La dichiarazione cinese dei Diritti Umani in Internet

A vent’anni dal massacro di Tienanmen, e nel cinquantesimo anniversario dell’esilio del Dalai Lama, in Cina non se la passano bene. Dopo anni di disastri, irrequietezza sociale e conflitti etnici, il controllo politico e sociale nel 2009 si è fatto se possibile ancora più opprimente.
 La rete ovviamente non è tollerata. I social network sono fuori legge: quelli locali vengono sospesi, mentre i giganti d’oltreoceano – YouTube e Twitter in primis – sono bloccati. L’utilizzo di sistemi in grado di aggirare le protezioni, come TOR,  è ovviamente ostacolato con ogni mezzo. I siti web hanno iniziato a pretendere la carta d’identità per la loro fruizione, mentre gli amministratori di forum. chat ed ogni altro luogo di discussione virtuale ricevono fortissime pressioni per rimuovere i commenti sgraditi nel giro di pochi minuti dalla loro pubblicazione. Gabriella Carlucci e Gianpiero D’Alia troverebbero in Cina quel paradiso istituzionale che i loro funesti tentativi di imbavagliare la rete hanno tentato di realizzare anche in Italia: la Carlucci con l’obbligo di esibire la carta d’identità ad ogni bit scambiato in rete, D’Alia con l’introduzione della censura ministeriale da applicare in pochi minuti ad articoli e commenti sgraditi. Come vedete, quando si dice La Cina è Vicina non si esagera poi così tanto.
Aiutami a continuare a fare informazione libera

Dopo il Manifesto del Giornalismo Web, l’otto ottobre scorso,  due giorni fa, quindici intellettuali cinesi tra i quali figurano scrittori, studenti e giuristi, hanno firmato congiuntamente una Dichiarazione dei Diritti Umani in Internet, la quale rivendica il diritto dei Cittadini in Rete (netizen) a consumare e diffondere le informazioni.

Byobu.Com ha cercato per voi il testo originale cinese e l’ha reso disponibile in italiano. Mandatelo bene a memoria, perché con l’aria che tira, presto potremmo avere bisogno di ricordarci quali sono i nostri diritti fondamentali.

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI UMANI IN INTERNET

  1. La libertà di parola nella rete Internet è parte del diritto dei cittadini alla libertà di pensiero e parola. E’ il diritto umano più basilare e il valore più fondamentale che dovrebbe essere perseguito, valorizzato e protetto.
  2. I cittadini che esprimono le loro opinioni in rete usando parole, suoni, immagini o video devono essere protetti ed incoraggiati, a condizione che queste attività sono svolte nel rispetto della costituzione e delle leggi locali.
  3. Il diritto di esprimere e pubblicare le proprie opinioni è il diritto più fondamentale dei cittadini in rete. Tale affermazione si traduce nel diritto a pubblicare attraverso blog e podcast, così come mediante i forum di discussione online. I diritti dei cittadini in rete a pubblicare non possono essere subordinati ad alcuna illegittima investigazione nè interferenza. Deve al contrario essere garantito loro di poter avere e diffondere una propria opinione senza nessuna intimidazione.
  4. I diritti editoriali dei cittadini in rete devono essere rispettati. Nell’esercizio di questi diritti, non devono essere sottoposti a persecuzioni da parte di autorità che si muovono al di fuori della legalità.
  5. E’ un diritto dei cittadini in rete realizzare interviste e riportare le loro scoperte. Questo diritto è protetto come parte dei loro diritto costituzionali alla libertà di parola. I cittadini in rete che esercitano questi diritti devono fare il massimo per riportare la verità e per evitare distorsioni, invenzioni e diffamazioni.
  6. E’ un diritto dei cittadini in rete fare commenti e scambiarsi opinioni. Tale affermazione include il diritto di fare domande, osservare, criticare e resistere.
  7. La libertà di parola dei cittadini in rete comprende il diritto di esprimersi in forma anonima. L’anonimato consente ad alcuni di esprimere le proprie opinioni nella maniera che più corrisponde al proprio pensiero. Tale diritto va garantito fintantoché il cittadino protetto dall’anonimato esprime la sua opinione in accordo con i requisiti imposti dalla legge e dalla costituzione.
  8. Il diritto a condurre ricerche sulle informazioni in Internet è parte integrante del diritti dei cittadini in rete ad esprimersi, ad essere informati e a tenersi aggiornati. E’ nostra opinione che i siti web legali non devono essere filtrati, e che il diritto dei cittadini a condurre ricerche su informazioni pubbliche per uso personale debba essere rispettato e protetto.
  9. La privacy online deve essere rispettata e protetta. L’identità reale dei cittadini in rete e le informazioni di carattere personale non devono essere divulgate a meno che tali informazioni non siano richieste nell’ambito di un processo legale e trasparente o tale divulgazione non sia resa necessaria per la corretta applicazione della legge.
  10. La libertà di diffondere le informazioni deve essere rispettata e protetta, a condizione che tale attività sia condotta nel rispetto del dettato legale e costituzionale. Le attività di controllo, di filtraggio e di oscuramento di un sito web che vanno contro il principio della libertà di parola devono essere condannate dall’opinione pubblica. I cittadini in rete hanno il diritto di vedere riconosciuti i loro diritti alla libertà di espressione e alla giustizia attraverso regolari processi.

Firmatari:

Ling Cangzhou (Beijing, scholar, senior mass media worker)

Zhao Guojun (Beijing, Legal Scholar)

Ran Yunfei (Chengdu, writer, scholar, editor)

Beifeng (Guangzhou, senior Internet media worker)

Zan Aizong (Hangzhou, writer, reporter)

Zhang Hui (Beijing, scholar, officer-in-charge of Mr De Research Centre)

Tang Jitian (Beijing, lawyer)

Wei Ke (Beijing, poet, animator)

Jiang Tianyong (Beijing, lawyer)

Jin Guanghong (Beijing, lawyer)

Han Yicun (Beijing, lawyer)

Guo Yuju (Beijing, scholar)

Shi Yijun (Beijing, historian)

Ba Zhongwei (Henan, youth rights worker)

Zuo Qiao (Beijing, educator)

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

7 risposte a La dichiarazione cinese dei Diritti Umani in Internet

  • 3
    Francy

    dimenticavo, stasera ho visto Videocrazy, un film che in tv non vedrete molto presto! ve lo consiglio, dovrebbero passarlo anche in tutte le scuole

  • 2
    Giorgio87

    Salve a tutti,
    dov'è che devo firmare per sottoscrivere anchio?

    mi compro la tavoletta apposta…

  • 1
    zizzi

    Per fortuna i nostri politici sono talmente antiquati e retrogradi da non rendersi conto delle potenzialità della rete.Per cui partono denunce a testate giornalistiche e programmi televisivi ma non a blog e spazi simili su internet.Sarà perchè un giornale o un programma tv sono immediatamente fruibili dal pubblico mentre un blog che parli a chiare lettere te lo devi andare a cercare: aprire google,digitare la notizia che ti interessa e scorrere tutti i link possibili…effettivamente è una gran fatica!Diciamo allora che oltre che antiquati e retrogradi sono anche decisamente pigri!!!
    Insomma almeno da noi finchè c'è rete c'è speranza!!!

  • 0

    La trappola mediatica tradizionale.

    Vogliono fare in Italia quello che già fanno in Cina

    Il 13 Ottobre 2009 il TG1 delle 20 ha accostato internet al terrorismo islamico?
    Il 13 Ottobre 2009 il TG1 delle 20 ha accostato internet al terrorismo islamico?
    Per quale motivo il TG1 vuole questo abbinamento?
    Internet è divenuto il principale pericolo per le oligarchie dominanti attuali?
    Naturalmente Internet non c'entra niente con il terrorismo ma al tg1 vogliono far credere il contrario?
    Un servizio del tg1 prima si chiede come e perchè si diviene terroristi.
    Sempre nello stesso tg1 si asserisce che su internet si trovano i manuali per divenire terroristi e le istruzioni per costruire le bombe che questi utilizzano.
    Quanto esposto nel servizio del Tg1 fà intuire all'ascoltatore che internet è pericolosa quanto il terrorismo?
    Questi accostamenti diverranno sempre più pressanti e legati a quanto di peggiore c'è nell'immaginario collettivo?
    Questi teoremi faranno breccia nell'opinione pubblica e poi sarà semplice legiferare per limitare la libertà di espressione?
    L'obiettivo del Tg1 è combattere il terrorismo o Internet?
    Quale azione deve intraprendere chi vuole contrastare questo disegno?

  • -1
    Francy

    ieri ho letto un articolo a proposito di Santoro su Il Tempo e altro che il giornale!!! commenti inclusi
    vi invito:
    http://iltempo.ilsole24ore.com/2009/10/09/1079309-santoro_manda_onda_processo.shtml

    Drey ha scritto :
    " ci stiamo vicini, non c'è che direcomunque provate ad andare sul sito de "il giornale", che tutto è tranne un giornale, e, per favore, dite qualcosa a quei pazzi schizzofrenici malati che lo commentano… a me fa troppo schifo iscrivermi per mandarli a quel paese.Thank "

  • -2
    Drey

    ci stiamo vicini, non c'è che dire

    comunque provate ad andare sul sito de "il giornale", che tutto è tranne un giornale, e, per favore, dite qualcosa a quei pazzi schizzofrenici malati che lo commentano… a me fa troppo schifo iscrivermi per mandarli a quel paese.

    Thank

    • -2.1
      Lalla70

      Non vuoi farlo tu e dovremmo farlo noi, ma per carità, non mi iscriverei nemmeno se mi pagassero.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Miracolo della Boldrini: riesce a farmi dare ragione a Pierluigi Battista

Pierluigi Battista - Fake News - Fake What di Pierluigi Battista Peccato, che delusione. Questo dibattito sulla «post-verità», sulle fake news , sul mare di bufale che si amplificano sulla Rete ha preso una brutta piega, persino un po’ paranoica. Peccato, perché da interessante discussione sul valore e la qualità dell’informazione, il nuovo...--> LEGGI TUTTO

Gianluca Ferrara: Trump? Non cambierà niente. Ecco perché.

Trump Gianluca Ferrara - Play di Gianluca Ferrara 26.172, sono il numero di bombe che gli USA hanno sganciato soltanto nel 2016 su sette paesi. Una media spaventosa di 3 ordigni ogni ora. E Dinnanzi a questa ipocrisia che ruotava intorno al Premio Nobel per la pace Barack...--> LEGGI TUTTO

Quando non paghi nulla per l’informazione, ricorda che la merce sei tu!

Valerio Lo Monaco - Se per il tuo media non paghi nulla, la merce sei tu Quanto accaduto a Claudio Messora e al suo sito Byoblu di informazione indipendente è la prova provata di due cose importanti. Google ha deciso unilateralmente e irrevocabilmente di rimuovere tutte le procedure di monetizzazione attraverso gli annunci ADSense sul sito di Byoblu, sistema utilizzato da Byoblu...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Oggi attaccano Byoblu.com. Ma sarà presto un attacco contro tutti i dissidenti.

di Pino Cabras su MegaChip Fa molto bene Claudio Messora a sottolineare che il vero obiettivo della campagna contro le 'fake news' non erano certo quei cialtroni che infestano il web di notizie false, razziste e irresponsabili per acchiappare clic, che pure ci sono e da chissà...--> LEGGI TUTTO

Anche il ministro del Tesoro UK, contro la Brexit, adesso passa tra i grandi speculatori

Ministro del Tesoro UK - Non voleva la Brexit - Ora passa in BlackRock Un altro leader politico europeo (cfr: "E Barroso passa a Goldman Sachs! Taaaaac!") imbocca la cosiddetta “porta girevole” dell’alta finanza. George Osborne, per sei anni ministro del Tesoro britannico fino al referendum sull’Unione Europea del giugno scorso, ha accettato un’offerta della BlackRock per diventare consulente del...--> LEGGI TUTTO

Le fake news su Trump di Repubblica e la post-verità di Michele Serra

di Massimo Mazza L’amaca di Michele Serra è finita in cima alla prima pagina di Repubblica, ma questo non ha evidentemente incentivato il giornalista a migliorare la qualità della sua striscia quotidiana, che oggi registra l’ennesimo scivolone figlio d’approssimazione e ignoranza dei temi...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Beppe Grillo a Sanremo 1989 – Le penali se dico che i socialisti rubano

Beppe Grillo Sanremo 1989 play Beppe Grillo a San Remo 1989, comunica il suo compenso in diretta e legge le penali previste dal contratto se dice che i socialisti che rubano....GUARDA

Fake news e post-verità: a chi conviene?

fake news post-verità icon play Fake news e post-verità: ormai non parlano d'altro. In Germania, dove presto ci saranno le elezioni, Facebook incarica una organizzazione (finanziata tra gli altri da George Soros) di marchiare a fuoco le notizie ritenute inattendibili. Ma "Fake news", "post-verità" e "debunker" sono solo neologismi, è la neolingua per...GUARDA

Sovranità vs Inflazione – Scontro plastico tra Marco Mori e Salvo Cozzolino

Mori Vs Cuzzolino - Sovranità vs InflazioneMarco Mori vs Salvo Cozzolino è uno scontro che mette in scena il classico campionario degli argomenti contro la sovranità monetaria: inflazione, debito, helicopter money e tutto il resto. Solo una precisazione aggiuntiva per Cozzolino: qualcuno gli dica che dal 1946 al 1970 l'economia andava bene, anche in condizioni di...GUARDA

Lupi ai Cinque Stelle: il referendum sull’euro non lo farete mai. Solo demagogia!

Maurizio Lupi, durante le dichiarazioni di voto per la fiducia alla Camera sul Governo Gentiloni, si rivolge ai Cinque Stelle accusandoli di demagogia, e spiega perché il referendum sull'Euro non si può fare....GUARDA

CARLO SIBILIA: LA PSICOSI DEL MOVIMENTO 5 STELLE

"Io questa psicosi non la capisco: volere necessariamente addossare delle responsabilità al Movimento 5 Stelle, che ce le ha, se le stra prendendo, sta lavorando, abbiamo già fatto delle cose nel Comune di Roma e saranno i cittadini, quelli che sono deputati a decidere. È chiaro che noi...GUARDA

E PERFINO IL DIRETTORE DE L’ESPRESSO, TOMMASO CERNO, DIFENDE M5S: SOVRANITÀ AL POPOLO!

Tommaso Cerno, direttore de L'Espresso, si accalora e sostiene con passione la causa della sovranità popolare e del diritto dei cittadini di esercitarla attraverso il voto, e difende anche la posizione del Movimento 5 Stelle rispetto alla lotta che sta conducendo dentro e fuori dal Parlamento...GUARDA

TUTTI GLI UOMINI DEL PRESIDENTE… DEL PRESIDENTE PRECEDENTE – Walter Rizzetto alla Camera

Il discorso di Walter Rizzetto a Paolo Gentiloni per la fiducia del Governo Gentiloni alla Camera: "Il Partito Democratico incarica il Partito Democratico di formare un nuovo Governo del Partito Democratico, dopo le dimissioni del Governo del Partito Democratico per il referendum del Partito Democratico. Tutti...GUARDA

Come salveranno MPS passo passo, fino al decreto Gentiloni, spiegato da Dino Pesole del Sole24Ore

MPS Pesole Mes Come salveranno MPS e (probabilmente) invocheranno il Fondo Salva Stati (MES) con la scusa di mettere una pezza ai bilanci delle banche, spiegato da Dino Pesole del Sole 24 Ore.  (altro…)...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>