La profezia di Aristotele

2500 anni fa, un blogger greco di nome Aristotele profetizzava che la democrazia, la forma di governo nella quale il potere è nelle mani del popolo, poteva facilmente essere succube della demagogia, il comportamento politico che attraverso l’arma della retorica e delle false promesse vicine ai desideri del popolo mira a guadagnarsene il favore.  Con i demagoghi al potere, la democrazia degenera rapidamente in tirannide, poiché esercita un potere dispotico sui migliori mentre le decisioni dell’assemblea assomigliano all’editto del tiranno. Il tiranno, del resto, molto spesso otteneva il potere con l’appoggio delle classi popolari, scontente della situazione politica, poi ricopriva personalmente e affidava a suoi fidi le maggiori istituzioni. La retorica, l’arte oratoria usata dal demagogo, non è altro che una pratica persuasiva che agisce sugli affetti e sulla parte irrazionale dell’anima e, secondo un altro blogger di nome Platone, può avere successo solo sugli ignoranti.

Credo che nelle poche righe precedenti ci sia tutta la situazione italiana, dai talk-show pieni di Cetto Laqualunque alla conquista del potere di Berlusconi nel 1994, all’ascesa dei suoi finti oppositori, ai lampedusani acquietati perché il tiranno ha comprato casa sulla loro isola, alle chiavi di casa consegnate agli aquilani davanti alle telecamere e ritirate il giorno dopo, ai rifiuti di Napoli spostati dal centro alla periferia, passando per Ghedini, per Longo, per Pecorella e per tutte le soubrette in Parlamento, fino alla riforma Gelmini con la quale ci si assicura una nuova leva di cittadini ignoranti, succubi della retorica per molti anni ancora a venire.

Gli spettacoli come quelli di ieri, fuori e dentro il Parlamento, sono una rappresentazione teatrale in parte largamente disattesa dai cittadini: poche centinaia di barbari fuori e poche centinaia di barbari dentro a simulare una farsa in luogo di quasi 58 milioni di italiani che se ne disinteressano completamente, in tutt’altre faccende affaccendati.

I grandi popoli nascono, i grandi popoli prosperano fiorenti, i grandi popoli declinano invariabilmente, incapaci di fare fronte alla loro stessa egemonia. Alla fine, come qualsiasi altro organismo biologico, i grandi popoli muoiono.

Abbiamo una sola speranza: i politici di professione devono andarsene, al loro posto devono subentrare cittadini competenti e qualificati. Devono formare un governo tecnico, una unità di crisi che fronteggi l’emergenza nell’interesse collettivo. Uno dei primi provvedimenti dovrà essere un investimento a favore della banda larga garantita per tutti, inserita tra i diritti costituzionali. Può sembrare secondario, ma per spezzare la task-force demagogica dei media e consentire ai nuovi rappresentanti del popolo di essere raccontati in maniera serena ed equilibrata è necessario mandare a casa anche i giornali e le televisioni. La gente dovrà informarsi da sola, in rete.

 Vi segnalo un follow-up sull’inchiesta di Enzo Di Frenna relativa a Juan Ruiz Naupari e alla Ayahuasca. Enzo è uno degli esempi di come si possa fare giornalismo di inchiesta in rete, senza scrivere per forza sui giornali od avere programmi televisivi. Di seguito il suo ultimo video.

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

12 risposte a La profezia di Aristotele

  • 6
    LALLA

    a lampedusa succede anche questo

    http://www.youtube.com/watch?v=nDOuabE_Mdk

     

     

     

  • 5

    Sono d’accordo, più volte mi sono sgolata sull’argomento. Tutti a casa, ma a destra come a sinistra…I media e anche certa Giustizia malata. Basta Tv spazzatura, giornali schierati a destra come a sinistra, scuola allo sbando, processi sommari o televisivi, c**zate e st****te a più non posso. E ignoranti che si nutrono di p****nate e parlano senza sapere, conoscere e avere un minimo di alfabetizzazione decente.

    Svegliamoci una buona volta, finché siamo ancora liberi di esprimirci in qualche modo.

  • 4
    roberto p.
    roberto p.

    A proposito di felicità.

    Viviamo in città sporche, inquinate, senza un minimo di verde, dove la maleducazione regna sovrana.

    Mandiamo i nostri figli in scuole fatiscenti, spesso pericolose. Dove manca di tutto : insegnanti motivati, materiale didattico, a volte anche la carta igienica.

    Abbiamo una classe politica ignorante, arrogante, corrotta, intoccabile e inamovibile.

    Passiamo ore in automobile per andare al lavoro, al mare, in gita in automobili altamente inquinanti, senza renderci conto che siamo i nostri aguzzini.

    Abbiamo un’economia in stato comatoso, con tanti giovani senza lavoro, e per quelli che il lavoro ce l’hanno, nessuno gli garantisce di mantenerlo.

    I diritti costituzionalmente sanciti, diventano concessioni del politico di turno spesso pagate con il voto o con tangenti.

    Abbiamo distrutto una nazione piena di bellezze artistiche in nome di un “progresso” che non si capisce bene cos’è.

    Siamo un popolo che continua ad accettare tutte le leggi vergogna  che vengono approvate, senza avere il minimo coraggio di obbiettare.

    Abbiamo una informazione degna di una dittatura sudamericana o asiatica che ci tiene all’oscuro sulle nefandezze che quotidianamente vengono compiute.

    Abbiamo una classe dirigente che ha fatto diventare questo Paese lo zimbello del mondo, un Paese non affidabile, non credibile.

    Mi chiedo, e vi chiedo, come si può essere felici ?

  • 3
    DavidePc84

    Claudio meglio di così non potevi spiegare la situazione. D’accordo al 100%.Il problema è che di ignoranti ce ne sono veramente tanti in Italia. Continua Così!!!

  • 2

    Divisione dei poteri, legislativo esecutivo e giudiziario. Montesquieu dimenticò il potere informativo.

  • 1
    roby64

    Non sono d’accordo, ma d’accordissimo !

    Il problema, però, è anche l’overdose di informazione che spesso porta al corto circuito. Per noi in rete, anche se non tutti, accedere a fonti alternative è normale, ma lo zoccolo duro televisivo non lo smuovi manco a cannonate. E ti dicono: eh, ma Annozero, Ballarò… le trasmissioni alternative ci sono… io comunque sto notando una frattura verticale tra i “teledipendenti” e gli, chiamiamoli, “alternativi”. Non si parla più del contenuto di una notizia, ma solo se è vera o falsa. A volte, mi pare di essere quel matto che, sporgendosi dal cancello del manicomio dice al passante “Mi dica, siete in molti li dentro ?”

    • 1.1

      Scusa se ti rispondo al tuo commento ma fai un errore abbastanza evidente.I “Teledipendenti”non sono quelli che guardano la TV,ma quelli che sono stipendiati dalla TV.Quelli che stanno sempre davanti ai talk show sono “Televisionari” oppure “Teleguardoni”

    • 1.2

      Scusa se ti rispondo al tuo commento ma fai un errore abbastanza evidente.I “Teledipendenti”non sono quelli che guardano la TV,ma quelli che sono stipendiati dalla TV.Quelli che stanno sempre davanti ai talk show sono “Televisionari” oppure “Teleguardoni”

    • 1.3

      Scusa se ti rispondo al tuo commento ma fai un errore abbastanza evidente.I “Teledipendenti”non sono quelli che guardano la TV,ma quelli che sono stipendiati dalla TV.Quelli che stanno sempre davanti ai talk show sono “Televisionari” oppure “Teleguardoni”

  • 0
    tntmoriremott

    Bene, siamo riusciti ad avverare non il sogno, ma il peggior incubo di Platone. Nel suo tempo imputava lo sfacelo di Atene allo stesso gruppo che oggi governa l’Italia. I Sofisti. 

  • -1
    sofiaastori

    Io metterei questo video: http://www.youtube.com/watch?v=sWON2Zk5Shw&feature=related

    riprende La Russa nel momento “fatale” e si comprende meglio la situazione.

    In quello che hai evidenziato, l’inquadratura finale riprende Fini e non si capisce bene cosa succede.

  • -2
    Samcreazzo

    Gran bell’articolo, come al solito, grazie Claudio

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

La violazione della legge sulla propaganda elettorale. Registrate e denunciate.

Registra e denuncia violazione della legge sulla propaganda elettorale Ancora adesso, mentre scrivo, a votazioni in corso, se aprite i social network vi potete imbattere facilmente nella propaganda a favore del Sì al Referendum Costituzionale. La campagna per il Sì in rete è stata invasiva e ai limiti dell'illegalità. Cosa dice la...--> LEGGI TUTTO

Grazie Giorgio Napolitano!? Chapeau!? Si sono bevuti il cervello!?

M5S Grazie Giorgio Stiamo parlando di Giorgio Napolitano? Quello che nel 2011 ha spianato la strada alla troika del governo Monti? Quello che ha firmato qualunque cosa? Quello che nel 2013, quando c'erano le consultazioni per formare un nuovo governo, ha chiamato al Quirinale Pdl e Pd ignorando il...--> LEGGI TUTTO

Ce lo chiede Beppe

Ce lo chiede Beppe Quindi, ricapitolando, il "collegio dei probiviri" di un movimento di democrazia diretta come il M5S è composto da tre nomi fatti per intero dal capo politico, senza che la "rete" possa nominarli non dico tutti, ma almeno un paio o anche uno solo. Peggio del direttorio dove...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

La lobby dello zucchero uccide – i nuovi documenti tenuti nascosti

la lobby dello zucchero uccideNEW YORK: Decine di scienziati, negli Anni 60, furono pagati dall'industria americana dello zucchero per sminuire il collegamento tra consumo di zucchero e problemi cardiaci e spostare così l'attenzione sui grassi saturi. A rivelarlo sono una serie di nuovi documenti scoperti recentemente da un ricercatore della University of California di...--> LEGGI TUTTO

Caro M5S, volete allargare il direttorio? Bene, ma dovreste fare così…

votazione online democrazia direttaBarbara Lezzi, senatrice M5S, ha rilasciato un'intervista al Fatto Quotidiano sulle questioni romane. L'ipotesi, che alcuni organi di stampa dicono condivisa anche dalla Casaleggio Associati, è quella di allargare il direttorio a 30/40 persone. Una vera e propria struttura di intermediazione (di quelle che ancora oggi non sono previste dal "Non...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Come funziona l’Italia: noi siamo quelli con il fiore in mano

Come funziona l'ItaliaCome funziona l'Italia Ecco come funziona la nostra società. Questa è l'Italia. E, ...caso mai cercaste il pallino "voi siete qui", in questo disegno noi siamo quelli con il fiore in mano....--> LEGGI TUTTO

I nanorobot a controllo mentale che vi osserveranno.

I NANOROBOT A CONTROLLO MENTALE CHE VI OSSERVERANNOPer la prima volta, una creatura vivente è stata controllata dall'uomo utilizzando esclusivamente il pensiero, grazie a nanorobot che hanno rilasciato all'interno di alcuni scarafaggi dosi programmate di farmaci, in risposta all'attività cerebrale di chi ha condotto l'esperimento. Una tecnica che - sostengono già alcuni - potrebbe essere molto utile per il trattamento...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Massimo D’Alema: è grazie a noi se M5S non ha vinto da solo!

Massimo D'Alema Massimo D'Alema fa la sua analisi del voto del referendum. Parla sarcasticamente delle rottamazioni di Matteo Renzi e afferma che se non ci fossero stati loro, il M5S avrebbe vinto da solo. ...GUARDA

I Cinque Stelle alla stampa: ora elezioni subito!

m5s-conferenza-stampa-iconaLa conferenza stampa del Movimento 5 Stelle alla Camera dei Deputati dopo la vittoria del No al Referendum Costituzionale. Davanti ai giornalisti, a tarda ora, dopo le dimissioni di Matteo Renzi, si sono presentati Vito Crimi, Danilo Toninelli, Alessandro Di Battista e Giulia Grillo, per dire al Presidente della Repubblica...GUARDA

Brunetta canta vittoria: Renzi ora si dimetta!

Renato Brunetta Brunetta canta vittoria: Renzi ora si dimetta!...GUARDA

Galloni e Rinaldi al Quirinale: ora Mattarella stralci il Pareggio di Bilancio

Galloni Rinaldi Quirinale Nino Galloni e Antonio Rinaldi salgono al Quirinale per chiedere simbolicamente a Mattarella che ora rispetti la volontà del popolo e si adoperi per rispettare la Costituzione italiana, stralciando subito il Pareggio di Bilancio ora Mattarella stralci Pareggio di Bilancio...GUARDA

Salvini – Vittoria del popolo contro i poteri forti di tutto il mondo

Salvini referendum La prima dichiarazione dopo gli Exit Poll che danno la vittoria del No a 55%-59% è di Matteo Salvini, che parla testualmente di "una vittoria del popolo contro i poteri forti di gran parte del mondo"....GUARDA

Renzi vs Gruber: volata finale sul Referendum

Renzi Gruber Referendum Otto e 1/2 Sintesi dell'intervento di Matteo Renzi, questa sera, a Otto e Mezzo, per la volata finale sul Referendum Costituzionale....GUARDA

La Santanché furiosa sui pallisti Pd diventa una bestia

la santanche furiosa sui pallisti pd diventa una bestia Daniela Santanché si infuria a Coffee Break sul voto di Forza Italia alla Camera sulla Riforma Costituzionale, e chiede il fact checking. Guarda anche: ...GUARDA

Referendum: le COJONATE di Franceschini e Poletti sulle ragioni del Sì

Referendum: le COJONATE di Franceschini e Poletti sulle ragioni del Sì Le cojonate di Franceschini e Poletti, ministri della cultura e del lavoro, a Tribuna Politica di Semprini, nel tentativo imbarazzante di difendere le ragioni del sì al Referendum Costituzionale, fanno sembrare le forziste Laura Ravetto e Anna Maria Bernini due emerite costituzionaliste. Tante fesserie tutte insieme...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>