Alessandro Gilioli spiega la Carta dei 100

Su internet si fa anche tanta retorica. Ormai tutti ce l’hanno in bocca: chi parla di libertà, chi parla di pericoli. Soprattutto, ne parlano quelli che non la sanno usare, quei trenta milioni di italiani che hanno paura del mouse perché pensano che poi gli rosicchi i tappeti.

Vero è che se mi chiedessero di fare una classifica dei momenti salienti dell’evoluzione della nostra specie, sarei indeciso se mettere al primo posto l’invenzione della ruota oppure l’invenzione e la diffusione di internet.

In una società dove l’informazione è in formazione, intruppata in reggimenti che si fronteggiano e mandano avanti sabotatori professionisti con la missione di mettere i bastoni tra le ruote alla comprensione degli avvenimenti (cosa c’entra Dell’Utri con Berlusconi?), la difesa della rete è la difesa della libertà di espressione, della possibilità di trovare spiegazioni terze, opinioni autentiche, idee personali che non siano geneticamente modificate, ingredienti genuini senza additivi chimici per cucinare il cibo della consapevolezza.

Ogni passo in avanti verso lo sviluppo di internet, verso la connettività garantita, verso la diffusione della cultura della condivisione è un passo in avanti verso la libertà di informazione.

Dopo la pubblicazione della Carta dei cento per il libero Wi-Fi, ho intervistato per voi Alessandro Gilioli, uno dei promotori di un’iniziativa che Byoblu.Com sostiene convintamente.

Intervista ad Alessandro Gilioli

Claudio Messora: «Qui con me c’è Alessandro Gilioli, Piovonorane.it. Alessandro, ci puoi spiegare in cosa consiste esattamente il Decreto Pisanu?»

Alessandro Gilioli: «Il Decreto Pisanu è una legge passata in Italia nel 2005, subito dopo gli attentati di Al Qaeda a Roma e a Madrid. Prevede tutta una serie di norme cosiddette anti-terrorismo. La norma che a noi interessa di più, quella che noi vogliamo abolire, è la norma che impedisce la diffusione di internet in Italia.

Che cos’è? E’ una norma che obbliga tutti coloro che offrono internet pubblicamente, per esempio un cyber-point, una università, un aeroporto, un locale o qualsiasi altra cosa a chiedere alla questura un’autorizzazione esplicita, ma soprattutto a chiedere ai clienti di identificarsi con una carta di identità. Questo strumento di identificazione che non esiste in nessun paese democratico nel mondo è di fatto un grosso ostacolo, un grosso freno alla diffusione di una internet libera. Se andiamo a New York, a Parigi, a Madrid e dovunque ci connettiamo al Wi-Fi liberamente, mentre in Italia non si può. Il Wi-Fi è la prima vittima di questo decreto. In pratica la rete senza fili in Italia è molto poco sviluppata anche per colpa del Decreto Pisanu.»

Claudio Messora: «Come è nata la Carta dei Cento. A chi è venuta questa idea, e come avete condotto insieme la stesura del testo?»

Alessandro Gilioli: «La Carta dei Cento è nata, come spesso succede, via internet. Ho letto un post molto interessante di Sergio Maistrello sul Decreto Pisanu, un appello perché non fosse prorogato anche quest’anno. Il Decreto Pisanu infatti doveva essere provvisorio. E’ già scaduto nel 2007 ed è stato prorogato nel 2008, poi è scaduto nel 2008 ed è stato prorogato dal governo Berlusconi. Adesso rischia di essere prorogato di nuovo. Ho fatto mio l’appello di Maistrello e ho cominciato a sentire un po’ di amici: imprenditori, manager, giuristi, docenti universitari, blogger. Attraverso i famosi sei gradi di separazione, grazie al tamtam della rete, siamo riusciti a mettere insieme questa carta che è volutamente bipartisan, cioè non abbiamo voluto fare una cosa dell’opposizione contro il governo, ma abbiamo voluto chiedere a tutti coloro che hanno a cuore l’innovazione del paese, che è fondamentale per la libertà, per la democrazia e per l’economia, di schierarsi contro questa norma, e abbiamo trovato adesioni sia a destra che a sinistra. Tant’è che un parlamentare del PDL, Roberto Cassinelli, si è preso la briga di provare a modificare il Decreto Pisanu, in modo molto moderato – non è esattamente la libertà assoluta che io desidererei dalla rete – ma insomma sarebbe comunque un piccolo passo avanti. Io spero che quest’anno il Decreto Pisanu non venga prorogato, e soprattutto che venga liberalizzata il più possibile la rete senza fili, anche grazie alla nostra piccola grande battaglia civile.»

Claudio Messora: «Alessandro quali sono i prossimi passi che affronterete dopo la presentazione della Carta? E’ stata presentata a qualcuno? Quali sono le reazioni e soprattutto quali sono i tempi?»

Alessandro Gilioli: «La Carta verrà presentata al presidente del Consiglio, al parlamento, al governo, nella speranza che qualcuno si svegli. Ovviamente se vogliamo fare qualcosa di pratico, di concreto, dobbiamo percorrere le vie cosiddette istituzionali, cioè dobbiamo passare attraverso i parlamentari, sollecitare i parlamentari di entrambi gli schieramenti che hanno un pochino più a cuore l’innovazione in internet, che sanno cos’è il Wi-Fi quantomeno, e che sanno che questo può essere importante per la libertà, per l’economia di questo paese, a lavorare alle camere affinché il Decreto Pisanu non venga prorogato, affinché cambia la legislazione questurina, unica in Italia, sul Wi-Fi. E’ una battaglia di civiltà e democratica. E’ una battaglia che interessa tutti, e che spero possa essere condivisa dalla parte più intelligente della destra e della sinistra italiana, per arrivare a una situazione che non è rivoluzionaria: quella che vogliamo è la stessa situazione che troveremmo se andassimo negli Stati Uniti, a New York, a Parigi, a Madrid come in tanti altri paesi dove il Wi-Fi è libero.

Abbiamo anche un gruppo su Facebook, si chiama La Carta dei cento per il libero Wi-Fi, dove ognuno può apportare i propri contenuti sia in termini politici sia in termini giuridici. Il lavoro di pressione, per quanto possibile, continuerà. Dovrebbe riuscire ad arrivare felicemente, entro la fine dell’anno, a una modifica di questa legge. Poi bisognerà vedere cosa decidono le camere, non possiamo decidere noi.

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

Una risposta a Alessandro Gilioli spiega la Carta dei 100

  • 1
    uruk-hai

    E io che mi son sempre chiesto perchè in italia non si diffondesse il WiFi, immaginavo fosse per il solito finto mercato e che i grandi delle telecomunicazioni avessero il monopolio e non sviluppassero la tecnologia per obbligarci a rimanere attaccati alla linea telefonica. Poi salta fuori sta storia del Decreto Pisanu…ma è possibile che i politici riescano sempre a rovinare tutto?

    Spero con tutto il cuore che questa iniziativa ottenga i risultati sperati anche se la fiducia che ho nelle cariatidi romane è oltre lo zero assoluto. Riuscirà la rete a liberarci prima che i soliti noti schiavizzino lei?

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Tutti gli statuti del Movimento 5 Stelle

ma-quanti-statuti-ha-il-movimento-5-stelledi Paolo Becchi Mentre la stampa è occupata dal gossip a 5 stelle su telefonate in punto di morte tra l’Ayatollah e il guru e dalla kermesse che si è aperta a Palermo per la quale oggi è annunciata l’esibizione di Raggi-o di luce che canterà "Io...--> LEGGI TUTTO

Come mai Jp Morgan, proprio adesso, vuole più deficit?

JP MORGAN AUSTERITY VS SPESA PUBBLICAGli economisti di JP Morgan, la grande banca d’affari Usa, segnalano che per la prima volta dal 2009 tutti i bilanci pubblici dei governi nelle zone industrializzate, Europa, Usa, Giappone e Regno Unito, daranno un contributo positivo alla crescita globale. Merito, secondo loro, di un aumento della spesa pubblica in tutte...--> LEGGI TUTTO

Sgarbi condannato a 5 mesi di reclusione per i fatti dell’Expo

Vittorio Sgarbi - 5 mesi di prigione per i fatti di Expo Ve lo ricordate Sgarbi che, il 22 maggio 2015 all'Expo, litiga violentemente con i carabinieri che vogliono verificare il suo permesso di accedere con l'auto?  Doveva presenziare a una mostra da lui curata, ma si presentò senza accredito su una Citroen C5, per di più contromano....--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

La lobby dello zucchero uccide – i nuovi documenti tenuti nascosti

la lobby dello zucchero uccideNEW YORK: Decine di scienziati, negli Anni 60, furono pagati dall'industria americana dello zucchero per sminuire il collegamento tra consumo di zucchero e problemi cardiaci e spostare così l'attenzione sui grassi saturi. A rivelarlo sono una serie di nuovi documenti scoperti recentemente da un ricercatore della University of California di...--> LEGGI TUTTO

Caro M5S, volete allargare il direttorio? Bene, ma dovreste fare così…

votazione online democrazia direttaBarbara Lezzi, senatrice M5S, ha rilasciato un'intervista al Fatto Quotidiano sulle questioni romane. L'ipotesi, che alcuni organi di stampa dicono condivisa anche dalla Casaleggio Associati, è quella di allargare il direttorio a 30/40 persone. Una vera e propria struttura di intermediazione (di quelle che ancora oggi non sono previste dal "Non...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Come funziona l’Italia: noi siamo quelli con il fiore in mano

Come funziona l'ItaliaCome funziona l'Italia Ecco come funziona la nostra società. Questa è l'Italia. E, ...caso mai cercaste il pallino "voi siete qui", in questo disegno noi siamo quelli con il fiore in mano....--> LEGGI TUTTO

I nanorobot a controllo mentale che vi osserveranno.

I NANOROBOT A CONTROLLO MENTALE CHE VI OSSERVERANNOPer la prima volta, una creatura vivente è stata controllata dall'uomo utilizzando esclusivamente il pensiero, grazie a nanorobot che hanno rilasciato all'interno di alcuni scarafaggi dosi programmate di farmaci, in risposta all'attività cerebrale di chi ha condotto l'esperimento. Una tecnica che - sostengono già alcuni - potrebbe essere molto utile per il trattamento...--> LEGGI TUTTO

Come fare soldi con un blog

Innanzitutto, come "non" fare soldi con un blog Se vuoi fare soldi con un blog, non aprire un blog di informazione. Tantomeno libera. Se poi vuoi fare un blog di informazione indipendente, inizia a cercarti su AirB&B un paio di metri quadri ancora disponibili, a prezzi stracciati, sotto a qualunque ponte...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Di Battista e Di Maio vs Lucia Annunziata al Foro Italico di Palermo

Di Battista e Di Maio vs Lucia Annunziata al Foro Italico di Palermo L'intervista di Lucia Annunziata, a In Mezz'ora, dal Foro Italico di Palermo, ad Alessandro Di Battista e Luigi Di Maio....GUARDA

Sgarbi caga sulla Swiss Air

Vittorio Sgarbi caga sulla Swiss Air Sgarbi "caga" sulla Swiss Air, le hostess gli chiedono di uscire a metà: quello è un bagno di prima classe. Immaginate il seguito (la questione nasconde una discussione sui diritti sottostante: di fronte alle emergenze, è possibile che valga la distinzione "prima classe/seconda classe"?):...GUARDA

USA: la polizia fredda un altro afroamericano, Terence Crutcher

terence-crutcher omicidio polizia USA In Oklahoma la polizia ha ucciso un altro afromericano. Una lunga sequela di uccisioni che dal 2015 porta a 400 l'elenco delle vittime. Gente freddata spesso senza alcuna ragione apparente. (altro…)...GUARDA

Becchi: la stampa contro al M5S? Ma se il blog di Grillo ormai è il Corriere della Sera!

BECCHI: STAMPA CONTRO AL M5S!? MA SE IL BLOG DI GRILLO ORMAI È IL CORRIERE DELLA SERA!Paolo Becchi a Checkpoint parla del grande colpo di stato dell'Euro, dei rapporti tra la stampa e il M5S e del grande spettacolo politico della Casaleggio Associati. ...GUARDA

Roma: Nino Galloni assessore al Bilancio nella giunta Raggi?

Nino Galloni - Io assessore al Bilancio del Comune di Roma, nella giunta di Virginia Raggi? Nino Galloni, ospite a Tagadà su LA7, risponde alle domande sulla sua candidatura ad Assessore al Bilancio e al Patrimonio del Comune di Roma, nella giunta di Virginia Raggi. (altro…)...GUARDA

Matteo Renzi sfotte Paola Taverna: “complotto su Roma”.

matteo renzi sfotte paola taverna su roma complotto Matteo Renzi sfotte Paola Taverna: "ci fanno il complotto su Roma"....GUARDA

Euro: la prima banconota senza anima!

Diego Fusaro Il filosofo Diego Fusaro spiega perché l'Euro è una moneta priva di ogni relazione con la storia e la cultura d'Europa. Vi siete mai chiesti perché sulle banconote in Euro non ci sono quei volti noti, quegli artisti, quei pensatori che hanno dato lustro alle grandi...GUARDA

Terremoto Amatrice – Matteo Renzi: non lasceremo nessuno da solo. La conferenza stampa.

Renzi Terremoto Conferenza StampaTerremoto: la conferenza stampa di Matteo Renzi da Palazzo Chigi "Nei momenti di difficoltà l'Itala sa come fare. Tutta insieme, tutta intera mostra il suo volto più bello. Non lasceremo sola nessuna famiglia, nessun comune, nessuna frazione." (altro…)...GUARDA

Film, libri e Dvd

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>