Liberiamo il paese dal despota Berlusconi

  Questo è l’intervento di Antonio Di Pietro, oggi a piazza Navona – Roma.


Le nostre istituzioni sono state occupate con la forza della corruzione e con l’inganno della disinformazione dal piduista Berlusconi. Noi c’eravamo, a piazza Navona, all’inizio della legislatura, per avvisare per tempo gli italiani del rischio che correvamo affidando il governo a un corruttore matricolato come Berlusconi, e siamo stati presenti e attivi in ogni piazza d’Italia per informare i cittadini dei pericoli che la democrazia stava correndo. Noi c’eravamo e ci siamo.

Aiutami a continuare a fare informazione libera

 

 

All’inizio siamo stati presi per eversivi e visionari. Oggi i fatti ci danno ragione, tant’è vero che siamo tutti qui, proprio perché quei pericoli da noi paventati oggi si stanno avverando, tant’è vero che altre forze politiche li stanno avvertendo. Sì, oggi siamo qui perché è della deriva antidemocratica e neo-fascista dell’attuale governo che dobbiamo parlare, che dobbiamo occuparci e dobbiamo farlo ora, tutti insieme, prima che sia troppo tardi.

Solo di questo dobbiamo parlare oggi, e solo su questo dobbiamo impegnarci tutti insieme da oggi in poi. Di nient’altro dobbiamo avere la forza, il coraggio e l’umiltà di parlare, perché altrimenti ancora una volta si corre il rischio che le nostre parole vengano strumentalizzate. Per questo lo diciamo con il cuore in mano e con la serenità d’animo: state sereni e traete un sospiro di sollievo. Noi dell’Italia dei Valori da oggi non affronteremo altri argomenti se non quello di liberare il paese dal despota Berlusconi, perché sappiamo bene che la stampa di regime cercherà di spostare l’attenzione anche oggi da quella che è la vera ragione per cui voi siete qua: la richiesta formale ai partiti dell’opposizione di trovare con umiltà e responsabilità una speranza per costruire un’alternativa di governo e mandare a casa Berlusconi.

Certo, quel che è successo è successo, e prima o poi a bocce ferme, a democrazia salvaguardata, arriverà anche il momento per riflettere sul perché tutto questo è potuto accadere. Io sono convinto che se la politica, nel ’94, avesse preso spunto dall’inchiesta Mani Pulite per cambiare alcune regole del gioco, oggi non saremmo qui ancora come prima e peggio di prima. Io sono certo che se la politica, dal ’94, avesse stabilito la regola che i condannati non devono essere candidati, e che i rinviati a giudizio non devono assumere incarichi di governo, e che gli imprenditori che commettono reati non devono avere appalti o lavori dalla pubblica amministrazione, oggi avremmo una classe politica, parlamentare, di governo e imprenditoriale diversa.

Noi dell’Italia dei Valori siamo stati accusati di esagerare quando parliamo di regime, quello che ci sta propinando Berlusconi. Io non devo insegnare nulla a questi intellettuali che fanno la morale quando gridiamo al regime, ma quando un Parlamento non è più in grado di fare una legge ma soltanto di alzare una mano per un voto di fiducia ai tanti decreti legge che il governo presenta; quando un parlamento e un governo emanano soltanto provvedimenti ad-personam, e ne sono stati emessi ben 37 che riguardano soltanto Berlusconi; quando l’informazione o viene imbavagliata o viene asservita, o è connivente come in questi giorni stiamo scoprendo, quando gli organi di controllo a loro volta o sono asserviti, o vengono imbavagliati, o vengono criminalizzati come abbiamo visto in questi giorni accadere con l’Autorità di Controllo per le Comunicazioni, o nella criminalizzazione verso gli organi della magistratura, o nel bavaglio all’informazione. Ve lo ricordate l’editto contro Biagi? Ieri abbiamo scoperto che ha fatto un editto anche contro Santoro. Quando vogliamo liberarci di questo governo? La nostra solidarietà è andata ieri a Biagi ed oggi a Santoro, che avremmo voluto qui, oggi, a parlare, per testimoniare che non ci arrendiamo a coloro che vogliono zittire l’informazione libera.

Oggi l’informazione pubblica è in mano ai vari Minzolini che, come dimostrano molti recenti casi, sono a disposizione del regime di turno. Oggi l’informazione privata è quasi completamente nelle mani del Presidente del Consiglio, sia quella televisiva che la stampa. Alla faccia del conflitto di interessi! Ma dobbiamo dirlo anche in questa piazza, perché è troppo facile prendersela solo con Berlusconi per questa situazione dell’informazione: il tutto è avvenuto con il concorso di colpa grave di un centro-sinistra che in passato ha pensato di scherzare col fuoco e si è bruciato le mani. Al riguardo, sarebbe bene che i responsabili di quelle omissioni almeno oggi venissero qui a chiedere scusa agli italiani.

La magistratura è stata ridotta all’impotenza, senza mezzi, senza strumenti, senza personale, senza risorse. Ogni giorno viene criminalizzata e denigrata. Senza contare la continua serie di leggi ad-personam che continuano a farsi. Da ultimo c’è quella sulle intercettazioni, che vogliono realizzare con un decreto legge, ma io ritengo più grave quel che è avvenuto nei giorni scorsi in Parlamento, quando colpiti carte alla mano non hanno potuto fare a meno di dire sì all’autorizzazione all’arresto di Di Girlolamo. E perché Cosentino no? Perché Cosentino sta al governo? Perché si occupa ancora di fare le liste per governare le regioni? Questa è ipocrisia! Questa è presa in giro.

Ecco perché noi diciamo che questo governo deve andare a casa, perché non si occupa di quello di cui si deve occupare. Non si occupa di quello di cui il paese reale ha bisogno, di quello di cui hanno bisogno la moltitudine di giovani senza lavoro, le masse di lavoratori precari, i licenziati a iosa, le famiglie che non arrivano a fine mese, la sanità e la scuola pubblica che sono abbandonate a se stesse. Non solo, questo governo non si occupa neanche delle aziende che chiudono ogni giorno, del debito pubblico che sale vertiginosamente, della crisi che galoppa, a tal punto che lavoratori e imprenditori si ammazzano tutti i giorni, e questo governo continua ad occupare le attività del parlamento per fare leggi che servono soltanto a se stesso.

Di fronte a tutto questo, noi denunciamo che ci troviamo di fronte a un novello Nerone, che ride mentre la crisi sta uccidendo le famiglie, che ride dicendo che va tutto bene, che se la canta e se la suona da solo con le sue barzellette, mentre il paese va allo sfascio.

Allora il nostro compito non è solo quello di spegnere il fuoco oggi, ma di ricostruire il paese dalle fondamenta, partendo dalle macerie che questo governo ormai al crepuscolo ci sta lasciando. Voglio arrivare a un atto di responsabilità che mi prendo qui, e che noi partiti dell’opposizione dobbiamo prendere insieme, se vogliamo dare una risposta a questa piazza, perché questa piazza non è qui soltanto per manifestare: è qui per chiedere un’alternativa, per sapere cosa vogliamo fare noi.
Bene: qui, a nome dell’Italia dei Valori, io prendo un impegno prioritario, che sono certo anche gli altri partiti dell’opposizione avranno il coraggio e l’umiltà di prendere, anche nei confronti dell’Italia dei Valori, che molto spesso è stata denigrata dagli altri partiti dell’opposizione – come al solito se la prendono con chi grida al male, anziché con il male.

Dobbiamo tutti insieme, davanti a voi, assumere l’impegno di uno sforzo comune per abbattere democraticamente alle urne il governo Berlusconi, e per farlo dobbiamo stare uniti, perché la matematica non è un’opinione. Bisogna vincere le elezioni, vincere queste elezioni regionali, e vincere le prossime elezioni politiche. Bisogna vincere ma anche convincere, perché se vinci e da Berlusconi ci mandi un Berluschini, non cambia niente. Per questo, dobbiamo fare ora come hanno fatto i nostri padri quando, per liberarci dal fascismo, si sono messi insieme, laici e cattolici, democristiani e comunisti, liberali e socialisti. Oggi bisogna trovare la forza e l’umiltà, e noi dell’Italia dei Valori vogliamo averle. Scusateci, voi intransigenti, che vorreste che noi dell’italia dei Valori questo non lo facciamo, ma noi dobbiamo avere la forza e l’umiltà di pensare al paese, e non soltanto agli interessi di partito. Dobbiamo cercare, con forza e con umiltà, di convincere gli altri partiti a fare squadra insieme. Questo deve essere il nostro prioritario impegno se vogliamo contrastare Berlusconi, se vogliamo vincere le elezioni, se vogliamo offrire al paese un’alternativa. Dobbiamo cioè alzare di più la voce per far sapere al paese che la prossima volta alle elezioni stiano attenti, perché con Berlusconi non si scherza. Quello gli dai un dito e si prende il braccio, quello utilizza le istituzioni solo per se stesso, quello è un piduista, e come tutti i piduisti, fa tutto ciò che fa per l’interesse proprio e per la propria casta.

E allora, noi dell’Italia dei Valori siamo pronti ad assumerci le nostre responsabilità, a fare squadra comune con gli altri partiti della coalizione, e soprattutto con quella parte della società civile che non vuole arrendersi né subire in silenzio. Però per favore, anche voi, dite agli altri partiti della coalizione che se anche non è legge, alcune regole fondamentali sul piano etico dobbiamo rispettarle tutti. Se abbiamo delle mele marce, a partire da noi e continuando con gli altri partiti, mettiamole fuori noi, perché altrimenti non riusciamo a distinguerci dagli altri. Così dobbiamo fare per queste elezioni regionale, e così dobbiamo fare per le prossime elezioni politiche.

Invito perciò tutti i cittadini ad un gesto di fiducia verso di noi, e noi ad un gesto di umiltà, per rispetto vostro. Stare uniti è l’unico modo per liberare questo paese dal fascismo di ritorno.

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

15 risposte a Liberiamo il paese dal despota Berlusconi

  • 8
    zealamb

    Ve lo ricordate l’editto contro Biagi? Ieri abbiamo scoperto che ha fatto un editto anche contro Santoro.”

    Giusto per chiarezza, l’editto contro Biagi, il famoso ukase bulgaro, era rivolto contro Biagi Santoro e Luttazzi.

  • 7

    Mi sorprende tanto spazio dato a Di Pietro.

    Sarà anche l’unica opposizione, ma con l’appoggio a De Luca si è inesorabilmente piazzato tra i “meno peggio”.

    La politica e i politici non vanno giudicati per quello che si dice, ma per quello che si fà.

    Il bellissimo  e condivisibile intervento di Di Pietro è solo un fiume di parole, se poi nei fatti non si è cristallini come nelle intenzioni.

    E’ un problema di credibilità, ed  è il principale, quando si parla di politici, che sono(dovrebbero essere) RAPPRESENTANTI e nient’altro del popolo.

    Buon voto a 5 stelle.

  • 6
    uruk-hai

    Sinceramente di uno che scende a patti con De Luca o con l’UDC non è che mi fido molto. Uno che tira fuori la mega-balla che se non si sostiene De Luca la Campania finisce ai Casalesi…e poi si scopre che De Luca l’ultima volta ha chiesto appoggio al Pdl per essere eletto e il Pdl gliel’ha dato…vorrà pur dire qualcosa?! (vedi articoli pubblicati su Il Fatto Quotidiano). Ho come l’impressione che tante belle parole siano solo fumo negli occhi; ho già vissuto questa esperienza essendo un ex-leghista e mi è servita molto per capire che se uno non riga dritto al millimetro non è più attendibile e Tonino ha deragliato di 10 km, altro che millimetro.

    Io voterò Movimento 5 Stelle che seppure è solo all’inizio mi pare comunque l’unica alternativa valida.

    • 6.1
      dindolo

      Anch’io votero’ Movimento 5 stelle.

      Peccato che qui in Umbria non siamo riusciti a raggiungere le firme necessarie a causa della nuova legge elettorale dello scorso gennaio che aumenta il numero di firme da raccogliere e necessariamente in tutte le provincie. Lo ammettiamo: ci ha trovato un tantinello impreparati. La prossima volta ci attrezzeremo con lo scudo “stellare”

      Vabbe’, intanto gli disegno il logo sulla scheda, cosi cominciano a prenderci familiarita’!

  • 5
    dl31

    porca vacca baldracca……..vaff***ulo….non so che fare……

    nel senso che certo bisogna mandare a cagar berluskin e si ci dovrebbe unire…….ma come fai a schierarti con la sinistra…..posso ammettere di pietro e idv che comunque dovrebbe dimostrarmi che tutto quel che dice non siano solo belle parole, ma dar fiducia alla sinistra io personalmente non la daro mai……nicchi vendola mi piace, ma tutto al piu è una noce in un sacco vuoto, anzi direi pieno di polistirolo…….

    il movimento 5 stelle in sicilia com’è…….ci sara ? mi sembrerebbe interessante ……

  • 4
    Marco B.

    Tonino oltre che ad essere un NON politico è anche un INCONGUENTE!! In 10 anni di politica populista ha solo tirato la volata al nano&co., purtroppo per chi NON è un berluscones, ha fatto più danni che vantaggi con le sue sparate da duro&puro per poi dimostrarsi x quello che è: riciclati/trombati/coptati/famigli e smignottamenti vari affollano il SUO PARTITO AZIENDA(vi ricorda QUALCUNO?!). Populismo e grande PROPAGANDA è l’unico RISULTATO(i FATTI)che l’ex PM ha saputo portare dopo Mani Pulite. E c’è ancora gente che lo osanna, il DIODUCEMESSIAH dei forcaioli e dei populisti che voterebbero per il nano se fosse uno dei loro .. decerebrati incapaci di senso critico e obiettività sui FATTI!!

  • 3
    Lalla70

    mariolose ha scritto :
    Tutto fluido…. peccato si sia buttato la “zappa sui piedi” al 12:40 minuto!De Luca, se non erro è candidato per IDV….o SBAGLIO? 

     

    De Luca è del PD ed è il candidato imposto dal PD, IDV lo appoggia per i motivi forniti da Di Pietro nel corso del congresso dell’IDV e in altre occasioni.

    E’ altamente indigesto anche per me il problema di candidare certe persone, ma è assolutamente prioritario unire le forze per dare una sterzata vera a questo sistema schifoso che ha riempito di “melma” il paese.

    Poi sarà la storia a dirci se la scelta campana è stata la cantonata del secolo dell’IDV.

    • 3.1
      uruk-hai

      Già…peccato che il sistema che ha riempito di melma questo paese è prorpio il compromesso al ribasso.

  • 2
    dl31

    berluskino a 3 anni non ci arriva….o lo arrestano prima o c’è una rivolta popolare….e comunque alle prossime elezioni sicuro che i voti non li prende !!!!!

    il problema come al solito resta sempre l’alternativa……ci vogliono proposte serie e soprattutto deve infondere moooooooolta fiducia !!!!!!

    perche ormai i cittadini lavoratori inebetiti non hanno nemmeno piu la fiducia ad alcun politico…..e ormai vanno a votare praticamente per inerzia !!!!!!

    io personalmente l’unica volta che ho votato in vita mia fu nel 2006 e ho votato per prodino…..waaaa…..cosa che non avessi fatto…….dopo 6 mesi mi volevo gia tagliare le mani io e a tutti quelli che lo avevano votato !!!!!

  • 1
    Alberto M
  • 0
    morris

     anche se non è simpatico e se privo di glamour Di Pietro ha ragione: dobbiamo mandare a casa B .

    Questa è la priorità assoluta.

  • -1

    Tutto fluido…. peccato si sia buttato la “zappa sui piedi” al 12:40 minuto!

    De Luca, se non erro è candidato per IDV….o SBAGLIO?

     

  • -2
    dl31

    io comunque non critico di pietro per la candidatura di de luca……il mio problema è proprio che non credo più nei partiti politici…

    per me la cosa migliore sarebbe organizzare il tutto come dice beppe grillo o marco travaglio….

    organizzare qualcosa dove non ci siano tifoserie a causa dei partiti, ma al contrario ci sia voglia di collabborare adottando la filosofia ” uno per tutti e tutti per uno ” proponendo sempre le cose migliori per la comunità !!!!!

    credo che il movimento 5 stelle si avvicini di piu ad una forma organizzata di politica cittadina, fatta dalle persone, per le persone, mi sembra gia una forma piu evoluta, rispetto a questa politica fatta da partiti e squadrette di serie b variopinte !!!!!   e tifoserie varie che addirittura si ci schierano molte volte solo per moda !!!!!!

    • -2.1
      dl31

      parole sante …. schumyno…

      parole sante !!!!

      io senza gli altri non sarei nessuno……non parlerei con nessuno…..non capirei piu niente…..impazzirei !!!!!!!

      si puo stare soli si………ma con gli altri è meglio !!!!!

    • -2.2

      Siamo tutte persone diverse, di diversi contesti, con diverse storie e diverse culture. Siamo una rappresentazione della comunità, e procediamo con metodo scientifico, anche se ancora non ce ne siamo accorti: si discutono i problemi, si propongono risposte e si discutono, anche animatamente, come capita a volte anche qui: l’importante però non è aver ragione, ma trovare la soluzione migliore, quella verità che non è mai assoluta, ma tendente all’infinito. Un posto dove cambiare opinione dopo le discussioni, non vuol dire di certo esser stupidi: se non ci evolvessimo, “mutando”, manco esisteremmo… Si vota e si decide, in un contesto dove uno vale uno, e apporta il suo contributo, sempre e comunque: valutare il maggior numero di variabili possibili, per enunciare poi un teorema che regga. Ecco cos’è oggi il MoVimento. E guarda che seppur seguo assiduamente Grillo, non è certo la mia icona. Io mi informo. Ascolto, valuto, quello che dicono tutti, persino i vecchietti che mi ridono dietro quando consegno i volantini. Ma non ho bandiere, perchè io sono io, e non ho “padroni”: a parte l’ideale di parità e uguaglianza.

      Rettifico: una bandiera ieri l’avevo, in mano! Quanto mi son divertito a stare in mezzo alla gente, parlare con loro (urlare A loro, per il più delle volte… ) e sentire che a furia di insistere, quella scorza di apatia comincia a creparsi… io credo che sia davvero possibile, il cambiamento della coscienza comune… tutto il lavoro che stanno facendo i Grillo, i Messora, i Ricca… e non solo… anche i complottisti… hanno spronato questo cambiamento, fatto di ripresa di attività cerebrale, capacità valutative…

      Un grazie a tutti voi, e anche a quelli che si ostinano a non capire, perchè sono di stimolo a me, che mi sforzo a migliorarmi per cercare di capire loro, per andargli incontro e accoglierli quando si “risveglieranno”…

      Non bisogna lasciare indietro nessuno…

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Traditi Sottomessi Invasi – Antonio Socci

Antonio Socci - traditi sottomessi invasi Antonio Socci, saggista e giornalista, autore su "La Verità" di un articolo dal titolo: "La religione civile della moneta unica cappio al collo della nostra sovranità", convertito sulla via di Damasco, dall'idea che lo stato fosse il problema e il mercato fosse la soluzione, alla piena...--> LEGGI TUTTO

CASSANDRO CROSSING: SALTATE GIÙ DAL TRENO – Rocco Bruno

CASSANDRO CROSSING: SALTATE GIÙ DAL TRENO - Rocco Bruno C'era una volta una società pacifica e in connessione profonda con il senso delle cose e della sua esistenza, che era ancora capace di attribuire grande importanza alla sperimentazione dell'Otium, in contrapposizione al Negotium. Poi, l'Uomo di Neanderthal fu conquistato e distrutto dall'Homo Sapiens, che poi...--> LEGGI TUTTO

Con le bombe o con i cambi fissi – Sergio Cesaratto

Sergio Cesaratto - Con le bombe o con i cambi fissi Come costringere l’Italia a ridurre il suo debito pubblico, costi quel costi? L’ossessione di Merkel e Macron emerge chiara, ancora una volta, dal documento firmato da quattordici economisti franco-tedeschi finanziati dal centro studi CEPR. Sergio Cesaratto, docente di "Politica Economica ed Economia dello Sviluppo" all'Università di...--> LEGGI TUTTO

Il totalitarismo che verrà – Maurizio Blondet

Maurizio Blondet - Il Totalitarismo che verrà Esclusiva intervista al grande vecchio eretico del giornalismo italiano, Maurizio Blondet, seguitissimo in rete, autoesclusosi dal circo mediatico italiano a causa della sua natura ostinatamente in direzione contraria e delle sue idee politicamente scorrette per antonomasia. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

Vogliono Abolire le News – Giulietto Chiesa

VOGLIONO ABOLIRE LE NEWS yt Giulietto Chiesa, giornalista e politico, torna sull'argomento delle Fake News e sulla nuova linea di Facebook, che da un lato assegna a "Pagella Politica" il ruolo di determinare se una notizia è vera o falsa, inserendo il famigerato bottone rosso, e dall'altro penalizza le pagine di...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

False Fake News: iniziano a fioccare le querele

difesa contro le false fake newsL'avvocato Giuseppe Palma ha appena inviato una diffida legale all'Huffington Post, che lo aveva citato contestualmente a un articolo dove si parlava di presunte "bufale" dei movimento contrari all'Euro. Il mercato delle cosiddette "fake news", inaugurato da Hillary Clinton e gonfiato ad arte dall'area progressista (in Italia con il...--> LEGGI TUTTO

Gli esperti di diritto sulla Catalogna? Sono dei pirla.

Catalogna Governo centrale di Paolo Becchi Eccoli alla carica sui giornaloni gli esperti del diritto, e più sono esperti e più sono dei pirla. Fantozzi docet. Il referendum per l’indipendenza della Catalogna è «illegale». Sì, lo è: è contro la Costituzione spagnola, contro l’«unità indissolubile» dello...--> LEGGI TUTTO

Due piantine di Cannabis per lenire dolori atroci: in prigione a 63 anni!

prigione malato cannabisTRENTO. Il ricorso in Cassazione è stato rigettato. L'uomo di 63 anni che a Trento era stato trovato in possesso di due piante di marijuana che coltivava per uso personale, per lenire i dolori atroci della sua malattia, è stato giudicato colpevole in via definitiva. Andrà in prigione. ...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Il gioco responsabile al tempo del mobile

casino mobile La crescente diffusione delle nuove tecnologie ha radicalmente modificato gli stili di vita e le abitudini degli individui, contribuendo alla formazione di una cultura sempre più digitale. Dal 13° rapporto Censis-Ucsi sulla Comunicazione (2016) emerge che il 74% della popolazione italiana ha libero accesso ad una...--> LEGGI TUTTO

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Guest post

La storia degli appendiabiti

quadro appendiabiti cappotto cappello Si possono appendere le scarpe al chiodo quando si smette di giocare a pallone. Si possono appendere i panni al sole, le speranze a un filo, i quadri al muro, i condannati a un legno e i festoni sulle porte. Poi si possono appendere i vestiti...--> LEGGI TUTTO

Realizzata la prima video chiamata quantistica intercontinentale al mondo

Chiamata quantisticaIl satellite cinese Micius torna a far parlare di sé e stabilisce un nuovo record, quello della prima videochiamata quantistica della storia tra Vienna e Pechino. Circa tre settimane è avvenuto un evento eccezionale che modificherà totalmente il sistema di comunicazioni come lo...--> LEGGI TUTTO

Il Messico a meno di 40 euro al giorno!

Messico Amo il Messico. E' pieno di vibrazioni, è un paese meraviglioso, pieno di gente amichevole, con una energia speciale che vi fa riscoprire l'amore per la vita, con un'architettura spettacolare, con una storia che affonda le radici nelle profondità dei millenni e... con un cibo davvero...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Vi spiego Casapound – Marco Mori

Vi spiego Casapound - Marco Mori Marco Mori, avvocato ligure noto per le sue battaglie in difesa della Costituzione, spiega a Byoblu il programma di Casapound Italia e perché ha accettato di candidarsi.  (altro…)...GUARDA

Sei contro l’Europa? Non lo sai, ma in realtà ne vuoi di più! Rocco Buttiglione

Sei contro l'Europa? In realtà non sai che vuoi di più! - Rocco Buttiglione Alla presentazione del libro "Ordoliberismo e Globalizzazione", Rocco Buttiglione sostiene che la gente è contro l'Europa perché non c'è abbastanza Europa, ma che se ci fosse più Europa la gente invece sarebbe contenta. (altro…)...GUARDA

Il plusgodimento erotico del neolibertino sessuale – Diego Fusaro

Diego Fusaro - Il plusgodimento erotico del neolibertino sessuale C'è un nesso tra la disarticolazione dei rapporti tra i cittadini e lo Stato e la disgregazione delle strutture sociali in cui la sessualità si esprime? Esiste una forma di relazione possibile tra i contratti occasionali prediletti dal neoliberismo economico e il sesso occasionale, di una...GUARDA

Debunker di Stato: la conferenza stampa di Minniti e Gabrielli sui nuovi poteri della polizia postale

DEBUNKER DI STATO Sintesi della conferenza stampa di ieri, a Roma, del Ministro dell'Interno Marco Minniti e del capo della polizia Franco Gabrielli, che presentano il nuovo nucleo operativo di debunking della Polizia Postale, la quale avrà il potere di verificare e certificare le notizie, e anche di chiedere...GUARDA

Diego Fusaro su Papa Francesco: ispirato da George Soros

Diego Fusaro su Papa Francesco - Ispirato da Goerge SorosDiego Fusaro, filosofo noto ai dibattiti televisivi, critico sulla globalizzazione e sulle élite che la sostengono, analizza e critica il discorso di Papa Francesco sull'accoglienza dei migranti. ...GUARDA

Diego Fusaro contro il Black Friday: l’apice della mondializzazione, come Halloween.

Diego Fusaro - Black Friday no grazie Analisi lucidissima e impietosa di Diego Fusaro sul Black Friday...GUARDA

L’ex capo di Stato Maggiore in Iraq: “Bush Jr e Berlusconi erano nella stessa loggia massonica, ma salvarono Nassiriya”.

NICOLO GEBBIA - L'invasione degli Ultra Massoni - Video Il Generale in pensione dell'Arma dei Carabinieri, Nicolò Gebbia, parla della pervasività delle infiltrazioni massoniche, a tutti i livelli, e rivela che persino durante la guerra del Golfo, la città di Nassiriya venne risparmiata grazie al fatto che Silvio Berlusconi e Bush jr. appartenevano alla stessa...GUARDA

Antonio Ingroia: “Fuori dai trattati, costi quel che costi”.

INGROIA - FUORI DAI TRATTATI - 1280 Per Byoblu, da Roma, Eugenio Miccoli Oggi alla Camera dei Deputati, Antonio Ingroia e Giulietto Chiesa hanno presentato “Lista Del Popolo”, un’alleanza della società civile per il ripristino della sovranità nazionale, l’attuazione della Costituzione, la rinegoziazione o lo stralcio dei trattati europei, l’abolizione del Fiscal...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>