Il tasso di occupazione reale? Italia quasi ultima.

Il 15 agosto scorso, nel post Lettera all’imperatore di Roma, vi ho detto sostanzialmente due cose.

La prima:
  Entro la fine del 2009 l’Europa, nelle scenario peggiore, avrà oltre il 9% di disoccupati.

La seconda:
  In Italia, specialmente, quel 7.4% di disoccupazione del primo quadrimestre 2009 potrebbe essere molto, troppo ottimistico.

Ad oggi, l’Europa dell’area euro è al 9.8% (vedi dati Eurostat), e l’Italia all’8.0% (per riallacciarmi al post di ieri, il tasso di disoccupazione ufficiale è del 6.9% per gli uomini e del 9.5% per le donne).
Se mi riuscisse con i numeri del superenalotto questo blog avrebbe finalmente una redazione, attrezzature e tanti cameramen.

Resta il dato:  su oltre 413 milioni di cittadini europei,

sono decine di milioni quelli non trovano lavoro. Decine di mililoni di bisonti, come li chiama Grillo, che battono violentemente gli zoccoli a terra. Dei rimanenti, quelli che un’occupazione ce l’hanno, sono altrettanti quelli a rischio. Ne sanno qualcosa i lavoratori dell’Alcoa, o le 9 mila famiglie ex Eutelia. La polizia scorta i condannati in via definitiva che legiferano in parlamento e prende a testate i lavoratori onesti che non sanno come pagare il mutuo. Per Scajola va tutto bene: «siamo messi molto meglio della media europea».

Con una piccola differenza, aggiungo io: l’Italia è il paese del sommerso, e il tasso di disoccupazione misura unicamente le persone non occupate tra 15 e 74 anni che:

  • hanno effettuato almeno un’azione attiva di ricerca di lavoro nelle quattro settimane che precedono la settimana di riferimento e sono disponibili a lavorare (o ad avviare un’attività autonoma) entro le due settimane successive, oppure:
  • inizieranno un lavoro entro tre mesi dalla settimana di riferimento e sarebbero disponibili a lavorare (o ad avviare un’attività autonoma) entro le due settimane successive, qualora fosse possibile anticipare l’inizio del lavoro.

Quanti dei nostri connazionali disillusi o felicemente occupati in nero corrisponde a uno dei due criteri precedenti? Ve lo dico io.

Nell’ottobre 2008 l’Italia misurava un tasso di disoccupazione pari al 7.0%, mentre la Germania si attestava al 7.1%. Entrambi basati sulla Labour Force (la forza lavoro che ogni anno viene calcolata dall’Eurostat). Letti così, sembrano dati assolutamente comparabili: due grandi paesi industrializzati, entrambi con un tasso di disoccupazione del 7.0%.
Peccato che, nello stesso periodo, il tasso di occupazione tedesco era del 70.7%, mentre quello italiano era il più basso in assoluto tra tutti i 27 paesi dell’Europa allargata: il 58.7%, migliore solo di quello ungherese, di quello maltese, del tasso croato, di quello macedone e di quello turco [consulta le statistiche Eurostat].

Se voglio sapere quante persone mangiano la carne, conto il numero di persone che mangiano la carne. Non conto il numero di persone che non la mangiano, ma che sarebbero disposti a mangiarla se ce l’avessero, se non fossero anoressici, se non fossero vegetariani, se non preferissero il pesce e così via. Allo stesso modo, è il tasso di occupazione che misura il mercato del lavoro.

Se aggiungiamo quel 12% in meno di occupazione al nostro 8% di disoccupati, il tasso di disoccupazione si attesta su un bel 20% tondo tondo. Con un 20% di disoccupati sulla forza lavoro saremmo il paese messo peggio di tutta la comunità europea, secondi solo al 20.9% della Lettonia.

Come commenta questo dato il ministro Claudio Scajola?

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

12 risposte a Il tasso di occupazione reale? Italia quasi ultima.

  • 2

    I dati sulla disoccupazione sono sconcertanti,in funzione poi,del fatto che i politici preposti li insabbiano e li minimizzano,certo loro non ne hanno di questi problemi,nemmeno in famiglia,basti pensare al ministro del Welfare Maurizio Sacconi che contratta i vaccini con la moglie,magari nella sala da pranzo o forse in camera da letto,la stessa stanza in cui chiuderei Gianfranco Fini per farlo dormire meglio che non nella Camera dello stato,dalla quale emette in continuazione parole a favore dell’immigrazione,quando elemento primario di essa è proprio la disponibilità di posti di lavoro.

    Ma se guardiamo un po indietro non abbiamo da rallegrarci pensando a quell’asino di Padoa Schioppa che accusava i giovani italiani di essere dei “bamboccioni” chissà i suoi figli che lavoro fanno grazie a qualche raccomandazione,magari la stessa che gli ha fatto fare strada in politica,fino a farlo diventare ministro!

    E’ proprio il caso di dire: povera Italia!

  • 1
    Guastatore1986

    Byo é una questione che, come Travaglio ha detto a Salsomaggiore Terme (Nel mio profilo Facebook ci sono alcune foto che testimoniano l’evento), i ministri lecchini di Berlusconi inventano questi dati perchè la Gente ci crede e dopo sono tranquilli!!!!

  • 0
    cloc3

    purtroppo, quando si danno i numeri, qui in Italia, bisogna fare estema attenzione a ciò che si dice. Nel sito Eurostat è dichiarato esplicitamente: “Eurostat does not collect data.”

    con tutta probabilità, i dati che stiamo utilizzando sono dati Istat.

    e l’Istat è stata pesantemente ridimensionata da uno dei primisissimi interventi del governo Berlusconi.

    chissà quale può essere la verità, quella vera…

    • 0.1
      sminch

      heheh ridimensionarla in modo da non essere scomodo a sua eccellenza il cavaliere! Berlusconi se non facesse solo i suoi interessi farebbe bene, ma il problema che a quel punto non sarebbe + berlusconi! In Italia xò Berlusconi vince xkè è l’unico in grado di fare qualkosa e se lo vuole lui si fa!I partiti di opposizione devono parlare alla gente di come sta il paese e litigare meno su fatti o ideologie incomprensibile per il popolo!

      la frase che amo ricordare:”il senato non è il popolo di roma ma la sabbia del colosseo!”.

    • 0.2

      non capisco il senso del tuo intervento. Nel post non si dice mica che siano dati diversi. Si sta solo mostrando quale sia la lettura meno conveniente, quella che non viene fatta perché la tragicommedia verrebbe svelata

    • 0.3
      ethan2005

      già esattamente a quanto si vede in giro…..in tv continuano a dire che la crisi è

      ormai superata e stiamo uscendo meglio di altri paesi.Poi,esci di casa e vedi

      aziende che chiudono,emigrano in altri paesi.

      qui purtroppo le notizie sono falsate altrimenti tutti prenderebbero a calci e pugni

      chi ci governa o chi o gli istituti bancari,i quali,pur con la crisi (occupazionale,non

      economica)hanno avuto tremendi incentivi.

      e che dire della fiat ? acquistano la Chrysler poi chiedono aiuti al governo…per chi?

      ma semplice,per chiudere il sito produttivo a Termini.

  • -1
    giannino87

    io mi chiedo il motivo per cui pubblicano questi dati che sono comunque inutili, basti sapere che il tasso di disoccupazione non stabilisce quanti disoccupati ci sono in un determinato periodo storico. ma bensì misura solamente la percentuale di chi non trova lavoro.

    ma non si tiene conto di chi disoccupato il lavoro non va neanche a cercarlo per vari motivi. quindi dire che il tasso di disoccupazione è al 2% è totalmente falso ed eccessivamente ottimistico, misuriamo realmente chi ha lavoro ma in altro modo.

  • -2
    uluc

    ciao Claudio, ehm, sono il ministro Scajola, dunque si, ecco vedi, intanto complimenti per la trasmissione, poi volevo dire che, certo i dati sembrano essere quelli, però vedi, secondo me quel tasso di occupazione in realtà è il tasso percepito, non quello reale. bisogna poi tener presente che tra un po partiranno le grandi opere, il ponte sullo stretto (don Ciotti lo ha così definito: “altro che costa a costa, unirà cosca a cosca”) darà lavoro a milioni di persone, se poi in corso d’opera dovesse verificarsi un sisma, che da quelle parti non è raro, bisognerà cominciare tutto da capo e saranno altri milioni di posti di lavoro. le centrali nucleari poi, beh, il fiore all’occhiello del governo, altri milioni di posti di lavoro. oltretutto queste nuove centrali alcuni stati le hanno già rifiutate perchè non ritenute un granchè sicure. quindi quasi certamente ci sarà da lavorare il doppio anche li.

    quando d’estate fa caldo, se c’è un tasso di umidità elevato una temperatura viene percepita parecchio più alta. lo stesso per il tasso di occupazione ma alla rovescia. si sa che la pianura padana e il nord in generale sono terre dove si lavora molto, ma c’è spesso la nebbia e quindi quelli che lavorano non si vedono, e quindi il tasso di occupazione scende, chiaro?!?

    ti saluto e auguri per le tue trasmissioni.

  • -3
    cloc3

    byoblu ha scritto :
    non capisco il senso del tuo intervento. Nel post non si dice mica che siano dati diversi. Si sta solo mostrando quale sia la lettura meno conveniente, quella che non viene fatta perché la tragicommedia verrebbe svelata

     

    la mia non è una critica, ma un commento ironico.

    già i dati sono brutti così, ma è possibile che la verità sia ancora peggiore, proprio perché  hanno fatto il lifting anche all’Istat.

     

    magari un po’ di link:

    uno vecchio

    e uno nuovo

  • -4
    mitch

    beh, forse 20% è esagerato, però se si continua così, per le prossime elezioni ci conviene veramente fare ciò che suggerisce questa vignetta!

  • -5
    iumbs

    Sei sempre un grande, Claudio

  • -6
    cloc3

    byoblu ha scritto :
    " non capisco il senso del tuo intervento. Nel post non si dice mica che siano dati diversi. Si sta solo mostrando quale sia la lettura meno conveniente, quella che non viene fatta perché la tragicommedia verrebbe svelata "

     

    la mia non è una critica, ma un commento ironico.

    già i dati sono brutti così, ma è possibile che la verità sia ancora peggiore, proprio perché  hanno fatto il lifting anche all’Istat.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

La violazione della legge sulla propaganda elettorale. Registrate e denunciate.

Registra e denuncia violazione della legge sulla propaganda elettorale Ancora adesso, mentre scrivo, a votazioni in corso, se aprite i social network vi potete imbattere facilmente nella propaganda a favore del Sì al Referendum Costituzionale. La campagna per il Sì in rete è stata invasiva e ai limiti dell'illegalità. Cosa dice la...--> LEGGI TUTTO

Grazie Giorgio Napolitano!? Chapeau!? Si sono bevuti il cervello!?

M5S Grazie Giorgio Stiamo parlando di Giorgio Napolitano? Quello che nel 2011 ha spianato la strada alla troika del governo Monti? Quello che ha firmato qualunque cosa? Quello che nel 2013, quando c'erano le consultazioni per formare un nuovo governo, ha chiamato al Quirinale Pdl e Pd ignorando il...--> LEGGI TUTTO

Ce lo chiede Beppe

Ce lo chiede Beppe Quindi, ricapitolando, il "collegio dei probiviri" di un movimento di democrazia diretta come il M5S è composto da tre nomi fatti per intero dal capo politico, senza che la "rete" possa nominarli non dico tutti, ma almeno un paio o anche uno solo. Peggio del direttorio dove...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

La lobby dello zucchero uccide – i nuovi documenti tenuti nascosti

la lobby dello zucchero uccideNEW YORK: Decine di scienziati, negli Anni 60, furono pagati dall'industria americana dello zucchero per sminuire il collegamento tra consumo di zucchero e problemi cardiaci e spostare così l'attenzione sui grassi saturi. A rivelarlo sono una serie di nuovi documenti scoperti recentemente da un ricercatore della University of California di...--> LEGGI TUTTO

Caro M5S, volete allargare il direttorio? Bene, ma dovreste fare così…

votazione online democrazia direttaBarbara Lezzi, senatrice M5S, ha rilasciato un'intervista al Fatto Quotidiano sulle questioni romane. L'ipotesi, che alcuni organi di stampa dicono condivisa anche dalla Casaleggio Associati, è quella di allargare il direttorio a 30/40 persone. Una vera e propria struttura di intermediazione (di quelle che ancora oggi non sono previste dal "Non...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Come funziona l’Italia: noi siamo quelli con il fiore in mano

Come funziona l'ItaliaCome funziona l'Italia Ecco come funziona la nostra società. Questa è l'Italia. E, ...caso mai cercaste il pallino "voi siete qui", in questo disegno noi siamo quelli con il fiore in mano....--> LEGGI TUTTO

I nanorobot a controllo mentale che vi osserveranno.

I NANOROBOT A CONTROLLO MENTALE CHE VI OSSERVERANNOPer la prima volta, una creatura vivente è stata controllata dall'uomo utilizzando esclusivamente il pensiero, grazie a nanorobot che hanno rilasciato all'interno di alcuni scarafaggi dosi programmate di farmaci, in risposta all'attività cerebrale di chi ha condotto l'esperimento. Una tecnica che - sostengono già alcuni - potrebbe essere molto utile per il trattamento...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Massimo D’Alema: è grazie a noi se M5S non ha vinto da solo!

Massimo D'Alema Massimo D'Alema fa la sua analisi del voto del referendum. Parla sarcasticamente delle rottamazioni di Matteo Renzi e afferma che se non ci fossero stati loro, il M5S avrebbe vinto da solo. ...GUARDA

I Cinque Stelle alla stampa: ora elezioni subito!

m5s-conferenza-stampa-iconaLa conferenza stampa del Movimento 5 Stelle alla Camera dei Deputati dopo la vittoria del No al Referendum Costituzionale. Davanti ai giornalisti, a tarda ora, dopo le dimissioni di Matteo Renzi, si sono presentati Vito Crimi, Danilo Toninelli, Alessandro Di Battista e Giulia Grillo, per dire al Presidente della Repubblica...GUARDA

Brunetta canta vittoria: Renzi ora si dimetta!

Renato Brunetta Brunetta canta vittoria: Renzi ora si dimetta!...GUARDA

Galloni e Rinaldi al Quirinale: ora Mattarella stralci il Pareggio di Bilancio

Galloni Rinaldi Quirinale Nino Galloni e Antonio Rinaldi salgono al Quirinale per chiedere simbolicamente a Mattarella che ora rispetti la volontà del popolo e si adoperi per rispettare la Costituzione italiana, stralciando subito il Pareggio di Bilancio ora Mattarella stralci Pareggio di Bilancio...GUARDA

Salvini – Vittoria del popolo contro i poteri forti di tutto il mondo

Salvini referendum La prima dichiarazione dopo gli Exit Poll che danno la vittoria del No a 55%-59% è di Matteo Salvini, che parla testualmente di "una vittoria del popolo contro i poteri forti di gran parte del mondo"....GUARDA

Renzi vs Gruber: volata finale sul Referendum

Renzi Gruber Referendum Otto e 1/2 Sintesi dell'intervento di Matteo Renzi, questa sera, a Otto e Mezzo, per la volata finale sul Referendum Costituzionale....GUARDA

La Santanché furiosa sui pallisti Pd diventa una bestia

la santanche furiosa sui pallisti pd diventa una bestia Daniela Santanché si infuria a Coffee Break sul voto di Forza Italia alla Camera sulla Riforma Costituzionale, e chiede il fact checking. Guarda anche: ...GUARDA

Referendum: le COJONATE di Franceschini e Poletti sulle ragioni del Sì

Referendum: le COJONATE di Franceschini e Poletti sulle ragioni del Sì Le cojonate di Franceschini e Poletti, ministri della cultura e del lavoro, a Tribuna Politica di Semprini, nel tentativo imbarazzante di difendere le ragioni del sì al Referendum Costituzionale, fanno sembrare le forziste Laura Ravetto e Anna Maria Bernini due emerite costituzionaliste. Tante fesserie tutte insieme...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>