Cambiamo Aria

LA DIRETTA STREAMING E’ TERMINATA
Avanzate al minuto 1’52” per vedere la registrazione

Collegamento alle ore 15 con la conferenza stampa “Cambiamo aria, per non incenerire anche il nostro futuro” in diretta streaming da Ferrara, in Piazzale della Stazione.

L’occasione è la presentazione della Petizione per la riduzione e il riciclo totale dei rifiuti e per la messa al bando dell’incenerimento, organizzata per sensibilizzare Istituzioni e opinione pubblica su un tema importantissimo per la salute pubblica, ponendo l’accento sulle Direttive Europee, che stabiliscono come il problema dei rifiuti vada risolto con la riduzione/prevenzione dei rifiuti all’origine (vuoto a rendere, liquidi alla spina, compostaggio domestico, etc.), la raccolta separata dei materiali, il riciclo e la produzione di nuove merci, la progettazione di merci più facilmente riciclabili, piuttosto che con l’incenerimento.

Aiutami a continuare a fare informazione libera

Solo una furbesca interpretazione di tali direttive fa credere che gli inceneritori (chiamati esclusivamente in Italia “termovalorizzatori“) comportino la riutilizzazione dei rifiuti. In realtà, anche se il calore della combustione è utilizzato per produrre elettricità, si tratta sempre di inceneritori a bassissimo recupero di energia: riciclare la carta fa recuperare 4 volte l’energia che si produce bruciandola; riciclare le plastiche fa recuperare da 10 a 26 volte l’energia prodotta col loro incenerimento

La scelta non condivisibile di costruire inceneritori scoraggia oltretutto lo sviluppo di altre tecniche di raccolta e la progettazione di macchinari più duraturi, che generino minori quantità di rifiuti durante la produzione e dopo l’uso. Tutte operazioni che potrebbero assicurare occupazione e innovazione tecnico-scientifica. Non a caso in Germania la riduzione dei rifiuti (-16%) e l’aumento del riciclo degli imballaggi iniziati con il decreto Toepfer del 1991 ha mandato in crisi gli inceneritori programmati e costruiti dal 1980 al 1995.
Dai documenti ufficiali Europei risulta che in Italia il 64% delle diossine è prodotto dagli impianti di incenerimento, ciò anche perchè la normativa vigente è inadeguata a tutelare la salute: un inceneritore, infatti, può “legalmente” immettere nell’ambiente sostanze nocive, compresi cancerogeni certi, in quantità rilevanti, e con controlli assai poco soddisfacenti: ad esempio, un inceneritore da 800 tonnellate di rifiuti al giorno, rispettando i limiti di legge, emette 504.000 nanogrammi di diossina al giorno, che sono l’equivalente della dose massima giornaliera di 720.000 adulti.

Le emissioni degli inceneritori sono una delle cause principali subito dopo il traffico del moltiplicarsi di malattie degenerative in Europa, con enormi costi sociali. Perciò, come confermano, tra gli altri, l’Ordine dei Medici francesi e quello dell’Emilia Romagna, gli inceneritori vanno messi al bando.

La “convenienza” economica sta tutta nella truffa del finanziamento statale che paga, con i nostri soldi, l’energia elettrica prodotta dagli inceneritori circa 18 cent al KW/h, oltre 4 volte il suo prezzo di mercato. E’ un conto truccato che paghiamo noi cittadini con le tasse e le bollette.

In Italia molte decine i comuni, non solo piccoli, superano l’80% di raccolta differenziata e qualcuno sta puntando a superare il 90%. Questi risultati si ottengono con una buona informazione e coinvolgimento degli abitanti, un sistema di raccolta “domiciliare”, fatto porta a porta, in giorni diversi per tipi di rifiuto diversi; così si facilita al massimo il riciclo e, rivendendo i vari materiali alle industrie di carta, vetro, metalli ecc. si riducono i costi complessivi e le tasse sui rifiuti. Anche il residuo finora chiamato “non riciclabile” viene ora trasformato, con tecnologia italiana, in una “sabbia” per arredi da esterno e calcestruzzi.

Investendo meno di 1 miliardo di euro, il governo può servire con la raccolta domiciliare i 45 milioni di italiani che ancora non lo sono, creando 200.000 posti di lavoro, invece di investire 10-15 miliardi di euro in inceneritori e loro discariche, con soli 3.000 occupati: la ricaduta occupazionale del riciclo rispetto all’incenerimento è di 1000 posti a 1. Questa è “economia verde“.

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

12 risposte a Cambiamo Aria

  • 4
    rindario
    Un ringraziamento a Michele Boato per la sua sempre precisa esposizione dei fatti.
  • 3
    ma non si sente nulla…
  • 2
    Rebel
     Grazie Claudio innanzitutto per il servizio reso.
    Personalmente è un  decennio circa che mi occupo a livello "amatoriale" del ciclo dei rifiuti, purtroppo è stato motivo di forti scontri durante confronti avuti con le autorita’ cittadine del piccolo Comune dove vivo, in Abruzzo.
    Non posso contraddire i signori del video sui numeri che sparano circa l’impatto occupazionale nel caso si dovesse cambiare "registro", ma nutro forti perplessità e non solo per questo aspetto. Il problema più grosso in assoluto nella gestione dei rifiuti ordinari, in termini di impatto ambientale e costi, è la plastica. Il concetto di riciclo stesso della plastica è ridicolo.L’unica plastica che si "ricicla" per così dire, e’ il PET. Immaginate che devono essere prelevate, separate per colore, lavate, rimosse le etichette, i tappi.Provate ad immaginare i costi per le sostanze detergenti per lavare le bottiglie, l’acqua impiegata, il combustibile e l’energia utilizzata per questa procedura, le persone impiegate in questa operazione.. Per cosa? Per averla utilizzata una sola volta con dell’acqua dentro? La plastica e’ un pacco colossale, tanto che sarebbe da discutere il nobel assegnato a Giulio Natta nel 1963 per la scoperta della stessa. Nel nostro paese vengono prodotte ogni anno 10 MILIARDI di bottiglie in PET SOLO DESTINATE per contenere acqua minerale. Non si puo’ continuare a sostenere una cosa del genere. Anche se ad occuparsene fossero 500 mila persone.Purtroppo beviamo acqua in bottiglia e ci pare normale. Troviamo quel somarello di Veronesi, che in baffo ad una legge fisica che si studia alle scuole d’obbligo, afferma il contrario facendo affermazioni eversive rispetto alla VERITA’ dei fatti, che comprenderebbe uno studente di scuola media. La speculazione sul versante rifiuti va oltre ogni immaginazione. E’ fuori controllo da molti anni.Per questo motivo le malattie neoplastiche sono in pole position con le malattie cardiovascolari.I reparti di oncologia pediatrica e ordinaria sono stracolmi. Il signore del video parla di diossine, dicendo che e’ un potente cancerogeno.La diossina e’ il piu’ potente veleno esistente in assoluto e si produce SOLO con la combustione in presenza di cloro. Gli inceneritori funzionano SOLO bruciando materiale ad alto potere calorifico come il legname, la carta e la plastica (quest’ultima ha quello piu’ elevato).Per rendere gli inceneritori obsoleti l’unica via percorribile e’ una legge che VIETA la produzione, commercializzazione e l’utilizzo della plastica per monouso (acqua,bibite,bicchieri, posate,piatti,imballi,etc). E’ tardi per percorrere strade alternative.Occorrerebbe una brusca frenata.
    • 2.1
      Ciao.
      Ti invito a prendere visione di questi filmati (sono 3):
       
       
      Mi chiedo: queste persone, come fanno ad avere avviato un ciclo di recupero dei materiali tanto efficiente? Quel centro serve circa 1.000.000 di persone e i comuni serviti non hanno discariche e non hanno inceneritori. Siamo in Italia, oggi.
      E’ chiaro che la riduzione alla fonte e un mutamento dei costumi dei cittadini è la base per una svolta reale sul tema dei rifiuti. Finchè avremo però pubblicità al limite dell’ingannevole (pensa al grande bluff delle acque minerali che citi) e una voluta scarsissima informazione in materia, sarà estremamente arduo cambiare regime.
       
    • 2.2
      Rebel
       L’impianto citato già lo conosco e ti ringrazio per la segnalazione.Innanzitutto ci tengo a precisare che per ciclo dei rifiuti non si intende solamente il loro percorso COMPLETO ma anche , e non da meno, L’ENERGIA spesa per ottenere quell’oggetto e tutte le conseguenze. Detto ciò ti affermo con ASSOLUTA certezza che NON esiste un posto nel mondo,dove i rifiuti si producono,senza una discarica o un impianto di combustione. Quindi, scrivere senza discarica e senza inceneritori è una informazione non corretta.Se non hanno discariche i comuni oggetto di questa iniziativa si serviranno presso impianti non presenti sul territorio. I signori serviti da questo impianto usano pannolini immagino.In italia ne vengono consumati circa 3 miliardi ogni anno e dove finiscono secondo te? Questo impianto acquista materiale da Macerata e altri impianti per l’Italia.Monnezza che viaggia su TIR, sulle strade. Certo che si, abituati come siamo, peggio di un porcile, vedere un impianto simile sembra un altro pianeta. Evinco dal video che i dati riportati si riferiscono al rifiuto solido urbano rappresentato per la maggiore da plastica, alluminio e via dicendo. Acqua, birra e compagnia… Siamo alle solite, come ho scritto nel post precedente. In Danimarca hanno emanato un decreto mettendo al bando il consumo di buste di plastica nei supermercati. E’ un passo. E’ questa la direzione. Non c’e’ più tempo….
  • 1
    Loris
    Credo che l’unica strada percorribile per evitare il collasso da monnezza sia, come evidenzia Rebel, evitarne la produzione. Fino ai tempi dei nostro nonni credo il problema non sia mai esistito, carta, cartone, vetro, legno, metalli, tutto riciclabile al 100€ e smaltibile senza danno all’ambiente.
    I petroderivati sono la causa dell’abnorme quantità di rifiuti prodotti, l’unico sistema per evitarne gli effetti è vietarne la produzione.
  • 0
    Riccardo

    Claudio quando si dice 

    “Dai documenti ufficiali Europei risulta che in Italia il 64% delle diossine è prodotto dagli impianti di incenerimento, ciò anche perchè la normativa vigente è inadeguata a tutelare la salute: un inceneritore, infatti, può “legalmente” immettere nell’ambiente sostanze nocive, compresi cancerogeni certi, in quantità rilevanti, e con controlli assai poco soddisfacenti:”

     

    è possibile reperire in qualche modo questi documenti ufficiali Europei?

  • -1
    Attendi l’inizio della diretta. Ora stanno andando solo immagini di repertorio
  • -2
    Lex
     Forse sono solo io, ma da qui (Safari 4 su MacOS X) non si è visto niente e non si vede niente tuttora (se non un riquadro blu con la scritta make.tv e una "rotellina" che rotea).
  • -3
    Alex69
    Lavoro d’informazione ben fatto! Complimenti!
  • -4
    sminch
    beh se non vogliamo avere gli inceritori qualke soluzione dobbiamo trovarla! 
  • -5
    ssarbaggiu
    Anche gli inceneritori si incendiano:
     
     
     
     
    Quello di Modena oggi!

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Gianluigi Paragone si toglie qualche sassolino dopo la chiusura de La Gabbia

Gianluigi Paragone Andrea Salerno Intendiamoci: La Gabbia era pur sempre una trasmissione televisiva. E come tutte le trasmissioni televisive, ne rispettava il linguaggio, i tempi, le liturgie e i limiti. Quelli che internet era nata per travalicare. Tuttavia, tra tutte le trasmissioni televisive era certamente la più libera. E Paragone,...--> LEGGI TUTTO

Giulietto Chiesa: siamo stati formattati

Giulietto Chiesa - Siamo Stati Formattati - Play Intervento di Giulietto Chiesa al primo congresso fondativo di "Attuare la Costituzione", tenutosi a Napoli. Giulietto parla di come l'informazione sia la prima battaglia da combattere per rientrare in una democrazia compiuta.  (altro…)...--> LEGGI TUTTO

La Glaxo nel 2015 ha dato 11 milioni di euro a medici e ricercatori italiani

Glaxxo La EFPIA (European Federation of Pharmaceutical Industries and Associations) è una associazione delle industrie farmaceutiche che incoraggia i propri affiliati alla trasparenza. Per ottemperare alle sue richieste, la Glaxo-Smith-Kline ha reso pubblici, fra le altre cose, anche gli elenchi dei medici italiani che nel 2015 hanno ricevuto finanziamenti...--> LEGGI TUTTO

Cedere sovranità è reato! A dirlo finalmente è un tribunale.

Marco Mori - Cedere sovranità è reato - Play Marco Mori, avvocato di Genova, spiega un decreto del Tribunale di Cassino che afferma finalmente a chiare lettere che cedere sovranità è reato! Sulla base di questo decreto si aprono praterie giuridiche, e soprattutto si potranno chiamare criminali coloro che, a qualunque titolo, hanno invocato, invocano o...--> LEGGI TUTTO

La crisi della sinistra, spiegata dal grande vecchio socialdemocratico, Klaus von Dohnanyi.

La crisi della sinistra europea klaus Von Dohnanyi è un giurista nonché uno storico membro dell'SPD. Dal 1971 al 1974 è stato ministro della cultura, nonché parlamentare tra il 1969 e il 1981, poi sindaco di Amburgo dal 1981 al 1988. È stato uno dei protagonisti della vita politica tedesca nel periodo...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Gli esperti di diritto sulla Catalogna? Sono dei pirla.

Catalogna Governo centrale di Paolo Becchi Eccoli alla carica sui giornaloni gli esperti del diritto, e più sono esperti e più sono dei pirla. Fantozzi docet. Il referendum per l’indipendenza della Catalogna è «illegale». Sì, lo è: è contro la Costituzione spagnola, contro l’«unità indissolubile» dello...--> LEGGI TUTTO

Due piantine di Cannabis per lenire dolori atroci: in prigione a 63 anni!

prigione malato cannabisTRENTO. Il ricorso in Cassazione è stato rigettato. L'uomo di 63 anni che a Trento era stato trovato in possesso di due piante di marijuana che coltivava per uso personale, per lenire i dolori atroci della sua malattia, è stato giudicato colpevole in via definitiva. Andrà in prigione. ...--> LEGGI TUTTO

L’ideologo di Putin: in Europa sarà presto caos, guerra civile, distruzione.

Dugin ideologo Putindi Giulio Meotti Roma. Europa e Stati Uniti hanno spesso ricambiato il favore ad Aleksandr Dugin. Un anno fa, il famoso politologo russo è stato messo alla porta in Grecia. Accompagnato dal patriarca di Mosca Kirill per una conferenza sul Monte Athos, Dugin...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Guest post

Il Messico a meno di 40 euro al giorno!

Messico Amo il Messico. E' pieno di vibrazioni, è un paese meraviglioso, pieno di gente amichevole, con una energia speciale che vi fa riscoprire l'amore per la vita, con un'architettura spettacolare, con una storia che affonda le radici nelle profondità dei millenni e... con un cibo davvero...--> LEGGI TUTTO

Negli Uffizi dei Medici: itinerario mediceo all’interno della Galleria più famosa di Firenze.

Scoprire Firenze La Galleria degli Uffizi è il sito museale più famoso di Firenze, nonché uno dei più frequentati d’Italia: quelli che riescono a superarlo per visitatori, infatti, si contano sulle dita di una mano. Gran parte dei turisti scelgono un hotel su portali come expedia proprio per...--> LEGGI TUTTO

Il gioco responsabile al tempo del mobile

casino mobile La crescente diffusione delle nuove tecnologie ha radicalmente modificato gli stili di vita e le abitudini degli individui, contribuendo alla formazione di una cultura sempre più digitale. Dal 13° rapporto Censis-Ucsi sulla Comunicazione (2016) emerge che il 74% della popolazione italiana ha libero accesso ad una...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Rimozione forzata. La libera rete chiude!

Rimozione forzata - la libera rete chiude - Play ORE 19. Live su Salvo 5.0, con Claudio Messora, Antonio Rinaldi, Tommaso Minniti e Salvo Mandarà....GUARDA

Becchi: è l’era delle piccole patrie. Me ne batto il ca@@o di quanti hanno votato al referendum catalano.

Becchi Referendum Catalogna Matrix Becchi a Matrix perde le staffe sul referendum in Catalogna. "Al di sopra di ogni Costituzione ci sono due diritti fondamentali. Il diritto di resistenza e il diritto di secedere. Non sappiamo come andrà a finire, ma la responsabilità di una guerra civile...GUARDA

Il giorno in cui la democrazia in UE gettò la maschera

Il vero volto della democrazia nell'Unione Europea Il giorno in cui la democrazia in UE gettò la maschera, e apparve finalmente a tutti, solare, radioso, il suo vero volto....GUARDA

E dopo le “primarie” M5S, il PD torna in testa: 1,2 punti in meno.

Sondaggio M5S 25 settembre - play Sorpresa: dopo le "primarie" del Movimento 5 Stelle, Di Maio perde subito 1,2 punti percentuali e torna in testa il PD. A darne notizia, Mentana al TG7. Il calo, e il sorpasso del Partito Democratico, vengono attribuiti al modo in cui le cosiddette primarie sono state...GUARDA

Becchi: e adesso in Parlamento arriva CasaPound

Becchi - Movimento 5 Stelle - CasaPound A Omnibus (LA7) questa mattina, Di Pietro spiega che, secondo lui, il Movimento 5 Stelle in realtà non vuole affatto governare, perché non gli conviene, e Becchi prevede che, grazie all'abbandono della critica forte su Euro, Europa e finanza, e al rigetto dell'etichetta di "populismo", avremo...GUARDA

Pigi Battista a Paragone: i bambini non sono proprietà dei genitori.

Paragone Pigi Battista Nell'annoso dibattito sui vaccini, ci sono i Free Vax, i No Vax, e poi i Pigi Battista. Quelli che "i bambini non sono di proprietà dei genitori". Certamente non sono una proprietà, così come si intende un oggetto acquistato e privo di diritti. Ma il sottinteso...GUARDA

Rula Jebreal a Porro: tu, uomo bianco sessista!

PORRO VS RULA Scontro tra Rula Jebreal e Nicola Porro: "tu uomo bianco sessista che punti il dito contro una come me"....GUARDA

Barbara Lezzi maltratta Luigi Marattin a Omnibus

Barbara Lezzi Luigi Marattin Barbara Lezzi (M5S) si confronta duramente con Luigi Marattin, consigliere economico della Presidenza del Consiglio, sui dati della disoccupazione che vede l'Italia, nonostante la "cura Renzi", aumentare il distacco rispetto alla media europea. Ricordati di VOTARE Byoblu ai Macchianera Internet Awards...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>