Scajola ignora Il Trattato di Amsterdam

  «L’Europa è come la Bella Addormentata: dorme. Svegliatela, per favore! Qualcuno le ricordi che il Trattato di Amsterdam è violentato da un manipolo di feroci extralegalitari che stuprano commi e protocolli, incendiano direttive e ballano sui cadaveri dei legislatori.»

Il governo Berlusconi è un governo liberale, anche se ultimamente libertino calza meglio. Berlusconi ci tiene a specificare che è sempre stato un editore liberale: ha sempre lasciato liberi i suoi direttori di giornale e telegiornale di dire e fare secondo coscienza. Montanelli ne sapeva qualcosa.
E’ talmente liberale che non si limita a stendere la sua longa manu sui media che gli appartengono, ma generosamente vuole esportare questo suo liberalismo anche ove non gli compete, così come l’America – e noi con leiesporta democrazia. L’ha esportato nelle trasmissioni di Biagi, Luttazzi e Santoro in occasione dell’Editto Bulgaro. L’ha esportato anche nelle fiction, dettando l’agenda delle attrici al soldato Saccà, che nella frenesia orgasmico-adulatoria l’aveva paragonato addirittura al papa. In quell’occasione, il prodigo nanocrate esportava liberalismo e nel contempo coltivava il suo hobby preferito: il golpe. Un colpo al cerchio e uno alla botte, come si suol dire. Datemi una leva e vi solleverò il mondo. Berlusconi è meno sborone: datemi una Troia e vi solleverò uno stato: il cavallo di Troia – per l’appunto – era Evelina Manna, voto di scambio al Senato per rovesciare il governo. Altro che le élite di merda golpiste di Renato Brunetta: dalla P2 in poi, Berlusconi è un campione della specialità olimpica “lancio del governo“, nell’albo d’oro insieme a Pietro Mennea, Sara Simeoni e pochi altri.

Questa volta, l’esportatore di libertà si presenta a casa Santoro e cerca in tutti i modi di vendere la sua polizza liberale. Se non firmi si offende e scatena i suoi braviScajola e Romani -, che in perfetto stile mafioso iniziano a minacciare ritorsioni. Lo stile è inequivocabile: gli estorsori di bassa lega minacciano i negozianti di mandargli a fuoco il negozio; quelli più evoluti, i politici locali, minacciano il ritiro della licenza: il governo, l’estorsore maximo, minaccia un’azienda – la RAI – di togliergli il contratto se non paga il racket dell’informazione pilotata. Il conflitto si svolge completamente al di fuori di ogni regola istituzionale, ma nessuno se ne accorge. Tanto, l’italiano dorme sonni profondi e sogna isole di sfaccendati perditempo che esibiscono la loro vacuità di fronte ad un pubblico ammaestrato che applaude a comando, come fanno i figuranti speciali negli studi televisivi.

Aiutami a continuare a fare informazione libera

L’Europa è come la Bella Addormentata: dorme. Svegliatela, per favore! Qualcuno le ricordi che il Trattato di Amsterdam è violentato da un manipolo di feroci extralegalitari che stuprano commi e protocolli, incendiano direttive e ballano sui cadaveri dei legislatori.

Del Trattato di Amsterdam ho parlato approfonditamente nel post Tele Vaticano de 20 agosto scorso. Eravate tutti al mare, così vi ripropongo il video, oggi più attuale che mai.
Sarò tautologico: il servizio pubblico è pubblico. Non lo dico io, lo dice il Protocollo sul Sistema di Radiodiffusione Pubblica negli Stati Membri, che lo stato italiano ha firmato il 2 ottobre 1997 ad Amsterdam. Il protocollo stabilisce che il servizio televisivo pubblico di uno stato membro vada collegato alle esigenze democratiche, sociali e culturali della società e all’esigenza di preservare il pluralismo dei mezzi di comunicazione. Ogni stato membro può organizzarsi come crede, a patto che vi sia un’autorità specifica che funga da garante e vigili sull’osservanza di queste direttive. A vigilare è stata preposta l’AGCOM, l’Autorità per le Garanzie nelle comunicazioni. Il 5 aprile 2007 il Ministero delle Comunicazioni ha siglato, per conto dello stato italiano, un contratto di servizio triennale con la RAI, in scadenza per l’appunto nel prossimo dicembre. In tale contratto si stabiliva in che modo, esattamente, la RAI dovesse assolvere al compito di soddisfare le esigenze democratiche, sociali e culturali, e come avrebbe dovuto preservare il pluralismo dei mezzi di comunicazione. Sono stati definiti nove generi, dall’informazione all’approfondimento all’intrattenimento e così via, e per ogni genere la percentuale esatta sul totale del palinsesto. Ogni sei mesi la RAI deve mandare all’AGCOM dettagliato rapporto sull’osservanza di queste regole.

Il nostro servizio di radiodiffusione pubblica è totalmente inosservante del contratto di servizio triennale. Nel post Tele Vaticano sono elencati dettagliatamente i programmi televisivi erogati per ciascun genere contrattuale. Oltre i due terzi del genere approfondimento, per esempio, sono stati occupati per intero dalla Chiesa Cattolica. Senza nulla togliere al Vaticano, e tralasciando per un momento l’esistenza di altre religioni che in uno stato laico dovrebbero trovare appropriata collocazione, esistono anche  l’arte, la storia, la filosofia… In Italia, invece, approfondiamo solo la vita di Padre Pio, di San Francesco e di Gesù di Nazareth. Il resto non esiste. Per quanto riguarda il genere informazione, invece, RAI1 si è confermato organo di propaganda governativa, avendo in palinsesto solamente cerimonie delle forze dell’ordine e passerelle per il presidente del Consiglio e per il capo dello Stato.

Dopo aver ricevuto il rapporto semestrale Rai, l’AGCOM non ha contestato nessuna violazione contrattuale sulla composizione dei generi informazione e approfondimento. Di contro, il segretario generale dell’AGCOM avrebbe consegnato venerdì a Mauro Masi, direttore generale Rai, un monito a rispettare il codice etico e il contratto di servizio. Il problema? Michele Santoro e Marco Travaglio. Multe fino al 3% del fatturato RAI, ovvero circa 90 milioni di euro.

Nessuna delegazione politica può commissariare il servizio pubblico. Il Trattato di Amsterdam assegna le finalità del servizio pubblico all’assolvimento delle nostre esigenze, e subordina il pagamento di un canone all’esclusivo adempimento di queste finalità. La RAI è nostra. Scajola e Romani devono starsene a casa loro. Il compito di valutare il rispetto del contratto tra i cittadini e la RAI spetta all’AGCOM, non agli scagnozzi di Mister 3%.

Fatelo sapere a Scajola: modulo contatti Scajola
Fatelo sapere alla RAI: modulo contatti RAI
Fatelo sapere all’AGMCOM: modulo contatti AGCOM
Fatelo sapere all’Europa: modulo contatti Viviane Reding

SEGNALAZIONI


Il gruppo facebook: http://www.facebook.com/group.php?gid=290420595710

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

13 risposte a Scajola ignora Il Trattato di Amsterdam

  • 6
    Paolo 2.0
    Aiutiamo la RAI a smettere di soffrire. Disdiciamo il canone.
    Lo so, lo so… l’ha detto anche Belpietro, il che mi ha fatto sorgere non pochi dubbi. E poi così si aiuta Mediaset… blablabla.
    Perchè? La RAI è in grado di fare concorrenza a Mediaset? Un cadavere che compete contro la TV commerciale del presidente del consiglio?? Ma de che?
    La RAI è in coma irreversibile, aiutiamola a morire dignitosamente. Forse qualche italiano allora capirà.
  • 5
    Lex
     Ciao Byo, spero di non andare troppo fuori tema nel segnalare che la puntata di Blu Notte di Venerdì sarà proprio dedicata alla P2. Da non perdere. ;-)
  • 4
    Alex69
    Grande Claudio! Magari queste parole riuscissero a risvegliare la coscienza civica di questo popolo addormentato che si chiama popolo italiano!
  • 3
    Alex69
    Grande Claudio! Magari queste parole riuscissero a risvegliare la coscienza civica di questo popolo addormentato che si chiama popolo italiano!
  • 2
    Alex69
    Grande Claudio! Magari queste parole riuscissero a risvegliare la coscienza civica di questo popolo addormentato che si chiama popolo italiano!
  • 1
    sminch
     oramai la rai allo sbando e Berlusconi si farà 4 risate!
  • 0
    francofaini
    io il canone no lo pagherò,disdetterò proprio ,mi dispiace solo per quei pokissimi programmi degni, tipo report,annozero,li vedrò in rete,cmq è gia più di un anno ke non vedo più le reti m**daset,non ke ne facessi tanto uso anke prima ma adesso è diventatauna questione di principio,vi dirò ke la soddisfazione più grande è stata quella di scoprire ke anke mia moglie e mia figlia ke a 11 anni,senza ke io gli imponessi nulla ,skifano pure loro le reti del p****niere,io credo ke se, non tutti ma, molti facessero come me la pubblicità migrerebbe dove trova più ascolto(vedi la rete) e il ducetto spegnerebbe quel sorriso del ca..o e il tanto citato mercato se lo inculerebbe in un attimo….lo sò sto sognando…..ma la speranza è sempre l’ultima a morire…..ciaoe grazie claudio……..
  • -1
    ok, ma fra poco questi problemucci saranno poca cosa se passa il trattato di lisbona. btw questa sera in europa si é deciso per la net neutrality, qualcuno sa se dobbiamo staccare la spina e buttare il computer?
    • -1.1
      Lex
      A proposito di Lisbona, Claudio tempo fa aveva iniziato un "Trattato di Lisbona for dummies" fermo alla prima parte. Se la seconda parte è in un cassetto sarebbe ora di tirarla fuori, perché fra pochi giorni (nel silenzio più assordante dei media) l’Irlanda è chiamata ad esprimersi una seconda volta sul trattato. E nel caso il referendum dovesse passare, ci saranno grossi cambiamenti…
       
      Ma poi io mi dico, c’è stato un referendum. La gente ha votato NO. E’ possibile riproporre il referendum all’infinito fino a quando la gente non dirà SI?
  • -2
    sminch
     Ma avete visto Berlusconi come deliraa oramai,x me da segni di squilbrio preoccupanti!
  • -3
    Alberto
    Qui dove sto io, nella verde brianza lecchese, la giunta di centrosinistra, ultima superstite dopo le ultime votazioni, non muove foglia che il parroco non voglia. Il mio governatore regionale è figlio di un fascista responsabile della strage di Valaperta, graziosa frazione del mio comune, ed è capo di CL, con aspirazioni a diventare il successore di sua maestà.
    Se vuoi un lavoro devi rivolgerti all’Opus Dei. Ma abbiamo anche Maurizio Lupi e l’onorevole (?) Castelli, oltre a sindaci leghisti praticamente ovunque. Che dite, dovrei avercela coi cattolici? No, per fortuna c’è Don Giorgio De Capitani. Voglio dire che non mi meraviglio più di niente!
  • -4
    karabash
    beh sullo stile mafioso del berluskaiser……….lui e’ un esperto….
  • -5
    candy
    Bello l’articolo , la situazione e’ davvero cosi’ grave e mi vien da piangere.
     
     ..pero’ arrivo a leggere la fatidica frase e l’appellativo t**ia per la Manna mi e’ sembrato un po’ poco elegante.
    Mi dirai  "ma l’ho scritto con la T maiuscola quindi si tratta di un paragone ironico col famoso cavallo", ma essendo donna e quindi solidale a priori un poco mi risento..
    lo so, lo so..dovrei bruciare un bel pacco di reggiseni in piazza a scopo terapeutico..
                                                                                 Salutoni,  Mara

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Hanno radiato quest’uomo. Io invece lo voglio Ministro della Salute! Dario Miedico

Dario Miedico - Ministro della Salute - Play Questo è Dario Miedico, il medico radiato ieri dall'Ordine dei Medici. A questo mondo dove un Ordine farisaico, una casta medioevale si permette di radiare un uomo che parla in questo modo, io rispondo dicendo senza mezzi termini che voglio quest'uomo Ministro della Salute subito! E la Lorenzin...--> LEGGI TUTTO

Ecco perché non vogliono il dibattito sui vaccini: poi fanno questa fine!

Ivan Cavicci vs Virologo Pregliasco Ordine dei Medici Ecco perché non vogliono il dibattito sui vaccini: poi fanno questa fine. Il filosofo dell'Università Tor Vergata Ivan Cavicchi affronta il virologo Fabrizio Pregliasco. Il secondo è l'emblema dell'atteggiamento dei cosiddetti gran sacerdoti della scienza (anche in senso posturale, durante il confronto, fateci caso), verso il buon senso...--> LEGGI TUTTO

Cari M5S, uscite dall’angolo sui vaccini e menateje duro!

GRILLO LORENZIN VACCINIFinalmente Beppe Grillo comincia a contrattaccare sulla vergognosa strumentalizzazione delle questione vaccini ad opera del Pd farmaceutico nei confronti del MoVimento 5 Stelle. "L’oggetto della delinquenziale banda di medici, professori, lobbisti e amministratori delegati, sono le persone malate e la terapia del dolore, fare test di validazione...--> LEGGI TUTTO

Adesso vogliono privatizzare anche la Rai? Magari la diamo a Soros?

Fazio GentiloniLo ha appena detto il conduttore Fabio Fazio, riferendosi alla Rai: «ci sono Paesi che hanno dismesso o venduto le reti. Non è detto che l’assetto attuale sia quello giusto. Si può discutere, ma per farlo bisogna essere in buona fede». Cos'è.. adesso...--> LEGGI TUTTO

Stefano Montanari: “Non vogliono il confronto perché li terrorizza”.

Stefano Montanaririceviamo e pubblichiamo la lettera di Stefano Montanari al blog. di Stefano Montanari direttore scientifico di Nanodiagnostics Caro Claudio, Ho ascoltato con molto interesse il tuo intervento in cui chiami in causa il prof. Burioni. È evidente che tu Burioni non lo...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

L’ideologo di Putin: in Europa sarà presto caos, guerra civile, distruzione.

Dugin ideologo Putindi Giulio Meotti Roma. Europa e Stati Uniti hanno spesso ricambiato il favore ad Aleksandr Dugin. Un anno fa, il famoso politologo russo è stato messo alla porta in Grecia. Accompagnato dal patriarca di Mosca Kirill per una conferenza sul Monte Athos, Dugin...--> LEGGI TUTTO

Il TG1 censura la Raggi. Scatenate uno #ShareStorm

Molti dei lettori di questo blog trasaliranno ascoltando alcune frasi fatte del discorso che oggi Virginia Raggi ha tenuto di fronte ai leader europei. L'Europa come "progetto visionario", come "eredità gioiosa e impegnativa", che "dobbiamo realizzare noi" perché "non poteva realizzarsi in un giorno". ...--> LEGGI TUTTO

Oggi attaccano Byoblu.com. Ma sarà presto un attacco contro tutti i dissidenti.

di Pino Cabras su MegaChip Fa molto bene Claudio Messora a sottolineare che il vero obiettivo della campagna contro le 'fake news' non erano certo quei cialtroni che infestano il web di notizie false, razziste e irresponsabili per acchiappare clic, che pure ci sono e da chissà...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Diego Fusaro: il Sacro Romano Impero della finanza e delle banche

Innanzitutto siamo entrati in un Sacro Romano impero della finanza in cui il sistema bancario detta legge, e noi sventurate plebi europee dobbiamo fare i sacrifici: "sacrum facere". Appunto qualcosa di religioso in nome del sistema bancario, una divinità demiurgica: le sofferenze sono sempre quelle del sistema bancario...GUARDA

Primarie Pd: il confronto Sky tra Renzi, Emiliano e Orlando – Integrale

Confronto Sky Renzi Emiliano Renzi Primarie Pd Integrale - PlayIl confronto Sky tra Matteo Renzi, Michele Emiliano e Andrea Orlando per le primarie Pd - Versione Integrale. ...GUARDA

Fusaro Vs Friedman – L’immigrazione è deportazione di massa: nuovi schiavi contro vecchi schiavi.

Fusaro Vs Friedman Diego Fusaro: "La storia delle ONG che vanno a prendere i poveri migranti che rischiano di annegare è la grande narrazione edulcorante con cui si mettono in pace le coscenze. Il compito della filosofia però è pensare altrimenti e criticare l'esistente, rovesciando le mappe dominanti. Continuiamo...GUARDA

Sgarbi vs Telese: Io non me ne vado, te ne vai tu!

Sgarbi Vs TeleseVittorio Sgarbi manda a quel paese la Costamagna e Luca Telese, e all'invito a lasciare lo studio risponde al conduttore di andarsene lui. Il tema è quello della legittima difesa dagli intrusori in ambito domestico. ...GUARDA

Becchi: la prova che la Germania ha creato l’euro per metterla in quel posto a noi

BECCHI PROVE EURO GERMANIA Paolo Becchi esibisce le prove in diretta tv del fatto che la Germania sapeva che grazie all'Euro "lo avrebbe messo in culo agli italiani". Potremmo svalutare la nostra moneta, e dunque tornare ad essere competitivi, ma ecco pronta la replica: svalutando crescerà l' inflazione. Vale...GUARDA

Diego Fusaro: ma quale new economy? Si chiama lavorare per niente!

Fusaro Diego Fusaro sulla cosiddetta "new economy". Dal caso Amazon in poi, è chiaro che si tratta di un nuovo sistema di sfruttamento dei lavoratori. Il lavoro prevede che ci siano dei diritti e che il lavoratore venga considerato alla stregua di un essere umano portatore di dignità e...GUARDA

Beppe Grillo a Sanremo 1989 – Le penali se dico che i socialisti rubano

Beppe Grillo Sanremo 1989 play Beppe Grillo a San Remo 1989, comunica il suo compenso in diretta e legge le penali previste dal contratto se dice che i socialisti che rubano....GUARDA

Fake news e post-verità: a chi conviene?

fake news post-verità icon play Fake news e post-verità: ormai non parlano d'altro. In Germania, dove presto ci saranno le elezioni, Facebook incarica una organizzazione (finanziata tra gli altri da George Soros) di marchiare a fuoco le notizie ritenute inattendibili. Ma "Fake news", "post-verità" e "debunker" sono solo neologismi, è la neolingua per...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>