Il parto della madre nera

Gli avvoltoi roteano alti nel cielo. Sentono il puzzo di carogna  spandersi tutto intorno. Sono eccitati, inquieti, e nella frenesia del rito famelico abbandonano la loro abituale codardia venendo allo scoperto, planando sulla radura in gruppetti sempre più folti. Così Vespa, Sansonetti ed affini iniziano a volteggiare intorno a Berlusconi. Qualcuno si avvicina e prova a dare una beccata. Il pachiderma allo stremo reagisce debolmente, incespica, prova a fare paura, ma la sua fine è segnata.
Sono le regole della savana. Gli uccelli spazzini non cacciano, non ne sono capaci. Attendono che altri lo facciano per loro. Così, il giornalista saprofago, consapevole di infierire su un corpo inerte, decide di affondare sul conflitto di interessi, senza vergogna, senza pudore, come se il sovrano deposto l’avesse finito lui, dopo una lunga, estenuante e valorosa battaglia. Il suo sguardo compiaciuto scintilla di una malvagità primordiale. Non conosce lealtà nè riconoscenza. Dileggia lo sconfitto, vantando meriti di guerra sui quali non ha alcun titolo, avendo assistito all’epico scontro nascosto dietro a montagne di letame, oscurandosi alla vista dei prodi combattenti per non essere chiamato alle armi, nutrendosi di avanzi in putrefazione, mimetizzato nel guano. Ora che la bestia è morente, ora che può vederne il sangue scorrere in rivoli sempre più insistenti, ora che il drago è in ginocchio, solo ora può uscire allo scoperto e prepararsi a salire sul cavallo del vincitore.

Aiutami a continuare a fare informazione libera

Mai prima d’ora Vespa avrebbe osato ricordare al presidente del Consiglio, nel pieno delle sue facoltà e del suo vigore politico, che controlla tre televisioni private e tre pubbliche, in qualità di capo del governo. Mai avrebbe ammesso che… sì, questo è un reale problema per la democrazia. Mai l’avrebbe contraddetto nel suo vaniloquio di autoglorificazione, nella sua autoproclamazione di Mister Statista del XX secolo, se non l’avessero informato che il re è nudo, se non avesse avvertito il tanfo di putrefazione esalare sotto al doppio petto blu dell’imperatore. Mai si sarebbe avventato ringhiando e sbavando con insolente spavalderia contro la mano del padrone, se non per accreditarsi con calcolato opportunismo presso la corte della nuova famiglia reale. Il re è morto, viva il re!

Quando la casta di cortigiani cessa la servile processione sotto gli altari del potere, potete starne certi: è solo questione di tempo. Presto la carogna sarà divorata.

Un nuovo dragone sta per sorgere dal ventre della madre nera.

 

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

63 risposte a Il parto della madre nera

  • 45
    Anita
    Chapeau, Claudio.  Ma non credi sarebbe interessante spendere due parole sulle CAUSE della caduta?
  • 44
    lupin2075
      Caro Claudio… son rimasto veramente colpito da questo post, articolo, poesia d’alto livello, chiamalo come vuoi…
    E’ semplicemente spaziale!! hai reso l’idea come nessun altro essere umano sarebbe stato in grado di fare, questo è poco ma sicuro.
    Scusa, ma non ho saputo resistere alla tentazione di comunicartelo :)
    Per il resto sappi che ti seguo con devota costanza, i tuoi articoli, video e quant’altro sono realizzati con un incredibile accuratezza e soprattutto CHIAREZZA! complimenti, non mollare.
    Andrea
     
    Ps: in riferimento al post – e adesso che il re è nudo? mah… mi è più facile pensare che è QUASI nudo… chissà! rimaniamo in attesa..
  • 43
    I pentiti votatori di questo essere ( e ne sono moltissimi oramai anche dei insospettabili specie quelli che ci davano dei rosiconi nei vari forum perche non cistava bene lui), si stanno domandando se siamo in in piena dittatura sociale, mediatica ben mimetizatica agli occhi dei polli che lo hanno fatto salire! avete voluto la bicicletta ade pedalate!! andale! andale!
     
    Complimenti  x questo bel sito
  • 42
    Guastatore1986

    Ci dobbiamo vergognare noi Italiani a Salire sempre sul carro del Vincitore, non pensando che quello avrebbe potuto Barare!!!

  • 41
    Lex
     Anche in radio (mi pare fosse una puntata di "La Zanzara" su radio24) una settimana fa, circa, si parlava del fatto che voci di corridoio darebbero Berlusconi per morto (politicamente) e sarebbe già pronto Montezemolo per sostituirlo (questo dunque il dragone partorito dalla madre nera?).
    Con argomenti e modi diversi, ma giungono alle stesse conclusioni in parecchi, da Guzzanti padre, a Barnard…
  • 40
    Davide M.
    Chiedo venia per l’OT e per il probabile uso improprio che faccio di questo spazio ma DANIELE MARTINELLI sta manifestando sul suo blog segni di cedimento… è evidente quanto sia impegnativo e troppo poco remunerativo essere blogger (tra l’altro così attivi e validi al pari di Messora).
     
    Non perdiamo una risorsa così importante di informazione libera. SUPPORTIAMOLO!
     
     
  • 39
    crisma1
     Ottimo, grazie. Potresti aggiungere un’altra c**zata detta dal premier. Più in là nella trasmissione quando parlano di immigrazione, il silvio parla di asilo nido invece che di asilo politico e la cosa più divertente è che nessuno dice niente, nessuno lo corregge. Il classico vecchio rimba che nessuno ascolta…per fortuna nemmeno gli italiani visto lo share di ascolto della trasmissione.
  • 38
    gurney halleck
    Eh no…mi spiace non sono daccordo.Il re è vivo e vegeto e le esternazioni provocatorie del buon vespa non sono altro che un prolungamento della recita teatrale preparata dalla tv…si perchè date le polemiche di questi giorni e la cancellazione di ballarò si sono preparati un bel tatrino per dimostrare che i giornalisti (ebbene si anche vespa lo è) non sono così asserviti al potere ma…ma..ma…tutto fa parte del gioco come le orwelliane rettifiche delle razioni di cioccolata opuure  la glorificazione o la distruzione di un dato personaggio a secondo delle necessità del potere……..vespa è stato ancora una volta uno strumento di propaganda….che ne pensate?
  • 37
    germasca
    l’ho già visto su un altro blog, forse quello di Gilioli "piovono rane", e concordo con chi diffida della prossima caduta del nanoduce. A quanto pare i tremilioni di ascoltatori di Vespa erano, per la maggior parte, i detrattori del Berlusca. Che comunque vada vince sempre.
    1. perché canale5 Mediaset vince gli ascolti della serata e incamera un’altro tassello nel bottino da presentare agli inserzionisti pubblicitari;
    2. perché il telespettatore tipo ed elettore del PdL, guarda caso come viene ribadito da settimane su tutti i siti e i blog di "pensatori liberi" come riteniamo tutti di essere, non guarda i programmi di informazione ma tutt’altro purché non manchino gli ingredienti giusti (tette e culi)
    ergo
    il rimbambimento a mezzo TV è completato. E avanti con il piano di rinnovamento targato P2 (PDue)
  • 36
    adolfo gattini
    Capitolo I°)
    Che l’informazione italiana sia profondamente assoggettata ai poteri politici ed economici è un dato di fatto. Oltre al Duopolio RAI/MEDIASET , cito di seguito i gruppi editoriali dei maggiori quotidiani nazionali che sono controllati da politici e da aziende. La Repubblica, l’Espresso, Radio deejay e Radio Capital sono del gruppo editoriale L’Espresso SpA che risponde direttamente alla famiglia De Benedetti. Il Corriere della Sera, il gruppo RCS, la Gazzetta dello Sport, Radio 105, Radio Montecarlo e le case editrici Rizzoli, Bompiani, Fabbri Editori, Sonzogno, Sansoni. Hanno fra i suoi maggiori azionisti Mediobanca con Marina Berlusconi nel C.D.A, Fiat, il gruppo Pirelli di Tronchetti Provera, e Banca Intesa San Paolo. Il quotiano torinese La Stampa appartiene alla FIAT. La Confindustria con l’attuale presidente Marcegaglia controlla il Sole 24 Ore. Milano Finanza è del gruppo Mediolanum, di proprietà per il 50% della Fininvest di Maria Elvira Berlusconi. Panorama e Radio 101 sono editi dalla Mondadori che fa parte anch’essa della Finivest.
     
    Capitolo II°):
    Il Giornale, fondato da Indro Montanelli nel 1974 è di proprietà, per l’89%, di Paolo Berlusconi. La maggiore azionista de “Il Foglio”, quotidiano fondato nel 1996 da Giuliano Ferrara, è Veronica Lario Berlusconi, con il 36% delle azioni. Il Messaggero e Il Mattino appartengono Gaetano Caltagirone, dove la figlia, Azzurra
    risulta essere compagna del leader Pier Ferdinando Casini. Attraverso una lunga e articolata normativa, col tempo sempre più clientelare e gravosa, avviata in epoca moderna con la legge n° 461 del 5 agosto 1981, chiamata “Disciplina delle imprese editrici e provvidenze per l’editoria”, e proseguita poi con la legge n° 62 Nuove norme sull’editoria e sui prodotti editorialidel 7 marzo 2001, lo Stato italiano elargisce, annualmente, intorno ai 700 milioni di euro per finanziare i vari gruppi editoriali. Alcuni esempi:il Corriere della Sera, e quindi il gruppo RCS, ottiene dallo Stato circa 23 milioni di euro l’anno. Il quotidiano della Confindustria, “Il Sole 24 Ore”, riceve più di 19 milioni di euro, quello della Fiat ne percepisce 7 milioni e la Mondadori, l’azienda di Silvio Berlusconi, 10 milioni, oltre a uno sconto statale per le spedizioni postali di quasi 19 milioni.
    Capitolo III°):
    Siamo un popolo talmente stupido e masochista che facciamo ridere tutto il mondo alle nostre spalle, ci siamo fatti portare via tutto (anche la libertà) da un gruppo di faccendieri. Il Berlusconi si è costruito l’impero Mediaset con i soldi degli Italiani, una parte li ha avuti dalle Banche con la mediazione di Craxi, una parte gli sono rimasti nelle mani con la morte di Craxi e una parte con l’aiuto di intrallazzatori vari come Dell’Utri, Previti, etc. etc. per non parlare poi delle evasioni fiscali; queste manovre detrattorie sono diventate debito pubblico a carico degli italiani. Domanda se tutti gli italiani pagano i debiti causati da queste manovre, sbaglio nel dire che diventano automaticamente i legittimi proprietari di Mediaset? La Televisione Italiana lottizzata sino al midollo e con un esubero incredibile di raccomandati, è mantenuta con il canone dagli Italiani, che sono i veri proprietari della RAI in contropartita ricevono solo false informazioni e disinformazione. Veniamo all’editoria in genere, se gli italiani elargiscono e/o subiscono questo odioso furto legalizzato di finanziamenti a favore degli editori di cui sopra, diventano automaticamente i veri proprietari di questi gruppi editoriali. In parole povere se io pago i debiti e i costi di un’Azienda, con documentazione comprovante, divento di fatto socio, se supero il 50% di apporto di capitale divento socio maggioritario.
    Capitolo IV°)
    Come siamo arrivati a tutto questo? Stiamo pagando l’errore fatale di non essere subito insorti, quando ci hanno scippato il referendum sul NO! al finanziamento ai partiti. Da quel momento hanno cominciato a derubare a più non posso gli italiani; gli imprenditori che diventavano senatori per varare le loro leggi “ad personam” e una serie innumerevole di saccheggi consumati dai vari dis”onorevoli” che si sono succeduti nel tempo, sino ad arrivare ad una situazione attuale INTOLLERABILE! Dove la ricchezza è in mano a poche persone e la povertà è cresciuta in modo esponenziale. Viviamo in un Paese dove si finanzia il “ricco” con i soldi del povero, non esiste un qualsivoglia ammortizzatore sociale per le categorie disagiate del tipo: disoccupati, pensionati, sfrattati e quanto altro. Questi parassiti di stato ed i partiti che li hanno generati, parlano di debito pubblico salito alle stelle, dicono che ogni nascituro parte con un debito (in quota parte). Questi delinquenti si dimenticano di chiarire che il debito pubblico lo generano loro con i loro costi, le auto blu, i loro intrallazzi, le tangenti, le assunzioni clientelari, (potrei andare avanti per ore ad elencare il loro modus operandi delinquenziale); dico solo che i miei debiti li ho sempre pagati e i loro debiti non li voglio pagare. Provino LORO a vivere con una misera pensione di € 450.00, come hanno imposto a oltre 6 milioni di pensionati.
    Andate a casa disonesti!!!!!!!
     
  • 35
    marcosolare
    Non ho resistito alla tentazione di dare un’occhiata alla trasmissione per vedere fino a che punto si sarebbe spinto a sparare c**zate……
     
    E’ stata veramente una schena SBALORDITIVA !
     
    Anche io ho pensato subito che Silvio stesse veramente molto male: 
     
    la scena che mi ha fatto più impressione è stata quella in cui il direttore del quotidiano la Nazione ha iniziato a slinguazzarlo per benino e le telecamere riprendevano Silvio mentre ciodolava e si gongolava come in una psico-regressione allo stato puerile di 3-4 anni di età……
     
    PERCHE’ NON ABBIAMO UNO PSEUDO OBAMA PER COLMARE IL VUOTO DI POTERE CHE SI VERRA’ A CREARE ALL’IMMINENTE CADUTA DEL VECCHIO DITTATORE !!!???
«12

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Gianluigi Paragone si toglie qualche sassolino dopo la chiusura de La Gabbia

Gianluigi Paragone Andrea Salerno Intendiamoci: La Gabbia era pur sempre una trasmissione televisiva. E come tutte le trasmissioni televisive, ne rispettava il linguaggio, i tempi, le liturgie e i limiti. Quelli che internet era nata per travalicare. Tuttavia, tra tutte le trasmissioni televisive era certamente la più libera. E Paragone,...--> LEGGI TUTTO

Giulietto Chiesa: siamo stati formattati

Giulietto Chiesa - Siamo Stati Formattati - Play Intervento di Giulietto Chiesa al primo congresso fondativo di "Attuare la Costituzione", tenutosi a Napoli. Giulietto parla di come l'informazione sia la prima battaglia da combattere per rientrare in una democrazia compiuta.  (altro…)...--> LEGGI TUTTO

La Glaxo nel 2015 ha dato 11 milioni di euro a medici e ricercatori italiani

Glaxxo La EFPIA (European Federation of Pharmaceutical Industries and Associations) è una associazione delle industrie farmaceutiche che incoraggia i propri affiliati alla trasparenza. Per ottemperare alle sue richieste, la Glaxo-Smith-Kline ha reso pubblici, fra le altre cose, anche gli elenchi dei medici italiani che nel 2015 hanno ricevuto finanziamenti...--> LEGGI TUTTO

Cedere sovranità è reato! A dirlo finalmente è un tribunale.

Marco Mori - Cedere sovranità è reato - Play Marco Mori, avvocato di Genova, spiega un decreto del Tribunale di Cassino che afferma finalmente a chiare lettere che cedere sovranità è reato! Sulla base di questo decreto si aprono praterie giuridiche, e soprattutto si potranno chiamare criminali coloro che, a qualunque titolo, hanno invocato, invocano o...--> LEGGI TUTTO

La crisi della sinistra, spiegata dal grande vecchio socialdemocratico, Klaus von Dohnanyi.

La crisi della sinistra europea klaus Von Dohnanyi è un giurista nonché uno storico membro dell'SPD. Dal 1971 al 1974 è stato ministro della cultura, nonché parlamentare tra il 1969 e il 1981, poi sindaco di Amburgo dal 1981 al 1988. È stato uno dei protagonisti della vita politica tedesca nel periodo...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Gli esperti di diritto sulla Catalogna? Sono dei pirla.

Catalogna Governo centrale di Paolo Becchi Eccoli alla carica sui giornaloni gli esperti del diritto, e più sono esperti e più sono dei pirla. Fantozzi docet. Il referendum per l’indipendenza della Catalogna è «illegale». Sì, lo è: è contro la Costituzione spagnola, contro l’«unità indissolubile» dello...--> LEGGI TUTTO

Due piantine di Cannabis per lenire dolori atroci: in prigione a 63 anni!

prigione malato cannabisTRENTO. Il ricorso in Cassazione è stato rigettato. L'uomo di 63 anni che a Trento era stato trovato in possesso di due piante di marijuana che coltivava per uso personale, per lenire i dolori atroci della sua malattia, è stato giudicato colpevole in via definitiva. Andrà in prigione. ...--> LEGGI TUTTO

L’ideologo di Putin: in Europa sarà presto caos, guerra civile, distruzione.

Dugin ideologo Putindi Giulio Meotti Roma. Europa e Stati Uniti hanno spesso ricambiato il favore ad Aleksandr Dugin. Un anno fa, il famoso politologo russo è stato messo alla porta in Grecia. Accompagnato dal patriarca di Mosca Kirill per una conferenza sul Monte Athos, Dugin...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Guest post

Realizzata la prima video chiamata quantistica intercontinentale al mondo

Chiamata quantisticaIl satellite cinese Micius torna a far parlare di sé e stabilisce un nuovo record, quello della prima videochiamata quantistica della storia tra Vienna e Pechino. Circa tre settimane è avvenuto un evento eccezionale che modificherà totalmente il sistema di comunicazioni come lo...--> LEGGI TUTTO

Il Messico a meno di 40 euro al giorno!

Messico Amo il Messico. E' pieno di vibrazioni, è un paese meraviglioso, pieno di gente amichevole, con una energia speciale che vi fa riscoprire l'amore per la vita, con un'architettura spettacolare, con una storia che affonda le radici nelle profondità dei millenni e... con un cibo davvero...--> LEGGI TUTTO

Negli Uffizi dei Medici: itinerario mediceo all’interno della Galleria più famosa di Firenze.

Scoprire Firenze La Galleria degli Uffizi è il sito museale più famoso di Firenze, nonché uno dei più frequentati d’Italia: quelli che riescono a superarlo per visitatori, infatti, si contano sulle dita di una mano. Gran parte dei turisti scelgono un hotel su portali come expedia proprio per...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Rimozione forzata. La libera rete chiude!

Rimozione forzata - la libera rete chiude - Play ORE 19. Live su Salvo 5.0, con Claudio Messora, Antonio Rinaldi, Tommaso Minniti e Salvo Mandarà....GUARDA

Becchi: è l’era delle piccole patrie. Me ne batto il ca@@o di quanti hanno votato al referendum catalano.

Becchi Referendum Catalogna Matrix Becchi a Matrix perde le staffe sul referendum in Catalogna. "Al di sopra di ogni Costituzione ci sono due diritti fondamentali. Il diritto di resistenza e il diritto di secedere. Non sappiamo come andrà a finire, ma la responsabilità di una guerra civile...GUARDA

Il giorno in cui la democrazia in UE gettò la maschera

Il vero volto della democrazia nell'Unione Europea Il giorno in cui la democrazia in UE gettò la maschera, e apparve finalmente a tutti, solare, radioso, il suo vero volto....GUARDA

E dopo le “primarie” M5S, il PD torna in testa: 1,2 punti in meno.

Sondaggio M5S 25 settembre - play Sorpresa: dopo le "primarie" del Movimento 5 Stelle, Di Maio perde subito 1,2 punti percentuali e torna in testa il PD. A darne notizia, Mentana al TG7. Il calo, e il sorpasso del Partito Democratico, vengono attribuiti al modo in cui le cosiddette primarie sono state...GUARDA

Becchi: e adesso in Parlamento arriva CasaPound

Becchi - Movimento 5 Stelle - CasaPound A Omnibus (LA7) questa mattina, Di Pietro spiega che, secondo lui, il Movimento 5 Stelle in realtà non vuole affatto governare, perché non gli conviene, e Becchi prevede che, grazie all'abbandono della critica forte su Euro, Europa e finanza, e al rigetto dell'etichetta di "populismo", avremo...GUARDA

Pigi Battista a Paragone: i bambini non sono proprietà dei genitori.

Paragone Pigi Battista Nell'annoso dibattito sui vaccini, ci sono i Free Vax, i No Vax, e poi i Pigi Battista. Quelli che "i bambini non sono di proprietà dei genitori". Certamente non sono una proprietà, così come si intende un oggetto acquistato e privo di diritti. Ma il sottinteso...GUARDA

Rula Jebreal a Porro: tu, uomo bianco sessista!

PORRO VS RULA Scontro tra Rula Jebreal e Nicola Porro: "tu uomo bianco sessista che punti il dito contro una come me"....GUARDA

Barbara Lezzi maltratta Luigi Marattin a Omnibus

Barbara Lezzi Luigi Marattin Barbara Lezzi (M5S) si confronta duramente con Luigi Marattin, consigliere economico della Presidenza del Consiglio, sui dati della disoccupazione che vede l'Italia, nonostante la "cura Renzi", aumentare il distacco rispetto alla media europea. Ricordati di VOTARE Byoblu ai Macchianera Internet Awards...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>