Il Titanic, cento anni dopo


« La guerra civile è una reazione autoimmune di un paese che fagocita se stesso con un’aggressione armata. Quello a cui stiamo assistendo adesso non ha niente a che vedere con una guerra civile. Se ne parla solo perché c’è un animale braccato che sputa veleno e tira fuori le unghie, come se agitarsi e minacciare di scatenare il demone della morte e della carestia serva in qualche modo a sottrarsi alle regole di una società democratica. »

La storia ebbe inizio così.

C’era una volta il Barnum dei sette mari, un clandestino imbarcatosi di nascosto su un transatlantico senza avere il biglietto. La grande nave da crociera, ricca di luci e colori, si chiamava democrazia e il biglietto si poteva acquistare solo pagando con un certificato di legalità. Ora, il nostro Barnum questo biglietto non lo poteva avere, perché le indagini della magistratura lo stavano per colpire già prima del lontano 1994. Paolo Borsellino e Antonio Di Pietro lo avevano già attenzionato nel 1992, e non erano che gli ultimi di una serie di ostacoli ai suoi affari, ma a differenza di quelli precedenti avevano la caratteristica di non essere assoldabili in cambio di denaro o di potere (in passato, chi lo accusò e poi lo prosciolse, ottenne in cambio posizioni di rilievo in Fininvest, mentre chi fu chiamato a testimoniare contro di lui e tacque, ottenne in cambio la carica di parlamentare).

Fu così che per salvarsi, quando ormai era chiaro che si era imbattuto in ossi più duri di lui, il Barnum dei sette mari dovette guadagnarsi la via della fuga, studiando un piano rocambolesco per salire a bordo del transatlantico in partenza: entrare nella stiva di soppiatto, passando dal portellone del carico merci, come un topo.

Una volta sulla nave, la security di bordo continuò a cercarlo. Così, compreso che da solo non poteva sopravvivere, Barnum cercò e si guadagnò l’appoggio di una parte dell’equipaggio di cui lui fece un manipolo di sovversivi, promettendo in cambio una rapida carriera e l’esenzione da tutti i lavori più faticosi, come pulire il ponte, riordinare la cambusa o manutenere i motori. Con l’appoggio di questa cordata trasversale e segreta potremmo chiamarla P2, per capirci – riuscì a farsi assumere dal comandante e cercò di convincere tutti, passeggeri e personale di bordo, che c’era qualcuno, con tutta probabilità un delinquente squilibrato, che voleva a tutti i costi e senza motivo buttarlo a mare. Ci riuscì dipingendosi all’opposto di quello che in realtà era. Si mise a raccontare barzellette, cantò canzoncine popolari e distrasse tutti con gli spettacoli di magia e i giochi di prestigio che solo un abile ammaestratore di pulci, quale lui era, avrebbe saputo mettere inscena.
Ma viveva nella menzogna, nel terrore continuo che qualcuno si accorgesse della sua vera identità e la sua condizione di clandestinità venisse prima o poi a galla.

Quando il personale di sicurezza iniziò a portare le prove del suo imbarco clandestino ed esibì il mandato di cattura internazionale, comprese che ormai la frittata era fatta. Il fuggiasco aveva una sola strategia possibile: aumentare la confusione all’interno della nave, accusare tutti di tutto in un’escalation di allarmismo e denunce per dipingersi come un martire, un povero clown docile e simpatico oggetto di una persecuzione inaudita che, in qualsiasi momento, avrebbe potuto colpire chiunque tra gli occupanti della nave. Un gioco che sembrava funzionare, complice il fatto che i passeggeri si erano ormai affezionati agli spettacolini serali e non volevano che terminassero, mentre la cordata di marinai ed ufficiali di bordo eversivi non poteva permettersi che il piano di conquista del transatlantico venisse scoperto. Per aumentare le possibilità di successo, il Barnum de noiantri mise sotto controllo tutti i ponti radio e impedì una libera circolazione delle informazioni sia all’interno del transatlantico, sia soprattutto tra l’imbarcazione e le coste continentali, ormai sempre più lontane e avvolte da una nebbia profonda.

Così, ogni membro della setta segreta cercava di convincere i viaggiatori che qualcuno voleva disturbare la loro tranquillità, che in fondo i proprietari della nave erano loro – avevano pagato, per Diana – e avevano diritto di decidere chi volevano sul palcoscenico. Ma in gioco c’erano ben altri diritti, non certo la conduzione di qualche numero di avanspettacolo. Lo scempio che si stava consumando era la presa del ponte di comando della nave, con l’obiettivo finale di dirottarla verso terre lontane, oltre le acque internazionali e ben al di fuori di ogni confine giurisdizionale.

Il pubblico del Barnum dei sette mari prese a considerare il personale di sicurezza un pericoloso nemico per il tranquillo e sereno compiersi del viaggio. La nave piombò nell’anarchia più totale e prese a vagare alla deriva, in un mare freddo e infestato di iceberg.

Cento anni dopo la tragedia del Titanic, ci sono altri sessanta milioni di passeggeri in pericolo. Basteranno, questa volta, le scialuppe di salvataggio?

 

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

15 risposte a Il Titanic, cento anni dopo

  • 7
    walteraccio

    Mi piace molto questo racconto, dovrebbero mandarlo a oltranza nei telegiornali nazionali, peccato che siamo tutti in mano al clandestino ..

  • 6
    Francy

    mi piacerebbe una lista nome – vantaggio

    capisco chi è accusato, a torto o a ragione, e si vuole difendere, coi metodi giusti o sbagliati che siano

    ma chi non è coinvolto: ma che ci guadagna nel difendere a oltranza qualcun altro, con palesi documenti di colpevolezza? perchè lo fanno? perchè perserverano nel farlo? non capisco…

  • 5
    maghirko

     da divulgare, diffondere, dira-mare

  • 4
    Alberto

    Francy ha scritto :
    mi piacerebbe una lista nome – vantaggiocapisco chi è accusato, a torto o a ragione, e si vuole difendere, coi metodi giusti o sbagliati che sianoma chi non è coinvolto: ma che ci guadagna nel difendere a oltranza qualcun altro, con palesi documenti di colpevolezza? perchè lo fanno? perchè perserverano nel farlo? non capisco…

    Bella domanda Francy, analoga alla solita domandona: perchè mezza italia li ha votati (Alì Babà e i quaranta ladroni) e probabilmente li voterebbe di nuovo?

    Non c’è alternativa non è una risposta. Il rinc*****nimento mediatico neppure. Ci dev’essere qualcosa di più profondo e più marcio in questo paese, che viene da lontano, ma oggi si declina così: “perchè fa i miei interessi”. Sembra assurdo ma è così. Sembra di sentire un pirla, ma la Milano bene è così, la nonnina che vive sola nella casa di ringhiera è così, l’operaio disperato è così, il vicino di casa è così. Anche il Machiavelli era così. Figuriamoci il giornalista gay.

    Fino a quando prevarranno i furbi-stupidi e gli egoisti-furbi questo paese sarà una m**da, ci vuol altro per farli ragionare da XXI secolo.

  • 3
    Iantha

    Complimenti Claudio sei stato fantastico! Potresti davvero scriverci una fiaba con questo, non solo farebbe divertire i bambini e gli (adulti) insegnerebbe anche a capire in che razza di paese viviamo! Ovviamente chi legge dovrebbe spiegare chi è il Barnum e cos’è la nave da Crociera  Immagino un Italia cambiata finalmente in un lontano futuro dove si racconta questa fiaba che parla del Barnum ormai estinto.

     Il Barnum dei sette mari riuscirà nel suo intento? alla prossima puntata

  • 2
    Iantha

    Penso che in questi mesi si stia compiendo un pezzo di storia importante dell’Italia, se sarà positiva o no è storia, come tutto quello che è successo con questi ultimi governi.

    Mai come in questi ultimi anni mi sono sentita richiamata dai miei diritti oltre che di cittadina ai miei diritti naturali, di vivere!

  • 1

    Pessimista

    Non penso che la probabile caduta di Berlusconi possa arrestare questa rotta alla deriva, ormai già avviata e abbastanza collaudata. È sempre questo tipo di sistema politico-economico che ha creato o almeno sostenuto fino adesso il premier. Si pensa bene allora di metterlo da parte, ma il sistema resta, e quindi è probabile aspettarsi un altro mutante che lo venga prima o poi a sostituire, o meglio, che venga a fare da tramite, da interprete, o se vogliamo, da catalizzatore o collante per questo sistema.

    Dalla prima repubblica, dopo che il pool di mani pulite vi ha scoperto una marea di corruzione e nefandezze, siamo passati alla seconda repubblica (peggiore della prima). Ma il sistema politico-economico rimane identico: cambiano gli uomini, ma il sistema resta. È questo il guaio!

    Pensiamo per es. a cosa tiene in ottima salute il business dell’industrie farmaceutiche, delle armi, dei rifiuti tossici, delle banche… Sono sempre del parere, l’ho detto altrove e lo ripeto, che il sistema economico influisce in modo determinante sulla politica e non viceversa; detto in altri termini il potere politico è schiavo di chi detiene la ricchezza e di conseguenza i mezzi atti a mantenerla e ad incrementarla. Quando l’unico Dio è il denaro non c’è nessun Cristo redentore.

    Il dopo-Berlusconi sarà certamente peggiore, non certo per il fatto che Berlusconi possa essere considerato almeno politicamente migliore o il meno peggio tra i corruttori, ma perché esiste una tendenza (ormai generalizzata e globale), diciamo così, di mercato che va in questa direzione, costellata da vari personaggi che la interpretano più o meno a lungo nel tempo.

    Oggi ho incontrato un vecchio compagno (nel senso di anziano comunista alla vecchia maniera). Non appena il discorso, o il non-discorso, cadde inevitabilmente su Berlusconi, leggo nel suo volto una smorfia e secco esclama amareggiato in dialetto che traduco: “la gente, mo’ che si andrà di nuovo alle elezioni, voterà di nuovo per Berlusconi”… Questo compagno reduce del PCI, non è certamente privo di esperienza di vita e conoscenza degli uomini. Non vorrei sbagliarmi, ma ho avuto l’impressione che lui abbia capito che aria tira…

    Immaginate al governo Di Pietro. Quanto durerebbe? Poco. Perché mai? Avrebbe il popolo (i sanculotti!) dalla sua parte, ma non potrebbe mai essere sostenuto dal sistema economico (padrone della politica e del suo indirizzo) dedito a ben altri intenti, e soprattutto fregandosene dei problemi sociali e umanitari. Di conseguenza i sanculotti finiranno per prendersela con Di Pietro per i problemi che non riuscirà a risolvere; chi potrebbe paradossalmente risolverli, i problemi, in un sistema come il nostro, sono i detentori della richezza.

    La maggioranza democratica (perlopiù suggestionabile e incline ad essere sedotta) non può mai dettare legge, se non ne ha la forza e il potere di farlo, ovvero, se non ha a disposizione appunto sufficiente ricchezza e mezzi. I sanculotti potranno infine fare la rivoluzione, ma un novello Napoleone starà lì pronto a cogliere l’occasione per riportare tutto allo status quo ante.

    • 1.1
      Iantha

      La rivoluzione come conseguenza dell’opressione del popolo e poi l’elezione di un nuovo capo e poi di nuovo riv. elezione…un cerchio che con il passare dei secoli non si è mai spezzato

      Altro che XXI secolo qui ci si è fermati al medioevo nella coscienza, ed è lì che non ci siamo davvero evoluti, solo pochi di noi si sono evoluti in quel senso.

      Siamo ancora pochi però. La cosa positiva è che c’è gente che si sta svegliando e la coscienza la porta  muoversi e a cercare disperatamente la verità. Sarebbe ancora più triste se non ci fossero state persone sveglie, almeno è confortante

       

  • 0
    L0cutus

    la cosa e’ semplice da spiegare, io capisco quello che ha detto Facci, ma non ha spiegato il perche succede, succede semplicemente perche’ ora la magistratura e’ COSTRETTA a sostituirsi alla politica perche’ la VERA politica e’ morta e sepolta da almeno 20 anni! 20anni durante i quali non si e’ mosso un dito nella giusta direzione, ovvero RIPULIRE la politica dal malaffare, potenziare la giustizia e farla funzionare a dovere con PENE CERTE E PUNTUALI, cosi facendo e’ andata formandosi l’idea di ‘tanto rubano tutti’ sia negli italiani che di riflesso, nella politica stessa, ora ci ritroviamo in una situazione in cui sono (siamo ?) tutti colpevoli ma non lo e’ nessuno, e’ il discorso che fece Borsellino in cui disse chiaramente, non e’ detto che la giustizia riesca a provare e condannare sempre un politico, magari per mancanza di prove, ma il fatto che un politico si accompagni con gente di malaffare dovrebbe essere di per sè motivo sufficiente per il suo partito per espellerlo, in quanto persona poco seria e dubbia, non so se avete presente la MORALE parola che sembra scomparsa da questo paese, bene ecco dove ci ha portato il non applicarla a dovere e puntualmente, tutt’ora ci bollano di populisti e forcaioli se si cerca di applicarla, è la fine imho, ora le strade sono 2,

    1)la morte della magistratura come la conosciamo (verra’ inglobata e manipolata dalla politica), questo avverà se S.B. avrà dalla sua il popolino a cui tanto bene sa parlare con i suo tanti e potenti mezzi, in questo caso, preparatevi ad abbandonare la nave perche’ presto affondera’…

    2)salta il governo, e poi ? in caso di elezioni chi pensate andrebbe di nuovo al potere ? BRAVI! di nuovo S.B. !!! perche’ non c’è uno straccio di alternativa credibile attualmente, nessuna idea nuova, nessuna voglia profonda di ricostruire tutto il sistema politica dalla base per ripulire tutto, tutto cio’ portera’ l’italia ad un periodo nerissimo di continua lotta com’e’ d’altronde adesso, immobilità totale nelle riforme ecc…

    insomma, si preannuncia un gran bel periodo in entrambe i casi, non c’è che dire :-(

     

     

    • 0.1
      Iantha

      Come dice sempre mio padre, se non si prendono provvedimenti prima o poi la storia busserà alla porta e non ti chiederà il permesso di entrare e lo farà nel modo peggiore

      Cmq per quello che la storia ci insegna, chi a lungo opprime un popolo prima o poi ne pagherà le conseguenze, Hitler, Mussolini e altri, Saddam ad esempio….

      Io non vorrei essere dalla parte del Barnum avrei il terrore…

  • -1
    uruk-hai

    Bisogna aggiungere che se Barnum riesce a fare quello che vuole sulla nave è perchè la maggior parte dei passeggeri lo sostengono. L’aver sempre avuto una pessima politica corrotta, affaristica, mafiosa e criminale è colpa principalmente degli italiani stessi che per primi sono allergici alle regole e idolatrano il furbo sbeffeggiando il meritevole. L’italia è quel che è grazie agli italiani, l’italia è un paese che non vuole essere salvato!

  • -2
    Filippo Facci

    Però manca un pezzo fiondamentale, nel video; parte tronco, manca la prima parte dell’intervento iniziale, ed è fondamentale.

  • -3
    Guastatore1986

    Grande Post Byo! è Stata una bella idea paragonare l’Italia ad una nave, una nave che ormai sta sempre più affondando!!!!!

  • -4
    pisiu posiu

    Caro Claudio, se solo potessero fare corto tutte le tv in Italia, o potesse saltare sto maledetto digitale terrestre, e la gente potesse leggere i tuoi post, così come gli altri blog seri su internet, al solo sentir dire poi certe fesserie, vedi te quanti centometristi sfornerebbe l’Italia!!!

    Ps davanti alla magistratura ci si fa processare se non si ha nulla da temere Capezzò!!!

  • -5

    A Filippo Facci dovrebbero fare il test antidoping. E’ incredibile la quantità di baggianate che riesce a dire questo giornalista…

    A proposito di presunte guerre, se c’è ne fosse una in atto a quest’ora una certa persona già sarebbe stato processato per direttissima… Ma i vassalli del Berlusca quando finiranno di dire min***ate?

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

In India schedature biometriche di massa ed eliminazione del cash oltre le 500 rupie.

india schedatura di massa e via i contanti La demonetarizzazione dell'India Lo scorso 8 novembre il nuovo primo ministro indiano Narendra Modi dichiarava fuori corso le banconote da 500 e 1000 Rupie, responsabili di circa l'85% del cash in circolazione in India. Sarebbe come se in Europa venissero eliminate in poche ore le banconote da...--> LEGGI TUTTO

La violazione della legge sulla propaganda elettorale. Registrate e denunciate.

Registra e denuncia violazione della legge sulla propaganda elettorale Ancora adesso, mentre scrivo, a votazioni in corso, se aprite i social network vi potete imbattere facilmente nella propaganda a favore del Sì al Referendum Costituzionale. La campagna per il Sì in rete è stata invasiva e ai limiti dell'illegalità. Cosa dice la...--> LEGGI TUTTO

Grazie Giorgio Napolitano!? Chapeau!? Si sono bevuti il cervello!?

M5S Grazie Giorgio Stiamo parlando di Giorgio Napolitano? Quello che nel 2011 ha spianato la strada alla troika del governo Monti? Quello che ha firmato qualunque cosa? Quello che nel 2013, quando c'erano le consultazioni per formare un nuovo governo, ha chiamato al Quirinale Pdl e Pd ignorando il...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Il terribile errore: “È il momento più pericoloso per l’umanità: le élite imparino ad essere umili”. Stephen Hawking

stephen hawkings attente elite di Stephen Hawking, fisico teorico e scrittore Essendo un fisico teorico che vive a Cambridge, ho vissuto la mia vita in una bolla di eccezionale privilegio. Cambridge è una città insolita, tutta incentrata su una delle grandi università del pianeta. All'interno di questa...--> LEGGI TUTTO

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

La lobby dello zucchero uccide – i nuovi documenti tenuti nascosti

la lobby dello zucchero uccideNEW YORK: Decine di scienziati, negli Anni 60, furono pagati dall'industria americana dello zucchero per sminuire il collegamento tra consumo di zucchero e problemi cardiaci e spostare così l'attenzione sui grassi saturi. A rivelarlo sono una serie di nuovi documenti scoperti recentemente da un ricercatore della University of California di...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Come funziona l’Italia: noi siamo quelli con il fiore in mano

Come funziona l'ItaliaCome funziona l'Italia Ecco come funziona la nostra società. Questa è l'Italia. E, ...caso mai cercaste il pallino "voi siete qui", in questo disegno noi siamo quelli con il fiore in mano....--> LEGGI TUTTO

I nanorobot a controllo mentale che vi osserveranno.

I NANOROBOT A CONTROLLO MENTALE CHE VI OSSERVERANNOPer la prima volta, una creatura vivente è stata controllata dall'uomo utilizzando esclusivamente il pensiero, grazie a nanorobot che hanno rilasciato all'interno di alcuni scarafaggi dosi programmate di farmaci, in risposta all'attività cerebrale di chi ha condotto l'esperimento. Una tecnica che - sostengono già alcuni - potrebbe essere molto utile per il trattamento...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Rosi Bindi: sono i Cinque Stelle a volere il vitalizio!

Rosi Bindi Rosi Bindi: sono i Cinque Stelle che vogliono il vitalizio!...GUARDA

Roberto Fico (M5S): basta con gli uomini soli al comando!

Roberto FicoRoberto Fico, deputato M5S a capo della Commissione di Vigilanza Rai, risponde sulla questione della legge elettorale e sulle voci di una sua candidatura alla guida di un possibile Governo a 5 Stelle. ...GUARDA

Renzi si è dimesso: il video dell’annuncio in diretta dal Quirinale

renzi-dimissioni-quirinale Matteo Renzi ha dato le dimissioni. Aperta la crisi di Governo. L'annuncio in diretta dal Quirinale, dopo il colloquio con Sergio Mattarella. Da domani alle 18 partono le consultazioni. Il calendario sarà reso disponibile dall'ufficio stampa del Quirinale....GUARDA

Referendum: vinta una battaglia, ma la guerra continua – Diego Fusaro

fusaro-vinta-la-battaglia-ma-non-la-guerra "L'élite mondialista tornerà presto o tardi ad attaccare la Costituzione e lo Stato sovrano nazionale. Il suo obiettivo è quello della distruzione degli stati sovrani nazionali, che dopo il 1989 sono i soli ancora a resistono come luoghi del primato della politica sull'economia. La battaglia è...GUARDA

Attenzione: ecco come vogliono ribaltare l’esito del referendum

come-ti-ribalto-il-referendumATTENZIONE: ieri sera ho fatto questo video. E stamattina... zac: La Stampa conferma tutto: Padoan vuole chiedere aiuti all'ESM. Sapete cosa significa? Significa RIBALTARE IL NO AL REFERENDUM e prendersi in casa la Troika. QUESTO NON DEVE ACCADERE. Non c'è nessun Governo legittimo attualmente nel Paese, e qualunque decreto legge...GUARDA

La vittoria dell’informazione e i pericoli del dopo Renzi

claudio messora Il No al referendum costituzionale è la vittoria dell'informazione contro chi pensava che per convincere gli italiani a votare basta una comunicazione semplificata, comprensibile a un bambino delle scuole medie. La sconfitta di Renzi passa anche per una ipersemplificazione della Comunicazione che non ha convinto e...GUARDA

Barbareschi ai giovani: “Siete superficiali! Avete votato no per ribellarvi al paterno!”

Barbareschi ai giovani: "Siete superficiali! Avete votato no per ribellarvi al paterno!" Luca Barbareschi traccia un quadro deprimente dei giovani che hanno votato no al referendum: sarebbero disinformati, superficiali, privi di strumenti, e con un grosso problema con il paterno, che li induce a ribellarsi contro qualsiasi cosa senza mai entrare nel merito....GUARDA

Barbareschi: siamo ascoltati e spiati da tutti i telefonini.

barbareschi-siamo-tutti-spiati-icona-play Luca Barbareschi, il popolare showman ora direttore del Teatro Eliseo a Roma, ha un'idea ben precisa sulla società della comunicazione digitale. A RaiNews24, il giorno dopo del voto al referendum, dice: "Siamo in democrazia... Capisco che ormai siamo ascoltati e spiati...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>