Il popolo dei trasportabili

I medici di base non escono. Il ricordo del dottore che veniva a visitarti a casa è ormai una leggenda buona per intrattenere i più piccini nelle serate d’inverno. Del resto, una sentenza della Cassazione stabilisce implicitamente che non sono tenuti a farlo, a meno che il paziente non sia intrasportabile.

Aiutami a continuare a fare informazione libera

 

 

Ma quand’è che siamo intrasportabili? Non certo se soffriamo di un malanno stagionale:  in caso di influenza, tosse, catarro e mal di gola sappiamo bene che chiamare il medico è perfettamente inutile, anche solo per farsi consigliare uno sciroppo. Molto meglio rifornirsi da sé sui bancali delle farmacie o aspettare che vi passi. Siete certamente trasportabili. I bimbi con 40 di febbre? Si vestono anche nel bel mezzo di una tormenta e si portano in studio. Se poi il pediatra scopre che hanno la broncopolmonite fa la richiesta per il ricovero d’urgenza in ospedale e si mette la coscienza a posto: trasportabili. Una terrificante sciatalgia vi paralizza a letto da due giorni, che il più lieve colpetto di tosse vi causa dolori lancinanti e non c’è nessuno che possa farvi un’iniezione? Siete trasportabili. Da chi o cosa, visto che magari siete soli, non si sa, e non si sa neppure dove dovreste sdraiarvi, nella sala d’attesa di uno studio medico, visto che se non state perfettamente immobili in posizione orizzontale gridate come un iracheno torturato a Guantanamo Bay: per il vostro medico di base restate sempre e comunque trasportabili!
Per non essere trasportabili dovreste farvi incatenare mani e piedi agli scaffali dei pisellini in scatola e farvi murare vivi nella dispensa. E anche così, restebbe pur sempre a vostro carico l’onere di dimostrare che avete chiamato nell’ordine: un muratore, un fabbro, i vigili del fuoco, una squadra di artificieri, una pattuglia dell’esercito, una portaerei della Nato in servizio nel Mediterraneo e La Russa in persona a tirar calci e capate al cartongesso nel tentativo di liberarvi e rendervi trasportabili. Senza successo, si intende.
Così vi arrendete e, visto che siete soli, ancorché trasportabili, mandate un pony express a ritare le ricette, a comperare le fialette e le siringhe, e poi vi disarticolate come la ragazzina dell’Esorcista, digrignando i denti come Rambo, nel tentativo di farvi l’intramuscolare da soli. Urlate tanto che vi sentono perfino nelle strade, a diversi isolati di distanza, ma lui no: il vostro medico di base non vi sente. Non vi può sentire, perché nonostante dalle 8 alle 20 sia il vostro fottuto medico del cazzo e debba essere reperibile, in realtà potete chiamarlo solo entro le 10 del mattino, e solo per sentirvi dire che siete trasportabili. Se alle 10:01 vi si gonfia un grappolo di emorroidi che al confronto gli airbags del Mars Lander sono testicoli di topo, dovete parlare con una segreteria telefonica, impostata per non registrare i vostri messaggi, oppure dovete aspettare che si facciano le 8 di sera per chiamare la guardia medica. Lì, se vi va di culo e riuscite a prendere la linea, un dottore extracomunitario che a malapena parla l’italiano riescono a mandarvelo. Del resto, chi si ostina a chiedere al proprio medico una visita e, magari, un’iniezione, si sente rispondere che “se dovesse fare così per tutti!“… Porca puttana: ma certo che dovrebbe fare così per tutti! Sarebbe come dire che andate dal fruttivendolo, chiedete 5 Kg di arance e quello vi risponde: “se dovessi dare la frutta a tutti!“. Non ce la fai a fare il tuo lavoro per tutti? Prendi meno pazienti. Con meno pazienti non ti paghi la settimana bianca? Facciamo un bello sciopero e solleviamo il problema. Come mai non sento parlare di scioperi della classe medica? Stanno tutti bene? Ecco, invece i cittadini non stanno bene per niente, e in tutti i sensi.

Il medico di base nelle grandi città sta diventando un orpello inutile, un notaio che vidima le ricette e le impegnative per gli esami che tu, paziente informato, sei costretto a richiedere, nell’assenza totale di ogni forma di assistenza intelligente, proattiva e, Dio non voglia, vagamente empatica. Il popolo dei trasportabili è formato da organismi fragili, indifesi e senza tutele: sopravvivono solo gli individui fortunati, quelli facoltosi o coloro che hanno un medico in famiglia. Gli altri arrivano in ospedale solamente quando ormai è troppo tardi.

Che siano le nuove politiche di controllo demografico?

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

14 risposte a Il popolo dei trasportabili

  • 11
    GianniGirotto

    Mi permetto di approfittare di questo articolo di Claudio, sempre molto pungente, per ampliare l’oggetto del dibattere alla Sanità tutta intera, con le sue inefficenze ma sopratutto le sue corruzioni e gestioni personalistiche per il proprio tornaconto. Su tutto questo ed altro ancora è stato scritto un libro molto dettagliato, redatto da un medico con decenni di esperienza. Il libro si chiama “La Casta bianca”, e lo potete trovare leggibile in versione PDF sul web. L’articolo di presentazione è su http://giannigirotto.wordpress.com/2011/04/06/indispensabili-la-casta-bianca/

    Ringrazio Messora per lo spunto e l’ospitalità.

    Gianni

  • 10
    serenella spalla

    Mio padre era uno di quei medici che venivano a casa. Ricordo che da bambina spesso ero io a segnare le chiamate dei pazienti, lui stava in ambulatorio la mattina, mangiava, poi partiva per il giro di visite, tornava e apriva nuovamente l’ambulatorio, anche il sabato mattina. Molto di frequente la gente chiamava in piena notte e lui si alzava e andava, tante volte erano sciocchezze ma andava lo stesso anche se lo sapeva, i pazienti erano gente di famiglia di cui conosceva tutta la storia personale e clinica. Per fortuna sua è morto giovane, nel ’77, a vedere uno schifo come è ora si sarebbe fatto venire un infarto, lui che non aveva mai voluto neppure lavorare in ospedale perché diceva che era un ambiente marcio, corrotto, un “mestiere”(dicendolo con disprezzo). Ora il marcio è ovunque e nessuno più sente la professione medica come una sorta di missione per il bene comune, forse gli unici rimasti sono quelli di emergency, vera oasi di ciò che non è più. 

  • 9
    beppe1960

    Resto alquanto esterefatto da quello che viene scritto in questo articolo, forse sarebbe meglio non fare di tutta l’erba un fascio. Io non abito in una città bensi in un paese di circa 12000 abitanti e non avviene assolutamente quello che si dice .

    Il mio medico è disponibilissimo anche telefonicamente oltre alla prontezza nelle visite domiciliari da lui eseguite , malgrado abbia tantissimi pazienti , è sempre molto scrupoloso e attento, segue il suo lavoro con grande umanità e professionalità quindi appunto non si può generalizzare dipende come sempre dalle persone .

    Anche negli ospedali della zona ho trovato sempre o per lo meno nella maggior parte dei casi personale disponibile e paziente ,salvo qualche eccezione , che appunto è un eccezione

    Saluti Mazzoli Giuseppe

    Cast. fno AR

    • 9.1
      Giuseppe Alfio

      Ti sei risposto da solo quando dici che vivi in una cittadini di 12 mila abitanti. Purtroppo nelle grandi metropoli vivono milioni di persone, e per loro questo è quanto succede regolarmente.

  • 8
    OmarValente

    entro 10 anni avremo gli ospedali di emergency come se fossimo in una zona di guerra (difatto stiamo muovendo una guerra contro il buonsenso che stiamo vincendo brillantemente)

  • 7
    Emiliano Bruni

    Io per fortuna vivo ancora in un posto dove il medico di base viene a casa ed è sempre rintracciabile al cellulare.

    Certo, basta spostarsi di 10 Km in centri più grandi, è la situazione è esattamente quella descritta da Claudio

    • 7.1
      asclepio

      ce ne sono, ce ne sono.

      Le parole comunque vanno al vento.

      Invito i postatori (si dice così) a venere un giorno a seguire il mio lavor. Mio e degli altri 5 Medici Di Medicina generale che lavorano nel mio gruppo.

      Certo anche i pazienti si diano una mossa.

      Non se ne può più di gente che viene in studio per l a febbre da ieri sera, per il dolore da 3 ore, per la TAC che ha già prenotato perchè gliel’ha consigliata la zia, per sentire quel che ne pensiamo, tanto poi vado a pagamento dallo specialista.

      Per 20€ l’anno netti a pazienti (sì, avete letto bene). Il rimborso per aver uno studio e fare le ricette.

      Nel nostro gruppo questi pazienti li mandiamo a spigare. Forse è per questo che siamo tutti contenti.

      Pier Lorenzo Franceschi

      medico di campagna

  • 6
    archi

    Per quanto possa sembrati strano, chi pagherà la gestione dissennata delle finanze statali saremo noi cittadini, che pagheremo sempre più tasse per ricevere sempre meno servizi.

    Un sistema carino per dirci che quando non saremo più produttivi per questo paese possiamo pure schiattare… hai visto l’ultimo spettacolo di paolini su La7? Beh.. siamo ancora ai primi passi, ma ci stiamo indirizzando.

  • 5

    Noto con dispiacere che quello che all’estero era norma lo e’ ormai diventato anche in Italia. Ricordo quando mi venne la febbre a 40 in quel di Colonia. La mia ragazza chiamo’ il dottore (tedesco, naturalmente) che disse “Ma se il suo ragazzo ha 30 anni puo’ venire da solo da me, sono solo 5 fermate di tram non c’e’ bisogno che vanga a casa da voi” (!!)

    L’ ho mandato aff***ulo dal letto di dolore – fortuna che aspirina e paracetamolo funzionarono.

    Bah, siamo ormai una societa’ di lemmings.

     

  • 4
    platone

    Mi ricordo quando ero piccolo e veniva a casa il dottore per me era una festa ,era come uno della famiglia e i miei genitori lo trattavano con tuttti gli onori dell’ospite sacro (come deve essere l’ospite).Mi ricordo quando arrivava con la sua valigetta di cuoio, che sicurezza mi dava,era qualchecosa di molto umano.E questo il problema i politici e chi e’ al potere non ci trattano piu’ da esseri umani o forse sanno che tutti i veleni mediatici e lo stile di vita che ci inpongono (vaccini inclusi) loro sanno gia che di umano ci e’ rimasto poco.Siamo esseri umani chiusi dentro a un grande laboratorio shizzofrenico chiamato civilta’pero’ per chi e’ al potere questo fa molto comodo perche se togli la umanita a le persone gli togli i sogni e se gli togli sogni puoi finalmente comandarlo come un robot biologico a suo uso e consumo.La gente deve ribellarsi intelletualtemente e ritrovare la proria umanita’ sacrificando cose che adesso gli sembrano vitali e che invece con il tempo capiranno che non servono a nulla.Buona umanita’ a tutti.

    PS.MI PIACE ESPRIMERE I PIE PENSIERI IN QUESTO BLOG PERCHE LO RITENGO UNA PICCOLA MA GRANDE FINESTRA NEL PENSIERO SENSIBILE E  INTELLIGENTE.

  • 3
    tntmoriremott

    Ahahahaha, so che questo articolo vuole spronare politicamente gli animi a reagire ma l’ironia pungente sulle emorroidi mi fa sbellicare…

    Pensa un po’ che nella mia città, Orbassano, ci sono stati diversi scandali riguardo ai medici “della mutua”. Segretarie che prescrivevano farmaci a chicchessia, medici che non toglievano dall’elenco dei clienti morti o ex clienti per continuare a prendere le commissioni e ancora medici che hanno così tanti pazienti che bisogna pagare un extra per parlare con loro, altrimenti ci si becca la segretaria che non va in vacanza da 2 anni perchè c’è troppo lavoro (e se ci prova è licenziata).

    Chissà se mio nonno di 94 anni, con le gambe desensibilizzate dall’ Herpes Zoster e una broncopolmonite cronica da fumatore risulta trasportabile.

  • 2
    nerone 1952

    ricordo il mio medico Gianfranco C. che mi ha curato dal 1970 al 2005, fino alla sua pensione. Se lo chiamavo mi diceva sempre che non sapeva se riusciva a venire, e dopo mezz’ora al massimo arrivava! Quando ha comunicato che si sarebbe ritirato dal lavoro,gli ho fatto confezionare un Borsalino su misura con la dedica interna “dott. Gianfranco……” e l’ho visto con le lacrime agli occhi dalla felicità. Eppure era ben poca cosa in confronto all’opera di un medico che si è guadagnato fino all’ultimo centesimo preso. Tutt’oggi mi ferma per chiedermi come stò riguardo a questa o quella patologia, da non credere!!!  Adesso ho un dottoressa che comunque si impegna molto nelle visite, tantè che arriva in ambulatorio con almeno un’ora di ritardo, ma si ferma sempre oltre l’orario previsto. Sono sicuramente un fortunato, ma confermo che in giro tira una brutta aria e che le cose sono destinate fatalmente a peggiorare: Occhio alla ghirba…..

     

  • 1
    zapata

    Que picnhe cabrones estos burocratas siempre a cingar la madre al pobre pueblo,pero todo termina asta la dictatura mas sangrienta.No se  desperan hermanos lo mas emportante y estar unido hasta la victoria siempre.Un saludo a los hermano italiano.

    HASTA LA VISTA HERMANOS

  • 0
    fabrix62

    pazienza la scarsa propensione al dare se non costretti, ma costano alla collettività quanto una ferrari ultimo modello!!! nessuno si è mai preoccupato di verificare quest’ aspetto??  perchè guadagnare anche € 12000 dodicimila mensili, a fronte di un servizio quasi inesistente e talvolta inutile ?? perchè non ci leviamo di torno queste sanguisughe del sistema ?? mandiamoli a lavorà per 1000 euri al mese, poi vedi come saltano ad ogni occasione sveglia italiani ci stanno sfruttando come animali da soma sveglia!!!

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Il complotto di tutti i complotti.

ventotene il complotto di tutti i complotti Questo è il Manifesto di Ventotene, incensato su larga scala da tutti i politici come il pilastro fondante dell'Unione Europea, come simbolo di democrazia e di libertà. La prova provata che tutto quello che denunciamo da anni è vero. Il complotto di tutti i complotti. La teorizzazione...--> LEGGI TUTTO

Euroinomani: Diego Fusaro e la verità che Porro finge di non capire.

Euroinomani Diego Fusaro: "Appurato il fatto evidente, conclamato, che l'Europa è il nostro problema oggi, per il fatto che sta imponendo politiche depressive, di austerità, di lotta contro i diritti del lavoro e contro i diritti sociali, vi è una sorta di dogmatismo generalizzato che ripete come soluzione, come...--> LEGGI TUTTO

Miracolo della Boldrini: riesce a farmi dare ragione a Pierluigi Battista

Pierluigi Battista - Fake News - Fake What di Pierluigi Battista Peccato, che delusione. Questo dibattito sulla «post-verità», sulle fake news , sul mare di bufale che si amplificano sulla Rete ha preso una brutta piega, persino un po’ paranoica. Peccato, perché da interessante discussione sul valore e la qualità dell’informazione, il nuovo...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Il TG1 censura la Raggi. Scatenate uno #ShareStorm

Molti dei lettori di questo blog trasaliranno ascoltando alcune frasi fatte del discorso che oggi Virginia Raggi ha tenuto di fronte ai leader europei. L'Europa come "progetto visionario", come "eredità gioiosa e impegnativa", che "dobbiamo realizzare noi" perché "non poteva realizzarsi in un giorno". ...--> LEGGI TUTTO

Oggi attaccano Byoblu.com. Ma sarà presto un attacco contro tutti i dissidenti.

di Pino Cabras su MegaChip Fa molto bene Claudio Messora a sottolineare che il vero obiettivo della campagna contro le 'fake news' non erano certo quei cialtroni che infestano il web di notizie false, razziste e irresponsabili per acchiappare clic, che pure ci sono e da chissà...--> LEGGI TUTTO

Anche il ministro del Tesoro UK, contro la Brexit, adesso passa tra i grandi speculatori

Ministro del Tesoro UK - Non voleva la Brexit - Ora passa in BlackRock Un altro leader politico europeo (cfr: "E Barroso passa a Goldman Sachs! Taaaaac!") imbocca la cosiddetta “porta girevole” dell’alta finanza. George Osborne, per sei anni ministro del Tesoro britannico fino al referendum sull’Unione Europea del giugno scorso, ha accettato un’offerta della BlackRock per diventare consulente del...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Fusaro Vs Friedman – L’immigrazione è deportazione di massa: nuovi schiavi contro vecchi schiavi.

Fusaro Vs Friedman Diego Fusaro: "La storia delle ONG che vanno a prendere i poveri migranti che rischiano di annegare è la grande narrazione edulcorante con cui si mettono in pace le coscenze. Il compito della filosofia però è pensare altrimenti e criticare l'esistente, rovesciando le mappe dominanti. Continuiamo...GUARDA

Sgarbi vs Telese: Io non me ne vado, te ne vai tu!

Sgarbi Vs TeleseVittorio Sgarbi manda a quel paese la Costamagna e Luca Telese, e all'invito a lasciare lo studio risponde al conduttore di andarsene lui. Il tema è quello della legittima difesa dagli intrusori in ambito domestico. ...GUARDA

Becchi: la prova che la Germania ha creato l’euro per metterla in quel posto a noi

BECCHI PROVE EURO GERMANIA Paolo Becchi esibisce le prove in diretta tv del fatto che la Germania sapeva che grazie all'Euro "lo avrebbe messo in culo agli italiani". Potremmo svalutare la nostra moneta, e dunque tornare ad essere competitivi, ma ecco pronta la replica: svalutando crescerà l' inflazione. Vale...GUARDA

Diego Fusaro: ma quale new economy? Si chiama lavorare per niente!

Fusaro Diego Fusaro sulla cosiddetta "new economy". Dal caso Amazon in poi, è chiaro che si tratta di un nuovo sistema di sfruttamento dei lavoratori. Il lavoro prevede che ci siano dei diritti e che il lavoratore venga considerato alla stregua di un essere umano portatore di dignità e...GUARDA

Beppe Grillo a Sanremo 1989 – Le penali se dico che i socialisti rubano

Beppe Grillo Sanremo 1989 play Beppe Grillo a San Remo 1989, comunica il suo compenso in diretta e legge le penali previste dal contratto se dice che i socialisti che rubano....GUARDA

Fake news e post-verità: a chi conviene?

fake news post-verità icon play Fake news e post-verità: ormai non parlano d'altro. In Germania, dove presto ci saranno le elezioni, Facebook incarica una organizzazione (finanziata tra gli altri da George Soros) di marchiare a fuoco le notizie ritenute inattendibili. Ma "Fake news", "post-verità" e "debunker" sono solo neologismi, è la neolingua per...GUARDA

Sovranità vs Inflazione – Scontro plastico tra Marco Mori e Salvo Cozzolino

Mori Vs Cuzzolino - Sovranità vs InflazioneMarco Mori vs Salvo Cozzolino è uno scontro che mette in scena il classico campionario degli argomenti contro la sovranità monetaria: inflazione, debito, helicopter money e tutto il resto. Solo una precisazione aggiuntiva per Cozzolino: qualcuno gli dica che dal 1946 al 1970 l'economia andava bene, anche in condizioni di...GUARDA

Lupi ai Cinque Stelle: il referendum sull’euro non lo farete mai. Solo demagogia!

Maurizio Lupi, durante le dichiarazioni di voto per la fiducia alla Camera sul Governo Gentiloni, si rivolge ai Cinque Stelle accusandoli di demagogia, e spiega perché il referendum sull'Euro non si può fare....GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>