Le mafie alzano il tiro sul web

 Si fa presto a dire “Bravo, continua così!“. Click. Commento postato. Fine. Diverso è metterci la faccia. Metterci la faccia significa spesso metterci anche e soprattutto il culo. Perché il web è una guerra all’incontrario.

 

 

Quando il re dichiara guerra a uno stato confinante, raduna i suoi generali e comanda loro di portare i soldati in guerra. Lui osserva, con comodo, dalla sua posizione privilegiata, e prende decisioni opportune. Eventualmente, alla fine è l’ultimo a cadere. Talvolta gli si riservano condizioni privilegiate.

Quando un blogger dichiara guerra al sistema, viceversa, sono i soldati che radunano lui, lo mandano avanti, osservano dalla loro posizione privilegiata e comandano. Fai questo. Fai quello. Bravo. Così non va. Sei un grande. Fai schifo... Eventualmente cadesse, morto un blogger se ne fa un altro. Loro, i soldati, se ne stanno col telecomando in mano a dissertare sulle migliori strategie belliche. Se gli italiani della televisione sono un popolo di allenatori, gli italiani della rete sono un popolo di consulenti politici e di professionisti dell’antisistema.

Poi succede che un giorno fai uno scoop, scopri qualcosa che non dovresti scoprire, e provi una strana sensazione: hai paura. Hai paura perché alle tue spalle non c’è Bettino Craxi, non c’è Eugenio Scalfari, non c’è la massoneria, non ci sono la P3, lo stato pontificio, Zorro, Zio Paperone né la Cavalleria Rusticana. Dietro al culo non hai niente e nessuno, nonostante il tiro al piattello di chi ti vuole servo di quello o di quest’altro. Se ti vengono a prendere, è la volta buona che non ti trovano più.

Il web è anche questo: tutti editori di se stessi. Tutti soldati senza esercito. Tutti John Rambo. Fino a quando non inizi a sospettare che stai galleggiando su un mare di merda e che te la stiano mettendo nel di dietro. Quando va bene ti danno una targhetta, quando va male ti danno una lapide. Intanto gli altri, quelli con lo stipendio e con la casacca, ingrassano e prosperano. Si prenderanno anche del farabutto, del servitore, dello yes-man, ma prosperano. E forse fanno bene: il loro obiettivo è arrivare alla tomba nella maniera più indolore possibile.

Chi fa sbaglia, ma non è il peggiore. Il peggiore è chi non fa niente. Non è necessario buttarsi nella mischia personalmente. C’è chi non ha tempo, chi non ha il fisico, chi è ancora sano di mente e ci tiene al posto di lavoro, perché dopo avere gettato la maschera dell’ipocrisia e degli opportunismi, è chiaro che non lavorerai mai più, da nessuna parte. Tuttavia, se non si riesce a fare, almeno si può dare. Pretendere informatori liberi da tutto e da tutti, senza legami di nessun genere con nessun partito, con nessun movimento, con nessun giornale, con nessun gruppo economico, con niente e nessuno, neppure con se stessi – visto che esiste un conflitto di interessi persino con i propri bisogni – è come volere la botte piena e la moglie ubriaca. L’unico modo per avere un informatore libero anche nella forma, oltreché nella sostanza, è che i suoi lettori diventino a tutti gli effetti i suoi editori. Devono essere disposti a sostenerne le battaglie, a fare una colletta per le eventuali querele, a fargli da scudo quando le cose si mettono male.  Devono mettersi in testa che devolvere una quota mensile dei loro anche miseri guadagni a chi fa un buon lavoro è l’unico sistema di tagliare fuori gli intermediari e ogni interesse che non sia quello del cittadino. Flattr è un buon sistema e tutti dovrebbero farsi un account. Bastano due euro al mese, quindi non ci sono scuse.

 Christian Abbondanza, insieme alla Casa della Legalità, svolge un’azione di contrasto alle mafie davvero encomiabile. Questa la situazione in Liguria. La ‘ndrangheta si è accorta che il web fa paura ed è passata alle maniere forti: metodi old-style per radere al suolo il web 2.0: mitragliate, spezzatino di gambe, avvertimenti in salsa GodFather. Se vi cagate addosso alla sola idea di esprimere un commento forte su un blog, immaginate come potreste sentirvi quando arriva la telefonata di uno che vi preannuncia un omicidio cruento: il vostro. Inoltre, tutti i siti del savonese sono amichevolmente invitati a non pubblicare né linkare le denunce della Onlus ligure. Il Popolo Viola di Genova non ci sta.

Tante volte abbiamo detto sulle pagine di byoblu.com che la rete è sotto attacco, ma non intendevamo certamente questo. I Peppino Impastato ci servono vivi. Delle commemorazioni ci importa ‘na sega. Per questo è necessario parlarne. Ora.

 LE MAFIE ALZANO IL TIRO SUL WEB
 di Christian Abbondanza

 

Caro Claudio,

le mafie stanno alzando il tiro, sia i GULLACE-RASO-ALBANESE ed i PIROMALLI, sia i MORABITO-PALAMARA-BRUZZANITI.

Settimana scorsa ci hanno dovuto scortare gli agenti della PdS mentre altre due pattuglie “trattenevano” per identificazione i tre fratelli FOTIA. Nei giorni scorsi è giunta una telefonata di minacce da parte di un soggetto legato ad alcune società coinvolte nelle recenti operazioni della DDA di Milano a carico di “imprese” della ‘ndrangheta con forti interessi sia in Lombardia che in Liguria. Nel frattempo, grazie ad una preoccupante superficialità della DDA di Genova, il boss GARCEA, quello su cui abbiamo puntato i riflettori a marzo, è riuscito a scappare ed è latitante. Inoltre, ci risulta che si facciano molte pressioni (li chiamano sempre “consigli“) ai siti internet del savonese perché omettano di pubblicare le inchieste ed i documenti che rendiamo noti su lor signori.

Siamo in attesa che scattino le operazioni giudiziarie ed alcuni provvedimenti di “prevenzione” oltre che quelli “amministrativi” su alcuni Comuni e Società. Tutte iniziative che siamo riusciti a strappare dopo anni di lavoro con i reparti investigativi e con il nuovo Procuratore di Savona (lo stesso che, con Del Gaudio, fece condannare Teardo). Iniziative che vecchie protezioni politiche e massoniche delle cosche (anche nell’ambito della magistratura) stanno cercando di rallentare.

Inoltre si sta lavorando per mettere sotto inchiesta amministrativa un paio di Comuni della Provincia di Genova dove le cosche hanno forti entrature e imprese monopoliste, diversi Comuni del savonese e tre dell’imperiese. (in merito a questo abbiamo proceduto ad inviare tre dossier – al prefetto di Genova, di Savona e di Imperia).

Sui PIROMALLI ed il loro esponente in Liguria, abbiamo effettuato un’offensiva questa estate. Lo stesso ci ha aggredito con alcuni dei suoi uomini in pieno giorno durante un volantinaggio, per questo prima abbiamo presentato querela formale e poi siamo tornati con una conferenza stampa davanti alla “sua” villa.

La cosa che non ci si perdona è quella di aver fatto emergere ed indicato con chiarezza i rapporti dei politici, amministratori pubblici, sindacato e grandi imprese (a partire dalle coop) con gli esponenti e le società delle cosche. E’ finalmente arrivata dagli atti dell’indagine dei ROS anche la conferma su quanto dicevamo da anni: Cosa Nostra e ‘Ndrangheta in Liguria sono ormai alleate, con iniziative comuni.

Fai una microdonazione con Flattr Flattr this
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

12 risposte a Le mafie alzano il tiro sul web

  • 1

    c**zo se hai ragione Claudio. Il primo passo dovrebbe essere quello di metterci la faccia, far vedere che dietro un nick c’è una persona reale e bisognerebbe farlo in tanti per far vedere che siamo e non siamo in pochi!

    Quando ti ho mandato un contributo o quando ho acquistato il dvd beh con te mi sento sempre in difetto proprio per il gran lavoro che fai… e mi sentirò così anche quando ti manderò il prossimo contributo, che farò presto!

    Se vogliamo giornalisti liberi bisogna essere noi gli editori di loro, ma non per farli sopravvivere bensì vivere e anche bene possibilmente. Non capisco perché un giornale come Il fatto non ti abbia mai contattato, sono certo che ne saresti all’altezza e avresti tutta la libertà che meriti. Non capisco neanche il perché il tuo blog non sia ospitato in quel sito… Misteri della fede! Io cmq continuo a rompergli le palle :P

  • 0
    FitTizio

    Anche secondo me il problema sta tutto li, nel 10% di “rimborso spese”. L’idea di Flattr invece è giusta. E’ la strada che penso andrà presa nel futuro (forse non troppo lontano) per risolvere il problema copyright/copyleft e compagnia cantando. Ma non penso debba essere gestita da privati, bensì dallo stato (ma in modo serio ovviamente, non dai ladri) e le donazioni non volontarie ma tasse in proporzione al reddito. E ovviamente una serie di pesi e contrappesi per evitare che i soldi finiscano in maggioranza nelle min***ate molto popolari piuttosto che nelle cose serie poco popolari (una sorta di correzione alla stupidità umana con cui dobbiamo sempre fare i conti, vedi visualizzazioni video p****nata su youtube citate dal buon Byo diversi post fa). I problemi tecnici connessi alla creazione di questi pesi e contrappesi sono ovviamente molto grossi, ma in un futuro non molto lontano potrebbero essere risolti.

    • 0.1
      FitTizio

      …dimenticavo…

      Oltre al sistema di contrappesi sottintendente una attribuzione automatica di qualità ovviamente c’è da risolvere l’enorme problema dell’attribuzione di “originalità” alle idee, e alle realizzazioni. Insomma perché il sistema funzioni bene (=rimangano scontente il minor numero di persone possibili, netto miglioramento della qualità della vita di tutti) e sia davvero una Soluzione, c’è da risolvere i due problemi non completamente disgiunti di attribuzione di qualità e originalità.

      Sono ottimista e confido che in un futuro non troppo lontano si possa risolvere entrambi in modo soddisfacente.

  • -1
    Tax

    La cosa forse più inquietante in seguito alle denunce contenute in questo articolo…. il solo leggerle con un minimo di attenzione fa trasalire….

  • -2

    Ciao.
    Su Flattr. Non credo sia il massimo, come idea. Nel senso che per *l’alto $ervizio* che intenderebbe rendere (dice), preleva un 10% (pulito) dalla solidarietà. A questo punto cos’avrebbe/renderebbe più di un PayPal?
    A mio avviso nulla. Pertanto, il blogger fa prima – e forse meglio – a mettere il bottoncino "Dona", eccetera.
    Anni fa comparve in Rete in Francia della gente che apparentemente "raccoglieva soldi per progetti benefici". Che c’erano ovviamente, solo che i ‘tapini’ trattenevano per sè il "giusto compenso", anche loro un 10% prima di mandare (dicevano) il rimasto in Africa. Durò poco tempo, ma abbastanza per accalappiare un buon numero di ‘anime belle’.
    Le "offerte" alla CEI ha lo stesso identico sapore di fondo, ma vuoi mettere?? I "topi di fogna" parassiti francesi, mica avevano la Cappella Sistina in soggiorno…
    Un’altro caso di fregatura $olidale sul "5xmille" è la Fondazione Vajont . Che sfrutta "location" esclusiva, le suggestioni di Paolini e Martinelli e persino la faccia dell’ignaro Ciampi.

    Peccato solo che siano una cosca di inso$pettabili delinquenti (l’ex sindaco l’ho già denunciato per mafia e falso ideologico)

    Sulla "Fondazione Onlus" … ci sono pure le Associazioni (a delinquere) Istituzionali per la Memoria, così come esistono le "cooperative" siciliane parallele create dalla mafia. Io ne conosco una, purtroppo: la Fondazione Vajont, quella che dieci giorni dopo l’ipocrita anniversario e – ATTENZIONE!! – il giorno seguente la $ua elezione (18 ottobre 2004) attraverso il $uo fresco "Presidente" e sindaco, sfratta i Sopravvissuti (19 ottobre 2004)
    http://www.vajont.info/la_porcata_del_sindaco.html
    Controprova, Sponsor$ della Fondazione:
    http://www.vajont.info/paniz/2pregiudicatiEmezzo.jpg
    Dove:
    A) En&En: Vascellari Valentino, all’epoca presidente di Assindustria BL, e pluripercettore di miliardi "Vajont".
    http://ricerca.gelocal.it/corrierealpi/archivio/corrierealpi/2010/03/03/BL4PO_BL401.html
    B) D. G. oggi – udite!! – passato da UDEUR Mastella …. a IdV di Di Pietro FVG!! Pregiudicato e SEGRETARIO e contemporaneamente DIRETTORE dell’Ente. Oggi questo DELINQUENTE ed ex sindaco DC LADRO di Erto e Casso, e ladro anche nel privato, … si è mimetizzato nello IdV di Di pietro, in FVG.
    http://www.giovannidelorenzi.it/
    C) D.V. (oggi defunto) amico di Paniz/panico, parlamentare Forza Italia/PdL tanto per cambiare. Condannato per truffa ai fondi CEE.
    http://ricerca.gelocal.it/corrierealpi/archivio/corrierealpi/2005/11/24/BLAPO_BLA04.html
    Fantastico, no??

    Movente?? Seguite i $oldi… 9.000 miliardi di vecchie lire, l’accisa Vajont carburanti, fonte: ISTAT, 2006.
    Dati (parziali!): da Comune mafioso di Longarone, 1978:
    http://www.vajont.info/conib$online.html
    gestione sindaco Bratti. Sentenza Bratti/Dal Farra, 1° grado:
    (ebbi l’ingenuità di scrivere "da questi mafiosi i bellunesi non sapranno mai niente")
    http://www.vajont.info/sentenzaBratti08.html
    Ehi!! sono stato condannato per aver scritto di una "presunta Cupola!"
    Eccetera…..: http://www.vajont.info/processo1Udine09PCiv.html
    eccetera: http://www.vajont.info/onagroPaniz.html
    eccetera…. Il mio ultimo "articolo"… http://www.vajont.info/donCassol2010.html Che dici, Claudio: metto il bottoncino??

    (Flattr no, flattr no no no)

     

  • -3

    La criminalità fa paura a chiunque.

  • -4

    Hai perfettamente ragione, questo post meritava più di 5 stelle, **********.Le altre le metto io.Se nel loro piccolo tutti donassero un po’, potremmo darti certamente quel sostegno che meriti.Il tuo post ci fa sentire un po’ vigliacchi, difficilmente qualcuno di noi che frequenta il blog aspira ad una medaglia o una lapide, come te, basterebbe che sempre più persone capissero che un numero crescente di gocce potrebbe formare il mare.

  • -5
    Ele85

    Essì è proprio così…ci si nasconde dietro un pc e una rìtastiera e si pretende la botte piena e la moglie ubriaca…e si combattono virtualmente guerre fantascientifiche perchè manca l’elemento coerenza!

  • -6
    Davide S.

    Ciao

    ho trovato questo articolo su Christian Abbondanza dove c’è scitto che è un pregiudicato

    sai se è vero?

    si può fare una smantita in caso?

    Grazie

  • -7
    Harlock

    Uhm, capisco che Flattr possa dare una certa sicurezza.

    Certo io vorrei che le mie donazioni andassero al 100% al blog, non al 90%.

    Ci penserò.

  • -8

    Io mi sono segnato la data di nascita di Claudio su iPhone e quando arriva il suo compleanno, insieme agli auguri, gli faccio il versamento che si è duramente sudato. Non si tratta di regalo, perché il regalo lo fa lui a me!Lavorando come tutti noi e forse più.Non è una cifra che da sola gli consente di vivere, ma è quello che posso offrirgli e che insieme ai contributi di altri gli potrebbe consentire di avere spalle sempre più forti.Un caffè al giorno, dicono le pubblicità.;-P

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

M5S: “THE ALDE AFFAIR” SPIEGATO A CHI ANCORA NON L’HA CAPITO

M5S - THE ALDE AFFAIR SPIEGATO A CHI ANCORA NON L'HA CAPITOIn molti ancora non si spiegano come sia stato possibile per il Movimento 5 Stelle il fallito tentativo di entrare nell'ALDE, il Gruppo Politico Europeo più europeista che c'è. È comprensibile: le istituzioni europee sono lontane, opache e volutamente complicate. In questo video cerchiamo di fare chiarezza sulle questioni tecniche...--> LEGGI TUTTO

CHIESA E MESSORA SU UE E MES: LA POLITICA NON ESISTE PIÙ.

Chiesa Messora su UE e MES - La politica non esiste piu - playGiulietto Chiesa e Glauco Benigni intervistano Claudio Messora sul MES, il Meccanismo Europeo di Stabilità altrimenti detto Fondo Salva Stati, e sul finire lanciano una proposta di giornalismo investigativo per identificare i gruppi di potere che si nascondono dietro i gruppi di lavoro nella Commissione Europea. ...--> LEGGI TUTTO

“Abbiamo fatto tremare il sistema come mai prima”…

Come tremano Dopo la colossale figura di palta, anziché una letterina di scuse per avere esposto tutto il Movimento 5 Stelle al pubblico ludibrio, a un fallimento politico colossale e avere rovinato irrimediabilmente i rapporti nel Gruppo Politico dove M5S Europa risiede, l'Efdd, arriva questo testo sul blog...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Gentiloni, il Presidente del Consiglio che vuole cedere sovranità all’Europa – Diego Fusaro

Gentiloni vuole cedere sovranità all'europa di Diego Fusaro Ora è ufficiale: Sergio Mattarella ha scelto Paolo Gentiloni per formare il nuovo governo in seguito alle dimissioni di Matteo Renzi sconfitto al referendum costituzionale dello scorso 4 dicembre. Lo stallo, dunque, è superato. Mattarella ha sostenuto con enfasi, al...--> LEGGI TUTTO

Il terribile errore: “È il momento più pericoloso per l’umanità: le élite imparino ad essere umili”. Stephen Hawking

stephen hawkings attente elite di Stephen Hawking, fisico teorico e scrittore Essendo un fisico teorico che vive a Cambridge, ho vissuto la mia vita in una bolla di eccezionale privilegio. Cambridge è una città insolita, tutta incentrata su una delle grandi università del pianeta. All'interno di questa...--> LEGGI TUTTO

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Sovranità vs Inflazione – Scontro plastico tra Marco Mori e Salvo Cozzolino

Mori Vs Cuzzolino - Sovranità vs InflazioneMarco Mori vs Salvo Cozzolino è uno scontro che mette in scena il classico campionario degli argomenti contro la sovranità monetaria: inflazione, debito, helicopter money e tutto il resto. Solo una precisazione aggiuntiva per Cozzolino: qualcuno gli dica che dal 1946 al 1970 l'economia andava bene, anche in condizioni di...GUARDA

Lupi ai Cinque Stelle: il referendum sull’euro non lo farete mai. Solo demagogia!

Maurizio Lupi, durante le dichiarazioni di voto per la fiducia alla Camera sul Governo Gentiloni, si rivolge ai Cinque Stelle accusandoli di demagogia, e spiega perché il referendum sull'Euro non si può fare....GUARDA

CARLO SIBILIA: LA PSICOSI DEL MOVIMENTO 5 STELLE

"Io questa psicosi non la capisco: volere necessariamente addossare delle responsabilità al Movimento 5 Stelle, che ce le ha, se le stra prendendo, sta lavorando, abbiamo già fatto delle cose nel Comune di Roma e saranno i cittadini, quelli che sono deputati a decidere. È chiaro che noi...GUARDA

E PERFINO IL DIRETTORE DE L’ESPRESSO, TOMMASO CERNO, DIFENDE M5S: SOVRANITÀ AL POPOLO!

Tommaso Cerno, direttore de L'Espresso, si accalora e sostiene con passione la causa della sovranità popolare e del diritto dei cittadini di esercitarla attraverso il voto, e difende anche la posizione del Movimento 5 Stelle rispetto alla lotta che sta conducendo dentro e fuori dal Parlamento...GUARDA

TUTTI GLI UOMINI DEL PRESIDENTE… DEL PRESIDENTE PRECEDENTE – Walter Rizzetto alla Camera

Il discorso di Walter Rizzetto a Paolo Gentiloni per la fiducia del Governo Gentiloni alla Camera: "Il Partito Democratico incarica il Partito Democratico di formare un nuovo Governo del Partito Democratico, dopo le dimissioni del Governo del Partito Democratico per il referendum del Partito Democratico. Tutti...GUARDA

Come salveranno MPS passo passo, fino al decreto Gentiloni, spiegato da Dino Pesole del Sole24Ore

MPS Pesole Mes Come salveranno MPS e (probabilmente) invocheranno il Fondo Salva Stati (MES) con la scusa di mettere una pezza ai bilanci delle banche, spiegato da Dino Pesole del Sole 24 Ore.  (altro…)...GUARDA

Governo Gentiloni: cambiare tutto per cambiare in peggio.

La conferenza stampa di Paolo Gentiloni dopo l'incarico ricevuto da Mattarella ad esplorare la formazione un nuovo Governo. Nuovo Governo che, secondo lo stesso Gentiloni, si muoverà in continuità con il Governo precedente e con la stessa maggioranza. Un renziano al posto di Renzi. Come dice...GUARDA

Sergio Mattarella: La conferenza Stampa in diretta dopo le consultazioni

Sergio Mattarella: La conferenza Stampa in diretta dopo le consultazioni. ...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>