Non ne vale la pena

C’è un lago di petrolio che sgorga dal fondo dell’oceano al ritmo di centomila barili al giorno. Fuoriesce da una serie estesa di camini disposti a cratere e nulla servirà a contenerlo, tantomeno il pozzo atteso per il mese di agosto.

L’olio vischioso e denso che lubrifica le viscere della terra coprirà ben presto buona parte del Golfo, dal quale passerà all’Atlantico e, con la stagione degli uragani, finirà per stendersi su vaste aree della terraferma.

Non c’è altra soluzione che un’esplosione nucleare.

Aiutami a continuare a fare informazione libera

 

Questa la tesi di Matthew Simmons, uno dei più autorevoli esperti di petrolio, già consulente del presidente Bush, ora a capo della Simmons & Co e grande divulgatore dei temi inerenti al picco del petrolio.

L’oro uccide. Se è giallo, uccide per il suo possesso. Se è nero, uccide due volte: per il suo possesso e perché arriva direttamente dall’inferno, nel quale era imprigionato, portando con sè la sua venefica scia di morte.

Siamo una razza che si avvia all’estinzione. Abbiamo perso la saggezza e la capacità di vivere in armonia con l’ambiente che ci ospita. Siamo come quegli anziani che ormai non escono più di casa e cospargono di escrementi i locali nei quali vivono, perché hanno perso il lume della ragione. E c’è qualcuno che vuole perfino andare su Marte, per esportare il nostro famelico insaziabile istinto di corrosione.

La natura ci spazzerà via, con una scorreggia.

Ricevo e pubblico una lettera di Stefano Montanari, lo scienziato italiano che insieme alla moglie, Antonietta Gatti, combatte la sua guerra per studiare le nanopatologie.

Stefano, lascia stare… Non ne vale la pena.

 QUANDO I SOGNI VANNO IN FUMO

 di Stefano Montanari

 

 

 Una crisi economica senza precedenti, peraltro prevedibilissima da chi aveva occhi per vedere, sta travolgendo la società globale e decine di guerre, molte delle quali sconosciute ai più, insanguinano il Pianeta.

Tutto gravissimo, non c’è nessun dubbio. Ma, ad un’occhiata in prospettiva storica un po’ meno superficiale rispetto a quella istintiva, è impossibile non accorgesi che si tratta di bufere che non dureranno. Ripartiremo tutti più poveri e le guerre finiranno, certo per lasciare il posto ad altre guerre, ma nulla di tutto ciò durerà più di un lampo nella storia dell’Uomo.

C’è qualcosa, però, che non passerà. Anzi, qualcosa che continuerà ad aggravarsi generazione dopo generazione senza possibilità di scampo. E questo è l’avvelenamento che stiamo somministrando al Pianeta, un luogo da cui nessuno di noi può evadere e che, lo vogliamo o no, condividiamo tutti.

Inutile cercare di nasconderlo come ingenuamente fanno coloro che noi ci ostiniamo a definire “politici”, il tutto con la complicità di professori disponibili a prostituirsi in cambio di quattro soldi o di un avanzamento di carriera.

Basterebbe ricordare le leggi elementari della fisica e della chimica e confrontarle con i dati che risultano lampanti dalle ricerche non di regime ma indipendenti che si occupano d’inquinamento ambientale. E basterebbe ricordare che molti dei veleni che scarichiamo in modo sconsiderato nell’ambiente non sono degradabili e, quindi, sono destinati ad accumularsi per passare in eredità ai nostri figli e ai figli dei nostri figli in una catena che non potrà interrompersi.

Non c’è che un modo per uscirne, e quel modo è la conoscenza cui dovrà necessariamente seguire il recupero delle chiavi di casa nostra, vale a dire una conduzione della società che sia davvero politica, cioè virtuosa.

Ma è proprio la conoscenza a mancare. È l’informazione oggettiva ad essere latitante, perché chi tira i fili della società, dimenticando di farne parte e dimenticando di non potersene dimettere, l’informazione la distorce, la falsifica o la nasconde del tutto in un silenzio definibile, con una frase fatta che diventa ironia, “di tomba”.

Io ci sto provando da anni, anni di ricerca di prima mano, centinaia di conferenze su e giù per l’Italia, articoli che sono pubblicati in maniera più o meno carbonara su Internet, partecipazioni a TV e radio indipendenti che mi concedono qualche spazio. Ed è proprio con una di queste radio, con David Gramiccioli, conduttore della fortunata trasmissione mattutina Ouverture sull’emittente romana Tele Radio Stereo, che si è pensato di affrontare il problema dell’informazione in una maniera diversa e più attraente: mettiamo in scena un pezzo di teatro ci siamo detti – e con quello mostriamo sulla scena qual è la condizione freddamente obiettiva dell’ambiente in cui ci troviamo a vivere. O a sopravvivere. Con quello – ci siamo detti ancora – mostriamo sulla scena casi che non sono certo freddi di esseri umani, non di rado di bambini, nei quali ci siamo imbattuti nel corso delle nostre ricerche, osteggiate e imbavagliate come sono oltre ogni possibile immaginazione, spesso da personaggi insospettabili.

Così, alle 21 del 25 giugno David ed io, insieme con gli attori professionisti che saranno con noi, saremo a Roma al Teatro Tendastrisce in Via Perlasca e daremo vita a “Quando i Sogni Vanno in Fumo“, due ore di recitazione e d’informazione vera, un aggettivo solo apparentemente inutile apposto alla parola informazione.

La serata sarà sotto osservazione da parte del mondo politico e – se ne può stare certi – non saranno pochi i politici che si augureranno un fiasco. La speranza, la loro, sarà quella che non ci sia partecipazione, che sia testimoniata una disattenzione per il problema che si andrà a toccare per poter continuare indisturbati ad appropriarsi della nostra terra, della nostra acqua, della nostra aria vendendo tutto al migliore offerente.

E, invece, noi li dobbiamo deludere. Dobbiamo riempire i 3.000 posti del Teatro e dobbiamo farci vedere con gli striscioni che ricordino gli scempi che sono perpetrati nelle nostre città, nelle nostre campagne, nei nostri boschi a danno non soltanto di chi è adulto ora ma, quel che conta di più, a danno della generazione che seguirà la quale, per riprendere le parole del più grande oncologo italiano di tutti i tempi, il prof. Lorenzo Tomatis, non ci potrà perdonare per quello che stiamo facendo contro di lei.

Dunque, se siamo capaci di riempire gli stadi per una squadra di calcio o per un cantante o se siamo capaci di affollare un palasport per un comico, riempiamo i 3.000 posti del Teatro Tendastrice per far vedere che ci siamo, che non ci si può rapinare e uccidere impunemente fidando sulla pigrizia e, chissà, sulla rassegnazione che ci tentano ogni giorno di più. David ed io vi aspettiamo.

 


QUANDO I SOGNI VANNO IN FUMO – Morire di Inceneritore

Venerdì 25 Giugno, ore 21

Teatro Tendastrisce, via G. Perlasca 69

00155 Roma

 

Costo del biglietto: Euro 10,00

Per informazioni: 328 63 68 628 – 328 63 68 628 – it.comunicazione@libero.it

PUNTI VENDITA BIGLIETTI SPETTACOLO 25 GIUGNO:

*Parrucchiere Lello: via Pescara 14, Pavona (RM);

*Tabaccheria Alessandra e Gianluca: via Angelo Emo 25 (fermata metro A Cipro);

*Bar Segafredo C.C. Leonardo al pian terreno, Fiumicino, sig. Amedeo

Leggi anche il post su blogosfere.

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

20 risposte a Non ne vale la pena

  • 3
    Filippo

    E’ l’ennesimo tentativo del sig. Montanari per raccimolare un po’ di soldi come fece con il caso del microscopio elettronico?

    Ah montanariiiiii, fatté un giro và!

    • 3.1
      Filippo

      Dopo tutto il tuo sproloquio “alla Montanari” non hai risposto alla domanda: se è informazione, in particolare informazione scientifica, perchè crearne una pièce teatrale anziché, per esempio, da un monologo corredato da documenti, fatti, filmati, ospiti e perfino, se si vuole, da battute di spirito?

    • 3.2
      Filippo

      Sì, forse hai ragione. Il porno è senz’altro più salutare e dignitoso di un tipo così, che inquina le menti con la sua logorrea e falsità. Buon porno a tutti.

    • 3.3
      alsalto

      Bravo Filippo, meriti l’appellativo di Onan il Barbaro quindi, bel vanto direi.

      Quando consegnerai questo mondo di m**da a tuo figlio che gli dirai? Forse che eri troppo preso dalla tua collezione di video hot? Fosse vero cio’ che affermi su Montanari (fosse vero perche’ la tua affemazione e’ passibile di querela per diffamazione fino a prova contraria mio caro guerriero da tastiera) sarrebbe comunque preferibile uno che si arricchisce lavorando per il bene comune anziche’  la solita cricca che ruba devastando.

    • 3.4
      alsalto

      @Filippo

      Dai su, ritorna a dedicare il tempo che trascorri in rete al porno, su dai…vai di manina…

       

    • 3.5
      dl31

      Filippo direi che alsalto si è spiegato alla grande !!!!!

      il tuo incaxamento lo capisco, ma il teatro è stata da sempre la piu importante forma di comunicazione….sin dai tempi del jullare di corte, barocca per intenderci meglio !!!!!!

    • 3.6
      Filippo

      Alsalto, “raccimolare un po’ di soldi” è passibile di querela? Questa è un’affermazione alla Montanari… chissà anzi che non sia proprio tu nascosto dietro quel nick…

      Ti infastidisce il fatto che io abbia ricordato l’episodio del microscopio elettronico, vicenda dalla quale il Montanari, a mio giudizio, ne è uscito malissimo e si è rivelato in tutta la sua malafede. Non è certo passibile di querela la mia affermazione precedente, e l’uso dell’espressione “passibile di querela” non mi spaventa affatto.

      Domanda: che senso ha rappresentare in forma teatrale la situazione attuale sull’ambiente? Se è informazione, perchè trasformarla in teatro? Se è informazione dovrebbe essere divulgata, in maniera chiara e senza spettacolarizzazioni. A maggior ragione se è informazione scientifica sull’inquinamento: dovrebbe snocciolare cifre, documenti, fatti. Non mettere in scena una recita. Ancora ancora capisco uno spettacolo “alla Beppe Grillo”, in cui alle informazioni vere e non diffuse dai media si affiancano battute, ironia e satira per rendere il tutto più digeribile e più facile da capire. Ma mettere in scena un pezzo teatrale con tanto di personaggi per fare informazione (soprattutto da un uomo che proviene dal mondo scientifico come montanari, e non dal mondo del cabaret come grillo), beh, questo non lo capisco proprio.

      Chiaro: se l’obiettivo non è informare, ma trasformare il problema dell’ambiente in una recita che infervori e appassioni la gente che paga il biglietto d’ingresso (d’altronde paga per andare a teatro, mica per essere informata) allora il Montanari è sulla direzione giusta.

    • 3.7
      alsalto

      Filippo avrei voluto risponderti citando il titolo del post ma ne sarei uscito spocchioso proprio come tu mi titoli quindi ti dedico i polpastrelli uncora una volta, volentieri.

      In realta’ credo di avere gia’ risposto al tuo quesito ma pare che a te per far capire che si disegna una ruota bisogna metterci anche l’automobile attorno altrimenti non capisci, quindi eccoti un tir.

      Per come la ntendo io (questo perche’ in realta’ dovresti chiederlo al diretto interessato anche se dubito ti cacherebbe) la scelta di una rappresentazione teatrale per parlare di inquinamento e’ dovuta al fatto che in questo modo si riesce a esporre tali tematiche anche a persone che differentemente ne rimarrebbero disinteressate. Ti faccio un esempio:

      tu pari essere dotato di una forma mentale non particolarmente elastica quindi se io volessi rispondere ad una tua domanda facendoti capire la risposta (come sta accadendo proprio ora) non potrei che farlo ponendo molta attenzione a non impiegare sillogismi, ironia, sarcasmo poiche’ rischieresti o di non afferrare oppure di capire l’esatto contrario.

      Nello specifico la signora Maria di Voghera poco si adopera per comprendere l’importanza di un uso consapevole dei suoi detersivi poiche’ inquinano anche il suo mondo, bensi’ e’ piuttosto attenta e brava nel memorizzarne il prezzo, oppure risulta assai brava nel memorizzare la trama del suo reality preferito, la canzone dell’estate proprio come suo marito non e’ in grado di memorizzare un numero di telefono pero’ se gli chiedi la formazione del Matera nel ’63 ti cita anche il massaggiatore. Questo per dire che utilizzare un linguaggio alternativo a quello scientifico equivale ad impiegare un vettore piu’ idoneo a trasportare delle informazioni che differentemente non riscontrerebbero l’attenzione e l’interesse dei molti.

      Proprio come fa il tuo comico brizzolato, per farti interessare alle malefatte del politico di turno senza annoiarti e ti ci mette la battuta di mezzo, poi se nella peggiore delle ipotesi tu non hai comunque capito se non altro hai riso e lui ha venduto il suo dvd comunque.

      Concludo con un’ altro esempio: devi spiegare come nascono i bambini ad un bimbo dell’asilo. Non puoi parlare di cicli mestruali, ovaie, spermatozoi, coiti e tanto meno di sborra, scopare, fica, incaprettamenti etc… devi invece usare un’ape che sorride, un fiore che sorride, tanti bei colori che lo attraggano e lo mantengano quindi attento e recettivo e vedrai che lui capisce.

      Il motivo per cui contavo di averti gia’ risposto e’ questo:

      “La tua mala fede la si evince dalla banale critica rivolta al ricercatore che cerca sinergie per portare temi come l’ecologia etc. al cospetto di gente che differentemente ne rimarrebe diguina se non trattati in maniera maggiormente godibile di un trattato scientifico.”

      dove “sinergie” indica la colaborazione con figure professionali non inerenti all’ambito della tematica trattata ( attori anziche’ ricercatori)

      “godibile” indica invece il fiore e l’ape che sorride

      Ti ho risposto? Direi di si ma visto i precedenti mi tocchera’ tirare fuori i pastelli a cera. :-)

      Non mi titolare SPOCCHIOSO, se devi preferisco PEZZO DI m**dA, mi si confa’ molto meglio.

      Ciao.

      nb: in fine se ha scelto Montanari di utilizzare l’ape ed il fiore che sorride e’ anche perche’ ha gia’ provveduto impigando in precedenza sia cicli mestruali, ovaie, spermatozoi, coiti che sborra, scopare, fica, incaprettamenti.

    • 3.8
      Filippo

      Sei spocchioso, ma poco propenso a dare risposte chiare e sincere, anzi, forse per questo sei diventato spocchioso…

      Non mi hai ancora risposto del perchè si debba mettere in scena una recita per parlare di temi scientifici. Intendo, perchè proprio una recita. Allora perchè non fare un ballo, o una canzone, per parlare dell’ecologia alla gente. Oppure stampare il manuale delle giovani marmotte, con consigli del tipo “non buttare le cartacce per strada”.

      Se Montanari è davvero uno scienziato, dovrebbe parlare di scienza, non fare canzonette. Se Montanari è interessato a fare informazione, dovrebbe portare fatti scientifici (e non dire ai quattro venti che alcuni biscotti della mulino bianco, comprati chissà dove, forse perfino caduti per terra, contengono tracce di metalli pesanti – per intenderci).

      E’ come se Giuliani (uno scienziato) per parlare di terremoti e spiegare cosa è successo a L’Aquila scrivesse un romanzo su una famiglia abruzzese che si trova ad affrontare quel terribile terremoto. Sarebbe una storia romanzata, priva di dati effettivi e incontrovertibili. Darebbe solo un assaggio dell’atmosfera respirata in quei giorni. Di certo, non divulgherebbe fatti scientifici.

      Einstein usava metafore e aneddoti per spiegare la sua teoria rivoluzionaria così difficile da comprendere all’epoca. Di certo, non organizzava recite in teatri chiedendo alla gente di parteciparvi per dare un forte segnale a quella parte del mondo scientifico contraria alle sue teorie.

      Ora rispondi, se desideri. Ma senza sproloquiare, per favore.

    • 3.9
      alsalto

      Caro Filippo, sei totalmente fuori strada, anzi direi che hai sbarellato proprio.

      A) Dietro al nick alsalto si nasconde Francesco Bianco che sarei io e non Montanari.

      B) Chi e’ uscito decisamente male dalla questione microscopio non e’ di certo Montanari, che sulla questione ha piu’ volte discusso e presentato fatti, bensi’ Grillo dalla cui bocca ad oggi neppure una sola parola e’ uscita a chiarimento della situazione, sai come si dice no? Chi tace acconsente o meglio ancora “chi tace soggiace alla volonta’ del loquace”.

      C) La tua posizione e veemenza dichiara una lapalissiana posizione Grillina, popolo di cervelli marci che ha scelto il guinzaglio del comico al posto di quello governativo, gente capace di bersi qualsivoglia idiozia perche’ proferita dal Leader brizzolato genovese.

      D) Arroghi giudizi su di uno spettacolo del quale ancor non hai potuto prender visione e cui tutto fa pensare che non visionerai comunque. Idolatri un comico che da quando e’ al soldo della loggia casaleggio ha fatto scomparire dai suoi spettacoli temi scomodi all’editore, anzi al produttore, anzi al finanziatore, anzi al padrone, per lasciare posto a battaglie mirate tipo telecom (di cui non dico vi sia infondatezza ma di sicuro interesse partigiano) e gemellaggi pseudo politici con il Di Pietro di cui tramite il blog prende le difese e comunelle sioniste col Travagliotto brizzolo ed anoressico che di tutto sa dar giudizio ed analisi tranne che dei medesimi temi scomparsi al Grillo. La tua mala fede la si evince dalla banale critica rivolta al ricercatore che cerca sinergie per portare temi come l’ecologia etc. al cospetto di gente che differentemente ne rimarrebe diguina se non trattati in maniera maggiormente godibile di un trattato scientifico.

      E) L’atteggiamento di chi si schiera senza cognizione di causa reale come mostri di far tu e’ di per se condannabile ancorche’ lo faccia in buona fede, perche’ non v’e’ scusa per il boia incosapevole, anzi casomai maggior pena.

      Evita di affibiarmi titoli poiche’ ti anticipo che da anarchico puro quale sono non faccio favoritismi, c**zio ed aiuto a prescindere, se chiedi al Messora ti da conferma. Attento a te, Io mastico squadre e compassi e caco tecnigrafi.

       

    • 3.10
      alsalto

      Se ti va leggiti questo libro:

      Lo zen e l’ arte della manutenzione della motocicletta.

      E’ un bell’esempio di come si puo’ far convivere la filosofia ed un romanzo autobiografico, il buddha e la tecnologia, il motore di una moto e la follia, proprio come puo’ accadere con il teatro e la scienza. Il limite di non accettare che concetti apparentemente disincratici convivano e’ segnale proprio della caratteristica SPOCCHIOSITA’ occidentale.

    • 3.11
      alsalto

      “La tua mala fede la si evince dalla banale critica rivolta al ricercatore che cerca sinergie per portare temi come l’ecologia etc. al cospetto di gente che differentemente ne rimarrebe diguina se non trattati in maniera maggiormente godibile di un trattato scientifico.”

      Se leggi…o devo farti un disegnino? Vedi l’onanismo cosa provoca.

       

  • 2
    EC2

    Ecco un’analisi LUCIDA e senza arie complottistiche di alcun genere fatta da un utente piuttosto sveglio che dimostrerebbe come questo disastro sia poco casuale e molto pianificato. I nomi coinvolti, sempre gli stessi: Halliburton, Goldman Sachs etc.

    Diciamo pure che sia un caso. Di certo a quella profondità è ben difficile mandare Poirot ad investigare ed inoltre è impossibile credere che sia una coincidenza che Halliburton abbia rilevato la Boots-N-Coots (azienda specializzata nella bonifica da inquinamento dovuto al petrolio) otto giorni prima oppure che Goldman abbia venduto le proprie quote di BP appena prima il disastro. E’ tutto un caso, lo direbbe anche il CICAP. E noi altri siamo solo boccaloni complottisti perché cerchiamo oltre le notizie di facciata.

    “Buona” lettura: http://www.abovetopsecret.com/forum/thread581151/pg1

    • 2.1
      dl31

      non si tratta solo di LUCIDITÀ ……

      ….quando i problemi ci accomunano troppo e ci toccano troppo non si puo che essere concordi tutti quanti e si sorpassano anche tutti quanti i pregiudizzi ….!!!!

  • 1
    EC2

    A proposito di questo argomento, ti consiglio ti ascoltare e riportare questa intervista a James Fox. In poche parole, è in corso un blackout totale di informazione su quello che accadendo nel Golfo.

    http://www.abovetopsecret.com/forum/thread581057/pg1

    Viene addirittura arrestata la gente che tenta di riprendere video o scattare foto e si tratta di persone che NON si trovano in zona di pericolo. Ma ascoltate, ascoltate pure come c**zo ci siamo ridotti…

  • 0
    dl31

    interessante…

    certo…..

    …ormai quelli sono completamente fuori controllo !!!!!!

    ci potrebbero dire qualsiasi cosa…..in mezzo a tutto il mare completamente inquinato come si potrebbe capire se il buco lo abbiano tappato o se ancora esce petrolio !!!!

  • -1
    edimattioli
    Anche sogliono essere odiatissimi i buoni e i generosi perchè ordinariamente sono sinceri, e chiamano le cose coi loro nomi. Colpa non perdonata dal genere umano, il quale non odia mai tanto chi fa male, né il male stesso, quanto chi lo nomina.
    In modo che più volte, mentre chi fa male ottiene ricchezze, onori e potenza, chi lo nomina è strascinato in sui patiboli, essendo gli uomini prontissimi a sofferire o dagli altri o dal cielo qualunque cosa, purché in parole ne sieno salvi.

    Giacomo Leopardi

    E’ proprio vero : nessuno si indigna con chi fa del male o con il male stesso … ma tutti sono molto indignti con chi lo nomina!!!

    La mia più grande ammirazione e gratitudine  ai dott. Montanari e  Gatti che “nonostante tutto” continuano a divulgare e parlare di tutti i “mali” di questa nostra società, che è ormai allo sbando , …  in tutti i sensi!!!

     


  • -2
    uruk-hai

    A proposito d’inquinamento e del futuro che ci attende:

    Le scoperte sul nucleare di Gianni Lannes (nascoste dal governo e dai media)

  • -3
    dl31

    ragazzi…..

    …..ma alla fine di sta marea nera si sa niente di vero, cioè che non venga dalle false lingue sioniste (media, obama, e compagnie varie) ?????

    a quanto pare come dice piu sopra EC2 c’è un blackout completo d’informazione libera su questo argomento….li la gente che indaga viene fatta come minimo allontanare !!!!!

    e nessuno sa veramente niente di quel che sta accadendo nel nostro caro vecchio e chissà se ancora amato MARE !!!!!!

    HO PAURA CHE CI ASPETTANO TEMPI VERAMENTE MOLTO DURI !!!!!

    tutto questo petrolio non fa che rendere il mare piu denso ….

    ……..e da li partono delle correnti importantissime per tutto il delicatissimo sistema del mare….le correnti del golfo ….quelle che provocano il Niño il respiro del mare e della terra direttamente da un grande polmone della terra….l’Amazzonia….

    …..da li partono le correnti calde che arrivano (o arrivavano) direttamente nello stretto di gibilterra, poi passa(va)no anche dalla gran bretagna e quindi proseguono (o preseguivano) per tutto il mare del nord….

    ….in teoria (oramai è una teoria) essendo delle correnti calde contengono (o contenevano) tantissimo placton di cui si nutrivano tutti i pesci dal piu piccolo al piu grande…..

    ….e poi cosa succederà quando verra trasportato dapertutto e praticamente tutto il mare sara combinato cosi, denso, oleoso, velenoso, rosso come il sangue…..il sole che ci sbatterà sopra che reazione avrà…..gli animali come moriranno……le correnti come si interromperanno………noi come moriremo (se moriremo)…..e come staremo (se non moriremo)……..

    …..insomma ci sveglieremo mai ???????

  • -4

    Brutta storia quella del Petrolio in marie eh?

    Si, direi bruttisima. Come l’inquinamento dell’aria, dei fiumi, dei laghi….Lo scioglimento dei ghiacci polari…..le scorie radioattive…..

    Se volete ascoltare un povero sciocco, posso solo dirvi che dovete avere FEDE….

    La Terra è viva, un ecosistema VIVO….

    Vedete la situazione metereologica? Siamo quasi a Luglio e solo oggi si è sentito il primo caldo! Il freddo è durato molti giorni più della media…non è forse una perfetto sisema per raffreddarsi un pò? (parlo della Madre Terra ovviamente)

    Il Vulcano appena eruttato? non sarà un modo per tappare qualche buchetto di ozono qua e la? O magari proprio per cercare un auto-raffreddamento?? Chi lo sa…

    Al mondo nulla si crea e nulla si distrugge, tutto si trasforma…frase fatta ma che la dice lunga….quel Petrolio non doveva essere li ma da qualche altra parte….la Natura è forte…il Petrolio stesso fa parte della Natura (o almeno i suoi componenti d base), fidiamoci di Lei. In qualche modo lo riassorbirà….

    Piccola nota: non stò dicendo che non stiamo inquinando il pianeta, so perfettamente che lo stiamo facendo….

    Quello che voglio dirvi è solo: Abbiate FEDE quel tanto che basta perchè la tecnologia attuale raggiunga un livello ancora superiore…

    Verranno creati FILTRI mastodontici che probabilmente in qualche anno ripuliranno completamente l’atmosfera…magari non saranno filtri, magari saranno magneti attrattori di smog o quant’altro, chi può dirlo?

    Verranno costruite macchine ecologiche, verrà inventata una forma di Energia pulita (veramente pulita!!)

    Verranno ripuliti i mari! Magari basterà versarvi qualche goccia di sostanza magica o altamnte tecnologica (es  naniti)

    Potrei continuare per ore, ma spero di aver chiarito il concetto…

    La tecnologia riucirà senza dubbio a salvare il pianeta…dobbiamo solo avere FEDE che questo avverrà prim che sia troppo tardi….per questo dovete avere fiducia nella Natura e nella sua forza……

    Ormai tutti noi siamo consapevoli che qualcosa VA fatto….questa è la cosa importante….non dobbiamo star male ed avere pensieri continui per la situazione attuale…a che servirebbe?

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Crociata contro la rete. Il ministro: via i “profili sgraditi”.

Orlando - rimozione di profili sgraditi e ong governative a fare controinformazione in rete Registrazione del Facebook Live del 16 agosto 2017 Un'intervista di Andrea Orlando, sul Corriere della Sera, rivela che esiste un accordo con i social network per la segnalazione dei post e la rimozione dei profili sgraditi, e anche che il ministero ha messo delle organizzazioni a monitorare...--> LEGGI TUTTO

La vera storia di KJ2, l’orsa mamma di Francesco e Soki, del progetto Life Ursus

Un'orsa e il suo cucciolo  Registrazione del live Facebook andato in onda ieri sera KJ2 sembra il nome di una stella cadente, perfetto per la notte di San Lorenzo. Invece è caduta un'orsa, appartenente al progetto Life Ursus. Nel video qualche considerazione da fare insieme sulla vicenda, andata in onda ieri sera...--> LEGGI TUTTO

OneBarter: l’era del baratto high tech

OneBarter - Nico Allegretti Nico Allegretti, presidente di OneBarter, racconta come il baratto, nella sua nuova forma tecnologicamente assistita, possa contribuire ad abbattere la necessità delle imprese di finanziarsi con linee di credito bancarie, e possa rilanciare gli scambi e l'economia. Un settore, quello del barter (cioè "comprare pagando vendendo",...--> LEGGI TUTTO

Vota Byoblu ai Macchianera Internet Awards 2017

Vota Byoblu ai Macchianera Internet Awards 2017Anche quest'anno avete inserito Byoblu in nomination nella categoria "27. Miglior sito Politico-d'Opinione" dei Macchianera Internet Awards. Si tratta degli Oscar della Rete, dove ognuno segnala i migliori siti in ogni categoria, e i primi dieci in tutta Italia entrano nella fase finale.Come tutti i premi, il suo valore è simbolico....--> LEGGI TUTTO

Sei pronto a partire?

la veglia migliore del sogno Scusate se sono stato un po' assente. Ho gestito gli attacchi di cui vi ho parlato qui e qui. E ho riflettuto molto. La tempesta perfetta di transazioni fraudolente non è terminata, ma per fortuna adesso viene gestita. Quasi cinquecento editori liberi hanno partecipato con entusiasmo alla campagna...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Due piantine di Cannabis per lenire dolori atroci: in prigione a 63 anni!

prigione malato cannabisTRENTO. Il ricorso in Cassazione è stato rigettato. L'uomo di 63 anni che a Trento era stato trovato in possesso di due piante di marijuana che coltivava per uso personale, per lenire i dolori atroci della sua malattia, è stato giudicato colpevole in via definitiva. Andrà in prigione. ...--> LEGGI TUTTO

L’ideologo di Putin: in Europa sarà presto caos, guerra civile, distruzione.

Dugin ideologo Putindi Giulio Meotti Roma. Europa e Stati Uniti hanno spesso ricambiato il favore ad Aleksandr Dugin. Un anno fa, il famoso politologo russo è stato messo alla porta in Grecia. Accompagnato dal patriarca di Mosca Kirill per una conferenza sul Monte Athos, Dugin...--> LEGGI TUTTO

Il TG1 censura la Raggi. Scatenate uno #ShareStorm

Molti dei lettori di questo blog trasaliranno ascoltando alcune frasi fatte del discorso che oggi Virginia Raggi ha tenuto di fronte ai leader europei. L'Europa come "progetto visionario", come "eredità gioiosa e impegnativa", che "dobbiamo realizzare noi" perché "non poteva realizzarsi in un giorno". ...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Lettere al blog: bimbi dimenticati in auto? L’idea semplice di una nonna.

bimbi auto Lettera al blog di Stefania Gentile Sig. Claudio, seguo il suo blog su "youtube" e la ringrazio per le tante cose che si imparano. Questa mattina ho ascoltato il pezzo sulla tragedia, fortunatamente solo sfiorata, per l'ennesimo bambino lasciato in macchina dalla mamma....--> LEGGI TUTTO

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Ilaria Bifarini – L’Ocse dice che tra 60 anni siamo fritti

Ilaria Bifarini, nota al pubblico di Byoblu per la sua intervista di esordio "Neoliberismo e Manipolazione di massa - storia di una bocconiana redenta", approda a Coffee Break, su LA7. "Il modello a tendere degli economisti dell'OCSE da qui a 60 anni, in un report che ho visto personalmente, sarà sempre peggiore: salari sempre più passi e sempre più disuguaglianza". Ilaria Bifarini, nota al pubblico di Byoblu per la sua intervista di esordio "Neoliberismo e Manipolazione di massa - storia di una bocconiana redenta", approda a Coffee Break, su LA7. "Il modello a tendere degli economisti dell'OCSE da qui a 60 anni, in un report che ho...GUARDA

Diego Fusaro: il Sacro Romano Impero della finanza e delle banche

Innanzitutto siamo entrati in un Sacro Romano impero della finanza in cui il sistema bancario detta legge, e noi sventurate plebi europee dobbiamo fare i sacrifici: "sacrum facere". Appunto qualcosa di religioso in nome del sistema bancario, una divinità demiurgica: le sofferenze sono sempre quelle del sistema bancario...GUARDA

Primarie Pd: il confronto Sky tra Renzi, Emiliano e Orlando – Integrale

Confronto Sky Renzi Emiliano Renzi Primarie Pd Integrale - PlayIl confronto Sky tra Matteo Renzi, Michele Emiliano e Andrea Orlando per le primarie Pd - Versione Integrale. ...GUARDA

Fusaro Vs Friedman – L’immigrazione è deportazione di massa: nuovi schiavi contro vecchi schiavi.

Fusaro Vs Friedman Diego Fusaro: "La storia delle ONG che vanno a prendere i poveri migranti che rischiano di annegare è la grande narrazione edulcorante con cui si mettono in pace le coscenze. Il compito della filosofia però è pensare altrimenti e criticare l'esistente, rovesciando le mappe dominanti. Continuiamo...GUARDA

Sgarbi vs Telese: Io non me ne vado, te ne vai tu!

Sgarbi Vs TeleseVittorio Sgarbi manda a quel paese la Costamagna e Luca Telese, e all'invito a lasciare lo studio risponde al conduttore di andarsene lui. Il tema è quello della legittima difesa dagli intrusori in ambito domestico. ...GUARDA

Becchi: la prova che la Germania ha creato l’euro per metterla in quel posto a noi

BECCHI PROVE EURO GERMANIA Paolo Becchi esibisce le prove in diretta tv del fatto che la Germania sapeva che grazie all'Euro "lo avrebbe messo in culo agli italiani". Potremmo svalutare la nostra moneta, e dunque tornare ad essere competitivi, ma ecco pronta la replica: svalutando crescerà l' inflazione. Vale...GUARDA

Diego Fusaro: ma quale new economy? Si chiama lavorare per niente!

Fusaro Diego Fusaro sulla cosiddetta "new economy". Dal caso Amazon in poi, è chiaro che si tratta di un nuovo sistema di sfruttamento dei lavoratori. Il lavoro prevede che ci siano dei diritti e che il lavoratore venga considerato alla stregua di un essere umano portatore di dignità e...GUARDA

Beppe Grillo a Sanremo 1989 – Le penali se dico che i socialisti rubano

Beppe Grillo Sanremo 1989 play Beppe Grillo a San Remo 1989, comunica il suo compenso in diretta e legge le penali previste dal contratto se dice che i socialisti che rubano....GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>