Cambiamo Aria

LA DIRETTA STREAMING E’ TERMINATA
Avanzate al minuto 1’52” per vedere la registrazione

Collegamento alle ore 15 con la conferenza stampa “Cambiamo aria, per non incenerire anche il nostro futuro” in diretta streaming da Ferrara, in Piazzale della Stazione.

L’occasione è la presentazione della Petizione per la riduzione e il riciclo totale dei rifiuti e per la messa al bando dell’incenerimento, organizzata per sensibilizzare Istituzioni e opinione pubblica su un tema importantissimo per la salute pubblica, ponendo l’accento sulle Direttive Europee, che stabiliscono come il problema dei rifiuti vada risolto con la riduzione/prevenzione dei rifiuti all’origine (vuoto a rendere, liquidi alla spina, compostaggio domestico, etc.), la raccolta separata dei materiali, il riciclo e la produzione di nuove merci, la progettazione di merci più facilmente riciclabili, piuttosto che con l’incenerimento.

Solo una furbesca interpretazione di tali direttive fa credere che gli inceneritori (chiamati esclusivamente in Italia “termovalorizzatori“) comportino la riutilizzazione dei rifiuti. In realtà, anche se il calore della combustione è utilizzato per produrre elettricità, si tratta sempre di inceneritori a bassissimo recupero di energia: riciclare la carta fa recuperare 4 volte l’energia che si produce bruciandola; riciclare le plastiche fa recuperare da 10 a 26 volte l’energia prodotta col loro incenerimento

La scelta non condivisibile di costruire inceneritori scoraggia oltretutto lo sviluppo di altre tecniche di raccolta e la progettazione di macchinari più duraturi, che generino minori quantità di rifiuti durante la produzione e dopo l’uso. Tutte operazioni che potrebbero assicurare occupazione e innovazione tecnico-scientifica. Non a caso in Germania la riduzione dei rifiuti (-16%) e l’aumento del riciclo degli imballaggi iniziati con il decreto Toepfer del 1991 ha mandato in crisi gli inceneritori programmati e costruiti dal 1980 al 1995.
Dai documenti ufficiali Europei risulta che in Italia il 64% delle diossine è prodotto dagli impianti di incenerimento, ciò anche perchè la normativa vigente è inadeguata a tutelare la salute: un inceneritore, infatti, può “legalmente” immettere nell’ambiente sostanze nocive, compresi cancerogeni certi, in quantità rilevanti, e con controlli assai poco soddisfacenti: ad esempio, un inceneritore da 800 tonnellate di rifiuti al giorno, rispettando i limiti di legge, emette 504.000 nanogrammi di diossina al giorno, che sono l’equivalente della dose massima giornaliera di 720.000 adulti.

Le emissioni degli inceneritori sono una delle cause principali subito dopo il traffico del moltiplicarsi di malattie degenerative in Europa, con enormi costi sociali. Perciò, come confermano, tra gli altri, l’Ordine dei Medici francesi e quello dell’Emilia Romagna, gli inceneritori vanno messi al bando.

La “convenienza” economica sta tutta nella truffa del finanziamento statale che paga, con i nostri soldi, l’energia elettrica prodotta dagli inceneritori circa 18 cent al KW/h, oltre 4 volte il suo prezzo di mercato. E’ un conto truccato che paghiamo noi cittadini con le tasse e le bollette.

In Italia molte decine i comuni, non solo piccoli, superano l’80% di raccolta differenziata e qualcuno sta puntando a superare il 90%. Questi risultati si ottengono con una buona informazione e coinvolgimento degli abitanti, un sistema di raccolta “domiciliare”, fatto porta a porta, in giorni diversi per tipi di rifiuto diversi; così si facilita al massimo il riciclo e, rivendendo i vari materiali alle industrie di carta, vetro, metalli ecc. si riducono i costi complessivi e le tasse sui rifiuti. Anche il residuo finora chiamato “non riciclabile” viene ora trasformato, con tecnologia italiana, in una “sabbia” per arredi da esterno e calcestruzzi.

Investendo meno di 1 miliardo di euro, il governo può servire con la raccolta domiciliare i 45 milioni di italiani che ancora non lo sono, creando 200.000 posti di lavoro, invece di investire 10-15 miliardi di euro in inceneritori e loro discariche, con soli 3.000 occupati: la ricaduta occupazionale del riciclo rispetto all’incenerimento è di 1000 posti a 1. Questa è “economia verde“.

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

12 risposte a Cambiamo Aria

  • 4
    rindario
    Un ringraziamento a Michele Boato per la sua sempre precisa esposizione dei fatti.
  • 3
    ma non si sente nulla…
  • 2
    Rebel
     Grazie Claudio innanzitutto per il servizio reso.
    Personalmente è un  decennio circa che mi occupo a livello "amatoriale" del ciclo dei rifiuti, purtroppo è stato motivo di forti scontri durante confronti avuti con le autorita’ cittadine del piccolo Comune dove vivo, in Abruzzo.
    Non posso contraddire i signori del video sui numeri che sparano circa l’impatto occupazionale nel caso si dovesse cambiare "registro", ma nutro forti perplessità e non solo per questo aspetto. Il problema più grosso in assoluto nella gestione dei rifiuti ordinari, in termini di impatto ambientale e costi, è la plastica. Il concetto di riciclo stesso della plastica è ridicolo.L’unica plastica che si "ricicla" per così dire, e’ il PET. Immaginate che devono essere prelevate, separate per colore, lavate, rimosse le etichette, i tappi.Provate ad immaginare i costi per le sostanze detergenti per lavare le bottiglie, l’acqua impiegata, il combustibile e l’energia utilizzata per questa procedura, le persone impiegate in questa operazione.. Per cosa? Per averla utilizzata una sola volta con dell’acqua dentro? La plastica e’ un pacco colossale, tanto che sarebbe da discutere il nobel assegnato a Giulio Natta nel 1963 per la scoperta della stessa. Nel nostro paese vengono prodotte ogni anno 10 MILIARDI di bottiglie in PET SOLO DESTINATE per contenere acqua minerale. Non si puo’ continuare a sostenere una cosa del genere. Anche se ad occuparsene fossero 500 mila persone.Purtroppo beviamo acqua in bottiglia e ci pare normale. Troviamo quel somarello di Veronesi, che in baffo ad una legge fisica che si studia alle scuole d’obbligo, afferma il contrario facendo affermazioni eversive rispetto alla VERITA’ dei fatti, che comprenderebbe uno studente di scuola media. La speculazione sul versante rifiuti va oltre ogni immaginazione. E’ fuori controllo da molti anni.Per questo motivo le malattie neoplastiche sono in pole position con le malattie cardiovascolari.I reparti di oncologia pediatrica e ordinaria sono stracolmi. Il signore del video parla di diossine, dicendo che e’ un potente cancerogeno.La diossina e’ il piu’ potente veleno esistente in assoluto e si produce SOLO con la combustione in presenza di cloro. Gli inceneritori funzionano SOLO bruciando materiale ad alto potere calorifico come il legname, la carta e la plastica (quest’ultima ha quello piu’ elevato).Per rendere gli inceneritori obsoleti l’unica via percorribile e’ una legge che VIETA la produzione, commercializzazione e l’utilizzo della plastica per monouso (acqua,bibite,bicchieri, posate,piatti,imballi,etc). E’ tardi per percorrere strade alternative.Occorrerebbe una brusca frenata.
    • 2.1
      Ciao.
      Ti invito a prendere visione di questi filmati (sono 3):
       
       
      Mi chiedo: queste persone, come fanno ad avere avviato un ciclo di recupero dei materiali tanto efficiente? Quel centro serve circa 1.000.000 di persone e i comuni serviti non hanno discariche e non hanno inceneritori. Siamo in Italia, oggi.
      E’ chiaro che la riduzione alla fonte e un mutamento dei costumi dei cittadini è la base per una svolta reale sul tema dei rifiuti. Finchè avremo però pubblicità al limite dell’ingannevole (pensa al grande bluff delle acque minerali che citi) e una voluta scarsissima informazione in materia, sarà estremamente arduo cambiare regime.
       
    • 2.2
      Rebel
       L’impianto citato già lo conosco e ti ringrazio per la segnalazione.Innanzitutto ci tengo a precisare che per ciclo dei rifiuti non si intende solamente il loro percorso COMPLETO ma anche , e non da meno, L’ENERGIA spesa per ottenere quell’oggetto e tutte le conseguenze. Detto ciò ti affermo con ASSOLUTA certezza che NON esiste un posto nel mondo,dove i rifiuti si producono,senza una discarica o un impianto di combustione. Quindi, scrivere senza discarica e senza inceneritori è una informazione non corretta.Se non hanno discariche i comuni oggetto di questa iniziativa si serviranno presso impianti non presenti sul territorio. I signori serviti da questo impianto usano pannolini immagino.In italia ne vengono consumati circa 3 miliardi ogni anno e dove finiscono secondo te? Questo impianto acquista materiale da Macerata e altri impianti per l’Italia.Monnezza che viaggia su TIR, sulle strade. Certo che si, abituati come siamo, peggio di un porcile, vedere un impianto simile sembra un altro pianeta. Evinco dal video che i dati riportati si riferiscono al rifiuto solido urbano rappresentato per la maggiore da plastica, alluminio e via dicendo. Acqua, birra e compagnia… Siamo alle solite, come ho scritto nel post precedente. In Danimarca hanno emanato un decreto mettendo al bando il consumo di buste di plastica nei supermercati. E’ un passo. E’ questa la direzione. Non c’e’ più tempo….
  • 1
    Loris
    Credo che l’unica strada percorribile per evitare il collasso da monnezza sia, come evidenzia Rebel, evitarne la produzione. Fino ai tempi dei nostro nonni credo il problema non sia mai esistito, carta, cartone, vetro, legno, metalli, tutto riciclabile al 100€ e smaltibile senza danno all’ambiente.
    I petroderivati sono la causa dell’abnorme quantità di rifiuti prodotti, l’unico sistema per evitarne gli effetti è vietarne la produzione.
  • 0
    Riccardo

    Claudio quando si dice 

    “Dai documenti ufficiali Europei risulta che in Italia il 64% delle diossine è prodotto dagli impianti di incenerimento, ciò anche perchè la normativa vigente è inadeguata a tutelare la salute: un inceneritore, infatti, può “legalmente” immettere nell’ambiente sostanze nocive, compresi cancerogeni certi, in quantità rilevanti, e con controlli assai poco soddisfacenti:”

     

    è possibile reperire in qualche modo questi documenti ufficiali Europei?

  • -1
    Attendi l’inizio della diretta. Ora stanno andando solo immagini di repertorio
  • -2
    Lex
     Forse sono solo io, ma da qui (Safari 4 su MacOS X) non si è visto niente e non si vede niente tuttora (se non un riquadro blu con la scritta make.tv e una "rotellina" che rotea).
  • -3
    Alex69
    Lavoro d’informazione ben fatto! Complimenti!
  • -4
    sminch
    beh se non vogliamo avere gli inceritori qualke soluzione dobbiamo trovarla! 
  • -5
    ssarbaggiu
    Anche gli inceneritori si incendiano:
     
     
     
     
    Quello di Modena oggi!

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

M5S: “THE ALDE AFFAIR” SPIEGATO A CHI ANCORA NON L’HA CAPITO

M5S - THE ALDE AFFAIR SPIEGATO A CHI ANCORA NON L'HA CAPITOIn molti ancora non si spiegano come sia stato possibile per il Movimento 5 Stelle il fallito tentativo di entrare nell'ALDE, il Gruppo Politico Europeo più europeista che c'è. È comprensibile: le istituzioni europee sono lontane, opache e volutamente complicate. In questo video cerchiamo di fare chiarezza sulle questioni tecniche...--> LEGGI TUTTO

CHIESA E MESSORA SU UE E MES: LA POLITICA NON ESISTE PIÙ.

Chiesa Messora su UE e MES - La politica non esiste piu - playGiulietto Chiesa e Glauco Benigni intervistano Claudio Messora sul MES, il Meccanismo Europeo di Stabilità altrimenti detto Fondo Salva Stati, e sul finire lanciano una proposta di giornalismo investigativo per identificare i gruppi di potere che si nascondono dietro i gruppi di lavoro nella Commissione Europea. ...--> LEGGI TUTTO

“Abbiamo fatto tremare il sistema come mai prima”…

Come tremano Dopo la colossale figura di palta, anziché una letterina di scuse per avere esposto tutto il Movimento 5 Stelle al pubblico ludibrio, a un fallimento politico colossale e avere rovinato irrimediabilmente i rapporti nel Gruppo Politico dove M5S Europa risiede, l'Efdd, arriva questo testo sul blog...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Gentiloni, il Presidente del Consiglio che vuole cedere sovranità all’Europa – Diego Fusaro

Gentiloni vuole cedere sovranità all'europa di Diego Fusaro Ora è ufficiale: Sergio Mattarella ha scelto Paolo Gentiloni per formare il nuovo governo in seguito alle dimissioni di Matteo Renzi sconfitto al referendum costituzionale dello scorso 4 dicembre. Lo stallo, dunque, è superato. Mattarella ha sostenuto con enfasi, al...--> LEGGI TUTTO

Il terribile errore: “È il momento più pericoloso per l’umanità: le élite imparino ad essere umili”. Stephen Hawking

stephen hawkings attente elite di Stephen Hawking, fisico teorico e scrittore Essendo un fisico teorico che vive a Cambridge, ho vissuto la mia vita in una bolla di eccezionale privilegio. Cambridge è una città insolita, tutta incentrata su una delle grandi università del pianeta. All'interno di questa...--> LEGGI TUTTO

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Sovranità vs Inflazione – Scontro plastico tra Marco Mori e Salvo Cozzolino

Mori Vs Cuzzolino - Sovranità vs InflazioneMarco Mori vs Salvo Cozzolino è uno scontro che mette in scena il classico campionario degli argomenti contro la sovranità monetaria: inflazione, debito, helicopter money e tutto il resto. Solo una precisazione aggiuntiva per Cozzolino: qualcuno gli dica che dal 1946 al 1970 l'economia andava bene, anche in condizioni di...GUARDA

Lupi ai Cinque Stelle: il referendum sull’euro non lo farete mai. Solo demagogia!

Maurizio Lupi, durante le dichiarazioni di voto per la fiducia alla Camera sul Governo Gentiloni, si rivolge ai Cinque Stelle accusandoli di demagogia, e spiega perché il referendum sull'Euro non si può fare....GUARDA

CARLO SIBILIA: LA PSICOSI DEL MOVIMENTO 5 STELLE

"Io questa psicosi non la capisco: volere necessariamente addossare delle responsabilità al Movimento 5 Stelle, che ce le ha, se le stra prendendo, sta lavorando, abbiamo già fatto delle cose nel Comune di Roma e saranno i cittadini, quelli che sono deputati a decidere. È chiaro che noi...GUARDA

E PERFINO IL DIRETTORE DE L’ESPRESSO, TOMMASO CERNO, DIFENDE M5S: SOVRANITÀ AL POPOLO!

Tommaso Cerno, direttore de L'Espresso, si accalora e sostiene con passione la causa della sovranità popolare e del diritto dei cittadini di esercitarla attraverso il voto, e difende anche la posizione del Movimento 5 Stelle rispetto alla lotta che sta conducendo dentro e fuori dal Parlamento...GUARDA

TUTTI GLI UOMINI DEL PRESIDENTE… DEL PRESIDENTE PRECEDENTE – Walter Rizzetto alla Camera

Il discorso di Walter Rizzetto a Paolo Gentiloni per la fiducia del Governo Gentiloni alla Camera: "Il Partito Democratico incarica il Partito Democratico di formare un nuovo Governo del Partito Democratico, dopo le dimissioni del Governo del Partito Democratico per il referendum del Partito Democratico. Tutti...GUARDA

Come salveranno MPS passo passo, fino al decreto Gentiloni, spiegato da Dino Pesole del Sole24Ore

MPS Pesole Mes Come salveranno MPS e (probabilmente) invocheranno il Fondo Salva Stati (MES) con la scusa di mettere una pezza ai bilanci delle banche, spiegato da Dino Pesole del Sole 24 Ore.  (altro…)...GUARDA

Governo Gentiloni: cambiare tutto per cambiare in peggio.

La conferenza stampa di Paolo Gentiloni dopo l'incarico ricevuto da Mattarella ad esplorare la formazione un nuovo Governo. Nuovo Governo che, secondo lo stesso Gentiloni, si muoverà in continuità con il Governo precedente e con la stessa maggioranza. Un renziano al posto di Renzi. Come dice...GUARDA

Sergio Mattarella: La conferenza Stampa in diretta dopo le consultazioni

Sergio Mattarella: La conferenza Stampa in diretta dopo le consultazioni. ...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>