Le stigmate di Augusto Minzolini

Il terremoto dell’Aquila è il fiore all’occhiello di Berlusconi. I fiori crescono sul letame, e di letame in Abruzzo ce n’è molto. Quello, ovviamente, nessuno lo inquadra. Tanto meno il TG1, la rassegna stampa del governo, diretto da un grande giornalista, Augusto Minzolini, uno spirito libero che non perde occasione per dire la sua su Craxi, sulla libertà di stampa, sul Lodo Alfano, sulle intercettazioni, sull’inchiesta che coinvolge Bertolaso e la protezione civile. Le sue opinioni sono libere, franche, oneste, tanto valide e convincenti che poi regolarmente accade che il Governo vi si adagi sopra, al punto che Minzolini avrebbe manifestato irritazione e fastidio per questa sorta di plagio che la politica, sempre a corto di idee, lo costringe a subire, attingendo al suo pensiero libero, lucido e brillante senza riconoscergliene la paternità.
Non si spiega altrimenti la costante comunione di intenti che i suoi editoriali esibiscono nei confronti delle posizioni governative. Diversamente, potrebbe insorgere il sospetto di trovarsi di fronte a un servo di regime e questo, onestamente, non lo si può dire.

 

Il suo telegiornale, viceversa, è così competente e interdisciplinare che riesce perfino a correggere le sentenze delle Sezioni Unite della Cassazione, che solo pochi giorni fa avevano inavvertitamente emesso un dispositivo di prescrizione nei confronti dell’avvocato inglese David Mills. Solo dopo avere ascoltato l’edizione del TG1 del giorno dopo, infatti, i magistrati hanno potuto rendersi conto dell’errore e correggere frettolosamente il termine prescrizione in assoluzione. Poi, presi dall’entusiasmo, stavano per strafare e aggiungere la locuzione “con formula piena“, finché qualcuno tra di loro ha ricordato che questo, Minzolini, non l’aveva detto, così hanno desistito.

A dire il vero, il TG1 di Augusto Minzolini non è che il fiore all’occhiello di un servizio pubblico televisivo che tutto il mondo ci invidia. Rai Uno è talmente professionale e prestigiosa che i suoi giornalisti non solo riescono a descrivere la realtà come e meglio di coloro che la vivono, ma addirittura sono in anticipo sulle informazioni che verranno, e di svariati anni. Così, mentre nei giorni successivi al 6 aprile 2009, gli organi di informazione tradizionali, in ogni parte del mondo, si concentravano sulle disgrazie degli aquilani, raccontandone la tragedia e le condizioni di vita disumane, al TG1 e a Porta a Porta erano talmente avanti che inquadravano L’Aquila già perfettamente ricostruita, e i suoi abitanti felicemente sistemati in una new town confortevole, accogliente e ospitale. Pochi malfidenti, con ogni probabilità la solita sinistra che odia, accusavano l’ammiraglia delle reti RAI di fare disinformazione, come ad esempio quando proprio il TG1 evitò di mandare in onda l’intervista di uno studioso di terremoti che, sei giorni prima del sisma, diffondeva eccessivo allarmismo, tuttavia è risaputo che chi precede i suoi tempi di molte lunghezze deve mettere in conto l’incomprensione dei suoi contemporanei.
E’ lo scotto da pagare alla genialità. Giorno verrà in cui L’Aquila verrà ricostruita, l’economia tornerà a fiorire e gli aquilani riprenderanno a passeggiare per le vie del loro amato centro storico, più affascinante e popoloso che mai.

Ecco, Augusto Minzolini è solo un uomo che ha le visioni, come i tre contadinelli di Fatima, come Giulio Verne, come i Precog di Minority Report. Deve solo fare attenzione che, come Natuzza Evolo, non gli vengano le stigmate.

E soprattutto, che non gliele procurino gli altri.


 Iscrivetevi al gruppo facebook per aggiungere la vostra protesta all’Ordine dei Giornalisti: http://www.facebook.com/group.php?gid=380461210040.

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

9 risposte a Le stigmate di Augusto Minzolini

  • 8

    La storia della beat generation non sarebbe come la conosciamo se non ci fosse stata Lalla Romano. E’ stata il faro italiano che ha rischiarato l’oscurità della nostra ignoranza

  • 7
    mmc
  • 6
    giunano

    Io sono un ex giovane della generazione X (anni 70) mi rendo concretamente conto,che allora frorse anche a causa della violenza sprigionata dalle masse prese per il c**o dal potere, qualche cosa si muoveva.Oggi per paura di manipolazioni mediatiche su eventuali reazioni un po’ brutali(un paio di molotov coktail) le masse agonizzanti con le manine alzate,”scusate il termine”non se le caga nessuno.

    Sono certo che con un po’più di casino si riuscirebbe a far sapere anche un po’ più di verità a questa Italia narcotizzata.

                                                               auf wieder sehen

    • 6.1
      teleabuso

      Tra una rivoluzione e la narcosi bisognerebbe scegliere una via di mezzo, anche se poi ci sono sempre gli imprevisti che demoliscono qualsiasi volontà o intenzione, per quanto buona possa essere.

      Forse mi sbaglio, ma ho avuto l’impressione che il recente Viola-day, come la protesta contro Ghedini e il suo impedimento legittimo del kaiser (e tante altre manifestazioni), mostrassero più l’impressione di un’impotenza che di una forza vera e propria… Sembra non vi sia un organicità, nonostante l’organizzazione e l’entusiasmo (soprattutto tra i giovani).

      In realtà, una strategia di lotta è simile a un congegno, a un piano più o meno complesso, si costruisce, non si improvvisa.

      Comunque, è sempre meglio usare la testa che le mani… per lanciare molotov, anche perché una testa che pensa è più devastante di una mano armata. Fatto sta che Romani, Minzolini, e altri replicanti del kaiser, si prodigano a spegnere la libertà di pensiero o, sarebbe meglio dire, di espressione. Se si tira un souvenir al kapo del governo lo fai santo, subito; mentre, se formuli una domanda indiscreta o esprimi un pensiero, magari gridato ai quattro venti, lo puoi mettere benissimo alle corde, lo fai apparire per quello che è: un miserabile.

  • 5

    Non ho riso a crepapelle, ma ho fatto tantissima fatica perchè questo post mi fa schiantare dalle risate. Un solo aggettivo per Augusto, LECCAc**o.

  • 4
    teleabuso

    Oltre che all’arroganza, a questo balordo replicante non gli fa di certo difetto la stupidità … È probabile che a Minchiolini gli vengano le stimmate, ma non per autogenesi o per virtù dello Spiritoso Satano (B), semmai provocate da qualcuno che non rientra nel canone delle tele-circolari raiuniste propagandate dal suo pensiero unico.

  • 3
    Angelo Balzano

     

    Mi chiedo cosa viva a fare questo Minzolini.

    Che senso potrà mai avere la vita per un individuo (che si spaccia per giornalista) il quale senza alcuna dignità,decenza, rispetto per sè stesso e per gli altri ed in grave danno alla collettività diffonda marchiane menzogne per compiacere,completamente prono come un verme, il suo padrone al quale il medesimo ha venduto l’anima.

    Non sarebbe più decoroso per costui essere una bestia?

    La zizzania dovrebbe essere subito estirpata e bruciata altrimenti essa danneggia irreparabilmente il raccolto.

     

    Con immensa tristezza.

     

    Angelo Balzano.

     

  • 2
    lalla
  • 1
    archi

    Claudio, dimmi che il servizio è tuo. :-)

    La faccia della giornalista non ha prezzo… questo servizio mi ha riconciliato alla vita in questa giornata grigia.

    GRAZIE

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Grazie Giorgio Napolitano!? Chapeau!? Si sono bevuti il cervello!?

M5S Grazie Giorgio Stiamo parlando di Giorgio Napolitano? Quello che nel 2011 ha spianato la strada alla troika del governo Monti? Quello che ha firmato qualunque cosa? Quello che nel 2013, quando c'erano le consultazioni per formare un nuovo governo, ha chiamato al Quirinale Pdl e Pd ignorando il...--> LEGGI TUTTO

Ce lo chiede Beppe

Ce lo chiede Beppe Quindi, ricapitolando, il "collegio dei probiviri" di un movimento di democrazia diretta come il M5S è composto da tre nomi fatti per intero dal capo politico, senza che la "rete" possa nominarli non dico tutti, ma almeno un paio o anche uno solo. Peggio del direttorio dove...--> LEGGI TUTTO

Vota Byoblu ai Macchianera Internet Awards 2016. Mancano poche ore! Hai votato!?

macchianera internet awards 2016 vota byblu Vuoi contribuire in qualche modo a far conoscere questo blog? Ci sono tre giorni di tempo per votare Byoblu ai Macchianera Internet Awards 2016. Votate per almeno 10 categorie e usate un vostro indirizzo email reale, altrimenti il vostro voto sarà nullo. Byoblu si trova nella categoria "30....--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

La lobby dello zucchero uccide – i nuovi documenti tenuti nascosti

la lobby dello zucchero uccideNEW YORK: Decine di scienziati, negli Anni 60, furono pagati dall'industria americana dello zucchero per sminuire il collegamento tra consumo di zucchero e problemi cardiaci e spostare così l'attenzione sui grassi saturi. A rivelarlo sono una serie di nuovi documenti scoperti recentemente da un ricercatore della University of California di...--> LEGGI TUTTO

Caro M5S, volete allargare il direttorio? Bene, ma dovreste fare così…

votazione online democrazia direttaBarbara Lezzi, senatrice M5S, ha rilasciato un'intervista al Fatto Quotidiano sulle questioni romane. L'ipotesi, che alcuni organi di stampa dicono condivisa anche dalla Casaleggio Associati, è quella di allargare il direttorio a 30/40 persone. Una vera e propria struttura di intermediazione (di quelle che ancora oggi non sono previste dal "Non...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Come funziona l’Italia: noi siamo quelli con il fiore in mano

Come funziona l'ItaliaCome funziona l'Italia Ecco come funziona la nostra società. Questa è l'Italia. E, ...caso mai cercaste il pallino "voi siete qui", in questo disegno noi siamo quelli con il fiore in mano....--> LEGGI TUTTO

I nanorobot a controllo mentale che vi osserveranno.

I NANOROBOT A CONTROLLO MENTALE CHE VI OSSERVERANNOPer la prima volta, una creatura vivente è stata controllata dall'uomo utilizzando esclusivamente il pensiero, grazie a nanorobot che hanno rilasciato all'interno di alcuni scarafaggi dosi programmate di farmaci, in risposta all'attività cerebrale di chi ha condotto l'esperimento. Una tecnica che - sostengono già alcuni - potrebbe essere molto utile per il trattamento...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Renzi vs Gruber: volata finale sul Referendum

Renzi Gruber Referendum Otto e 1/2 Sintesi dell'intervento di Matteo Renzi, questa sera, a Otto e Mezzo, per la volata finale sul Referendum Costituzionale....GUARDA

La Santanché furiosa sui pallisti Pd diventa una bestia

la santanche furiosa sui pallisti pd diventa una bestia Daniela Santanché si infuria a Coffee Break sul voto di Forza Italia alla Camera sulla Riforma Costituzionale, e chiede il fact checking. Guarda anche: ...GUARDA

Referendum: le COJONATE di Franceschini e Poletti sulle ragioni del Sì

Referendum: le COJONATE di Franceschini e Poletti sulle ragioni del Sì Le cojonate di Franceschini e Poletti, ministri della cultura e del lavoro, a Tribuna Politica di Semprini, nel tentativo imbarazzante di difendere le ragioni del sì al Referendum Costituzionale, fanno sembrare le forziste Laura Ravetto e Anna Maria Bernini due emerite costituzionaliste. Tante fesserie tutte insieme...GUARDA

Scontro Berlusconi Berlinguer sul Referendum: “Qualcos’altro da aggiungere?”. “Sì: sarebbe un regime!”

Berlusconi Berlinguer Referendum Scontro tra Silvio Berlusconi e Bianca Berlinguer, che non gli permette di elencare le ragioni del No al Referendum Costituzionale. - "Ha qualcos'altro da aggiungere?". - "Sì... Sarebbe un regime!"....GUARDA

Fusaro: se vince il No, arriverà un governo tecnico guidato da Mario Draghi

Fusaro: se vince il No, arriverà un governo tecnico guidato da Mario Draghi Diego Fusaro: "Se al Referendum Costituzionale vince il sì, come vogliono le élite, distruggono la Costituzione, desovranizzano lo Stato e impongono l'Unione Europea come Banca Centrale che decide per tutti. Se vince il no l'élite ha pensato anche al piano B, perché il popolo si sta...GUARDA

MELONI A RENZI: SCIOCCATA DA QUANTO SEI BUGIARDO!

giorgia meloni vs matteo renzi sei un bugiardo Giorgia Meloni si scontra violentemente con Matteo Renzi, durante la campagna per il referendum costituzionale, sul Porcellum e sulle liste bloccate, che Renzi sostiene di avere tolto dall'Italicum....GUARDA

Silvio Berlusconi su Beppe Grillo: “Non posso parlarne bene”.

Berlusconi su GrilloSilvio Berlusconi su Beppe Grillo a Matrix: "Mi piace parlare delle persone quando posso parlarne bene. Quando devo parlarne malissimo, ...evito". ...GUARDA

Nino Galloni mena schiaffoni anche alla Presidenza del Consiglio

galloni marattin Nino Galloni si scontra con Luigi Marattin, consigliere economico della Presidenza del Consiglio di Matteo Renzi, su banche, Referendum, privatizzazioni, debito pubblico, mercati e scenari catastrofici....GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>