Ritorno al futuro

 

In Finlandia 100 megabit a testa sono un diritto come quello di cittadinanza. L’Islanda ha appena approvato all’unanimità una risoluzione che la renderà il Paradiso dell’Informazione, istituendo il diritto di bloggare in un mondo libero da querele. Noi non siamo neanche più il fanalino di coda. I fanalini di coda vanno perlomeno nella stessa direzione del resto del convoglio. Noi andiamo in direzione ostinata e contraria.

Einstein scoperse che tanto più velocemente due treni si allontanano l’uno dall’altro, tanto pià il tempo scorre a velocità diverse per i viaggiatori dell’uno e dell’altro convoglio. L’Italia si allontana dalla modernità a passo spedito. Il tempo, per gli italiani, oramai si muove all’incontrario. Siamo tachioni: viaggiamo all’indietro verso il medioevo dell’informazione.

Questo è un blog frequentato da gente umile, con i piedi per terra. Non siamo per nulla megalomani nè esaltati. Infatti non vogliamo cambiare il mondo: ci limiteremo a cambiare l’Italia. Nel tempo libero, s’intende. Portiamo in questo paese oscurantista e retrogrado una ventata di futuro: chiediamo l’approvazione di una Italian Modern Media Initiative.

Per una Italian Modern Media Initiative è una pagina sociale. Raggiunti qualche migliaio di iscritti, diventerà patrimonio collettivo e andrà in autogestione. Mettete il vostro “Mi Piace” e fatelo mettere ai vostri amici. Creiamo un movimento trasversale che inverta lo scorrere del tempo negli orologi di Montecitorio e di palazzo Madama. E’ l’ora del ritorno al futuro.

 

Arruolati anche tu nel movimento che vuole una
ITALIAN MODERN MEDIA INITIATIVE
metti il tuo “Mi Piace

 


Nel frattempo, questo è il testo della lettera aperta a Corrado Calabrò con la quale io, Guido Scorza, la Federazione delle micro web-tv e tutti i firmatari in calce chiediamo all’AGCOM di rivedere la regolamentazione che, qualora divenisse operativa, costringerebbe molte web-tv e anche qualche videoblogger a cessare la propria attività.

Ill.mo
Pres. Corrado Calabrò
Presidente Autorità per le Garanzie nelle ComunicazioniIll.mo Presidente,all’indomani del varo del c.d. Decreto Romani, Lei ha manifestato forti perplessità sul testo del provvedimento, dichiarando alla stampa che “Un filtro generalizzato su internet da una parte è restrittivo, come nessun paese occidentale ha mai accettato di fare, dall’altra è inefficace perchè è un filtro burocratico a priori“.Lo scorso 6 luglio, nel prendere la parola alla Camera dei Deputati, per la Sua relazione annuale, ha sottolineato come “I seri problemi generati da internet non obliterano la sua insostituibile funzione informativa” e ricordato come “è stato giustamente osservato che se ci fosse stato internet l’Olocausto non avrebbe potuto essere ignorato“.Si è trattato di dichiarazioni importanti perchè provenienti da un profondo conoscitore delle dinamiche dell’informazione offline ed online e perchè costituenti un segnale di grande attenzione e sensibilità dell’Autorità che Lei presiede verso la Rete, la sua multiforme natura e le importanti differenze sussistenti tra questo nuovo media ed il mondo dell’informazione tradizionale.

Gli schemi di Regolamento sulla disciplina dell’attività di fornitura di contenuti audiovisivi in modalità lineare e on demand, sui quali, nelle scorse settimane, con le Delibere n. 258 e 259, la Sua Autorità ha promosso due distinte consultazioni pubbliche, tuttavia, sembrano muovere da presupposti lontani anni luce da tali dichiarazioni e condurre a conclusioni incompatibili con la convinzione da Lei reiteratamente manifestata di voler rispettare la natura della Rete e le peculiarità dell’informazione online.

Tali Regolamenti che il c.d. Decreto Romani ha demandato alla Sua Autorità di emanare, infatti, minacciano di obbligare migliaia di soggetti – giovanissimi, non imprenditori o piccoli imprenditori – a confrontarsi con un’infrastruttura burocratico-amministrativa impegnativa, a richiedere un’autorizzazione per l’esercizio della propria attività anche se poco o niente affatto lucrativa, a versare un importo tra i 3 ed i 6 mila euro per rimborsare alla Sua Autorità i costi di gestione dell’istruttoria che sarebbe necessaria al rilascio delle autorizzazioni ed ad iscriversi nel Registro unico degli operatori della comunicazione.

Gli stessi Regolamenti, inoltre, appaiono destinati ad imporre a tali soggetti stringenti obblighi di conservazione e registrazione dei contenuti diffusi al pubblico nonchè l’obbligo di rettifica previsto dalla vecchia legge sulla Stampa a carico dei professionisti – giornalisti ed editori – dell’informazione.

Siamo consapevoli che il c.d. Decreto Romani circoscrive in maniera importante il margine di autonomia della Sua Autorità nel dettare la disciplina secondaria della materia e, ad un tempo, siamo convinti che la formulazione dei due schemi di Regolamento in termini tanto distanti dalle posizioni da Lei manifestate pubblicamente sia dovuta alla complessità ed al livello di articolazione dell’attività svolta da AGCOM in questo clima di grande tensione e fermento nel mondo dell’informazione.

E’ proprio muovendo da questi presupposti che Le chiediamo di tornare ad esaminare – con il contributo di quanti hanno già rappresentato l’intenzione di partecipare alle consultazioni promosse – i due schemi di Regolamento ed a intervenire al fine, almeno, di rimuovere le più eclatanti e preoccupanti anomalie in essi contenute.

Allegate alla presente, troverà le risposte ai quesiti posti dall’AGCOM agli interessati nell’ambito delle due citate consultazioni.

Ci auguriamo che la Sua Autorità – come di recente avvenuto anche in occasione della predisposizione dello Studio sul diritto d’autore – voglia confermarsi attenta ai problemi ed alle questioni della Rete, senza sottrarsi al proprio ruolo di Autorità di controllo e regolamentazione ma, ad un tempo, interpretando tale ruolo in modo moderno e coerente con le dinamiche della circolazione delle idee e dei contenuti nello spazio telematico.

Con osservanza,

Giampaolo Colletti – Femi – Federazione Italiana micro web TV
Juan Carlos de MartinNexa Center for Internet & Society
Guido ScorzaIstituto per le politiche dell’innovazione
Claudio MessoraByoblu
Arianna Ciccone – Festival Internazionale del giornalismo – Valigia Blu
Vittorio ZambardinoScene digitali
Alessandro GilioliPiovono Rane
Laura RicciOrvieto TV

Fai una microdonazione con Flattr Flattr this
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

10 risposte a Ritorno al futuro

  • 1

    io continuo a litigare con mia moglie perchè dice che dovrei pensare a vivere e non a stare sempre su internet a leggere. Non ci riesco a essere rinc*****nito e addomesticato dal video.

    vai avanti claudio!!

    • 1.1
      alsalto

      @acimoto, con tutto il rispetto del mondo, si rischia di rinc*****nirsi ed addomesticarsi anche attaccati al web.

      Personalmente mi impongo un tempo massimo da passare ogni giorno in rete proprio per questo fatto, vanto di aver eliminato la tv da anni e poi che faccio? Mi rinc*****nisco in rete? No, no.

      Per informarsi in rete basta un’oretta al giorno tutti i giorni, con il tempo che risparmi ti curi l’orto che fa bene due volte.

      Ciao.

  • 0
    Marsicano

    Scusa Claudio, ma per i refrattari a facebook come me non c’è speranza di partecipare a queste iniziattive?

  • -1
    robertosa

    L’attenzione sul tema delle intercettazioni e su tutti quei temi ad esso collegati come la liberta’ di informazione, la liberta’ di esprimersi, su quotidiani oppure sul web deve restare altissima. Anche se il periodo e’ vacanziero la posta in gioco e’ altissima ed occorre fare ed avere informazione il piu’ libera possibile su ogni mezzo. Internet e’ il mezzo all’avanguardia ed occorre , come nella stragrande maggioranza dei paesi liberi, mantenerlo libero ed aperto a tutti. L’ esempio della Cina , che interviene per limitarne l’uso e la fruizione, deve rimanere il piu’ possibile isolato e distante.       

  • -2

    Grazie Claudio!

  • -3

    WEB: PUBBLICHEREMO SU SERVER ISLANDESI
    http://www.youtube.com/user/Gys6#p/u/13/rOwSKjoOS-4

  • -4

    Al riguardo di censura della Rete, segnalo questo articolo. Ricordo che l’ottima Burgenmeister si è occupata dei seguenti temi: vaccini tossici, pandemie indotte, scie chimiche (vedi http://www.tankerenemy.com), attentato all’aereo con cui è stata decapitata la classe dirigente polacca, autoattentato alla piattaforma petrolifera Deep horizon etc.

     

    Saluti

  • -5
  • -6
    ggca

    Fighter ha scritto :
    cit

    temi: vaccini tossici, pandemie indotte, scie chimiche (vedi http://www.tankerenemy.com), attentato all’aereo con cui è stata decapitata la classe dirigente polacca, autoattentato alla piattaforma petrolifera Deep horizon etc

    mi pare abbiano atteso pure troppo per internarla in un manicamio

  • -7
    GianniGirotto

    Credo sia inoppugnabile affermare che i Paesi che investono nelle ICT avranno un vantaggio competitivo rispetto a quelli più arretrati in tal senso.

    In Italia uno dei colli di bottiglia ancora più diffusi è la mancanza di disponibilità di ADSL in moltissime zone.

    Riporto pertanto un mio piccolo contributo per la soluzione di tale problema, rimandandovi all’inizio di questa pagina http://giannigirotto.wordpress.com/risparmio/, nella quale ho riportato tre articoli con soluzioni wireless specifiche, alcune delle quali già commercializzate diffusamente, altre di cui non sono sicuro, ma almeno tecnicamente pronte.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

In India schedature biometriche di massa ed eliminazione del cash oltre le 500 rupie.

india schedatura di massa e via i contanti La demonetarizzazione dell'India Lo scorso 8 novembre il nuovo primo ministro indiano Narendra Modi dichiarava fuori corso le banconote da 500 e 1000 Rupie, responsabili di circa l'85% del cash in circolazione in India. Sarebbe come se in Europa venissero eliminate in poche ore le banconote da...--> LEGGI TUTTO

La violazione della legge sulla propaganda elettorale. Registrate e denunciate.

Registra e denuncia violazione della legge sulla propaganda elettorale Ancora adesso, mentre scrivo, a votazioni in corso, se aprite i social network vi potete imbattere facilmente nella propaganda a favore del Sì al Referendum Costituzionale. La campagna per il Sì in rete è stata invasiva e ai limiti dell'illegalità. Cosa dice la...--> LEGGI TUTTO

Grazie Giorgio Napolitano!? Chapeau!? Si sono bevuti il cervello!?

M5S Grazie Giorgio Stiamo parlando di Giorgio Napolitano? Quello che nel 2011 ha spianato la strada alla troika del governo Monti? Quello che ha firmato qualunque cosa? Quello che nel 2013, quando c'erano le consultazioni per formare un nuovo governo, ha chiamato al Quirinale Pdl e Pd ignorando il...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Il terribile errore: “È il momento più pericoloso per l’umanità: le élite imparino ad essere umili”. Stephen Hawking

stephen hawkings attente elite di Stephen Hawking, fisico teorico e scrittore Essendo un fisico teorico che vive a Cambridge, ho vissuto la mia vita in una bolla di eccezionale privilegio. Cambridge è una città insolita, tutta incentrata su una delle grandi università del pianeta. All'interno di questa...--> LEGGI TUTTO

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

La lobby dello zucchero uccide – i nuovi documenti tenuti nascosti

la lobby dello zucchero uccideNEW YORK: Decine di scienziati, negli Anni 60, furono pagati dall'industria americana dello zucchero per sminuire il collegamento tra consumo di zucchero e problemi cardiaci e spostare così l'attenzione sui grassi saturi. A rivelarlo sono una serie di nuovi documenti scoperti recentemente da un ricercatore della University of California di...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Come funziona l’Italia: noi siamo quelli con il fiore in mano

Come funziona l'ItaliaCome funziona l'Italia Ecco come funziona la nostra società. Questa è l'Italia. E, ...caso mai cercaste il pallino "voi siete qui", in questo disegno noi siamo quelli con il fiore in mano....--> LEGGI TUTTO

I nanorobot a controllo mentale che vi osserveranno.

I NANOROBOT A CONTROLLO MENTALE CHE VI OSSERVERANNOPer la prima volta, una creatura vivente è stata controllata dall'uomo utilizzando esclusivamente il pensiero, grazie a nanorobot che hanno rilasciato all'interno di alcuni scarafaggi dosi programmate di farmaci, in risposta all'attività cerebrale di chi ha condotto l'esperimento. Una tecnica che - sostengono già alcuni - potrebbe essere molto utile per il trattamento...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Rosi Bindi: sono i Cinque Stelle a volere il vitalizio!

Rosi Bindi Rosi Bindi: sono i Cinque Stelle che vogliono il vitalizio!...GUARDA

Roberto Fico (M5S): basta con gli uomini soli al comando!

Roberto FicoRoberto Fico, deputato M5S a capo della Commissione di Vigilanza Rai, risponde sulla questione della legge elettorale e sulle voci di una sua candidatura alla guida di un possibile Governo a 5 Stelle. ...GUARDA

Renzi si è dimesso: il video dell’annuncio in diretta dal Quirinale

renzi-dimissioni-quirinale Matteo Renzi ha dato le dimissioni. Aperta la crisi di Governo. L'annuncio in diretta dal Quirinale, dopo il colloquio con Sergio Mattarella. Da domani alle 18 partono le consultazioni. Il calendario sarà reso disponibile dall'ufficio stampa del Quirinale....GUARDA

Referendum: vinta una battaglia, ma la guerra continua – Diego Fusaro

fusaro-vinta-la-battaglia-ma-non-la-guerra "L'élite mondialista tornerà presto o tardi ad attaccare la Costituzione e lo Stato sovrano nazionale. Il suo obiettivo è quello della distruzione degli stati sovrani nazionali, che dopo il 1989 sono i soli ancora a resistono come luoghi del primato della politica sull'economia. La battaglia è...GUARDA

Attenzione: ecco come vogliono ribaltare l’esito del referendum

come-ti-ribalto-il-referendumATTENZIONE: ieri sera ho fatto questo video. E stamattina... zac: La Stampa conferma tutto: Padoan vuole chiedere aiuti all'ESM. Sapete cosa significa? Significa RIBALTARE IL NO AL REFERENDUM e prendersi in casa la Troika. QUESTO NON DEVE ACCADERE. Non c'è nessun Governo legittimo attualmente nel Paese, e qualunque decreto legge...GUARDA

La vittoria dell’informazione e i pericoli del dopo Renzi

claudio messora Il No al referendum costituzionale è la vittoria dell'informazione contro chi pensava che per convincere gli italiani a votare basta una comunicazione semplificata, comprensibile a un bambino delle scuole medie. La sconfitta di Renzi passa anche per una ipersemplificazione della Comunicazione che non ha convinto e...GUARDA

Barbareschi ai giovani: “Siete superficiali! Avete votato no per ribellarvi al paterno!”

Barbareschi ai giovani: "Siete superficiali! Avete votato no per ribellarvi al paterno!" Luca Barbareschi traccia un quadro deprimente dei giovani che hanno votato no al referendum: sarebbero disinformati, superficiali, privi di strumenti, e con un grosso problema con il paterno, che li induce a ribellarsi contro qualsiasi cosa senza mai entrare nel merito....GUARDA

Barbareschi: siamo ascoltati e spiati da tutti i telefonini.

barbareschi-siamo-tutti-spiati-icona-play Luca Barbareschi, il popolare showman ora direttore del Teatro Eliseo a Roma, ha un'idea ben precisa sulla società della comunicazione digitale. A RaiNews24, il giorno dopo del voto al referendum, dice: "Siamo in democrazia... Capisco che ormai siamo ascoltati e spiati...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>