Come Silvio fotte la testa degli italiani



Milano è sempre più invasa dai manifesti “anonimi” che potete vedere qui sopra (foto di oggi). “SILVIO RESISTI, SALVA LA DEMOCRAZIA”, “LA GIUSTIZIA POLITICA UCCIDE LA LIBERTA'”, ma anche “LA SOVRANITA’ POPOLARE E’ SACRA” e così via. Tutti firmati da una fantomatica quanto assolutamente insospettabile “ASSOCIAZIONE DALLA PARTE DELLA DEMOCRAZIA”.

Soldi e potere. Con i primi si comprano spazi pubblicitari preclusi agli altri (che a dire il vero, a causa dell’ennesima declinazione del conflitto di interessi in realtà non costano nulla, essendo il mercato pubblicitario italiano in mano all’inserzionista). Con il secondo si superano le resistenze burocratiche e le eventuali perplessità delle amministrazioni.

La tecnica di plagio è sempre la stessa: parlare alla pancia di cittadini dal cervello atrofico, deprivati di strumenti di decodifica da 40 anni di involgarimento culturale. “SILVIO RESISTI, SALVA LA DEMOCRAZIA” è un vero e proprio capolavoro di comunicazione, un concentrato di messaggi in codice, una sapiente sintesi di concetti e tecniche di manipolazione mentale che è la stessa che deforma la vita istituzionale di questo paese almeno dal 1994. Analizziamo insieme il reale contenuto del messaggio.

 

SILVIO

  Chiamando una persona per nome, omettendo sistematicamente il cognome ed evitando di citare la sua qualifica istituzionale, si evoca immediatamente una dimensione emotiva che nulla ha di razionale. Subito si è costretti a schierarsi. Da una parte quelli che considerano Berlusconi una persona di famiglia, un amico, un padre buono: Silvio, per l’appunto. Dall’altra quelli cattivi, quelli che ostinandosi a valutare le cose sul piano dei risultati politici, e non avendo nessun legame sentimentale o famigliare con il signor Berlusconi, vengono accusati non di criticare l’uomo politico, ma l’uomo in sé, Silvio, e dunque da cittadini che esercitano una loro prerogativa, la critica politica, si trasformano immediatamente in mostri senza cuore, che esprimono odio e rancore nei confronti di un individuo. In altre parole: se non lo chiami ‘Silvio’ anche tu, il tuo  diventa un attacco sul piano personale, e come tale è inaccettabile.

RESISTI

 Il concetto di resistenza evoca i partigiani, riporta alla mente la lotta strenua di qualcuno che si immola per difendere un bene comune o la propria incolumità dall’aggressione di un invasore. Chi resiste ha in sé qualcosa di eroico che, oltre ad elevarne la natura spirituale, gli conferisce una tempra fatta di indistruttibilità, di tenacia, di coraggio ed ostinazione che può essere ben spesa nell’immaginario politico. Inoltre, la figura del resistente (che in questo senso è trasversale a destra come a sinistra) contribuisce all’affermazione della narrazione politica. Per convincere le masse a sostenere una causa è necessario infatti evocare un nemico (il voto per la maggior parte viene conferito sull’onda dell’adesione emotiva, non razionale). L’adesione popolare alla battaglia di un uomo sarà tanto più convinta quanto più il nemico sembrerà imbattibile, permettendo così tra l’altro anche di perpetuare la sceneggiatura negli anni, e quanto più disperata sarà la volontà del condottiero di sconfiggerlo. Berlusconi ha due grandi nemici storici: i comunisti e i magistrati. Non importa se i primi non esistano e i secondi si limitino a produrre atti sulla base di precisi riscontri giudiziari: la guerra di un uomo solo contro un destino avverso è più seducente di qualsiasi riflessione logica e razionale. In più, l’esortazione imperativa “Resisti!” indica che l’uomo ha bisogno del nostro sostegno, altrimenti non ce la può fare. Se non aiuti un valoroso combattente, a un passo dalla sua meta, che nonostante i copiosi sforzi rischia di cedere sotto ai colpi inferti da un nemico maligno (che è tale perché con la prima parola – Silvio – nostro malgrado ci siamo schierati), allora che il senso di colpa ti accompagni per il resto dei tuoi giorni.

SALVA

 Dopo avere identificato emotivamente Berlusconi in un amico intimo (SILVIO), rassicurando così le indoli caute e sospettose; dopo averne intessuto le lodi e cantato le gesta, illustrando la disperata, eroica battaglia personale e suscitando così ammirazione e solidarietà (RESISTI), ora è il momento di effettuare un passaggio chiave: instillare nel fruitore del messaggio la convinzione che anche lui sia in pericolo, e che Silvio Berlusconi sia a questo punto il candidato ideale da cui farsi difendere. All’indomito Silvio si chiede di salvare qualcosa. Il salvatore è colui cui ci aggrappiamo per restare in vita. E’ molto più di un amico: è una seconda madre, perché impedendo la nostra morte di fatto ci consegna ad una seconda nascita; è un padre forte che ci solleva dal baratro nel quale pencoliamo inermi. Di più: se vi dico “Il Salvatore” a cosa pensate? A un uomo vissuto in Galilea oltre 2 mila anni fa che ha dato vita alla narrazione più potente in assoluto. Ecco quindi che nell’immaginario comune Silvio assurge al ruolo di divinità la quale, incurante dei nostri peccati nonché della nostra natura debole, caduca e fallace, si frappone tra noi e i nostri demoni, libera nos a malos (il pericolo di una dittatura comunista o di uno stato di polizia che ci priva della nostra libertà) e riscuote per questo la nostra sincera gratitudine e la nostra più totale devozione.

LA DEMOCRAZIA

 Il passaggio è completo. L’amico dalle qualità eccezionali, forte e generoso, disposto a sacrificarsi per noi, in realtà è impegnato in una battaglia epica che lo porterà a realizzare il trionfo del bene sul male. La democrazia, il governo del popolo, diventa il sacro Graal, la spada nella roccia, il magico anello che non deve cadere nella mani sbagliate. Ora è tutto chiaro: Silvio sta salvando il mondo. Come non essere dalla sua parte?

Il tocco finale è la firma: un’associazione (senza riferimenti, asessuata, comparsa dal nulla come l’Arcangelo Gabriele), dunque un gruppo di individui accomunati solo dall’essere dalla parte della democrazia. Si tratta quindi di un messaggio celeste, firmato direttamente dagli angeli. Dietro non ci sono soldi, non ci sono colori politici né interessi imprenditoriali: nulla di tutto questo. Quelle parole sono vergate sotto dettatura ipnotica da un sensitivo in diretto collegamento con il bene assoluto che presiede ad ogni attività illuminata di questo universo. E’ un messaggio alieno che proviene da una civiltà progredita che ci controlla senza interferire. E’ lo spirito della democrazia stessa che, non potendo più tacere di fronte ai soprusi perpetrati su questa terra, comunica con gli esseri umani allo stesso modo in cui la Madonna parla all’orecchio interno dei veggenti, consegnando messaggi divini da venerare in pellegrinaggio.

Stride che tale summa di qualità celesti provenga in realtà da una pagina pubblica su facebook, denominata casualmente www.governoberlusconi.it, che nel post dove condivide le grafiche dei manifesti consegna una visione della democrazia del tutto diversa rispetto ai valori e agli ideali che vengono così sapientemente ostentati per le strade di Milano.

Leggete attentamente i commenti sotto: non avete anche voi la strana sensazione che… manchi qualcosa?


Fai una microdonazione con Flattr Flattr this
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

34 risposte a Come Silvio fotte la testa degli italiani

  • 8

    Non e’ Silvio che fotte gli Italiani. E’ la gente come Silvio che e’ venuta prepotentemente allo scoperto e ha preso potere, sostenuta da una “guida spirituale” che ha ottenuto cosi’ tanto successo.

    Silvio morira’ un giorno – fossanche presto, ma i suoi emuli no. Allora saranno ca**i amari ancora peggiori di quelli attuali. Silvio vuole soldi e ragazzine e leccaculi, ma dopo di lui, chissa’, magari viene alla ribalta qualcuno con manie di dominio sul mondo.

    Sono quasi 20 anni di barbarie da recuperare, mentre il resto dell’Europa e’ andato quasi sempre piu’ avanti. Speriamo che l’Italia venga trasformata in un protettorato tedesco: anche i ministri “copioni”  teutonici saranno migliori dei nostri attuali.

     

  • 7

    Claudio,

    è una delle n iniziative di un colpo di Stato in atto. Ne ha parlato Furio Colombo (ancora e sempre lui!) sul fatto Quotidiano di ieri (http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/03/02/da-alcuni-giorni-il-fatto-quotidiano-pubblica/94690/)

    Golpe che ancora non si è espresso a livello militare solo perché per il momento non si rende necessario.

    Sono matematicamente certo che Berlusconi avrà già esperito tutti i possibili tentativi di corrompere i generali più importanti delle Forze dell’ordine e delle Forze Armate.

    Spero che non ci sia riuscito. Temo invece che in qualche caso ci sia riuscito.

    Ma io sono e resto libero ed eguale achiunque altro. Non ho padroni e ritengo che Berlusconi stia continuamente abusando del suo potere in forma anche violenta e comunque inaccettabile.

    Prepariamoci alla possibilità di uno scontro che avrebbe fondamentalmente lo stesso stampo maniaco repressivo e di onnipotente di Gheddafi.

  • 6
    GAP

    Tutti i cittadini democratici e anti-autoritari si muniscano di bomboletta spray e pratichino la civiltà urbana colorando i manifesti ingannevoli. Ma soprattutto ognuno di noi si impegni quotidianamente nel far conoscere i fatti, nel diffondere la verità…nei movimenti, individualmente preprando semplici fotocopie di articoli da Repubblica o da Il Fatto ecc. che si reputano adatti. O si compri una copia in più del quotidiano che si desidera (io lo faccio con La Repubblica) e la si lasci in omaggio al bar vicino a casa…la gente non legge,tutti i quotidiani insieme sono letti da 5 milioni di persone soltanto, inclusi quei fogliacci della destra berlusconiana (che per fortuna vendono poco..). E’ solo con una eccezionale mobilitazione permanente collettiva che si può battere Berlusconi, perché una volta vinto tra la popolazione crollerà. Ognuno di noi si impegni a informare gli amici, i familiari, i conoscenti…ognuno convinca almeno 1 berlusconiano che Berlusconi è un criminale o cmnq. inadatto a governare e qc. cosa è meglio di lui…bisogna rompere quella sorta di patto di fedeltà che si crea tra il berluscones tipo e la figura di Berlusconi.

  • 5
    Marco.Calzavara

    jonnymind ha scritto :
    Non deprimerti. E’ tutta gente pagata per scrivere quelle cose.

    Purtroppo ho paura di no. Credo piuttosto che sia un sintomo, un brutto sintomo che ci deve dare la misura di quanto fuori di testa ci ha portati questa persona.

    • 5.1
      freddy_973

      Aggiungo inoltre, che analizzando i personaggi dei vari commenti e scartabellanodo un poco nelle loro pagine, si comprende subito, chi sia il Trascinatore:)))

    • 5.2
      freddy_973

      Io penso invece che ci siano dei trascinatori, che fomentano gli animi. Per uno che viene pagato per commentare, c’è ne sono 10 che lo credono e rispondono similarmente. Una bella tattica. Plagio mentale di Massa. In parte venne usato anche da Hitler a suo tempo, ottenendo ottimi risultati.

  • 4
    sgrilla

    Questi stanno fuori completamente di testa…che pena.

  • 3
    Alisernio

    Vengo spesso a contatto con famiglie, pensionati, casalinghe, insomma la parte della popolazione che di norma sta in casa, la parte di popolo che oltre alla spesa o la commissioncina non esce, non si azzarda nelle piazze, l’unico riferimento è la tv.. Parlandoci sono spesso loro che iniziano a parlare di politica, che è gia preoccupante,assumendo posizioni di sostegno al silvio. leggo le tracce di pensieri non loro, preconfezionati.

     La parte della popolazione di cui parlo è di ceto medio basso, il marketing configura bersagli e colpisce proprio i più indifesi, coloro con meno senso critico. Ovviamente non è indirizzato a chi ha i mezzi e il tempo per avere idee proprie.  

    • 3.1
      Pippo

      Pensavo di essere l’unico Pippo

      Invece scopro di avere un gemello

    • 3.2
      Pippo

      Effettivamente ci vorrebbe molta cultura e onestà intellettuale per riconoscere che Berlusconi ha il Governo ma non il potere. Questo ce l’hanno le vecchie forze politiche consociate che negli anni’90 si sono ristrutturate realizzando un neoconsociativismo, il cui collante è il flusso di denaro statale, sostenuto da Istituzioni che hanno interesse a non cambiare nulla dell’assetto attuale, perchè perderebbero molti dei loro privilegi.

  • 2
    Anas E.

    secondo me il vero DELIRIO si è scatenato con “l’inno”…..”Menomale che Silvio c’è”…Rileggete il testo c’è ne per tutti i gusti!!!

    Ragazzi è forte l’intervento di Travaglio a ANNO ZERO…….;)

  • 1
    ant1988

    min***a quante cavolate!!
    leggete questo sulla bacheca:

    http://www.governoberlusconi.it «Senza il nucleare l’Italiamuore. Tra 50 anni finirà il petrolio, tra 80-100 il carbone, seguito poi dal gas. Altre fonti non saranno sufficienti a fornire l’energia di cui abbiamo bisogno. Il risultato? Non avremo la luce, non potremo far funzionare i computer o i frigoriferi e neppure far viaggiare i treni. Se lo immagina?»
    @@@@@
    Su questo post poi…

    http://www.governoberlusconi.it ‎”Non ti fare, Fatti la tua vita” è la nuova campagna antidroga 2011 per contrastare l’uso di sostanze stupefacenti. 
    Dipartimento per le politiche antidroga della Presidenza del Consiglio dei Ministri
    Farei delle battute che non posso scrivere, guarda…

  • 0
    Anas E.

    Mi è venuta un’idea, non so quanto sciocca possa essere !?, ma secondo me qualche aiutino lo farebbe :

    E se comprassimo tutti il DVD “internet for Giuliani” e lo regalassimo alle nostre donne, figlie, sorelle, donarlo alle bibblioteche, scuole … in occasione della festa dell’otto Marzo “e anche dopo “??? ad offerta libera ” PAGANDO COME MINIMO IL SUO PREZZO CHE MI SEMBRA è DI 14,90 EURO”…personalmente sono disposto a pagarlo 20 o 25 Euro, così  prendiamo due uccelli con una fava : Byoblu incassa un pò di soldini extra e dall’altra parte diffondiamo un pò di INFORMAZIONE. Che ne dite Ragazzi?

    Io vedo tanti di voi che lo stanno mollando “sempre ad aspettare il messia che salva il mondo”…Qua ragazzi non c’è bisogno di belle lettere qua bisogna sganciare un può di grana, e ognuno secondo la sua generosità e al limite del possibile.

  • -1
    roberto p.
    roberto p.

    “SILVIO  RESISTI, SALVA  LA  DEMOCRAZIA”

    Trovo talmente tante analogie col fascismo che potremmo tranquillamente scrivere

    “BENITO  RESISTI, SALVA  IL  REGIME”

    Sul nome di battesimo cambia poco o niente, entrambi concentrano su di loro l’attenzione, che tanto per molti Italiani è la stessa cosa. La personificazione del regime, sia esso fascismo o berlusconismo, è uguale per entrambi ; il berlusconismo è un tantino più pericoloso perché a fronte del merito mette il denaro, che è l’unica forma di paragone tra gli uomini, è l’esasperazione della filosofia berlusconiana, che ha scardinato una società fondata su dei valori etici : col denaro corrompi anche i valori. Più denaro hai migliore sei, e poichè lui ne ha più di tutti, è il migliore di tutti, persino di Dio. Come disse Benigni “Dio è colui che è, ma Berlusconi è colui che ha”. D’altra parte lo disse chiaramente che lui è “l’unto dal Signore” : che già questa frase doveva far riflettere gli Italiani sulla sanità mentale del personaggio.

    Sulla democrazia sappiamo tutti che per Berlusconi è quella a suo uso e consumo.

    Su resisti invece una considerazione la farei. Normalmente quando uno resiste è perché qualcuno o qualcosa si oppone. L’opposizione “esterna” si conosce (praticamente inesistente) tant’è che a Berlusconi è stato permesso di tutto. Quindi è l’opposizione “interna” che obbliga a resistere. Nel tempo Berlusconi ha perso l’appoggio di Casini, di Fini, quindi non sappiamo oggi quanti alleati possano seguirlo. Anche qui le analogie col fascismo sono inquietanti : una frase simile poteva essere detta  prima del “Gran Consiglio”, che in pratica sfiduciò il duce, facendo crollare tutto il castello di carte del regime fascista, costringendolo poi a rifugiarsi a Salò con i suoi fedelissimi (un plauso a chi lo ha fatto notare).

    Anche su salva una piccola considerazione. Berlusconi, si sa, regge in piedi tutto un sistema fatto di corruzione, quindi quell’implorazione fatta da tutti quelli che “pescano nel torbido” grazie ai suoi servigi, è si rivolta a lui, ma soprattutto al sistema da salvare.

    I  “berluscones” sono tanti, di tutti i tipi, ma i fedelissimi che lo seguirebbero nella sua “Salò” non credo che siano in molti, perché gli Italiani finalmente si rendono conto che Berlusconi rappresenta oggi un problema per l’Italia (sondaggio di Ballarò).

    Siamo alla vigilia di un “Gran Consiglio” ?

     

     

     

  • -2
    Rebel

    Forza Mangano…

    Mi sono iscritto al gruppo, vado a commentare :)

  • -3
    Pippo

    Ieri sono tornato a casa presto dal lavoro e così ho potuto vedere il pomerggio  di Mara venier su Rai 1 – trasmeissione seguita da miliomi di casalinghe, pensionati, giovani disoccupati ecc-

    La prima parte era tutta dedicata allo sdonagamento della corna e dell’adulterio. Tono legggero, risate, battute a doppio senso, intervestie a pseudo vip alla terza o quarta famiglia che racconatavono come la loro vita era rinata dopo  il nuovo innamoramento, ma anche l’mmancabile psicologa sessuologa a dare il timbro dell’ufficilaità dichiarando che le corna in fondo sono utili perché si costruisca un rapporto e non siano fine a se stesse 

    La seconda parte invece era dedicata alla tragedia. Il titolo era + o – Quando i padri soffrono.

    In studio il padre della ragazza uccisa con il fidanzato da un pirata della strada e i genitori della ragazza uccisa da’un’ombrellata in metropolitana dopo una lite.

    Il tono della trasmissione era prima strappalacrime ma poi un attacco ai giudici che avevano comminato pene troppo lievi e non pensano alle vittimre dei reati.

    In stutdio anche un avvocasto che spiaga tecnicamente qual’è il problema.

    Il problema, diceva, è il rito immediato non dovrebbe essere applicato senza il consenso della persona offesa “basterebbe un decreto legge di tre righe”.

    Vi ricorda qualcosa ?

    Forse c’entra qualcosa un tizio adultero rinviato a giudizio con il rito immediato che sbraita dicendo di non avere commesso alcun reato prché non c’è persona offesa ?

     

     

     

  • -4
    IC *

    PIU’ CHE RESISTENZA, LI PARAGONEREI AI MANIFESTI DEL ’44 DELLA REPUBBLICA DI SALO’ E DALLA X-MAS ALLA INE DEL REGIME…*

  • -5
    Marco.Calzavara

    Ma se la giustizia politica uccide la libertà allora la criminalità politica rescuscita l’oppressione.

    Vuoi vede che una volta tanto hanno detto quello che pensano anche se in forma indiretta?

  • -6
    roberto p.
    roberto p.

    Purtroppo la storia si ripete.

    L’Italia fascista era rapita da Mussolini, e per riportarla a ragionare, per svegliarla dall’incubo, ci volle la guerra, con i suoi morti, i suoi orrori.

    Oggi una parte di Italiani è rapita da Berlusconi, con l’aggravante che la media dell’età di questi Italiani è oltre i quarant’anni ; inoltre la tecnologia mediatica (in mano al potere berlusconiano) non è nemmeno paragonabile all’Istituto Luce e alla sua scarsissima diffusione.

    L’unica cosa che un po’ mi da fiducia è l’alta scolarizzazione dei giovani di oggi rispetto a quelli di allora : saranno loro, alla fine, a decidere del  futuro.

    • -6.1
      freddy_973

      allora stai fresco…se pensi che i giovani possano cambiare qualcosa….se già il governo vuole cambiare istruzione nelle scuole pubbliche, perché di “sinistra”, pensa a come i Giovani posono impararne la storia e le cose? Poi ad essere sinceri, trovo pericolosamente, molti giovani…. disinteressati, che pensano a cose futilissime, ed agognano a cose velleitarie…molto velleitarie…troppo…Certi Valori (parola sconosciuta hai più), sono sconosciuti…anzi la parola stessa, e sconosciuta, perlopiù associata semmai ad i soldi come Valore! Nessuno conosce più le regole non scritte di una società Civile. No!!!! Sono purtroppo sfiduciato dai giovani, così inermi di fronte a tante falsità ed ipocrisie:((

  • -7
    pagafra

    che schifo leggere tutti quei commenti!!!!depressione a 1000!!!

  • -8
    alberto82

    Segnala pagina

    Comportamento violento o dannoso

    Incita all’autolesione

  • -9

    Ma quante st****te dicono ?

    Ma non si rendono conto che sparano min***ate ?

  • -10
    theomargot

    semplice… si cancella la parola democrazia e si scrive sotto mignottocrazia

  • -11
    Voltaire67

    Formidabile: ci sono risposte a un interlocutore che manca. Grossier, ma non abbastanza evidentemente per molti utenti.


    Sarebbe interessante analizzare anche le tecniche di pragmatica comunicativa con cui quasi tutti i personaggi pubblici del PdL intervengono nei dibattiti televisivi. Ci sono meccanismi dialettici ricorrenti e tattiche riconoscibili (breaking dell’interlocutore, sfasatura del frame, ecc.) che ho trovato esemplari nell’intervento della Santanchè un mesetto fa ad Anno Zero: forse per mancanza di lepidezza verbale, le astuzie  retoriche in quel caso erano ben evidenti. Ad averci il tempo e le risorse sarebbe bello fare un video di analisi tecnica dell’approccio verbale.

  • -12
    Renzo C

    Caro Claudio, mi sa che ‘stavolta l’hai scoperta tu l’acqua calda.

    Ma, avendola scoperta tu, si tratterà di “dotta divulgazione”.

    Però ad essa ti fermi, senti che è calda e ce lo fai sapere: grazie! Odio fare la doccia fredda.

    E se provassi ad andare oltre?

    E se invece di piangersi addosso, si FACESSE qualcosa?

    Anche perchè di libri che grondano lacrime ne ho pieno uno scaffale, mentre mi piacerebbe tanto scrivere “Come glielo mettemmo là, in poche mosse intelligenti”.

    Buon fine settimana Claudio

    • -12.1
      Renzo C

      Ma dai Claudio, lo sai che, se posso, ogni tanto su questo tema ti punzecchio.

      Hai la fortuna (o la sfiga, decidi tu) di essere bravo e capace, IMHO. Quindi ti scasso las pelotas di tanto in tanto.

      E poi non fare lo sciocco, con “Illustra al mondo il tuo verbo”, che lo conosci benissimo pure tu e lo condividi: viviamo in un oligopolio informativo/mediatico e monopolio televisivo.

      Bello il titolo di questo tuo articolo: “Come Silvio fotte la testa degli italiani”. La parte che manca è “da 20 anni circa”. Perchè sai anche che di “narrazione politica” se ne parla da tempo, almeno fra chi è in grado di interpretare le strategie di marketing mediatico. Ricordo un tizio che scrisse un articolo del genere nel blog di uno Storico, qualche mese fa.

      Sai anche che la rete è la sola possibilità di parlare chiaro e direttamente, ma ce la stiamo facendo fottere da leggi scritte da furbacchioni che con lo spettro del terrorismo riducono gli accessi, dalla truffa del Wi-Max (speravo di averti solleticato l’interesse: sbagliai) e dal recente traffic shaping di telecom.

      Oltre ovviamente alle false promesse di potenziamento di una rete che fa schifo e arriva un po’ dove capita.

      Finiremo per non accorgerci di ciò che avrebbe potuto essere, perchè se spegni una luce che non si è mai accesa nessuno se ne lamenta.

      Ok, tu sei uno, solo e alla canna del gas, ma hai anche le conoscenze giuste per provare qualcosa di nuovo, perchè se i costi di trasmissione sono ridicoli (e li conosci al cent), altra cosa è la produzione dei contenuti.

      Ma sono tanti gli epurati dal mainstream, possibile che a nessuno interessi un’ iniziativa del genere? Magari parlando con Messora potrebbero incuriosirsi.

      Altrimenti continuare a piangersi addosso per la manipolazione mediatica serve a poco, anzi, adesso avremo l’orco (ferrara) per almeno 2 anni al posto che fu di Enzo Biagi: stiamo uscendo dal tunnel? o con l’orco adesso l’incubo è perfetto?

      Sai che il mio appoggio gratuito (per quel che vale) lo avresti, ma a te piacciono le scatole proprietarie, quelle che han fallito in tutto il mondo.

      L’acqua tiepida sarà anche raffinata come dici, comunque appena la scopri facci sapere che magari la si brevetta.

      Ciao

      p.s. se mi concederai un ot fotovoltaico, ti inserisco un testo email da inoltrare a Napolitano, oppure, se preferisci, te la mando in posta, così poi decidi tu.

    • -12.2
      Anas E.

      Renzo C. !

      Vorrei dirti una cosa : Guarda che Claudio non ha scoperto l’acqua calda, lui ci ha detto come percepire che l’acqua che “BOLLENTE” prima che ci bruciassimo i fondelli, lui ci ha solo dato una chiave per decodificare i messaggi, una cosa importantissima e fondamentale per “l’igiene mentale”.

      Tu non puoi pretendere che Claudio ti mostri come si fa il pane, telo sforni e magari telo mastichi pure!!!

      Vuoi “una mossa veloce?” tela dico io e puoi dirlo anche tu al tuo “entourage”:

      Non vi aspettate un “Messia” che vi salvi, la salvezza è il vostro voto e non scegliete solo tra il male e il peggio…votate altra gente più onesta più “vergine” con magari cominciando a cercare gente con la fedina penale pulita….

      “VOTATE INFORMATI !!!

       

    • -12.3

      e’ inutile che critichi senza dire, se no l’acqua calda la riscopri un’altra volta ancora tu. Quante volte la vogliamo scoprire questa acqua calda? C’è da scoprire anche quella tiepida, che è piu’ raffinata.

      Illustra al mondo il tuo verbo, acciocchè tutti ne possiamo godere. Non tirare il sasso per poi ritrarre la mano, che non te la mordo.
      Illustra, illustra la ricetta magica, possibilmente fattibile (però sappi che ci vogliono gli sghei, io per ora ce li ho solo messi, per scoprire l’acqua calda dotta, come dici tu, e ora sono arrivato al limite, anzi oltre).

  • -13
    dex257

    Aggiungerei, se mi permetti, un richiamo al colore del manifesto… è blu o azzurro scuro, che nel web significa stabilità, integrità, fiducia (lo so perchè io nel web ci lavoro)…. non a caso è il colore dell’integrità finanziaria, lo sfondo preferito dai siti bancari, ma guarda un po’…. ;)

  • -14
    Biancamaria
    Il premier” sta salvando il mondo”:
    accumula denaro, potere, media, fa commercio di tutto e di tutti poiché dice:” Chi é Dio se non io.
    Svegliamoci , domani sarà troppo tardi!
  • -15
    claudiorossi

    Claudio, grazie dell’esegesi, ora ho capito tutto. Guarda se va bene cosi’: “SILVIO, non resisto, salvaci! vattene aff***ulo; fallo per la democrazia!!!”

    (o forse la parola “fallo” e’ meglio toglierla?)

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Grazie Giorgio Napolitano!? Chapeau!? Si sono bevuti il cervello!?

M5S Grazie Giorgio Stiamo parlando di Giorgio Napolitano? Quello che nel 2011 ha spianato la strada alla troika del governo Monti? Quello che ha firmato qualunque cosa? Quello che nel 2013, quando c'erano le consultazioni per formare un nuovo governo, ha chiamato al Quirinale Pdl e Pd ignorando il...--> LEGGI TUTTO

Ce lo chiede Beppe

Ce lo chiede Beppe Quindi, ricapitolando, il "collegio dei probiviri" di un movimento di democrazia diretta come il M5S è composto da tre nomi fatti per intero dal capo politico, senza che la "rete" possa nominarli non dico tutti, ma almeno un paio o anche uno solo. Peggio del direttorio dove...--> LEGGI TUTTO

Vota Byoblu ai Macchianera Internet Awards 2016. Mancano poche ore! Hai votato!?

macchianera internet awards 2016 vota byblu Vuoi contribuire in qualche modo a far conoscere questo blog? Ci sono tre giorni di tempo per votare Byoblu ai Macchianera Internet Awards 2016. Votate per almeno 10 categorie e usate un vostro indirizzo email reale, altrimenti il vostro voto sarà nullo. Byoblu si trova nella categoria "30....--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

La lobby dello zucchero uccide – i nuovi documenti tenuti nascosti

la lobby dello zucchero uccideNEW YORK: Decine di scienziati, negli Anni 60, furono pagati dall'industria americana dello zucchero per sminuire il collegamento tra consumo di zucchero e problemi cardiaci e spostare così l'attenzione sui grassi saturi. A rivelarlo sono una serie di nuovi documenti scoperti recentemente da un ricercatore della University of California di...--> LEGGI TUTTO

Caro M5S, volete allargare il direttorio? Bene, ma dovreste fare così…

votazione online democrazia direttaBarbara Lezzi, senatrice M5S, ha rilasciato un'intervista al Fatto Quotidiano sulle questioni romane. L'ipotesi, che alcuni organi di stampa dicono condivisa anche dalla Casaleggio Associati, è quella di allargare il direttorio a 30/40 persone. Una vera e propria struttura di intermediazione (di quelle che ancora oggi non sono previste dal "Non...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Come funziona l’Italia: noi siamo quelli con il fiore in mano

Come funziona l'ItaliaCome funziona l'Italia Ecco come funziona la nostra società. Questa è l'Italia. E, ...caso mai cercaste il pallino "voi siete qui", in questo disegno noi siamo quelli con il fiore in mano....--> LEGGI TUTTO

I nanorobot a controllo mentale che vi osserveranno.

I NANOROBOT A CONTROLLO MENTALE CHE VI OSSERVERANNOPer la prima volta, una creatura vivente è stata controllata dall'uomo utilizzando esclusivamente il pensiero, grazie a nanorobot che hanno rilasciato all'interno di alcuni scarafaggi dosi programmate di farmaci, in risposta all'attività cerebrale di chi ha condotto l'esperimento. Una tecnica che - sostengono già alcuni - potrebbe essere molto utile per il trattamento...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Renzi vs Gruber: volata finale sul Referendum

Renzi Gruber Referendum Otto e 1/2 Sintesi dell'intervento di Matteo Renzi, questa sera, a Otto e Mezzo, per la volata finale sul Referendum Costituzionale....GUARDA

La Santanché furiosa sui pallisti Pd diventa una bestia

la santanche furiosa sui pallisti pd diventa una bestia Daniela Santanché si infuria a Coffee Break sul voto di Forza Italia alla Camera sulla Riforma Costituzionale, e chiede il fact checking. Guarda anche: ...GUARDA

Referendum: le COJONATE di Franceschini e Poletti sulle ragioni del Sì

Referendum: le COJONATE di Franceschini e Poletti sulle ragioni del Sì Le cojonate di Franceschini e Poletti, ministri della cultura e del lavoro, a Tribuna Politica di Semprini, nel tentativo imbarazzante di difendere le ragioni del sì al Referendum Costituzionale, fanno sembrare le forziste Laura Ravetto e Anna Maria Bernini due emerite costituzionaliste. Tante fesserie tutte insieme...GUARDA

Scontro Berlusconi Berlinguer sul Referendum: “Qualcos’altro da aggiungere?”. “Sì: sarebbe un regime!”

Berlusconi Berlinguer Referendum Scontro tra Silvio Berlusconi e Bianca Berlinguer, che non gli permette di elencare le ragioni del No al Referendum Costituzionale. - "Ha qualcos'altro da aggiungere?". - "Sì... Sarebbe un regime!"....GUARDA

Fusaro: se vince il No, arriverà un governo tecnico guidato da Mario Draghi

Fusaro: se vince il No, arriverà un governo tecnico guidato da Mario Draghi Diego Fusaro: "Se al Referendum Costituzionale vince il sì, come vogliono le élite, distruggono la Costituzione, desovranizzano lo Stato e impongono l'Unione Europea come Banca Centrale che decide per tutti. Se vince il no l'élite ha pensato anche al piano B, perché il popolo si sta...GUARDA

MELONI A RENZI: SCIOCCATA DA QUANTO SEI BUGIARDO!

giorgia meloni vs matteo renzi sei un bugiardo Giorgia Meloni si scontra violentemente con Matteo Renzi, durante la campagna per il referendum costituzionale, sul Porcellum e sulle liste bloccate, che Renzi sostiene di avere tolto dall'Italicum....GUARDA

Silvio Berlusconi su Beppe Grillo: “Non posso parlarne bene”.

Berlusconi su GrilloSilvio Berlusconi su Beppe Grillo a Matrix: "Mi piace parlare delle persone quando posso parlarne bene. Quando devo parlarne malissimo, ...evito". ...GUARDA

Nino Galloni mena schiaffoni anche alla Presidenza del Consiglio

galloni marattin Nino Galloni si scontra con Luigi Marattin, consigliere economico della Presidenza del Consiglio di Matteo Renzi, su banche, Referendum, privatizzazioni, debito pubblico, mercati e scenari catastrofici....GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>