A.A.A. Nome di dominio vendesi. Solo distinti, referenziati, no perditempo.

Scegliere di fare questo mestiere significa inerpicarsi lungo un ripido sentiero di montagna, senza borraccia né scarponcini. Certo, lo si può fare a tempo perso, ma se lo si vuol fare con i risultati del 2010, riassunti la vigilia di Natale in questo post, allora l’estremo sforzo di fare da soli, senza padrone, diventa una vera e propria missione impossibile.

I primi due mesi del 2011 sono passati all’insegna del grande impegno e dei risultati promettenti: oltre 200 mila visitatori unici, ore ed ore di nuovi video pubblicati, il quinto canale di news e politica su YouTube, dopo la Rai, Grillo, Il Fatto e IdV. E nei giorni scorsi i video di byoblu.com hanno superato il traguardo di 5 milioni di visualizzazioni.

La cattiva notizia è che in questi giorni i debiti accumulati mi stanno presentando il conto. Si tratta di soldi spesi per spostarsi, per comprare attrezzature e software, per le infrastrutture web. Ma ci sono anche le spese personali, dalla casa alla vita di tutti i giorni, non più sostenute da un’attività lavorativa. Si viaggia ormai verso i 40 mila euro, centesimo più centesimo meno. Ho paura a fare il conto preciso.

Certo, un euro a testa e la paura passa, ma sapete meglio di me che non funziona. Non riuscite neppure a cliccare sui banner più dello zero-virgola-qualcosa percento, e basterebbe che foste il 50% per fare di me un uomo ricco e di questo blog uno splendido giornale con tanto di ufficio, redazione e redattori.

Non fa niente. Questa è la vita, e non me l’ha certo prescritto il dottore di farmi un culo a capanna 24 ore al giorno. Posso tornare a fare il lavoro che facevo prima, e che tutto sommato era ben pagato, e magari dopo tanti anni tornare a potermi permettere una vacanza. La prospettiva in fin dei conti non è così male. Certo, mi ci vorrà un po’ di tempo per rimettere in sesto lo stato disastroso delle mie finanze, soprattutto per non farmi pignorare l’orologio del nonno (se si portano via la televisione mi fanno un favore). Ma alla fine sarà una liberazione. Tutto questo affannarsi a combattere i mali del mondo finisce per diventare un tumore che divora gli anni più belli della tua vita.

Ho pensato a un modo per resistere e per salvare la democrazia (come a destra chiedono di fare a Silvio). Dev’essere qualcosa in grado di fornire un controvalore e di essere abbastanza veloce, perché qui il paziente lo stiamo perdendo (questione di giorni).

Se vi fate un giro tra i siti che forniscono valutazioni, più o meno accurate, dei siti web, per www.byoblu.com troverete cifre altissime (almeno per me). Un po’ di tempo fa, non ricordo dove, si superavano anche i 200mila euro.

Non credo che siano realistiche, però tutto sommato qualcuno potrebbe volersi comprare un nome di dominio (l’indirizzo web) che è ben indicizzato dai motori di ricerca ed ha una nutrita mole di visitatori. Si potrebbe indire un’asta benefica, magari su eBay o affini, con un prezzo di riserva minimo (a 5 EUR non ve lo do). L’acquirente, persona fisica, giuridica o cordata di lettori che sia, potrebbe poi decidere se lasciarmi al timone del blog oppure se rilevarlo e costruirci sopra la sua visione del mondo.

Che ne pensate? E’ una buona idea? Altro non mi viene in mente…

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

115 risposte a A.A.A. Nome di dominio vendesi. Solo distinti, referenziati, no perditempo.

  • 42
    kautostar86

    byoblu ha scritto :
    Questo significherebbe chiudere il blog a chi non è sostenitore? Sono sempre stato refrattario a fare un blog a pagamento. Ma forse… Facciamo un progetto comune. Poi, se ne troviamo uno che ci piace, proviamo a realizzarlo. Io ormai sono aperto a qualsiasi cosa… Tutto è meglio che lasciare.

    Ho visto che alcuni blogger che si occupano di informazione, attualità, politica, cronaca ecc… o anche alcuni giornali online tipo IL FOGLIO, EFFEDIEFFE ecc.. hanno fatto una specie di “formula mista”, cioè una parte di contenuti pubblici e gratuiti, mente  le inchieste e, i lavori più impegnativi, e altri contenuti vari a pagamento. Potresti provare una cosa del genere!

  • 41

    Giovanni G. ha scritto :
    Sono d’accordo su molto, ma non su tutto, 50 euro sono veramente tanti, difficilmente riesci a colpire la massa, guardiamo il target del sito e veniamo ad un compromesso.

    50 era per dire… e dipende dal numero di persone disposte ad abbonarsi… fossero 1000 (da subito) si puo’ fare anche 25 euro!!! vai in banca, fai vedere che quel numero puo’ salire in breve tempo e puoi anche farti dare altri 25mila euro.

    Io dire molto, ma molto meno, anche per non far perdere valore al brand di questo sito (non puoi informare solo chi ha i soldi!)

    Poter pagare 50 euro l’anno, sinceramente, non e’ mica “avere i soldi”… non viviamo ad Haiti!

    La pubblicità non và scartate del tutto, bisogna con molto lavoro e tentativi saperla inserire, se

    Certo, non la scarto mica… MA per riuscire a tirarci fuori qualcosa c’e’ bisogno di TEMPO, tempo che Claudio NON HA! quindi non ha senso…

    anche guadagni 400 euro al mese a fine anno ti ci paghi una rata del mutuo, o quasi! Con i numeri di questo sito non dovrebbe essere difficile guadagnare, anche se capisco che nella contingenza (vedi rata del mutuo) i soldi freschi servano, e molto!

    Con i numeri di questo sito si puo’ arrivare ad avere anche 2-3000 abbonati l’anno. (per il primo anno)

    Bisogna solo organizzarsi.

     

  • 40

    Scusate tanto, ma ragioniamo. Qua stiamo parlando di un Blog e non di un quotidiano. Non è una testata registrata e quindi non rappresenta, legalmente, un’entità editoriale. È un blog, nato, cresciuto e vissuto, nella e per la rete.

    Il dover pagare le informazioni NON ha senso. E non perchè non voglio sostenere Claudio che, personalmente (e come già scritto qualche post indietro) ritengo un soggetto dotato di qualità straordinarie, ma perchè non è nel DNA di un blog questa opzione. Se Claudio decidesse di far pagare i contenuti, allora non è più un blog ma un quotidiano on-line. E poi voi pensate che sia tutto così facile? Che gestire un sito che può leggere totalmente solo chi paga e parzialmente chi non paga non sia oneroso e che porti via una marea di tempo? Siamo onesti. L’unica via di uscita è la pubblicità. Marketing, ragazzi miei, è la parola d’ordine. E, sopratutto, risparmiare sui costi inutili.

    Cosa te ne fai, sinceramente, Claudio di un programma da 400€ per fare delle dirette streaming se tanto non usi una multi telecamera, ma, presumibilmente e dalla qualità dei video in streaming, solo la web cam del pc? Non ti basta usare il broadcast di u-stream? Sono già 400€ risparmiati. O, semplicemente, non fare dirette streaming, ma video normali che poi carichi, senza fare montaggi, su youtube e il gioco è fatto.
    Riduci i costi inutili che, si, fanno figo, ma costano e finchè non te lo puoi permettere, non li puoi fare.

    La mentalità Italiana è questa. Non il “vorrei ma non posso”, ma il “non posso ma lo faccio”! È stupido, perchè prima o poi il castello di carta crolla e, a maggior ragione se sei da solo, devi metterti tu a tirare su TUTTE le carte.

    Non prenderlo come un attacco Claudio, perchè vuol essere tutt’altro. Una secchiata di acqua fredda che fa riprendere la circolazione del sangue e fa ragionare sugli errori fatti e sugli eccessi inutili. Altro esempio, che ti è già stato fatto; perchè usare il frecciarossa per andare in un posto, spendendo 3-4 volte tanto, quando, visto le ristrettezze economiche, un regionale va benissimo lo stesso. Se non sbaglio, nel video in questione, hai fatto Milano-Bologna. Ecco andata e ritorno, con l’Alta Velocità sono 84€ in seconda classe e 120 in prima, con regionale sono 26€ (e la prima classe c’è ma la maggior parte delle volte la puoi usare anche se hai il bilgietto da seconda, visto che la folla di gente impone l’apertura di tutti i vagoni). Sono piccolezze, ma da qua devi partire.

    Sono consigli di un tuo fortissimo sostenitore. Se vorrai trasformalo in entità editoriale il pagare ha un senso, se no non lo ha, punto!

  • 39
    Gianca

    Non vendere!!!

    Io mi occupo di web design e web marketing, quindi parlo con cognizione di causa.

    Sono un tuo fan e seguo il tuo blog da molto tempo. Ho quindi avuto modo di analizzarlo e comprendere quali meccanismi limitano le entrate e quali mancano affinché queste crescano.

    Innanzi tutto é decisamente strano vedere alcuni annunci di google che pubblicizzano il popolo della libertá. Proprio in questo momento ne vedo uno nell’header che cita: Sei di centrodestra? Sostieni il popolo della libertá, iscriviti alla newsletter. é necessario configurare correttamente i filtri di AdSense, chi vuoi che ci clicchi?

    Altra cosa che noto, é che non vendi i tuoi preziosissimi spazi e li regali a google in cambio di un elemosina. Questo blog non é il tipo di sito capace di portare ingessi importanti con google. Hai dei contatti importanti, sfruttali per vendere, a trattativa, gli spazi.

    Inoltre, ho notato con stupore, che non vendi tuoi libri né raccolte dei video in dvd per ricavare qualcosa dalla vandita.

    E per ultimo, la cosa piú importante. Tu hai una straordinaria risorsa nelle tue mani, un vero e proprio prodotto dall’elevatissimo valore aggiunto! la tua esperienza di blogger!!! Sappi che ci sono degli imbecilli che stanno facendo soldi a palate insegnando ai piccoli blogger a risalire le SERP e acquisire visibilitá. E tu che sei tutt’altro che un imbecille, stimato e apprezzato da centinaia di migliaia di persone, capace di mantenere salda la tua posizione nelle classifiche, vuoi svendere al miglior offerente “la gallina dalle uova d’oro”?

    Cancella il post, tu sei Claudio Messora! Non lasciare che altri raccolgano i frutti del tuo immenso lavoro.

    • 39.1

      un libro me l’hanno chiesto  in tanti, ma la verità nuda e cruda è che o scrivi sul blog, o fai libri e dvd. Tutt’e due insieme non puoi. Quindi mi stupisce anche vedere gente che scrive tutti i giorni sui giornali, va un giorno sì e uno anche in televisione, scrive un libro al mese e in più fa convegni quasi tutti i giorni.

      Delle due l’una: o hanno giornate di 72 ore, oppure hanno chi fa tutto il lavoro al posto loro. Dovrei farlo anch’io?

  • 38
    Anas E.

    Io sono con quelli che pensano che sia giusto saldare per primo e subito il debito poi dopo si pensa al finanziamento perciò io propongo la mia idea :

    Claudio fa pubblicare sul sito una lista che possiamo compilare, con tre colonne :

    • 1° colonna : Nome e cognome o nickname
    • 2° colonna : La ciffra che SEI disposto a donare “entro un limite non so magari fissiamo una data il 25 di Marzo per esempio”
    • 3° colonna : La ciffra Max. che SARESTI diposto a pagare “nel caso si decide per l’abbonamento”.

    Così abbiamo dei dati certi e concreti, qualcosa di “palpabile” qualcosa che ci permette di sapere esattamente quanto denaro sarà a disposizione sia per saldare il itodeb che per il finanziamento.

    E tengo a ricordarvi la  mia idea di comprare il DVD “ad offerta libera ma pagando come minimo il prezzo effettivo del DVD 15 Euro” chi non ce l’ha, lo compra per sé e chi invece ce l’ha già lo compra e lo regala agli amici, colleghi, bibblioteche scuole…

    Che ne dite ragazzi?.

     

  • 37
    beppe99999

    Ciao Caludio, seguo il tuo blog da anni e spero di poterlo seguire ancora per molto. Ti prego non chiudere baracca e burattini ma resisti. Non hai mai pensato di fare un eBook dai post che hai già scritto sul blog? Sicuramente si motetizza qualcosa, non servono macchinari particolari, ci sono molti canali oltre il blog per distribuirlo e venderlo… Posso darti una mano volentieri se ne avessi bisogno.

  • 36
    andrea142

    Io ho appena fatto una donazione!

    FATELO ANCHE VOI!

  • 35
    Pippo

    Anch’io ho fatto una piccola ricaricarica della post pay

    Questo blog è veramente libero ed è l’unico che non ha mai censurato un mio commento.

    Spero di poterlo continuare a seguire e che conservi la stessa autonomia e libertà.

     

  • 34
    Loris

    Noto molta solideriatà e sostegno, a parole, tutti che sanno dare consigli su come gli altri possono fare a ripianare i debiti, tutti che non si capacitano di poter rimanere senza il blog, ma nessuno che abbia detto mettiamo mani al portafogli.. A casa mia i prodotti si pagano, si paga la pasta, la benzina, i vestiti e, perchè no, anche l’informazione, ho due abbonamenti a quotidiani perchè anche la mia informazione ha un prezzo. Nessuno può regalare niente, perchè tutti a fine giornata dobbiamo mettere qualcosa in tavola, chi ti regala qualcosa è soltanto uno che ha trovato il modo di fartela pagare con gli interessi dopo, o sta semplicemente acquistando il tuo consenso.

    Vogliamo continuare a far vivere il blog? Bene, secondo me il metodo migliore è quello di creare un sistema di abbonamenti  che possono essere open o a contenuti, e permettere l’accesso al blog soltanto agli abbonati, semplicemente come fanno tutte le testate giornalistiche.

    O in alternativa vendere il dominio a caro prezzo e con il ricavato aprire un nuovo blog informando preventivamente tutti i frequentatori, nel giro di pochi mesi riacquisiresti tutti gli accessi che hai qui ma, in fondo, rappresenterebbe una vera vittoria del berluconismo…

     

     

  • 33
    trinacriax

    Caro Claudio,

    ho letto parte dei commenti lasciati dagli utenti, e credo che un paio di idee carine ci sono. A questo punto ti chiedo, forse in nome di tutti, di pensare un po` a quale poter attuare. Intanto ti comunico che ho fatto paypal sono per poter contribuire alla causa byoblu! Per cortesia facci sapere al piu` presto informazioni sulla situazione economica, e quale proposta vorresti adottare, se possibile ti daremo una mano tutti.

    Saluti

    Alessandro R.

  • 32
    giammin

    perché non metti la pubblicità di google anche alla fine degli articoli e scrivi in modo chiaro che oltre alle donazioni se uno vuole contribuire e supportare il tuo progetto di cliccare sulle pubblicità ogni volta che leggono un articolo

     

    ps io ti seguo tramite rss e li non ci sono google adsense le potresti aggiungere

     

  • 31
    FZanotti

    Ciao Claudio,

    ti ho mandato una mail, aspetto tue, vorrei provare a sviluppare una proposta concreta, sono nella posizione di poter provare a far convergere verso di te alcune energie (vere, reali). Non garantisco nulla ma ho dell’interesse (ben ponderato) e sono appunto nella posizione di poter proporre.

    Aspetto tue, ciao.

    F.Z.

  • 30
    Luigi Rosa

    Ciao Claudio, puoi monetizzare un pò meglio il sito byoblu.com, eccoti qualche suggerimento concreto:

     

    – hai un pagerank pari a 5 (elevato): proponi in homepage una lista di “siti amici” disposti a pagare un tot l’anno per avere il link dalla tua home page (io già sarei interssato ad esempio)

    – con adesense puoi mettere 3 inserzioni pubblicitarie

    – puoi mettere altri banner del tipo pay per view ( e non pay par click come adesense) compatibile con le campagne pubblicitarie già presenti

    – aggiungi alle tematiche altre di attualità per incrementare ulteriormente le visite

     

    Spero che i miei suggerimenti li troverai utili,

    Ciao,

    L.R.

  • 29

    Antas ha scritto :
    Mah, io quasi ogni volta che leggo un post vado a visitare due o tre sponsor. Se tutti facessimo così, 2 o tre sponsor per post, penso che daremmo una grossa mano al nostro amico Claudio. La fatica è minima, il compenso che ne abbiamo indietro è tanto: potrer continuare a leggere Byoblu!

     

    anch’io abbastanza spesso, dal vecchio post.. ma, Claudio, è servito a qualcosa?

  • 28

    Caro Claudio,

    mi dispiace per questa situazione che contrasta con l’ordine del mondo. Rectius, del mio mondo.

    Continuo ad assistere a cose che non starebbero né in cielo né in terra. Tra queste c’è la questione meritocratica.

    Il merito senza obolo (mi tengo volutamente distante dalla prosperità se essa ci rente tutti simili a Berlusconi) è forse una delle cose più insopportabilmente insolenti verso la logica del trionfo del talento e della buona volontà.

    Per me sei un grande anche per questo tuo spenderti in forza di un credo personale, che resta sicuramente vincente!

    Mi sembra opportuno allora augurarti di trovare domani un grande socio di capitali. Un magnate con cui fare una bella S.a.S. Fai conto che sia uno sfogo contro madre natura. Se non ora, quando?

     

     

  • 27
    Renzo C

    Se vuoi che riparliamo del modello che avevamo abbozzato, io sono qui.

    Le altre idee mi sembrano dei palliativi e per di più temporanei, vendita domain a parte (se trovi uno che ti da 50.000 sull’ unghia, non pensare: PRENDILI).

    Oppure perderemo un bravo vlogger (e Max?) e avremo una re-entry nell’ IT

    Adesso vanno molto i programma-php-troti, costano poco e non fanno debug, ma in genere hanno più capelli in testa.

    Che poi non sei pelato, sei solo diversamente pettinabile :)

    Augh!

  • 26
    Marco Vagnozzi

    Ciao Claudio,

    ti volevo inviare 10 euro, lo so sono pochi, ma ero disoccupato ed inizierò domani a lavorare.

    Ho provato ad inviarti i soldi ma i dati del tuo iban non sono corretti. La mia banca non li accetta. Ho verificato tamite gli abi cab, ma mancano delle cifre… gli 0.

    Quindi ti chiedo di verificare i dati che hai inserito, e modificare abi cab così potrò inviarti il mio primo piccolo contributo.

    Non vorrei che fosse anche questo che ha impedito a molti di inviarti delle piccole cifre.

  • 25
    Ale righini

    ho letto il messaggio e mi sono sentito un po male devo dire la verita’ , sono uno di quelli che segue molto spesso, e dietro ai tanti “adesso gli mando qualcosa” non ho mai veramente contribuito.

    ho sempre cercato di convincere tutte le persone che conosco a venire a dare un occhiata qui, perche’ secondo la mia opinione byoblu rimane l’unico baluardo di informazione libera.

    qualcuno dira’ “ma no ce ne sono anche altri” bo… insomma non mi convincono proprio… grillo compreso.

    mi sembra una assurdita’ lasciare il dominio ad una gestione popolare… e sei stato proprio tu ad insegnarcelo… ” democrazia for dummies” che la democrazia e’ assurda, in un paese dove solo il 30% si interessa di politica e dove il 12% di tutti gli italiani sono analfabeti, la democrazia e’ una blasfemia alle persone colte. tu sei l’alfa e l’omega di questo progetto e spero rimanga tale, a tal proposito ho una idea ma sarebbe da sviluppare, se nei tuoi lettori ci fosse un esperto comercialista….

    io lavoro in informatica da tanti anni produco software per le aziende, alla fine dell’anno dobbiamo pagare le tasse, noi piccole ditte  sia che guadagnamo 1000 euro sia che ne guadagnamo 20000, ecco di solito le tasse si aggirano sul 33% dell’incasso ( bella mafia quella delle tasse no?) allora io so che molte aziende grosse elargiscono somme alle societa’ sportive scaricandoci sopra una parte di tasse ( lo fanno continuamente e il risultato non e’ farsi pubblicita’ ma allentare la pressione fiscale, ed e’ tutto legale)

    (una azienda grossa delle mie parti elargiva 100.000 euro ogni anno ad una piccola societa calcistica e loro avevano un profitto di 10 milioni di euro circa, il capo era talmente attaccato ai soldi da non accendere il riscaldamento fino a gennaio,”piu’ facilmente scaricabile dalle tasse” quindi proprio impossibile facesse beneficenza)

    come si puo fare questo per sostenere byoblu? insomma e’ come la beneficenza, aiutatemi a capire, intanto chiedo anche alla mia commercialista , io sono disposto a farlo anno dopo anno

  • 24
    luca71

    Innanzitutto penso che la cosa principale sia fare uin versamento a favore di Claudio (l’ho appena fatto) perchè i consigli vanno bene ma prima di tutto serve un aiuto materiale

    per il resto il consiglio che posso dare io è di fare come fa il blogger Stefano Bassi di http://www.ilgrandebluff.info/

    è un blog di natura finanziaria che io sostengo e seguo. Come potrai vedere lui ha messo un semaforo che indica l’entità dei contributi mensili dei suoi lettori. A seconda del colore del semaforo elabora articoli più o meno approfonditi e inoltre spesso dà in anteprima i suoi articoli a chi partecipa alle donazioni. Inoltre spesso ‘bastona’ i suoi lettori ricordando di versare i soldi

    io penso che anche te dovresti seguire il suo esempio in modo tale che tu misuri il tuo sforzo lavorativo sulla base delle entrate che ricevi e i lettori capiscono dal semaforo se necessiti di fondi oppure no

    Altro consiglio: ultimamente ti stai appiattendo un pò troppo su Berlusconi. Per quello c’è gia il Fatto. Anche per questo ultimamente ti seguo meno.

    ciao

  • 23
    UPellegrini

    Ciao Claudio,

    io ormai è da qualche annetto che ti seguo.

    Sarebbe figo riuscire a fare un portale ad azionariato popolare… purtroppo non ho le conoscenze per indirizzarti su come fare. …io comunque cercherei di entrare come azionista in caso (anche se con pochissimi euro), in caso contrario prenderei volentieri un DVD da regalare all’università…

    Intanto se mi posso permettere, Accoglerei tutte le proposte possibili (bisogna differenziare l’entrate, ma questo lo saprai già), quindi accetterei l’idea della paypal e dei banner “Liquida” per esempio…

    un altro consiglio che ti potrei dare è quello di prendere collaboratori (anche se avrai già delle idee in merito probabilmente)… magari free lance e tirocinanti, così che il tuo tempo si possa anche ridurre ed essere impiegato in un lavoro part time… e cercare di delegare le attività meno importanti che ti prendono più tempo (come il montaggio dei servizi, probabilmente alcune associazioni cinematografiche o qualche buon anima, ed io una ne conosco, ti aiuterebbero pro-bono).

    Un’altra idea, non so quanto fattibile: cercare qualcuno che ti promuova come relatore ad eventi/corsi, così che tu ti possa prendere un gettone presenza… anche questo sarebbe minimo, ma aggiunto a tutti i piccoli guadagni potrebbe iniziare ad essere qualcosa…

     

    sennò in ultima: fare il giornalista di professione, e fare servizi sia per qualcun altro che per il portale…

     

    spero di averti almeno potuto ispirare…

    so che niente di tutto cià è facile, ma sono le uniche cose che mi sono venute in mente.

    In bocca al lupo!

  • 22
    Guy Fawkes 83

    Scusate se ancora…

    e se facessimo come la raccolta fondi per le nanoparticelle dei prof gatti e montanari??

     

    questo è il gruppo facebook. Claudio se puoi fare il gruppo e ci metti anche gli estremi della paypal  o poste pay.

     

    http://www.facebook.com/home.php?sk=group_118121234926801

  • 21
    davmultimediale

    Ammiro e stimo tantissimo il tuo lavoro e non manco mai di cliccare i tuoi banner, a breve arriverà anche la donazione. 

    Oltre al tuo mestiere di blogger indipendente, potresti diventare giornalista dell’unico giornale indipendete (IlFattoQuotidiano) dove peraltro credo tu abbia già uno spazio. Dubito che una persona così brava, quale tu sei, se la lascierebbero scappare. In questo modo uniresti l’utile al dilettevole!  

    Se poi quello che ti serve per entrare a IlFattoQuotidiano sono referenze, sono sicuro che potresti presentare una lettera di presentazione controfirmata da tutte le migliaia di tuoi affezionati lettori. Dubito che resterebbe inascoltata, anche perché molti di quelli che ti seguono, sono anche affezionati lettori del IlFattoQuotidiano. E se la pensano come me ti vorrebbero, oltre che blogger libero, anche giornalista libero. L’unione fa la forza!

    Cieo e in bocca al lupo per tutto!

  • 20
    andrea142

    Permettimi una critica. Se la tua intenzione è di guadagnarti da vivere con il blog, non puoi esimerti dal cercare attivamente modi per finanziarti.

    A trovare sponsor, se non sei capace, devi imparare ! E’ un prerequisito fondamentale del tuo progetto.

    E non dimenticarti che puoi sempre chiedere aiuto ai tuoi lettori. Perchè non fai un bel post tipo “Aiutatemi a trovare sponsor” o “Offro spazio per banner pubblicitari, aiutatemi a riempirli” ?

    Sfrutta tutti i contatti che hai!

    byoblu ha scritto :
    non sono molto bravo in questo genere di cose. Quello che so fare è quello che avete visto nel blog e nel circuito relazionale dei social network collegati in questi due anni. A trovare sponsor proprio non sono capace Se qualcuno si sente qualificato a farlo, ovviamente ringrazio. :)

  • 19

    Sperando che il tuo post sia anche una provocazione vorrei permettermi un giudizio tecnico, non perchè sappia fare di meglio ma semplicemente per valutare quanto realmente valga vendere tutto questo lavoro. NORMALMENTE un sito viene pagato AL MASSIMO quello che ha permesso di guadagnare negli ultimi 18 mesi, anche se normalmente ci si ferma a 12, lasciando le spese di passaggio di dominio (basse, per fortuna) a chi vende. La piattaforma è poco meno di un blog non ha alcun valore,  per quanto sia un cultore dei tuoi video e geloso delle tue tecniche di editing. Mi è capitato di costruire siti che, bontà loro, a me facevano pena ma attiravano 5.000 visitatori al giorno e rendevano 800 euro al mese. Ho fatto i soldi! Altri siti contenevano un giga (ho scritto proprio giga) di sorgenti creati in 10 anni di lavoro, tanti visitatori ma pochi soldi (nessuno che cliccasse su suonerie, poker o dating). Ovviamente quel sito me lo tengo! Sicuramente Claudio hai un target poco adatto ai banner generici di adsense (ma se ti cliccano in più del 5% rischi il ban e già questo post è un forte rischio!). PENSA AD UNA DIVERSIFICAZIONE delle entrate,a  far pagare, come dici tu, un euro via paypal per abbonarsi al blog (che diventa quindi a pagamento), nella home page metti un pop-under e chiedi ai tuoi utenti di non bloccarlo, crea una pagina dove riporti i nomi di chi si è iscritto a pagamento, vendi i link in una pagina dedicata (gli sponsor) magari a 5 euro al mese o iscriviti a teliad o simili. Aumenta il numero degli articoli cercando ‘collaboratori fidati’ dando loro la possibilità di inserire un codice adsense su due (ma vuoi mettere scrivere nel tuo blog!), vendi micro quote del tuo sito.

    Stupide idee, perchè da internet in realtà è molto difficile vivere, ti auguro quindi in bocca al lupo e spero tu riesca a risolvere per il meglio.

  • 18

    Ciao Claudio

    non ho letto tutte le risposte al post e i vari commenti, spero di non essere ripetitivo quindi, ma mi chiedevo se tu potessi fare un tentativo con un servizio alla kickstarter per una raccolta fondi.

    Magari la ritieni una cosa inutile, però nella situazione attuale io un tentativo lo farei.. io ho fatto la mia donazione e comprato il dvd, volentieri ti dono altri 5 euro anche se non credo faranno grossa differenza, però un po’ ci spero.

    Con affetto,

      ALberto Doriguzzi Bozzo

  • 17
    cloc3

    ottima idea, direi.

     

    in fondo, devo ammettere che byoblu.com non mi è mai sembrato granchè, come nome.

    mi dispiace solo per il tuo futuro acquirente.

    quello che ti pagherà profumatamente sarà proprio un bel pacco.

    fai conocere il nuovo indirizzo…

  • 16
    pomik

    Siamo arrivati al punto di non ritorno?! dopo tante promesse… (si fa per dire) alla fine la realta’ sta cercando di prendere il sopravvento sul serio?!

    Bene.

    Era solo questione di tempo, ma secondo me si puo’ fare ancora qualcosa.

    Con i creditori (presumo una banca) ci si siede a tavolino ed in tutta tranquillita’ si spiega loro che da parte tua c’e’ la piena volonta’ di sanare tutto, e’ nel loro interesse ascoltarti e non scassare troppo le balle.

    Entriamo nel merito.

    Pubblicita’ NO, era ora che qualcuno lo capisse… si contano sulle dita di una mano quelli che ottengono dei benefici dalla pubblicita’ on-line e molto meno sono quelli che ne traggono profitto offrendola sui loro siti.

    Offerte libere, NO. E’ normale… era prevedibile.

    Resta una cosa sola. ABBONAMENTO.

    E puo’ funzionare.

    Io, ad esempio, pago un abbonamento annuale per un sito di gioco on-line di scacchi… 35 euro e passa la paura.

    Chi non e’ abbonato puo’ comunque accedere ai contenuti,… ma in maniera parziale.

    Puo’ leggere alcune righe di ogni articolo, puo’ ascoltare alcuni minuti dei video… puo’, quindi, farsi un’idea di quel che si perde e decidere se fare un abbonamento anche mensile, trimestrale o annuale.

    C’e’ poco da discutere… servono soldi. QUINDI si metta in piedi una campagna di abbonamenti in ogni dove.

    Nel momento in cui avrai 4-500 o piu’ persone abbonate (resta da decidere a quale prezzo) vai in banca con tutti i dettagli dell’operazione, fai vedere che c’e’ un flusso di soldi e persone che sempre in maggior numero chiedono di abbonarsi… a quel punto potrai anche farti dare ALTRI SOLDI per poter assumere qualcuno… occuparti quindi di tematiche commerciali, avere qualcuno che si occupi della realizzazione dei video… ecc…ecc…o che faccia anche dei servizi. Questo lo sai tu. ^__^

    Se la parte commerciale avra’ successo… ed il numero di abbonati sara’ elevato, di anno in anno il prezzo di abbonamento potra’ anche calare… fino ad essere una cifra simbolica. (4-5 euro)

    A quel punto avrai realizzato un blog “gratuito” finanziato dai suoi lettori in grado di sostenersi con le proprie gambe (o quasi). E, cosa ancor piu’ importante, NON SARAI PIU’ SOLO.

    Adesso bisogna solo mettere in piedi una campagna di abbonamenti… ^_^ non puoi farlo solo tu, ovviamente…

    In tutta onesta’, QUANTO tempo ti resta di “vita”?!!

    Io ritengo, penso e sostengo… che se ci dobbiamo far condizionare dalla perenne carenza di soldi… e non fare cio’ che desideriamo FARE, tanto vale farla finita.

    QUINDI, facciamo 50 euro di abbonamento?? se tiri su’ almeno 25mila euro nel primo anno sei a posto. NESSUNA banca con un minimo di cervello puo’ scassarti le balle.

     

    PS: certo, il massimo sarebbe trovare un mecenate… se ne trovi uno passamelo ^__^

     

     

     

    • 16.1

      Sono d’accordo su molto, ma non su tutto,

      50 euro sono veramente tanti, difficilmente riesci a colpire la massa, guardiamo il target del sito e veniamo ad un compromesso.

      Io dire molto, ma molto meno, anche per non far perdere valore al brand di questo sito (non puoi informare solo chi ha i soldi!)

      La pubblicità non và scartate del tutto, bisogna con molto lavoro e tentativi saperla inserire, se anche guadagni 400 euro al mese a fine anno ti ci paghi una rata del mutuo, o quasi!

      Con i numeri di questo sito non dovrebbe essere difficile guadagnare, anche se capisco che nella contingenza (vedi rata del mutuo) i soldi freschi servano, e molto!

  • 15
    kautostar86

    a
    byoblu ha scritto :
    cioè… per essere più precisi: questo è un blog che ha prodotto contenuti, soprattutto multimediali e quindi molto onerosi, ma non solo, che in altri blog più blasonati si fanno con squadre pagate di 5/6 persone. Significa lavorare anche di notte, e non perdere un solo secondo della tua vita. Chiedermi di mettermi a fare anche il commerciale francamente mi sembra troppo. Come dicevano Elio e le storie tese: “Allora mettetemi una scopa in c**o e ramazzo anche per terra” :)))

    Mi rendo conto che non è per niente facile monetizzare un videoblog di attualità e politica, anche perchè è difficile trovare affiliazioni con un buon  rendimento, che al tempo stesso siano anche compatibili(anche dal punto di vista etico) con gli argomenti trattati. Ma se il blog ha un numero molto alto di visitatori unici, secondo me potrebbe anche non essere quasi impossibile come credi, per esempio potresti rivolgerti a qualche agenzia pubblicitaria online, tipo questa( http://www.adivu.com/ ), ma ce ne sono anche altre simili.

    Ovviamente non regala niente nessuno(insomma sicuramente se ti trovano uno sponsor, una percentuale dei guadagni se la papparanno loro!), però visto che non sai dove sbattere la testa, potresti sempre provare con qualche sito di questo genere!

    In bocca al lupo

    Andrea

  • 14
    WillHunting

    Ciao Claudio, qualche buona volta io ti ho finanziato, e non con 2 o 3 euro…

    Credo nella crescita di un popolo quando questo si pone l’obbiettivo di migliorarsi. Abbiamo oramai compreso che la conoscenza aumenta la consapevolezza e questa si realizza solo con l’informazione, qualsiasi tipo di informazione, corretta, scorretta, faziosa, libera ecc… I miei figli hanno imparato a camminare cadendo spesso, io sto imparando dagli errori della vita e tutti noi, internauti che si informano quasi esclusivamente attraverso la rete stiamo comprendendo la potenzialità di questa ed il dono che ci è stato dato. Vorrei io, insieme a quelli che stanno acquisendo una coscienza comune, che hanno deciso di evolvere per se ma soprattutto per i propri figli, riuscire a sostenere questa immensa possibilità.  Le difficoltà economiche sono un laccio che stringe la gola a chiunque, ma credo che ognuno possa contribuire, anche in modo non simbolico, a che tu possa continuare con questa fondamentale attività e sono convinto che tu voglia strenuamente continuare a farlo. Non ho alcuna idea della forma giuridica che tu possa escogitare da dare al tuo blog per tutelare il tuo lavoro, un 5xmille, un’abbonamento come ce ne sono tanti, una forma cooperativa con soci azionisti come Banca Etica, che ne so… ma siamo veramente tanti a seguirti e se ognuno capisse che il diritto all’informazione, rinunciando a qualcosa nella nostra vita, può essere “edificato” a partire da noi, saremmo contenti di essere gli artefici della nostra libertà. Io sono pronto…

    Stefano

  • 13
    Giovanni G.

    No.. non serve proprio a niente se utilizzate adsense, perchè effettua un controllo sulla qualità dei click e se non portano ad un’azione soddisfacente abbassa il valore del click. Se i click di scarso valore sono tanti il buon adsense ti mette in una condizione dove anche i click di valore sono pagati pochi centesimi di euro (smart pricing). Stesso discorso per i click consecutivi di uno stesso utente, che portano addirittura al ban se fraudolenti (in pratica danneggiate claudio)

  • 12
    Telin

    byoblu ha scritto :
    non sono molto bravo in questo genere di cose. Quello che so fare è quello che avete visto nel blog e nel circuito relazionale dei social network collegati in questi due anni. A trovare sponsor proprio non sono capace Se qualcuno si sente qualificato a farlo, ovviamente ringrazio. :)

     

    per iniziare, potresti mettere un banner di annuncio “cercasi sponsor” che linki ai requisiti minimi (quelli riservati li tratterai in privato).

    Secondo potresti mandare una mail con lo stesso titolo a tutti i contatti / iscritti.

    terzo, spammando ovunque, fare girare tale appello. Giuro che se non ti risponde nessuno vado in analisi XD

    Una volta che qualcuno si è messo in fila valuterai come e chi piazzare sul sito.

    Voglio dire, anche Il Fatto vive di pubblicità. E’ normale. 
    Conta appunto il criterio con cui “vendi” tali spazi.

     

«12

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Sei pronto a partire?

la veglia migliore del sogno Scusate se sono stato un po' assente. Ho gestito gli attacchi di cui vi ho parlato qui e qui. E ho riflettuto molto. La tempesta perfetta di transazioni fraudolente non è terminata, ma per fortuna adesso viene gestita. Quasi cinquecento editori liberi hanno partecipato con entusiasmo alla campagna...--> LEGGI TUTTO

Uno di questi posti che non esistono

Non cercateci - Non siamo qui Una settimana fa ho reso noti i termini di un nuovo tipo di attacco all'informazione libera e indipendente. E poiché in questo Paese, di realtà che si possono fregiare di questo nome e di questo aggettivo (con un minimo di efficacia) ce ne sono  molto poche,...--> LEGGI TUTTO

I vaccini in discussione al Senato, per Youtube, non sono adatti alle famiglie! Siamo all’apoteosi del ridicolo!

Youtube - Vaccini Senato - Restricted - Modalità con restrizioni - thumbCaso mai non sapeste cos'è la modalità "con restrizioni" di Youtube, ve lo spiego in due parole. Per venire incontro alle preferenze degli inserzionisti, che adorano i bimbiminkia che bestemmiano mentre fanno saltare le cervella dei nemici nell'ultimo gioco horror, oppure scherzi telefonici volgari e di cattivo gusto, oppure poveri dementi...--> LEGGI TUTTO

UE: test gender ai nostri ragazzi nei licei. E NON sono anonimi!

liceo Nievo Gender L'Unione Europea avrebbe un progetto in corso per testare i nostri ragazzi su tematiche matematico-sessuali (quale attinenza abbiano le due branche del sapere, forse, si può spiegare argomentando che il Kamasutra in fondo è un testo di geometria). Questo progetto consta della somministrazione di test contenenti affermazioni come:...--> LEGGI TUTTO

Lucia Annunziata e il fallimento al contrario del M5S

Lucia Annunziata Lucia Annunziata, conduttrice di In Mezz'ora su Rai Tre e direttrice dell'Huffington Post, risponde alla mia analisi dei dati sulle elezioni comunali 2017. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Due piantine di Cannabis per lenire dolori atroci: in prigione a 63 anni!

prigione malato cannabisTRENTO. Il ricorso in Cassazione è stato rigettato. L'uomo di 63 anni che a Trento era stato trovato in possesso di due piante di marijuana che coltivava per uso personale, per lenire i dolori atroci della sua malattia, è stato giudicato colpevole in via definitiva. Andrà in prigione. ...--> LEGGI TUTTO

L’ideologo di Putin: in Europa sarà presto caos, guerra civile, distruzione.

Dugin ideologo Putindi Giulio Meotti Roma. Europa e Stati Uniti hanno spesso ricambiato il favore ad Aleksandr Dugin. Un anno fa, il famoso politologo russo è stato messo alla porta in Grecia. Accompagnato dal patriarca di Mosca Kirill per una conferenza sul Monte Athos, Dugin...--> LEGGI TUTTO

Il TG1 censura la Raggi. Scatenate uno #ShareStorm

Molti dei lettori di questo blog trasaliranno ascoltando alcune frasi fatte del discorso che oggi Virginia Raggi ha tenuto di fronte ai leader europei. L'Europa come "progetto visionario", come "eredità gioiosa e impegnativa", che "dobbiamo realizzare noi" perché "non poteva realizzarsi in un giorno". ...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Lettere al blog: bimbi dimenticati in auto? L’idea semplice di una nonna.

bimbi auto Lettera al blog di Stefania Gentile Sig. Claudio, seguo il suo blog su "youtube" e la ringrazio per le tante cose che si imparano. Questa mattina ho ascoltato il pezzo sulla tragedia, fortunatamente solo sfiorata, per l'ennesimo bambino lasciato in macchina dalla mamma....--> LEGGI TUTTO

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Ilaria Bifarini – L’Ocse dice che tra 60 anni siamo fritti

Ilaria Bifarini, nota al pubblico di Byoblu per la sua intervista di esordio "Neoliberismo e Manipolazione di massa - storia di una bocconiana redenta", approda a Coffee Break, su LA7. "Il modello a tendere degli economisti dell'OCSE da qui a 60 anni, in un report che ho visto personalmente, sarà sempre peggiore: salari sempre più passi e sempre più disuguaglianza". Ilaria Bifarini, nota al pubblico di Byoblu per la sua intervista di esordio "Neoliberismo e Manipolazione di massa - storia di una bocconiana redenta", approda a Coffee Break, su LA7. "Il modello a tendere degli economisti dell'OCSE da qui a 60 anni, in un report che ho...GUARDA

Diego Fusaro: il Sacro Romano Impero della finanza e delle banche

Innanzitutto siamo entrati in un Sacro Romano impero della finanza in cui il sistema bancario detta legge, e noi sventurate plebi europee dobbiamo fare i sacrifici: "sacrum facere". Appunto qualcosa di religioso in nome del sistema bancario, una divinità demiurgica: le sofferenze sono sempre quelle del sistema bancario...GUARDA

Primarie Pd: il confronto Sky tra Renzi, Emiliano e Orlando – Integrale

Confronto Sky Renzi Emiliano Renzi Primarie Pd Integrale - PlayIl confronto Sky tra Matteo Renzi, Michele Emiliano e Andrea Orlando per le primarie Pd - Versione Integrale. ...GUARDA

Fusaro Vs Friedman – L’immigrazione è deportazione di massa: nuovi schiavi contro vecchi schiavi.

Fusaro Vs Friedman Diego Fusaro: "La storia delle ONG che vanno a prendere i poveri migranti che rischiano di annegare è la grande narrazione edulcorante con cui si mettono in pace le coscenze. Il compito della filosofia però è pensare altrimenti e criticare l'esistente, rovesciando le mappe dominanti. Continuiamo...GUARDA

Sgarbi vs Telese: Io non me ne vado, te ne vai tu!

Sgarbi Vs TeleseVittorio Sgarbi manda a quel paese la Costamagna e Luca Telese, e all'invito a lasciare lo studio risponde al conduttore di andarsene lui. Il tema è quello della legittima difesa dagli intrusori in ambito domestico. ...GUARDA

Becchi: la prova che la Germania ha creato l’euro per metterla in quel posto a noi

BECCHI PROVE EURO GERMANIA Paolo Becchi esibisce le prove in diretta tv del fatto che la Germania sapeva che grazie all'Euro "lo avrebbe messo in culo agli italiani". Potremmo svalutare la nostra moneta, e dunque tornare ad essere competitivi, ma ecco pronta la replica: svalutando crescerà l' inflazione. Vale...GUARDA

Diego Fusaro: ma quale new economy? Si chiama lavorare per niente!

Fusaro Diego Fusaro sulla cosiddetta "new economy". Dal caso Amazon in poi, è chiaro che si tratta di un nuovo sistema di sfruttamento dei lavoratori. Il lavoro prevede che ci siano dei diritti e che il lavoratore venga considerato alla stregua di un essere umano portatore di dignità e...GUARDA

Beppe Grillo a Sanremo 1989 – Le penali se dico che i socialisti rubano

Beppe Grillo Sanremo 1989 play Beppe Grillo a San Remo 1989, comunica il suo compenso in diretta e legge le penali previste dal contratto se dice che i socialisti che rubano....GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>