunica il suo compenso in diretta e legge le penali previste dal contratto se dice che i socialisti che rubano....GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>