Chi pagherà i processi di Silvio?

  Una interessante variante sul tema del conflitto di interessi, rimasta pressocché inesplorata dai prodighi commentatori nazionali, è la seguente.

Il processo per concussione aggravata e prostituzione minorile, che prenderà il via con rito immediato il 6 di aprile, non è l’unico che Berlusconi dovrà fronteggiare dopo la bocciatura da parte della Consulta del famigerato Legittimo Impedimento. Ce ne sono altri, a voi l’imbarazzo della scelta. Si va dal caso Mills al processo Mediatrade, senza farsi mancare quello sui diritti televisivi. Perlomeno nel caso Mills la condanna è quasi certa, visto che l’avvocato inglese è già stato a sua volta dichiarato corrotto, anche se andreottianamente prescritto, e che il corruttore è stato già identificato da una sentenza nella figura del Presidente del Consiglio. In realtà l’unico processo in cui Berlusconi rischia veramente una condanna è proprio il processo che prenderà il via il 6 di aprile, perché tutti gli altri, tra una balla e l’altra, andranno con tutta calma in prescrizione.

Aiutami a continuare a fare informazione libera

 

La prescrizione, però, non è che arrivi da sola: bisogna portarcelo, un processo, a prescrizione. Lo si fa prendendolo per mano, come un bambino capriccioso. Per fare questo ci vogliono avvocati esperti nell’arte di mettere i bastoni tra le ruote. Poco male, direte voi, ci sono Niccolò Ghedini e Pietro Longo. E infatti gli avvocati di Silvio Berlusconi, dalla settimana prossima, avranno il loro bel daffare: si parla addirittura di un ritmo di 3 udienze alla settimana.

Il prossimo probabile prescritto per corruzione si lagna che per seguire le sue beghe giudiziarie sarà costretto a trasferirsi a Milano. Come se poi fosse colpa nostra. In realtà appare un’ipotesi fantasiosa. Ciò che invece è solido come granito è che Ghedini e Longo dovranno accamparsi davanti al Tribunale di Milano per un bel pezzo. Tanto per cominciare, appunto, le udienze alla settimana sono tre. Inoltre vanno preparate, e voi mi insegnate che per un avvocato si tratta di lavorare ad un ritmo massacrante. Soprattutto se deve difendere un uomo importante come Berlusconi. Quindi? Problemi loro, …o no?

No. E’ un problema nostro, perché si da il caso che uno dei due, Niccolò Ghedini, sia un deputato della Repubblica Italiana, e l’altro, Pietro Longo, ne sia un senatore. Entrambi percepiscono cifre superiori ai 10 mila euro mensili ed entrambi, ammesso che fino ad oggi abbiano fatto altro che occuparsi delle leggi ad-personam di papi, dalla settimana prossima abbandoneranno disinvoltamente ogni attività parlamentare. Da un certo punto di vista non sembra così grave: il Parlamento è già fermo per i fatti suoi… In materia economica, per esempio, non legifera da quasi 200 giorni. Gli stipendi però li paghiamo sempre. Puntualmente. Non sia mai!

Per rispondere alla domanda retorica espressa nel titolo, dunque, “Chi pagherà i processi di Silvio?“, possiamo affermare senza tema di essere smentiti che li pagheremo noi. Come paghiamo lo stipendio, per esempio, di Nicole Minetti.

Per essere uno che si vanta di non avere mai messo le mani nelle tasche degli italiani, non c’è male, visto che, al contrario, il conto delle ragazze che mettevano le mani in tasca a lui è riuscito ad addebitarlo a tutti.

Il vero bunga bunga, che tradizionalmente è una pratica omosessuale, si è consumato ai nostri danni. Non vi brucia niente?

Fai una microdonazione con Flattr Flattr this
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

13 risposte a Chi pagherà i processi di Silvio?

  • 5
    pablitos100

    Scusate l’OT del precedente post, ma leggo sempre prima i commenti del post stesso.

    Per quanto riguarda il post, credo che B. non si farà processare, il 6 aprile finirà la sua storia, probabilmente farà come Bettino, ma quello che accadrà dopo sarà devastante per il nostro paese e per le nostre esistenze, lo diceva anche Veronica in tempi non troppo remoti, lui ha preparato la strada, gli ALTRI la percorreranno. Il N.W.O. sta muovendo i primi passi………auguro a tutti Buona fortuna

    • 5.1
      pablitos100

      Cosa vuol dire essere Italiani, cosa non permetteranno gli Italiani? a chi non lo permetteranno? respingeremo il trattato di Lisbona? torneremo ad avere una moneta sovrana per poterla svalutare al posto di privatizzare e venderci lo stato a pezzi e bocconi?

      L’Italia è una convenzione….pensi che a Verona si preoccupino se in Sicilia manca l’acqua da sempre? o a Palermo se i milanesi muoiono soffocati dallo smog? è triste pensarlo ma siamo una cozzaglia di etnie messe insieme per essere divise,,,,quindi facilemte governabili.

    • 5.2
      roberto p.
      roberto p.

      No .

      Se gli Italiani tutti non lo permetteranno.

      Ricordiamoci che Berlusconi è riuscito nei suoi intenti perchè quasi padrone assoluto dei media, che per quasi vent’anni hanno amplificato i suoi deliri, quasi a farli diventare verità.

      Chiunque verrà dopo di lui, non avrà (ci si augura) questa potenza.

  • 4

    qualcosa brucia… 

  • 3
    roberto p.
    roberto p.

    Ti lascio immaginare quello che brucia.   Però, anche se siamo solo all’inizio, qualcosa si muove.

    Vorrei però approfondire un argomento che sembra banale, ma che secondo me rappresenta l’inizio di tutto quello che oggi stiamo vivendo.

    Ad un mio commento, rispondevi così 

    Sì, Roberto, ma non dimenticare che Colpo Grosso andava in onda su reti minori e in fascia protetta. Drive-In ha sdoganato le classiche inquadrature mediaset, le poppe al vento, le veline usate come stacchetto tra un’intervento e l’altro al grande pubblico, bambini compresi che sono cresciuti con quell’idea della donna in testa: cosce lunghe, sorrisi ammiccanti e ruolo da pin-up e nulla più.

    Qualcuno ha detto che senza passato, non c’è futuro.

    Dopo l’ondata femminista degli anni ’70, le donne si sono un po’ “distratte”. Forse trasmissioni come “Colpo Grosso”, proprio perché in onda su canali minori e in fasce protette, furono sottovalutati e considerati programmi di “nicchia”. Ma ti posso garantire, perché vissuta in prima persona, come quell’esperienza che legava padri e figli, soprattutto maschi, con l’inconsapevole complicità delle donne, abbia contribuito alla creazione di un distorto modello femminile.

    Mediaset (all’epoca Fininvest, quindi Berlusconi) in quanto TV commerciale, ha cavalcato un prodotto che “tirava” : “Drive In” fu la logica conseguenza di un nuovo modo di fare TV, fino al quel momento castigata e bacchettona. E non credo di sbagliare se dico che le donne hanno visto in quel modo nuovo una sorta di vittoria dell’emancipazione femminile. Nessuno protestò per quel modo di fare TV, a metà tra il piratesco e l’imprenditoria. Neanche la Chiesa Cattolica. Quando poi le TV Fininvest furono oscurate perché palesemente illegali (famoso lo slogan VIETATO VIETARE, chissà chi lo ricorda, Berlusconi di sicuro no) intervenne la famigerata legge Mammì e i successivi Decreti Berlusconi (furono proprio chiamati così) emanati dal governo Craxi, che in pratica regalavano tre TV e un potere mediatico impressionante  ad un solo privato. Nessuno, tanto meno tutte le opposizioni ebbero nulla da eccepire. L’Italia intera si schierò a favore di questo imprenditore, “reo” soltanto di voler svecchiare un certo tipo di TV, legata ad un certo potere (DC). Tutto il resto è una logica conseguenza di questi eventi, il favore che ancora oggi, nonostante gli anni e tutti i reati, gli attribuiscono molti italiani.

    Qualche tempo fa ci fu una campagna di sdegno moralistico (quello si) quasi “clericale”, per una trasmissione televisiva di Alessia Marcuzzi, in cui con una certa malizia mangiava un wurstel, ma nessuno alza un dito per trasmissioni come il “Grande Fratello” o “L’Isola dei Famosi” , devastanti a livello “pedagogico”.

    Ecco perché mi auguro che questa sia una reale presa di coscienza degli Italiani, a cominciare dalle donne.

    E scusate per la lunghezza del commento.

     

    • 3.1
      alessandro57

      x  Roberto,ottima analisi;-)

    • 3.2
      roberto p.
      roberto p.

      Considerazione conclusiva

      Molti (troppi) sono portati a pensare che il “berlusconismo” inizi con l’ingresso in politica di Berlusconi.

      Alla luce di queste riflessioni si comprende come la cosa non sia vera.  E il fatto che l’inizio dei suoi guai giudiziari abbiano coinciso con la sua “discesa in campo”, è solo perché Berlusconi è stato furbo ad entrare in politica prima che si concludessero le indagini di Mani Pulite, che avevano portato alla condanna del suo “protettore” politico Bettino Craxi.

      E altrettanto astuto è stato a far credere a molti Italiani di essere un perseguitato politico.  Sarebbe importante far leggere queste righe a coloro che ancora lo credono.

      Quindi Berlusconi non è un tumore, ma una metastasi ; però il “paziente” Italia, seppur gravissimo, non è ancora nella fase terminale, può ancora guarire : l’importante che sappia “reagire” alla forti cure.

      Togliere di mezzo Berlusconi non vuol dire risolvere tutti i mali, ma almeno è un buon inizio.

      Su questo sono d’accordo con Kauto.

       

    • 3.3

      E non dimentichiamo che Colpo Grosso e Vizi Privati (Maurizia Paradiso) erano trasmissioni di un’imprenditore televisivo, appunto delle tv locali, dal nome…. “Paolo Romani”…. Sì! Proprio quel “Romani” che adesso fa il ministro allo Sviluppo Economico del Governo Berlusconi e mette i bastoni tra le ruote ad internet. Ma guarda un po’… che strano… incredibile, vero? 

  • 2
    biglombo

    certo che pagheremo noi il costo di tutto questo, compreso le figure di palta a livello internazionale…

    Ora fanno i sondaggi su chi ha causato il più controverso scandalo sessuale AL MONDO….

     

    http://gulfnews.com/?anchor=poll#poll

     

  • 1
    Skinman

    Nessun problema per Berlusconi…

  • 0
    pablitos100

    Credo che Drive in oltre a trasformare il modello di percezione delle donne, sia stato una vera e propria palestra per verificare quanto le menti degli spettatori venivano influenzate.

    Ricordiamo i vari tormentoni, ripetuti allo sfinimento ed emulati in ogni occasione da giovani e meno giovani, io personalemente ne trattavo spesso l’argomento a scuola, grazie all’attenzione di una prof molto attenta. Ma allora si parlava di nuovi linguaggi e di nuovi usi e costumi, nessuno immaginava la vera finalità, eravamo troppo acerbi all’epoca.

    Ottenuta la conferma di quanto questo tipo di TV “funzionasse” si è arrivati al controllo quasi totale delle menti dello spettatore, grazie anche all’aiuto (ma forse il lavoro “grosso” lo hanno fatto qui) degli spot pubblicitari, ingannevoli e zeppi di messaggi subliminali.

    Credo che oggi, il programma più dannoso in assoluto sia Striscia la notizia, un vero cavallo di t**ia, una vero programma di distrazione di massa (e chi è il regista?), che insieme ai vari quiz, grandi fratelli e spazzatura varia, colpisce quella fascia intellettualmente debole ma decisiva sia elettoralmente che per lo sdoganamento di tutto quella m**da che oggi ci soffoca.

  • -1

    6 Aprile, San Marcellino.

     

  • -2
    Alisernio

    L’analisi che si è fatta la quoto in pieno.

    Siamo d’accordo anche sul fatto che questo tipo di operazione e’ andata in porto.

    Aggiungo un ma… Siamo in grado di quantificare i danni causati?

    Ci confrontiamo tra “gente di buona volontà” ma la maggioranza degli italiani vive gelosamente nell’ignoranza. Avete conoscenze in quartieri popolari? Io si, sulla piazza di firenze(non scampia intendete bene). Il pensiero comune è che essere dei dritti come Ezio Greggio sia la giusta via, il posto statale da imboscato è il massimo che si possa raggiungere, e se non freghi il prossimo sarai il prossimo ad essere fregato.

    Parlo da trentenne che ha vissuto Colpo Grosso e Drive In. Assicuro per conoscenza diretta che i danni, specie nelle generazioni successive alla mia son davvero ingenti. Il terreno preparato c’è, chissà se Craxi sarebbe scappato con le condizioni odierne.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Curarsi con la cannabis? In farmacia costa troppo, e in Sicilia parte l’autoproduzione.

Cannabis SativaHa quasi 35 anni e quando ha scoperto di essere malato di sclerosi multipla ne aveva 23. Per continuare coi numeri: sono 12 anni che Alessandro Raudino, operatore sociosanitario di Siracusa, combatte con la malattia. E quattro anni da quando ha fondato l'associazione Cannabis cura Sicilia: 170 soci, adesso azzerati...--> LEGGI TUTTO

Il complotto di tutti i complotti.

ventotene il complotto di tutti i complotti Questo è il Manifesto di Ventotene, incensato su larga scala da tutti i politici come il pilastro fondante dell'Unione Europea, come simbolo di democrazia e di libertà. La prova provata che tutto quello che denunciamo da anni è vero. Il complotto di tutti i complotti. La teorizzazione...--> LEGGI TUTTO

Euroinomani: Diego Fusaro e la verità che Porro finge di non capire.

Euroinomani Diego Fusaro: "Appurato il fatto evidente, conclamato, che l'Europa è il nostro problema oggi, per il fatto che sta imponendo politiche depressive, di austerità, di lotta contro i diritti del lavoro e contro i diritti sociali, vi è una sorta di dogmatismo generalizzato che ripete come soluzione, come...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

L’ideologo di Putin: in Europa sarà presto caos, guerra civile, distruzione.

Dugin ideologo Putindi Giulio Meotti Roma. Europa e Stati Uniti hanno spesso ricambiato il favore ad Aleksandr Dugin. Un anno fa, il famoso politologo russo è stato messo alla porta in Grecia. Accompagnato dal patriarca di Mosca Kirill per una conferenza sul Monte Athos, Dugin...--> LEGGI TUTTO

Il TG1 censura la Raggi. Scatenate uno #ShareStorm

Molti dei lettori di questo blog trasaliranno ascoltando alcune frasi fatte del discorso che oggi Virginia Raggi ha tenuto di fronte ai leader europei. L'Europa come "progetto visionario", come "eredità gioiosa e impegnativa", che "dobbiamo realizzare noi" perché "non poteva realizzarsi in un giorno". ...--> LEGGI TUTTO

Oggi attaccano Byoblu.com. Ma sarà presto un attacco contro tutti i dissidenti.

di Pino Cabras su MegaChip Fa molto bene Claudio Messora a sottolineare che il vero obiettivo della campagna contro le 'fake news' non erano certo quei cialtroni che infestano il web di notizie false, razziste e irresponsabili per acchiappare clic, che pure ci sono e da chissà...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Fusaro Vs Friedman – L’immigrazione è deportazione di massa: nuovi schiavi contro vecchi schiavi.

Fusaro Vs Friedman Diego Fusaro: "La storia delle ONG che vanno a prendere i poveri migranti che rischiano di annegare è la grande narrazione edulcorante con cui si mettono in pace le coscenze. Il compito della filosofia però è pensare altrimenti e criticare l'esistente, rovesciando le mappe dominanti. Continuiamo...GUARDA

Sgarbi vs Telese: Io non me ne vado, te ne vai tu!

Sgarbi Vs TeleseVittorio Sgarbi manda a quel paese la Costamagna e Luca Telese, e all'invito a lasciare lo studio risponde al conduttore di andarsene lui. Il tema è quello della legittima difesa dagli intrusori in ambito domestico. ...GUARDA

Becchi: la prova che la Germania ha creato l’euro per metterla in quel posto a noi

BECCHI PROVE EURO GERMANIA Paolo Becchi esibisce le prove in diretta tv del fatto che la Germania sapeva che grazie all'Euro "lo avrebbe messo in culo agli italiani". Potremmo svalutare la nostra moneta, e dunque tornare ad essere competitivi, ma ecco pronta la replica: svalutando crescerà l' inflazione. Vale...GUARDA

Diego Fusaro: ma quale new economy? Si chiama lavorare per niente!

Fusaro Diego Fusaro sulla cosiddetta "new economy". Dal caso Amazon in poi, è chiaro che si tratta di un nuovo sistema di sfruttamento dei lavoratori. Il lavoro prevede che ci siano dei diritti e che il lavoratore venga considerato alla stregua di un essere umano portatore di dignità e...GUARDA

Beppe Grillo a Sanremo 1989 – Le penali se dico che i socialisti rubano

Beppe Grillo Sanremo 1989 play Beppe Grillo a San Remo 1989, comunica il suo compenso in diretta e legge le penali previste dal contratto se dice che i socialisti che rubano....GUARDA

Fake news e post-verità: a chi conviene?

fake news post-verità icon play Fake news e post-verità: ormai non parlano d'altro. In Germania, dove presto ci saranno le elezioni, Facebook incarica una organizzazione (finanziata tra gli altri da George Soros) di marchiare a fuoco le notizie ritenute inattendibili. Ma "Fake news", "post-verità" e "debunker" sono solo neologismi, è la neolingua per...GUARDA

Sovranità vs Inflazione – Scontro plastico tra Marco Mori e Salvo Cozzolino

Mori Vs Cuzzolino - Sovranità vs InflazioneMarco Mori vs Salvo Cozzolino è uno scontro che mette in scena il classico campionario degli argomenti contro la sovranità monetaria: inflazione, debito, helicopter money e tutto il resto. Solo una precisazione aggiuntiva per Cozzolino: qualcuno gli dica che dal 1946 al 1970 l'economia andava bene, anche in condizioni di...GUARDA

Lupi ai Cinque Stelle: il referendum sull’euro non lo farete mai. Solo demagogia!

Maurizio Lupi, durante le dichiarazioni di voto per la fiducia alla Camera sul Governo Gentiloni, si rivolge ai Cinque Stelle accusandoli di demagogia, e spiega perché il referendum sull'Euro non si può fare....GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>