Salviamo lo stagno delle meraviglie

 

Pesce grande mangia pesce piccolo. Di solito fa tristezza. In realtà, se il pesce grande mangia quello piccolo un motivo c’è. Se non accadesse, i pesci piccoli si riprodurrebbero a dismisura, farebbero le tane scavando per metri all’interno degli argini dei fiumi e ne causerebbero il crollo, con conseguenti esondazioni, sovra-irrigazione in un territorio e siccità in quello a valle. Inoltre, troppi pesci piccoli farebbero un’ecatombe di larve di insetto. ‘Nessuna zanzara‘ significa tanti problemi per le rondini e così via, in una escalation che non sembra avere fine. In realtà una fine ce l’ha, e coincide con la nostra in quanto specie umana.

Aiutami a continuare a fare informazione libera

 

 

Il nostro scollamento dalla realtà del mondo naturale ha radici antiche. Una volta combattevamo con tigri, leoni, bisonti. Ora tutto quello che dobbiamo fare è prendere una scatoletta di sorpresa, alla sprovvista, magari mentre ha l’etichetta rivolta verso l’interno della dispensa, e aprirla brutalmente. A volte, con un guizzo improvviso dettato dall’istinto di sopravvivenza, riescono a ferirti le dita, ma nessuno è mai morto per il morso di una lattina o per la zampata furiosa di un barattolo di sugo.

Le antiche tribù rispettavano ogni fenomeno naturale e perfino le loro stesse prede. Noi non rispettiamo più nulla. E come si potrebbe darci torto: sfido chiunque ad empatizzare con due etti di mortadella. Per questo abbiamo davvero bisogno di ritrovare il contatto con il nostro pianeta. Specialmente i nostri figli, che una volta crescevano con i piedi sull’erba, mentre oggi i più fortunati giocano a fare lo slalom tra le cacche di cane in quei francobolli di terra pomposamente definiti giardini pubblici. Provate ad andare a vedere cosa sono i parchi nel nord Europa e poi vergognatevi una volta in più di essere italiani.

A Pagliare del Tronto, in provincia di Ascoli Piceno, c’è una scuola media, la Giovanni XXIII, dove i ragazzi sono estremamente fortunati. Hanno a disposizione uno splendido stagno proprio fuori dalle classi, amorevolmente allevato dai suoi insegnanti.
Lo stagno è un ecosistema incredibilmente ricco, dove gli alunni possono studiare la vita senza passare dal grigiore dei libri, osservando la riproduzione dei rospi smeraldini, raccogliendo campioni biologici da analizzare al microscopio, imparando il nome di ogni specie animale e vegetale che possono conoscere dal vivo, al contrario della maggioranza dei bambini i quali vivono in prigioni di vetro, le cui pareti si chiamano NatGeo, DiscoveryChannel, SuperQuark.

Come ogni favola che si rispetti, sul lieto fine aleggia una gravissima minaccia. Nel vicinato si sono lamentati per la presenza di Natrix Natrix, la biscia dal collare, imputandone la diffusione allo stagno della scuola. Le ammazzano a colpi di scopa – dicono – e ne fanno fuori anche più di dieci al giorno.

Non sanno, gli ignari predatori di scatolette, che la Natrix è assolutamente innocua, che è una specie protettae dunque non è possibile ucciderla – ma soprattutto che lo stagno non c’entra niente, perché la biscia dal collare si trova in molti centri abitati, anche del tutto sprovvisti di pozze d’acqua. L’indiziata più probabile è infatti una villa abbandonata proprio sopra la casa dell’agguerrito vicino.

Né pare che la zanzara tigre, che ogni tanto molesta le notti degli esploratori di documentari, sia adducibile a pretesto, dato che chiunque sa che l’Aedes albopictusnon fate i modesti, che lo sapete anche voi – si riproduce in masse d’acqua piccolissime a bassa biodiversità, come sottovasi, tombini, raccolte d’acqua nei copertoni e così via, e non si allontana mai per più di 200 metri da casa. Negli stagni farebbe immediatamente un brutta fine, quindi non vi si avventura.

In conseguenza delle lamentele di un comitato dei cittadini, pare ora che lo stagno delle meraviglie sia destinato ad essere riempito da una colata di cemento. Un progetto lungimirante e degno della specie in via di autoestinzione che ci meritiamo di essere. Non dico specie protetta perché non abbiamo nulla che valga la pena di essere protetto.

Un vicino particolarmente accalorato alla vicenda – che tra l’ecosistema in questione e il cemento, sta dalla parte del cemento -, il signor Gino Schiavi, in una diffida del 20 agosto 2009 recapitata a ben 14 Enti e Istituzioni, ha infelicemente definito lo stagno un piccolo invaso d’acqua morta.
Giusto per puntualizzare, ecco un elenco parziale delle specie viventi che albergano nel piccolo invaso d’acqua morta:

PIANTE:
Nymphaea alba
Holoschoenus australis
Myriophyllum verticillatum
Juncus inflexus
Typha latifolia
Typha minima

INSETTI:
Libellula depressa
Ischnura elegans
Crocothemys erythraea
Cybister latelalismarginalis

ANFIBI:
Pelophylax lessonae
Bufo viridis
Bufo bufo

RETTILI:
Podarcis sicula
Hierophis viridiflavus
Natrix natrix

Una delle specie seriamente minacciate, felicemente ospitate dallo stagno, è il rospo smeraldino. Lo conoscono bene i ragazzi, che hanno avuto la fortuna di osservarne la metamorfosi. Alcuni luminari hanno proposto di trasferire l’intero ecosistema nel vicino fiume Tronto, ignorando che gli ecosistemi non si spostano: si possono solo distruggere. Tanto più che il suddetto fiume è il vero invaso di acqua morta, anzi: assassina. Ecco le analisi dell’acqua del Tronto, effettuate dall’Arpam (Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale delle Marche) nel punto più vicino allo stagno.

Escherichia coli 56000 U.F.C./100ml
Ossigeno disciolto 12,7 mg/l
pH 8,10 Unità pH
Materie in sospensione 7 mg/l
BOD (O2) 1,7 mg/l
COD (O2) ILD
Fosforo totale (P) 0,1 mg/l
Ortofosfato (P)
Azoto nitroso (NO2) 0,02 mg/l
Composti Fenolici (C6H5OH) ILD
Olii minerali ILD
Azoto Ammoniacale (NH4) 0,2 mg/l
Ammoniaca non ionizzata (NH3)
Cloro residuo totale (HOCL) ILD
Solfati (SO4) 124 mg/l
Alcalinità totale (HCO3)
Azoto nitrico (NO3)
Conducib. elettrica specifica 817 µS/cm a 20°C
Durezza totale 356 °F
Arsenico (As) 5 µg/l
Cadmio (Cd) ILD
Cromo (Cr) 0,3 µg/l
Mercurio (Hg)
Nichel (Ni) 1 µg/l
Piombo (Pb) ILD
Rame (Cu) ILD
Zinco (Zn) ILD

Come si può evincere dalla impressionante lista di elementi inquinanti, si tratta di un ambientino salutare dove trasferirei gli autori della proposta insieme alle loro famiglie, almeno per un week-end.

E’ possibile che alla nostra specie animale, che tanto decantiamo quale esempio di evoluzione e civiltà, non venga in mente nessun’altra soluzione al problema delle biscie che riempire di cemento l’unico luogo che ancora lega i nostri ragazzi a Madre Natura, che ci ha allevato ed accudito per milioni di anni – lei sì – come una serpe in seno?
Perché, ad esempio, non si recintano le abitazioni dell’immediato vicinato con una rete a maglie fitte che non consenta il passaggio della Natrix Natrix? Forse perché siamo adoratori della religione del cemento, l’unica economia che prospera a dispetto dell’ottusità con la quale viene esercitata e dell’ambiente che ne fa le spese? Non esistono piani regolatori? Dov’è l’assessore all’ambiente? Che dicono i verdi? E la Prestigiacomo, oltre a battersi per non ridurre le emissioni di anidride carbonica, avrà il tempo di spendersi per una famiglia di rospetti?

Chi volesse manifestare la propria contrarietà a questo atto di barbarie ecologica, a questo genocidio di specie viventi perpetrato nel più totale disprezzo della vita, può scrivere una lettera al Sindaco di Spinetoli, il sig. Angelo Canala, chiedendo di garantire la sicurezza e la protezione di questo piccolo gioiello ambientale e scolastico.

L’indirizzo è questo: Piazza Giacomo Leopardi N°31 – 63036 Spinetoli (AP). Il sindaco è raggiungibile anche per email, qui: sindaco@comune.spinetoli.ap.it. E sembra avere anche un numero di cellulare, pubblicato sul sito ufficiale del Comune di Spinetoli: 348/3665302. Ovviamente è richiesta la massima cortesia.

A titolo di esempio, pubblico una fra le lettere inviate al sindaco proprio in questi giorni, scelta casualmente nel forum di discussione:

  SALVIAMO QUEL BIOTOPO
 di Giacomo Giovagnoli

Alla cortese attenzione di: Sindaco di Spinetoli – Sig. Angelo Canala
Piazza Giacomo Leopardi N°31
63036 Spinetoli (AP)

Gentile signor Sindaco,

ho appreso dal web dell’assurda vicenda del laghetto della scuola media Giovanni XXIII di Pagliare, e, trovandomi relativamente vicino, ho deciso di constatare con i miei occhi la situazione.

Sono solo un biologo senza qualifiche, ma posso dire senza paura di essere smentito che si tratta di un biotopo davvero meritevole e degno di essere tutelato. Non solo per la splendida e florida vegetazione acquatica e riparia, ne perché vi si riproducono libellule ed insetti di tutti i tipi, tra cui i ditischi (Cybister latelalismarginalis), coleotteri in netta regressione. Il dato più interessante è che il piccolo bacino è un sito di riproduzione di diversi anfibi, tra cui, oltre ai numerosi rospi comuni, spiccano i rospi smeraldini (Bufo viridis). Quest’ultima è una specie seriamente minacciata, tanto che la comunità europea ha deciso di tutelarne gli habitat (Allegato IV della direttiva Habitat 92/43/CEE).

Oltre a queste considerazioni di natura biologica, c’è da considerare l’aspetto educativo del laghetto, perché permette ai ragazzi di conoscere la natura e riallacciare con essa un rapporto che le ultime generazioni sembrano aver perso. E’ stato bello vedere il loro impegno ed i loro progetti, e proprio guardando foto scattate dai ragazzi è nato il sospetto che vi fossero giovanissimi neometamorfosati di rospo smeraldino.

Il laghetto va interrato a seguito dell’espansione degli edifici della scuola? Questa mi sembra una scusa, perché essendo stato sul posto posso dire di aver visto molto spazio utilizzabile nel circondario, e credo che un’altra soluzione possa facilmente trovarsi.

Faccio inoltre presente che nel poco tempo trascorso a Pagliare ho incontrato biacco (Hierophis viridiflavus), innocuo serpente terricolo che nulla ha a che vedere con il laghetto, proprio dietro le abitazioni dei condomini che si lamentano. Lamentele sacrosante, ma con un minimo di manutenzione (che lo scorso anno non era stato possibile fare, ma che adesso è stata fatta) tutti gli inconvenienti possono essere evitati.

L’ipotesi di trasferire un laghetto da un luogo ad un altro è totalmente ridicola e priva di ogni logica, perché non si può tenere conto di tutte le relazioni tra le componenti biotiche ed abiotiche.
Oltretutto i rospi sono terricoli (si recano nell’acqua solo per riprodursi) e sarebbe impossibile pensare di trovarli e spostarli.

In conclusione La invito a valutare bene le sue decisioni perché porterebbero alla perdita di un biotopo davvero interessante sia dal punto di vista ambientale che didattico.

Grazie dell’attenzione
Giacomo Giovagnoli

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

22 risposte a Salviamo lo stagno delle meraviglie

  • 1
    fanny

    MISTICO

    CONDIVIDO DIFFONDO E SOLLECITO

  • 0
    ragnorosso

    " Quà non sappiamo più quando stiamo andando su questa terra….Quà non sappiamo piu quando stiamo facendo su questa terra ..e ti chiedi come mai ? e ti chiedi….."

    la parola di Quelo…è ciò che mi viene in mente ora leggendo come qualcuno possa impiegare il proprio tempo e le proprie enrgie per uno scopo così assurdo.

    lottiamo sempre per salvaguardare l’ambiente e la natura…è un patrimonio che abbiamo ereditato dai nostri figli.

    grazie Claudio

     

     

     

  • -1

    Quando si tratta di cementificare le lamentele dei cittadini vengono ascoltate subito eh? Complimenti vivissimi ai promotori di questa barbarie!

    Scrivo anch’io al sindaco. Gli italiani si dimostrano sempre più vergognosi, che schifo…

  • -2

    e-mail spedita

  • -3
    Daniele Toffoli

    Quando regna l’ignoranza intesa come mancanza di conoscenza delle cose e dei fatti è difficile. Spesso nella nostra città viviamo situazioni simili anche se meno importanti.

    Mi auguro che prevalga la ragione, sono con voi, non so come aiutarvi ma vi sono vicino e condivido.

     

    Daniele Toffoli

  • -4
    danielevolanti

    Bello come riesci ad affrontare grandi temi, partendo da fatti quotidiani e vicini… messaggio inviato al Sindaco: 
    Sig. Sindaco le scrivo da genitore e cittadino Italiano e del mondo, non permetta questo scempio, le generazioni future ci giudicheranno, e purtroppo avremo pochi fatti da portare a nostra difesa. Faccia in modo che almeno la Sua/Vostra decisione sia uno di quei pochi, piccoli fatti positivi…

  • -5
    Greg Meier

    Purtroppo non siamo riusciti a trovarci ieri…

     

    Ottimo lavoro e grazie per il tuo aiuto e sostegno!

    Greg

  • -6
    drainyou80

    Berlusconi sul clima: la frequenza dei miei raffreddori comprova che il riscaldamento globale non è un pericolo incombente. 
    Pochi mesi dopo….
    Pubblicati i dati del national Climatic Center: sono i valori più alti dal 1880 quando è iniziata la raccolta. Stessi risultati per le analisi sul primo trimestre e semestre dell’anno, questo si conferma l’anno più caldo di sempre.
    DOVE SONO FINITI GLI ITALIANI ONESTI????
    SE LO SIETE ADERITE!!!!

    Berlusconi sul clima: la frequenza dei miei raffreddori comprova che il riscaldamento globale non è un pericolo incombente. 

    Pochi mesi dopo….

    Pubblicati i dati del national Climatic Center: sono i valori più alti dal 1880 quando è iniziata la raccolta. Stessi risultati per le analisi sul primo trimestre e semestre dell’anno, questo si conferma l’anno più caldo di sempre.

    DOVE SONO FINITI GLI ITALIANI ONESTI????
    SE LO SIETE ADERITE!!!!
    http://www.facebook.com/#!/group.php?gid=100664636653807&ref=mf

  • -7

    Per favore restiamo sul tema, concentriamo tutti gli sforzi sulla questione dello stagno senza divagare in discorsi più generici, altrimenti vanifichiamo il risultato.

  • -8
    Giorex80

    Ragazzi andate a vedere le foto di questo splendido stagno.. che si trova a qlc metro dalla scuola.. io ci sono stato fisicamente e vi assicuro che e’ una meraviglia..i ragazzi i prof e tutti noi stiamo cercando di evitare che esso venga interrato dal comune. I prof ( persone fantastiche) stanno facendo di tutto per salvarlo. Per i ragazzi della scuola media , questo stagno e’ una risorsa straordinaria, ha un valore inestimabile , educativo e didattico.. hanno la possibilità di fare ricerca, studiare questo piccolo ecosistema e riportare tutto in un piccolo laboratorio che si trova dentro la struttura scolastica..nemmeno noi universitari abbiamo tali occasioni.I ragazzi sono entusiasti, e si dannerebbero l’anima se proprio ora decideranno di  interrarlo. Per loro e’ un’occasione unica, SOSTENIAMO I PROF. in questa battaglia. Hanno un grande bisogno di noi. GRAZIE CLAUDIO.. !! SEI UNICO DAVVERO ;)

  • -9
    GiovanniMarucci

    Sono di San Benedetto (20 km. circa da Pagliare) e confermo la definizione di acqua morta per quanto riguarda il fiume Tronto.

    I miei genitori ci lavavano i panni, ci si facevano il bagno.

    L’acqua era addirittura potabile!

    Perché io non ho mai potuto godere del fiume?

    Io l’ho sempre visto in questo nauseabondo stato. Perché?

    Chiederò anch’io al Sindaco di rigettare le richieste di interramento, ma anche di diffondere pubblicamente la bellezza ed i vantaggi che questo stagno da.

    Grazie Claudio.

  • -10
    Liberamente Insieme

    Siamo di Pagliare del Tronto e conosciamo la situazione del laghetto che va avanti da un pò di tempo su richiesta del signore citato che non conoscendo bene la zona in cui è venuto ad abitare ( infatti ha abitato vicino al fiume prima di trasferirsi sopra la Scuola) ha allarmato il circondario! ( è un ex assessore del Comune, ex segretario PCI, quindi!) 

    Ci sono sempre state le “bisce”, come le chiamavamo da bambini. Provengono da dei tunnel di guerra scavati tra la Villa Saladini e il convento Casa S.Maria.Le zanzare come in altri luoghi…Ma, ma..

    Ma la tristezza in questa realtà è insita purtroppo nel ignavia dei cittadini che oramai rinunciano a capo chino a qualsiasi protesta oppure presa di posizione sui problemi del paese, lasciandosi trasportare per inerzia nella quotidianeità!

    35 anni di amministrazione di sinistra ha annichilito ogni idea e spazio di confronto atte a sviluppare un senso critico, l’ignoranza ha fatto il resto!

    Ora se la cantano e se la suonano da soli! Il Comune è fuori dal patto di stabilità 2009, seri problemi di bilancio con aggravio di tasse (Tarsu in primis) ma ha nessuno interessa..provate ad interpellare qualche cittadino? Provate!

    Purtroppo la denuncia non avrà spazio e neanche informazione nei cittadini, si antepone il vanto dell’Oasi la Valle ed altre cose! Nel merito della questione nessuno dirà nulla, neanche l’ambientalista che lavora in Comune, esponente degli EcoDem, WWF,ecc…

    Par di capire che sia un gioco delle parti stando TUTTI nella stessa parte!

    Sarebbe da andare a fondo su “molti temi” in questo Comune, ma andremo MOLTO  fuori tema!

     

    • -10.1
      gino.schiavi

      Agli amici di “liberamente insieme” e al Signor Claudio Masera voglio dire che la storia per saperla raccontare bisogna prima conoscerla e poi raccontarla per il suo insieme senza giochi di parte ne giri di parole. Il nostro non è un gioco politicio ne il frutto di un capriccio di un mattino .  Noi cittadini inizialmente sostenevamo che l’attività di ricerca svolta nel piccolo stagno potesse essere trasferita presso la vicina oasi naturalistica la valle,quindi con conseguente creazione di una ambiente idoneo ad accogliere quanto presente qui ,ma non dovevamo né potevamo decidere noi per altri. Successivamente l’Amministrazione Comunale con ogni probabilità assunse quella indicazione come “fattibile” e nell’incontro pubblico del 27/05/06 il Signor Sindaco e gli atri Amministratori presenti, senza specificare tempi e modalità dichiararono che il laghetto sarebbe stato ricoperto prima dell’estate. Il successivo comportamento dell’Assessore Silvestri e il contenuto delle sue dichiarazioni hanno riportato l’argomento al nocciolo di una questione da sciogliere,per cui a metà giugno inviai una e-mail confidenziale al signor Sindaco ed agli  altri Amministratori per invitarli a decidere con il seguente testo che intendo pubblicare integralmente : 
      ———————————————————————————————
      Al Sindaco di Spinetoli Sig.Angelo Canala
      Agli Assessori Sigg.componenti della Giunta Comunale di Spinetoli
      Ai Consiglieri Sigg. componenti del Consiglio Comunale di Spinetoli
      Cari amici e autorevoli concittadini, ad oggi non ho riscontri ne comunicazioni di sorta rispetto alle eventuali decisioni assunte dall’amministrazione comunale in merito alle problematiche commesse alla presenza del piccolo stagno nei pressi della locale scuola media. Su quanto c’è da leggere nelle diciassette pagine 
      presenti nel forum tenuto aperto dagli amici di “Natura Mediterraneo” apprendo che l’Assessore Silvestri avrebbe prima ufficialmente annunciato di infossare lo stagno, per poi ricredersi ,tornando a scrivere: “l’assessore in questione sarei io, mi sono iscritto per poter dialogare con gli utenti interessati alla conservazione del laghetto della scuola Media, aspetto interventi e suggerimenti “.

      L’assessore,lo stagno,le rane,la scuola mi fanno venire in mente certi bei versi scritti da Giuseppe Giusti ( poeta toscano del risorgimento1809-1850), ma per essere attuale è più giusto interpretare il presente impegnando la mente cercando di ragionare su problema aperto che deve essere risolto. 

      Oggi è più facile farlo disponendo di elementi di ulteriore conoscenza sia del luogo che dei fatti,così in breve senza giri di parole l’amministrazione comunale dovrebbe pronunciarsi:

      – o sulla definitiva destinazione urbanistica dell’area che come è noto risulta storicamente inserita nel comparto urbano vincolato per l’ampliamento del plesso scolastico adiacente

      (confermato ciò per inderogabili ragioni di pubblica utilità è ovvio che l’area dovrebbe essere considerata patrimonio indisponibile e non dovrebbe ospitare in pianta stabile infrastrutture e insediamenti diversi che ne potrebbero compromettere l’originaria destinazione);

      – o sulla eventuale rinuncia all’interesse di pubblica utilità (ampliamento plesso scolastico) deliberando opportune varianti al PRG che consentano all’area inserita nel comparto urbano una diversa destinazione (parco pubblico/verde attrezzato/ecc…) quindi con conferma dell’attuale ingombro (stagno).

      Nel primo caso, anche se preventivamente autorizzato con atto amministrativo lo stagno andrebbe in ogni caso rimosso perché in palese contrasto con il vigente PRG procedendo nel rispetto delle leggi , in accordo con gli altri Enti istituzionali preposti,in particolare con l’Ufficio per la biodiversità istituito presso i comando territoriale del Corpo Forestale dello Stato.

      Nel secondo caso,con eventuale revoca dell’attuale vincolo urbanistico c’è la necessità di attivandosi immediatamente per regolamentare e regolare la situazione esistente creando condizioni vere di rispetto e di vivibilità per tutti, da realizzarsi a livello progettuale ed esecutivo con conferimento di incarico professionale ad un tecnico ambientalista ( se richiesto posso segnalarvene 
      qualcuno ) che ne determini le definitive modalità,senza improvvisazione alcuna e soprattutto senza necessità alzare nuovi steccati (barriere di reti ecc… )

      Sono certo che affidando alla vostra potestà decisionale a delle valutazioni tecniche date da soggetti pubblici e privati appositamente formati e qualificati,riuscireste a breve a risolvere il tutto nel miglior modo possibile.

      —————————————————————————————-

      Chi scrive cose a caso deve sapere che nello stato di diritto non si è mai liberi di decidere per gli altri,per cui ribadisco che insieme ai cittadini che rappresento abbiamo rivendicato e rivendichiamo il diritto di non essere molestati da eventi che si sono verificati per incuria e abbandono delle proprietà di altri, ma non possiamo decidere per chi,oltretutto, ha funzioni educative o di rappresentanza pubblica.

      Quel laghetto lo abbiamo visto e lo vediamo con gli occhi di sempre, ma non avremmo mai voluto vederlo posto nel mezzo di  “savana abbandonata”  che ha rappresentato per lungo tempo nel quartiere la vera vergogna.

      Con tutti gli altri ho sopportato i due aspetti negativi dati dall’eccessiva proliferazione della zanzare tigri e delle natrix che avevano eccezionalmente trovato qui condizioni ideali per loro nidificazioni e imparando qualcosa abbiamo capito che alla fine il laghetto ci entrava poco o nulla,tutto era probabilmente dovuto all’incuria e all’abbandono delle aree circostanti .Ora che l’erba è rasa,il prato è pulito e tutto è in buon ordine,non avvertendo più presenze di zanzare tigri e l’invasione dei rettili è forse il caso  di chiudere la fiaba,ma non prima di aver detto che dall’esperienza ho imparato ad apprezzare gli animali e in particolare i rettili,più degli uomini che per difetto non sanno andare eretti per parlarmi guardandomi negli occhi.

      Gino Schiavi

       

  • -11
    dl31

    caspio……

    Claudio ma da dove ti viene l’ispirazione per scrivere cosi tanti articoli…..cosi tanto ricchi di spunti !?!!?!?!?!?!!

    6 veramente FORTE !!!!!

    un tema che mi sta veramente molto a cuore è quello della natura……

    ….e sarebbe bellissimo se tutti i bambini del mondo, sin dalla tenera età, studiassero, cosi come questi bambini dell’articolo, i delicati ecosistemi naturali che ci circondano in pratica !!!!!!

    fai bene a parlare di questi piccoli eventi che accadono in questa società alla rovina, ma quando penso che tutta l’italia è completamente inquinata…stagni, fiumi, fiumiciattoli, corsi d’acqua, terre, valli, monti, mari, colline, falde d’acqua, animali, capre, pecore, mucche, latte, formaggi…..

    tutto completamente inquinato….bèh, quando penso a questo e vedo il dio denaro che regna sovrano le menti e le vite di tantissimi che si vendono l’anima per avere in cambio un po di vita da comprare per continuare a sopravvivere e a far sopravvivere questo sporco sistema del dio denaro !!!!!!!

    è il denaro il problema di tutto cio….e se volete ne possiamo parlare !!!!!!!

    vi dimostrero come sia semplice vivere senza !!!!!!

  • -12
    gas

    lEGA LADRONA

     

    Scusate ma devo passarla :)

  • -13

    In maniera esemplare, il biologo americano Michael Castle esamina il problema della deliberata, criminale distruzione della Terra.

     http://www.tankerenemy.com/2009/07/la-metodica-distruzione-della-terra.html

     Ecco che ora arriva Speedy Gonzales…

     Saluti

  • -14
    Giorex80

    byoblu ha scritto :
    Giorex… le foto sono nel video. Lo hai visto il video?http://www.youtube.com/watch?v=VGGWr9vab_c

     

    sisi certo che l’ho visto, l’ho fatto vedere a tutti in famiglia figurati ed hanno apprezzato alla grande :D.. io mi riferivo al forum perché li ce ne sono anche altre. 

  • -15
    Zosy

    Complimenti Claudio! E’ incredibile come tu riesca a toccare tematiche molto differenti tra loro e ad essere sempre molto competente, preciso e scrupoloso nella selezione delle informazioni da divulgare. Questa capacità si chiama grande professionalità! ;-)
    Quanto al post in questione..cercherò di diffondere il più possibile..anche se credo che si tratti di un problema essenzialmente culturale e che sia necessario ripartire dal creare un legame emotivo tra l’uomo e la Natura perchè, come diceva Stephen Jay Gould, nessun uomo salverà mai ciò che non ama!

  • -16
    Cesare G.

    Non so cosa darei perché i miei figli possano avere la stessa fortuna degli scolari di questa scuola…

    Mi fanno pena queste persone che si alleano in comitato per cementificare lo stagno in modo da eliminare definitivamente la schifossisima biscia…

    Chi glie lo spiega che invece dovrebbero ringraziare il cielo di poter usufruire di un antidoto naturale contro il proliferare di topi, ragni, ecc. invece di essere costretti ad adoperare VELENOSISSIMI e COSTOSI prodotti chimici?

    Povere menti civilizzate!

  • -17
    Riccardo Banchi

    Ottimo articolo, che purtroppo racconta la verità.

    Scrivete al Sindaco (io l’ho già fatto), è la cosa da fare, mentre in paese sarebbe da proporre una raccolta di firme a difesa di quel posto meraviglioso!

    Riccardo Banchi

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Traditi Sottomessi Invasi – Antonio Socci

Antonio Socci - traditi sottomessi invasi Antonio Socci, saggista e giornalista, autore su "La Verità" di un articolo dal titolo: "La religione civile della moneta unica cappio al collo della nostra sovranità", convertito sulla via di Damasco, dall'idea che lo stato fosse il problema e il mercato fosse la soluzione, alla piena...--> LEGGI TUTTO

CASSANDRO CROSSING: SALTATE GIÙ DAL TRENO – Rocco Bruno

CASSANDRO CROSSING: SALTATE GIÙ DAL TRENO - Rocco Bruno C'era una volta una società pacifica e in connessione profonda con il senso delle cose e della sua esistenza, che era ancora capace di attribuire grande importanza alla sperimentazione dell'Otium, in contrapposizione al Negotium. Poi, l'Uomo di Neanderthal fu conquistato e distrutto dall'Homo Sapiens, che poi...--> LEGGI TUTTO

Con le bombe o con i cambi fissi – Sergio Cesaratto

Sergio Cesaratto - Con le bombe o con i cambi fissi Come costringere l’Italia a ridurre il suo debito pubblico, costi quel costi? L’ossessione di Merkel e Macron emerge chiara, ancora una volta, dal documento firmato da quattordici economisti franco-tedeschi finanziati dal centro studi CEPR. Sergio Cesaratto, docente di "Politica Economica ed Economia dello Sviluppo" all'Università di...--> LEGGI TUTTO

Il totalitarismo che verrà – Maurizio Blondet

Maurizio Blondet - Il Totalitarismo che verrà Esclusiva intervista al grande vecchio eretico del giornalismo italiano, Maurizio Blondet, seguitissimo in rete, autoesclusosi dal circo mediatico italiano a causa della sua natura ostinatamente in direzione contraria e delle sue idee politicamente scorrette per antonomasia. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

Vogliono Abolire le News – Giulietto Chiesa

VOGLIONO ABOLIRE LE NEWS yt Giulietto Chiesa, giornalista e politico, torna sull'argomento delle Fake News e sulla nuova linea di Facebook, che da un lato assegna a "Pagella Politica" il ruolo di determinare se una notizia è vera o falsa, inserendo il famigerato bottone rosso, e dall'altro penalizza le pagine di...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

False Fake News: iniziano a fioccare le querele

difesa contro le false fake newsL'avvocato Giuseppe Palma ha appena inviato una diffida legale all'Huffington Post, che lo aveva citato contestualmente a un articolo dove si parlava di presunte "bufale" dei movimento contrari all'Euro. Il mercato delle cosiddette "fake news", inaugurato da Hillary Clinton e gonfiato ad arte dall'area progressista (in Italia con il...--> LEGGI TUTTO

Gli esperti di diritto sulla Catalogna? Sono dei pirla.

Catalogna Governo centrale di Paolo Becchi Eccoli alla carica sui giornaloni gli esperti del diritto, e più sono esperti e più sono dei pirla. Fantozzi docet. Il referendum per l’indipendenza della Catalogna è «illegale». Sì, lo è: è contro la Costituzione spagnola, contro l’«unità indissolubile» dello...--> LEGGI TUTTO

Due piantine di Cannabis per lenire dolori atroci: in prigione a 63 anni!

prigione malato cannabisTRENTO. Il ricorso in Cassazione è stato rigettato. L'uomo di 63 anni che a Trento era stato trovato in possesso di due piante di marijuana che coltivava per uso personale, per lenire i dolori atroci della sua malattia, è stato giudicato colpevole in via definitiva. Andrà in prigione. ...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Il gioco responsabile al tempo del mobile

casino mobile La crescente diffusione delle nuove tecnologie ha radicalmente modificato gli stili di vita e le abitudini degli individui, contribuendo alla formazione di una cultura sempre più digitale. Dal 13° rapporto Censis-Ucsi sulla Comunicazione (2016) emerge che il 74% della popolazione italiana ha libero accesso ad una...--> LEGGI TUTTO

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Guest post

La storia degli appendiabiti

quadro appendiabiti cappotto cappello Si possono appendere le scarpe al chiodo quando si smette di giocare a pallone. Si possono appendere i panni al sole, le speranze a un filo, i quadri al muro, i condannati a un legno e i festoni sulle porte. Poi si possono appendere i vestiti...--> LEGGI TUTTO

Realizzata la prima video chiamata quantistica intercontinentale al mondo

Chiamata quantisticaIl satellite cinese Micius torna a far parlare di sé e stabilisce un nuovo record, quello della prima videochiamata quantistica della storia tra Vienna e Pechino. Circa tre settimane è avvenuto un evento eccezionale che modificherà totalmente il sistema di comunicazioni come lo...--> LEGGI TUTTO

Il Messico a meno di 40 euro al giorno!

Messico Amo il Messico. E' pieno di vibrazioni, è un paese meraviglioso, pieno di gente amichevole, con una energia speciale che vi fa riscoprire l'amore per la vita, con un'architettura spettacolare, con una storia che affonda le radici nelle profondità dei millenni e... con un cibo davvero...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Vi spiego Casapound – Marco Mori

Vi spiego Casapound - Marco Mori Marco Mori, avvocato ligure noto per le sue battaglie in difesa della Costituzione, spiega a Byoblu il programma di Casapound Italia e perché ha accettato di candidarsi.  (altro…)...GUARDA

Sei contro l’Europa? Non lo sai, ma in realtà ne vuoi di più! Rocco Buttiglione

Sei contro l'Europa? In realtà non sai che vuoi di più! - Rocco Buttiglione Alla presentazione del libro "Ordoliberismo e Globalizzazione", Rocco Buttiglione sostiene che la gente è contro l'Europa perché non c'è abbastanza Europa, ma che se ci fosse più Europa la gente invece sarebbe contenta. (altro…)...GUARDA

Il plusgodimento erotico del neolibertino sessuale – Diego Fusaro

Diego Fusaro - Il plusgodimento erotico del neolibertino sessuale C'è un nesso tra la disarticolazione dei rapporti tra i cittadini e lo Stato e la disgregazione delle strutture sociali in cui la sessualità si esprime? Esiste una forma di relazione possibile tra i contratti occasionali prediletti dal neoliberismo economico e il sesso occasionale, di una...GUARDA

Debunker di Stato: la conferenza stampa di Minniti e Gabrielli sui nuovi poteri della polizia postale

DEBUNKER DI STATO Sintesi della conferenza stampa di ieri, a Roma, del Ministro dell'Interno Marco Minniti e del capo della polizia Franco Gabrielli, che presentano il nuovo nucleo operativo di debunking della Polizia Postale, la quale avrà il potere di verificare e certificare le notizie, e anche di chiedere...GUARDA

Diego Fusaro su Papa Francesco: ispirato da George Soros

Diego Fusaro su Papa Francesco - Ispirato da Goerge SorosDiego Fusaro, filosofo noto ai dibattiti televisivi, critico sulla globalizzazione e sulle élite che la sostengono, analizza e critica il discorso di Papa Francesco sull'accoglienza dei migranti. ...GUARDA

Diego Fusaro contro il Black Friday: l’apice della mondializzazione, come Halloween.

Diego Fusaro - Black Friday no grazie Analisi lucidissima e impietosa di Diego Fusaro sul Black Friday...GUARDA

L’ex capo di Stato Maggiore in Iraq: “Bush Jr e Berlusconi erano nella stessa loggia massonica, ma salvarono Nassiriya”.

NICOLO GEBBIA - L'invasione degli Ultra Massoni - Video Il Generale in pensione dell'Arma dei Carabinieri, Nicolò Gebbia, parla della pervasività delle infiltrazioni massoniche, a tutti i livelli, e rivela che persino durante la guerra del Golfo, la città di Nassiriya venne risparmiata grazie al fatto che Silvio Berlusconi e Bush jr. appartenevano alla stessa...GUARDA

Antonio Ingroia: “Fuori dai trattati, costi quel che costi”.

INGROIA - FUORI DAI TRATTATI - 1280 Per Byoblu, da Roma, Eugenio Miccoli Oggi alla Camera dei Deputati, Antonio Ingroia e Giulietto Chiesa hanno presentato “Lista Del Popolo”, un’alleanza della società civile per il ripristino della sovranità nazionale, l’attuazione della Costituzione, la rinegoziazione o lo stralcio dei trattati europei, l’abolizione del Fiscal...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>