Gianfranco Fini: Internet è poca cosa

per Byoblu.com, scrive Eleonora Bianchini.



Gianfranco Fini
, presidente della Camera nonché spina nel fianco della maggioranza, ha dichiarato: “Senza carta stampata, Internet è poca cosa“.

Vorremmo ricordare al Presidente che purtroppo ci ha fornito l’ennesima dimostrazione di quanto la politica sia ormai distante da chi pretende di rappresentare; di quanto il mondo istituzionale continui pervicacemente a ignorare le giovani generazioni che, udite udite, raramente sfogliano un giornale; che in Rete le notizie circolano prima, libere dai lacci e lacciuoli imposti dal giornalismo partigiano della carta stampata che, troppo spesso, rinnega il suo ruolo di cane da guardia in nome, per chi può, dell’orgoglio di Casta.

La carta stampata, me ne rendo benissimo conto Presidente, è il mezzo dove il Palazzo preferisce leggere storie e retroscena. Perché parla di lui, parla delle primedonne, parla dei rappresentanti e non dei rappresentati.

A chi parlano oggi “i giornali”? I cronisti hanno forse voglia di mettersi in discussione e fornire un servizio di informazione al lettore – concetto più ampio del senso di “copie vendute” – che non corrisponda ad infarcire pagine e pagine sui pruriti dei festini di Palazzo Grazioli?

Sentivo Barbara Serra intervistata al Festival del Giornalismo di Perugia che parlava con imbarazzo della qualità del giornalismo italiano. Iieri sera leggevo “Il declino dell’Occidente di Hanif Kureishi” dove uno dei personaggi, ex produttore, spiegava che bastava accendere la tv spagnola o italiana per capire il valore della BBC.

Il New York Times ha avvertito: la carta scomparirà. E allora, Presidente, in quel preciso momento chi sarà “poca cosa“: la presunzione di eternità dell’inchiostro o la libera circolazione delle idee in Rete? Forse Lei  è convinto che sia “poca cosa” perché il Web, giovane creatura, è costruito sull’idea di democrazia dal basso, perché non è gerarchico e perché non vive dell’autorevolezza del sistema gerontocratico, come fa invece l’informazione di carta, quanto piuttosto delle idee delle persone.

Eppure la foresta della Rete cresce e fa rumore. Davvero strano che lei, Presidente, non lo senta.

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

17 risposte a Gianfranco Fini: Internet è poca cosa

  • 10

    Caro Gianfranchino…sicuramente è poca cosa grazie anche a voi politicanti che avete bloccato lo svilippo della banda larga (posti di lavoro in meno) e non vi siete nermmeno degnati di mettere in gara le frequenze TV lasciate libere dal passaggio digitale (soldi in meno allo Stato) come fanno in tutto il mondo
    Grazie

  • 9

    Grazie Claudio, non sò se è perchè dici le cose che voglio sentirmi dire ma sei bravo e mi piace molto il tuo stile, fai bene a non lasciare quartiere.

     

    Grazie Mille per il tuo impegno quotidiano.

  • 8
    Mario Circello

    Ciao Claudio, ben tornato…

    Questa volta, devo dirti: No Claudio, non sono d’accordo con te. Almeno in parte… 

    Il perché, è semplice anche se l’esposizione completa delle obbiezioni che vorrei farti, sarebbe troppo lunga, quindi mi limito all’essenziale.

    Ho cercato in rete la notizia, ed ho trovato 1’090 risultati.

    Inizio a leggere l’articolo pubblicato su asca.it, dal titolo: EDITORIA: FINI, SENZA CARTA STAMPATA INFORMAZIONE WEB SAREBBE POCA COSA, poi, ne ho letti una ventina, fino ad arrivare a leggermi la dichiarazione ufficiale sul sito del Parlamento italiano, alla pagina Il Presidente della camera dei deputati – Gianfranco Fini, dal titolo:

    Presentazione della Relazione annuale sull’attività svolta e sui programmi di lavoro dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni 

    Insomma, quello che voglio dirti, è che leggendo il tuo post si ha l’impressione che Fini, sia nostro nemico, un nemico della rete; invece leggendo la dichiarazione ufficiale, per intero, a me pare che Fini, non sia affatto nemico della rete, anzi…

    Per esempio, quando dice: “Un grande paese democratico ha bisogno, a mio avviso, di un’informazione forte, libera ed autorevole e in un grande paese democratico la libertà di stampa non è mai sufficiente.”, sarà sicuramente anche una frecciatina indirizzata a Berlusconi, ma al di là di ciò, trovo che siano parole di grande senso, che vanno a favore della tua e nostra, battaglia per la libertà d’informazione.

    Più avanti dice: “Occorre sconfiggere la “vulgata” secondo cui la carta stampata è il passato dell’informazione. Senza la carta stampata sarebbe “poca cosa” anche l’informazione che viaggia sulla rete. Al contrario, sarà proprio dall’interazione virtuosa tra l’informazione a stampa ed internet che potranno derivare i frutti migliori degli anni a venire.” 

    E qui, c’è il vero nodo della questione: innanzitutto, una cosa è dire “è poca cosa”, ed un’altra è dire “sarebbe poca cosa”, la differenza mi pare evidente, nel primo caso significa affermare, nel secondo caso, significa ipotizzare; secondariamente, il “poca cosa”, lo mette tra virgolette, il che a sua volta, ha un significato ben preciso.

    Poi, i passaggi successivi, del suo discorso, chiariscono ogni dubbio riguardo alla sua posizione in merito ad Internet, tanto che dichiara: “Il futuro è certamente internet. E’ qui che verremo ad informarci, ad intrattenerci, a richiedere servizi. E’ sulla rete che leggeremo le news o vedremo la tv. Per questo l’accesso ad internet deve configurarsi come la nuova frontiera del servizio universale del terzo millennio. Questa consapevolezza sta crescendo a tal punto che in alcuni paesi l’accesso ad internet è divenuto diritto di rango costituzionale. Purtroppo in Italia, siamo ancora indietro, troppo indietro! Solo il 47% della popolazione adulta italiana è utente internet, a fronte del 75% della Germania, del 70% del Regno Unito, del 63% della Francia.”

    Francamente, queste, a me non sembrano parole di uno sprovveduto che vive lontano dalla realtà, o di qualcuno che come dici tu (o chi ha scritto il post, considerando che è firmato: “per Byoblu.com, Eleonora Bianchini”), “ci ha fornito l’ennesima dimostrazione di quanto la politica sia ormai distante da chi pretende di rappresentare” (non che la politica non lo sia), o peggio, di qualcuno che è contro Internet, no, a me sembrano parole sensate, intelligenti, che ci suggeriscono una buona via da intraprendere.

    N.B.: non ho mai votato a destra, men che meno Pdl – PD – Lega – Udc – FI – AN – DC – MSI, e non sono finiano, ma sono una persona, che ha il senso, il bisogno, il dovere del giusto, ed in questo senso, va interpretato il mio intervento.

    Invece per quanto riguarda il contenuto del post, segnatamente l’analisi sul giornalismo, mi trovi perfettamente d’accordo.

    Sempre tuo affezionato lettore e con immutata stima, ti invio i miei più cordiali e civili saluti.

    • 8.1
      Luisa Cordolo

      Indirizza le tue osservazioni all’interlocutore giusto: in cima all’articolo c’è scritto "Per Byoblu.Com: Eleonora Bianchini". Non è Claudio che ha scritto l’articolo, che in ogni caso trovo condivisibile, perché la "carta stampata" entro breve non esisterà più, e per i blog si tratta solo di redistribuire gli introiti pubblicitari che ora si concentrano sui giornali e alimentano un’informazione controllata e per nulla libera. Lascia che i soldi arrivino finalmente anche alla rete (pagata finalmente dai cittadini e non dagli editori) e poi vediamo cos’è "POCA COSA". Fini manifesta poca lungimiranza.

      In ogni caso… il tuo interlocutore corretto, l’autore cioè dell’articolo che stai contestando, si chiama Eleonora Bianchini, e non Claudio Messora.

  • 7

    Fini, quello che sfonda le porte aperte, lo scopritore dell’acqua calda, lo scalatore delle discese, quel Fini definito così da Travaglio?

    Vedrete che nel 2034 dirà che internet è patrimonio dell’umanità e riconoscerà il DIRITTO ALLA RETE, come la FINLANDIA nel 2010.

  • 6
    Giovanni Scalfari

    Leggi bene… l’articolo è di Eleonora Bianchini. Sta scritto in cima al post. Le cantonate, non prenderle tu, che non ci fai bella figura, visto che qui non si tratta neppure di verificare le fonti, ma di leggere una riga.

    Vai a denigrare da un’altra parte. Via, sciò!

  • 5
    Magritte

    Senza il servizio Ansa ed i servizi a lei paritetici nei vari paesi del mondo; senza i periodici registrati (sia cartacei che on-line) con una storia lunga a volte secoli e con una redazione professionista organizzata, i blogger sono poca cosa.

    Forse voleva dire questo. Forse. 

    • 5.1

      in risposta al caro Gianfranco:

      Roma-L’Aquila

      Questo è il motivo per cui cercano di impedire alla rete di esistere… Se tutti avessero un pc e una connessione, a Roma sarebbero già in piazza a milionate…

  • 4

    Poi fanno il canale youtube della Camera… ho detto tutto…

  • 3

    Mario Circello ha scritto :
    " Ciao Claudio, ben tornato… "

    Insomma, pare che byoblu abbia preso una bella cantonata, senza nemmeno prendersi il disturbo di verificare le fonti. Una bella lezione di "libertà di informazione" (nel senso di "facciamo un pò come ci pare"). Stiamo più attentini la prossima volta, almeno per rispetto di chi per ora ha deciso di continuare a leggervi…

    • 3.1
      Giovanni Scalfari

      Leggi bene… l’articolo è di Eleonora Bianchini. Sta scritto in cima al post. Le cantonate, non prenderle tu, che non ci fai bella figura, visto che qui non si tratta neppure di verificare le fonti, ma di leggere una riga.

      Vai a denigrare da un’altra parte. Via, sciò!

    • 3.2
      Luisa Cordolo

      Io trovo invece l’articolo condivisibile, perché la "carta stampata" entro breve non esisterà più, e per i blog si tratta solo di redistribuire gli introiti pubblicitari che ora si concentrano sui giornali e alimentano un’informazione controllata e per nulla libera. Lascia che i soldi arrivino finalmente anche alla rete (pagata finalmente dai cittadini e non dagli editori) e poi vediamo cos’è "POCA COSA". Fini manifesta poca lungimiranza.

  • 2
    Rillswind

    La dichiarazione voleva essere pressappoco così “Senza carta stampata, dove possiamo scrivere quel che ci pare, siamo nella m**da. Ci asupichiamo che Internet venga ridotta al silenzio e diventi ciò che va bene per noi….cioè poca cosa“.

  • 1
    Linus

    Da il Fatto Quotidiano.it

    La marcia su Roma degli aquilani. Scontri con la polizia, tre feriti

    http://www.ilfattoquotidiano.it/2010/07/07/gli-aquilani-marciano-su-roma-tensioni-a-piazza-venezia/37340/

     

    e un video che lo documenta

    http://www.youtube.com/watch?v=JgmpLS46Fms

     

  • 0
    uruk-hai

    Ha ragione Fini, il web non ha futuro. Lui è lungimirante e lo sa bene, come quelli che davano per spacciati sul nascere il telefono, la radio, le automobili, l’elettricità, il computer…e c’è ancora gente che va a votare il PDL, PD, Lega, UDC & Co. che sanno di computer e web quanto mio nonnno (ex falegname) sa di neurochirurgia!

  • -1

    caspita che notiziona! Il presidente della camera ha scorreggiato…

  • -2
    orenbuch

    Gianfranco FINI ha ragione,internet e forse bene,ma e migliore d’incontrare naturalmente la persona,esempio:io scrito su il faceboo di FINI,lui non posso sapere che sono mi,ma e migliore d’incontrare FINI lui parlare,io so che e molto difficile,lui e molto occupatto,ma malgrada tutto e migliore d’incontrare la persona,che de scrito du facebook..,sophie

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

In India schedature biometriche di massa ed eliminazione del cash oltre le 500 rupie.

india schedatura di massa e via i contanti La demonetarizzazione dell'India Lo scorso 8 novembre il nuovo primo ministro indiano Narendra Modi dichiarava fuori corso le banconote da 500 e 1000 Rupie, responsabili di circa l'85% del cash in circolazione in India. Sarebbe come se in Europa venissero eliminate in poche ore le banconote da...--> LEGGI TUTTO

La violazione della legge sulla propaganda elettorale. Registrate e denunciate.

Registra e denuncia violazione della legge sulla propaganda elettorale Ancora adesso, mentre scrivo, a votazioni in corso, se aprite i social network vi potete imbattere facilmente nella propaganda a favore del Sì al Referendum Costituzionale. La campagna per il Sì in rete è stata invasiva e ai limiti dell'illegalità. Cosa dice la...--> LEGGI TUTTO

Grazie Giorgio Napolitano!? Chapeau!? Si sono bevuti il cervello!?

M5S Grazie Giorgio Stiamo parlando di Giorgio Napolitano? Quello che nel 2011 ha spianato la strada alla troika del governo Monti? Quello che ha firmato qualunque cosa? Quello che nel 2013, quando c'erano le consultazioni per formare un nuovo governo, ha chiamato al Quirinale Pdl e Pd ignorando il...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Il terribile errore: “È il momento più pericoloso per l’umanità: le élite imparino ad essere umili”. Stephen Hawking

stephen hawkings attente elite di Stephen Hawking, fisico teorico e scrittore Essendo un fisico teorico che vive a Cambridge, ho vissuto la mia vita in una bolla di eccezionale privilegio. Cambridge è una città insolita, tutta incentrata su una delle grandi università del pianeta. All'interno di questa...--> LEGGI TUTTO

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

La lobby dello zucchero uccide – i nuovi documenti tenuti nascosti

la lobby dello zucchero uccideNEW YORK: Decine di scienziati, negli Anni 60, furono pagati dall'industria americana dello zucchero per sminuire il collegamento tra consumo di zucchero e problemi cardiaci e spostare così l'attenzione sui grassi saturi. A rivelarlo sono una serie di nuovi documenti scoperti recentemente da un ricercatore della University of California di...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Come funziona l’Italia: noi siamo quelli con il fiore in mano

Come funziona l'ItaliaCome funziona l'Italia Ecco come funziona la nostra società. Questa è l'Italia. E, ...caso mai cercaste il pallino "voi siete qui", in questo disegno noi siamo quelli con il fiore in mano....--> LEGGI TUTTO

I nanorobot a controllo mentale che vi osserveranno.

I NANOROBOT A CONTROLLO MENTALE CHE VI OSSERVERANNOPer la prima volta, una creatura vivente è stata controllata dall'uomo utilizzando esclusivamente il pensiero, grazie a nanorobot che hanno rilasciato all'interno di alcuni scarafaggi dosi programmate di farmaci, in risposta all'attività cerebrale di chi ha condotto l'esperimento. Una tecnica che - sostengono già alcuni - potrebbe essere molto utile per il trattamento...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Rosi Bindi: sono i Cinque Stelle a volere il vitalizio!

Rosi Bindi Rosi Bindi: sono i Cinque Stelle che vogliono il vitalizio!...GUARDA

Roberto Fico (M5S): basta con gli uomini soli al comando!

Roberto FicoRoberto Fico, deputato M5S a capo della Commissione di Vigilanza Rai, risponde sulla questione della legge elettorale e sulle voci di una sua candidatura alla guida di un possibile Governo a 5 Stelle. ...GUARDA

Renzi si è dimesso: il video dell’annuncio in diretta dal Quirinale

renzi-dimissioni-quirinale Matteo Renzi ha dato le dimissioni. Aperta la crisi di Governo. L'annuncio in diretta dal Quirinale, dopo il colloquio con Sergio Mattarella. Da domani alle 18 partono le consultazioni. Il calendario sarà reso disponibile dall'ufficio stampa del Quirinale....GUARDA

Referendum: vinta una battaglia, ma la guerra continua – Diego Fusaro

fusaro-vinta-la-battaglia-ma-non-la-guerra "L'élite mondialista tornerà presto o tardi ad attaccare la Costituzione e lo Stato sovrano nazionale. Il suo obiettivo è quello della distruzione degli stati sovrani nazionali, che dopo il 1989 sono i soli ancora a resistono come luoghi del primato della politica sull'economia. La battaglia è...GUARDA

Attenzione: ecco come vogliono ribaltare l’esito del referendum

come-ti-ribalto-il-referendumATTENZIONE: ieri sera ho fatto questo video. E stamattina... zac: La Stampa conferma tutto: Padoan vuole chiedere aiuti all'ESM. Sapete cosa significa? Significa RIBALTARE IL NO AL REFERENDUM e prendersi in casa la Troika. QUESTO NON DEVE ACCADERE. Non c'è nessun Governo legittimo attualmente nel Paese, e qualunque decreto legge...GUARDA

La vittoria dell’informazione e i pericoli del dopo Renzi

claudio messora Il No al referendum costituzionale è la vittoria dell'informazione contro chi pensava che per convincere gli italiani a votare basta una comunicazione semplificata, comprensibile a un bambino delle scuole medie. La sconfitta di Renzi passa anche per una ipersemplificazione della Comunicazione che non ha convinto e...GUARDA

Barbareschi ai giovani: “Siete superficiali! Avete votato no per ribellarvi al paterno!”

Barbareschi ai giovani: "Siete superficiali! Avete votato no per ribellarvi al paterno!" Luca Barbareschi traccia un quadro deprimente dei giovani che hanno votato no al referendum: sarebbero disinformati, superficiali, privi di strumenti, e con un grosso problema con il paterno, che li induce a ribellarsi contro qualsiasi cosa senza mai entrare nel merito....GUARDA

Barbareschi: siamo ascoltati e spiati da tutti i telefonini.

barbareschi-siamo-tutti-spiati-icona-play Luca Barbareschi, il popolare showman ora direttore del Teatro Eliseo a Roma, ha un'idea ben precisa sulla società della comunicazione digitale. A RaiNews24, il giorno dopo del voto al referendum, dice: "Siamo in democrazia... Capisco che ormai siamo ascoltati e spiati...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>