Il discorso integrale di Fini a Perugia. Cose da grandi o cose da furbi?

 

Togliti, sono cose da grandi queste.

Chi non se l’è mai sentito dire, da piccolo? Ed è la stessa, identica cosa che si sentono ripetere oggi quelli che hanno un grande, imperdonabile difetto: sono diretti, schietti, sinceri, parlano chiaro, senza sotterfugi, parlano con il cuore e non frappongono alcun filtro tra il loro pensare, il loro dire e il loro fare. Quelli che tornano al significato originario delle cose, che uniscono due punti con una retta, che non chiedono cento per ottenere dieci ma se hanno bisogno di dieci, chiedono dieci e non accettano nove.

Aiutami a continuare a fare informazione libera

 

Siamo così disabituati ad essere onesti dentro e fuori, a fare le cose che vanno fatte e non quelle che sarebbe meglio fare, a dire le cose che vanno dette e non quelle che sarebbe meglio dire, che non solo non crediamo più alle parole per quello che sono bensì all’interpretazione che ne viene data, ma consideriamo noi stessi inadeguati solo perché i contorsionismi, le acrobazie, le strategie scacchistiche, i sorrisi sornioni, i silenzi assertivi, i doppi sensi, i riferimenti lontani e le ambiguità non ci appartengono, non li comprendiamo, ci danno il mal di testa.

Ci hanno convinti che sono cose da grandi, queste. E quindi bisogna lasciarle fare a loro, che sono grandi.

Invece sono solo grandi stronzi. E uno stronzo riesce sempre a fregare uno onesto, perché gli onesti sono incapaci di mentire e di conseguenza credono a tutto.

Così, gli stronzi riescono a venderti all’infinito la stessa merce già pagata. Gli stronzi cambiano idea cento volte e ogni volta ti convincono che lo fanno per il tuo bene. Ti spiegano che se non capisci è perché non sai, che la situazione è complessa da gestire ma non ti devi preoccupare perché ci sono loro. Il loro mestiere è cambiare nome, indirizzo, professione, valori, talvolta perfino lingua e connotati, e non ci vedono niente di strano. Per loro è solo un lavoro. Gli stronzi non sono interessati a risolvere le cose, perché vivono di cose ancora da risolvere.

E’ il trionfo del furbo sull’intelligente. La furbizia è torbida, tortuosa quanto i rivoli di un ruscello. L’intelligenza è un lago limpido e trasparente, che pochi melmosi torrentelli cercano di inquinare riversandovi fango, liquami e cumuli di detriti, perché rendendo opachi i fondali possono muoversi protetti da una coltre di indecifrabilità, possono trasformare in complessa una situazione semplice per rendere l’intelligenza inadeguata e la loro furbizia necessaria.

La maggioranza non c’è più. Gli intelligenti sanno che quando un treno è fermo, senza macchinista, l’importante è cercare subito un nuovo macchinista, esperto e capace. I furbi invece ti spiegano che con le attuali regole di selezione del personale rischiamo di avere un macchinista mancino mentre i comandi in cabina sono ottimizzati per la guida a destra e ciò potrebbe comportare alcune difficoltà in prossimità degli scambi. Disseminano le traversine dei binari di mine anticarro e poi ti avvertono che senza la loro squadra di esperti sminatori il treno potrebbe saltare in aria, e dunque è necessario procedere con cautela. Lo chiamano gioco del cerino, ma è solo il supplizio del Bunga Bunga inflitto agli italiani per riuscire ad eleggere un loro macchinista di fiducia. Non quello migliore, solo uno che faccia i loro interessi. Se non lo capisci, fatti da parte: sono cose da grandi.

E’ una cosa da grandi o una cosa da furbi affidare il manifesto di FLI a Luca Barbareschi, che disdegnava il Parlamento perché 23 mila euro al mese non gli bastavano, e consentirgli di dire: “Noi vogliamo un’Italia del merito, senza privilegi, caste e rendite di posizione, dove tutti abbiano uguali opportunità e vengano premiati i più capaci.”? Il 98,32% degli intelligenti (2.514 voti) pensa che andare alla Camera meno di una volta su due e assentarsi per condurre uno show televisivo, per di più sotto elezioni regionali, sia una cosa da furbi.

E’ una cosa da grandi o una cosa da furbi sentire Barbareschi invocare “un’Italia che investa nella Cultura”, lui che ha preso parte in prima pesona a quel processo di degrado culturale che ora, improvvisamente, denuncia con ritrovata irreprensibilità?

 

E’ una cosa da grandi o una cosa da furbi che un attore consumato si interrompa nella declamazione portandosi le nocche alla bocca come folgorato da un prostrante stato di commozione incastonato ad arte nella scena madre di un b-movie, prendendo a prestito colori ed emozioni da un intramontabile Ennio Morricone?

E’ una cosa da grandi o una cosa da furbi dichiararsi oltre Berlusconi, rassicurare che “non dovrete mai cantare meno male che Fini c’è” e poi farsi annunciare come un’imperatore, al suono di fanfare, osannato da araldi preda di un’adorazione quasi divina?

E’ una cosa da grandi o una cosa da furbi non certificare chiaramente, inequivocabilmente che il governo è morto, lasciando il paese in uno stato di coma vegetativo mentre la crisi lo divora a piccoli morsi come molliche di pane annacquato smozzicate in una vasca di pesci rossi, al solo scopo di ricavare un vantaggio personale dal rimpallo delle responsabilità, e poi asserire con determinazione che le elezioni sono l’ultima cosa che serve al paese, proprio perché c’è la crisi?

Mentre i furbi creano le condizioni per rendersi indispensabili e mentre i grandi, intellettuali e politologi, si esercitano a studiare gli scenari e a formulare previsioni come se la cosa importante non fosse il nostro futuro ma divertirsi a prevedere le mosse dei furbi, gli intelligenti, cioè i bambini, cioè noi, il macchinista lo avrebbero già cambiato da mò.

E il treno sarebbe già ripartito, scambi o non scambi.

Fai una microdonazione con Flattr Flattr this
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

12 risposte a Il discorso integrale di Fini a Perugia. Cose da grandi o cose da furbi?

  • 1
    sil lan

    Sei un grande!

    Non so se sono intelligente, di sicuro non sono furba, infatti mi fregano sempre e spesso mi sento inadeguata…

    Però mi guardo tranquillamente allo specchio e non ho paura di ciò che vedo.

     

  • 0

    Ho appena visto Saviano che spiega il meccanismo della macchina del fango. Sono contento, ma farlo su rai3 serve a poco. Non deve spiegarlo al pubblico della terza rete.

  • -1
    magomerlino

    Oramai ci hanno preso gusto. Di noi a loro interessa solo una parte del nostro corpo, il c**o.

    Hanno imparato molto bene la pratica del Bunga Bunga e ora che il maestro è oramai vecchio e decrepito si preparano a sostituirlo, visti i risultati strapitosi ai quali questa pratica porta in breve tempo.

    Infatti, come nella storiella della pecorella montata dal montone, se all’ inizio c’ è l’ orgoglio di chi non si vuol prestare nel ruolo passivo di oggetto delle voglie sessuali del furbo e per di più prova dolore nell’ atto della penetrazione, alla lunga la pratica diventa perfino piacevole e si gode solo al pensiero di essere posseduti.

    Il furbo lo ha capito e sa che questo popolo oramai da tempo è nella fase della goduria alla quale non riesce più a sottrarsi. Si è oramai abituato ed assuefatto, proprio come una p****na ai margini della strada.  

  • -2
    monimelija

    A chi ora guarda a Fini come il salvatore della patria, vorrei ricordare che una settimana fa i suoi adepti hanno votato la fiducia al governo.

    A chi ha trovato curioso il suo utilizzo delle parole del “Piccolo Principe” vorrei consigliare di guardare la luna e non il dito: di sicuro ha utilizzato il metodo “Velltroni” per dimostrare che tra sinistra moderata e destra moderata non c’è alcuna differenza e semmai ce ne fosse una è che la destra moderata per il momento è l’unica che è in grado di mandare a casa Berlusconi, quindi uno a zero vince lui. Chissà quanti della sinistra moderata si sono asciugati le lacrime dalla commozione ieri; io non ce l’ho fatta nemmeno ad ascoltare tutto il discorso, ho lo stomaco debole.

    Fini sa benissimo che Berlusconi non si dimetterà mai: un minuto dopo sarebbe arrestato; e allora perchè lo ha detto?

    Se davvero gli interessa cambiare la legge elettorale perchè non cede ad un governo tecnico e manda a casa tutti, lui compreso? Perchè non dice le cose come stanno e cioè che il governo è morto e puzza più delle discarica di Terzigno?

     

    Nell’attesa che il neo San Paolo faccia crollare il governo cadavere, continuo a evitare di andare a vedere gli spettacoli di Barbareschi (mi bastano quelli che fa da parlamentare) e butto nella spazzatura i DVD dei film musicati da Morricone.

  • -3
    merit

    Ed ora come glielo spiego? A chi…già, ai poveri bimbi che mi chiamano prof onorandomi della loro presenza in classi gelide, piccole e senza lamentarsi troppo di laboratori che non ci sono, di carta igienica portata da casa, di voglia di studiare che deve venire nonostante tutto. Come glielo dico che chi parla di meritocrazia non si è meritato un bel nulla. Come spiego alle mie bellissime alunne che il cervello paga quando il nostro primo ministro sfrutta le minorenni? Vaglielo a dire ai bimbi spensierati che un prof non può migliorare il mondo, ma solo l’ora che passa con loro. Mondo crudele…e continua a piovere. Governo ladro?

    • -3.1
      sil lan

      Secondo me non occorre tanto spiegare quanto “essere”…

      I prof. che “sono” davvero incidono, almeno sulle menti più fertili.

    • -3.2
      Mo

      Ciao Merit

      No, governo ladro no… massa di stronzi sì, però…

  • -4
    Siriana

    Bhe,Claudio,con te,appieno. Il nipote furbo (e poi mica tanto,però ci prova)di Almirante con la sua corte di Miserabili al più poteva far gioco,contro il trombatore folle,all’assalto/carica dei 101 (trombati),che,si spera,colgano la straordinaria congiuntura astrale per dimostrare un qualche contenuto e serietà,riconquistandosi fiducia e voti (non stiamo ad imputare sempre e solo a presunti rincretinimenti o addirittura’pochezze da donnette’ il fatto che a governare,piaccia o meno,c’è questa maggioranza,una maggioranza uscita dalle urne).L’attendismo incapace di alcunchè, seguito da spettacolo indecoroso di eccitazione parossistica che ha portato una parte dell’opposizione a lanciarsi in ipotesi  di convergenze-triangolazioni-quadrature del cerchio-alleanze acrobatiche assurde fa il paio con i voli pindarici di questo signore,che addirittura ‘converge’ con la sinistra (…bha.) e al G8 di  Genova faceva il giro delle caserme …(ufficialmente per sincerarsi che tutto filasse liscio come l’olio. Di ricino,appunto ).

  • -5
    pablito

    Bè, condivido solo in parte.

    Credo che Fini abbia sì cercato il modo di smarcarsi da Berlusconi ma credo anche che se non fosse stato cacciato dal Pdl difficilmente avrebbe potuto avere una tale presa sull’elettorato di centro destra.

    Credo sia piuttosto facile condividere il manifesto di Fli anche perchè è evidente che il Berlusconismo ha fallito. Ha fallito il progetto politico che ora Fli ripropone con nuove motivazioni sfruttando anche la delusione di una gran parte dell’elettorato di centro destra (nel quale mi riconosco anch’io).

    Vedremo ma resto convinto che questo movimento potrebbe andare lontano, esattamente come il movimento 5 stelle di Grillo. Già perchè questa voglia di pulizia, di regole, di doveri (oltre che di diritti) si respira.

    Si respira specie stando a contatto tra i giovani.

    Che mi auguro possano diventare il motore del cambiamento.
    Un saluto a tutti.

    Pablito

  • -6
    pomik

    E’ da pazzi.

    Se un “cittadino italiano” di 20 anni fa venisse portato ORA, adesso, a sentire il discorso di Fini penserebbe: “di cosa parla?! legalita’… ma chi e’ questo?! FINI?! il fascista?! che vuole?? cos’e’ successo?? …”

    Verrebbe, cioe’, proiettato di colpo in un presente ASSURDO, paradossale… nel quale, piano piano, ci siamo abituati all’idea di avere una classe politica CHIARAMENTE illegale e criminale ed un premier CHIARAMENTE mafioso… colluso e, come recentemente ripetuto, AMICO di craxi.

    Un tale “cittadino” si troverebbe del tutto spaesato ed incredulo. Incredulo di constatare come piano a piano i suoi “colleghi” si siano arresi. Si siano adeguati ad un modo di fare mafioso e criminale.

    Si stupirebbe di vedere ora, in Fini, una specie di faro della legalita’…

    Eppure e’ quello che sembra.

    Sembra, ma non e’. Costui e’ un parac**o come pochi.

    NON ESISTE in Italia alcun movimento politico che abbia a cuore gli interessi dei cittadini.

    NON ESISTE, e se esiste non ha alcun potere.

    Colpa dell’elettore. Elettore PIRLA, elettore che pensa ai suoi interessi personali… CHE NON CAPISCE che sono finiti i tempi degli interessi di parte. La coperta e’ corta. La coperta non basta.

    Ha ragione Paolo Barnard… per avere PIENA liberta’ l’elettore DEVE avere la possibilita’ di votare per NESSUNO. Deve esistere il partito di NESSUNO! E non quello del meno-peggio! che vuol dire meno peggio?? meno peggio DI COSA??? se sei un criminale sei un criminale… se sei uno stronzo e pensi solo ai tuoi interessi resti quello che sei, UNO STRONZO! e non ti deve esser data la possibilita’ di andare in parlamento. NO! via.

    E adesso ci prendiamo pure questa. Fini come “salvatore della patria” farebbe ridere l’uomo di 20 anni fa… eppure NOI ormai ci siamo abituati:allo schifo di questa politica gestita da grandi STRONZI.

     

     

  • -7
    Danielsan

    Il problema è che ci hanno tolto l’idea attuativa della rivoluzione e siamo diventati soltanto dei patetici, noiosi, pedanti intelligentoni. Capiamo benissimo cosa sarebbe meglio fare ma sappiamo solo soccombere sotto le alabardate dei belligerosi vecchi modernizzati furbi!

  • -8
    Rebel

    Mancano 27 minuti al termine,credo siano sufficienti per questo piccolo post.

    Difficile non contestare un video del genere, nemmeno se non si conoscesse il vissuto di Fini.

    Non bisognerebbe conoscere la storia della nostra Repubblica per apprezzare un comizio del genere.

    La capacità indiscussa di questi mostri amidati di sviluppare i soliti monologhi che hanno come oggetto il generalismo e come argomenti il nulla cosmico, non è una novità.

    Dura da sucare questo video fino alla fine.. 

    Quando cita La Malfa, come una persona degna di essere menzionata della prima repubblica, si riferisce al padre Ugo o al figlio raccomandato/pregiudicato Giorgio? 

    Ma l’ex segretario di Fronte della Gioventù, giovani fascisti, si ricorda o non si ricorda che ha fondato 15 anni fa il polo della libertà con il mafioso di Arcore?

    Si ricordano le persone che applaudono l’orazione del fascista dipinto di blu, che ha governato 15 anni con B e la sua fognatura di Entourage facendosi passare sotto il grugno le più bieche e violente nefandezze?

    Parla degli immigrati con una legge che porta proprio il suo nome..

    Fini come Berlusconi sono l’effetto non la causa.

    Ho una nostalgia tramenda, mi manca da morire Pasolini….

     

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Hanno radiato quest’uomo. Io invece lo voglio Ministro della Salute! Dario Miedico

Dario Miedico - Ministro della Salute - Play Questo è Dario Miedico, il medico radiato ieri dall'Ordine dei Medici. A questo mondo dove un Ordine farisaico, una casta medioevale si permette di radiare un uomo che parla in questo modo, io rispondo dicendo senza mezzi termini che voglio quest'uomo Ministro della Salute subito! E la Lorenzin...--> LEGGI TUTTO

Ecco perché non vogliono il dibattito sui vaccini: poi fanno questa fine!

Ivan Cavicci vs Virologo Pregliasco Ordine dei Medici Ecco perché non vogliono il dibattito sui vaccini: poi fanno questa fine. Il filosofo dell'Università Tor Vergata Ivan Cavicchi affronta il virologo Fabrizio Pregliasco. Il secondo è l'emblema dell'atteggiamento dei cosiddetti gran sacerdoti della scienza (anche in senso posturale, durante il confronto, fateci caso), verso il buon senso...--> LEGGI TUTTO

Cari M5S, uscite dall’angolo sui vaccini e menateje duro!

GRILLO LORENZIN VACCINIFinalmente Beppe Grillo comincia a contrattaccare sulla vergognosa strumentalizzazione delle questione vaccini ad opera del Pd farmaceutico nei confronti del MoVimento 5 Stelle. "L’oggetto della delinquenziale banda di medici, professori, lobbisti e amministratori delegati, sono le persone malate e la terapia del dolore, fare test di validazione...--> LEGGI TUTTO

Adesso vogliono privatizzare anche la Rai? Magari la diamo a Soros?

Fazio GentiloniLo ha appena detto il conduttore Fabio Fazio, riferendosi alla Rai: «ci sono Paesi che hanno dismesso o venduto le reti. Non è detto che l’assetto attuale sia quello giusto. Si può discutere, ma per farlo bisogna essere in buona fede». Cos'è.. adesso...--> LEGGI TUTTO

Stefano Montanari: “Non vogliono il confronto perché li terrorizza”.

Stefano Montanaririceviamo e pubblichiamo la lettera di Stefano Montanari al blog. di Stefano Montanari direttore scientifico di Nanodiagnostics Caro Claudio, Ho ascoltato con molto interesse il tuo intervento in cui chiami in causa il prof. Burioni. È evidente che tu Burioni non lo...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

L’ideologo di Putin: in Europa sarà presto caos, guerra civile, distruzione.

Dugin ideologo Putindi Giulio Meotti Roma. Europa e Stati Uniti hanno spesso ricambiato il favore ad Aleksandr Dugin. Un anno fa, il famoso politologo russo è stato messo alla porta in Grecia. Accompagnato dal patriarca di Mosca Kirill per una conferenza sul Monte Athos, Dugin...--> LEGGI TUTTO

Il TG1 censura la Raggi. Scatenate uno #ShareStorm

Molti dei lettori di questo blog trasaliranno ascoltando alcune frasi fatte del discorso che oggi Virginia Raggi ha tenuto di fronte ai leader europei. L'Europa come "progetto visionario", come "eredità gioiosa e impegnativa", che "dobbiamo realizzare noi" perché "non poteva realizzarsi in un giorno". ...--> LEGGI TUTTO

Oggi attaccano Byoblu.com. Ma sarà presto un attacco contro tutti i dissidenti.

di Pino Cabras su MegaChip Fa molto bene Claudio Messora a sottolineare che il vero obiettivo della campagna contro le 'fake news' non erano certo quei cialtroni che infestano il web di notizie false, razziste e irresponsabili per acchiappare clic, che pure ci sono e da chissà...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Diego Fusaro: il Sacro Romano Impero della finanza e delle banche

Innanzitutto siamo entrati in un Sacro Romano impero della finanza in cui il sistema bancario detta legge, e noi sventurate plebi europee dobbiamo fare i sacrifici: "sacrum facere". Appunto qualcosa di religioso in nome del sistema bancario, una divinità demiurgica: le sofferenze sono sempre quelle del sistema bancario...GUARDA

Primarie Pd: il confronto Sky tra Renzi, Emiliano e Orlando – Integrale

Confronto Sky Renzi Emiliano Renzi Primarie Pd Integrale - PlayIl confronto Sky tra Matteo Renzi, Michele Emiliano e Andrea Orlando per le primarie Pd - Versione Integrale. ...GUARDA

Fusaro Vs Friedman – L’immigrazione è deportazione di massa: nuovi schiavi contro vecchi schiavi.

Fusaro Vs Friedman Diego Fusaro: "La storia delle ONG che vanno a prendere i poveri migranti che rischiano di annegare è la grande narrazione edulcorante con cui si mettono in pace le coscenze. Il compito della filosofia però è pensare altrimenti e criticare l'esistente, rovesciando le mappe dominanti. Continuiamo...GUARDA

Sgarbi vs Telese: Io non me ne vado, te ne vai tu!

Sgarbi Vs TeleseVittorio Sgarbi manda a quel paese la Costamagna e Luca Telese, e all'invito a lasciare lo studio risponde al conduttore di andarsene lui. Il tema è quello della legittima difesa dagli intrusori in ambito domestico. ...GUARDA

Becchi: la prova che la Germania ha creato l’euro per metterla in quel posto a noi

BECCHI PROVE EURO GERMANIA Paolo Becchi esibisce le prove in diretta tv del fatto che la Germania sapeva che grazie all'Euro "lo avrebbe messo in culo agli italiani". Potremmo svalutare la nostra moneta, e dunque tornare ad essere competitivi, ma ecco pronta la replica: svalutando crescerà l' inflazione. Vale...GUARDA

Diego Fusaro: ma quale new economy? Si chiama lavorare per niente!

Fusaro Diego Fusaro sulla cosiddetta "new economy". Dal caso Amazon in poi, è chiaro che si tratta di un nuovo sistema di sfruttamento dei lavoratori. Il lavoro prevede che ci siano dei diritti e che il lavoratore venga considerato alla stregua di un essere umano portatore di dignità e...GUARDA

Beppe Grillo a Sanremo 1989 – Le penali se dico che i socialisti rubano

Beppe Grillo Sanremo 1989 play Beppe Grillo a San Remo 1989, comunica il suo compenso in diretta e legge le penali previste dal contratto se dice che i socialisti che rubano....GUARDA

Fake news e post-verità: a chi conviene?

fake news post-verità icon play Fake news e post-verità: ormai non parlano d'altro. In Germania, dove presto ci saranno le elezioni, Facebook incarica una organizzazione (finanziata tra gli altri da George Soros) di marchiare a fuoco le notizie ritenute inattendibili. Ma "Fake news", "post-verità" e "debunker" sono solo neologismi, è la neolingua per...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>