In mezzo alle gambe

 C’era una volta il sesso, o meglio, la libido. Era un’area sacra ed inviolabile, l’ultimo baluardo di un es freudiano ingabbiato dalla paura, vituperato dalla morale, imprigionato dalla legge in nome proprio di quella libertà che esso rivendica per natura.
La società imponeva compromessi, moderazioni, autocensure, castrazioni chimiche e mediatiche, creando maschere pesanti e deformanti da indossare ovunque: al lavoro, con gli amici, in chiesa, perfino in famiglia. Ma in camera da letto, una volta chiusa quella maledetta porta che ci separa dal resto del mondo, almeno lì!, la maschera cadeva e tra le lenzuola comandava un unico dio: il fallo ctonio, quello primordiale, l’istinto primario ed insopprimibile che nessuna cintura di castità è mai – fortunatamente – riuscita a debellare, a ridurre in schiavitù, a piegare alle regole della buona creanza, del bon-ton, sul quale nessuna accademia ha mai pubblicato un galateo perché il fallo solare (il logos, la parola, il membro che si evolve da quello ctonio e che ha come fine penetrare la società) non vi ha alcun dominio.

Ora il fallo solare si avventa su quello ctonio e cerca di manipolarlo, strumentalizzarlo. Una masturbazione metaforica autocannibile, dato che la libido è la pulsione originaria e principale – addirittura l’unica secondo Freud -, ovvero quella forma di energia junghiana dalla cui sublimazione nasce l’interesse verso scopi solari, come l’arte, la ricerca, la politica. Insomma, il desiderio sessuale ci mette sia il carbone che il fuochista, mentre la mente ci mette il macchinista che guida il treno facendogli svolgere servizi utili alla collettività. Adesso, è come se il macchinista si rivoltasse contro il fuochista e gettasse tutto il carbone giù dal treno.

Il logos rinnega le sue origini e dopo avere abdicato alla sua vocazione espansionistica, adesso vuole svuotarsi di ogni contenuto per afflosciarsi su se stesso come una bell’aquilone senza l’anima di metallo. La politica dei velinisti, dei tronisti, della televisione urlata, dei ministri che si turano le orecchie di fronte a milioni di italiani, dei senatori che lanciano libri al presidente della camera ha ridotto l’arte della parola a quella della mimica circense. L’erezione del fallo solare che, come un grattacielo, di piano in piano punta ad innalzarsi verso cieli spaziosi dove le evoluzioni e le acrobazie degli intelletti catturano gli sguardi meravigliati dei popoli a terra, spalancando loro le bocche, è stata sostituita da quella fisica e primitiva del fallo ctonio, al quale si è permesso di saccheggiare, stuprare, dare alle fiamme anche il domino dell’arte, della filosofia, della retorica. La dialettica non è più basata sulla logica, ma sulla contrapposizione pornografica, sulla rappresentazione strumentale di totem e spaventapasseri assurti a icone della libido selvaggia ed incontrollata: il trans è l’ultima frontiera dello scontro politico.

Marrazzo è andato con un trans.

Se fosse andato a puttane come tutti gli altri, adesso sarebbe un eroe. Sarebbe l’emblema del maschio italico di Tariconica memoria, la trivella perforante dalla punta in diamante puro che riempie di buchi qualsiasi tipologia di suolo, che feconda con la sua compulsiva, insaziabile, cieca e brutale virilità ogni terreno fecondo, ogni cavità uteriforme, ogni vagina deambulante, il maschio dominante, il maschio alpha che nella gerarchia di un gruppo di scimmie può disporre di qualsiasi femmina. Sarebbe come Berlusconi per l’immaginario dei suoi elettori: il simbolo della potenza sessuale, del raggiungimento dell’eden maschile ove si accede solo dopo avere onorato, pregato e servito con ostinazione ed efficienza le tre divinità assolute: potere, ricchezza, sesso.

Se invece fosse andato con un gay, rivelando una natura omosessuale, ora sarebbe l’uomo coraggioso, quello che si è affrancato dalla retorica catto-farisaica confessando alla sua famiglia l’intima natura delle sue inclinazioni spirituali e sessuali. Sarebbe l’icona dell’orgoglio omosessuale, il vessillo, la bandiera del prossimo Gay Pride. Avrebbe un posto in parlamento per difendere i diritti delle coppie di fatto, dei matrimoni-gay, delle adozioni gay. Sarebbe un più che strategico antagonista della teodem Binetti per un PD a vocazione maggioritaria che deve dimostrare pluralismo di posizioni.

Invece è andato con un transgender, ovvero un esponente di quella cultura che propone una visione dei sessi e dei generi fluida, rivendicando il diritto di ogni persona di situarsi in qualsiasi posizione intermedia fra gli estremi maschio e femmina stereotipati, senza per questo dover subire stigma sociale o discriminazione.
Il povero Piero non può essere orgoglioso di essere soggetto passivo di penetrazione perché non è gay, né può giocarsi la carta dello stallone italiano perché non è andato con una donna, quindi non rientra in nessuna delle categorie culturalmente protette, o forse rientra in entrambe! Non è una posizionescusate il gioco di parole – socialmente facile. Non lo invidio.

Cos’è che rende ricattabile un politico in base ai suoi gusti sessuali? Non certo l’esistenza di un video e neppure l’esistenza di un ricattatore. La disponibilità a pagare il ricatto dipende dalla sussistenza di un interesse da tutelare. Quale interesse deve tutelare un politico che è stato ripreso da un videofonino mentre il suo fallo ctonio se la spassa alla grande? L’onorabilità, la reputazione. Ma l’onorabilità dipende da ciò che la cultura dominante ritiene essere onorevole o disonorevole. Se la nostra fosse una società scandinava come quella dei vichinghinon a caso definiti barbari dai monaci amanuensi che detenendo il monopolio della cultura tramandavano ai posteri quali popoli erano da considerarsi civili e quali no – la sera anziché andare al cinema saremmo tutti insieme, riuniti davanti al focolare, impegnati ad amarci appassionatamente e collettivamente, con serenità e allegria.
Invece non siamo incivili. Al contrario, apparteniamo ad una società civile, il che tra le altre cose significa crescere con un’idea del sesso come quell’unica nota stonata all’interno di quel meraviglioso, sublime, perfetto e ampiamente decantato marchingegno che è il corpo umano. Insomma si può mangiare in pubblico, si può dormire in pubblico, si può perfino urinare in pubblicoprovate a entrare nei bagni di un autogrill – ma non ci si può accoppiare in pubblico. La sessualità dequalifica il possessore, l’utilizzatore finale del corpo che la esercita. Il fallo ctonio è ridotto a mero cane da passeggio, svilito ed umiliato per lunghi anni anche all’interno dello stesso ambito familiare: non lo fo’ per piacer mio ma per dare figli a Dio, era la giustificazione delle donne per aver dovuto cedere alla debolezza della carne. La stessa parola debolezza è significativa. E’ come se uno dovesse parlare di debolezza dell’intestino se cede all’istinto più o meno quotidiano alla defecazione, o di debolezza dello stomaco se è sopraffatto dalla fame. Poi c’è la debolezza della vescica, ma anche l’impertinente debolezza dei piedi che deambulano senza posa, quella delle mani che non sanno resistere ad esercitare la loro prensilità, la debolezza del dito che desidera una narice, quella degli occhi che cedono al sonno e così via. E’ quantomeno curioso e necessita di approfondimento.
Ancora più curioso è che, nonostante la libido sia segregata nei sotterranei cupi della nostra intimità, al riparo da occhi indiscreti, la società civile rivendichi a sé il diritto di carpirla e svelarla allo sguardo collettivo con un atto violento, perentorio, d’uffio, in aperto contrasto con la forza moralizzatrice che prima intima di seppellire il cadavere e poi viene di notte con una pala per dissotterrarlo e farne scempio. E’ la società di chi ti offre un piacere privato e poi ti riprende con un videofonino per renderlo pubblico.

Cos’è, dunque, che rende ricattabile un politico in base ai suoi gusti sessuali? Noi. Il nostro giudizio. In un mondo dove la sessualità non fosse demonizzata, verrebbe a mancare l’elemento fondante per la riuscita di qualsiasi rapimento: l’ostaggio. Se chi entra in possesso di immagini che testimoniano niente più che la libera espressione della sessualità non avesse in ostaggio la nostra onorabilitàe questo può accadere solo in una cultura dove la sessualità non riceve un trattamento speciale rispetto alle altre manifestazioni naturali del corpo -, non avrebbe nessuna merce da scambiare, nessun segreto da svelare, alcun bene da restituire, e con l’auto blu ci si potrebbe andare dall’avvocato, come al ristorante per una veloce pausa pranzo, così come a casa o alla ricerca di un bar se la debolezza della vescica chiama, o dal nostro amante – transessuale o meno – per mezz’ora di relax in un’agenda fitta di impegni di lavoro.

E nel caso ve lo domandaste… sì: vale per Marrazzo come per Berlusconi. Vale per chiunque. Non ho mai abbracciato la campagna sul giro di escort a palazzo Graziolise ti do una casa in affitto poi non vengo a sindacare cosa fai di notte -, per il semplice fatto che ci sono argomenti più seri e definitivi da mettere in campo. Ci sono domande vere, che le domande inutili coprono quasi volutamente. Ci sono documenti storici che nessuno contesta e di cui nessuno rimarca la strabiliante corrispondenza con quanto accade in questo paese. Ci sono dimissioni da chiedere per evidenze giuridiche che proiettano ombre di proporzioni mostruose sulla legittimità del governo.

Quando la dialettica politica e le sue radici millenarie si riducono ad un confronto sul numero di eiaculazionie di palle , significa che al posto delle meravigliose circonvoluzioni che le idee superiori disegnano in cielo, tenendo costantemente il popolo a testa alta, si preferisce fare in modo che la gente si guardi in mezzo alle gambe, per non vedere quello che succede intorno.

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

22 risposte a In mezzo alle gambe

  • 13

    Bravo Claudio, sono assolutamente d’accordo. Giusto ieri scrivevo cose simili (non bene come te).

    http://www.pleonastico.it/modules/news/article.php?storyid=179

     

  • 12
    L0cutus

    ottimo articolo, condivido al 100%, cio’ non toglie che sara’ molto dura cambiare lo status quo…

  • 11
    Superkon

    davvero complesso….ma  questa si può dire la punta dell’iceberg della questione

    anche non pienamente le ultime parole danno risposta a questa  tua instancabile descrizione.

    il modo di non specificare e lasciare delle cose ai suoi doppi sensi per un buon costume che nessuno anche per rispetto verso gli altri mantiene è stato eccezionale=D

    le suddivisioni in categorie del fallo solare tra etero trans o omosessuale e stato credo giusto…. io giudicherei solo il fatto di tradire i propri impegni da uomo sposato…se uno fosse single a me non interesserebbe, ma se le istituzioni pagano droga e prostitute….pure la gente comune  non ha  un vero esempio per cui non rispettare le nostre sbandate leggi….

     

    la foto è fantastica XD , usato paint?

  • 10
    Tanja

     

    *azzz… (๏̯͡๏) ..mettiamocelo in testa..siamo tutti RICCATABILI e..SPORCACCIONI.. a dispetto del+ noto inquisito CORRUTORE..che sfida stampa, magistrati con la sua ”santa impunità”…

    -‘CARAMBA’ poliziotti e militari- CORROTTI…infedeli e truffatori.. x voi divisa a strisce bianco/nere..e rinchiusi in quelle ‘caserme’…+ note come le GALERE..!!..

     ..Abbiamo perso un Ottimo Giornalista..e un Buon politico..Piero Marrazzo..io sto con te..perché sono una ‘misera’ Italiana.. con pregi e difetti…

    Ciao Piero ..non lo dimenticare:..Dio perdona..”loro no.!!.” Italia bigotta con RomaVaticana e il PopoloDeiLadroni..(PDL).

  • 9
    uruk-hai

    A mio modo di vedere e concepire le cose il punto l’hai toccato quando dici che siamo noi tutti cittadini a legettimare il ricatto, in quanto noi formiamo la corrente di pensiero predominante.

    E questo si riflette in tutto ciò che sta succedendo in questa finta nazione, perchè il marcio del potere che tanto critichiamo scaturisce da una società che ne rispecchia le fattezze. Siamo sempre stati governati da delinquenti massonico-mafiosi almeno fin dalla seconda metà dell’800, a dal dopo-guerra li abbiamo sempre eletti. Che da 30 anni a questa parte la tv ha poi definitivamente spappolato il cervello degli italiani è vero, ma è solo una scusa dare la colpa a B e ai suoi media. Non è che prima di B le cose fossero tanto migliori.

    Per essere più chiaro, non è possibile aspettarsi una classe dirigente capace e all’altezza del suo ruolo quando la maggior parte dei cittadini italiani sono ignoranti, incivili, egoisti, superficiali e maleducati. Io osservo come si comportano i politici (senza distinzione di bandiera) e poi osservo come si comportano le persone “normali” nella quotidianità. Poi mi accorgo che le stesse persone che criticano la politca sono le stesse che buttano i mozziconi/cicche masticate per terra, lasciano il carrello in mezzo alla corsia del supermercato, rubano il parcheggio ai disabili, suonano il clacson 2 secondi prima che diventi verde il semaforo, usano il cellulare nei luoghi pubblici come fosse un megafono, se gli fai notare un comportamento sbagliato ti assalgono con una violenza e una cattiveria neanche gli avessi picchiato un figlio. Se a queste persone diamo soldi e potere come si comporterebbero?

    Riguardo al sesso per me una persona può fare quel che vuole purchè il rapporto sia consenziente e tra persone maggiorenni; al contarrio lo stupro e la pedofilia li punirei con la pena di morte sotto tortura.

    La prostituzione inoltre ricalca un ruolo sociale enorme ma molto sottovalutato. Il sesso è uno tra gli istinti innati più forti, assieme alla paura e alla fame e non per niente è il più usato in pubblicità. Solo l’istinto di sopravvivenza è superiore agli altri, ma certo non si può minacciare di morte qualcuno per vendere un prodotto (almeno per ora). Ogni volta che si critica la prostituzione ci si dimentica di quelle persone che per vari motivi non hanno la piena possibilità di trovere dei partner consenzienti per sfogare la propria pulsione, come le persone particolarmente brutte, ma anche quelle molto impegnate nel lavoro o stanziate per qualche motivo in zone isolate fino a quelle molto timide o introverse. Quindi credo sia meglio che queste persone possano pagare qualcuno per soddisfare le proprie esigenze piuttosto che maturino una frustrazione tale da sfociare in aggresioni o altro.

    Da ciò dovrebbe derivare una legalizzazione e regolamentazione controllata della prostituzione che otterrebbe inoltre il non trascurabile risultato di contarstare la criminalità organizzata e la schiavitù delle persone obbligate a farlo.

    Questo per dire che l’aspetto sessuale dovrebbe essere ininfluente agli occhi dei cittadini a meno che questo comportamento implichi poi le famose candidature in politica, lavoro in tv/cinema e quantaltro.

    Per concludere dico che il vero problema di questo paese sono gli italiani stessi, che se da una parte vengono influenzati dai media, dall’altra non vengo minacciati per stare davanti alla tv e per credere a tutto ciò che la tv stessa vomita. Ormai è palese ciò che sta accadendo, che i partiti non esisistono più e sono stati sostituitio da comitati d’affari privati e malavitosi o che la tv è bugiarda. Manca senso critico e autocritico, perchè c’è in fondo la coscienza che ciò che disprezziamo in loro è ciò che siamo noi. Quindi si continua a chiudere gli occhi e tapparsi le orecchie e dare ragione a chi ci dice ciò che vogliamo sentire e non a chi ci dice ciò che è meglio.

    Stiamo attraversano un nuovo medioevo sociale devastante e urge una campagna culturale di civilizzazione che ce ne porti fuori.

    Se vuoi cambiare un paese non devi cambiare i suoi politici ma i suoi cittadini.

    • 9.1
      tejal

      Per Uruk-hai.

      Ecco gli interventi che fa piacere leggere: pacati, senza turpiloqui, senza attacchi personali infantili e polemici, senza denigrare o offendere nessuno pur esprimendo il proprio punto di vista. Grazie per il tuo contributo e sono sicura che tu il posto dei diversamente abili al parcheggio non lo vai ad occupare! Ciao Tejal

  • 8
    camar4

    Ammettiamo per un attimo di vivere in una società illuminata e civilissima, dove comportamenti sessuali privati siano riconosciuti appunto, privati: quindi non costituirebbero più motivo di ricatto. 

    resterebbe comunque un comportamento odioso e deprecabile la mercificazione del sesso in cambio di un posto in parlamento, italiano o europeo che fosse.

    lo schifo starebbe proprio nel fatto che si sarebbe portati a prostituirsi in vista di una integrazione sociale magari preclusa per altre vie.

  • 7
    doremind

    NO. Bellissima la premessa ma è incompleto. Berlusconi ha una diversità di fondo. Confonde i piani. Le sue zoccole le porta in parlamento. Se li metti sullo stesso piano fai un discorso puramente filosofico che è anche accettabile, ma non tiene conto della realtà delle cose. La realtà delle cose è che Berlusconi a differenza di Marrazzo, la sua privatissima camera da letto l’ha portata in parte e la voleva portare in parlamento e persino in europa.

  • 6
    giocabula

    MA CHE PAESE E’

    Ma che paese e’ un paese che:
    da’ dell’eroe ad un mafioso;
    da’ della santa ad una prostituta;
    glorifica il terrorismo:
    legalizza la criminalità organizzata;
    non da’ futuro ai propri cittadini;
    non da’ una vecchiaia tranquilla ai propri anziani;
    lascia morire i propri figli;
    incarcera e lascia morire gli innocenti;
    si prende gioco della legge;
    mette al potere illegalmente personaggi senza scrupoli ne moralità;
    Che paese e mai questo.. ?

    e poi un altra storia e ancora un altra storia. Secondo voi qualè la migliore?

  • 5
    karmen

    PS: elegantissima battuta di Crozza stasera in merito alle incertezze di una nostra classe politica… una in particolare

  • 4
    mlung71

    Io non so come ha fatto Berlusconi ad andare con quel cesso trombone della D’ Addario..gia’ quella nella foto sopra sembra carina,Sivlio deve smetterla di andare coi tromboni e’ ora che si dia da fare sulle donne piu’ fresche acquaesapone.

    La sinistra sta cercando di snaturare la natura (uomo-donna) Son convinto che molte donne che stanno gridando allo scandalo ci andrebbero gratis con Silvio per passarci una notte da sogno!!!

    Ma la smettete di dire c**zate contro le sane scopate naturali???

    Marrazzo deve andare in galera li si che si potrebbe divertire haha.

  • 3
    camar4

    …ed è proprio quello che io condanno in Berlusconi.

    il quale poi, non solo non chiede scusa e si “autosospende”, ma addirittura pretende di legittimare simili sconcezze dicendo apertamente che lui è così, appellandosi ad una “artefatta” legittimazione popolare.

  • 2
    ab74

    Claudio non ho parole, un post fantastico. Una descrizione della situazione ineccepibile. Compliementi.

  • 1
    Fabiuzzu

    Ottima analisi, condivido in pieno!

  • 0
    teleabuso

    Cosa può Marrazzo con il suo fallo ctonio comprensivo di rimorso catto-comunista?… Berlusca se ne vanta e se la ride, Marrazzo da persona  ben educata, se ne vergogna. La selezione, più o meno naturale, privilegia il mutante, colui che si sa adattare da buon gattopardo. L’uomo politico deve per forza di cose avere una dose di machiavellismo, altrimenti soccombe. Berlusca incarna tutte le più deleterie possibilità di condizionamento, essendo un uomo politico (machiavellico), economico (potente e corruttore) e mass-mediatico (populista e con-vincente). 

    L’analisi che fa Messora è impeccabile, ma quante persone possono capirne l’essenza, magari anche in termini meno dotti (filosofici, psicologici,  ecc.), il 20-30% ? Ma siamo in democrazia e la maggioranza vince o meglio (onde evitare equivoci) se lo prende in quel topos lì. È un ilare paradosso l’equazione: democrazia = governo del popolo. Esempio eclatante è il popolo argentino che, eleggendo democraticamente i suoi rappresentanti, viene da costoro (trombato) ridotto alla fame. Democrazia = governo di coloro che sono eletti dall’apparente volontà popolo. Così va un po’ meglio.

    Controllare l’istinto primordiale sessuale è stata sempre una prerogativa di chi vuole comandare (pensiamo alla sancta romana ecclesia!). Si fa un gran strombazzare sul fatto che il costume sessuale degli italioti sia diventato più tollerante e disinibito, ma poi la censura resta, anche se in modo più velato e subdolo. Deleuze inquieta non poco quando afferma on n’échappe pas à la macchine, e questa catena di montaggio la si avverte dappertutto, anche nel sesso, nell’amore e soprattutto nell’entusiamo (basta guardare i lobotomizzati presenti ai comizi dello psicho-nano). 

    Se Marrazzo usa il fallo ctonio per fini privati, ma moralmente illeciti (secondo il sesso comune), Berlusconi invece è proprio una testa di c**zo, nel senso che ragiona come un fallo: “chi non la pensa come me è un sovversivo”.  Berlusconi resta integro proprio per la sua natura fallica (e perciò non subisce la legge morale) sovrastando la società, mentre Marrazzo ne rimane schiacciato, invischiato dalla logica illogica del tabù e dei sensi di colpa e dagli improperi della folla (come fallo): trombato tre volte (politicamente, dai rimorsi e dal popolo).

  • -1
    Laura

    Leggerti, così come ascoltarti, è sempre un piacere!

    Ma Marrazzo è ricattabile proprio perché si riconosce nella cultura dominante che prevalica il senso di giustizia e di onestà: è disposto a pagare e non a denunciare.

    Per quanto riguarda il resto, non sono riscita a fare una scelta nel tuo sondaggio perchè prendendo in considerazione la situazione in maniera circoscritta, la posizione peggiore credo sia quella dei carabinieri.

    Per Berlusconi (così come per tutte le altre persone al mondo) le mie valutazioni vanno oltre quella che è la sua attività sessuale.

    • -1.1
      ValerioMele

      In effetti non sono in molti quelli che in tutta questa storia hanno sottolineato lo scandalo nell’Arma (che in questo caso non s’è dimostrata propriamente irreprensibile)…

      L’Arma del ricatto e il transpolitico“…

    • -1.2

      E soprattutto… con ancora più rare eccezioni, nessuno si è domandato:

      come mai non si sa chi sono e che faccia hanno i 4 carabinieri che ricattavano Marrazzo (…mentre invece sappiamo tutto dei trans protagonisti della vicenda)?

      Provate un po’ a cercare… Io non ho trovato niente.

    • -1.3
      ValerioMele

      Mi correggo… i nomi ci sono (per es.: qui e qui…). Resta evidente comunque la differenza di attenzione mediatica tra ciò che è pruriginoso-scandalistico e ciò che è il fatto criminoso in sé (estorsione, rapina, associazione a delinquere, ecc…). Forse anche visto il fatto che Marrazzo era stato avvisato da Berlusconi pochi giorni prima dello sp****namento… Insomma qualche malpensante potrebbe ipotizzare che qualcuno possa aver usato il video per ricattare Marrazzo non solo a scopo estorsivo (ossia solo per ottenere soldi), ma proferendo minacce del tipo: “O fai come ti dico o questo video salta fuori…”.

      La questione è: Marrazzo è stato vittima di estorsione o ricatto politico? ed è stato fatto fuori perché s’è rifiutato di cedere a qualche “ricattatore politico”? (C’è da tener presente che Marrazzo era presidente di una Regione dove girano cifre e finanziamenti che stimolano parecchio l’istinto al saccheggio di questa classe politica, come qualcuno ha scritto).

      PS.: A me Marrazzo non sta simpatico, e questo non per i suoi interessi erotici (bizzarri o consueti che siano a seconda dei punti di vista…), ma più che altro per il fatto di aver fatto chiudere ospedali storici a Roma e aver detto di sì all’inceneritore vicino al Parco dei Castelli Romani… O ha preso queste decisioni “sotto ricatto”? Lui dice di no…

  • -2
    karmen

    sottile e raffinata retorica… immagine utilizzata come testimonial di un indiscusso e innegabile clichè che predomina nel nostro paese…

    Negli ultimi giorni si è aggiunto dell’ottimo materiale legato alla nostra politca …. aggiornerei la vignetta per par condicio e per non cadere nel banale stereotipo

    Karmen

    mille sorrisi  a tutti :D

  • -3
    fringuello_67

    Personalmente della vita sessuale di chicchessia mi importa poco o nulla.

    Ma mi fanno inc**zare i PEDOFILI, gli STUPRATORI e non di meno quelli che legiferano per punire i Cittadini che comprano una prestazione sessuale di qualsivoglia natura mentre loro ne fanno di cotte e di crude.

    Quantomeno Marrazzo ha avuto la decenza di autosospendersi e voglio sperare che si mantenga coerente a questa decisione portandola avanti sino in fondo.

    Su altri personaggi evito di pronuciarmi ma non posso non far notare che il problema è che sono i primi a violare Leggi (ddl per la precisione visto che il parlamento non legifera da tempo ma esegue a bacchetta) che NOI SIAMO OBBLIGATI A RISPETTARE pena severe sanzioni pecuniarie e denunce penali per induzione, favoreggiamento e/o sfruttamento della prostituzione!

    Un doveroso ringraziamento va all’opera di demonizzazione che la chiesa fa imperterrita del sesso…. ammesso che esista un Padreterno se non voleva farci provare piacere ci dotava di polline come i fiori!

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Pepe (ex M5S) scatena l’inferno su vaccini e autismo al Senato. Che lo censura.

vaxxed vaccini autismo bartolomeo pepe Vaxxed, la prima europea del film sui vaccini messo alla berlina Il 4 ottobre 2016, Bartolomeo Pepe (senatore ex Movimento 5 Stelle), doveva presentare "Vaxxed - from cover up to catastrophe", il film documentario di Andrew Wakefield sulla discussa relazione tra la vaccinazione contro morbillo, parotite e rosolia e l'autismo. Il...--> LEGGI TUTTO

Tutti gli statuti del Movimento 5 Stelle

ma-quanti-statuti-ha-il-movimento-5-stelledi Paolo Becchi Mentre la stampa è occupata dal gossip a 5 stelle su telefonate in punto di morte tra l’Ayatollah e il guru e dalla kermesse che si è aperta a Palermo per la quale oggi è annunciata l’esibizione di Raggi-o di luce che canterà "Io...--> LEGGI TUTTO

Come mai Jp Morgan, proprio adesso, vuole più deficit?

JP MORGAN AUSTERITY VS SPESA PUBBLICAGli economisti di JP Morgan, la grande banca d’affari Usa, segnalano che per la prima volta dal 2009 tutti i bilanci pubblici dei governi nelle zone industrializzate, Europa, Usa, Giappone e Regno Unito, daranno un contributo positivo alla crescita globale. Merito, secondo loro, di un aumento della spesa pubblica in tutte...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

La lobby dello zucchero uccide – i nuovi documenti tenuti nascosti

la lobby dello zucchero uccideNEW YORK: Decine di scienziati, negli Anni 60, furono pagati dall'industria americana dello zucchero per sminuire il collegamento tra consumo di zucchero e problemi cardiaci e spostare così l'attenzione sui grassi saturi. A rivelarlo sono una serie di nuovi documenti scoperti recentemente da un ricercatore della University of California di...--> LEGGI TUTTO

Caro M5S, volete allargare il direttorio? Bene, ma dovreste fare così…

votazione online democrazia direttaBarbara Lezzi, senatrice M5S, ha rilasciato un'intervista al Fatto Quotidiano sulle questioni romane. L'ipotesi, che alcuni organi di stampa dicono condivisa anche dalla Casaleggio Associati, è quella di allargare il direttorio a 30/40 persone. Una vera e propria struttura di intermediazione (di quelle che ancora oggi non sono previste dal "Non...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Come funziona l’Italia: noi siamo quelli con il fiore in mano

Come funziona l'ItaliaCome funziona l'Italia Ecco come funziona la nostra società. Questa è l'Italia. E, ...caso mai cercaste il pallino "voi siete qui", in questo disegno noi siamo quelli con il fiore in mano....--> LEGGI TUTTO

I nanorobot a controllo mentale che vi osserveranno.

I NANOROBOT A CONTROLLO MENTALE CHE VI OSSERVERANNOPer la prima volta, una creatura vivente è stata controllata dall'uomo utilizzando esclusivamente il pensiero, grazie a nanorobot che hanno rilasciato all'interno di alcuni scarafaggi dosi programmate di farmaci, in risposta all'attività cerebrale di chi ha condotto l'esperimento. Una tecnica che - sostengono già alcuni - potrebbe essere molto utile per il trattamento...--> LEGGI TUTTO

Come fare soldi con un blog

Innanzitutto, come "non" fare soldi con un blog Se vuoi fare soldi con un blog, non aprire un blog di informazione. Tantomeno libera. Se poi vuoi fare un blog di informazione indipendente, inizia a cercarti su AirB&B un paio di metri quadri ancora disponibili, a prezzi stracciati, sotto a qualunque ponte...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Alfano: M5S peggio di fascisti e comunisti

ALFANO: M5S PEGGIO DI FASCISTI E COMUNISTI"Alcuni dirigenti M5S hanno la cecità ideologica di alcuni vecchi comunisti e la feroce violenza di alcuni primi fascisti". Così Angelino Alfano ieri al Corriere della Sera. Di seguito, nel video, la replica di Di Battista: ...GUARDA

Donald Trump Vs Hillary Clinton – Il primo confronto TV Integrale

Donald Trump Vs Hillary Clinton - Il primo confronto TV IntegraleDonald Trump e Hillary Clinton si sono sfidati questa notte nel primo confronto tv delle presidenziali Usa 2016. Ecco il video integrale. ...GUARDA

Di Battista e Di Maio vs Lucia Annunziata al Foro Italico di Palermo

Di Battista e Di Maio vs Lucia Annunziata al Foro Italico di Palermo L'intervista di Lucia Annunziata, a In Mezz'ora, dal Foro Italico di Palermo, ad Alessandro Di Battista e Luigi Di Maio....GUARDA

Sgarbi caga sulla Swiss Air

Vittorio Sgarbi caga sulla Swiss Air Sgarbi "caga" sulla Swiss Air, le hostess gli chiedono di uscire a metà: quello è un bagno di prima classe. Immaginate il seguito (la questione nasconde una discussione sui diritti sottostante: di fronte alle emergenze, è possibile che valga la distinzione "prima classe/seconda classe"?):...GUARDA

USA: la polizia fredda un altro afroamericano, Terence Crutcher

terence-crutcher omicidio polizia USA In Oklahoma la polizia ha ucciso un altro afromericano. Una lunga sequela di uccisioni che dal 2015 porta a 400 l'elenco delle vittime. Gente freddata spesso senza alcuna ragione apparente. (altro…)...GUARDA

Becchi: la stampa contro al M5S? Ma se il blog di Grillo ormai è il Corriere della Sera!

BECCHI: STAMPA CONTRO AL M5S!? MA SE IL BLOG DI GRILLO ORMAI È IL CORRIERE DELLA SERA!Paolo Becchi a Checkpoint parla del grande colpo di stato dell'Euro, dei rapporti tra la stampa e il M5S e del grande spettacolo politico della Casaleggio Associati. ...GUARDA

Roma: Nino Galloni assessore al Bilancio nella giunta Raggi?

Nino Galloni - Io assessore al Bilancio del Comune di Roma, nella giunta di Virginia Raggi? Nino Galloni, ospite a Tagadà su LA7, risponde alle domande sulla sua candidatura ad Assessore al Bilancio e al Patrimonio del Comune di Roma, nella giunta di Virginia Raggi. (altro…)...GUARDA

Matteo Renzi sfotte Paola Taverna: “complotto su Roma”.

matteo renzi sfotte paola taverna su roma complotto Matteo Renzi sfotte Paola Taverna: "ci fanno il complotto su Roma"....GUARDA

Film, libri e Dvd

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>