La prima Guerra Mondiale della Rete

 

In Spagna si incazzano parecchio se gli tocchi la rete. Se vivessero in Italia, avrebbero già dato alle fiamme Montecitorio. Per quanto possa sembrare grave ed impopolare la proposta del ministro della cultura Angeles Gonzalez-Sinde, autrice di un disegno di legge per chiudere i siti web che consentono di scaricare illegalmente contenuti pirata, in confronto alle trovate geniali di D’Alia, Maroni, della Carlucci, di Romani e altri intellettuali 2.0 essa appare tanto minacciosa quanto l’omelia domenicale di un prete di provincia.

Da loro, la proposta di iter giudiziario per chiudere un sito web illegale prevederebbe una denuncia della parte lesa alla seconda camera della Commissione della Proprietà intellettuale, composta da 4 a 6 persone: un giudice di prestigio in pensione che abbia presieduto tribunali importanti, un tecnico, rappresentanti degli internauti e dei consumatori e, infine, delegati dei produttori. Il fascicolo sarebbe quindi esaminato per tutto il tempo necessario, senza vincoli, prima di essere eventualmente – se ritenuto fondato – inoltrato all’Audiencia Nacional de España, una specie di Tar, che avrà quattro giorni per esprimersi.

Da noi, Maroni voleva far chiudere un sito web in meno di 24 ore, su richiesta diretta del Ministero degli Interni, scavalcando a volo d’uccello la magistratura.

Nonostante questo, la rete spagnola sta reagendo con una fermezza e una compattezza invidiabili, e sono migliaia le email che intasano le caselle di posta elettronica dei parlamentari, minacciando di togliere loro il voto se non si opporranno strenuamente al disegno di legge. Se, come noi, fossero stati costretti a subire ben otto attacchi alla rete in soli due anni, l’ultimo dei quali – il Decreto Romani –  rischia di rendere illeciti videoblog come questo, probabilmente le corride le avrebbero spostate in parlamento, e le banderillas le avrebbero piantate sul groppone dei loro onorevoli dipendenti.

Il 20 febbraio 60 audaci provenienti da ogni parte d’Italia si sono incontrati, a Roma, per inscenare una protesta simbolica davanti all’ambasciata americana. Mai come ora, alla luce degli ultimi eventi che hanno coinvolto Google, e dopo la recente investitura formale di Barack Obama del titolo di “Internet President”, la scelta appare valida e lungimirante. Inizia infatti a manifestarsi chiaramente l’esigenza di varcare i confini nazionali per unirsi ai nostri fratelli di bit di ogni parte del mondo nella difesa delle libertà digitali, in quella che presto potrebbe trasformarsi nella prima guerra mondiale della rete. La diserzione sarà punita con la morte della speranza.

Il 5 marzo uscirà il video ufficiale nel quale lanceremo un sos alla comunità internazionale. Ci aiuterete a diffonderlo?

 

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

37 risposte a La prima Guerra Mondiale della Rete

  • 7
    GianniSora

    Carissimo Claudio ………..piena disponibilità

    Ciao

  • 6
    dl31

    jake….c’è una cosa che sarà sempre imprevedibile in tutti i tempi, in tutte le epoche, in tutte le potenze che hanno governato fino ad ora nel mondo…..

    la concomitanza degli eventi che a volte si creano senza nessuna previsione…tutto succede in un attimo a volte…..

    chi lo puo sapere, magari un terremoto totale ci obbligherà a vivere bene sulla terra…..sono tante le cose che possono accadere…

    abbi più fede….

    • 6.1
      dl31

      concordo pienamente sia io, sia sicuramente tutti gli altri….

      è per questo che ti dico di aver fede…

      solo quello secondo me è che ci fa andar avanti….

      avere fede nei principi basilari della vita, nella speranza che qualcosa nelle molecole che compongono l’aria che respiriamo e che formano il nostro micro e macro organismo-umano seguano il loro normale percorso e si dispongano nella giusta maniera per far accadere gli eventi nella maniera migliore per la nostra evoluzione…..

      abbi fede….

      continua a porti domande dubbi e a darti risposte, ma abbi sempre fede nella evoluzione degli eventi….vedrai che la giustizia presto o tardi arriva sempre, solo che ora la cosa è diventata planetaria per cui non riesco a capirne bene la dinamica…….questa che stiamo vivendo mi sembra veramente la resa dei coti totale….

      stiamo a vedere, ma nel frattempo cerchiamo di fare la cosa che piu ci attira, che piu ci piace, che piu ci avvicina alla voglia di bene e giustizia allo stesso tempo….

      è normale che quando fai qualcosa di male, alla fine stai male, è normalissimo, per cui cerchiamo di fare sempre la cosa piu buona e bella che ci passa per la testa….

      quando stai male pensa di essere un albero che affonda le radici nella terra e guarda il cielo senza far caso alle scie chimiche e pensa quanto è bello e va difeso tutto questo e concentra la tua rabbia verso un obbiettivo giusto, equilibrato e sempre obbiettivo…..taglia carne ed ossa sempre a tutta le questioni che affronti e concentrati verso la causa che provoca gli eventi cercando di arrivare alla fine o megli alla prima che ha scaturito tutto…..

    • 6.2

      Ci proverò! Ma sarà difficile!

      Concordo  con te  sulle affermazioni Dl31…

      Ma ti pongo una domanda.

      Il  blog per il quale scrivo ( che tratta tutti gli argomenti ma soprattutto quelli della nostra piccolissima realtà locale) sarà onorato di pubblicare il 5 marzo  il video ufficiale nel quale verrà lanciato un sos alla comunità internazionale.

      Ma attenzione….. a chi affidiamo questa speranza? Chi è Barack Obama al quale si vuole consegnare un appello?

      Un presidente che per ovvie ragioni politiche ha inizialmente negato un colloquio con il Dalai Lama che arrivato a Washington non lo voleva riceve per non danneggiare i rapporti con Pechino ?

      Un presidente che ( sempre parlando di diritti umani e civili) non ha fatto praticamente nulla per la Birmania, per la Palestina e per tutti quei paesi dove i diritti umani sono calpestati ogni giorno?

      Che ha preso un Nobel per la pace solo per le buone intenzioni?….

      Ribadisco… voglio che questa speranza sia sempre più alimentata.

      Ma la speranza non deve oscurare il realismo!

       

      Grazie per la risposta!

  • 5
    XXN

    jake ha scritto :
      Stimo Claudio Messola, e apprezzo moltissimo questo blog.   Permettetemi però un riflessione! Siamo in Italia. Il 60% degli italiani votano Berluscono. Se andassimo ora alle elezioni forse la percentuale aumenterebbe. Travaglio, Grillo etc pur avendo un folto numero di sostenitori che cifre hanno????   Quante copie tira il “Fatto”? 100.000 ? I grillino ? 500.000 ? Il popolo viola? 200.000?   Sommandoli non arrivano neppure ad 1 milione di persone….. Contro i quasi 60 milioni di italiani!   Posso anche ammirare la determinazione e l’enfasi di numerosi internauti…. Ma ricordatevi che siamo una grandissima minoranza!   Saremmo tantissimi in una nazione civile, dove vi è senso civico e politico… ma qui siamo in Italia, paese qualunquista, menefreghista, rozzo e arretrato nonché illiberale!   Cosa voglio dire? Che il problema sono gli italiani e che ci meritiamo tutto ciò che abbiamo!   Vi ricordate il 1992? Gli italiani cominciarono a tirare le monetine a Craxi dimostrando che non si credeva più in lui…. E ora?   Abbiamo finito gli spicci? Non siamo neppure più capaci di indignarci per tutte le schifezze ultime commesse…..   Da parte nostra pubblicheremo tutte le proteste in merito. Ma permetteteci di esprimere qualche dubbio….   Abbiamo oltrepassato la soglia del non ritorno e un ritorno ad un minimo di vera democrazia  sarà sempre più dura se non impossibile.   Scusate per il pessimismo, ma siamo un “prodotto di nicchia!”

     

    Purtroppo il popolo non si rende conto della situazione, è assuefatto dalle notizie pilotate dal loro “re” berlusconi e l’italiano medio, non sa tenere i mano un mouse e perciò, non sarà molto, ma almeno dimostreremo al mondo cosa succede, e se venisse pubblicato un articolo del genere, anche su uno dei vari siti italiani di notizie, sarebbe un’ottima pubblicità!

    Io non ci stò e lo dico, spargerò la notizia il più possibile!

    Saluti

  • 4

    presente!

  • 3
    blastlikecrazy

    Scusate, ma qualcosa e’ successo al mio commento e non si puo’ leggere bene. Lo riscrivo qui’:

    Guardate questa intervista  di Russia today. In studio Alex Jones (www.prisonplanet.com) e Webster Tarpley scrittore. Metto il link del video anche se in Inglese perche’ veramente interessante per capire la direzione in cui ci stiamo muovendo globalmente 

    NSA Using FALSE FLAG ATTACKS To Sell Us The ORWELLIAN ‘INTERNET2’ DEATH OF CYBER FREEDOM

    Ps. A proposito di Italia e Australia: Alex Jones dice che le leggi restrittive che stanno facendo in questi due paesi sono peggio di quelle Cinesi………. Vedete che siamo gia’ famosi negli states……..

  • 2
    blastlikecrazy

    Ciao Claudio, Questa non e’ la prima guerra mondiale della rete, ma bensi la terza guerra mondiale che e’ iniziata e nessuno se ne e’ accorto. E la guerra che tutti i governi del mondo stanno facendo ai loro cittadini per togliere anche la poca liberta’ di cui godevano. Doco poca perche’ la vera liberta’ non l’ha mai assaggiata nessuno.

    Chiaramente tutti combattono la loro guerra localmente e partono da livelli diversi perche’ i vari paesi del mondo sono abituati ad un livello diverso di liberta’. Negli stessi stati uniti che noi prendiamo spesso come esempio di liberta’ , i cittadini si lamentano di cose analoghe, restrizioni a cui non erano abituati.

    Se abbiamo delle mandrie di pecore e dobbiamo farle salire sul camion che le portera’ al macello dovremo partire per ragrupparle dal punto in cui le pecore sono.. Se sono sparse per i pascoli doveremo ragrupparle in un unico pascolo, spingerle dentro un recinto e  poi da li farle salire sul camion. Se sono gia’ nello stesso prato le dovremo solo mettere nel recinto per poi farle salire sul camion. Se poi sono gia’ nel recinto basta solo spingerle sul camion.

    Le pecore italiane sono gia’ nello stesso pascolo occupate a brucare i pochi fili d’erba rimasti senza rendersi conto che il pastore le sta’ spingendo nel recinto. Da lontano vedono le pecore americane ancora libere nei campi vicini e pensano: che buon pastore hanno, le lascia libere di scorrazzare in tutti quei pascoli. Chiediamo aiuto a lui perche’ interceda con il nostro di modo che  ci lasci anche lui libere nei campi vicini. Intanto da lontano guardano il recinto gia’ pieno di pecore cinesi e pensano: Poverine, loro non hanno quasi niente da mangiare e sono chiuse in quel recinto. Mai dovremo fare la loro fine. Intanto le pecore americane che avevano conosciuto quasi tutti i pascoli vicini ed abituati a poter scegliere dove andare si stanno rendendo conto che anche il loro pastore le sta’ spingendo in un unica radura. Guardano le pecore italiane e quelle cinesi e capiscono che stanno facendo anche loro la stessa fine e sapendo che non c’e altro pastore a cui chedere aiuto perche ‘ tutte le altre pecore sono messe peggio di loro decidono cosi’ di iniziare la loro ribellione. sperando che le altre pecore le vedano e comincino anche loro a ribellarsi.

    Questa e’ la terza guerra mondiale ed i nemici dei nostri governi siamo noi!!!! Ci stanno spingendo tutti nella stessa direzione per poterci macellare. Se vogliamo salvarci dobbiamo unirci tutti insieme. Capire chi e’ il nemico e combatterlo.

    Per cui dobbiamo unirci a chi si sta’ gia’ ribellando negli usa. Alex Jones e’ uno, ma ci sono tenti altri che stanno gia’ lottando per la liberta’ di informazione. I nostri governi ed i loro media sono gia’ tutti uniti contro di noi e noi dobbiamo fare lo stesso. Uniamoci contro di loro. La liberta’ e’ un nostro diritto anche perche’ a scuola ci hanno insegnato di essere cittadini di una repubblica e non i sudditi di una monarchia dittatoriale.

    La guerra la vinceremo solo se staremo tutti uniti. I pastori lo sanno ed e’ per questo che tentano di ingannarci con diversi giochini. Addirittura il pastore americano si e’ messo una maschera che cela la sua vera faccia di modo che le pecore del mondo lo guardino come il loro salvatore.

    Pecore, non c’e tempo da perdere!!! questa volta non ci vogliono solo “tosare”, ma stiamo andando dritto al macello!!!!!

  • 1
    Superkon
  • 0
    fansss

    caro claudio,

    sappi che stimo il tuo pensiero e il modo in cui lo esprimi.

    mi sa che ti ristrengerò la mano a firenze quando verrai giù per il convegno dell’11 marzo.

    grazie per il tuo lavoro professionale e, ancora più, per il contributo originale di dati affidabili che sempre fornisci con dovizia di particolari; un esempio di nuovo e buon giornalismo. merci beaucoup.

    cisi là, allora.

    a.

  • -1
    Geppoish

    Ciao Claudio, Stanne certo che tutti noi contribuiremo a diffondere il video, per la libertà di informazione e di democrazia che stanno scomparendo… Per l’ennesima volta GRAZIE!!!

  • -2

    Amen!!!!

     

    Ps: tutto fuor che Santo!

     

    ciao

    • -2.1
      dl31

      si scusami…ho messo la faccina ed è spuntato fuori Santarellino salvando poi il commento….

      Amen comunque !!!!!

  • -3
    Sfattucci

    Claudio,ti do del tu perchè credo di conoscerti e in certi ambiti il tu è meglio del voi, accorcia le “distanze”. Comunque dicevo, in un paese civile saresti un “italiano” che ci invidierebbe il mondo intero, siamo in Italia e purtroppo sei la pecora nera. 

    Come cambiano le cose spostandole solo di contesto.

    Eccerto che ti aiutiamo, lo chiedi pure?

    Meriti molto di più.

    • -3.1

      Senza averlo mai visto, non riuscirei a dare del Lei a Claudio. Il Lei è per ipocriti.

      Per me Claudio a rappresenta il popolo della Rete.

  • -4
    FitTizio

    Io ci farei anche un bel cd da mandare in copia a Minzolini, Feltri, ecc.

    Chissà che presi da improvvisa vergogna non prendano fuoco per autocombustione.

  • -5
    camar4

    oggi alle 14,330 diretta streaming a questo indirizzo:

    http://yespolitical.wordpress.com/2010/02/27/il-popolo-viola-la-diretta-streaming-dalle-1430-su-yes-political/

    è importante partecipare anche se non presenti

  • -6
    Ambient84

    Claudio complimenti per il tuo lavoro. Grande iniziativa.

    Ti volevo fare i complimenti per il video. Mi piacciono un sacco quelle tonalità di bianchi e neri che usi.

    Hai sempre quel tanto di “scenicità” che non scade nell’esibizionismo. Una morale sana che non è solo di scena. Si vede la passione che metti nelle cose che fai. Non scadi mai nel noiso perchè vari sempre i tuoi post.

    Graaaande Claudio.

  • -7
    Egidio Guarino

    Cosa aspettiamo a creare una lettera typo, da far firmare ed inoltrare ai parlamentari ?

     

  • -8

    Ciao Byoblu,sei anche su ff? ho visto il tag per la condivisione su ff,io l’ho inserito quihttp://ff.im/gDtgx ora vado a cercarti su ff

  • -9
    gigica

    e delle 2 c.a contro gooooooogle in ammeriga come mai non se ne parla?

    ovviamente gli ammerigani non vogliono censurare la rete ma, ovviamente solo far valere i loro diritti

     

     

  • -10
    dT

    grazie per la citazione: “minacciosa quanto l’omelia domenicale di un prete di provincia”

    fa piacere ad un accanito lettore

  • -11

    ma certo, bravo Claudio!

  • -12
    cogitoergosum

    In Spagna i giovani hanno le PALLE! Quì da noi sembra che siano stati tutti CASTRATI.

    Caro amico, visto che hai un BLOG perchè non ti adoperi per organizzare una PROTESTA contro l’ennesima IGNOBILE PREPOTENZA di PAPY, che ha SOPPRESSO, aiutato dalla sua CORTE STRISCIANTE e BAVOSA, i programmi di ANNO ZERO, BALLARO’, REPORTER e (per fortuna) quella SCHIFEZZA SCHIUMANTE DI PORTA A PORTA.Un SIT INN sotto la direzione RAI tutti forniti di libretti del CANONE da BRUCIARE.

    CHE NE DICI? 

     

  • -13

     

    Stimo Claudio Messola, e apprezzo moltissimo questo blog.

     

    Permettetemi però un riflessione!

    Siamo in Italia.

    Il 60% degli italiani votano Berluscono. Se andassimo ora alle elezioni forse la percentuale aumenterebbe.

    Travaglio, Grillo etc pur avendo un folto numero di sostenitori che cifre hanno????

     

    Quante copie tira il “Fatto”?

    100.000 ?

    I grillino ?

    500.000 ?

    Il popolo viola?

    200.000?

     

    Sommandoli non arrivano neppure ad 1 milione di persone…..

    Contro i quasi 60 milioni di italiani!

     

    Posso anche ammirare la determinazione e l’enfasi di numerosi internauti…. Ma ricordatevi che siamo una grandissima minoranza!

     

    Saremmo tantissimi in una nazione civile, dove vi è senso civico e politico… ma qui siamo in Italia, paese qualunquista, menefreghista, rozzo e arretrato nonché illiberale!

     

    Cosa voglio dire?

    Che il problema sono gli italiani e che ci meritiamo tutto ciò che abbiamo!

     

    Vi ricordate il 1992?

    Gli italiani cominciarono a tirare le monetine a Craxi dimostrando che non si credeva più in lui…. E ora?

     

    Abbiamo finito gli spicci?

    Non siamo neppure più capaci di indignarci per tutte le schifezze ultime commesse…..

     

    Da parte nostra pubblicheremo tutte le proteste in merito.

    Ma permetteteci di esprimere qualche dubbio….

     

    Abbiamo oltrepassato la soglia del non ritorno e un ritorno ad un minimo di vera democrazia  sarà sempre più dura se non impossibile.

     

    Scusate per il pessimismo, ma siamo un “prodotto di nicchia!”

  • -14

    Dal canto mio ho già invitato i lettori del mio blog in Inglese a scrivere a Napolitano. Servirà almeno a ricordargli che dovrebbe difendere la costituzione a costo della vita.

  • -15
    Alex67

    C’è stato un terremoto dell’ottavo grado in cile e uno del settimo in giappone…

    Ma come ?? non hanno fatto evacuare la popolazione ?? Non c’erano le teorie del giuliani ?? forse è stato censurato pure lì….

    • -15.1

      Ma giusto per non dare da mangiare ai troll…

      Beccati le previsioni di terremoto dell’Agenzia Metereologica Giapponese e taci.

      http://www.jma.go.jp/en/quake_tokai/

       

    • -15.2
      Nick Frost

      E poi, di non scrivere commenti non inerenti al post, è indicato anche alla fine del post stesso. Non vorrai seguire le regole della Netiquette (non sai cos’è? Ma come, navighi su Internet e non sai neanche cercare con Google?) ma almeno le regole dello spazio dove ti è stato concesso di scrivere le vorrai rispettare?

       

      Su, su, chiedi scusa ;-)

    • -15.3
      Alex67

      Ah, ma è l’Agenzia Metereologica Giapponese, non Giuliani…

      p.s Si è vero, è fuori tema, l’ho messo qui solo perchè temevo che non venisse + letto in post ormai passati, volevo fosse solo una parentesi, senza togliere la discussione dal tema del post

      p.p.s. delle regole della rete (fatte da chi ? non da me!) me ne frego quando lo ritengo necessario, se è libera mi faccio le mie di regole da solo, nessuno può impormi niente

      p.p.p.s non sono un troll perchè esprimo una opinione diversa dalla vostra, vorrei che la democrazia tanto sventolata non fosse una st****ta buona solo quando gli altri devono rispettare le vostre opinioni e mai se voi dovete rispettare quelle degli altri, come è spesso e volentieri nei blog, ma ne parleremo su un post attinente, se mai ci sarà…

       

    • -15.4
      Alex67

      Non necessariamente: se in rete di devono essere delle regole, allora voglio essere uno di quelli che le scrive, non essere obbligato a seguire quelle imposte dagli altri, in uno stato i politici ci rappresentano e legiferano per noi, in rete no, se è libera come tanto viene strombazzato posso fare quello che voglio

    • -15.5
      Alex67

      Ah, si ? Chiedo scusa… ehm.. :)

    • -15.6
      Giorgio Haber

      Conosci il significato di OT? Sta per Out of Topic, e sta ad indicare gli interventi fuori tema, che la netiquette – le regole della buona educazione in rete – definisce molto poco apprezzabili.
      Se vuoi parlare di terremoto, di Giuliani e di altro di cui ti preme fare osservazioni e dare pareri, devi farlo sui post che trattano dell’argomento. Qui oggi si parla di internet e dei problemi della rete spagnola.

       

    • -15.7
      Giorgio Haber

      Parli di democrazia e poi scrivi "delle regole me ne frego"?
      Due affermazioni curiose, messe l’una di fianco all’altra. :)

  • -16
    Giorex80

    Diffonderemo il video ovq potrò… fate lo stesso anche voi !!

     

    MI RACCOMANDO NE VALE LA NOSTRA LIBERTA’ !!

  • -17

    Certo che darò una mano alla diffusione del video del 5 marzo. E con tanti ringraziamenti a chi ha partecipato all’evento, e a te ed Enzo per averlo organizzato.

    Un saluto,

    cs

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

La violazione della legge sulla propaganda elettorale. Registrate e denunciate.

Registra e denuncia violazione della legge sulla propaganda elettorale Ancora adesso, mentre scrivo, a votazioni in corso, se aprite i social network vi potete imbattere facilmente nella propaganda a favore del Sì al Referendum Costituzionale. La campagna per il Sì in rete è stata invasiva e ai limiti dell'illegalità. Cosa dice la...--> LEGGI TUTTO

Grazie Giorgio Napolitano!? Chapeau!? Si sono bevuti il cervello!?

M5S Grazie Giorgio Stiamo parlando di Giorgio Napolitano? Quello che nel 2011 ha spianato la strada alla troika del governo Monti? Quello che ha firmato qualunque cosa? Quello che nel 2013, quando c'erano le consultazioni per formare un nuovo governo, ha chiamato al Quirinale Pdl e Pd ignorando il...--> LEGGI TUTTO

Ce lo chiede Beppe

Ce lo chiede Beppe Quindi, ricapitolando, il "collegio dei probiviri" di un movimento di democrazia diretta come il M5S è composto da tre nomi fatti per intero dal capo politico, senza che la "rete" possa nominarli non dico tutti, ma almeno un paio o anche uno solo. Peggio del direttorio dove...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

La lobby dello zucchero uccide – i nuovi documenti tenuti nascosti

la lobby dello zucchero uccideNEW YORK: Decine di scienziati, negli Anni 60, furono pagati dall'industria americana dello zucchero per sminuire il collegamento tra consumo di zucchero e problemi cardiaci e spostare così l'attenzione sui grassi saturi. A rivelarlo sono una serie di nuovi documenti scoperti recentemente da un ricercatore della University of California di...--> LEGGI TUTTO

Caro M5S, volete allargare il direttorio? Bene, ma dovreste fare così…

votazione online democrazia direttaBarbara Lezzi, senatrice M5S, ha rilasciato un'intervista al Fatto Quotidiano sulle questioni romane. L'ipotesi, che alcuni organi di stampa dicono condivisa anche dalla Casaleggio Associati, è quella di allargare il direttorio a 30/40 persone. Una vera e propria struttura di intermediazione (di quelle che ancora oggi non sono previste dal "Non...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Come funziona l’Italia: noi siamo quelli con il fiore in mano

Come funziona l'ItaliaCome funziona l'Italia Ecco come funziona la nostra società. Questa è l'Italia. E, ...caso mai cercaste il pallino "voi siete qui", in questo disegno noi siamo quelli con il fiore in mano....--> LEGGI TUTTO

I nanorobot a controllo mentale che vi osserveranno.

I NANOROBOT A CONTROLLO MENTALE CHE VI OSSERVERANNOPer la prima volta, una creatura vivente è stata controllata dall'uomo utilizzando esclusivamente il pensiero, grazie a nanorobot che hanno rilasciato all'interno di alcuni scarafaggi dosi programmate di farmaci, in risposta all'attività cerebrale di chi ha condotto l'esperimento. Una tecnica che - sostengono già alcuni - potrebbe essere molto utile per il trattamento...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Massimo D’Alema: è grazie a noi se M5S non ha vinto da solo!

Massimo D'Alema Massimo D'Alema fa la sua analisi del voto del referendum. Parla sarcasticamente delle rottamazioni di Matteo Renzi e afferma che se non ci fossero stati loro, il M5S avrebbe vinto da solo. ...GUARDA

I Cinque Stelle alla stampa: ora elezioni subito!

m5s-conferenza-stampa-iconaLa conferenza stampa del Movimento 5 Stelle alla Camera dei Deputati dopo la vittoria del No al Referendum Costituzionale. Davanti ai giornalisti, a tarda ora, dopo le dimissioni di Matteo Renzi, si sono presentati Vito Crimi, Danilo Toninelli, Alessandro Di Battista e Giulia Grillo, per dire al Presidente della Repubblica...GUARDA

Brunetta canta vittoria: Renzi ora si dimetta!

Renato Brunetta Brunetta canta vittoria: Renzi ora si dimetta!...GUARDA

Galloni e Rinaldi al Quirinale: ora Mattarella stralci il Pareggio di Bilancio

Galloni Rinaldi Quirinale Nino Galloni e Antonio Rinaldi salgono al Quirinale per chiedere simbolicamente a Mattarella che ora rispetti la volontà del popolo e si adoperi per rispettare la Costituzione italiana, stralciando subito il Pareggio di Bilancio ora Mattarella stralci Pareggio di Bilancio...GUARDA

Salvini – Vittoria del popolo contro i poteri forti di tutto il mondo

Salvini referendum La prima dichiarazione dopo gli Exit Poll che danno la vittoria del No a 55%-59% è di Matteo Salvini, che parla testualmente di "una vittoria del popolo contro i poteri forti di gran parte del mondo"....GUARDA

Renzi vs Gruber: volata finale sul Referendum

Renzi Gruber Referendum Otto e 1/2 Sintesi dell'intervento di Matteo Renzi, questa sera, a Otto e Mezzo, per la volata finale sul Referendum Costituzionale....GUARDA

La Santanché furiosa sui pallisti Pd diventa una bestia

la santanche furiosa sui pallisti pd diventa una bestia Daniela Santanché si infuria a Coffee Break sul voto di Forza Italia alla Camera sulla Riforma Costituzionale, e chiede il fact checking. Guarda anche: ...GUARDA

Referendum: le COJONATE di Franceschini e Poletti sulle ragioni del Sì

Referendum: le COJONATE di Franceschini e Poletti sulle ragioni del Sì Le cojonate di Franceschini e Poletti, ministri della cultura e del lavoro, a Tribuna Politica di Semprini, nel tentativo imbarazzante di difendere le ragioni del sì al Referendum Costituzionale, fanno sembrare le forziste Laura Ravetto e Anna Maria Bernini due emerite costituzionaliste. Tante fesserie tutte insieme...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>