Valeria Rossi voleva uccidere Berlusconi?


Savona & Ponente“, la testata online di Valeria Rossi, è stata sequestrata. In dieci uomini, tra Digos e Polizia Postale, sono entrati a casa di Valeria e hanno sequestrato tutti i computer, gli hard disk, le chiavette, perfino le schede di memoria della macchina fotografica. Si sono portati via anche i computer del figlio, informatico, che nulla aveva a che fare con la vicenda e che ha perso molti lavori in consegna. Hanno perquisito ogni cosa, gli armadi, i cassetti, hanno frugato tra la biancheria, tra le posate, ovunque. E per finire hanno ispezionato due automobili sgangherate, la sua e quella di suo marito, e il vecchio camper.

 

Perchè? Cosa ha fatto Valeria? Stava mettendo in piedi una pericolosa cellula terroristica? Traffico di armi? Forse addirittura un giro di prostituzione minorile? No, per quello avrebbero dovuto passare dalla richiesta di autorizzazione a procedere che il Parlamento avrebbe certamente negato. Molto più banalmente, Valeria voleva uccidere Berlusconi.

Ha fatto bene dunque la Procura di Bologna? Certo. Così come avrebbe dovuto perquisire e sequestrare i blog, i computer, le redazioni e tutte le edizioni che si occupano di satira, come pure le case dei registi, dei produttori, degli attori, magari anche le sale dei cinematografi e le tasche degli spettatori che hanno proiettato o guardato almeno una volta Shooting Silvio. Sì, perché l’articolo di Valeria, per quanto nel merito possa piacere o meno, era un evidente pezzo di satira, perfino classificato come tale nella categorizzazione della testata (qui la versione conservata in google cache), che asseriva di avere le prove definitive che Berlusconi era un alieno, insieme a La Russa, a Brunetta e alla Santanchè. Il che, lo ammetto, per l’estremo realismo del paragone deve avere tratto in inganno più di un magistrato.
Gli avvocati che hanno richiesto il sequestro di Savona & Ponente hanno fatto un collage di alcune frasi presenti nel testo, saltando accuratamente quelle dalle quali risultava che si trattava di semplice quanto evidente ironia. Ma è credibile che il giudice che ha disposto il sequestro della testata e dei computer di Valeria, ordinando a dieci uomini di cercare un’arma da fuoco in tutti i luoghi frequentati abitualmente dalla giornalista, ci abbia creduto senza neppure verificare con i propri occhi di cosa si sta parlando, magari facendo un paio di click dopo avere avviato una connessione internet? Chi paga per tutto questo dispendio di risorse pubbliche? Quanti mesi, forse anni, dovranno restare i computer di Valeria e di suo figlio, insieme a tutto il prezioso lavoro che contenevano, impilati uno sopra l’altro in archivi polverosi, trattati Dio solo sa come, senza neppure un sigillo a garantire che i dati non vengano manipolati ex post? Siamo sicuri che dietro l’atto non si celi la volontà di rendere indisponibili le inchieste di carattere ambientale portate avanti da Savona & Ponente, una delle poche testate ad occuparsi del termovalorizzatore di Savona?

E soprattutto: perché ancora nel 2011 per chiedere la rimozione di un singolo articolo ci sono magistrati che ordinano il sequestro di un intero blog o testata, rendendo così indisponibili ai cittadini centinaia, migliaia, forse anche decine di migliaia di informazioni non interessate dal provvedimento cautelativo?

Questa barbarie digitale deve finire. E’ necessaria una legge che porti un grado minimo di consapevolezza informatica nei palazzi del potere, e conseguentemente negli uffici dei magistrati. Altrimenti continueremo ad usare il cannone per sparare alle mosche.

Fai una microdonazione con Flattr Flattr this
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

17 risposte a Valeria Rossi voleva uccidere Berlusconi?

  • 9
    M.Terry

    Cara signora, l’esperienza è la sommatoria delle fregature. La prossima volta saprà cosa NON scrivere.

    Simili esperienze: http://www.beppegrillo.it/2011/01/mail_a_mano_arm/index.html

  • 8

    Si può dire che è una persecuzione dei “giudici di destra”?

  • 7
    giangi

     

    Valeria Rossi voleva uccidere Berlusconi?
    Mi associo condivido anche io voglio uccidere Berlusconi?

     

    Rossi voleva uccidere Berlusconi?

    Mi associo condivido anche io voglio uccidere Berlusconi?

  • 6

    (Da pc prestato, perché i miei non ci sono più…): A parte ogni altra considerazione, vorrei dire solo una cosa: credevo di aver scritto una  scemata fantascentifica. Invece la sto vivendo!

    Grazie a tutti quelli che hanno capito (“nemici” compresi), ma soprattutto grazie a Claudio per aver ospitato la mia storia sul suo blog: finché ci saranno persone come lui, la speranza non sarà morta.

    Valeria Rossi

  • 5
    fabio p.

    Scusate l’off-topic. Sono stato alla manifestazione di Torino… tantissime persone, senza bandiere di partiti e di ogni età, questo mi ha fatto molto piacere… per chi conosce la città: via roma e via po erano stracolme di gente per tutta la loro lunghezza, e anche piazza castello era piena, poi verso tardo pomeriggio le persone si sono spostate in piazza vittorio riempiendola… insomma un colpo d’occhio così me lo ricordo solo dopo la finale mondiale 2006.

  • 4

    I domini si comperano oltre confine, idem l’hosting. A quel punto possono usare l’oscuramento dell’ip, ma non il sequestro. Ci si sposta di host, cambia ip ed il sito nuovamente è online.. oppure si usano proxy e altro..

    Valeria ho visto che il sito era pubblicato con il cms WordPress.. se hai un backup del database e della root del server posso rimetterlo online in 10 minuti, a prova di.. bomba.

  • 3

    Publio Valerio ha scritto :
    Queste sono intimidazioni, e anche stupide 1) perchè hanno fatto publicità gratuità (e del tutto immeritata) 2) perchè incentivano a fare le stesse cose. Per il resto io di Valeria Rossi non ho alcuna stima, anzi, dall’oblio è venuta e per me nell’oblia resta. Quelle poche cose che ho letto sono come dice lei delle scemate fantascentifiche e dilettantesche… imo.  

     

    Caro Publio,

    non sai quando avrei voluto restarci io, nell’oblio! Ho le mie battaglie (vere) a cui pensare, compresa quella di tentare di aiutare i lettori a capire chi, in campo ambientalista, è in buona fede e chi no: quella sera ho scritto una sorta di “barzelletta”, per distrarmi, per far sorridere qualcuno con una storiella scema. SCEMA era e scema VOLEVA essere, perché il succo stava proprio nella sua totale assurdità.
    Purtroppo sono la prima a sostenere che la pubblicità sia immeritata: sono ben altre le cose serie che scrivo, e quelle sì, vorrei avessero più visibilità. Abbiamo sulla testa una centrale a carbone che ci avvelena da 40 anni, e per parlare di quello devo fare a spintonate. Poi scrivo una c**zata, e quella rimbalza in tutta Italia. Questo è forse il lato peggiore di tutta la vicenda: che le cose serie non vengano prese sul serio e le c**zate sì. Questa è l’Italia.

    • 3.1
      Publio Valerio

      Ecco allora dedicati a queste battaglie, e non ho difficoltà a cambiare opinione su di te, e a farti pubblicità, per quello zero che conto. Occupati di quello che sai fare.

      Ma i tuoi articoli pseudogiornalistici li trovo ridicoli.

       

       per il resto ripeto CHE SONO ASSOLUTAMENTE CONTRARIO A OGNI TIPO DI CENSURA, e questi sequestri preventivi totalmente cretini devono finire.

      E tanto non ti succederà niente, fra un po’ toglieranno il sequestro, e la storia finisce li (e ci mancherebbe pure).

       

      Propongo a tutti di scrivere nel proprio blog/FB o quant’altro “IO VOGLIO UCCIDERE BERLUSCONI!!””

       

  • 2
    Libero Dalla Guerra

    Mi sembra una roba da Gestapo, KGB, Stasi, GRU o simili.

    In barba all’articolo 21 della Costituzione….

  • 1
    cacao74

    letto tutto l’articolo.

    anche il piu’ deficiente e rinc*****nito del mondo avrebbe capito che si trattava di un testo ironico…

    quest’azione "preventiva" non fa altro che aggiungere altra ridicolaggine alla ignoranza politica che ahime’ ci governa…

    ciao!

  • 0

    D’accordo si capisce la metafora continuata dell’alieno, che resiste a qualsiasi avversità, guarisce miracolosamente, ecc…. ma se ci si sofferma su questo punto…

    “Pertanto, Berlusconi va fatto fuori. Non “politicamente”, come ho sempre sostenuto quando pensavo che fosse un uomo, ma proprio fisicamente“.

    Forse si è pensato  o si tentava di far credere, in buona malafede, che poteva fare un certo effetto su una mente labile di un altro possibile Tartaglia prossimo venturo, che avrebbe potuto trovare quei “pochi attimi di lucidità” per compiere il gesto inconsulto di cui sopra, sbandierato dalla Rossi.

    La motivazione del sequestro è senza capo né coda. Se non si riesce o non si vuole a distinguere, la realtà dalla finzione, dal racconto, dalla metafora, siamo ben messi… Se pensiamo ai leghisti con il cappio in parlamento, a Bossi che si voleva pulire il c**o con la bandiera italiana. Altro che metafora e delirio romanzato!… Se il racconto della Rossi è di un'”innocenza” delirante, le misure prese contro la sua testata online sono a dir poco surreali.

    • 0.1

      Ho ascoltato l’intervista, e mi viene il dubbio che il sequestro della testata online per la presunta istigazione all’omicidio sia solo una copertura. Troppo grottesca la situazione e la motivazione. Se la Rossi è un’attivista ambientalista, schierata contro al centrale a carbone, beh!… credo che bisogna cercare qui la motivazione del sequestro. In questo caso, capita propio a fagiolo il fatto che la Rossi sia di sinistra, antiberlusconiana e autrice del satirone sull’alieno Berlusca e la sua congerie parla(ele)mentare. Intanto che la Rossi si occupa di salvarsi dalle balle accusatorie, non si occuperà più (almneo non troppo) dell’ambiente e della centrale a carbone…

  • -1

    teleabuso ha scritto :
      Intanto che la Rossi si occupa di salvarsi dalle balle accusatorie, non si occuperà più (almneo non troppo) dell’ambiente e della centrale a carbone…

     

    Se lo possono scordare…

    Per fortuna ho ancora il sito “nocarbone.it”… quello (per ora) non l’hanno oscurato. E comunque, in tutta sincerità, NON riesco a credere che la cosa sia partita da lì! Perché ammesso (e per nulla concesso!)  che mi spaventassi e non parlassi più di Berlusconi… ovviamente di dedicherei TUTTA ai problemi ambientali!
    Quindi sai che zappata sui piedi si sarebbero dati? :)

    • -1.1
      Salvatore

      Valeria,

      Sono estremamente antiberlusconiano, e trovo intollerabile qualsiasi atto di censura, ma in tutta franchezza non riesco ad essere fazioso abbastanza da non ammettere che neanche il piu stupido degli adolescenti di questi tempi titolerebbe pubblicamente (su un sito, o facebook, o DOVE TI PARE) “Voglio uccidere Berlusconi”. Satira? Davvero? Ma per cortesia!

      Titolare con minacce di morte verso il presidente del consiglio del paese in cui scrivi?

      Alla tua eta’ (dici di far la giornalista da 40 anni quindi..) non si puo’ certo parlar di ingenuita’!

      Che tu sia seria o meno e’ una cosa che NON NECESSARIAMENTE traspare attraverso l’iperbole (la foto photoshoppata, il sarcasmo tutto quello che vuoi).

      Per quanto vergognoso e disdicevole, Berlusconi e’ IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO, e le forze dell’ordine di fronte ad un caso del genere hanno il DOVERE di intervenire, anche se si sospetta che l’articolo sia una sciocchezza come si e’ rivelato.

      Non ho idea di come si possa essere tanto sprovveduti alla tua eta’, mi spiace per i guai che questa situazione ti ha indubbiamente causato, ma spero che ti abbia insegnato che qualsiasi, QUALSIASI tipo di minaccia ad un personaggio pubblico (velata, ironica, sarcastica) viene SEMPRE, SEMPRE presa SERISSIMAMENTE dalle forze dell’ordine.

      C’e gente che viene arrestata per una telefonata scherzo ad amici in cui li si minaccia di morte, e tu pretendevi di minacciare Berlusconi SU UN GIORNALE ONLINE senza conseguenze?

      Povera te, ma sul serio.

       

      E a dir la verita’ mi e’ dispiaciuto molto di piu’ per tuo figlio, che da quanto ho letto si e’ visto materiale di lavoro sequestrato (faccio anche io il programmatore quindi immagino bene quanto possa essere stato disastroso vedersi sequestrare il pc e quant’altro)

  • -2
    Publio Valerio

    Queste sono intimidazioni, e anche stupide 1) perchè hanno fatto publicità gratuità (e del tutto immeritata) 2) perchè incentivano a fare le stesse cose.

    Per il resto io di Valeria Rossi non ho alcuna stima, anzi, dall’oblio è venuta e per me nell’oblia resta. Quelle poche cose che ho letto sono come dice lei delle scemate fantascentifiche e dilettantesche… imo.

     

  • -3
    sofiaastori

    Ho saputo e non mi capacito. La spiegazione che hai dato non basta, è evidente. Io non ho simpatia per la signora per i modi aggressivi con cui ha attaccato ingiustamente Montanari e la sua signora, la dottoressa Gatti (per i quali stiamo facendo una colletta in facebook http://www.facebook.com/#!/home.php?sk=group_118121234926801) ma non comprendo come un articolo satirico possa cagionare reazioni così drastiche da parte delle forze dell’ordine.

     

     

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

La violazione della legge sulla propaganda elettorale. Registrate e denunciate.

Registra e denuncia violazione della legge sulla propaganda elettorale Ancora adesso, mentre scrivo, a votazioni in corso, se aprite i social network vi potete imbattere facilmente nella propaganda a favore del Sì al Referendum Costituzionale. La campagna per il Sì in rete è stata invasiva e ai limiti dell'illegalità. Cosa dice la...--> LEGGI TUTTO

Grazie Giorgio Napolitano!? Chapeau!? Si sono bevuti il cervello!?

M5S Grazie Giorgio Stiamo parlando di Giorgio Napolitano? Quello che nel 2011 ha spianato la strada alla troika del governo Monti? Quello che ha firmato qualunque cosa? Quello che nel 2013, quando c'erano le consultazioni per formare un nuovo governo, ha chiamato al Quirinale Pdl e Pd ignorando il...--> LEGGI TUTTO

Ce lo chiede Beppe

Ce lo chiede Beppe Quindi, ricapitolando, il "collegio dei probiviri" di un movimento di democrazia diretta come il M5S è composto da tre nomi fatti per intero dal capo politico, senza che la "rete" possa nominarli non dico tutti, ma almeno un paio o anche uno solo. Peggio del direttorio dove...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

La lobby dello zucchero uccide – i nuovi documenti tenuti nascosti

la lobby dello zucchero uccideNEW YORK: Decine di scienziati, negli Anni 60, furono pagati dall'industria americana dello zucchero per sminuire il collegamento tra consumo di zucchero e problemi cardiaci e spostare così l'attenzione sui grassi saturi. A rivelarlo sono una serie di nuovi documenti scoperti recentemente da un ricercatore della University of California di...--> LEGGI TUTTO

Caro M5S, volete allargare il direttorio? Bene, ma dovreste fare così…

votazione online democrazia direttaBarbara Lezzi, senatrice M5S, ha rilasciato un'intervista al Fatto Quotidiano sulle questioni romane. L'ipotesi, che alcuni organi di stampa dicono condivisa anche dalla Casaleggio Associati, è quella di allargare il direttorio a 30/40 persone. Una vera e propria struttura di intermediazione (di quelle che ancora oggi non sono previste dal "Non...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Come funziona l’Italia: noi siamo quelli con il fiore in mano

Come funziona l'ItaliaCome funziona l'Italia Ecco come funziona la nostra società. Questa è l'Italia. E, ...caso mai cercaste il pallino "voi siete qui", in questo disegno noi siamo quelli con il fiore in mano....--> LEGGI TUTTO

I nanorobot a controllo mentale che vi osserveranno.

I NANOROBOT A CONTROLLO MENTALE CHE VI OSSERVERANNOPer la prima volta, una creatura vivente è stata controllata dall'uomo utilizzando esclusivamente il pensiero, grazie a nanorobot che hanno rilasciato all'interno di alcuni scarafaggi dosi programmate di farmaci, in risposta all'attività cerebrale di chi ha condotto l'esperimento. Una tecnica che - sostengono già alcuni - potrebbe essere molto utile per il trattamento...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Massimo D’Alema: è grazie a noi se M5S non ha vinto da solo!

Massimo D'Alema Massimo D'Alema fa la sua analisi del voto del referendum. Parla sarcasticamente delle rottamazioni di Matteo Renzi e afferma che se non ci fossero stati loro, il M5S avrebbe vinto da solo. ...GUARDA

I Cinque Stelle alla stampa: ora elezioni subito!

m5s-conferenza-stampa-iconaLa conferenza stampa del Movimento 5 Stelle alla Camera dei Deputati dopo la vittoria del No al Referendum Costituzionale. Davanti ai giornalisti, a tarda ora, dopo le dimissioni di Matteo Renzi, si sono presentati Vito Crimi, Danilo Toninelli, Alessandro Di Battista e Giulia Grillo, per dire al Presidente della Repubblica...GUARDA

Brunetta canta vittoria: Renzi ora si dimetta!

Renato Brunetta Brunetta canta vittoria: Renzi ora si dimetta!...GUARDA

Galloni e Rinaldi al Quirinale: ora Mattarella stralci il Pareggio di Bilancio

Galloni Rinaldi Quirinale Nino Galloni e Antonio Rinaldi salgono al Quirinale per chiedere simbolicamente a Mattarella che ora rispetti la volontà del popolo e si adoperi per rispettare la Costituzione italiana, stralciando subito il Pareggio di Bilancio ora Mattarella stralci Pareggio di Bilancio...GUARDA

Salvini – Vittoria del popolo contro i poteri forti di tutto il mondo

Salvini referendum La prima dichiarazione dopo gli Exit Poll che danno la vittoria del No a 55%-59% è di Matteo Salvini, che parla testualmente di "una vittoria del popolo contro i poteri forti di gran parte del mondo"....GUARDA

Renzi vs Gruber: volata finale sul Referendum

Renzi Gruber Referendum Otto e 1/2 Sintesi dell'intervento di Matteo Renzi, questa sera, a Otto e Mezzo, per la volata finale sul Referendum Costituzionale....GUARDA

La Santanché furiosa sui pallisti Pd diventa una bestia

la santanche furiosa sui pallisti pd diventa una bestia Daniela Santanché si infuria a Coffee Break sul voto di Forza Italia alla Camera sulla Riforma Costituzionale, e chiede il fact checking. Guarda anche: ...GUARDA

Referendum: le COJONATE di Franceschini e Poletti sulle ragioni del Sì

Referendum: le COJONATE di Franceschini e Poletti sulle ragioni del Sì Le cojonate di Franceschini e Poletti, ministri della cultura e del lavoro, a Tribuna Politica di Semprini, nel tentativo imbarazzante di difendere le ragioni del sì al Referendum Costituzionale, fanno sembrare le forziste Laura Ravetto e Anna Maria Bernini due emerite costituzionaliste. Tante fesserie tutte insieme...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>