BENVENUTI AD ARCORE


L’uomo sul Porsche è nervoso. E’ circondato da formiche fastidiose. Passano ovunque su quella stradina a due passi da Villa San Martino. Sono sporche, vestite male. Forse puzzano. Rallentano il passo. Lui deve andare. Forse vorrebbe schiacciarle. Se solo potesse lo farebbe subito. Un colpo di acceleratore e via. Se non fosse che poi gli ammaccano il cofano…

 

In ogni caso da lì non si passa. Perlomeno non con i suoi tempi, perché il suo tempo vale oro. Mica come il tempo di quel popolino volgare e ignorante che sta invadendo tutto. Sì, l’uomo sul Porsche ha molta fretta. Tutta quella gente che gli cammina intorno è solo di intralcio. Lurida feccia! Perché si trovano lì? Perché li fanno circolare liberamente? Meglio andarsene, meglio fare subito retromarcia. Non importa se la stradina è stretta, se è piena di pedoni che camminano e se lo spazio di manovra è molto ridotto: lui deve invertire il suo status symbol e andarsene prima che gli saltino i nervi. Così ingrana una marcia qualsiasi, tanto con tutti quei cavalli problemi non ce ne sono. Punta il muso verso due rifiuti della società che camminano a pochi metri da lui con una videocamera in mano, dà una sterzata violenta e pigia con forza sull’acceleratore. I due pedoni si piantano, si irrigidisono, non capiscono cosa stia succedendo. Se l’uomo sulla Porsche non fosse così incazzato si divertirebbe un mondo a farli trasalire di paura. Può quasi sentire la loro adrenalina spandersi come un getto di vapore nell’aria circostante, sembrano animali in preda al panico in una delle sue battute di caccia al cinghiale. Peccato che non abbia tempo per giocare. Peccato dover affondare il piede su quel freno: ce ne sarebbero due in meno. Due zombie, due parassiti, due rifiuti della società scaraventati nel fosso oltre al ciglio della strada. E gli altri, sai che fugone. Altro che le cariche di alleggerimento della Polizia. Questa è la fine che dovrebbero fare. A morte! Schiacciati come scarafaggi sul cemento. Uno ad uno, uno dopo l’altro. Che goduria sentire i battistrada del Porsche passare ripetutamente su quelle loro teste di cazzo. E chissenefrega per i cerchi in lega e tutto il resto: un treno di gomme costa come un paio di stipendi di quei pezzenti, ma ne vale comunque la pena.

La scura vernice metallizzata del cofano, lucida come uno specchio, della raffinata eleganza che si conviene ad un uomo della sua classe sociale, si ferma a pochi centimetri dalle gambe dei due subumani. Sono così stupidi, così primitivi: l’espressione che si dipinge sui loro volti è rozza, primordiale, rudimentale. Ricorda quella dei cercopitechi negli allestimenti di un museo di storia naturale. Sono perplessi, attoniti, basiti, immobilizzati in un sentimento di totale, ridicola inadeguatezza di fronte a qualcosa che li coglie completamente alla sprovvista. Alzano lo sguardo verso il parabrezza. Vedono l’uomo. E’ giovane, ben rasato, ben vestito. Ha un’orologio elegante e i lineamenti tesi in una smorfia di disprezzo. Cercano i suoi occhi, si aspettano un segno con la mano, un cenno di scuse, qualcosa che spieghi la natura involontaria di quell’incomprensibile gesto. Ma l’uomo sul Porsche non li degna di uno sguardo. Fissa oltre, verso il ciglio della strada, come se non esistessero, come se fossero oggetti, ostacoli sul selciato simili ai panettoni che impediscono di parcheggiare sul marciapiede. Hanno l’impressione che se li avesse urtati sarebbe sceso a controllare i danni sul parafango. L’automobile sportiva ingrana la retro e scarica una raffica di ghiaia su quei capi di bestiame dimenticati da un pastore distratto e colpevole. Con la stessa, identica spietata ferocia indietreggia verso il lato opposto della carreggiata, fino ad inchiodare il retrotreno a pochi centimetri dall’altro ripugnante guard rail di carne umana. Devono togliersi da lì. Devono togliersi dai coglioni e in fretta, che lui ha esaurito la pazienza. Non può passare la sua domenica in mezzo a un corteo di minorati mentali che non assumerebbe nelle sue fabbriche neppure al minimo sindacale. Quella vena che gli batte nelle tempie adesso è rabbia, frustrazione. Vorrebbe farsi largo con tutta la prepotenza che la sua invincibile armatura di metallo gli permette di esibire, rendendolo invulnerabile come un europeo in Africa, blindato nel fuoristrada che lo porta a spasso nel Serengeti. Forse potrebbe anche farlo, perché no. In fondo cosa rischia? Con tutti gli avvocati che si può permettere, sa benissimo che molto probabilmente la farebbe franca. O riuscirebbe a tirarla per le lunghe quanto basta per finire in prescrizione. Tutt’al più, potrebbe togliersi dalle palle  quei miserabili dei familiari delle vittime distribuendo qualche mancetta a pioggia. Dai 6 zeri in su va tutto bene: se c’è una cosa buona di quelle zecche è che per un tozzo di pane si venderebbero anche loro madre. Del resto, tutto nella vita ha un prezzo, no? Allora che si togliessero dalle palle, prima che lui si decida a pagare il suo. Metter mano al portafoglio è un attimo. E potrebbe bastare perfino rastrellare qualche spiccio dalle tasche.

La gente intorno a lui è immobile. Sono tutti paralizzati. Non hanno neppure avuto il tempo di disperdersi a raggiera, tipo i girini quando butti un sasso nello stagno. Increduli, dopo i primi attimi di smarrimento iniziano a rendersi conto di essere considerati alla stregua di vermi. Sono vermi usciti dalla terra dopo un acquazzone. Sentono il prezzo delle loro vite svalutarsi fino a non avere più nessuna quotazione. Sono annichiliti. Se ne restano lì, fermi, a guardare l’enorme suola di quella scarpa gigante, nell’attesa di capire se si abbatterà su di loro, mandandoli in poltiglia, oppure se la grande divinità del caso li risparmierà. Scappare non serve a niente: si rischia solo di sfuggire a un destino per consegnarsi ad una sorte più terribile ancora. Meglio non protestare. Non ce n’è il tempo, e poi quando si dipende da una lieve variazione di pressione sulla tavoletta di un acceleratore, non è saggio innervosire il conducente. Basta aspettare. Alla fine qualcuno resterà vivo, qualcun altro no. Tutto accadrà così in fretta che non ci sarà neppure il tempo di avere paura. In fondo, non si muore tutti per il capriccio di un dio distratto? Che la sua stizza arrivi dal cielo o dai sedili di un’auto di lusso, che differenza fa?

L’uomo sul Porsche si sente molto virile. La sua superiorità è manifesta. I cieli e le terre si inchinano al suo passaggio. Ha dimostrato a se stesso che può spazzare via quei sudici mentecatti in qualsiasi momento. Basta un lieve turgore del suo fallo, un leggero ispessimento del glande e il destino si viene forgiando nelle sue stesse mani, la natura si piega in segno di totale sottomissione e quell’invasione di blatte rientra nei ranghi. Se ci fosse stato lui al posto del faraone, le sette piaghe d’Egitto non si sarebbero mai abbattute sulla casta dei regnanti. Del resto, egli è signore della terra del Bunga Bunga, è il vicino di casa dell’imperatore, la sua tenda è montata in pianta stabile nel parco di villa San Martino. Lui fa affari direttamente col Re, ha uno stuolo di servitori che eseguono i suoi ordini prima ancora che vengano dati, ha una tazza del cesso d’oro con un’asse in pelle di daino e si deterge le sacre natiche con un rotolo di papiri antichi. Per questa volta può dimostrare magnanimità e clemenza.

La mano che sporge dai polsini con i gemelli d’oro accarezza spasmodicamente la leva del cambio. Il diamante sull’anulare sinistro sfrega il pomello in metallo, producendo un ticchettio frenetico e nervoso che risuona nell’abitacolo chiuso, conferendo nuovo vigore alla volontà di potenza che solca la pelle del super-uomo attraversata da un complesso sistema di vene nelle quali scorrono a fiotti, senza badare a spese,  litri e litri di sangue blu. Il quadricipite destro si tende, il polpaccio si contrae e la punta del piede affonda su un piatto scettro del potere adagiato accanto al pedale del freno. Il Porsche sgomma via ruggendo come un leone che si libera dalla fastidiosa presenza di un orda di sciacalli.

Lentamente, gli umanoidi catatonici, ibernati in uno stato di sospesione volontaria della coscienza attiva, tornano ad occupare una posizione possibile nel flusso reale del tempo che scorre. I loro occhi riprendono a inviare le immagini delle cose alla corteccia cerebrale e il sangue torna ad affluire alla muscolatura degli arti, per lungo tempo contratta nella posa innaturale di chi vede approssimarsi il fato e cerca di passare inosservato. Raccolgono le bandiere, sollevano i cartelli, indossano le maschere, imbracciano le videocamere e tornano a sciamare verso la loro meta, lo sguardo un po’ più vuoto di prima e un senso di nausea latente che si fa strada nello stomaco.

Di fronte a loro un cartello: benvenuti ad Arcore.

Fai una microdonazione con Flattr Flattr this
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

29 risposte a BENVENUTI AD ARCORE

  • 2

    Claudio grazie,

    per tutti quelli che non hanno potuto partecipare, sempre puntuale e preciso, persino nei dettagli … tutto il resto è FUFFA !!

  • 1
    kautostar86

    Meerstern ha scritto :

    La cosa buffa è che kautostar ha più volte ripetuto che di B. non gliene frega niente.poi però non perde occasione di fare l’avvocato difensore….guarda che ha già Ghedini, Longo, Alfano e millemila altri loschi personaggi, tu riposati pure.

     

    Far notare che 6 mila persone, dal punto di vista democratico sono  un sputo nell’oceano, non significa fare l’avvocato difensore di nessuno.

    Anche se i fan di B. organizzassero una manifestazione in suo sostegno, con poche migliaia di persone, direi esattamente la stessa cosa!

    Siete voi del gregge viola, che vi inc**zate, quando uno vi fa notare la palese realtà…

    Provate a portare in piazza milioni di persone contro Berlusconi, quando ci riuscirete prenderò atto che la maggioranza è con voi. Ma siamo seri, 6 mila persone possono contare giusto alle elezioni comunali di un paesello!

    • 1.1

      E’ questo che non capisci, Kauto. Anche se vado in piazza da solo, personalmente parlando ne sarei estremamente soddisfatto. A te manca questa spina dorsale di principio. Ti manca una visione dell’etica personale che vada oltre alla conta o al marketing aziendale. Con rispetto parlando, si intende. Ma ri ricordo che qualsiasi acquazzone inizia sempre con qualche goccia.

  • 0
    kautostar86

    byoblu ha scritto :
    E’ questo che non capisci, Kauto. Anche se vado in piazza da solo, personalmente parlando ne sarei estremamente soddisfatto.

     

    D’accordo questo lo capisco benissimo, ma poi devi anche accettare che qualcuno dice che eravate pochi(ed è un dato di fatto!), e anche il modo di manifestare era decisamente patetico, e anche violento a quanto pare.(mentre questa ovviamente è solo un’opinione personale, che puoi pure non accettare e mettere in discussione, a differenza dei fatti!) Tipico di gente che ha sempre sulla bocca la legalità, e la democrazia, ma non sa nemmeno cosa cavolo significano queste due parole!

     

    A te manca questa spina dorsale di principio. Ti manca una visione dell’etica personale che vada oltre alla conta o al marketing aziendale.

    Certo, chi invece non ha niente di meglio da fare, che passare le domeniche a fa risse con la polizia(e poi si lamentano pure se prendono qualche manganellata questi geni!) quelli si che hanno una grande visione etica!

    Io invece sono profondamente e orgogliosamente individualista ed egoista, e certi principi demenziali li lascio ad altri(ai caproni viola).

    Peccato che le persone piene di “principi” ed “etica” vorrebbero imporli a tutti quanti, dimostrando di essere molto più egoisti di me(perchè il vero egoismo è volere che gli altri agiscano, e pensino come vogliamo noi!)

     

    • 0.1

      che eravate pochi

      Non “eravamo”. caso mai “erano” (io faccio un lavoro diverso, ero lì per documentare), e io non li trovo neppure tanto pochi. Ho visto palazzetti dello sport per l’ultimo giorno della campagna elettorale del PDL, in capoluoghi di provincia densamente popolati, riempirsi per un decimo. E ieri davanti al tribunale per sostenere Berlusconi c’erano 150 persone. Non mi risulta che tu ti sia scappellato in giro per la rete a dire che c’erano solo quattro sfigati, tra cui alcune comparse stipendiate da mediaset (vedi post sul blog “Il post viola”).

       

      Il resto che hai scritto purtroppo non lo leggo perché non ho tempo

    • 0.2
      kautostar86

      E aggiungo anche che non sono un sostenitore, nè tantomeno un fan di Berlusconi, e che alle elezioni 2008 non ho votato per nessuno, perchè mi facevano tutti schifo.

      Ma il vero problema, è che attualmente NON ESISTE NESSUNA ALTERNATIVA A BERLUSCONI, il panorama politico è rimasto esattamente lo stesso(con poche insignificanti variazioni) del 2008, sempre le solite vecchie mummie che parassitano in politica da una vita, senza aver mai fatto nulla di buono. Quindi che senso avrebbe andare alle elezioni ora?

      Avrebbe senso solo per i partiti, che incasserebbero milioni di rimborsi elettorali, ma noi rimarremmo sempre nella m**da, anzi se andasse al governo il centro sinistra(che propone una tassa patrimoniale con la scusa di rilanciare l’economia, dimostrando di essere i soliti cialtroni) l’economia italiana(e quindi anche noi), sarebbe definitivamente rovinata

       

  • -1
    andrea venuti

    byoblu ha scritto :
    " Oppure faccio quello che mi pare e tu ti apri un blog gratuito e ci scrivi quello che pare a te. Facciamo così? "

    Hai ragione, il modo con cui ho scritto il commento è troppo imperativo, scusami.

    Per quello che vale, posso dirti che non sei un blogger qualsiasi, hai una certa visibilità da cui, a mio parere,  deriva la necessità di un ‘esposizione dei fatti molto asettica. Dopo magari puoi costruirci attorno tutto quello che vuoi, ma deve essere ben chiara la distinzione tra fatto e altro.

    Nella fattispecie, facendo l’avvocato del diavolo, e ragionando per assurdo, posso concludere che durante la manifestazione sei stato testimone di un episodio che poteva provocare tensione, del quale, però, non se ne trova traccia nel video.

    Spero di averti esposto in modo chiaro il motivo per cui i fatti devono essere ben contornati e non "confordersi con lo sfondo".

    buon lavoro ..

    • -1.1

      Ho raccontato un fatto. Un fatto che è accaduto a me e a Roberto che mi accompagnava. L’ho raccontato a modo mio perché questo è un blog personale, che a volte, come spesso è accaduto in passato, e con grande successo, usa toni e colori presi in prestito da altre forme espressive per colpire l’immaginario. Spesso hai potuto trovare o troverai su questo blog anche parodie musicali, post umoristici o, come in questo caso, una narrazione dei fatti un po’ romanzata. Questo rispecchia la mia natura e, in un “blog”, è lecito. Diverso se questa fosse una testata di informazione, un giornale per intenderci, dove pur tuttavia trovano spazio pezzi di varia natura. In ogni caso, i fatti raccontati sono reali, seppure ovviamente resi più vividi e colorati dal filtro della mia sensibilità e dalla verve letteraria. Ma anche se non lo fossero, sono comunque descrittivi di personaggi simili che ahimè costellano questa nostra società. Quante volte hai letto qui, su Grillo o su altri blog “di informazione” post con pochi dati ma con tante opinioni o immagini letterarie ardite? Un blog è anche questo: lanciare suggestioni per fare cultura. E’ proprio nella natura del blog. Se non facesse questo, sarebbe una versione ristretta, minimalista, un po’ noiosa e francamente anche inutile di una testata giornalistica.

      Spero di averti dato elementi di valutazione diversi da quelli che hai usato inizialmente per scrivere il tuo commento.
      Ad maiora, :)
      Claudio 

  • -2
    Ghibli

    Finalmente riesco a postare qualcosa! Io sono rimasto sinceramente colpito dall’ intervista fatta a Simona Ventura sul Fatto di oggi…Dopo aver mandato in pappa il cervello degli italiani con una trasmissione che si ripete uguale da 8 o 9 anni, dichiara candida che se ne andrà in America. Un avvoltoio avrebbe avuto più tatto..

    Inoltre c’è una cosa che mi preme dire: B. si chiede chi pagherà questo processo? Dopo che la Minetti viene pagata circa 100.000 euro l’ anno dai contribuenti? Non so per certo quanto percepisca, ma un consigliere regionale ha il suo stipendio e non è da poco…Dopo che la Carfagna è stata fatta ministro a spese dei contribuenti? Io la statura politica di questo nostro ministro ancora non riesco a vederla..Cmq come Premier sarebbe stato meglio ROCCO SIFFREDI, allora…

    IL SOSPETTO CHE HO IO E’ CHE QUESTE RAGAZZE SIANO STATE PAGATE MAGARI CON I FONDI RISERVATI IN USO ALLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO. PERCHE’ PROIBIRE L’ ACCERTAMENTO PRESSO L’ UFFICIO DEL RAGIONIER SPINELLI, SE ERANO SOLDI SOLO DI B.? PERCHE’ NON SOSPETTARE CHE, SE UNA PERSONA HA UNA IDEA COSI’ “PRIVATISTICA” DELLO STATO, NON POSSA FARE QUESTO?

  • -3

    O senza h, mi raccomando.

  • -4
    Rebel

    Mancano solo i disegni di Andrea Pazienza a questo “splendido” soggetto. 

    Ciao Claudio, a presto sul fronte!!

  • -5
    Guastatore1986

    Chi sarebbe stato quel tizio in Porsche? Tarantini?

  • -6
    kautostar86

    Ma per curiosità, quante persone c’erano? nel video sembrano veramente 4 gatti, capisco che c’è gente che non sa come passare le domeniche, ma un po’ triste e patetica come manifestazione!

    • -6.1
      kautostar86

      Hai ragione, con quella battuta ho offeso la dignità dei gatti, 4 gatti sono più intelligenti, di 6 mila pecoroni!:-))

       

      Comunque anche se fosse vero che erano in 6 mila(sembrano molti meno), oggettivamente 6 mila su 60 milioni sono un nulla, quello patetico sei tu, se credi che rappresentino la maggioranza, solo perchè rispecchiano il “tuo” punto di vista!

       

    • -6.2

      Se consideri 6 mila persone quattro gatti, quello triste sei tu.

    • -6.3
      pierluigi

      Hai detto solo una cosa giusta: i gatti sono intelligenti!!! Cosa che non lo sono, spesso, i loro padroni. Quanti gatti hai?

      Facciamo un po’ di conti: 378 (244 deputati + 134 senatori), questi sì, veri pecoroni e servi del nano, rappresentano 60 milioni d’italiani???

      Hai già sprecato venticinque anni! Vorrei vederti fra altri venticinque, quando non saprai dove sbattere la testa, grazie al futuro che lo psiconano ti sta preparando.

       

    • -6.4

      E’ questo che non capisci, Kauto. Anche se vado in piazza da solo, personalmente parlando ne sarei estremamente soddisfatto. A te manca questa spina dorsale di principio. Ti manca una visione dell’etica personale che vada oltre alla conta o al marketing aziendale. Con rispetto parlando, si intende. Ma ri ricordo che qualsiasi acquazzone inizia sempre con qualche goccia.

  • -7
    kautostar86

    pierluigi ha scritto :
    Quanti gatti hai? Facciamo un po’ di conti: 378 (244 deputati + 134 senatori), questi sì, veri pecoroni e servi del nano, rappresentano 60 milioni d’italiani???

    Forse ti sfugge il piccolo dettaglio che Berlusconi 3 anni fa’, ha vinto regolarmente le elezioni. Visto che il gregge viola, quando scende in piazza, si riempie tanto la bocca di legalità e democrazia, dovrebbe anche imparare a conoscerne le regole, e ad accettarle!

    Per il resto non ti rispondo, non ho voglia di litigare con chi probabilmente ha sprecato molti più anni di me

    • -7.1
      Pippo

      per Kautostar

      non è esatto che berlusconi tre anni fa ha vinto le elezioni

      IL Pdl nel 2008 ha preso 13.628.865 voti

      nel 2006 quando vinse prodi Forza italia (9.045.384) + AN (4.706.654) insieme avevano preso 13.752.02

      iIn pratica ne 2008 berulsconI ha perso quasi 100.000 voti ruispetto al 2006

      Invece la lega ha raddoppiato i voti: 3.024.522( nel 2008n rispetto ai 1.749.632 del 2006

      quindi le elezioni le ha vinte Bossi (infatti è lui che comanda mentre berlusconi si diverte con il bunga bunga).

      Le ha vinte bossi le ha perse quel fsso di Veltroni che ha pensato bene di rompere con la sinistra e prentarsi da solo

      E poi molta gente di sinistra nel 2008 non è anadata a votare (sbagliando) perché era schifata dal governo Prodi/Mastella /Dini che invece di fare gli interessi dei lavoratori pensava a risanare i conti (che aveva scassato Treminti nei cinbque anni precedenti) alle spalle dei lavoratori.

      Il fatto è che noi di sinistra sappiamo riconoscere e punire le porcherie della nostra par6te politica mentre voi di destra ormai inghiottite qualsiasi porheria pur di essere dalla parte dei vincenti.

      i Valori della destra una volta erano Dio Patria e famiglia

      Il duo Berluisconi/Bossi sono la negazione di tutti e tre

      Fini lo ha capito in ritardo e spera di salvarsi dalla catastrofe imminenete

      già immagino quanti naufraghi cercaranno di saluire sulla sua scialuppa

       

    • -7.2
      Meerstern

      La cosa buffa è che kautostar ha più volte ripetuto che di B. non gliene frega niente.
      poi però non perde occasione di fare l’avvocato difensore….guarda che ha già Ghedini, Longo, Alfano e millemila altri loschi personaggi, tu riposati pure.

  • -8
    andrea venuti

    Gianluigi Incerti ha scritto :
    " Ma tu da dove arrivi? Non riesci a scrivere due righe senza riempirle di errori grammaticali che neppure in prima elementare si fanno più, e vieni a insegnare? i fatti stanno nel video, che non ti sarai neppure guardato. E stanno anche in questo testo, che è un piccolo capolavoro che non meriti neppure di commentare, ignorante. Come ti ha già scritto Claudio, evidentemente ti sfugge che questo è un blog, ed è un blog gratuito. Impara a scrivere, va’… "

    hai ragione gli errori ci sono e sono gravi, non voglio insegnare nulla a nessuno ma  l’ignorante lo tiene per te !

    Nessun commento per come è scritto il testo, ma in un blog che pretende di fare informazione, a mio parere, priorità priorità ai fatti.

     

  • -9
    acimoto

    Io volevo darti più di 5 stelle!

  • -10

    Meerstern ha scritto :
    La cosa buffa è che kautostar ha più volte ripetuto che di B. non gliene frega niente.poi però non perde occasione di fare l’avvocato difensore….guarda che ha già Ghedini, Longo, Alfano e millemila altri loschi personaggi, tu riposati pure.

     

    stupendo!

  • -11

    byoblu ha scritto :
    Oppure faccio quello che mi pare e tu ti apri un blog gratuito e ci scrivi quello che pare a te. Facciamo così?

     

    Claudio ha ragione. Poi volevo dire ad andrea.venuti che o senza h. 

  • -12

    pierluigi ha scritto :
    Hai detto solo una cosa giusta: i gatti sono intelligenti!!! Cosa che non lo sono, spesso, i loro padroni. Quanti gatti hai? Facciamo un po’ di conti: 378 (244 deputati + 134 senatori), questi sì, veri pecoroni e servi del nano, rappresentano 60 milioni d’italiani??? Hai già sprecato venticinque anni! Vorrei vederti fra altri venticinque, quando non saprai dove sbattere la testa, grazie al futuro che lo psiconano ti sta preparando.  

     

    378 contro 60.000.000 commento stupendo. 5 stelle.*****

    Non mi piace molto il tuo nome. Mi ricorda qualcuno.. 

  • -13
    andrea.venuti
    ho fai giornalismo e racconti fatti, ho fai il romanziere e racconti la socita’ . un mix di entrambi e’ cme usare lo zuchero al posto del sale.
    buon lavoro….. Andrea
    • -13.1
      Roberto Negri

      Mi sa che è questo Andrea Venuti qui, in forze al PDL

      http://www.pdllainate.it/files/tag-andrea-venuti.html

      Si distinguono sempre per i loro commenti intelligenti…

    • -13.2
      Gianluigi Incerti

      Ma tu da dove arrivi? Non riesci a scrivere due righe senza riempirle di errori grammaticali che neppure in prima elementare si fanno più, e vieni a insegnare? i fatti stanno nel video, che non ti sarai neppure guardato. E stanno anche in questo testo, che è un piccolo capolavoro che non meriti neppure di commentare, ignorante.
      Come ti ha già scritto Claudio, evidentemente ti sfugge che questo è un blog, ed è un blog gratuito. Impara a scrivere, va’…

    • -13.3

      Oppure faccio quello che mi pare e tu ti apri un blog gratuito e ci scrivi quello che pare a te. Facciamo così?

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

La violazione della legge sulla propaganda elettorale. Registrate e denunciate.

Registra e denuncia violazione della legge sulla propaganda elettorale Ancora adesso, mentre scrivo, a votazioni in corso, se aprite i social network vi potete imbattere facilmente nella propaganda a favore del Sì al Referendum Costituzionale. La campagna per il Sì in rete è stata invasiva e ai limiti dell'illegalità. Cosa dice la...--> LEGGI TUTTO

Grazie Giorgio Napolitano!? Chapeau!? Si sono bevuti il cervello!?

M5S Grazie Giorgio Stiamo parlando di Giorgio Napolitano? Quello che nel 2011 ha spianato la strada alla troika del governo Monti? Quello che ha firmato qualunque cosa? Quello che nel 2013, quando c'erano le consultazioni per formare un nuovo governo, ha chiamato al Quirinale Pdl e Pd ignorando il...--> LEGGI TUTTO

Ce lo chiede Beppe

Ce lo chiede Beppe Quindi, ricapitolando, il "collegio dei probiviri" di un movimento di democrazia diretta come il M5S è composto da tre nomi fatti per intero dal capo politico, senza che la "rete" possa nominarli non dico tutti, ma almeno un paio o anche uno solo. Peggio del direttorio dove...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

La lobby dello zucchero uccide – i nuovi documenti tenuti nascosti

la lobby dello zucchero uccideNEW YORK: Decine di scienziati, negli Anni 60, furono pagati dall'industria americana dello zucchero per sminuire il collegamento tra consumo di zucchero e problemi cardiaci e spostare così l'attenzione sui grassi saturi. A rivelarlo sono una serie di nuovi documenti scoperti recentemente da un ricercatore della University of California di...--> LEGGI TUTTO

Caro M5S, volete allargare il direttorio? Bene, ma dovreste fare così…

votazione online democrazia direttaBarbara Lezzi, senatrice M5S, ha rilasciato un'intervista al Fatto Quotidiano sulle questioni romane. L'ipotesi, che alcuni organi di stampa dicono condivisa anche dalla Casaleggio Associati, è quella di allargare il direttorio a 30/40 persone. Una vera e propria struttura di intermediazione (di quelle che ancora oggi non sono previste dal "Non...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Come funziona l’Italia: noi siamo quelli con il fiore in mano

Come funziona l'ItaliaCome funziona l'Italia Ecco come funziona la nostra società. Questa è l'Italia. E, ...caso mai cercaste il pallino "voi siete qui", in questo disegno noi siamo quelli con il fiore in mano....--> LEGGI TUTTO

I nanorobot a controllo mentale che vi osserveranno.

I NANOROBOT A CONTROLLO MENTALE CHE VI OSSERVERANNOPer la prima volta, una creatura vivente è stata controllata dall'uomo utilizzando esclusivamente il pensiero, grazie a nanorobot che hanno rilasciato all'interno di alcuni scarafaggi dosi programmate di farmaci, in risposta all'attività cerebrale di chi ha condotto l'esperimento. Una tecnica che - sostengono già alcuni - potrebbe essere molto utile per il trattamento...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Massimo D’Alema: è grazie a noi se M5S non ha vinto da solo!

Massimo D'Alema Massimo D'Alema fa la sua analisi del voto del referendum. Parla sarcasticamente delle rottamazioni di Matteo Renzi e afferma che se non ci fossero stati loro, il M5S avrebbe vinto da solo. ...GUARDA

I Cinque Stelle alla stampa: ora elezioni subito!

m5s-conferenza-stampa-iconaLa conferenza stampa del Movimento 5 Stelle alla Camera dei Deputati dopo la vittoria del No al Referendum Costituzionale. Davanti ai giornalisti, a tarda ora, dopo le dimissioni di Matteo Renzi, si sono presentati Vito Crimi, Danilo Toninelli, Alessandro Di Battista e Giulia Grillo, per dire al Presidente della Repubblica...GUARDA

Brunetta canta vittoria: Renzi ora si dimetta!

Renato Brunetta Brunetta canta vittoria: Renzi ora si dimetta!...GUARDA

Galloni e Rinaldi al Quirinale: ora Mattarella stralci il Pareggio di Bilancio

Galloni Rinaldi Quirinale Nino Galloni e Antonio Rinaldi salgono al Quirinale per chiedere simbolicamente a Mattarella che ora rispetti la volontà del popolo e si adoperi per rispettare la Costituzione italiana, stralciando subito il Pareggio di Bilancio ora Mattarella stralci Pareggio di Bilancio...GUARDA

Salvini – Vittoria del popolo contro i poteri forti di tutto il mondo

Salvini referendum La prima dichiarazione dopo gli Exit Poll che danno la vittoria del No a 55%-59% è di Matteo Salvini, che parla testualmente di "una vittoria del popolo contro i poteri forti di gran parte del mondo"....GUARDA

Renzi vs Gruber: volata finale sul Referendum

Renzi Gruber Referendum Otto e 1/2 Sintesi dell'intervento di Matteo Renzi, questa sera, a Otto e Mezzo, per la volata finale sul Referendum Costituzionale....GUARDA

La Santanché furiosa sui pallisti Pd diventa una bestia

la santanche furiosa sui pallisti pd diventa una bestia Daniela Santanché si infuria a Coffee Break sul voto di Forza Italia alla Camera sulla Riforma Costituzionale, e chiede il fact checking. Guarda anche: ...GUARDA

Referendum: le COJONATE di Franceschini e Poletti sulle ragioni del Sì

Referendum: le COJONATE di Franceschini e Poletti sulle ragioni del Sì Le cojonate di Franceschini e Poletti, ministri della cultura e del lavoro, a Tribuna Politica di Semprini, nel tentativo imbarazzante di difendere le ragioni del sì al Referendum Costituzionale, fanno sembrare le forziste Laura Ravetto e Anna Maria Bernini due emerite costituzionaliste. Tante fesserie tutte insieme...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>