Barbareschi Fannullone

clicca sull’immagine per leggere l’intervista originale
(Il Fatto Quotidiano – 31 ottobre 2009)

Lo Stato paga a Luca Barbareschi uno stipendio lordo di 23.000EUR al mese. Oltre a tutti i benefici. In realtà, è come se gliene dessimo quasi 50.000, perché lui in parlamento ci va meno di una volta su due.

Colto in castagna, oltre a lamentare l’esiguità dello stipendio, si giustifica dicendo che in un anno lui ha presentato ben cinque proposte di legge, di cui tre sulla pedofilia, “ottenendo una legge che istituisce la giornata nazionale contro la pedofilia, uno dei pochissimi (purtroppo) disegni di legge di iniziativa parlamentare andati a buon fine“.

Vediamola, questa legge che che ci è costata quasi 600.000EUR. Sono tre articoli in tutto.

Il primo dice che “La Repubblica riconosce il 21 marzo come Giornata nazionale contro la pedofilia e la pedopornografia, quale momento di riflessione per la lotta contro gli abusi sui minori.”
Il secondo dice che lo stato non caccia un centesimo ma i comuni, le province e le regioni ogni 21 marzo devono “organizzare iniziative volte a sensibilizzare l’opinione pubblica sulla lotta contro gli abusi sui minori.”
Il terzo (non ridete) dice: “La presente legge entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale.

Brunetta, dormi?

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

35 risposte a Barbareschi Fannullone

  • 1
    glottolino

    ciao claudio sei sempre fortissimo.

    forse varrebbe la pena specificare che i 23000 marenghi sono MENSILI!!!

    buon proseguimento!

    g

  • 0

    Anche il giustificarsi dicendo che come imprenditore da lavoro a tanta gente é da inserire negli annali delle [omissis]

    Complimenti

  • -1
    Ghibli

    Barbareschi non fa altro che concentrare le incongruità di un sistema e di una legge elettorale che, tenendo ben saldo l’ interesse privato della persona, ne attribuisce befits per un ruolo sociale.

    Il problema non è il votare o no queste persone, che esistono trasversalmente, ma quanto sia giusta la legge elettorale in senso stretto. La più grande porcata che è stata fatta, è quella di aver accettato la costituzionalità di questa legge, che di fatto sancisce l’ inutilità del popolo riguardo al primato del parlamento.

    Questa legge potrà essere cambiata solo con un’ altra legge, altrimenti si dovrebbe dichiarare ILLEGGITTIMI e ANTICOSTITUZIONALI due governi (fino ad ora). A mio parere questa legge rappresenta il punto più basso della politica italiana e chi la propose e la votò dovrebbe essere denunciato per ALTO TRADIMENTO!

    Perchè una legge può essere costituzionale, ma non fare gli interessi del popolo: questa legge ha lo scopo manifesto di creare contrapposizione sociale creando militanza e scontro, azzerando ogni forma di controllo fin qui esistente!

  • -2
    biglombo

    eh! eh! Già ridevo quando ho letto l’intervista sul Fatto, nonchè la controreplica di G.Stella sul corriere. Bravo Claudio!

    Ma questa legge, ben 4 (quattro) pagine di cui l’ultima è bianca (!), che si riduce ad una sola (la pagina 3), con i margini belli grossi, mi ricorda quando a scuola non riuscivi a fare il tema e allora scrivevi laaaargo largo per riempire bene gli spazi e far veder che avevi scritto taaaanto  .

    E che dire del terzo punto della legge? un bel copia/incolla…

    Quindi per questo incredibile lavorio della mente (o delle menti, magari c’è uno staff…) paghiamo quasi 600.000 Euro, per meno di 200 parole (circa 3.000 euro a parola per la sola pagina 3)

    Cmq, già mi preparo per il prossimo 21 marzo: mò me lo segno sul calendario, mica che mi sfugga l’inizio della primavera…

    Tra l’altro ho cercato su FB la sua pagina:

    http://www.facebook.com/lucabarbareschi

    per leggere i commenti dei suoi “fan”….

    PS: in quarta pagina ci sono questi € 0,35: anche quelli li abbiamo pagati noi? ma non poteva metterceli lui? 

  • -3
    massimo c
  • -4
    Francy

    Ella ha scritto :
    Com’e’ antipatico quel Barbareschi. Ed e’ una vera mediocrita’ in tutto quello che fa.@teleabuso:Il tuo post si puo’ condensare nella frase: cosi’ fan tutti. Cosa che purtoppo e’ vera, ma che pero’ distrugge alle fondamenta i presupposti su cui dovrebbe basarsi il sistema democratico.Democrazia (governo di tutti) vuol dire che siamo tutti chiamati a contribuire nel processo di gestione della cosa pubblica. Vuoi col voto, vuoi con delle proposte ai nostri rappresentanti, siamo tutti coinvolti. Allo stesso tempo, secondo quello che dici tu, tanti, forse troppi di noi, sono anche implicati in attivita’ ai margini della legge, per cui alla fine la democrazia diventa il governo di quella maggioranza le cui mani sono meno che pulite.Ergo: se vogliamo tenerci la democrazia, ci dobbiamo rassegnare al fatto che quelli che ci rappresentano siano persone “diversamente oneste, perche’ cosi e’ anche’ la maggioranza del popolo italiano; altrimenti l’alternativa sarebbe quella di rinunciare alla democrazia e nominare un’elite persone incensurate, istruite, non affiliate a nessuna organizzazione criminale o mafiosa che decidano per noi in assoluta autonomia e senza nessun tipo di intervento da parte nostra. “Where there is a will, there is a way”proverbio inglese 

    mi piace questa ciurma da te delineata! eh eh la voglio :-) io son convinta che un gruppetto così composto, con queste caratteristiche, ascolterebbe invece la gente, e troverebbe anche il modo per farla partecipare

    con quelle caratteristiche sarebbe proprio un buon governo

    ps mi torna in mente una puntata dei simpson che ricalca esattamente questa sceneggiatura! trovatela e guadatela, lascia riflettere!

  • -5

    Non penso ci sia una questione Barbareschi specifica.  È l’andazzo generale che va in questa direzione. L’incompentenza e spesso l’analfabetismo serpeggia abbondantemente in parlamento, ma ciò che preoccupa veramente è la competenza quando viene ad essere esercitata da individui come Berlusconi, Dell’Utri, Ghedini, ecc. Ha ragione Marco Travaglio quanto dice che siamo ben lungi dalla politica fatta dai giganti di una volta come De Gasperi, Fanfani, ecc. Io aggiungerei Berlinguer, Almirante, …

    Barbareschi sfiora la categoria dell’italiano medio, i cui tratti salienti possono essere rintracciabili nel prototipo proposto da Alberto Sordi nelle sue interpretazioni cinematografiche: corruttibile e corruttore, opportunista, vigliacchetto, ecc. Barbereschi non sembra vi rientri pienamente in questa categoria, ma a volte vi sconfina. Se lasciasse il parlamento e lo venisse a sostituire qualche mafiosetto (come se il parlamento già non ne fosse pieno) non sarebbe anche peggio?

    Questo fatto di prendersela (più o meno ragionevolmente) con Barbareschi mi sembra un po’ fuorviante e riduttivo. È un degrado generale. Anche figure culturali come per esempio Pasolini, Flaiano, attori come Gasman, Magnani, Carmelo Bene, Totò, Peppino De Filippo, ecc. non se ne vedono più. Finito il dopoguerra siamo entrati in una fase di degrado e consumismo sfrenato e queste forti personalità (politiche, culturali, artistiche) vengono infine ad estinguersi. Ai giganti della politica di allora chi possiamo contrappore oggi?… Berlusconi e Di Pietro (i migliori, politicamente parlando), Dell’Utri, Fazzino, Bossi, D’Alema (delle comparse, delle marionette).

    I risibili articoli di legge proposti da Barbareschi, come il suo presunto stipendio rubato sono, come sappiamo, ben poca cosa in confronto a certe leggi proposte da persone ben più potenti, preparate e infide. Basta pensare allo scudo fiscale e al lodo alfano (per fortuna bocciato). Costoro quanto rubano fanno veramente piangere  interi settori, se non intere fasce sociali.

    Gherardo Colombo in un intervista propose un’ipotesi forse illuminante per comprendere il fallimento dell’inchiesta di mani pulite. Lacune della memoria permettendo, essa considera il fatto che “una volta presi alla rete i pesci grossi, l’inchiesta si andava man mano allargando enormente, coinvolgendo anche i pesci piccoli, finendo così per toccare un infinità di persone e creando una specie di tacita rivolta popolare che pose fine a mani pulite“.  Continuando ad arrestare e a condannare, chi sarebbe rimasto ?… Democrazia = governo della maggioranza. Gli onesti sono sempre una ristretta minoranza, e non lo dico in senso moralistico. La vita costringe a compromessi. Non esiste l’onesta pura  che è comunque in fin dei conti un giudizio di valore, talché in una società come la nostra la persona onesta viene piuttosto vista come un fessacchiotto (e spesso a ragione!), ma questo è un altro discorso…

    Babareschi nuota in questo mare ed è una persona capace di raggranellare per il suo fabbisogno il denaro che gli serve senza offendere la maggioranza che più o meno naviga nello stesso mare.  Evidentemente è uno stacanovista, riesce a fare tre mestieri e forse più contemporaneamente.

    Presumo  che questo accanimento (in buona parte giustificato senz’altro, ma univoco) contro Barbareschi sia dovuto alla sua posizione di notorietà e per questo oggetto della maggior parte di certi attacchi. Magari altri parlamentari faranno più o meno  lo stesso, ma non li si prende in considerazione. In fondo è questa l’Italia, no?… Viva l’Italia!

    P.S. – Ci tengo a precisare che non mi sento affatto italiano.

     

  • -6
    uruk-hai

    L’ennesima dimostrazione di quanto questa gentaglia sia distante anni luce dalla realtà, che vive in un mondo parallelo e si preoccupa dei cittadini quanto si potrebbero peoccupare di un foruncolo sul sedere di un muflone.

    Ma il vero problema è sempre e comunque lo stesso, questa gente viene eletta, sia pur indirettamente. Mi sono stancato di veder scaricare il barile sempre solo contro i politici  e non parlo di chi scrive articoli come quello in oggetto, questa è informazione ed è sacrosanta. Parlo di chi si lamenta e impreca contro i politici e poi va a votarli. Poco importa il partito cui appartengano, gli utlimi 15 anni hanno dimostrato oltre ogni dubbio che appartengono ad un unico club, suddiviso in squadre con nomi diversi per darci l’illusione di poter scegliere.

    La maggioranza degli idagliani gli urla contro di tutto, dal “ladri” al “farabutti” al “venduti”, poi esce di casa e corre con la propria auto in strada come fosse un gran premio, butta carte e mozziconi dal finestrino, parcheggia nei posti disabili, se un commesso sbaglia a dargli il resto in eccesso sta zitto e se li tiene, cerca raccomandazioni per il lavoro, lecca il lato b ai capi per far carriera. Insomma siamo un popolo per lo più di ignoranti, maleducati, menefreghisti, opportunisti, incivili ed egoisti.

    Come ci si può aspettare che da un popolo così possa uscire una classe dirigente all’altezza del ruolo che ricoprono?

     

  • -7

    Poverino, pure si lamenta mentre molti non arrivano a fine mese………….

    Claudio dove è possibile trovare lo stipendio di tutti i parlamentari ?

    • -7.1
      uruk-hai

      Ottimo commento, bisognerebbe sempre ricordare quanto ci costano, soprattutto in rapporto alla loro reale produttività.

      Meglio però specificare bene che i tuoi dati sono espressi in vecchie lire italiane.

      Di seguito 2 video, il primo riporta le stesse identiche cose ma aggiornate e in euro, il secondo la lagna del disonorevole Emerenzio Barbieri (pdl) che si lamenta della “povertà” dei politici italiani:

      http://www.youtube.com/watch?v=d5q8NuO9RbA&feature=related

      http://www.youtube.com/watch?v=9OAlzOa82qI&feature=video_response

    • -7.2
      jointer

      Sono completamente d’accordo sul fatto che un ragionamento critico a volte basti.

      Il mio discorso verteva sul fatto che le cifre riferite non sono accompagnate da fonti e sono comunque inventate. Il che nn vuol dire che siano lontane dalla realtà o addirittura esagerate. Anzi potrebbe anche essere che siano sottostimate.

      Il punto è evitare di dare a chi ci contesta un pretesto per confutare il nostro ragionamento. Del tipo: “le cifre riportate sono fuori dalla realtà, quindi l’intero ragionamento è sballato”. Cosa che purtroppo si sente spesso dire da gente che non ha altri argomenti. E questo purtroppo è quello che rimane nella testa del popolo.

      Quindi è giusto dire: “i parlamentari guadagnano troppo e hanno agevolazioni che non dovrebbero avere”. Ma se si portano cifre, così come si fa riferimento a sondaggi, è buona regola portare le fonti. Cosicché chiunque possa verificare che quanto detto corrisponda a realtà.

      Altrimenti si fa il gioco di Mister B. che però possiede giornali e tv e quindi se lo può permettere..

    • -7.3
      lolle

      Perché non chiediamo a gran voce la riduzione, più della metà, dello stipendio dei parlamentari? Ci costano troppo!  Dopotutto, dobbiamo risparmiare e queste sanguisughe ci tolgono il respiro! Sono i nostri dipendenti, riduciamo loro lo stipendio!

    • -7.4
      uruk-hai

      @jointer

      Perfettamente d’accordo. Bisogna tenere presente che i media di regime tendono a nascondere il più possibile queste cose, quindi si trovano riferimenti in siti magari semi-sconosciuti.

      Da sito Repubblica

      Da sito Movimento Regionalista

      Da sito Valdelsa.net

      Da sito Tabaccheria 21

      Da sito Udeis qui e qui

    • -7.5
      jointer

      Caro savarese, non metto in dubbio che i parlamentari siano molto privilegiati, ma i dati che proponi sono sparati a caso. Così come il video postato da uruk-hai mostra dei dati che nn sono neanche rintracciabili.

      Era una vecchia catena di S. Antonio che ancora miete le sue vittime. Se nn credi a quello che dico ti invito a trovare una fonte ufficiale che riporta questi dati.

      Leggete qua: http://attivissimo.blogspot.com/2008/01/antibufala-classic-gli-stipendi-dei.html

      Tutto questo per dire quanto sia importante che l’informazione sia sempre corretta e precisa. Inoltre è sempre buona norma citare le cifre che si riportano se no si fa come chi dice di avere il 70% di preferenze.. Altrimenti porgiamo una guancia a chi ci contesta.

    • -7.6
      uruk-hai

      Tra l’altro non ho mai sentito una sola smentita sulle cifre che circolano in giro. Se non fosse vero perchè non smentiscono ufficialmente e non pubblicano i loro stipendi comprensivi di benefit, agevolazioni, sconti ecc.? Forse perchè sono vere quelle cifre? Sono forse di poco inferiori e quindi pur sempre esagerate? O adirittura sono superiori?

      A volte basta un ragionamento critico per avvicinarsi molto alla realtà, non sempre serve una prova provata.

      Dopotutto anche Berlusconi non  è mai stato condannato in via definitiva, quindi non ci sono prove per definirlo criminale o mafioso. Inoltre è stato eletto quindi non si può definire dittatore.

  • -8
    alma798

    mitico claudio! smascheriamoli sti veri fannulloni che si riempiono di prosopopea, sti pallono gonfiati, buoni solo a fottersi lo stipendio….. pensa a quanto prenderà poi di pensione sto farabutto!

  • -9
    Francy

    ve lo devo segnalare, perchè mica è finita col Fatto…

    http://www.corriere.it/politica/09_novembre_05/barbareschi-stella-botta-risposta_d70bc37c-c9e7-11de-9720-00144f02aabc.shtml

    la cosa curiosa non è quanto dice Barbareschi ma quanto ha segnalato il giornalista in calce alla lettera:

    Posso capire l’imbarazzo di Barbareschi. Ma che mi rinfacci di aver riportato una frase uscita su un altro giornale che poi lui stesso ha ribadito («tolte tutte le spese, i collaboratori messi in regola e così via, non è che lo stipendio di parlamentare mi basti») in una sua telefonata a me martedì pomeriggio è curioso. Si chiederà il lettore: come mai Barbareschi ha telefonato a Stella mentre scriveva la rubrica su di lui? La curiosità è anche mia. Anzi, giriamola a Gianfranco Fini: come mai la mia richiesta di informazioni sulle presenze in commissione dell’onorevole Barbareschi rivolta all’ufficio stampa della Camera (dove stanno dipendenti pubblici pagati con soldi pubblici e tenuti a dare informazioni pubbliche) non solo è rimasta senza risposta («i dati non ci sono») ma è magicamente arrivata nel giro di tre minuti alle orecchie dell’attore-deputato? Il presidente Fini trova questo normale? E lui, Barbareschi, dopo essere stato eletto anche sull’onda delle polemiche feroci della destra contro la sinistra additata come simbolo della «casta», trova normale invitare oggi a «non cedere a facili populismi» chi sottolinea il suo monte assenze del 52,3%?

  • -10
    acimoto

    A proposito di Barbareschi, ho visto l’intervista rilasciata a Daniele Martinelli da Luca Barbareschi, all’attore viene chiesto se conosce qualche deputato che prende doppio stipendio facendo il deputato e l’attore? l’attore ha dato del pirla al blogger ed ha detto che se non fosse per la sua veste istituzionale lo avrebbe preso a calci nel sedere. 

    Vi voglio raccontare cosa mi è capitato questa mattina:

    compro Il fatto quotidiano, mi siedo in un bar e prendo un caffè.

    Devo scappare dopo pochi minuti perchè non riesco a leggere l’articolo di Oliviero Beha, il volume della televisione nel bar è troppo alto e la trasmissione MATTINOCINQUE, nella quale va in onda Belpietro insieme a Latorre (quello del pizzino e di UNIPOL) finisce per avere la meglio su di me.

    Esco stordito dal bar e soprattutto inc**zato  nero.

    Per la gente attorno a me era tutto normale. 

    Se avessi c hiesto, nessuno avrebbe saputo chi era il signor Latorre.

    Io non riesco più a vivere senza la rete.

    Guardo i video su youtube anche quando sono in bagno a lavarmi i denti o a sbarbarmi, in coda al supermercato come dal dottore.

    Quando posso condivido i video di Claudio con chi non ha i mezzi mostrandoli dal mio iphone.

    Spero di vedere i video di byoblu anche su podcast itunes.

    Uso i tweet per trasmettere il mio stato d’animo nell’etere.

     

    p.s. Non mi sono mai piaciuti gli adesivi ma stamattina ho attaccato byoblu.com alla mia auto. 

  • -11
    Alex69

    DIVAGAZIONE SUL TEMA

     

    Il problema è reale e schiacciante ma la soluzione quale sarebbe? Due legislature e poi a casa? Anche con due legislature si acquisiscono benefici perenni. La soluzione è: sopprimere i benefici e decurtare gli stipendi parlamentari. Se hai un conflitto di interessi NON puoi fare il parlamentare. Se sei diciamo attore e politico scegli: o fai l’attore o fai il politico. Se sei giornalista o politico scegli. Ma se sei a capo di una società, se sei un imprenditore, se hai interessi che intrecciano economia e politica NON puoi fare il parlamentare e non puoi rappresentare i cittadini. Al massimo puoi rappresentare i tuoi interessi ma fuori dal parlamento.

    Il problema dell’Italia e delle democrazie occidentali è che si trovano in un pieno conflitto d’interessi, dove economia, poteri bancari e finanziari, industria e politica non hanno confini ma sono invischiate in un informe mostro acefalo (o forse anche con troppe teste). E’ il conflitto d’interessi della democrazia. E allora, quali sono le soluzioni? Tornare ad un sistema ottocentesco fondato sugli Imperi, in cui l’Imperatore può essere persino un autocrate che possiede tutto lo stato e i suoi cittadini, i sudditi? Oppure a quello dei governi totalitari, che hanno contribuito allo sfacelo dell’essere umano?

    Non lo so, mi pare proprio che ci troviamo di fronte ad un baratro… proprio come nell’ultimo periodo dell’Impero romano… stiamo vivendo una vera e propria decadenza delle istituzioni, e la crisi economica che avvolge il pianeta è figlia di questa decadenza.

  • -12
    forlife

    Scusi per (Out of Topic = Fuori Tema). Sig. Messora ,nessuno pretende queste informazioni , perche’ effettivamente non sono dovute . Pero’, mi dispiace solamente che ancora una volta la liberta’ d’informazione e’ stata sconfitta . Sconfitta insieme a lei , al Sig. Giuliani e alla gente come me ….. che crede ancora nella liberta’.

    Saluti

  • -13
    tejal

    Spero di aver bruciato tutto il mio karma in questa vita, ma se così non fosse pregherò di non dovermi incarnare in Italia. Oppure vedrò di non studiare troppo (tanto mi sembra che il livello culturale di certi deputati e senatori non sia il massimo)così da intraprendere la carriera politica, che alla luce dei fatti è una pacchia: si lavora poco, si guadagna tanto, si può essere licenziosi e quant’altro, sia durante l’orario di servizio che in privato, si viaggia gratis, l’affitto di casa è pagato ecc. ecc. Insomma una vera cuccagna!


    Il coraggio intellettuale della verità e la pratica politica sono due cose inconciliabili in Italia.

    P. Paolo Pasolini

  • -14
    Aó

     I politici non possono essere straprivilegiati col falso presupposto che in tal modo non sarebbero tentati di violare le risorse pubbliche, deviandole verso interessi personali. La storia del nostro paese c’insegna che è vero esattamente il contrario.

    Il politico potrebbe aver diritto a uno stipendio ad es. di 2.000 euro al mese.

    E basta.

    Se gli va bene, governi, sennò lasci il posto ad altri.

    Resterebbe da risolvere il controllo dei cittadini su come sono spesi i soldi di tuttti.

    Democrazia partecipativa.

    Se non la vogliono, non si candidino neanche.

  • -15
    Ella

    Com’e’ antipatico quel Barbareschi. Ed e’ una vera mediocrita’ in tutto quello che fa.


    @teleabuso:

    Il tuo post si puo’ condensare nella frase: cosi’ fan tutti. Cosa che purtoppo e’ vera, ma che pero’ distrugge alle fondamenta i presupposti su cui dovrebbe basarsi il sistema democratico.

    Democrazia (governo di tutti) vuol dire che siamo tutti chiamati a contribuire nel processo di gestione della cosa pubblica. Vuoi col voto, vuoi con delle proposte ai nostri rappresentanti, siamo tutti coinvolti. Allo stesso tempo, secondo quello che dici tu, tanti, forse troppi di noi, sono anche implicati in attivita’ ai margini della legge, per cui alla fine la democrazia diventa il governo di quella maggioranza le cui mani sono meno che pulite.

    Ergo: se vogliamo tenerci la democrazia, ci dobbiamo rassegnare al fatto che quelli che ci rappresentano siano persone “diversamente oneste, perche’ cosi e’ anche’ la maggioranza del popolo italiano; altrimenti l’alternativa sarebbe quella di rinunciare alla democrazia e nominare un’elite persone incensurate, istruite, non affiliate a nessuna organizzazione criminale o mafiosa che decidano per noi in assoluta autonomia e senza nessun tipo di intervento da parte nostra.

     

    “Where there is a will, there is a way”

    proverbio inglese

     

  • -16
    fansss

    barbareschi? mi sta odioso da sempre. con quell’aria da playboy -alla briatore per intendersi- è una creaturina della tv, come marrazzo, niente più.

    almeno fosse un bravo attore! sec. me, è un mero bluffatore, un commerciante da strapazzo, un venditore di fumo, un c*****nazzo e niente più, ecco perché è facilmente approdato alla politica. facile, no?

     

  • -17
    Helene

    La cocaina e i festini sono assai costosi!!!

     

     

    Vorrei sapere quando questi pezzenti di parlamentari inizieranno a rispettarci visto che paghiamo profumatamente i loro stipendi.

    Fa lo spokkioso mentre sta facendo una figura di m**da, servo di m**da! 

     

  • -18
    ade63

    come fa l’on. barbareschi  a capire i problemi della gente comune  che non arriva alla fine del mese, se lui dice di non farcela con lo stipendio da parlamentare lui 23.000euro al mese lui. quando cambierà questo paese?

  • -19

    E’ ASSURDO MA VE LO RICORDATE QUANDO FACEVA IL GIOCO DELLE COPPIE? RIMBA, E ORA PER SCRIVERE UNA LEGGE CHE E’ TALMENTE OVVIA DOVESSE ESISTERE, PRENDE TUTTI QUEI SOLDI LA N3 POI E’ IL MASSIMO

     

    BARBARESCHI FARESTI BENE A CHINARE LA TESSTA RINGRAZIARE E ANDARE ALAVORARE…..

    • -19.1
      Linus

      Non era il Gioco delle coppie. Barbareschi presentava “C’eravamo tanto amati”, il programma che per primo portava il trash americano fatto di liti tra pseudo gente comune nella tv italiana.

      Ora sembrerebbe roba da educande…

  • -20
    busy

    ……qualunque esso sia, purchè di byoblu, lo voglio anch’io….ottima idea claudio,pensaci seriamente……!!!!!

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Grazie Giorgio Napolitano!? Chapeau!? Si sono bevuti il cervello!?

M5S Grazie Giorgio Stiamo parlando di Giorgio Napolitano? Quello che nel 2011 ha spianato la strada alla troika del governo Monti? Quello che ha firmato qualunque cosa? Quello che nel 2013, quando c'erano le consultazioni per formare un nuovo governo, ha chiamato al Quirinale Pdl e Pd ignorando il...--> LEGGI TUTTO

Ce lo chiede Beppe

Ce lo chiede Beppe Quindi, ricapitolando, il "collegio dei probiviri" di un movimento di democrazia diretta come il M5S è composto da tre nomi fatti per intero dal capo politico, senza che la "rete" possa nominarli non dico tutti, ma almeno un paio o anche uno solo. Peggio del direttorio dove...--> LEGGI TUTTO

Vota Byoblu ai Macchianera Internet Awards 2016. Mancano poche ore! Hai votato!?

macchianera internet awards 2016 vota byblu Vuoi contribuire in qualche modo a far conoscere questo blog? Ci sono tre giorni di tempo per votare Byoblu ai Macchianera Internet Awards 2016. Votate per almeno 10 categorie e usate un vostro indirizzo email reale, altrimenti il vostro voto sarà nullo. Byoblu si trova nella categoria "30....--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

La lobby dello zucchero uccide – i nuovi documenti tenuti nascosti

la lobby dello zucchero uccideNEW YORK: Decine di scienziati, negli Anni 60, furono pagati dall'industria americana dello zucchero per sminuire il collegamento tra consumo di zucchero e problemi cardiaci e spostare così l'attenzione sui grassi saturi. A rivelarlo sono una serie di nuovi documenti scoperti recentemente da un ricercatore della University of California di...--> LEGGI TUTTO

Caro M5S, volete allargare il direttorio? Bene, ma dovreste fare così…

votazione online democrazia direttaBarbara Lezzi, senatrice M5S, ha rilasciato un'intervista al Fatto Quotidiano sulle questioni romane. L'ipotesi, che alcuni organi di stampa dicono condivisa anche dalla Casaleggio Associati, è quella di allargare il direttorio a 30/40 persone. Una vera e propria struttura di intermediazione (di quelle che ancora oggi non sono previste dal "Non...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Come funziona l’Italia: noi siamo quelli con il fiore in mano

Come funziona l'ItaliaCome funziona l'Italia Ecco come funziona la nostra società. Questa è l'Italia. E, ...caso mai cercaste il pallino "voi siete qui", in questo disegno noi siamo quelli con il fiore in mano....--> LEGGI TUTTO

I nanorobot a controllo mentale che vi osserveranno.

I NANOROBOT A CONTROLLO MENTALE CHE VI OSSERVERANNOPer la prima volta, una creatura vivente è stata controllata dall'uomo utilizzando esclusivamente il pensiero, grazie a nanorobot che hanno rilasciato all'interno di alcuni scarafaggi dosi programmate di farmaci, in risposta all'attività cerebrale di chi ha condotto l'esperimento. Una tecnica che - sostengono già alcuni - potrebbe essere molto utile per il trattamento...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Renzi vs Gruber: volata finale sul Referendum

Renzi Gruber Referendum Otto e 1/2 Sintesi dell'intervento di Matteo Renzi, questa sera, a Otto e Mezzo, per la volata finale sul Referendum Costituzionale....GUARDA

La Santanché furiosa sui pallisti Pd diventa una bestia

la santanche furiosa sui pallisti pd diventa una bestia Daniela Santanché si infuria a Coffee Break sul voto di Forza Italia alla Camera sulla Riforma Costituzionale, e chiede il fact checking. Guarda anche: ...GUARDA

Referendum: le COJONATE di Franceschini e Poletti sulle ragioni del Sì

Referendum: le COJONATE di Franceschini e Poletti sulle ragioni del Sì Le cojonate di Franceschini e Poletti, ministri della cultura e del lavoro, a Tribuna Politica di Semprini, nel tentativo imbarazzante di difendere le ragioni del sì al Referendum Costituzionale, fanno sembrare le forziste Laura Ravetto e Anna Maria Bernini due emerite costituzionaliste. Tante fesserie tutte insieme...GUARDA

Scontro Berlusconi Berlinguer sul Referendum: “Qualcos’altro da aggiungere?”. “Sì: sarebbe un regime!”

Berlusconi Berlinguer Referendum Scontro tra Silvio Berlusconi e Bianca Berlinguer, che non gli permette di elencare le ragioni del No al Referendum Costituzionale. - "Ha qualcos'altro da aggiungere?". - "Sì... Sarebbe un regime!"....GUARDA

Fusaro: se vince il No, arriverà un governo tecnico guidato da Mario Draghi

Fusaro: se vince il No, arriverà un governo tecnico guidato da Mario Draghi Diego Fusaro: "Se al Referendum Costituzionale vince il sì, come vogliono le élite, distruggono la Costituzione, desovranizzano lo Stato e impongono l'Unione Europea come Banca Centrale che decide per tutti. Se vince il no l'élite ha pensato anche al piano B, perché il popolo si sta...GUARDA

MELONI A RENZI: SCIOCCATA DA QUANTO SEI BUGIARDO!

giorgia meloni vs matteo renzi sei un bugiardo Giorgia Meloni si scontra violentemente con Matteo Renzi, durante la campagna per il referendum costituzionale, sul Porcellum e sulle liste bloccate, che Renzi sostiene di avere tolto dall'Italicum....GUARDA

Silvio Berlusconi su Beppe Grillo: “Non posso parlarne bene”.

Berlusconi su GrilloSilvio Berlusconi su Beppe Grillo a Matrix: "Mi piace parlare delle persone quando posso parlarne bene. Quando devo parlarne malissimo, ...evito". ...GUARDA

Nino Galloni mena schiaffoni anche alla Presidenza del Consiglio

galloni marattin Nino Galloni si scontra con Luigi Marattin, consigliere economico della Presidenza del Consiglio di Matteo Renzi, su banche, Referendum, privatizzazioni, debito pubblico, mercati e scenari catastrofici....GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>