L’apocalisse del PDL

 

Se avete 40 minuti da buttare, nel video di oggi – pur con le comprensibili pause e i difetti tecnici che comporta maneggiare aggeggi nuovi – facciamo una rassegna stampa commentata sui fatti di fine impero.

Sta succedendo di tutto: è bastato rimestare un po’ nelle acque purtride e melmose di questa oligarchia decadente e ogni tipo di aberrazione istituzionale è risalita a galla, cospargendo del suo maleodorante fetore l’aria che respiriamo.

Aiutami a continuare a fare informazione libera

 

Filippo Facci titola “C’era un Governo” e scrive: “Non si può campare pensando che gli altri siano peggio, che i giudici sono comunisti e che Fini sia un traditore”, e ancora “Se dietro a Berlusconi non c’è un partito ma c’è solo lui, oltre a una serie di soldatini imbarazzanti, la colpa forse è sua”. La Marcegaglia due giorni fa (non a caso alla antivigilia dei morti) aveva parlato di squallidi deputati della maggioranza che pensano solo “ad andare di qua e di là!” (ndr: per salvarsi le chiappe). Nello stesso numero di Libero sul quale Facci scarica Berlusconi, il direttore in persona crive: “La stupidità sconcertante con cui, la sera del 27 maggio, il presidente del Consiglio si è infilato nel pasticcio di Ruby, è una questione che peserà sulla sua immagine e sul suo consenso, non sul suo certificato penale”. Maurizio Belpietro, l’uomo sopravvissuto all’attentato meno credibile dell’west,  da dello stupido al Presidente della maggioranza di governo che gli paga lo stipendio (Antonio Angelucci è senatore PDL), ma finge di ignorare che mentire alla questura sull’identificazione di qualcuno in stato di fermo incide sul certificato penale, così come organizzare banchetti orgiastici con minorenni, affidate a personaggi dell’entourage giustappunto indagati per induzione o sfruttamento della prostituzione (Nicole Minetti, sua fidata consigliera regionale, e Lele Mora, il suo pusher di gnocca) è a tutti gli effetti reato.

Chi ha parlato di banchetti orgiastici? Repubblica? Il Fatto Quotidiano? L’Unità? Macchè: tale Perla Genovesi, una santa donna attivista di Forza Italia, dedita allo smistamento di cocaina, che frequentava e riforniva siffatti festini, al sud come al nord, in molti dei quali partecipava Silvio Berlusconi. La stessa lavorava per un boss mafioso, Paolo Messina, il protettore del latitante Matteo Messina Denaro. Siccome si era distinta per la sua competenza e la sua professionalità, la Genovesi è poscia divenuta assistente di un senatore del PDL lombardo, Enrico Pianetta. Insomma, tutta gente per bene, questi pidiellini che hanno infestato le istituzioni: come non ricordare Di Girolamo, quello tenuto per le palle da Gennaro Mokbel ed eletto con i voti della ‘ndrangheta all’estero?

Aspetta: non è finita! Questa Perla di donna ovviamente ha frequentazioni di tutto rispetto, e le passa a un parlamentare, sempre PDL (ma va?): tale Renato Brunetta. Chi ci manda da Brunetta? Un consulente esperto del mercato del lavoro? Seeee, magari: una cubista escort ventenne, che subito dopo esulta con le amiche per essere riuscita finalmente ad entrare nel giro dei festini del premier. Festini a base di sesso a pagamento e di droga, secondo la soddisfatta giovane donna. Insomma, queste se non vogliono diventare veline a Mediaset vogliono fanno le puttane d’alto bordo. Che ci vuoi fare? E’ la legge della domanda e dell’offerta, e di qua c’è tutto un sultanato che ha soldi da buttare, mentre la gente (ma questa è demogogia e populismo spicciolo) muore di fame. Brunetta dice che la ragazza le ha chiesto solo una consulenza legale e lui l’ha aiutata, come Berlusconi ha aiutato Ruby a venire fuori da un’infanzia difficile, affidandola non ai servizi sociali ma a chi l’ha presa in custodia (la Minetti) per poi mollarla subito alla sua maitresse, tale Michelle Coincecau Santos Oliveira, prostituta d’alto bordo che tenta a sua volta di far prostituire Ruby.
Per uno strano scherzo del destino, Michelle ha il numero del Presidente del Consiglio. No, non è Obama, non è la Merkel. E’ una puttana conosciuta da oltre un anno nelle indagini milanesi per induzione alla prostituzione. E ha il numero del Presidente del Consiglio. Per cosa? Per le emergenze. Non si sa mai che ci sia una crisi finanziaria a livello globale: Berlusconi deve essere avvisato da una prostituta. E’ lei che chiama il premier per dirgli che quella sacripante di Ruby si è fatta portare in questura, ed è meglio se ci pensa lui altrimenti chissà cosa racconta.

Per Belpietro dev’essere normale che Berlusconi si senta abitualmente con chi lo rifornisce di gnocca e prostituisce minori.  Anche Fede, a sentire Karima El Mahroug, Ruby, avrebbe lavorato come rifornitore di gnocca ad Arcore, ma ovviamente è sempre tutto da dimostrare. Lui, dice, ha solo dato una mano a una ragazza che chiedeva aiuto. Magari è vero, però consiglio agli sfigati che si fanno multare in viale Zara o sulla Nomentana di dire che stavano solo cercando di dare una mano. Se poi li portano in questura, basta dire di essere i cugini scemi di Gheddafi o di Ahmadinejad, e farsi dare il numero di Berlusconi dal primo pappone all’angolo per farsi identificare con certezza.

Basta così? Manco per sogno. Abbiamo un Ministro della Repubblica italiana (mppffffhuahuahuahua… scusate) che critica il sultano. Bene, direte voi: chi è? E’ il senatur, Umberto Bossi. Dice che Silvio si è comportato male. Ma mica perché ha abusato del suo potere ed ha mentito, ma va… Ha sbagliato perchè doveva telefonare a lui o al Ministro dell’Interno, Roberto Maroni, che la cosa l’avrebbero risolta loro e senza tutto questo polverone!
Sì, avete capito bene: un Ministro non deplora l’infrazione della legge, ma suggerisce per le prossime volte di farla infrangere al Ministro dell’Interno, cioè il capo della Polizia, cioè colui che le leggi dovrebbe farle rispettare. Questa è l’Apocalisse. L’Anticristo è tra noi. Preparatevi al giorno del giudizio. Sodoma e Gomorra al confronto erano solo un piccolo aperitivo.

Sul Giornale, Marcello Veneziani è costretto a scrivere un editoriale in prima pagina dal titolo “Le mie perplessità sul premier”, dove si spinge addirittura a sostenere che sia “brutto” che un presidente del Consiglio frequenti una ragazza di 17 anni, forse (ma forse, eh?) prostituta e ladruncola (ndr: il nome di Ruby circolava nelle indagini sulla prostituzione d’alto bordo a MIlano già da un anno), e che intervenga in questura per farla uscire, addirittura mentendo.
Per riportare il timone della linea editoriale al centro, Vittorio Feltri è costretto a dare il meglio di sè e a contraddire anni ed anni di propaganda berlusconiana. Ve lo voglio riproporre in maniera integrale, per essere sicuro di aver capito bene:

« Mi giungono all’orecchio chiacchiere sempre più insistenti. Il ragionamento è il seguente: prima le accuse di Veronica, poi Noemi, poi la D’Addario, adesso Ruby. D’accordo che la sinistra specula. D’accordo che vi è un palese accanimento giudiziario contro di lui, ma il Cavaliere si dia una calmata. Non si può andare avanti così, che barba.
Sicuro, sono discorsi superficiali; perciò ho paura che facciano breccia. Bisogna che Berlusconi si persuada: le idee correnti sono pericolose perché vengono dal popolo, e lui è solo al popolo che deve i voti. In politica occorre adattarsi al sentimento comune, anche se non lo si condivide. »

Avete letto anche voi? Sta dicendo quello che ho capito io, cioè che queste idee superficiali provengono dal popolo e Berlusconi, anche non lo condivide, si deve rassegnare al sentimento comune?
Ma come…. La storia non era che Berlusconi non deve essere processato perché il popolo gli ha conferito il mandato elettorale e il popolo è sovrano? La storia non era che il governo tecnico mai perché significherebbe andare contro alla volontà popolare, che vuole lui e solo lui?
Insomma: non era il popolo la forza di Silvio Berlusoconi? Ora si scopre che governa suo malgrado?

Fai una microdonazione con Flattr Flattr this
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

9 risposte a L’apocalisse del PDL

  • 2
    Oflas

    Grazie ora ci siamo ottima panoramica…..spero di essere un pò colpevole nell’averti istigato a fare questo lavoraccio…grazie veramente, se me lo concedi avrei anche una piccolo consiglio, cerca di alzare un poco la telecamera perchè la tua faccia era sempre tagliata e si vedeva che ti ingobbivi per farti vedere nella webcam….ribadisco ottima panoramica ci voleva proprio.

     

    Saluti

    Matteo Pandolfi

  • 1
  • 0

    Sono imbestialito.

  • -1

    Mi faccio il fegato marcio mentre cerco di ascoltare la tua analisi perchè mia moglie ha la tv su un canale mediaset ed ha alzato il volume. Se questa non è violenza.. Io non sopporto dover ascoltare gli spot di Mastrota, dei Materassi, delle pentole, MERCATO ITALIANO (capite, si sono appropriati della parola ITALIA, ITALIANO, del tricolore, a scopi COMMERCIALI!!!!!!!!!!!)la sigla di Carabinieri, la mia vita è devastata dalla tv. Per mia moglie è tutto normale. Per me no!! 

  • -2

    Complimenti, capisco le difficoltà di gestire tante operazioni nello stesso tempo, sei un moderno http://www.youtube.com/watch?v=SADaikPkmNI

  • -3
    roxeli69

    Rinnovo la mia modesta stima per il tuo grande lavoro… Ti prego, alza la webcam, mi sono incassata pure io!

  • -4
    skatro

    40 minuti da buttare? ma te ne regalo volentieri anche il doppio! :)

    si sa, il tempo è l’unica cosa che non puoi recuperare, ma il tempo speso informandosi è il tempo speso meglio, di questi giorni, in questa Italia.

    Solo un paio di critiche costruttive: la risoluzione non è delle migliori, quindi sulle schermate dei giornali (come avrai notato) non si legge granchè, ma è anche vero che questo è un esperimento dei tuoi nuovi “trabiccoli” e quindi immagino trovarai una soluzione :)

    Secondo, io avrei fatto anche un piccolo escursus sul rapporto magistratura-forze dell’ordine, qui si sta ribaltando l’ordine delle cose, il percorso non dovrebbe essere Silvio-sbirro_mgistrato, bensì il contario.

    Forza Claudio, vai avanti così! Non si sa mai che avremo un tuo piccolo “passaparola” in futuro, sarebbe cosa gradita e sentita! :)

    • -4.1

      purtroppo la diretta streaming avviene a 640×480, quindi piu’ di tanto sulla registrazione finale non è che si possa fare. La trasmissione del desktop è quella che è.. Forse dovrei io cercare di zoomare velocemente mentre parlo. Certo, fare tutto da solo (combattere con il mouse e con le dimensioni dei pdf, cambiare inquadratura, lanciare filmati e sigle mentre tenti di concentrarti e trovare concetti e parole) richiede una manualità da orologiaio e una velocità da Spedy Gonzales…

      Chissà, magari con il tempo :)

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Miracolo della Boldrini: riesce a farmi dare ragione a Pierluigi Battista

Pierluigi Battista - Fake News - Fake What di Pierluigi Battista Peccato, che delusione. Questo dibattito sulla «post-verità», sulle fake news , sul mare di bufale che si amplificano sulla Rete ha preso una brutta piega, persino un po’ paranoica. Peccato, perché da interessante discussione sul valore e la qualità dell’informazione, il nuovo...--> LEGGI TUTTO

Gianluca Ferrara: Trump? Non cambierà niente. Ecco perché.

Trump Gianluca Ferrara - Play di Gianluca Ferrara 26.172, sono il numero di bombe che gli USA hanno sganciato soltanto nel 2016 su sette paesi. Una media spaventosa di 3 ordigni ogni ora. E Dinnanzi a questa ipocrisia che ruotava intorno al Premio Nobel per la pace Barack...--> LEGGI TUTTO

Quando non paghi nulla per l’informazione, ricorda che la merce sei tu!

Valerio Lo Monaco - Se per il tuo media non paghi nulla, la merce sei tu Quanto accaduto a Claudio Messora e al suo sito Byoblu di informazione indipendente è la prova provata di due cose importanti. Google ha deciso unilateralmente e irrevocabilmente di rimuovere tutte le procedure di monetizzazione attraverso gli annunci ADSense sul sito di Byoblu, sistema utilizzato da Byoblu...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Oggi attaccano Byoblu.com. Ma sarà presto un attacco contro tutti i dissidenti.

di Pino Cabras su MegaChip Fa molto bene Claudio Messora a sottolineare che il vero obiettivo della campagna contro le 'fake news' non erano certo quei cialtroni che infestano il web di notizie false, razziste e irresponsabili per acchiappare clic, che pure ci sono e da chissà...--> LEGGI TUTTO

Anche il ministro del Tesoro UK, contro la Brexit, adesso passa tra i grandi speculatori

Ministro del Tesoro UK - Non voleva la Brexit - Ora passa in BlackRock Un altro leader politico europeo (cfr: "E Barroso passa a Goldman Sachs! Taaaaac!") imbocca la cosiddetta “porta girevole” dell’alta finanza. George Osborne, per sei anni ministro del Tesoro britannico fino al referendum sull’Unione Europea del giugno scorso, ha accettato un’offerta della BlackRock per diventare consulente del...--> LEGGI TUTTO

Le fake news su Trump di Repubblica e la post-verità di Michele Serra

di Massimo Mazza L’amaca di Michele Serra è finita in cima alla prima pagina di Repubblica, ma questo non ha evidentemente incentivato il giornalista a migliorare la qualità della sua striscia quotidiana, che oggi registra l’ennesimo scivolone figlio d’approssimazione e ignoranza dei temi...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Beppe Grillo a Sanremo 1989 – Le penali se dico che i socialisti rubano

Beppe Grillo Sanremo 1989 play Beppe Grillo a San Remo 1989, comunica il suo compenso in diretta e legge le penali previste dal contratto se dice che i socialisti che rubano....GUARDA

Fake news e post-verità: a chi conviene?

fake news post-verità icon play Fake news e post-verità: ormai non parlano d'altro. In Germania, dove presto ci saranno le elezioni, Facebook incarica una organizzazione (finanziata tra gli altri da George Soros) di marchiare a fuoco le notizie ritenute inattendibili. Ma "Fake news", "post-verità" e "debunker" sono solo neologismi, è la neolingua per...GUARDA

Sovranità vs Inflazione – Scontro plastico tra Marco Mori e Salvo Cozzolino

Mori Vs Cuzzolino - Sovranità vs InflazioneMarco Mori vs Salvo Cozzolino è uno scontro che mette in scena il classico campionario degli argomenti contro la sovranità monetaria: inflazione, debito, helicopter money e tutto il resto. Solo una precisazione aggiuntiva per Cozzolino: qualcuno gli dica che dal 1946 al 1970 l'economia andava bene, anche in condizioni di...GUARDA

Lupi ai Cinque Stelle: il referendum sull’euro non lo farete mai. Solo demagogia!

Maurizio Lupi, durante le dichiarazioni di voto per la fiducia alla Camera sul Governo Gentiloni, si rivolge ai Cinque Stelle accusandoli di demagogia, e spiega perché il referendum sull'Euro non si può fare....GUARDA

CARLO SIBILIA: LA PSICOSI DEL MOVIMENTO 5 STELLE

"Io questa psicosi non la capisco: volere necessariamente addossare delle responsabilità al Movimento 5 Stelle, che ce le ha, se le stra prendendo, sta lavorando, abbiamo già fatto delle cose nel Comune di Roma e saranno i cittadini, quelli che sono deputati a decidere. È chiaro che noi...GUARDA

E PERFINO IL DIRETTORE DE L’ESPRESSO, TOMMASO CERNO, DIFENDE M5S: SOVRANITÀ AL POPOLO!

Tommaso Cerno, direttore de L'Espresso, si accalora e sostiene con passione la causa della sovranità popolare e del diritto dei cittadini di esercitarla attraverso il voto, e difende anche la posizione del Movimento 5 Stelle rispetto alla lotta che sta conducendo dentro e fuori dal Parlamento...GUARDA

TUTTI GLI UOMINI DEL PRESIDENTE… DEL PRESIDENTE PRECEDENTE – Walter Rizzetto alla Camera

Il discorso di Walter Rizzetto a Paolo Gentiloni per la fiducia del Governo Gentiloni alla Camera: "Il Partito Democratico incarica il Partito Democratico di formare un nuovo Governo del Partito Democratico, dopo le dimissioni del Governo del Partito Democratico per il referendum del Partito Democratico. Tutti...GUARDA

Come salveranno MPS passo passo, fino al decreto Gentiloni, spiegato da Dino Pesole del Sole24Ore

MPS Pesole Mes Come salveranno MPS e (probabilmente) invocheranno il Fondo Salva Stati (MES) con la scusa di mettere una pezza ai bilanci delle banche, spiegato da Dino Pesole del Sole 24 Ore.  (altro…)...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>